Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 289

Archive for 13 gennaio 2016

Make in India Investment Conference

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 gennaio 2016

india-travel-insuranceMilano 18 gennaio, presso Palazzo Parigi, Investment Conference a cura del Ministero del Commercio e dell’Industria dell’India. Scopo dell’evento è di sottolineare le iniziative portate avanti dal Governo indiano sotto il brand Make in India, gli obiettivi di crescita fissati per l’industria indiana della pelle e le favolose opportunità dell’India – con garanzia di alta qualità – come luogo per conciare e produrre prodotti in pelle, nonché di agevolare il networking e creare ulteriori sinergie e collaborazioni vicendevolmente profittevoli. L’iniziativa Make in India s’inquadra nella rinnovata attenzione che il Governo indiano sta prestando al settore manifatturiero. Make in India intende invitare gli investitori sia nazionali sia stranieri a investire in India. I comparti della pelle, dei prodotti in pelle e delle calzature sono stati identificati quali settori d’intervento dell’iniziativa. La Conferenza promuoverà l’India come destinazione per il design, l’innovazione e la manifattura, illustrerà i vantaggi di un investimento in India, le strutture offerte agli investitori e le prospettive di crescita dell’industria della pelle. In India, le imprese italiane possono effettuare investimenti diretti al 100% per aprire stabilimenti manifatturieri di proprietà o per avviare joint venture con aziende locali.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Sudan: dramma dimenticato dei profughi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 gennaio 2016

sud sudanL’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) chiede maggiore protezione per la popolazione civile del Sudan occidentale terrorizzata dalle aggressioni delle milizie Rapid Support Forces (RSF) controllate dallo stato. Per l’APM, le truppe di pace UNAMID delle Nazioni Unite, il Consiglio di Sicurezza e l’Unione Africana devono prendere atto del fatto che la popolazione civile del Darfur vive nel terrore delle milizie e devono finalmente avviare passi concreti per una migliore tutela delle persone. Senza garanzie per la propria sicurezza le centinaia di migliaia di persone che attualmente vivono nei campi profughi non possono tornare nei propri villaggi ancora distrutti e non vi può essere una pace duratura nella regione.Lo scorso 10 gennaio un attacco delle milizie RSF al villaggio di Mouli (Stato federale del Darfur occidentale) ha causato nove morti. Durante i funerali tenuti il giorno dopo nella capitale provinciale El Geneina si sono formate proteste spontanee contro la violenza delle forze dell’ordine. La polizia è intervenuta con la forza e nei tumulti che ne sono risultati sono state uccise tre persone con armi da fuoco e altre 27 sono rimaste ferite. L’APM chiede con forza che gli abusi commessi delle forze dell’ordine vengano indagati da una commissione indipendente e che i responsabili delle violenze vengano puniti da un tribunale.Le milizie RSF sottostanno formalmente ai NISS, i servizi segreti sudanesi. Il governo sudanese è quindi responsabile delle aggressioni compiute dalle RSF così com’è responsabile dell’eccessiva violenza messa in atto da esercito e polizia. Non passa ormai settimana senza che vi sia un attacco delle RSF a villaggi o campi profughi e la violenza delle milizie si dirige in modo particolare contro le donne. In ampie parti del Darfur regna un clima di impunità e di paura. Furto, rapimenti, sequestro arbitrario di proprietà e stupri sono l’arma con cui le milizie diffondono paura e terrore.Ciononostante il governo sudanese chiede con insistenza lo scioglimento dei campi profughi nei quali attualmente vivono circa 1,7 milioni di persone. Il 28 dicembre 2015 il vicepresidente sudanese Hassabo Abdel-Rahman ha annunciato la chiusura di tutti i campi profughi entro il 2016 poiché, sostiene, “il Darfur si è completamente ripreso dalla guerra e cerca ora stabilità e sviluppo”. Per il governo si tratta anche di diffondere l’immagine di un paese che ha raggiunto la pace. L’organizzazione di auto-aiuto dei profughi “Darfur Displaced and Refugees Association” rifiuta invece l’idea di un ritorno forzato dei profughi ai propri villaggi. Secondo l’APM, lo scioglimento forzato dei campi senza alcuna garanzia di sicurezza comporterà solo nuovi conflitti e nuove violenze nel paese e certo non favorisce una pace duratura.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

UNICEF: aiuti per i bambini di Madaya (Siria)

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 gennaio 2016

siria“L’UNICEF – che aveva un proprio team nel convoglio giunto a Madaya- ha portato aiuti, che comprendevano micronutrienti, biscotti ad alto contenuto energetico e alimenti terapeutici, medicinali e farmaci per il trattamento della malnutrizione acuta grave – per venire incontro alle necessità di 10.000 bambini”.“La Rappresentante UNICEF in Siria, Hanaa Singer, che ha accompagnato il convoglio a Madaya, ha ascoltato storie molto preoccupanti dai bambini e dalle madri che ha incontrato. Tutti i bambini con cui ha parlato hanno detto che sopravvivevano con una zuppa di foglie. La maggior parte dei bambini a Madaya appariva emaciata e soffriva per la mancanza di cibo”. “Un operatore UNICEF per la salute e la nutrizione che ha accompagnato il convoglio ha parlato di ‘una scena terribile’ , mai vista nella sua carriera. Nella città ha visto centinaia di persone con chiari segni di malnutrizione, malattie della pelle e diarrea. Parallelamente all’operazione di Madaya, un convoglio di aiuti ha raggiunto le città del nord assediate di Foua e Kafraya nell’Idlib. Sono stati consegnati aiuti UNICEF con alimenti terapeutici per raggiungere 5000 bambini in stato di necessità”.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

WTTC Statement on the attack in Istanbul

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 gennaio 2016

istanbulThe World Travel & Tourism Council (WTTC) condemns today’s bomb attack in Istanbul that has caused the loss of many innocent lives.
David Scowsill, President & CEO of WTTC, said: “It is with great sadness that we hear that Turkey has again fallen victim to a terrorist attack. Our hearts go out to all the families of those killed and the casualties of this atrocity.The world continues to face a continuous threat of terror, which in some occasions has directly targeted tourists in a country. Turkey is an important tourist destination, where Travel & Tourism contributes around 12% of the country’s total GDP.It is important to reiterate that tourism is a force for good, and that people will not stop traveling in the face of these isolated incidents around the world. Governments must continue to ensure that appropriate security measures are in place, to facilitate travel for business and leisure purposes.”

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

«L’arte francese della guerra»

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 gennaio 2016

Alexis JenniRoma Giovedì 14 gennaio 2016, alle ore 17, lo scrittore francese Alexis Jenni sarà alla Pontificia Università Gregoriana di Roma per tenere una conferenza intitolata «Ho il gusto di Dio e non so da dove mi venga». Jenni è stato premiato nel 2011 con il Gouncourt per il romanzo «L’arte francese della guerra», tradotto e pubblicato nel nostro Paese da Mondadori.L’incontro è parte del ciclo di conferenze “Le vie del sensibile” organizzate dall’Istituto Francese – Centro San Luigi, dall’Ambasciata di Francia presso la Santa Sede e dalla Pontificia Università Gregoriana. «In una cultura sottomessa al pensiero astratto e in una società soggetta alle esigenze tecniche e scientifiche, – spiega il Rettore magnifico, P. François-Xavier Dumortier – il sensibile è spesso dimenticato, represso o negato. Eppure da esso e dalla sua fragilità essenziale si aprono strade imprevedibili e inaspettate. Le diverse tradizioni filosofiche, spirituali e teologiche rendono l’esperienza del sensibile, nella sua semplicità e grandezza, più vicina e comprensibile».L’accesso alle conferenze è libero e gratuito.Le relazioni saranno in lingua francese con traduzione simultanea in italiano. (foto: Alexis Jenni)

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Questa settimana al Parlamento Europeo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 gennaio 2016

parlamento europeoMigrazione / Frontiere Esterne. Il Commissario alla Migrazione Dimitris Avramopoulos incontrerà gli eurodeputati della commissione Libertà Civili per discutere il progetto di una guardia costiera europea presentato nelle scorse settimane, nonché l’attuazione di ulteriori misure per affrontare la crisi migratoria e dei rifugiati, compresa la loro ricollocazione (solo 272 richiedenti asilo sono stati trasferiti finora). I deputati faranno anche il punto della situazione sugli hotspot e potrebbero discutere riguardo alla reintroduzione dei controlli alle frontiere di Svezia e Danimarca e il futuro del Trattato Schengen. (Giovedì).
Sicurezza Informatica. I deputati della commissione Mercato Interno voteranno su un accordo stipulato lo scorso mese con i ministri dell’UE in materia di sicurezza informatica. L’accordo, per la prima volta, dovrebbe porre fine all’attuale frammentazione in 28 diversi sistemi di cybersecurity. Attraverso un elenco di regole nei settori più critici quali energia, trasporti, banche e salute, le imprese dovranno assicurare di essere pronte a far fronte ad attacchi informatici e dovranno segnalare incidenti di rilievo. I siti di E-Commerce come eBay o Amazon, e i motori di ricerca come Google saranno inoltre tenuti a garantire la sicurezza delle loro infrastrutture. (Giovedì)
Segreti Commerciali. Nella commissione Affari Giuridici, i deputati voteranno su un altro accordo stipulato a dicembre con i ministri UE, che riguarda l’introduzione di una normativa europea sugli obblighi in merito ai segreti commerciali per gli Stati membri. Tali regole permetteranno alle vittime di abusi riguardanti i segreti commerciali di difendere i propri diritti in tribunale e chiedere un risarcimento. I deputati hanno inoltre rilevato la necessità di garantire la libertà di espressione e d’informazione per evitare che le nuove regole limitino il lavoro dei giornalisti. (Lunedì)
Accessibilità dei Siti Web delle Pubbliche Amministrazioni. Tutti i siti web gestiti da enti pubblici dovranno essere accessibili a tutti, compresi gli anziani e i disabili, nell’ambito di un progetto di legge che sarà negoziato tra gli eurodeputati della commissione Mercato Interno e il Consiglio. Oltre 167 milioni di cittadini dell’Unione europea hanno difficoltà ad accedere ai siti web pubblici e utilizzare tali servizi online. La prima votazione si è tenuta nel febbraio 2014 ma solo il mese scorso gli eurodeputati sono arrivati a un accordo con i ministri, grazie al quale voteranno sull’apertura dei negoziati.(Giovedì)
Frutta e Latte nelle Scuole. La commissione Agricoltura voterà un accordo tra gli eurodeputati e il Consiglio sulla nuova legislazione, semplificando i regimi esistenti per la distribuzione di frutta, verdura e latte nelle scuole. L’accordo aumenta i finanziamenti a tale schema di distribuzione e mira a educare i bambini verso abitudini alimentari più sane. (Lunedì)
Tassazione delle Imprese. I membri della commissione speciale TAX II e della commissione Affari Economici e Monetari” discuteranno con il Commissario Pierre Moscovici sulle iniziative della Commissione Europea per il 2016 in materia di tassazione delle imprese. (Lunedi) Presidenza Olandese. Con l’inizio della presidenza olandese, numerose commissioni incontreranno i ministri del governo dei Paesi Bassi per discutere sui progetti dei prossimi sei mesi. (Lunedì e Giovedì).
Preparazioni plenaria. I gruppi politici prepareranno la sessione plenaria del 18-21 gennaio a Strasburgo, nella quale discuteranno l’esito del vertice di dicembre UE e il programma della prossima Presidenza olandese del Consiglio, nonché la revisione della presidenza uscente del Lussemburgo . Fra gli altri argomenti che verranno affrontati in plenaria, anche la clausola di “difesa reciproca” prevista nei trattati dell’UE. Il presidente francese François Hollande ha invocato l’applicazione di tale clausola dopo gli attacchi terroristici di Parigi nel mese di novembre. Infine, i deputati potranno presentare le loro raccomandazioni finali per il completamento del mercato digitale dell’UE e riguardo alle misure per combattere la disoccupazione giovanile.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics, Uncategorized | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »