Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 106

Archive for 10 dicembre 2015

Barbara Spinelli presenta un’interrogazione sull’hot spot di Lampedusa con 22 eurodeputati di diversi gruppi politici

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2015

 

barbara spinelliL’eurodeputata Barbara Spinelli (Gue-Ngl) ha presentato un’interrogazione alla Commissione contestando le pratiche che le autorità Italiane stanno svolgendo nell’hot spot di Lampedusa, centro ufficialmente gestito dall’Unione Europea.”Da settembre le autorità Italiane hanno adottato nuove pratiche illegali in violazione dei diritti dei migranti e dei richiedenti asilo presso l’hot spot di Lampedusa”, ha dichiarato. “Arrivati nell’hot spot, i migranti sono frettolosamente intervistati e ricevono un formulario incompleto senza informazioni sul diritto all’asilo. Pertanto, molti migranti ricevono provvedimenti di respingimento senza avere avuto l’opportunità di chiedere asilo ai sensi delle direttive 2011/95/UE detta “Direttiva Qualifiche” e 2013/32/UE detta “Direttiva Procedure”. Una volta ricevuti i provvedimenti di respingimento, i migranti sono cacciati dai centri con un documento che li obbliga a lasciare il paese entro sette giorni dall’aeroporto di Roma – Fiumicino”.”La direttiva 2013/32/UE stabilisce, qualora migranti detenuti in centri di trattenimento desiderino presentare una domanda di protezione internazionale, che tutte le informazioni sulla possibilità di farlo sia loro garantita (Articolo 8). Peraltro”, ha continuato l’eurodeputata “il §27 della stessa direttiva stabilisce che i cittadini di paesi terzi e gli apolidi che hanno espresso l’intenzione di chiedere protezione internazionale siano considerati richiedenti protezione internazionale: in quanto tali, devono poter godere dei diritti di cui alle direttive 2013/32/UE e 2013/33/UE”.L’interrogazione si conclude considerando che tali pratiche dimostrano gravi mancanze riguardo la tutela dei diritti umani dei migranti e richiedenti asilo. In particolare, non avendo tenuto conto delle circostanze specifiche di ciascun caso nel rilascio di provvedimenti di respingimento, contravvengono all’articolo 19 della Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea e alla giurisprudenza consolidata della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo. L’eurodeputata, insieme a 22 colleghi di diversi gruppi politici (Socialisti, Liberali, Verdi, Sinistra unitaria europea) chiede alla Commissione di indagare sulla compatibilità di tali pratiche di gestione degli hot spot con il diritto dell’Unione Europea.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: | 1 Comment »

VizEat all’Open Summit di StartupItalia

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2015

milano10Milano lunedì 14 dicembre al Palazzo del Ghiaccio di Milano, si stanno per aprire le porte dell’Open Summit di StartupItalia, la competition tra le 100 migliori startup italiane che duelleranno il 14 dicembre al Palazzo del Ghiaccio di Milano, per vincere lo scettro di startup dell’anno. 1000 partecipanti, 100 startup, 50 giurati, 12 workshop, 10 finalisti e un solo vincitore, sono i numeri che contraddistingueranno questo importante palcoscenico italiano dedicato a chi vuol far emergere la propria idea. Tra gli ospiti d’eccezione annuncia la sua partecipazione all’evento VizEat, la piattaforma di social eating leader in Europa, che sta spopolando anche in Italia. Nata nel 2014 in Francia e approdata a febbraio 2015 in Italia, VizEat conta già 10.000 host in più di 65 paesi. VizEat sarà anche sponsor dell’evento e permetterà ai visitatori della città meneghina di testare in prima persona il suo servizio offrendo 100 cene gratuite presso i propri host.
«La tavola è il primo social network», è il claim che ha guidato la nascita della piattaforma, che in pochissimo tempo si è guadagnata anche in Italia il benvenuto di molti utenti. VizEat si è fatta largo nel mercato italiano e internazionale facendosi conoscere come l’AirBnb della ristorazione, ma oggi il suo nome racconta molto di più: ospitalità, convivialità e voglia valicare le barriere culturali grazie ad un denominatore comune, la passione per il cibo. A meno di un anno dall’arrivo nel Bel paese, VizEat conta già oltre 1000 host nostrani che hanno deciso di aprire le porte delle loro cucine e imbandire le tavole per colazione, pranzo, cena, brunch o per l’ora del tè.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

“Finanza Islamica: integrazione organica al sistema tributario Italiano”

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2015

world islamic bank“Alla luce dei dati rilevati appare necessario curare una armonizzazione della disciplina tributaria domestica rispetto ai principi della finanza Islamica. Per comprendere meglio l’importanza di tale obiettivo è sufficiente osservare come il fenomeno della cosiddetta finanza Islamica, a livello mondiale, interessi una cifra compresa fra 500 milioni e 1 trilione di dollari e cresca approssimativamente, ma costantemente, in ragione del 15-20% all’anno. Le stime disponibili parlano di risorse pari a circa 750 miliardi di dollari, ma secondo le previsioni alla fine del 2015 queste potranno arrivare fino a 2.800 miliardi.” E’ quanto ha affermato il Presidente Maurizio Bernardo VI Commissione Finanze della Camera, il quale ha annunciato la creazione di un gruppo di lavoro incaricato di porre in essere una integrazione organica del sistema tributario Italiano, rispetto alle potenzialità di questo fenomeno. Il gruppo sarà coordinato dal Prof. Avv. Stefano Loconte, consulente giuridico del Presidente. Continua Bernardo “Gli attivi conformi alla Shari’ah rappresentano circa l’1% della totalità dei beni finanziari internazionali ed una persona su 5 è di fede musulmana; ne deriva che il valore di detti attivi nel 2018 dovrebbe avvicinarsi ai 3 mila miliardi di dollari. – E conclude – grazie all’evoluzione che la finanza Islamica ha avuto sinora, oggi si contano quasi 350 banche totalmente Islamiche o dotate di uno sportello Islamico, oltre 250 fondi d’investimento seguono i principi della Shari’ah ed il mercato dei titoli Islamici conta più di cento emittenti corporate o pubblici.”

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights, Uncategorized | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

I vincitori del Premio Go Slow

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2015

go slow.jpgMilano sabato 12 dicembre alle ore 13.00 presso l’Area ex Ansaldo, ospite del Congresso Nazionale di Legambiente onlus. Il Premio Go Slow-Co.Mo.Do. fu ideato nel 2007 dalla Confederazione di Mobilità Dolce (Co.Mo.Do.), vero e proprio collettore di ispirazioni e aspirazioni per una mobilità diversamente vissuta rispetto al fragoroso rombare dei motori e al frenetico correre da un luogo all’altro. Di questi valori autenticamente culturali Co.Mo.Do. si fa portatore, raccogliendoli in una sintesi virtuosa da alcune fra le più prestigiose associazioni ambientaliste nazionali che vi aderiscono (Legambiente Onlus, Italia Nostra Onlus, Fiab Onlus, Federazione Italiana Ferrovie Turistiche e Museali, Utenti del Trasporto Pubblico, Ass. Patrimonio Archeologico Industriale e molte Associazioni e Comitati regionali dal Trentino Alto Adige alla Sicilia).
Per contribuire al raggiungimento degli obiettivi di Co.Mo.Do. è stato ideato questo Premio, organizzato di concerto con il partner tecnico Ass. Culturale Go Slow Social Club e con la media partenrship di Viaggiatori.com, al fine di incentivare le Pubbliche Amministrazioni a ideare progettualità di mobilità dolce, in particolare attraverso il recupero di ferrovie dismesse in greenways, itinerari verdi comunali e intercomunali, nonché il loro riutilizzo come linee di turismo storico-ferroviario, o attraverso piani di mobilità dolce e sostenibile a difesa del paesaggio culturale.La giuria formata da numerosi esperti del settore, ha decretato i progetti vincitori, suddivisi in tre categorie. Vince il premio assoluto il progetto di turismo storico-ferroviario Sulmona – Carpinone – Isernia, meglio conosciuta come la Transiberiana d’Italia. Il primo premio per la categoria progetti in fase di realizzazione è andato al Grab – Grande Raccordo Anulare delle bici di Roma, e per la categoria studi di fattibilità il progetto Bike Marecchia. Sono state inoltre attribuite menzioni speciali ed encomi a diversi altri meritevoli progetti (l’elenco completo è consultabile al link http://www.goslowsocialclub.it/concorsi.html) a dimostrazione della grande attualità e popolarità delle tematiche della mobilità dolce e della valorizzazione dei paesaggi italiani in questi ultimi anni.
La New Talents Jazz Orchestra E’ una delle poche orchestre di jazz giovanili in Italia, è formata esclusivamente da ragazzi dai 22 ai 28 anni di età e rappresenta una realtà nel panorama italiano, ha già all’attivo un CD con un live realizzato al teatro di Villa Torlonia per Jazzit nel gennaio 2015 dedicato a Duke Ellington e un altro che sta per uscire con la Parco della Musica Records dal titolo Extempora con ospite Daniele Tittarelli. La NTJO nasce da un idea di Mario Corvini nell’ottobre del 2012, già avvezzo ad iniziative dedicate alla creazione di grandi organici nati a scopo didattico e poi affermatisi stabilmente nel panorama didattico jazzistico e istituzionale.
La ricchezza della band è l’entusiasmo dei ragazzi e la freschezza che solo le leve più giovani possono conferire a questo tipo di iniziative. (foto: go slow)

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Patrizia Vacalebri: Premio alla carriera

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2015

Patrizia Vacalebri“Per chi lavora nel mondo della moda è impossibile non conoscerla, essendo una delle firme più importanti di sempre: vera, vivace, critica, acuta, una donna speciale che non concede sconti a nessuno e non ha mai ceduto a nessun compromesso nel corso della sua sfolgorante carriera. Una vera rarità nel mondo del giornalismo di moda. Questa è Patrizia Vacalebri, vera punta di diamante in questo ambiente a cui ha sempre dato tutta se stessa per uno stile di scrittura esuberante e fresco, ma al contempo colto e ricercato, è la dimostrazione vivente che per fare bene le cose occorre metterci tanta passione, impegno, dedizione assoluta e, soprattutto, dare ogni volta il meglio di se stessa”.
Con queste parole durante il gala black & white “Ciak Gran Ballo”, organizzato da Gianni Sardella e dalla sua Simply Your Style, la giornalista Ansa Patrizia Vacalebri ha ricevuto il Premio alla Carriera.
Per lei un grande trofeo con due mani che si intrecciano e reggono un globo, simbolo del mondo della comunicazione che Patrizia Vacalebri da sempre conosce e un elegante mazzo di fiori, oltre ai complimenti di ogni personalità in sala, tra cui il Presidente di ConSpoleto, Tommaso Barbanera. (foto: Patrizia Vacalebri)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Omaggio a Frank Sinatra

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2015

sinatraRoma Il 20 Dicembre ore 21 alla Casa del Jazz in viale di Porta Ardeatina 55, La New Talents Jazz Orchestra, diretta dal trombonista Mario Corvini, presenta: “OMAGGIO A FRANK SINATRA”, special guest Frankie Lo Vecchio alla voce, frontman dello storico gruppo “Frankie & Canthina Band”. Un concerto che rende omaggio a uno dei più grandi cantanti di tutti i tempi, l’eclettico e geniale “The Voice”, in occasione della ricorrenza dei 100 anni dalla sua nascita (12 dicembre 1915). Icona dell’entertainment mondiale del ventunesimo secolo, Frank Sinatra ricalca ciò che la storia ha determinato per tante generazioni di cantanti o crooners, come all’epoca erano chiamati i cantanti nella “Swing Era”. La New Talents Jazz Orchestra, fondata nel 2012 da Mario Corvini, avvalendosi della voce inconfondibile di Frankie Lovecchio (Claudio Baglioni, Gianni Morandi, Giorgia, Gloria Gaynor, frankieMike Francis, Alex Baroni, Amii Stewart, Gegé Telesforo, Franco Califano, Mario Biondi, Gigi D’Alessio ecc ecc) eseguirà alcuni grandi successi che Frank Sinatra ha cantato e reso immortali come: “The Lady Is A Tramp”, “New York New York”, “Fly Me To The Moon”, “Stormy Weather”, “For Once In My Life”.
Non mancheranno “I’ve Got You Under My Skin” e “My Way”, ma anche altri brani del periodo di Quincy Jones con l’orchestra di Count Basie.
Sarà un omaggio filologico allo stile e alle sonorità di “Ol’ Blue Eyes” nel rispetto delle atmosfere originali dei brani.
La New Talents Jazz Orchestra e Frankie Lovecchio, il 20 Dicembre alla Casa del Jazz, ricorderanno con entusiasmo la voce e lo stile inconfondibile di un uomo che con la sua musica è riuscito ad arrivare al cuore di milioni di persone generazione dopo generazione.
Bing Crosby diceva di Frank: “Un cantante così nasce uno ogni cento anni, peccato che Frank è nato nello stesso secolo mio”. (foto: frankie, sinatra)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Attività fisica come strumento di benessere per le persone con SM

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2015

stella rossaRoma Sabato, 12 Dicembre 2015, ore 9:30 Columbus Fitness Club, via dell’Accademia Peloritana, 26 il gruppo Giovani della sezione AISM propone una nuova occasione di incontro informativo ai Giovani con SM (sclerosi multipla). Nella mattinata del 12 dicembre presso la Columbus Fitness Club si svolgerà un convegno di approfondimento sull’importanza del movimento fisico per le persone con SM e sui risvolti benefici che ne derivano sia in presenza che in assenza di disabilità.
L’intervento della neurologa Dott.ssa Maria Grazia Grasso descriverà il tipo di influenza che l’affiancamento dell’esercizio fisico alla terapia farmacologica esercita sullo stato psico-fisico delle persone con SM partendo da esempi tratti dalla pratica clinica quotidiana e offrendo dei chiarimenti sulla possibilità di sviluppare veri e propri protocolli di allenamento.La fisioterapista Letizia Castelli entrerà nel merito della tipologia di esercizi fisici e di discipline motorie in grado di offrire giovamento e di allievare i sintomi tipici della Sclerosi Multipla (spasticità, debolezza muscolate, disturbi dell’equilibrio…) focalizzandosi sull’incidenza benevola che questa forma di benessere può avere sull’umore delle persone con SM.Ospite d’onore dell’incontro è il Presidente Nazionale di AISM, Roberta Amadeo che, subito dopo il dibattito con i due relatori, renderà il pubblico partecipe della sua avvincente esperienza da sportiva, campionessa di handbike. Al suo fianco, Cristina Guidi e Laura Zampieri, straordinarie donne con SM del Gruppo Giovani, racconteranno il ruolo svolto dall’attività sportiva nella loro vita e i benefici che ne riescono a trarre. La partecipazione all’incontro è gratuita ed è riservata ai giovani con SM al di sotto dei 40 anni. (foto: stella rossa)

Posted in Confronti/Your opinions, Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Conferenza sulla crisi libica

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2015

libia“È necessario che nell’ambito della conferenza sulla crisi libica, che a giorni l’Italia copresiederà con gli Usa, sia pienamente coinvolta anche la Russia altrimenti altri Paesi del mondo islamico, come Iraq, Iran, Egitto e tanti altri non sarebbero della partita. Per affrontare Daesh è necessaria una coalizione il più ampia possibile che contempli anche paesi chiave del Medio Oriente”. A dirlo è Alessandro Pagano, deputato del Gruppo Area Popolare (Ncd-Udc). “Del resto, – conclude – quest’oggi è stato lo stesso ministro degli Esteri russo, Sergey Lavrov a sottolineare l’importanza strategica dei rapporti tra Italia e Russia. Putin, oltre Obama, potrebbe essere la nostra chiave di volta per risolvere il conflitto in Libia. Inoltre, un coinvolgimento della Russia favorirebbe ancora di più il disgelo dei rapporti tra le due grandi potenze, Usa e Russia e sarebbe un motivo in più per ritirare le sanzioni economiche che fanno male alla Russia ma soprattutto all’Italia”.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Un piano d’investimento per l’Europa

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2015

torinoTorino venerdì 11 dicembre 2015 nella sala Einaudi del Centro Congressi Torino Incontra di (Via Nino Costa 8, Torino) a partire dalle 10.30, lo Europe Direct Torino, il centro di informazione europea della Città metropolitana di Torino, con EEN ALPS, lo sportello Europa della Camera di Commercio di Torino e con gli interventi della Direzione generale economia e finanzia della Commissione europea e della BEI di Roma, organizza un seminario dedicato al Fondo europeo per gli investimenti strategici (Feis), come funziona e quali sono i nuovi strumenti a disposizione.
Un’occasione per approfondire le potenzialità del nuovo Piano degli investimenti ma soprattutto per conoscere e saper utilizzare gli strumenti di accesso ai finanziamenti BEI, come funzionano e quali sono i requisiti per i progetti e in cosa consiste il processo di selezione per beneficiare dei finanziamenti della Banca europea degli investimenti, che sono coperti dalla garanzia del budget UE.Un seminario per amministratori pubblici e privati con progetti di sviluppo nei campi dell’energia, dei trasporti, ICT, scuola, infrastrutture, sanità, sviluppo urbano, ricerca ed innovazione.Apriranno i lavori Guido Cerrato della Camera di Commercio di Torino e Francesco Brizio, consigliere con delega alle attività produttive della Città metropolitana di Torino. Il responsabile EEN della Camera di Commercio di Torino parlerà quindi dei “Servizi Een a supporto dell’accesso al credito”, quindi interverranno Alessandro Carano, Dg Ecfin della Commissione europea e Alessio Conforti del BEI Roma su “Il Fondo europeo per gli investimenti strategici”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Lotta allo sfruttamento dei lavoratori migranti in Italia e in Ue

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2015

lavoratoriRoma 14 dicembre a partire dalle ore 9, presso la sede della Cgil nazionale (Corso d’Italia 25 – Sala Santi) conferenza finale del progetto Agree. Il progetto, confinanziato dalla Direzione Affari Interni della Commissione europea, ha visto la realizzazione di studi e percorsi formativi ad opera di sindacati e centri di ricerca in Italia, Spagna e Romania. La Fondazione Giuseppe Di Vittorio (capofila del progetto) e Cittalia-Anci Ricerche hanno studiato gli effetti dello sfruttamento lavorativo dei migranti sulla coesione sociale dei territori, con particolare riferimento alla zona dell’Agro-Pontino al centro di un’azione di networking, formazione e sensibilizzazione degli operatori locale. Le azioni locali e l’analisi comparativa tra politiche e esperienze condotte nei tre paesi del progetto sono state l’elemento di partenza per la definizione di proposte di policy sui temi del contrasto allo sfruttamento dei lavoratori migranti, che saranno ufficialmente presentate nel corso della conferenza finale alle istituzioni europee e ai diversi stakeholder coinvolti nel fenomeno.
All’incontro parteciperanno, tra gli altri, il capo del Segretariato europeo della Cgil Fausto Durante, il segretario generale della Flai-Cgil Stefania Crogi, il presidente di Cittalia-Anci Ricerche Leonardo Domenici, il presidente della Fondazione Di Vittorio Fulvio Fammoni, il presidente dell’Asgi Lorenzo Trucco e Albin Dearing dell’Agenzia per i diritti fondamentali dell’Unione europea.
Il rafforzamento delle reti locali degli attori sociali coinvolti nel settore e l’armonizzazione di politiche e interventi in favore degli immigrati e di contrasto al caporalato sono alcuni degli obiettivi realizzati dal progetto Agree attraverso una serie di azioni innovative di formazione degli operatori e di sensibilizzazione dei consumatori verso produzioni agricole realizzate in maniera etica e socialmente sostenibile. Creare consapevolezza tra l’opinione pubblica su tutte le forme di sfruttamento e illegalità nel settore agricolo rappresenta, secondo i partner del progetto europeo, il primo passo per favorire un reale contrasto del fenomeno dal basso, da unire alla necessaria riforma di normative europee e nazionali sulle modalità di organizzazione della produzione e sulle forme di intermediazione del lavoro.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Ucraina: Cancellazioni sanzioni contro la Russia

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2015

Ucraina-graDichiarazione dell’onorevole Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia: “Apprendiamo con soddisfazione la richiesta avanzata dall’Italia nell’ambito del Coreper, che riunisce gli ambasciatori dei 28 Paesi dell’Unione europea, di un ‘dibattito politico’ sul rinnovo delle sanzioni dell’Ue nei confronti della Federazione Russa invece di un rinnovo automatico delle stesse per altri sei mesi.
Ci auguriamo che nel dibattito che seguirà prevalga, poi, la cancellazione definitiva delle sanzioni, e che questa sia la posizione chiara e decisa dell’Italia. Da mesi Forza Italia in Parlamento chiede al presidente del Consiglio, Matteo Renzi, e al suo governo di farsi promotore di una iniziativa in tal senso, anche alla luce della situazione geopolitica attuale, in cui la minaccia del terrorismo islamico può essere combattuta solo da una grande coalizione internazionale che sotto l’egida dell’Onu metta insieme Europa, Cina, Federazione Russa e Stati Uniti. La cancellazione delle sanzioni contro la Federazione Russa è il primo fondamentale passo per il disgelo e per costruire l’unità contro il terrorismo. Non si perda questa ultima occasione”.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics, Uncategorized | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Falliti i colloqui per il Burundi a Bruxelles

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2015

burundi_mapDopo il fallimento dei colloqui di Bruxelles tra i rappresentanti del governo del Burundi e l’Unione Europea per l’individuazione di una soluzione politica alla crisi in atto nel paese africano, l’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) ha invitato il Consiglio di Sicurezza dell’ONU a impegnarsi maggiormente in Burundi per evitare una guerra civile. Secondo l’APM ormai solo l’intervento del Consiglio di Sicurezza può interrompere la spirale di violenza in corso e convincere il governo di Bujumbura che la crisi potrà essere risolta unicamente grazie al dialogo politico con l’opposizione e la società civile. Come risposta al fallimento dei colloqui, l’Unione Europea molto probabilmente taglierà la cooperazione internazionale allo sviluppo con il Burundi.Poco prima dei colloqui con l’UE, il presidente burundese Pierre Nkurunziza ha sfidato l’Unione africana (UA) rifiutandosi di ricevere il presidente del Benin Thomas Boni Yayi designato dall’UA come mediatore tra le parti in causa nel conflitto. Il governo burundese evidentemente non teme l’isolamento politico del paese. Secondo l’APM ormai solo il Consiglio di sicurezza dell’ONU può ricordare al presidente Nkurunziza che la sovranità nazionale finisce laddove inizia la deliberata istigazione al conflitto, all’odio e alla violenza etnica e viene messa in pericolo la pace nella regione.L’APM inoltre chiede la pubblicazione di un esauriente rapporto del Commissario per i Diritti Umani dell’ONU. Secondo l’APM ci sono dati credibili che fanno supporre che il numero delle vittime finora registrate in Burundi sia notevolmente più alto di quanto finora stimato. Mentre l’ONU conta 277 morti dall’inizio della crisi politica nella primavera 2015 diverse organizzazioni locali riportano numeri più alti. L’Organizzazione per i diritti umani burundese Iteka ha pubblicato la settimana scorsa un rapporto che elenca 507 omicidi politici avvenuti tra gennaio e ottobre 2015, 991 arresti arbitrari e 2.203 denunce e condanne arbitrarie.Attualmente ogni settimana più di 1.000 persone lasciano il Burundi per paura dell’aumento della violenza. Secondo i dati forniti dal Commissariato per i Rifugiati dell’ONU, il 59% dei profughi sono bambini e adolescenti, un vero e proprio esodo di un’intera generazione che lascerà indietro il Burundi per decenni.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

“La duplice rivoluzione nel trattamento del melanoma: come orientarsi nel nuovo scenario terapeutico”

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2015

melanoma-sulla-pelleMilano mercoledì 16 dicembre 2015 ore 11.30 – Circolo della Stampa Corso Venezia 48. Il melanoma cutaneo è una neoplasia molto aggressiva, tra i principali tumori giovanili, e nel mondo riguarda circa 100.000 persone. In Italia rappresenta il terzo tumore più frequente al di sotto dei 50 anni e registra, ormai da anni, una costante crescita sia negli uomini sia nelle donne. Negli ultimi anni sono emerse rilevanti novità riguardo alla gestione clinica del melanoma, in particolare sotto il profilo dell’approccio terapeutico: nuove molecole, infatti, sono state rese disponibili sia nell’ambito dell’immunoterapia sia in quello dell’oncologia di precisione, e sono molti i dati clinici presentati su queste nuove opzioni terapeutiche. L’incontro ha l’intento di fornire un quadro complessivo per orientarsi nella rivoluzione terapeutica in corso, oltre a informazioni di background sul melanoma (dagli aspetti epidemiologici ai fattori di rischio e all’importanza della prevenzione), approfondendo alcuni aspetti significativi legati al ruolo delle mutazioni genetiche nello sviluppo della patologia. Intervengono:
Prof.ssa Paola Queirolo, UOC Oncologia medica IRCCS San Martino, IST Genova e Presidente IMI – Intergruppo Melanoma Italiano
Prof. Ignazio Stanganelli, Responsabile Centro di Oncologia Dermatologica – Skin Cancer Unit IRCCS Istituto Scientifico Romagnolo per la Cura e lo Studio dei Tumori e Professore Associato Clinica Dermatologica Università degli Studi di Parma. Membro del consiglio direttivo IMI – Intergruppo Melanoma Italiano
Prof. Giuseppe Palmieri, Oncologo Medico, Primo Ricercatore CNR, Responsabile dell’Unità di Genetica dei Tumori del CNR di Sassari. Presidente Eletto IMI – Intergruppo Melanoma Italiano

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

In Italia i 5 milioni di agrituristi valgono oltre un miliardo di euro

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2015

agriturismoMilano sabato 23 e domenica 24 gennaio ore 10-19 Parco esposizioni Novegro è a pagamento – Prevendita on line € 6 – Scaricando il Buono Sconto dal sito Internet € 7 – Prezzo intero € 10. L’ingresso è gratuito per i bambini da 0 a 10 anni. http://www.agriturismoinfiera.it. In Italia gli agrituristi valgono più di un miliardo di euro, sono oltre 5 milioni e la maggior parte di loro sceglie la struttura per l’ospitalità familiare (45,2%) e la buona cucina (24,2%). L’agriturista tipo ha tra i 35 e i 65 anni, è sposato (l’87%) e parte o in coppia o in famiglia (il 75,8% ha uno o più figli). In Italia oggi sono presenti oltre 21 mila agriturismi (21744), il 4,1% in più rispetto al 2013.
I dati sono forniti da Agriturismo.it, dalla ricerca di Nextplora e dall’Osservatorio Innovazione Digitale nel Turismo.L’agriturista cosa cerca? Ama rilassarsi e degustare i prodotti tipici ma allo stesso tempo visitare attrazioni naturalistiche o storiche nei dintorni. Tre milioni e 500 mila hanno soggiornato negli ultimi 12 mesi e tra questi, dato importante, l’86% si ritiene soddisfatto e vuole ripetere l’esperienza. La regione italiana più ambita sia per l’italiano che per lo straniero rimane la Toscana con il 54%, seguita dall’Umbria con il 34%, poi troviamo il Veneto e la Sicilia con il 20% e il Friuli Venezia Giulia con il 14%.L’87% degli agrituristi provengono dall’Europa, tra cui il 35% dalla Germania, il 12% dal Belgio e dall’Olanda e l’8% dal Regno Unito.
Dato certo è che l’italiano ama molto viaggiare in Italia scegliendo una vacanza sicura, vicino casa, in una zona tranquilla tra il mare, la montagna, la collina alla ricerca della sobrietà e della tranquillità.Per quanto riguarda la crisi, il 61% degli agrituristi italiani dichiara di aver sentito l’influenza negativa sulle loro vacanze, contro il 68% del 2014.Tutt’altro scenario per gli agrituristi stranieri: ben l’80% dichiara che la crisi non ha inciso in alcun modo sulle loro vacanze.Secondo l’Osservatorio Innovazione Digitale nel Turismo 2015, tra gli strumenti digitali più usati per poter scegliere la vacanza giusta, si trovano le recensioni, i commenti letti online e gli articoli specializzati in viaggi. Per quanto riguarda l’ispirazione offline invece sono molto influenti i consigli di amici e parenti e la nostalgia delle vacanze passate.E’ su questi dati che sta per aprire i battenti la quarta edizione di Agriturismoinfiera, la rassegna dedicata alle aziende agrituristiche italiane che si terrà a Milano il 24 e il 25 gennaio 2016 presso il Parco delle Esposizioni di Novegro.
Oltre 300 strutture provenienti da tutte le regioni si raduneranno per mettere in mostra la propria offerta, e non si tratterà solo di ricezione turistica ma si assaporerà la campagna con tutti i suoi sapori e profumi. Oltre alle attività ludo-didattiche per i giovani visitatori sono previste vere e proprie full immersion nel mondo della vita a tutto green.
Per i più grandi l’imperdibile opportunità di trascorrere giornate immersi interamente nella natura, di assaggiare e acquistare i prodotti tipici regionali, scoprire segreti e bellezze delle terre del nostro territorio. Il tutto tra cucina, sapori tradizionali e tanto divertimento. Agriturismoinfiera è un’opportunità da non perdere per tutta la famiglia, conoscere e scegliere il soggiorno giusto per chi vuole staccare dalla vita frenetica della città e calarsi nella tranquillità di casolari circondati dal verde delle regioni più belle d’Italia.
L’esperienza di vivere due giorni in campagna: un tuffo nella vita semplice a contatto con la natura, circondati da terra fertile che aspetta solo di essere seminata, frutta da cogliere, odori e sapori genuini dei cibi fatti in casa, suoni così diversi da quelli cittadini. Un rapporto diverso e “vero” anche con gli animali che vanno nutriti, curati, accuditi e scegliere direttamente i servizi di oltre 300 agriturismi per poter così pianificare la prossima vacanza. Scopo della manifestazione è quello di valorizzare il territorio nazionale, le strutture agrituristiche ad esso connesse e il rapporto con l’ambiente e la natura. I proprietari degli agriturismi che espongono possono trasmettere di persona ai visitatori l’amore e la passione che impegnano nel curare le loro strutture e invitarli a trascorrere una vacanza presso il loro agriturismo.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Alzheimer: L’italiano che scoprì la malattia

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 dicembre 2015

santa_giulia_brescia_010_choistro_san_salvatoreBrescia 11 dicembre 2015 ore 17 via Pilastroni 4 convegno scientifico. Alzheimer, cioè Perusini. Pochi lo sanno, ma la scoperta della demenza più diffusa e studiata nel mondo ha contribuito in maniera decisiva l’italiano Gaetano Perusini, al punto che nell’ambiente medico e scientifico questa patologia è stata chiamata a lungo malattia di Alzheimer-Perusini e si medita di ripristinare ufficialmente questa denominazione. A cent’anni dalla morte del luminare friulano, l’Irccs Fatebenefratelli dedica a questa figura un convegno scientifico  e al quale parteciperanno il direttore generale dell’Irccs fra Marco Fabello, la professoressa Barbara Borroni, il dottor Bruno Lucci (con la lettura magistrale “La figura di Gaetano Perusini nella storia della neurologia”), il professor Orazio Zanetti, il dottor Matteo Borri (“La malattia di Alzheimer: il ruolo di Gaetano Perusini”) e il dottor Fabrizio Tagliavini, direttore del dipartimento malattie neurodegenerative e direttore del dipartimento diagnostica e tecnologia della Fondazione Irccs Istituto Neurologico Carlo Besta di Milano (“La modernità dell’approccio scientifico di Gaetano Perusini”). Il convegno si concluderà con la cerimonia di annullo filatelico: Perusini fu anche un valoroso soldato, insignito della medaglia d’argento al valor militare alla memoria nella prima Guerra Mondiale, cui partecipa come volontario e che lo porta alla morte, colpito da una scheggia. In suo ricordo, le Poste hanno emesso un francobollo da 95 centesimi. Come spiegherà Lucci durante il convegno bresciano, il valore scientifico del contributo di Perusini alla individuazione della malattia di Alzheimer è oggi universalmente riconosciuto, al punto che “come ha recentemente riconosciuto anche la scuola tedesca, dovrebbe tornare a chiamarsi Demenza di Alzheimer-Perusini”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »