Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Domenica di paura in Israele

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 gennaio 2016

attentato israeleGerusalemme.Prosegue senza sosta l’azione del terrorismo palestinese, che oggi ha colpito tre volte in diverse parti dello stato ebraico. Un cecchino palestinese ha infatti sparato oggi presso la Tomba dei Patriarchi di Hebron, nei territori contesi, colpendo una giovane soldatessa israeliana le cui condizioni sono gravi. Lo hanno riferito fonti militari. L’attentatore, che era appostato su un tetto, si è dileguato. Fonti locali, citate dall’agenzia Quds.net, aggiungono che l’attentatore ha sparato un colpo soltanto.
Più tardi un altro soldato israeliano è rimasto leggermente ferito quando è stato colpito da spari esplosi contro una postazione dell’esercito nella regione di South Hebron Hills, sempre nei territori contesi. Lo ha riferito Haaretz, precisando che l’uomo è stato colpito alle gambe. L’assalitore, fanno sapere i media israeliani, dopo aver sparato si è dato alla fuga ed è ricercato.
Un altro israeliano è stato accoltellato nel rione di Armon ha-Natziv di Gerusalemme. Il suo assalitore, presumibilmente palestinese, è fuggito. Lo riferisce la radio militare che qualifica l’episodio come un «attentato».
Ricordiamo che già nella notte tra venerdì e sabato almeno 4 razzu sono stati lanciati dalla Striscia di Gaza verso le città israeliane. (Fonte: Corriere.it) (foto: attentato israele)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: