Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 3 dicembre 2015

Inaugurata in Perù il Parco Nazionale della Sierra del Divisor

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 dicembre 2015

perù sierra del divisorÈ stata ufficializzata lo scorso 8 novembre dal presidente della Repubblica Ollanta Humala Tasso la trasformazione della Sierra del Divisor in Parco Nazionale.
L’area protetta della Sierra del Divisor si estende su oltre 1,3 milioni di ettari di foresta nelle regioni di Loreto e Ucayali, al confine con l’amazzonia brasiliana: un immenso patrimonio di biodiversità che comprende 42 insediamenti, 21 comunità indigene (di cui almeno una mai entrata in contatto con l’esterno), 1.000 specie di piante, 300 specie di pesci, 109 di anfibi e rettili, 570 di uccelli e 64 di mammiferi.
Secondo le autorità, la tutela della Sierra del Divisor avrà ripercussioni positive non solo sul benessere delle popolazioni che vivono nell’area amazzonica (l’acqua che proviene da questa zona viene utilizzata in agricoltura e alimenta centri come Orellana e Requena), ma anche sulla salute dell’intero Pianeta: l’istituzione della riserva porteràin quest’area fondi internazionali che dovrebbero contribuire in maniera significativa a contrastare il disboscamento e lo sfruttamento intensivo della regione e a preservare uno degli indispensabili polmoni verdi della Terra.La creazione di quest’area protetta segna inoltre un ulteriore passo avanti che il Governo peruviano sta compiendo a favore della tutela di un patrimonio naturale prezioso e fragile, da custodire e consegnare alle generazioni future.
Il Parco Nazionale della Sierra del Divisor non è per il momento accessibile ai turisti, ma nei pressi dei suoi confini sorgono aree protette importantissime, già attrezzate per l’accoglienza dei visitatori: il Parco Nazionale del Manu, dove vivono alcune tribù indios che conducono un’esistenza tradizionale, basata su caccia e pesca, la Riserva Nazionale di Tambopata, dove si rifugiano colonie di coloratissime are, e la Riserva Nazionale Pacaya Samiria, dove vive il raro delfino rosa.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Uso di fondi per disastri

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 dicembre 2015

terremotoParigi Mentre sono in corso i negoziati per un accordo sul clima, il Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (WFP) e la Federazione internazionale delle società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa (IFRC), insieme alla Croce Rossa tedesca (GRC), annunciano che un nuovo approccio alla risposta umanitaria basato su un insieme di previsioni potrebbe trasformare il sistema umanitario. Si tratta di mettere a disposizione fondi per la preparazione e la risposta ai disastri prima che le crisi colpiscano e, allo stesso tempo, fornire i fondi necessari per attività di costruzione della resilienza.Il Food Security Climate Resilience Facility (FoodSECuRE) del WFP cambierà il modello umanitario da un sistema reattivo a uno che si proietta in avanti e salva più vite, oltre a tempo e denaro. Sia FoodSECuRE che un progetto della Croce Rossa in Uganda (uno dei vari progetti pilota, della Croce Rossa-Mezzaluna Rossa, di finanziamento basati sulle previsioni) sono stati attivati nelle ultime settimane per affrontare i disastri connessi al clima, per rispondere alle drammatiche previsioni di El Niño e ale condizioni climatiche estreme.Una risposta preventiva non solo protegge le vite delle persone ma serve anche a risparmiare denaro, secondo una nuova ricerca del WFP. Nel 2015, un’analisi FoodSECuRE in Sudan e in Niger ha mostrato come un sistema basato su previsioni diminuirebbe il costo della risposta umanitaria del 50 per cento.FoodSECuRE rilascia i fondi prima dei disastri, ma si assicura anche che i fondi siano disponibili nell’intervallo tra diversi cicli di disastri, perché solamente attraverso finanziamenti affidabili e pluriennali le persone vulnerabili possono costruire la resilienza agli effetti del cambiamento climatico.“Il sistema umanitario è sempre più carente finanziariamente e operativamente. Un aumento nei disastri climatici richiede risposte in più luoghi e per periodi più lunghi. Abbiamo bisogno di nuovi approcci. Ora abbiamo gli strumenti per rispondere prima che un disastro colpisca e nell’intervallo tra disastri ricorrenti – è l’unico modo per aiutare le persone vulnerabili ad uscire dal ciclo di fame cronica e povertà, per sempre,” ha detto la Direttrice Esecutiva del WFP, Ertharin Cousin. “Trasformare FoodSECuRE in un significativo strumento globale richiederà 400 milioni di dollari.”In Guatemala e Zimbabwe, i fondi sono stati rilasciati attraverso FoodSECuRE in aree dove il rischio di siccità è alto a causa di El Niño. Gli agricoltori hanno seguito un corso di formazione su come far crescere coltivazioni resistenti alla siccità e su come cambiare le loro pratiche agricole al fine di conservare sia il terreno che l’acqua, in modo che, anche se il raccolto dovesse andare male, le persone avranno ancora cibo a disposizione.Disastri climatici in aumento, bisogni umanitari e meccanismi di finanziamento a breve termine vogliono dire che nuovi approcci sono urgentemente necessari. FoodSECuRE unisce meccanismi di previsione meteorologica scientifica con finanziamenti flessibili a lungo termine che aiutano le persone a costruire la resilienza.La Croce Rossa Mezzaluna Rossa ha sette progetti pilota in corso, nel mondo, con questo nuovo approccio. “Con previsioni del tempo e del clima all’avanguardia, possiamo mettere in moto le azioni necessarie alla preparazione ai disastri,” spiega Gary Conille, Sottosegretario generale dell’IFRC. “Ora, ciò di cui si ha bisogno è una strategia complessiva per finanziare lo sviluppo e la messa in opera dei sistemi di finanziamento basati su previsioni a livello nazionale e internazionale.”
In Uganda, i finanziamenti provengono da un nuovo fondo di preparazione della Croce Rossa tedesca (GRC) per permettere alla Croce Rossa Uganda di distribuire materiali sulla base di previsioni di alluvioni. Con pochi giorni di preavviso dall’innalzamento dei livelli delle acque, i volontari della Croce Rossa hanno distribuito pastiglie per purificazione dell’acqua e materiali per la protezione da alluvioni a centinaia di famiglie vulnerabili. Si tratta di un progetto finanziato dal Ministero Federale per la Cooperazione Economica e lo Sviluppo tedesco.“A causa di El Niño, che sta colpendo questo paese, il governo ugandese e la Croce Rossa dell’Uganda hanno potuto intraprendere degli interventi preventivi in Uganda,” ha detto il Ministro dell’Uganda Musa Ecweru alla conferenza “Understanding Risk and Finance” ad Addis Abeba. “Questa è un vero punto di svolta rispetto alla tradizionale attesa dell’evento prima che si agisca.”
Il Piano d’Azione sul Clima del Ministero degli Affari Esteri tedesco, coordinato dalla Croce Rossa tedesca, nel frattempo, si concentra sui progetti pilota di finanziamento basati su previsioni climatiche del WFP o istituzioni nazionali in Bangladesh, Repubblica Domenicana, Haiti, Mozambico, Nepal, Perù e Filippine.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Troisième année pour “Tu n’es pas un ennemi!”

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 dicembre 2015

università europea romaNouvelle édition de l’Atelier de communication fondé par le journaliste Carlo Climati pour la diffusion de la culture du dialogue et de l’accueil. L’Université Européenne de Rome a démarré sa troisième année d’activité pour l’Atelier de communication “Tu n’es pas un ennemi!”, fondé et dirigé par le journaliste Carlo Climati. L’Atelier se propose de sensibiliser les jeunes à une nouvelle forme de communication, qui ne considère pas l’Autre un ennemi et qui repose sur le dialogue et l’acceptation tranquille de l’autre.
Cet Atelier est à la fois théorique et pratique. Il fait partie des activités de responsabilité sociale de l’Université Européenne de Rome. Il explore les différentes formes de communication dans le monde d’aujourd’hui à travers le journalisme, les réseaux sociaux, la musique à la radio, la télévision et le dialogue dans la vie quotidienne.
“Tu n’es pas un ennemi!”. Voilà la devise, l’idée de base de cet Atelier. Les jeunes sont encouragés à voir les autres avec un nouveau regard, à créer des langages qui puissent représenter un pont pour tous et contribuer à la démolition des murs, des obstacles, des soupçons et de la méfiance.
À la fin de l’Année de cours, les écrits des jeunes seront publiés dans la collection “Uer Magazine”, gérée par les étudiants eux-mêmes.
“Souvent, on pense que la communication repose sur un fleuve de mots et d’opinions. En fait, la première règle d’une bonne communication n’est pas de savoir parler, mais savoir écouter “, a déclaré Carlo Climati.
“Tout être humain possède une valeur. Aller à sa rencontre et l’écouter veut dire ouvrir son cœur à une communication authentique, alimentée par un dialogue tranquille.
Mais pour ce faire, nous devons, avant tout, battre la non-culture du préjugé. C’est cette sensation qui nous pousse à ne pas communiquer avec les autres, car, à l’intérieur de nous, nous avons déjà jugés, catalogués, rejetés, mis de côté les autres.
Il arrive souvent d’avoir cette attitude de fermeture envers l’autres. Nous ne l’approchons pas car il a des idées différentes des nôtres ou qui sait quoi d’autre qui nous pousse à avoir un parti pris contre lui”
“Le préjugé est une chose terrible parce que, comme son nom l’indique, c’est un jugement rendu au préalable. Avant de se connaître véritablement, de s’embrasser et de se regarder dans les yeux”, a-t-il expliqué Carlo Climati.
«Parfois, le préjugé peut devenir une arrêt à mort, parce qu’il tue la communication, le dialogue, la possibilité de trouver un nouvel ami. Voilà comment naissent les murs, les guerres, les silences, les conflits non résolus de la vie quotidienne.
Surmonter les préjugés veut dire retrouver notre nature de communicateurs et d’humains la plus authentique prêt à l’accueil et au dialogue avec tous dans la sérénité ».

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: | 1 Comment »

Third year for: “You are not an enemy!”

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 dicembre 2015

climatiThe Communication Workshop has started. It was established by the journalist Carlo Climati, to disseminate the culture of dialogue and welcome.At the Università Europea di Roma (the European University of Rome) the third year of the Communication Workshop activity has started, entitled “You are not an enemy!”, established by the journalist Carlo Climati.The goal of the Workshop is to make youngsters aware that there is a new way of communicating based on dialogue and serene reception of others without considering them enemies.
The workshop, theoretical and practical, is part of the social responsibility activity of the Università Europea di Roma. It explores the various ways to communicate in today’s world ranging from journalism to social networks, from music to radio-broadcasting, from tv-broadcasting to daily life dialogue. “You are not an enemy!” is the motto, i.e. the catch phrase of the Workshop. Youngsters are encouraged to see others with a new glance, to create communication languages representing a link with everyone, thereby contributing to breaking walls, obstacles, suspicion and distrust.
At the end of the academic year, the articles written by youngsters are published in the collection “Uer Magazine”, supervised by the students themselves. “You often think that communication is based upon torrent of words and opinions. Actually, the basic rule of good communication is not to be able to talk but to listen,” Carlo Climati stated.
“Each human being is praiseworthy . Meeting and listening to him, means to open one’s heart to a genuine communication nourished by a serene dialogue.”However, to do this, we need to defeat the non-culture of prejudice. It is that feeling which leads us not to communicate with others because, inside us, we have already judged and labelled them putting them aside and sending them away.
Very often we have this type of attitude, withdrawing from our fellow neighbour. We don’t approach him because he has different ideas from ours. God knows what he might have that causes us to have a prejudice against him. “The prejudice is a terrible thing because, as the word itself says, it is a pre-judgement. A judgement expressed before knowing the person really, before hugging each other and looking into one’s eyes,” Carlo Climati explained.“Sometimes, the prejudice can be a death sentence, because it kills communication, dialogue, and the possibility of finding a new friend. This is how walls are built as well as wars, silence, and unsolved conflicts of daily life.
Defeating prejudices means to find our most genuine nature to communicate as human beings, serenely ready to welcome and to dialogue with everyone.” (photo: climati)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Protection gaps risk exposing children with disabilities to abuse

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 dicembre 2015

Boys and girls with disabilities are more likely to be victims of physical and sexual violence, and neglect, than those without disabilities. They are also more likely to be less well protected, as they can fall between the cracks of generic protection for children and for people with disabilities, finds the latest report from the EU Agency for Fundamental Rights (FRA). There is therefore a need to target children with disabilities explicitly in national child protection systems, as well as in relevant policies and actions, so they are fully included into society, living a life free of violence.“We must protect children with disabilities more effectively against violence, abuse and bullying,” says FRA Director a.i. Constantinos Manolopoulos on the eve of the international day of persons with disabilities. “The EU and its Member States need to take steps to address this largely invisible issue. Children with disabilities need to be able to live without fear in a society where they are fully integrated.”The report ‘Violence against children with disabilities: legislation, policies and programmes in the European Union’ examines the forms, causes and settings of violence against children with disabilities and suggests steps to tackle it.
While official figures on the numbers of children with disabilities and the extent of the violence they suffer are not available, this report points to the vulnerabilities of such children resulting from social isolation, stigmatisation and their greater reliance on care and support.
The report also indicates where the EU and its Member States can best intervene to better protect children with disabilities:
An integrated approach to child protection: Child protection services should provide comprehensive support to children with disabilities and their families, taking into consideration all aspects of the child’s life.
Countering isolation and separation: Greater efforts are needed to ensure inclusive education, combat prejudice and build more inclusive societies.
Enhanced and coordinated support: Member States should ensure appropriate coordination mechanisms, such as a focal point, to bridge the work of different professionals. This includes professionals in areas such as healthcare, social services, education, the judiciary, and victim support services.
Promoting child-focused prevention and child participation: Member States should ensure that children with disabilities are represented, directly and through representative and family organisations, when designing, implementing and monitoring laws, policies, services and measures addressing violence.
The report also refers to examples of existing protection and prevention measures that address professionals, families or children with disabilities themselves.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

EU PNR: lead MEP optimistic on prospects of a deal meeting Parliament’s concerns

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 dicembre 2015

europa comunitariaCivil Liberties Committee MEP Timothy Kirkhope (ECR, UK), who is leading three-way talks with the Council and Commission on the EU Passenger Name Record (PNR) proposal on the use of air passengers’ data to fight terrorism and serious transnational crime, briefed the committee on their progress on Tuesday. The rapporteur, who listed the key issues in the ongoing negotiations, was optimistic that a deal addressing Parliament’s concerns could be struck by the end of this year.The EU PNR proposal would oblige airlines to hand their passengers’ data to EU countries in order to help the authorities to fight terrorism and serious transnational crime.Mr Kirkhope noted that four “trilogues” (three-way talks between Parliament, Council and Commission negotiators) have now taken place. The fifth one is scheduled for 2 December, and the sixth for 15 December.He went on to say that progress had been made on key issues and praised the “good cooperation between the political groups” in Parliament. “I am quite determined to reach an agreement that the majority can support”, he added.On the question of which flights are to be included in the scope of the EU PNR directive, Mr Kirkhope recalled that member states would like to have “intra-EU flights” included. If these are not covered by the directive, member states will “give up any harmonised EU system and will go on with their own national PNR systems”, he said..On the data retention period, Mr Kirkhope recalled the “considerable divergence” in the positions of the three institutions (the Council had asked that data be retained for five years before being “masked out”, whereas the committee’s mandate said 30 days). Negotiations on this are still under way.The list of offences covered, the provisions on non-carrier economic operators inserted by the committee, the information sharing advocated by MEPs and the relationship between the EU PNR and the data protection package were among other issues mentioned by the rapporteur. “Something I am not compromising on is a full review mechanism (…) in order to ensure that the legislation works and is effective”, he said.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Catella: Fintechs muscle their way into traditional banking districts

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 dicembre 2015

London.bankofengland.arpIn the European office space markets, traditional banks and insurance companies normally account for approximately 25% of annual demand. Their business models are currently being challenged by fast and innovative start-up companies, and this will have an impact on future demand for office space. In its latest Market Tracker, Catella Research has examined the dynamic representatives of the so-called fintechs (IT start-ups within financial services) as they are set to edge out the traditional providers and occupiers of office space in the financial services sector. “The finance sector is currently undergoing a process of fundamental change. A comparison over time of the number of employees in this industry shows that, while there were 9% more people working in the finance sector at the major European hubs in 2014 compared with the ten previous years, the demand for office space nonetheless fell by 17%. This suggests that space is being used more efficiently,” says Dr. Thomas Beyerle, Head of Group Research at Catella.There are now more than 12,000 fintech companies around the world. The majority are based in the UK, followed by Nordic countries Sweden and Finland. The UK is a major market and is highly tech-savvy, and London’s financial centre is currently acting as a catalyst. The growth driver in the Nordic countries is a desire to become international.The analysis indicates that the vast majority (68 %) of European fintechs prefer inner-city locations. These are often a city’s ‘in’ districts, boasting a high concentration of businesses, ease of access and a wealth of trained manpower.Our analysis has highlighted the following real estate-related effects and developments:
Rising rent levels due to high demand for office space
Short-term leases (1–3 years)
Concentration in city centres – especially in central locations
Flexible working models (co-working/shared working space)
Modern workplaces (with/without office furniture and equipment)
Catella Research expects to see demand for office space from the traditional banking sector in Europe fall by around 30 % between now and 2020, with approximately half of this drop potentially being offset by the new fintech segment. “In the next few years, fintechs will move in to at most 50 % of the office space vacated by traditional banks. According to our forecasts, the remainder of the office space will then probably reappear in the market as residential,” concludes Beyerle.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Christmas concert

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 dicembre 2015

concerto natale.gifToronto Sunday, December 13, 2015 – 3:30pm St. Michael’s College School – Centre for the Arts 1515 Bathurst St.. Michael’s College School – Centre for the Arts – 1515 Bathurst Street, Toronto Presented Christmas concert by: Istituto Italiano di Cultura, Consolato Generale d’Italia, Centro Scuola e Cultura Italiana, Accademia Internazionale di Arte e Cultura, and Camera commerce. Free tickets available to be picked up in person at Istituto Italiano di Cultura – 496 Huron St. The Wine Cocktail Reception is sponsored by Scotiabank and Oltrepò Pavese. Performers
Lucia Cesaroni…………. soprano
Jessica Scarlato……….. soprano
Isabella Bison… baroque violin
Marco Cera…………….. “ oboe
Margaret Gay…………. “ cello
Stefano Marcocci……. ” viola
Jennifer Szeto… piano accompanist
Coro Decima Sinfonia
Abbazia Pescasseroli (Abruzzo)
Direttrice Anna Tranquilla Neri
Musicians
Emanuele Nico Berardi (bagpipes)
Antonello Iannotta (percussions and flutes)
Grimoaldo Macchia (piano)
Maria del Mar Raguzzi (squeeze box)
Artistic Direction Alberto di Giovanni (foto: concerto natale)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Parliament and Council close to a deal on EU Passenger Name Record (PNR) directive

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 dicembre 2015

european commissionA provisional deal on EU rules regulating the use of air passengers’ data to fight terrorism and serious crime came within sight at the fifth “trilogue” (three-way talks between Parliament, Council and Commission negotiators) on Wednesday afternoon.Parliament’s Civil Liberties Committee lead negotiator on the EU PNR proposal, Timothy Kirkhope (ECR, UK), has asked Coreper (committee of EU member states’ permanent representatives) to move closer to the Parliament’s position on the maximum time that unmasked data can be stored. The Council is asking for nine months, whilst Mr Kirkhope believes that a maximum of six months would be more proportionate.Mr Kirkhope said:”I am working to ensure the Parliament can get the best possible deal. Of course both sides are having to compromise, but I believe nine months is too long for unmasked data to be kept. If the Council can move on this point then I believe we will have an agreement that I can present to the Civil Liberties Committee for approval.”I still believe that an EU PNR system with robust protections for personal data is far preferable to 28 EU PNR systems and a patchwork of regimes. We are almost there on a deal, and I hope the Council will take the offer on the table.”
Coreper is expected to discuss the request this evening. If it accepts, the Parliament’s Civil Liberties, Justice and Home Affairs Committee is expected to vote in the coming week. The draft directive will then be put to a vote by Parliament as a whole in early 2016 and formally approved by the EU Council of Ministers.Member states will have to transpose the EU PNR directive into their national laws at the latest two years after its entry into force.The UK and Ireland have opted in to this directive, while Denmark has a “blanket” opt-out for justice and home affairs legislation.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

COP21 : accélérer la transition énergétique mondiale

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 dicembre 2015

paris1Paris. Ce Policy paper de Thomas Pellerin-Carlin et Jean-Arnold Vinois revient sur le défi majeur que constitue le changement climatique: porteur de menaces, il est aussi l’occasion de transformer nos systèmes énergétiques pour créer de l’emploi et favoriser une transition énergétique mondiale plus respectueuse de l’environnement, de la santé et de la dignité humaines.
1. Le changement climatique et la transition énergétique ont déjà commencé
2. La COP21 doit envoyer des signaux forts en vue d’accélérer la transition énergétique
3. Après la COP21 : construire une Union de l’énergie qui accélère la transition énergétique mondiale

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Libro: Il lillà bianco – Liliana di Marlisa Albamonte

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 dicembre 2015

il lillà biancoCosenza Sabato 5 dicembre 2015, alle ore 17.00, nella prestigiosa Sala “Gullo” della Casa delle Culture, sarà presentato Il lillà bianco – Liliana (The Writer Edizioni), un interessante volume di Marlisa Albamonte.Interverranno all’iniziativa, moderata dallo scrivente: Rosaria Succurro, assessore comunale; Elvira Graziani, direttrice della Biblioteca Nazionale di Cosenza e l’autrice.Questo romanzo, come il precedente L’ho fatto per amore – Giulia, ha una narrazione veloce, semplice, diretta. Racconta momenti di vita vissuta, con garbo e sensibilità. Il lavoro di Marlisa Albamonte è utile proprio in periodi come questi dove si impone l’ossessiva affermazione del denaro e della carriera e l’umanità, la fragilità delle persone viene considerata se non negativa, almeno marginale. Il volume si pregia di un’appropriata prefazione, curata da Elvira Graziani. (foto: il lillà bianco)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I super batteri si possono sconfiggere?

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 dicembre 2015

batteri patogeniUna ricerca scientifica dai contenuti allarmanti ed una serie sensazionali di articoli di giornale sui batteri multiresistenti hanno raggiunto l’apice. La preoccupazione accademica e politica per le conseguenze di batteri multiresistenti sulla salute delle persone è in aumento. A peggiorare la situazione, sembra che ci sia una mancanza di modi efficaci per contrastare i superbatteri che resistono anche al più forte dei super-antibiotici. “Se gli scienziati parlano di era ‘post-antibiotica o apocalisse antibiotica’, occorre alzare non solo il livello di guardia ma fare da subito ciò che è possibile fare” ha detto Alberto Rodolfi, Presidente della Copma.Questo mese, sul giornale medico ‘The Lancet’, a scrivere sono David Paterson e Patrick Harris dell’Università australiana del Queensland, dicendo che è arrivata una nuova era critica per l’uso di antibiotici in campo veterinario e della salute umana.”Gli studi condotti da ricercatori dell’Università di Ferrara suggeriscono che si può fare qualcosa”, ha detto di Rodolfi di Copma. “Con il PCHS basato su microrganismi probiotici è possibile avere un ambiente più sano, con bassa e stabile presenza di germi potenzialmente patogeni; agire quindi senza indugio sul piano dell’ambiente. In primo luogo, deve essere ridotto questo primo livello di rischio,” afferma l’amministratore delegato di Copma, Mario Pinca.“Si è concluso da poco un nuovo studio sull’impatto del sistema di sanificazione PCHS sul microbiota delle superfici ospedaliere, afferma il Prof. Sante Mazzacane Direttore del Centro di ricerca Universitario CIAS,” da un lato, ciò conferma i risultati che sono già oggetto di precedenti pubblicazioni scientifiche internazionali per quanto riguarda la sicurezza e l’igiene, dall’altro, evidenzia nuove possibili scenari concernenti la riduzione della resistenza posseduta da patogeni come risultato dell’applicazione di questi protocolli. I risultati sono ora in corso di pubblicazione su riviste scientifiche internazionali.Mario Pinca ha aggiunto: “La tempistica di questo nuovo studio è fondamentale, perché, come ‘The Lancet’ ha riferito, in Cina è stato osservato un nuovo gene che rende i batteri molto resistenti ad una classe di ultima istanza di antibiotici. Il gene è stato trovato nelle persone e suini in Cina – anche in campioni di batteri con potenziale epidemico.”
L’agenzia di stampa Reuters ha riferito che Laura Piddock, professoressa di microbiologia presso l’Università di Birmingham in Gran Bretagna ha scritto: “Tutti gli utilizzi del polimixine devono essere ridotti al minimo il più presto possibile e fermato tutto l’uso non necessario.”
Secondo la Reuters, il team ha già la prova che il gene “viene trasferito tra batteri comuni come E. coli, che provoca alle vie urinarie e molti altri tipi di infezione, e la Klesbsiella pneumoniae, che causa la polmonite e altre infezioni.”Pinca ha commentato: ” la impressionante progressione delle resistenze agli antibiotici deve indurre la comunità scientifica e le autorità istituzionali preposte a ricercare ogni possibile soluzione valutando le potenzialità che derivano da quanto scoperto dai ricercatori dell’Università di Ferrara sulla riduzione delle resistenze possedute dai patogeni.”

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

In libreria c’è “L’industria del male”

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 dicembre 2015

industria del maleÈ finita l’attesa per i “bimbini e le bimbine di tutte le età”, per dirla come Hyena King, la iena vegana. È finalmente uscito, infatti, “L’industria del male”, il primo libro dell’attesissima serie illustrata per bambini e ragazzi, scritta e ideata da Pietro Favorito e pubblicata da Edizioni Anordest.
Disponibile in tutte le librerie d’Italia e negli Internet Bookshop, il progetto “Heyna King” è tanto ambizioso quanto creativo. La penna di Pietro Favorito ha dato vita a una nuova specie di individui, gli umanimali, geneticamente metà umani e metà animali, che racchiudono in sé il meglio delle caratteristiche specifiche delle due specie. Il protagonista delle avventure è poi un personaggio sui generis: una iena paradossalmente vegana, speaker radiofonico e youtuber di grande successo. Irriverente, provocatore e narcisista, Hyena King è allo stesso tempo generoso, impavido, mosso da un forte senso di giustizia e appassionato. È sicuramente un eroe, ma non senza macchie, o per meglio dire, senza difetti. Forte e perspicace come pochi, diventa a volte vulnerabile e ingenuo, soprattutto quando di mezzo c’è il gentil sesso, come nel caso del primo episodio “L’industria del Male”, in cui la sua indole di dongiovanni prenderà il sopravvento, cacciandolo in un mare di guai.
I giovani lettori saranno così risucchiati in avventure dinamiche, mozzafiato e divertenti, dato che la iena vegana è comunque sempre pronta a tendere una zampa a chiunque sia in difficoltà. Non mancheranno poi gli spunti educativi. La serie e il personaggio “Hyena King” nascono infatti dal desiderio di informare e incoraggiare giovani e giovanissimi a nutrirsi in modo naturale ed equilibrato, facendo entrare sempre più frutta, verdura e legumi nelle loro abitudini alimentari, a danno del consumo di carne e derivati animali e di prodotti raffinati e industriali che sono la prima causa di molte patologie tipiche dei nostri giorni. E la serietà e la qualità del progetto non è passata inosservata a quelli di VeganOk, tanto che la serie “Hyena King” sfoggia in copertina il marchio europeo VeganOk che accredita progetti conformi a un’etica di non violenza e di rispetto per la vita. Ad appoggiare il progetto sono anche Radio CiccioRiccio, nota emittente radiofonica dai cui studi virtuali parlerà ai suo ascoltatori la Iena Vegana, e Luigi Giannatempo, industria del male1amministratore generale della GD La Prima e magnate di talenti, cosa per la quale è stato anche insignito con tanto di riconoscimenti ufficiali.
Ma vediamo qual è la trama de “L’industria del male”. Intento a godersi un’ottima cena vegana in compagnia dell’inseparabile amico CiccioRiccio, Hyena King riceve una chiamata inaspettata dall’affascinante ricercatrice Giulia Ventura. Le ricerche di una vita che sembrano aver portato alla creazione di una medicina naturale in grado di cambiare le sorti dell’umanità sono andate perdute! Inizia così un’avventura epica, che tra pericoli e colpi di scena vedrà Hyena King e i suoi amici battersi contro qualcosa di decisamente più grande di loro: l’industria farmaceutica!
E se qualcuno si stesse chiedendo se è tutto qui, la risposta è presto data: no! Edizioni Anordest crede molto in questo progetto e dopo il successo di “Iena vegana” (https://youtu.be/fKIVKxhdfnk), il video musicale dal quale ha preso vita la saga, sta già pensando a dei nuovi video, la cui musica sarà a cura dei Jalisse, il noto duo già vincitore del Festival di Sanremo del 1997!
A febbraio, invece, sarà pronto il nuovo libro della saga Hyena King, ovvero “Bulli nella rete”, che avrà tra i suoi protagonisti alcuni degli youtubers più seguiti d’Italia: Nicole del canale KissAndMakeup01, Chiara Facchetti, Corydan, Cryssness, GiosephTheGamer, QuelTaleAle, Sodin e Stormy. Il bullismo si affiancherà al leitmotiv della corretta alimentazione, e spetterà alla iena vegana e ai suoi amici recuperare una situazione che sta per volgere al peggio. Ma questa volta Hyena King e compagni potranno contare sull’aiuto di un nuovo personaggio, il supereroe più strampalato del mondo: Veganman! Preparatevi a ridere!!! (foto: industria del male)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Mostra personale di Moreno Maggi: fotografie

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 dicembre 2015

moreno maggiRoma Galleria della Tartaruga – via Sistina, 85/a venerdì 4 dicembre 2015 ore 18.00 Durata della mostra: dal 4 al 14 dicembre 2015 Orario d’apertura: 10-13 e 16.30-19.30 – Chiuso i festivi ed il lunedì mattina. La Galleria della Tartaruga presenta per la prima volta la mostra personale del fotografo Moreno Maggi. In questa mostra Maggi presenta diciassette fotografie di varie dimensioni in stampa diretta su d-bond da tre millimetri tutte dedicate a Roma, città dalla quale è particolarmente affascinato.
Moreno Maggi, spezzino di nascita ma, come lui stesso ama affermare, adottato dalla Città Eterna, sa cogliere con particolare sensibilità aspetti, scorci, panorami che noi romani a volte distratti o assuefatti dalla troppa e usuale bellezza o dalla caotica quotidianità non siamo più in grado di apprezzare.
Maggi con pochi scatti e con originali inquadrature riesce a farci riscoprire luoghi e moreno maggi1.jpgpaesaggi cittadini ricollocandoli nella loro giusta posizione facendo comprendere all’ osservatore la fortuna di vivere l’incanto e lo splendore di Roma.
Ecco allora San Pietro “rubato” da dietro il suo obelisco, l’Isola Tiberina distesa lungo il Tevere quasi una balena spiaggiata, la magnificenza della Roma imperiale nella panoramica notturna dei Fori con in fondo il Colosseo illuminato dalla Luna, Il Colosseo ritratto dietro una fila di cipressi in uno scorcio rarissimo, quindi piazza Navona con la sua Fontana dei Fiumi ed il suo obelisco lanciato verso il cielo e infine una vista di via Giulia come fosse una quinta di un teatro che si apre ad altre scene, scene che Roma promette infinite e sempre differenti. Questa è Roma per un vero artista dell’obiettivo fotografico, specializzato in fotografie di architettura, nell’unico luogo al mondo in cui l’architettura è sovrana e il fascino si trova proprio nelle sovrapposizioni di stili e di epoche diverse del lungo percorso della Storia, che soltanto qui vi si può respirare. (foto: moreno maggi)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Donatella Versace: Le immagini dela sua vita

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 dicembre 2015

dontella versaceVersace Founded by Gianni Versace in 1978, Versace is one of the world’s leading international fashion brands and a glamorous symbol of Italian luxury. Attraverso il suo account @donatella_versace, Donatella condividerà immagini della sua vita, momenti dal behind the scene di Versace, pensieri, opinioni e le sue passioni musicali e culturali. Giorno per giorno, l’account la mostrerà non solo come direttore artistico e business woman ma anche come un’ispirazione per le donne di tutto il mondo grazie alla sua passione, dedizione e energia per la vita. (foto: donatella versace)

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Mostra in anteprima internazionale “Visions of Venice”

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 dicembre 2015

Visions of Venice2Venezia 22 gennaio 2016 ore 18.00 C/O Casa dei tre Oci della Giudecca il fotografo Roberto Polillo, conosciuto dal grande pubblico per i suoi ritratti di musicisti jazz realizzati negli anni ’60, mette in mostra in anteprima internazionale “Visions of Venice” dopo averne mostrato un piccolo estratto al MIA 2015. Inserita all’interno della manifestazione Tre Oci – Tre Mostre, curata da Alessandro Luigi Perna e introdotta da un testo di Denis Curti, la mostra è arricchita da citazioni su Venezia tratte dalle opere di scrittori internazionali ed è accompagnata da un volume di Skira. “Visions of Venice” è il primo capitolo di “Impressions of the World”, il progetto ormai decennale diPolillo, tutto realizzato con tecnica ICM – Intentional Camera Movement, che ha per obiettivo di catturare il Visions of Venice1.pngGenius Loci di città e paesi del mondo. A ispirare il suo universo estetico e culturale le opere dei pittori viaggiatori dell’800 (e in particolare gli orientalisti) e poi Delacroix, Matisse, Renoir, Van Gogh, Turner, De Chirico. “Ed ecco, egli rivide l’ineguagliabile approdo, l’allucinante composizione di architetture fantastiche che la Serenissima offre allo sguardo incantato del navigatore in arrivo [. . .] e, guardando, si disse che giungere a Venezia per terra, dalla stazione, era come entrare in un palazzo dalla porta di servizio, e che solo così per nave, dal mare aperto, bisognava accostarsi alla città fra tutte la più inverosimile.” Thomas Mann Morte a Venezia. (foto: Visions of Venice)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Tornano i burattini al teatro dell’Arte

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 dicembre 2015

burattini2Milano Teatro dell’Arte viale Alemagna, 6. Burattini sotto l’albero è una piccola rassegna dedicata ai burattini delle varie tradizioni regionali italiane. Spettacoli fatti a mano, nati da un sapiente e prezioso lavoro artigianale che, da maestro ad allievo o da padre a figlio, è giunto fino a noi. I burattinai, infatti, nel solco dell’antica arte che hanno ereditato, scolpiscono nel legno i personaggi ai quali danno vita e voce in una baracca che è un vero e proprio piccolo teatro, corredato da quinte, fondali dipinti, ricche decorazioni e sipario.
La recitazione all’improvviso permette di trasformare commedie e fiabe in occasioni di teatro vissuto e condiviso con i bambini, che sono sempre fortemente coinvolti nelle narrazioni. Presenza stabile della rassegna è il maestro bergamasco Daniele burattiniCortesi che da oltre trent’anni mantiene viva e rinnova la miglior tradizione bergamasca del teatro dei burattini, avvicinando e appassionando il suo pubblico a un genere teatrale così antico eppur così vitale e comunicativo. Al burattinaio bergamasco si affiancano altre due compagnie italiane, i “Burattini della Commedia” e i “Burattini di Mattia”, di tradizione emiliana, con tanti personaggi e le eterne maschere della Commedia dell’Arte: Gioppino e Arlecchino, Pantalone e Brighella, Sandrone e Balanzone, tutti pronti a trasportare gli spettatori, tra risate e legnate, nel fantastico mondo dove tutto finisce sempre bene.
CALENDARIO DEGLI SPETTACOLI DICEMBRE 2015
SABATO 19 DICEMBRE ore 16.00 – IL DOTTORE INNAMORATO / Burattini della Commedia
DOMENICA 20 DICEMBRE ore 15.00 – IL DOTTORE INNAMORATO / Burattini della Commedia
SABATO 26 DICEMBRE ore 16.00 – ARLECCHINO MALATO D’AMORE / Daniele Cortesi
DOMENICA 27 DICEMBRE ore 16.00 – ARLECCHINO MALATO D’AMORE / Daniele Cortesi
MARTEDI’ 29 DICEMBRE ore 16.00 – I DUE ZAMPOGNARI / Burattini di Mattia / Romano Danielli
MERCOLEDI’ 30 DICEMBRE ore 16.00 – L’ACQUA MIRACOLOSA / Burattini della Commedia (foto: burattini)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Argentina: Italia svegliati

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 dicembre 2015

Minesteri Spagna - MacriMauricio Macri entrerà nelle sue funzioni il 10 dicembre, ma già un paio di grandi nazioni europee si sono prontamente mosse perché si sono accorte che, con il cambiamento deciso dalle elezioni, l’Argentina esce da una chiusura autarchica e terzomondista per riaprirsi alle relazioni soprattutto con i Paesi europei ed agli investimenti.Il ministro degli esteri spagnolo, José Manuel García Margallo, si è precipitato a Buenos Aires per incontrare Macri e dichiarare: “Vogliamo dimostrare che vogliamo ritornare a tenere relazioni con l’Argentina al livello delle nostre relazioni storiche e dei nostri vincoli culturali e umani”.
Margallo ha annunciato che la Spagna sarà rappresentata al massimo livello, con il re Juan Carlos I, alla cerimonia di assunzione del presidente eletto.Il Presidente della Repubblica francese ha scritto a Macri per chiedergli un incontro a febbraio nella capitale argentina per “approfondire il nostro dialogo ed intensificare le nostre relazioni bilaterali”.
E l’Italia? Finora non pervenuto.
Sarebbe davvero imperdonabile se l’Italia sprecasse l’occasione di mettere a frutto il naturale vantaggio che ha anche per il fatto che il nuovo Presidente è italiano, come italiana è in gran parte la popolazione argentina.Basti pensare all’enorme vantaggio di una stretta collaborazione fra un Paese manifatturiero che trasforma materie prime d’importazione ed un Paese che le materie prime le ha tutte.
E dunque si svegli l’Italia dagli allori sui quali sembra addormentata Un mese fa il Presidente del Consiglio Renzi è stato in America Latina, è passato dal Cile al Perù, alla Colombia ed a Cuba. Dall’Argentina è passato al largo quando la vittoria di Macri era già nell’aria e con un incontro informale avrebbe potuto battere tutti sul tempo. (foto: Minesteri Spagna – Macri)

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Montenegro nella Nato: Putin trasformista

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 dicembre 2015

Putin Views Russian Arms On Display At Expo“Putin che oggi si scaglia contro l’eventuale adesione del Montenegro alla NATO dimentica che questo percorso è fortemente voluto dal popolo e dal governo di quel paese. Se l’autodeterminazione dei popoli vale per la Crimea, invocata dallo stesso Putin per giustificare l’annessione dopo un referendum peraltro di dubbia legittimità, allora deve valere anche per il Montenegro. Putin oltre a dimostrare ogni giorno di essere un grande tattico, non perde occasione di affermarsi come vero leader nel trasformismo”. A dirlo è Paolo Alli, Capogruppo Area Popolare (Ncd-Udc) in Commissione Affari Esteri e Vice Presidente dell’Assemblea Parlamentare Nato.“Inoltre, Putin – continua – fa finta di non conoscere la carta geografica dell’Europa: parlare di espansione a est è quantomeno curioso, visto che Bulgaria e Romania, oltre a Grecia e Turchia, tutti membri della NATO, si estendono fisicamente a Oriente molto oltre il Montenegro. Probabilmente Putin non sopporta il progressivo e naturale percorso degli interi Balcani occidentali verso la Ue e la Nato”. “Le sue dichiarazioni sul Montenegro, peraltro ampiamente prevedibili, – conclude – sembrano porre le premesse per una ripresa di ostilità da parte russa sul fronte ucraino, offensiva già iniziata dopo l’abbattimento del jet russo da parte della Turchia con la decisione di Gazprom di tagliare le forniture di gas all’Ucraina. E la rinnovata conflittualità si potrebbe manifestare anche in Georgia e in Transnistria, altri due piccoli ma strategici conflitti congelati, che Putin utilizza da tempo come spine nel fianco orientale della Nato.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Progetto BioUpper: chiusa la call

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 dicembre 2015

novartisSono 118 le candidature ricevute per la prima edizione di BioUpper, il concorso promosso da Novartis Italia e Fondazione Cariplo a sostegno dei giovani talenti che vogliono creare una start up nel settore delle scienze della vita. Lanciato lo scorso 30 settembre, il bando si è chiuso il 20 novembre a mezzanotte.In attesa che la Giuria selezioni i 20 migliori progetti che potranno accedere alla seconda fase del progetto, la training week che si svolgerà dal 14 al 18 dicembre, presentiamo alcuni primi dati di sintesi dei risultati della call.
Dei 118 progetti presentati, la maggior parte (76) proviene da team composti da 3 o più persone, mentre 17 candidati hanno presentato la propria idea singolarmente.A livello anagrafico, due dati sono particolarmente interessanti. Il primo è l’età dei partecipanti: il 53% dei candidati che hanno partecipato è nella fascia compresa tra i 18 e i 35 anni e in questa fascia 44 sono i giovanissimi “under 25”. Nei team che hanno consegnato il progetto inoltre 82 partecipanti rientrano negli “over 45”. Alta anche la percentuale di donne che hanno preso parte al progetto: nei team che hanno consegnato la loro idea di start up, le donne sono il 40%. “L’interesse suscitato da questa nostra iniziativa suggerisce che, in un settore chiave come quello della salute, c’è una diffusa propensione all’innovazione e all’imprenditorialità, che va concretamente sostenuta e incoraggiata. Il percorso di BioUpper è appena iniziato e, con queste premesse, sono certo potrà offrire un importante contributo agli aspiranti imprenditori del nostro Paese” – ha dichiarato Georg Schroeckenfuchs, AD e Country President Novartis Italia.Grande soddisfazione e uno sguardo al futuro anche da parte di Giuseppe Guzzetti, Presidente di Fondazione Cariplo, che ha ribadito: “Quale sostenitore delle attività di ricerca scientifica nell’ambito delle scienze della vita, da quella più a carattere fondamentale fino ad arrivare a quella traslazionale e clinica, non avevamo dubbi sul potenziale dell’ecosistema italiano. Adesso BioUpper deve massimizzare le opportunità e permettere che queste idee diventino imprese tecnologiche in grado di generare valore economico e sociale”. La presenza significativa di startupper tra i 18 e i 35 anni è il segnale che l’attenzione riservata dal Governo a temi-chiave quali innovazione e la promozione dell’imprenditoria giovanile è in sintonia con le migliori energie della società. BioUpper costituisce quindi lo strumento tramite il quale Novartis intende iniettare ulteriori risorse in un tessuto sociale già reattivo, ma troppo spesso non adeguatamente stimolato.La partecipazione di over 45 in team eterogenei, invece, dimostra in modo tangibile che la ricerca e lo sviluppo sono un fattore imprescindibile in un’economia della conoscenza come quella italiana, dove si coniugano l’esperienza consolidata dei quarantenni con lo slancio dei ventenni.Il maggior numero di progetti presentati riguarda gli “strumenti digitali al servizio della salute” (38 progetti), seguiti dalle “biotecnologie orientate alle scienze mediche” (37 progetti). Ammontano a 34 i progetti relativi ai “dispositivi medicali e servizi orientati al paziente o alla sanità.” All’interno di queste tre macro-aree emergono, per numero di idee, tematiche quali le modalità di erogazione del servizio sanitario, la medicina rigenerativa e i dispositivi terapeutici più avanzati.A livello geografico, la regione con il più alto numero di candidature risulta essere la Lombardia, con 35 progetti presentati. 25 di questi provengono dalla sola provincia di Milano. Seguono Emilia Romagna (11), Toscana (10), Piemonte, Sicilia (9) e Puglia (8). Il desiderio di dare vita ad una start up è comunque diffuso in tutta la Penisola: BioUpper ha raccolto adesioni dal Veneto alla Sicilia, dalla Sardegna al Friuli Venezia Giulia. Uno anche da un ricercatore italiano all’estero.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »