Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Il pianista russo Dmitry Masleev debutta a Roma

Posted by fidest press agency su sabato, 27 febbraio 2016

Dmitry MasleevRoma martedì 1° marzo alle 20.30 nell’Aula Magna della Sapienza (piazzale Aldo Moro 5) il pianista russo Dmitry Masleev, vincitore nel 2015 del XV Concorso Internazionale Čajkovskij di Mosca, sezione pianoforte debutta a Roma. (Ricordiamo che la precedente edizione di questo concorso, tra i più selettivi, prestigiosi ed ambìti a livello mondiale, è stata vinta quattro anni fa da Daniil Trifonov, che fu subito scritturato dalla IUC ed ora è lanciatisismo in campo internazionale: questo suona di buon auspicio per Masleev).
Tecnica impeccabile, brillatezza, lirismo, spontaneità sono le doti riconosciute dalla critica a Dmitry Masleev, che dopo la vittoria al Concorso Čajkovskij ha suonato a New York, Londra, Stoccolma, Monaco, Rotterdam, Pechino e altre capitali della musica. Ma già in precedenza aveva vinto importanti concorsi e iniziato una carriera internazionale, che lo aveva portato in Germania, Francia, Italia e Romania, oltre che in Russia.
Nato e cresciuto a Ulan-Ude in Siberia, vicino al lago Baikal e al confine con la Mongolia, Masleev ha studiato al Conservatorio di Mosca e all’Accademia Internazionale di Musica del Lago di Como.
Per questo concerto ha scelto di inziare con Bach e proseguire con tre grandi del pianismo romantico, quali Schumann, Schubert e Liszt, e con tre russi, uno dei quali è naturalmente Čajkovskij. È dunque un programma molto vario e impegnativo, che gli permetterà di dimostrare tutto il suo talento.
Di Johann Sebastian Bach esegue la Partita n. 1 in si bemolle maggiore BWV 825, una delle poche sue opere che egli ebbe la soddisfazione di vedere stampate dopo la sua vita: si tratta in pratica di una Suite di danze, che si conclude con una brillante Giga, il cui carattere giocoso e scherzoso è raro nella musica di Bach. Segue la Sonata n. 2 in sol minore op. 22, in cui Robert Schumann realizza i suoi altissimi ideali poetici e formali per mezzo di una tecnica virtuosistica e spettacolare che aveva ammirato in Paganini, da lui ascoltato in concerto in quegli anni. La Barcarolle è il celebre Lied Auf dem Wasser zu singen per voce e pianoforte di Franz Schubert, trascritto per pianoforte solo da Franz Liszt, che trasforma i riflessi della luna sull’acqua in un magico e iridescente scinitillio. Wilde Jagd di Liszt è uno dei suoi dodici Studi d’esecuzione trascendentale e rievoca un’antica leggenda tedesca, che narra di spettri che cavalcano in cielo in una furiosa battuta di caccia: un brano magnifico, potente, visionario, attraversato da tempestose nubi romantiche.
Si cambia nettamente atmosfera con Pëtr Il’ič Čajkovskij, di cui Masleev esegue 4 dei 18 Pezzi op.72, intitolati Chant élégiaque, Valse à cinq temps, Un poco di Chopin e Scène dansante. Nikolai Medtner non è molto noto fuori dalla Russia, dove è considerato insieme a Skjabin e Rachmaninov uno dei grandi pianisti-compositori dell’inizio del Novecento: la Sonata Reminiscenza in la minore op. 38 n. 1 del 1920, in un unico movimento dal carattere nostalgico e malinconico, è una delle sue creazioni più poetiche. Gran finale con la Danse macabre di Camille Saint-Saëns, un poema sinfonico del 1874 che, nonsotante il titolo, è molto brillante e ironico e fa sfoggio di un grande virtuosismo orchestrale, che la trascrizione di Liszt trasforma in un funambolico pezzo pianistico, la cui difficoltà è portata agli estremi nella versione che ne fece Vladimir Horowitz, probabilmente il pianista dalla tecncia più strabiliante di tutto il Novecento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: