Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Jet abbattuto e imperialismo sovietico

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 novembre 2015

Ucraina-gra“Il blocco del flusso di gas verso l’Ucraina da parte di Gazprom, con seri rischi per il transito di gas verso l’Europa, è un segnale preoccupante alla luce dell’episodio di ieri del jet russo abbattuto. In realtà l’obiettivo di Putin è mettere in difficoltà l’Occidente e a questo scopo potrebbe riaprire conflitti congelati come, appunto, quello in Ucraina o in Georgia. La sua tattica è quella di mettere spilli nel fianco dell’avversario e di utilizzarli a seconda del momento”. A dirlo è Paolo Alli, Capogruppo Area Popolare (Ncd-Udc) in Commissione Affari Esteri e Vice Presidente dell’Assemblea Parlamentare Nato. “Tra Russia e la Turchia – conclude – ci sono forti legami di affari. Pertanto anche l’episodio di ieri ha come unico obiettivo riaprire le tensioni con la Nato. Come anche il conflitto in Siria, dove Putin attacca i ribelli che gli stessi americani hanno addestrato, è uno scontro con l’Occidente e in particolare gli Stati Uniti. Pertanto, è opportuno che Obama batta un colpo e non stia a guardare altrimenti il rischio è che a farne le spese in tutto ciò sia solo l’Europa”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: