Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 23 febbraio 2016

Trapani: Stagione concertistica

Posted by fidest press agency su martedì, 23 febbraio 2016

alessioTrapani Martedì 23 febbraio 2016 Ore 21.00 Chiesa di Sant’ Alberto (Via Garibaldi)– Tante novità per la 63ª Stagione Concertistica 2016 organizzata dall’Associazione “Amici della Musica” di Trapani con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e della Regione Siciliana – Assessorato Regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo e con la collaborazione della Fondazione Pasqua 2000, dell’Ente Luglio Musicale Trapanese – Teatro di Tradizione, del Conservatorio “A. Scontrino” di Trapani, del Goethe Institut e dell’Istituto di Cultura Italo Tedesco – Trapani.Da febbraio a maggio concerti, spettacoli di teatro e danza, jazz nello scenario della Chiesa di Sant’Alberto a Trapani, tutti in orario serale. Un programma ricco e articolato, con varietà di stili e repertori che si coniuga all’alta qualità artistica: gli Amici della Musica di Trapani confermano il loro ruolo di riferimento per la cultura musicale in città.
Primo appuntamento martedì 23 febbraio, alle ore 21.00, nella cornice della Chiesa di Sant’Alberto, a Trapani, con il concerto del giovane violoncellista Alessio Pianelli. Sollima, Bach, Piatti sono i compositori scelti per il programma del concerto. In veste di compositore anche sue musiche.
Alessio Pianelli, violoncellista e compositore siciliano, classe 1989, si diploma giovanissimo con lode al Conservatorio “V. Bellini” di Palermo sotto la guida di Giovanni Sollima.
Luigi Fait lo definisce «un asso del violoncello». Stanno a confermarlo le molte vittorie in concorsi nazionali e internazionali.
Fin da giovanissimo condivide il palco con musicisti di livello internazionale. Suona da solista con orchestre sinfoniche e da camera. L’attitudine di Alessio per il dialogo e la condivisione di esperienze si realizza anche in una appassionata attività cameristica, con formazioni stabili come l’ Avos Piano Quartet e l’Ambra Piano Trio, con le quali effettua tournée in Italia, Svizzera, Francia, Germania, Belgio e Giappone. Il dialogo sempre aperto coi compositori coetanei e l’interesse per la musica d’oggi è una ulteriore naturale declinazione della ricerca di Alessio, realizzata tra l’altro, nel rapporto mai interrotto con le radici siciliane, come membro stabile del Giacomo Cuticchio Ensemble, col quale ha debuttato, nel Gennaio 2014, all’Auditorium Parco della Musica a Roma dopo la recente pubblicazione dell’album “Quaderno di Danze e Battaglie dell’Opera dei Pupi” (Sonzogno/Egea).
Del 2014 è anche la pubblicazione di “Prelude”, album di debutto solistico, prodotto anch’esso in Sicilia con la eclettica factory discografica Almendra Music, con musiche di J.S.Bach, Weinberg, Demenga (prima incisione mondiale) e Tsintsadze.
Nel 2015 le incisioni dei trii per pianoforte e del trio d’archi del compositore bresciano Marco Nodari per la label “Concerto” e, con l’Avos Piano Quartet, i quartetti op. 47 di Schumann e op. 25 di Brahms per l’etichetta giapponese “Livenotes Nami Records”.
All’attività di violoncellista, Alessio affianca quella di compositore, per avere un’ ulteriore esplorazione, da un diverso punto di vista, del suo strumento.
Il suo brano per due violoncelli “Sulla Quarta” del 2015 è stato pubblicato dalla casa editrice Mueller&Schade di Berna.
Alessio suona un violoncello Evasio Emilio Guerra – Torino 1921.
I biglietti potranno essere acquistati nella sede dell’evento: intero euro 7,00, ridotto euro 5,00 (studenti fino a 24 anni, Soci Fondazione Pasqua 2000 per l’anno 2016).L’abbonamento che prevede sette manifestazioni ha un costo di: intero euro 30,00, ridotto euro 15,00 (studenti fino a 24 anni, Soci Fondazione Pasqua 2000 per l’anno 2016). Gli abbonamenti potranno essere acquistati, esclusivamente presso la Chiesa di Sant’Alberto a Trapani a partire dalla data della prima manifestazione. Ulteriori tre appuntamenti in cartellone sono fuori abbonamento. (foto: alessio)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Internet: ci sono 3,2 miliardi di utenti nel mondo

Posted by fidest press agency su martedì, 23 febbraio 2016

internetPiù del 45% della popolazione mondiale, pari a 3,2 miliardi, era connessa a Internet alla fine del 2015, secondo uno studio pubblicato dall’American social network di Facebook, che ha pubblicato il suo rapporto annuale Lunedi. Restano ancora 4,4 miliardi di persone che non hanno ancora accesso a Internet, di cui il 90% sono nei paesi in via di sviluppo. Tuttavia, la situazione progredisce, in quanto la percentuale di famiglie che hanno accesso a Internet nei paesi in via di sviluppo è aumentata dal 12% del 2008 al 28% nel 2015, grazie a ” a prezzi accessibili e un aumento del reddito mondiale”. Secondo il rapporto, i governi di questi paesi hanno un ruolo da svolgere per rendere Internet più accessibile e conveniente. La relazione indica inoltre che l’accesso a Internet a banda larga diventa sempre più accessibile. Il costo si è abbassato dell’ 82% negli ultimi quattro anni, e il calo è stato maggiore nei paesi in via di sviluppo. Tuttavia, rimane un divario molto ampio. In molti paesi, le donne usano internet molto meno rispetto agli uomini. E anche se il mondo usufruisce delle infrastrutture necessarie, quasi 1 miliardo di persone restano analfabete o incapaci di trarre beneficio dal contenuto, dei dettagli dei documenti online. Il rapporto stima che migliorare l’accesso ad internet è “una sfida importante, che richiederà la collaborazione di molti governi attraverso l’innovazione e gli investimenti”, valutando tale mancanza di cambiamenti significativi nella tendenze attuali, più di 3 miliardi persone sarà ancora in linea nel 2020. Ogni giorno siamo sempre più connessi. Il web permea ogni secondo della nostra vita; ce ne accorgiamo quando infiliamo lo smartphone nella nostra tasca, quando siamo in metropolitana, in strada, al cinema, persino a letto. Questa progressiva evoluzione del nostro modo di comunicare e connetterci con altre persone, aziende e servizi, osserva Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti”, dati alla mano, non è una prerogativa dei Paesi occidentali ma riguarda praticamente tutto il mondo. Facebook è quello più utilizzato nel mondo, ma non in Cina, e la penetrazione delle connessioni mobile raggiunge il 93% della popolazione mondiale. La ricerca evidenzia poi la penetrazione di internet per ogni Paese, e l’Italia non ci fa una bella figura: il nostro 58% ci posiziona infatti alle spalle della Polonia. Per quanto riguarda il nostro Paese, internet raggiunge oggi il 58% della popolazione, pari a 35 milioni e mezzo di italiani. Il 42% degli italiani sono su Facebook.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“A different way to make love”

Posted by fidest press agency su martedì, 23 febbraio 2016

A different wayArezzo venerdì 26 febbraio alle ore 19 presso Galleria 33 in via Garibaldi 33 ad Arezzo s’inaugura la mostra “A different way to make love” di Pamela Grigiante e resta visitabile fino al 26 marzo 2016 (aperta da martedì a sabato con orario 11.00/13.00 e 16.30/19.30.)
Il titolo della mostra è tratto da un’opera dell’artista, “Dinner is an unconventional way to make love”, una tecnica mista su carta della collezione nata nel 2014 su commissione di Feltrinelli, “Domestic Love”. Il progetto espositivo propone un’indagine della più recente produzione dell’artista vicentina, presentando una selezione dei lavori su carta, dai progetti “Private Papers” (2012-14) e il già citato “Domestic Love”, oltre alle sculto-installazioni “Private Boxes”, serie della quale si presentano per l’occasione quattro opere inedite. La mostra è accompagnata da testi critici di Francesco Mutti e Tiziana Tommei.
“È del tutto normale assegnare alla produzione di un artista – scrive francesco Mutti – quel significato assolutamente intimo e personale che non può prescindere dalla sua esperienza di vita. In quanto narrazione molto spesso didascalica o moraleggiante, l’Arte stessa ha incentivato questo tipo di analisi favorendo la comprensione dell’opera attraverso la conoscenza dell’autore e delle sue esperienze a cui idealmente di volta in volta sostituirsi o immedesimarsi: una comprensione direttamente proporzionale dunque che sviluppa la propria indagine critica sulla base di quella storica e umana, in un continuo e reciproco scambio che accompagna lo studioso, l’amante, l’appassionato o il semplice fortuito fruitore. Riferire però una produzione totalmente al vissuto di chi l’ha prodotta; e limitare l’area di interesse dei messaggi veicolati a quel solo ed unico ambito, fa correre il rischio di considerare ogni esperienza come fine a se stessa, venendo meno lo scopo ultimo dell’arte che è comunicazione nel senso più allargato del termine. Solo nel caso in cui il messaggio trasmesso sia allo stesso tempo esperienza personale ed indagine sociale da applicare per intero alla comunità di cui fa parte, allora si potrà parlare di analisi completa ed esauriente”.
Pamela Grigiante è nata a Vicenza nel 1982. Laureata in Scienze della Comunicazione all’Università degli Studi di Verona, nello stesso anno segue il Master di Visual Merchandising a Milano. Si diploma in Pittura presso L’Accademia di Belle Arti di Verona e a seguire frequenta il Corso Internazionale di Incisione Artistica ad Urbino e i seminari di Colour Consultant a San Diego, in California. Quest’ultima esperienza è alla base della prima parte della produzione dell’artista: astrazioni geometriche dipinte con tecnica mista su tela nelle quali il colore è assoluto protagonista. Avvia la carriera espositiva e con essa importanti collaborazioni. Nel 2014 porta a compimento il progetto “Private Papers”, che viene presentato nello stesso anno alla Galleria Bongiovanni a Bologna, e riceve da Feltrinelli la commissione per una nuova serie di opere dedicate al tema dell’amore da presentare in occasione del Festival di Verona in Love. In questo modo ha origine il progetto “Domestic Love”, destinato a divenire oggetto di una mostra itinerante tra le sedi di Verona, Mantova, Padova, Treviso, Mestre e Brescia. Dal 2013 ad oggi prende forma la collezione “Private Boxes”, nella quale i temi e gli oggetti, tratti dal privato dell’artista, già disegnati e dipinti sulla carta, si fanno materia. Oggi vive e lavora tra Verona e Vicenza. (foto: A different way)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Chronic heart failure in 2016: prognosis”

Posted by fidest press agency su martedì, 23 febbraio 2016

università studi milanoMilano dal 25 al 27 febbraio 2016 Palazzo Clerici, in Via Clerici 5 Simposio Internazionale “Chronic heart failure in 2016″. Il Simposio è organizzato dal Centro Cardiologico Monzino di Milano e dal Dipartimento di Scienze Cliniche dell’Università di Milano, ed è promosso dalla Fondazione Internazionale Menarini. Lo scompenso cardiaco è un fattore di rischio significativo per morte cardiovascolare. Ma come valutare questo rischio per ogni singolo paziente? Ci ha pensato il Centro Cardiologico Monzino di Milano, che ha realizzato il MECKI score (Metabolic Exercise, Cardiac, Kidney Index), uno strumento per la stima del rischio dello scompenso cardiaco, basato su dati ottenuti dal test cardiopolmonare e integrato con parametri ecocardiografici e di laboratorio. Sarà questo uno dei temi principali del: prognosis” in programma a Milano

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Unioni civili: Il movimento pro si mobilita

Posted by fidest press agency su martedì, 23 febbraio 2016

aula senatoSul tema voto di fiducia il movimento lgbti italiano ribadisce il proprio dissenso, difendendo la linea parlamentare della legge sulle unioni civili. Le Associazioni lgbt hanno pertanto chiesto un incontro con il direttorio M5S che potrebbe avvenire già nella mattinata di domani. Anche SEL si è resa disponibile ad incontrare nelle prossime ore le Associazioni. Accordo di governo con mediazioni al ribasso e fiducia equivalgono a svuotamento della legge e quindi diciamo chiaramente no! Chiediamo alle forze politiche di mantenere gli impegni presi con gli elettori e con le persone LGBTI e di trovare le strade regolamentari per farlo. Se necessario tornare al voto degli emendamenti in aula del Senato subito! Qui le forze politiche ed i singoli senatori e senatrici si assumeranno la propria responsabilità. Non servono i proclami e giocare ad un ignobile scaricabarile; ognuno lavori per il risultato senza alibi. Avremo buona memoria. Facciamo appello perché Pd M5S e Sel si incontrino nelle prossime ore per trovare un accordo politico che escluda il voto di fiducia. L’attuale legge è già una MEDIAZIONE e non sono accettabili altre mediazioni al ribasso, a partire dalla cancellazione della stepchild adoption, per questo saremo davanti al senato dal 24 febbraio alla ripresa dei lavori d’aula e confermiamo la manifestazione del 5 marzo a Roma invitando tutte le persone che hanno a cuore i diritti umani a partecipare e la società civile a mobilitarsi in queste ore.

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Jobs act: Un imbroglio

Posted by fidest press agency su martedì, 23 febbraio 2016

il fatto quotidianoDichiarazione dell’onorevole Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia: “Noi l’avevamo detto, oggi sul Fatto Quotidiano lo conferma Luca Ricolfi, che è il maggiore esperto di analisi dei dati: il Jobs act è stato un imbroglio, costoso e dannoso. Il Jobs act doveva ridurre la precarietà e invece, secondo l’analisi di Ricolfi, durante il 2015 il tasso di occupazione precaria, ossia la quota dei lavoratori dipendenti con contratti temporanei, ha raggiunto il massimo storico da quando esiste questa statistica (2004), superando il 14%. Quanto ai 764.000 posti stabili in più del 2015 decantati da Renzi, questi sono la somma fra il numero delle trasformazioni (578.000) e il saldo fra assunzioni e cessazioni (186.000). Per quanto riguarda le trasformazioni, secondo Ricolfi è vero che quelle del 2015 sono state di più di quelle del 2013 e del 2014, ma se risaliamo anche solo al 2012 (l’anno di Monti) le trasformazioni erano state oltre 600.000, ossia un po’ di più di quelle vantate dal governo per il miracoloso 2015. E questo nonostante quello di Monti sia stato un anno di recessione. Resterebbe il saldo di 186.000 contratti stabili in più, ma, dice Ricolfi, sono dovuti alla decontribuzione e non al contratto a tutele crescenti del Jobs act. Inoltre, la modesta ripresa occupazionale si deve al fatto che anche il Pil è tornato a crescere, ancorché poco, più che a specifiche norme volte a favorire l’occupazione. E poi non bisogna dimenticare, sempre secondo Ricolfi, il decreto Poletti del marzo 2014, che liberalizzava le assunzioni a termine, permettendo molteplici rinnovi. Una misura in direzione opposta a quella del Jobs Act, perché incentiva le assunzioni a tempo determinato. Tutto sommato, conclude Ricolfi e noi siamo d’accordo, non è valsa la pena di spendere i 2 miliardi per la decontribuzione delle nuove assunzioni nel 2015, che tra l’altro ha un ulteriore costo di 5 miliardi nel 2016 e 5 miliardi nel 2017, per un totale di 12 miliardi, oltre ad aver drogato il mercato del lavoro. E quella del 2015, quindi, potrebbe rivelarsi una “bolla occupazionale”. Renzi e Poletti, invece di esultare, si vergognino”.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La cultura delle banche oggi

Posted by fidest press agency su martedì, 23 febbraio 2016

la cultura delle bancheRoma Mercoledì 24 febbraio, alle ore 11.00, si terrà presso la Biblioteca Stefano Siglienti (Scuderie di Palazzo Altieri) la presentazione del libro edito da Il Mulino La cultura delle banche oggi. Viaggio attraverso un anno di iniziative di Costantino d’Orazio, con un’introduzione di Antonio Patuelli, Presidente di ABI, e una prefazione di Attilio Brilli. L’ABI ha censito più di 2.500 iniziative artistico-culturali promosse e segnalate dalle banche che operano in Italia. Una selezione di queste iniziative è raccontata dallo storico d’arte, Costantino D’Orazio, nel volume che sarà presentato il prossimo 24 febbraio. Un viaggio immaginario attraverso le innumerevoli iniziative culturali promosse dalle banche in tutta Italia e non solo. Un percorso che si snoda tra città piccole e grandi, dove le banche arricchiscono e sostengono il territorio attraverso l’arte, la musica, lo spettacolo, l’editoria e la letteratura, confermandosi importanti e fondamentali promotori culturali di cui oggi il nostro Paese non può fare a meno. (foto: la cultura delle banche)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Agricoltura: il futuro è bio

Posted by fidest press agency su martedì, 23 febbraio 2016

anabioIn costante crescita dal 2005, il mercato italiano dell’agricoltura biologica è uno dei pochissimi settori produttivi a non aver conosciuto crisi. E la Campania non fa eccezione. Sono infatti circa 2500 le imprese regionali certificate nel settore dell’agricoltura biologica, con un tasso di crescita annua dell’1,4 per cento (dati Mipaaf 2014). Crescita che si rivela ancor più significativa se si considerano le colture regionali dedicate al biologico, dove si registra addirittura un +15,3 per cento.
Per potenziare ulteriormente questo trend e trasformarlo in uno dei principali asset regionali del settore agroalimentare, la Confederazione Italiana degli Agricoltori della Campania lancia una piattaforma programmatica per traghettare il settore dall’attuale mercato di nicchia a quello dell’agro-ecologia e dell’intensificazione sostenibile, il cosiddetto “Biologico 3.0”. È quanto emerge dall’assemblea per il rinnovo degli organismi regionali di Anabio – Associazione Nazionale Agricoltura Biologica, eletti in occasione dell’assemblea dei delegati provinciali di Cia Campania tenutasi stamattina, lunedì 22 febbraio, a Napoli presso l’Hotel Terminus. “Facendo leva sulle nuove misure previste dal Piano di Sviluppo Rurale 2014-2020 – afferma Filomena Merola, imprenditrice cilentana e neo presidente di ANABIO Campania – l’agricoltura biologica campana dovrà essere messa nelle condizioni di raggiungere un duplice obiettivo, economico e sociale. Da un lato dovranno essere valorizzati i prodotti aumentando il reddito dell’impresa, dall’altro le imprese agricole dovranno progressivamente divenire, ancora più di oggi, dei players fondamentali in termini di salute del consumatore e salvaguardia dell’ambiente”. Strumento operativo di Cia Campania aperta a tutti gli operatori impegnati nell’agricoltura e negli allevamenti biologici e biodinamici, Anabio rappresenta il 30 per cento degli agricoltori campani del settore.
L’assemblea regionale di Cia Campania è stata introdotta dalla conferenza “Agricoltura in Campania, il futuro è bio – Prospettive e sviluppo tra mercati e PSR” cui hanno partecipato Serena Angioli, Assessore ai Fondi Europei della Regione Campania, Federico Marchini, Presidente nazionale Anabio, Filippo Diasco, Direttore generale Regione Campania per le Politiche agricole, alimentari e forestali, Alessandro Mastrocinque, Presidente regionale Cia Campania e vice presidente nazionale Cia. Ha coordinato i lavori Mario Grasso, Direttore di Cia Campania. “Prima dell’estate, probabilmente già in aprile – annuncia Serena Angioli, Assessore ai Fondi Europei della Regione Campania – ci saranno i primi bandi del PSR che interesseranno il settore biologico e biodinamico, ambiti su cui la Regione punta moltissimo soprattutto in vista delle definizione di una strategia complessiva di investimento. Solo questo ci permetterà di fare un salto di qualità rispetto al passato. Anche perché il biologico è il settore che più attira i giovani. Oltre alle singole misure, che giustamente prevedono delle premialità specifiche per chi investe in biologico, credo tuttavia importante anche puntare sull’educazione alimentare. La Regione Campania si farà promotrice di una campagna di sensibilizzazione nelle scuole, e anche su questo mi sento di aprire un confronto con Cia e tutte le associazioni di categoria”. “Questa città – osserva Federico Marchini, presidente nazionale di Anabio – smentisce coi fatti tanti luoghi comuni che su questi temi si sentono in giro. Basta dire che proprio da Napoli partirà il primo corso di specializzazione in Agricoltura Biologica, appena avviato dalla Federico II. Sul piano nazionale, solo in Cia, registriamo mille aziende biologiche in più all’anno. Si pone ora il problema del governo di una crescita di questo tipo, facendo leva sulla qualità della produzione e sulla condivisione di principi di sostenibilità. “Occorre trovare nuove forme di partecipazione – afferma Alessandro Mastrocinque, numero uno di Cia Campania e vice-presidente di Cia nazionale – in vista di una maggiore strutturazione delle filiere del biologico, anche per valorizzare il ruolo della produzione agricola regionale. A tal fine è necessario mettere in campo iniziative per favorire l’aggregazione del mondo della produzione e le relazioni stabili con gli altri attori del comparto, della trasformazione, della distribuzione e del commercio”. (foto: anabio)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Artisti sulle vie del Giubileo

Posted by fidest press agency su martedì, 23 febbraio 2016

casa carraresiTreviso martedì 23 febbraio 2016 alle ore 11.00 presso Casa dei Carraresi, conferenza durante la quale il curatore, il Prof. Puppi, svelerà le nuove opere in arrivo e le scoperte scientifiche avvenute nell’ambito della mostra. Il 24 ottobre 2015 al 10 aprile 2016
Casa dei Carraresi, Via Palestro 33, aprirà i battenti per il pubblico. Orari: da lunedì a venerdì ore 9-19; sabato e domenica ore 9-20. La Casa dei Carraresi, complesso di età medievale ed ex luogo di ristoro dei viaggiatori deve il suo nome all’emblema della famiglia Da Carrara rinvenuto sull’edificio.
Protagonista dell’evento “El Greco in Italia. Metamorfosi di un genio” è il celebre artista nato a Creta nel 1541 e deceduto a Toledo nel 1614. La mostra suggella le iniziative culturali che ne hanno celebrato il quarto centenario dalla morte e sarà visitabile fino al prossimo 10 Aprile.Il curatore Lionello Puppi, emerito di Ca’ Foscari, ha espressamente inteso focalizzare un periodo ben preciso della vita del pittore greco di nascita e spagnolo di adozione: i dieci anni dal 1567 al 1576 che El Greco trascorse in Italia.
el grecoOccorre fornire alcuni minimi cenni storici su questa parentesi temporale. Dominikos Theotokopoulos, detto El Greco, all’età di 26 anni si recò a Venezia e nel capoluogo lagunare compì la sua trasformazione artistica da pittore di icone bizantine a rivoluzionario e innovativo artista, frequentando le botteghe d’arte di Tiziano, di Tintoretto e di Jacopo Bassano.
Il periodo fu quindi altamente formativo per il maestro che imparò a dipingere a prescindere dal disegno, acquisendo un proprio inconfondibile e geniale stile pittorico.L’importanza dell’evento trevigiano sta proprio nel fatto che per la prima volta è stata concepita un’esposizione dedicata agli anni cruciali della metamorfosi di colui che fu un maestro indiscusso del ‘500 e che, da “visionario illuminato” seppe dare vita a capolavori assoluti.La rassegna si è resa possibile grazie alla concretizzazione di importanti prestiti a livello internazionale. Di particolare interesse il raffronto proposto tra un autoritratto di Tiziano e un ritratto di giovane guerriero di Tintoretto con una serie di preziosi ritratti creati da El Greco, tra cui il piccolo olio su tela che ritrae Giulio Clovio.
Tra le 25 rare opere di El Greco esposte a Treviso da segnalare il “San Francesco“, l’”Adorazione dei pastori“, “La guarigione del Cieco“, il “San Demetrio“, l’altarolo detto “Trittico di Modena” e la recente attribuzione “Santa Maddalena penitente“. Vengono proposti, oltre a quelli con gli artisti coevi, anche raffronti con la modernità. Ecco dunque tra gli altri Picasso e Bacon posti a confronto con i lavori di El Greco, alcuni dei quali risultano presentati in anteprima mondiale.
La rassegna, suddivisa in quattro sezioni, è completata da idonea documentazione che aiuta a immergersi nel periodo italiano di El Greco grazie alla presenza di materiali cartografici, incisioni, calchi, libri e documenti d’archivio.
La fama di El Greco in realtà divenne crescente solo nel ventesimo secolo anche grazie al riconoscimento tributatogli dagli artisti, da Pablo Picasso a Manet e Pollock che ne studiarono a fondo la cifra caratterizzata da figure allungate e dalla vivida luminosità delle tinte utilizzate nei dipinti.
Relativamente all’ispirazione che i grandi maestri del XX secolo trassero dal genio cretese è sufficiente ricordare le parole di Picasso: “Il cubismo ha origini spagnole e io sono il suo inventore. Dobbiamo cercare le influenze spagnole in Cézanne e osservare l’influenza di El Greco nella sua opera. Nessun pittore veneziano eccetto El Greco realizzava costruzioni cubiste”.
Positivo dunque il segno lasciato da questa kermesse sul periodo italiano di El Greco. Il maestro, grazie alle esperienze vissute tra Venezia e Roma seppe trasformarsi nel grande artista che ispirerà alcune delle avanguardie del ‘900 come l’impressionismo e, appunto, il cubismo. (foto: casa carraresi, el greco)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Talent Lab Huawei

Posted by fidest press agency su martedì, 23 febbraio 2016

pechinoPechino. C’è una studentessa dell’Università di Parma fra i dieci italiani selezionati per partecipare a “Talent Lab – Seeds for the Future”, programma annuale di tirocinio avviato dal colosso delle telecomunicazioni Huawei, con il patrocinio del Ministero dell’Università e della Ricerca e del Ministero per lo Sviluppo Economico, nel suo quartier generale in Cina. Si tratta di Claudia Della Valle, studentessa del secondo anno del corso di laurea magistrale in Communication Engineering, selezionata per il progetto attraverso un bando lo scorso dicembre.Claudia Della Valle è da poco tornata dalla Cina insieme agli altri nove studenti italiani (di Università di tutta Italia) che con lei hanno partecipato a questa esperienza. Un’esperienza da non dimenticare: due settimane tra Shenzhen (sede di Huawei) e Pechino, focalizzate sull’Information Technology ma anche su lingua e cultura cinesi.“Questa esperienza mi ha arricchito non solo dal punto di vista professionale e accademico, infatti sarà importantissima per il mio curriculum e per le mie future esperienze lavorative, ma anche e soprattutto dal punto di vista umano– commenta Claudia Della Valle -. Ho incontrato delle bellissime persone, ognuna delle quali mi ha lasciato qualcosa, e ho avuto l’opportunità di avvicinarmi a una cultura così diversa e nello stesso tempo affascinante. Un’esperienza di crescita totalizzante che mi sento fortemente di consigliare anche ai miei colleghi per il futuro”.La prima settimana, trascorsa a Shenzhen, è stata caratterizzata da un’intensa attività di training: lezioni teoriche la mattina (mobile networks, intelligent networks, optical networks, cloud computing) e laboratori pratici nel pomeriggio, con la possibilità di osservare e configurare i prodotti Huawei simulandone il funzionamento. Gli studenti hanno inoltre visitato esposizioni in cui sono state illustrate loro le tecnologie sviluppate e prodotte da Huawei, e sono stati accompagnati in una visita guidata all’interno di una fabbrica (nella città di Dongguan) in cui hanno potuto assistere al processo di realizzazione di alcuni prodotti.Ci si è poi spostati a Pechino per la seconda settimana, per la parte più culturale del progetto. Gli studenti hanno alloggiato all’interno del campus della Beijing Language and Culture University, dove hanno frequentato lezioni di lingua cinese, calligrafia e pittura, confrontandosi con la cultura e le tradizioni cinesi in una stimolante esperienza di scambio. Gli ultimi due giorni a Pechino sono stati dedicati alla visita delle meraviglie storiche della città, e nel pomeriggio dell’ultimo giorno gli studenti sono stati ricevuti all’Ambasciata italiana in Cina dall’Ambasciatore Ettore Sequi. Alla cerimonia hanno preso parte anche il capo di gabinetto del Ministero dello Sviluppo Economico Vito Cozzoli e il Senior Vice President di Huawei Qu Wenchu, che ha consegnato ai partecipanti l’attestato di merito conseguito a coronamento del programma svolto in Huawei nell’ambito dell’Information Technology. All’incontro erano presenti anche importanti figure nel settore dell’Information Technology, rappresentanti di imprese e giornalisti.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A un ingegnere dell’Ateneo prestigioso riconoscimento dal National Science Foundation degli USA

Posted by fidest press agency su martedì, 23 febbraio 2016

parma universitàParma. Marcello Canova ha conseguito la laurea con lode in Ingegneria Meccanica a Parma e attualmente è Assistant Professor al Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Aerospaziale della Ohio State University di Columbus. Il prof. Marcello Canova ha ricevuto a gennaio il prestigioso riconoscimento Early Career Development Award dal National Science Foundation (NSF) degli Stati Uniti per sviluppare una sua proposta di ricerca dal titolo “Nuove architetture per lo sviluppo di metodologie di Model-Order Reduction per il controllo dei sistemi di accumulo nei veicoli elettrici”. Il premio prevede per il prof. Canova un finanziamento di 500.000 dollari in cinque anni per lo sviluppo di soluzioni e metodologie finalizzate alla realizzazione di modelli matematici control-oriented per l’ottimizzazione dei sistemi e delle strategie di controllo dei dispositivi di accumulo nei veicoli elettrici ad alte prestazioni e per la stima e il controllo delle dinamiche di carica e scarica.
Marcello Canova ha studiato all’Ateneo di Parma, dove ha conseguito la laurea con lode in Ingegneria Meccanica (vecchio ordinamento) e il Dottorato di Ricerca in Ingegneria Industriale con una tesi dal titolo “Fluid Systems Dynamics Modeling for Control: Internal Combustion Engines Case Studies”. Attualmente è Assistant Professor presso il Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Aerospaziale della Ohio State University di Columbus-USA, e Associate Fellow presso il Center of Automotive Research (CAR) della stessa Università (diretto dal prof. Giorgio Rizzoni).“Siamo molto soddisfatti per un riconoscimento così prestigioso e per il supporto alle ricerche innovative di Canova”, ha detto Ahmet Selamet, direttore del Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Aerospaziale.Negli anni i contatti del prof. Marcello Canova con l’Università di Parma (in particolare con il prof. Agostino Gambarotta) sono rimasti molto stretti e hanno portato a collaborazioni in attività di ricerca, tesi di laurea e di Dottorato. Canova, tra l’altro, fa parte del Collegio dei Docenti del Dottorato in Ingegneria Industriale.Gli interessi del prof. Canova (che includono sistemi avanzati per il settore automotive, veicoli ibridi ed elettrici, sistemi innovativi per la conversione e lo stoccaggio dell’energia in applicazioni automobilistiche, sistemi di “Waste Heat Recovery”, soluzioni e metodologie per l’ottimizzazione ed il controllo di sistemi dinamici complessi) hanno permesso di mantenere solido il legame tra il gruppo di Macchine e Sistemi Energetici del Dipartimento di Ingegneria Industriale e l’Ohio State University, favorendo così lo scambio di persone e di idee nell’ottica di promuovere sempre più i contatti internazionali dell’Ateneo di Parma.
La National Science Foundation (NSF) è un’agenzia federale indipendente creata dal Congresso degli Stati Uniti nel 1950 per promuovere il progresso della scienza e ha, tra le sue attività principali, la funzione di individuare e promuovere l’attività dei ricercatori più validi e dotati che operano nelle università americane. L’attività di ricerca vede anche la partecipazione di Ford Motor Company e General Motors Corporation, che collaboreranno per trasferire ed applicare le nuove tecnologie sviluppate.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Russia e le sanzioni

Posted by fidest press agency su martedì, 23 febbraio 2016

Putin Views Russian Arms On Display At ExpoDichiarazione dell’onorevole Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia: “Adesso il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, si sveglia sulle sanzioni dell’Unione europea contro la Federazione Russa e dice: ‘spero che si possa chiudere la fase sanzionatoria al più presto’. Come sempre il premier arriva troppo tardi, e con poca convinzione agli appuntamenti con le vicende importanti della nostra modernità. Arriva, per di più, con un carico sempre abbondante di opportunismo e miopia. Per due volte negli ultimi mesi, a giugno e a dicembre 2015, abbiamo presentato alla Camera dei deputati mozioni per chiedere all’Ue l’immediato stop alle sanzioni in vigore contro la Federazione Russa, questo perché le abbiamo sempre giudicate ingiuste e controproducenti per la convivenza pacifica e soprattutto dannose per l’economia anzitutto del nostro Paese. Bene, le nostre mozioni sono state regolarmente respinte da Renzi e dai suoi cari. Noi chiedevamo al governo di battersi in tutte le sedi europee per annullare queste assurde misure. Abbiamo ricevuto solo silenzi e spallucce. Adesso Renzi dice che andrà a San Pietroburgo e che ci sono le condizioni per il disgelo con la Russia. Peccato che fino ad oggi il suo governo sia stato inerte e accondiscendente nei confronti della peggior Ue. Ma siamo certi che queste cose Renzi le ha già dimenticate, per sempre. “24mesidiballe”.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Conferenza stampa TITANIC – IL MUSICAL sul Lago di Lugano, Melide

Posted by fidest press agency su martedì, 23 febbraio 2016

Melide Martedì, 1o marzo 2016 ore 11:00 Sala del Consiglio comunale, Via Stefano Franscini 6, 6815 Melide / SvizzeraProgramma:
Informazioni generali sulla tribuna sul Lago di Lugano, a Melide e sulla stagione 2016
Informazioni su TITANIC con l‘esperto di fama mondiale Günter Bäbler
Presentazione del team di artisti attivo a livello internazionale (compreso il direttore)
Anteprima di scenografie e costumi.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La nuova star del violinismo internazionale

Posted by fidest press agency su martedì, 23 febbraio 2016

Nicola BenedettiNicola Benedetti1Roma sabato 27 febbraio alle 17.30 Aula Magna della Sapienza Nicola Benedetti, la violinista scozzese di origine italiana, torna alla Sapienza per suonare musiche di Beethoven, Szymanowski ed Elgar insieme al suo abituale partner al pianoforte, il bravissimo Alexei Grynyuk.Talento naturale precocissimo, ha lasciato di sua volontà e contro il parere dei genitori gli studi alla Menuhin School di Londra, per intraprendere la carriera solistica sin da molto giovane: è stata una scelta vincente, grazie alla sua personalità spiccatissima, al suo incredibile talento naturale, al suo charme personale e alla sua determinazione forte ma unita ad una umiltà che la porta a concentrarsi sullo studio, a non tenere troppi concerti l’anno e ad ampliare il suo repertorio con molta calma e avvedutezza.
È senza dubbio la nuova star del violinismo internazionale. È diventata molto popolare per aver eseguito En Aranjuez con tu amor insieme ad Andrea Bocelli in un grande concerto al Central Park di New York, pubblicato anche in cd e dvd. Da allora ha avuto altre grandi affermazioni, ha suonato nel mondo intero con le più importanti orchestre quali New York Philharmonic, London Symphony e Israel Philharmonic e con illustri direttori quali Vladimir Ashkenazy, Valery Gergiev e Zubin Mehta e ha vinto per due volte il “Classical British Awards” come miglior artista donna. Dedica una speciale attenzione al pubblico giovane e tiene regolarmente serie di concerti in scuole britanniche per conto della Fondazione per la lotta contro i tumori.
Ora, a ventotto anni, incide per le più prestigiose case discografiche (prima per Deutsche Grammophon e poi, dal 2011, in esclusiva per Decca) e può permettersi di suonare un prezioso Stradivari “Gariel” del 1717, messo a sua disposizione da un mecenate.
Nicola Benedetti e Alexei Grynyuk iniziano il loro concerto con Mity, 3 poemi op. 30 di Karol Szymanowski, il più grande musicista polacco della prima metà del secolo scorso, che guardò da una parte alla musica tradizionale polacca e dall’altra agli sviluppi della musica contemporanea. Il quest’opera del 1915 si è ispirato a tre miti dell’antichità, La Fonte d’Aretusa, Narciso, Driade e Pan.
Segue la Sonata n. 10 in sol maggiore op. 96, l’ultima di quelle scritte per violino e pianoforte da Ludwig van Beethoven. Più ampia delle precedenti, è lontana dalla drammaticità della Sonata “a Kreutzer” e tende piuttosto a un ideale di unità formale, equilibrio e serenità.Conclude il concerto la Sonata in mi minore op. 82 di Sir Edward Elgar, che è stato il principale compositore inglese del periodo tra Ottocento e Novecento e ha dato un forte impulso alla rinascita della musica inglese dopo un lungo periodo di crisi. Questa Sonata del 1918, sebbene non sia eseguita molto frequentemente, è uno dei suoi capolavori nel campo della musica da camera e ha un carattere introspettivo e malinconico. (foto: Nicola Benedetti)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Legg Mason nomina il nuovo Head of International Marketing

Posted by fidest press agency su martedì, 23 febbraio 2016

london-centralLondon. Legg Mason Inc., (NYSE:LM) annuncia la nomina di Rick Andrews come nuovo Head of International Marketing, riportando direttamente a Matthew Schiffman, Global Head of Marketing. Andrews sarà basato a Londra a partire dal 22 febbraio 2016. Sarà responsabile dello sviluppo e dell’implementazione della strategia di marketing di Legg Mason in Europa, Asia, Australia e Sud America.
Dopo aver ricoperto l’incarico di Global Head of Marketing ad interim presso Aviva Investors, Andrews ha più recentemente svolto il ruolo di consulente, coordinando la riorganizzazione della funzione di Global Business Development della società.Rick Andrews vanta una carriera lunga e illustre nel settore dell’asset management. Entra in Legg Mason con una significativa esperienza di marketing e gestione a livello globale, maturata presso Credit Suisse Asset Management nel ruolo di Global Head of Marketing; in Blackrock, dove è stato Head of iShares Marketing in Europe e in seguito Regional Chief Marketing Officer; e presso Cofunds e Merril Lynch Investment Managers.“Rick sarà una risorsa fondamentale nella crescita del nostro business a livello globale”, ha detto Schiffman. “I nostri clienti necessitano di una più ampia scelta di strategie di investimento, prodotti, veicoli e accesso alla distribuzione, ed è per questo essenziale che la nostra strategia di marketing sostenga gli sforzi che compiamo per garantire la nostra offerta. La sua profonda esperienza nelle categorie dei prodotti di investimento e nella comprensione dei bisogni specifici dei diversi canali di distribuzione sarà preziosa per Legg Mason, nel continuo impegno a migliorare e sviluppare la nostra strategia di marketing a livello globale.”
egg Mason è una società di gestione patrimoniale che opera su scala globale, con attivi in gestione (AUM) pari a 651,5mldUSD al 31 gennaio 2016. Legg Mason offre soluzioni di gestione attiva degli asset presso numerosi centri d’investimento presenti in tutto il mondo. La sede ufficiale si trova a Baltimora, Maryland, e le azioni ordinarie della società sono quotate alla borsa di New York (simbolo: LM).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Colombia Registers Most South Florida Real Estate Online Searches in December

Posted by fidest press agency su martedì, 23 febbraio 2016

Miami-skyline-for-wikipediaColombia topped all foreign countries searching online for South Florida real estate in December 2015, according to new statistics from the MIAMI Association of REALTORS® (MIAMI). Colombia edged Brazil to lead all global consumers using MIAMI’s search portal, http://www.Miamire.com. Brazil had ranked as the top foreign nation using Miamire.com in 17 of the previous 18 months.Brazil has led MIAMI’s global search rankings in every month except three (May 2014, July 2015 and December 2015) since June 2014. The December 2015 statistics also showcase increased interest from the Philippines and Spain.“Colombian home buyers have long sought South Florida real estate,” said Mark Sadek, the 2016 MIAMI Chairman of the Board. “Miami’s tropical climate, global business center, world-class shopping and history of multiculturalism are just a few reasons why Colombians and all international home buyers continue buying local properties.”
Colombian home buyers tied with Argentinians in purchasing the third-most Miami real estate among foreign countries, according to the 2015 Profile of International Home Buyers in Miami Association of Realtors Business Areas. Colombia registered 10 percent of all foreign Miami transactions, according to the survey conducted by MIAMI and the National Association of REALTORS. Only Venezuelan (13 percent) and Brazil (12 percent) buyers purchased more.Colombians moving to South Florida are often upper-middle-class families who want to enjoy their prosperity earned in their homeland as professionals and entrepreneurs. Colombians spend the second-most on South Florida property among foreign buyers. The $516,000 average purchase price of Colombians tied with Argentina and only trailed Brazil ($766,000), according to the 2015 survey.
Philippine and Spanish buyers increased their online interest in South Florida real estate in December 2015. The Philippines’ fifth-place finish among Miamire.com foreign visitors was the country’s highest-ever finish. Spain posted its highest appearance since it took sixth place in consecutive months in May 2013 and June 2013.

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »