Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 4 marzo 2016

World Travel & Tourism Council announces Global Summit Programme

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 marzo 2016

tourism_travel_world_map_-_magicwall.caInfluencers to tackle travel security, collaborative economy, oil price and exchange rate impacts and the balance between technology and human interaction.The World Travel & Tourism Council (WTTC) is excited to announce the programme for its 16th Annual Global Summit 2016, taking place in Dallas, Texas, 6-7 April 2016. David Scowsill, President & CEO, said: “The influence of the recent geopolitical shifts, global sustainability accords, and technological developments, together with ever-demanding consumers, is transforming the way businesses work, transact and report. These are interesting times for this sector: challenges around safety triggered by terrorist attacks and migration have sparked many debates on border security; new technologies have continued to drive visa facilitation and retailing opportunities; exchange rate movements have put major pressures on key markets; oil price fluctuations have brought some benefits for consumers and some hardships for economies.”The thought-provoking Summit Programme will address the theme Travel Beyond Boundaries, inviting renowned influencers on stage to discuss the issues that are impacting the unsteady global economic climate in general and this sector in particular.Mr. Scowsill added: “I am extremely pleased that the US government is expressing its commitment to Travel & Tourism as the Summit welcomes Penny Pritzker US Secretary of Commerce, who will address the importance of public and private partnerships.”
Further WTTC Global Summit Programme highlights include:Jeremy Rifkin, Advisor to the European Union, President of the Foundation on Economic Trends, will share his views on how technology is changing business as he discusses Global Mega Trends.
Jeffrey Sachs, American Economist and Director of the Earth Institute at Columbia University, will address Disease and Migration and the role of the Travel & Tourism sector in tackling these two major global issues.
PW Singer, Security Specialist, will talk about Cyber and Data Security, and whether the current demand for enhanced security warrants giving up some of our personal freedom.
Barry Diller, CEO & Chairman, IAC and Founder of Expedia, will be interviewed on his predictions for the future of Travel & Tourism, along with the latest trends shaping our sector.
The 2016 Global Summit will be fully livestreamed, so that anyone anywhere in the world is able to follow this year’s exceptional programme.

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Jupiter Broker Patti Fitzgerald Appointed to Florida Real Estate Commission

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 marzo 2016

miami1MIAMI — The MIAMI Association of REALTORS® is honored to have one of its members, Patti Fitzgerald, named to the Florida Real Estate Commission, which administers and enforces real estate license law. Fitzgerald is a past president of the statewide Florida Realtors association and is currently a real estate broker associate and manager for Illustrated Properties in Hobe Sound.Governor Rick Scott announced Fitzgerald’s appointment on Feb. 5. Fitzgerald, of Jupiter, will succeed Roger Enzor and is appointed to a three-year term ending October 31, 2019. The Florida Real Estate Commission consists of seven members and meets monthly. The Florida Senate must confirm the appointment.“It’s very exciting and rewarding to be fulfilling this position at this time in my career,” Fitzgerald said. “I’ve spent almost 40 years in the real estate business, and serving on the Florida Real Estate Commission is the ultimate service to my profession and the citizens of Florida.”Fitzgerald is a longtime member of the Jupiter-Tequesta-Hobe-Sound association, which is now a part of the MIAMI Association of REALTORS® (MIAMI). The Florida Realtors’ 2013 Realtor of the Year, Fitzgerald has served on many real estate committees and projects.Fitzgerald currently chairs the JTHS Public Policy Committee, which monitors Palm Beach and Martin counties government affairs for the 1,600-plus members in JTHS. Fitzgerald is also the executive chair for the Housing Leadership Council of Palm Beach County, a coalition working to improve workforce housing in Palm Beach.Among her many accomplishments, Fitzgerald is one of the founding members and a past president of the Jupiter chapter of the Women’s Council of REALTORS®. She was also instrumental in the formation of Renewal Coalition, a program that assists wounded military and their families.On the state level, Fitzgerald has served Florida Realtors as District 3 vice president, secretary, president-elect, and in 2011, as Florida Realtors president. She has also chaired numerous committees. She chaired the Realtor Image Task Force that produced the Florida Realtors Scholarship Essay Contest.Nationally, Fitzgerald spent seven years on the National Association of REALTORS® (NAR) Communications Committee. She was key in developing NAR’s advertising campaign.Fitzgerald is also a fixture in the community, volunteering for causes such as Wounded Warriors, Paws for Patriots, Habitat for Humanity and the North County Entertainment Council. She also raised money for R.O.C.K. Camp, a local camp for children with cancer. Fitzgerald helped Parade of Neighborhoods, an affordable home project that makes the American Dream of homeownership a reality for the underprivileged. Her efforts helped JTHS earn the NAR’s Ambassadors for Cities award in 2009.
The Jupiter-Tequesta-Hobe Sound Council of MIAMI (JTHS) seeks to serve, unify and lead residential members in Palm Beach and Martin counties. With more than 1,600 members, the JTHS Council provides members with a legislative voice, education opportunities, a code of ethics, networking opportunities and more. JTHS merged with the MIAMI Association of REALTORS® in September 2015. The JTHS official website is http://www.jthsrealtors.com
The MIAMI Association of REALTORS® was chartered by the National Association of Realtors in 1920 and is celebrating 96 years of service to Realtors, the buying and selling public, and the communities in South Florida. Comprised of six organizations, the Residential Association, the Realtors Commercial Alliance, the Broward Council, the Jupiter Tequesta Hobe Sound (JTHS) Council, the Young Professionals Network (YPN) Council and the award-winning International Council, it represents more than 41,000 real estate professionals in all aspects of real estate sales, marketing, and brokerage. It is the largest local Realtor association in the U.S., and has official partnerships with 136 international organizations worldwide. MIAMI’s official website is http://www.miamire.com

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

China’s NPC will evade divisive issues

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 marzo 2016

pechinoThe annual session of China’s legislature, the National People’s Congress, begins on 5 March in Beijing. Draconian legal initiatives and stricter media controls imply that the Chinese leadership wants to continue its course of narrowing the space for political expression. Foreign actors within China will also have to expect limitations to their activities.We spoke to Matthias Stepan, Head of Programme Domestic Politics at the Mercator Institute for China Studies (MERICS).According to media reports this week, the United States, Germany, Canada, Japan and the EU have expressed their written concerns over China’s new anti-terrorism law as well as two other planned security laws in two letters to the Chinese government. Do you expect a reaction from Beijing?The concerns are over proposed legislation on cyber security as well as on regulating foreign NGOs. I do not expect an official response from China to these letters, which were addressed to the Minister of Public Security. I also view it as highly unlikely that the Chinese government will change its mind.
The joint protest of four influential countries and the EU as well as the fact that it was leaked to the media shows two things very clearly: 1. There is growing concern over China’s domestic legislation among foreign governments. 2. Previously existing back channels to influence important legislative decisions in China seem to have been closed.How likely is the adoption of the law on foreign NGOs, which has caused controversy in China and abroad?After the publication of the law’s second draft in May 2015, there has been no official reporting. At this point, it looks unlikely that the law will be passed in March. If this should happen against current expectations, it would be a clear signal from the Chinese leadership that it will not change course in the face of foreign criticism and that it prepared to systematically rid itself of foreign influences which it deems politically threatening or no longer economically necessary.In the case that the limitations for foreign NGOs in China become law, the party and state leadership has already worked out a solution to compensate for the potential gap left by foreign donors. Since October 2015, the Chinese government and the NPC’s Standing Committee have been working on a draft for a Charity Law, which is meant to encourage rich Chinese to donate money. The law would make it easier to set up and run charitable organisations. Clear guidelines on the tax deductibility of donations are supposed to strengthen the financial basis of these organisations. The adoption of this law at this year’s NPC seems highly likely – especially as it could signal a progressive policy approach aimed at strengthening social justice.
Which topics will dominate this year’s sessions of the NPC?The main topic this year is the adoption of China’s 13th five-year plan. Its main themes will be the structural change in China’s economy, environmental protection and sustainability, social justice as well as the reforms of the military and the judicial system.An issue of concern for foreign observers and China’s regional neighbours will be the military budget for 2016. Experts expect an increase of over 10 percent in spite of China’s slower rate of economic growth. But even more important than this number will be the complete restructuring of the People’s Liberation Army ordered by President Xi Jinping.
The party leadership promotes a rule-based administration, transparency and stricter government supervision. Will these changes have any impact on the political weight and influence of the NPC?Up until now, the act of legislation was usually at the end of a years-long process of political experimenting, and the NPC entered at a very late point in the debate. According to Party leader and President Xi Jinping the legislation should be the first step, which would create legal clarity for all involved. This would mean an upgrade of the NPC’s status, especially since debates would be more focused on legal aspects than on experiences from the regions. Even today, the actual legislative work happens in a core parliament of about 170 full-time delegates and not among the almost 3,000 participants in the plenary session.Such changes in the political process would also enable an increase in efficiency: One example is the quick adoption of China’s first law against domestic violence, which the NPC’s Standing Committee passed after only two readings this past December – by the way, this was after the topic had been in the focus of the German-Chinese Rule of Law Dialogue.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

DNV GL appoints Ditlev Engel as new Energy CEO

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 marzo 2016

energy comunityDNV GL has appointed Ditlev Engel as the new CEO of its Energy business area. Starting 4 April, Mr Engel will succeed acting CEO Elisabeth Harstad and report to the Group President & CEO Remi Eriksen.Ditlev Engel will join DNV GL as CEO of the group’s Energy business area, which provides testing, certification and technical advisory services to the energy value chain including renewables, power grids, storage as well as energy use. He will be based at the DNV GL – Energy headquarters in Arnhem, The Netherlands and be a member of the Executive Committee for the DNV GL Group.DNV GL Group President & CEO Remi Eriksen says; “I am very pleased to announce that Ditlev Engel has accepted the position as CEO of our Energy business area. He has extensive knowledge of the global energy industry, which will allow him to continue to develop our value proposition and services to our customers. In addition to his extensive experience building global businesses, he also brings impressive international leadership competence. I am confident that he will grow our business in wind and solar energy, transmission and distribution systems, and energy efficiency, while reinforcing our leadership position in independent testing of power system components, together with his 2,500 new colleagues in our Energy business area.”Ditlev Engel has a comprehensive international business skillset and leadership experience from executive positions based in The Netherlands, UK, Hong Kong, Denmark and Norway. From 2005 to 2013 Mr Engel served as Group President & CEO of the wind power manufacturer Vestas Wind Systems A/S. Before that, from 1985 to 2005 he held several executive positions at coatings manufacturer Hempel A/S, including Group EVP Marketing & R&D, and Group President & CEO in 2000 to 2005.Mr Engel joins DNV GL from a number of senior non-executive board and advisory roles, which he will terminate in order to fully concentrate on his new position with DNV GL.Commenting on his appointment, Ditlev Engel says; “I am delighted to join DNV GL and look forward to leading the Energy business in its next phase of development. A key success factor will be to focus on helping customers effectively address the trilemma of affordable, accessible and sustainable energy in an increasingly complex and changing market. Impressed by DNV GL’s global presence, purpose and values, I look forward to converting DNV GL’s new strategy 2016-2020 into actions together with my new colleagues. Being part of an exciting and competitive global industry, we must collaborate closely together with customers and partners to capture the opportunities embedded in change – from market and regulatory developments to new technologies, digitalization and innovation.”Ditlev Engel holds a degree in Business Administration from Copenhagen Business School, Denmark (1990), and has conducted further executive studies at INSEAD, Fontainebleu, France (1997).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Catella advisor in sale of shopping centre portfolio to Finnish investors

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 marzo 2016

Catella HedgefondCatella was instructed by the property owners in cooperation with the special servicer, Hatfield Philips, to sell the”Reindeer” shopping centre portfolio consisting of 18 properties in Finland. Properties are located in eight cities, mainly in university cities and CBD locations. The largest part of the portfolio is located in Lappeenranta, where the most significant assets are shopping centres Weera and Armada. The lettable area of the portfolio is approximately 60,000 sqm and the tenant mix of the portfolio includes well known retail and hotel industry chains.The Buyer of the portfolio is City Kauppapaikat Oy, which is a Finnish real estate investor and developer that already owns several shopping centres.Catella acted as the seller’s advisor on the transaction.
Catella is a financial advisor and asset manager with in-depth knowledge of property, fixed income and equities. Catella is a leader in the property sector, with a strong local presence in Europe, and employs some 500 professionals in 12 countries. Catella is listed on First North Premier on Nasdaq Stockholm. Read more at catella.com.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

New US Real Estate Center Announces Major Initiatives

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 marzo 2016

The Grant Center for Real Estate and Economic Development at Coastal carolina university, which was launched at the beginning of 2016, has announced three major initiatives as part of its strategy to develop a prominent role in the international real estate sector: It has appointed Dr. Robert F. Salvino, Ph.D. to serve as its first associate director.
It is the first academic institution in the world to become a “Supporting Partner” of the International Ethics Standards Coalition, a group of 64 leading real estate and construction organizations creating new ethics standards for the global market.It has joined FIABCI (the Paris-based International Real Estate Federation) as an Academic Member.Dr. Robert F. Salvino will develop and manage the domestic and international programming in cooperation with the E. Craig Wall Sr. College of Business Administration, organize the recruitment and development of student and faculty fellows, lead research and outreach activities and manage stakeholder relations.Salvino has been a member of the faculty of Coastal Carolina University in the Department of Finance and Economics since 2007 and the research economist for the former Center for Economic and Community Development since 2010.Salvino will continue his work monitoring the economic activity for the region and serving as a liaison between the business, government and academic communities. As associate director for the Grant Center, he will expand the monitoring services to include a greater depth of the real estate economy. He will also work with members of the real estate and related industries in the coastal region of South Carolina to develop a new academic program in commercial and investment real estate.To help deliver on the mission of the new Grant Center, Salvino has hired Trevor Tarleton as the Center’s first research assistant. Tarleton earned his Bachelor of Science in Business Administration from CCU and holds an associate degree in applied science in forestry management technology. He brings a diversified background to his new role, including multiple certifications in forestry and land management techniques. Prior to returning to CCU to pursue his MBA, he was employed with AlphaEMC, where he provided consulting work for large land developers and builders in the coastal region.
As a Supporting Partner of the International Ethics Standards Coalition, Coastal Carolina University will be identified as an early promoter of new international best practice for the entire real estate and construction sector. The Ethics Standards, when ratified, will consist of high-level principles for implementation through the codes of conduct of professional bodies. The objective is to provide assurance, consistency and confidence to all users of professional services.
By joining FIABCI the Grant Center will become part of a global network of academic institutions and real estate professions. FIABCI has members in approximately 65 countries and holds special consultative status with the United Nations.
The Grant Center for Real Estate and Economic Development serves students and professionals engaged in all facets of real estate and economic development and provides market analysis, study-based scholarships, networking opportunities, internships and technical study tours of international sites.The Grant Center leverages the global ties of Coastal Carolina University and key partners, including students, alumni, faculty, staff and board members. It offers courses in commercial and investment real estate, publishes scholarly research and produces applied studies for stakeholders in the region. The center also hosts the annual real estate and economic summit and awards gala, provides seminar talks on a regular basis and consults for various private, government and nonprofit groups.The key mission is to support the education of its students to the highest levels of competence and professionalism. Also, to broaden the economic base of the region, serving as a bridge between the University and the wider community.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

EU security: a matter of political urgency

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 marzo 2016

europa comunitariaMarco Vuclcevic. Ensuring the security of the European Union is no longer a technical issue requiring bureaucratic adjustments. Together with a return to growth, security is the major political challenge facing Europeans. Instability in neighbouring countries now has profound effects on the entire Union. No Member State can assume it is safe from terrorist attacks or exempt from providing a responsible operational response to the inflow of refugees, and no less that it is not exposed to the short- and mid-term fallout of economic collapse in several EU neighbour countries. Unilateral measures taken by Member States are insufficient given the scope of the challenges at hand.The High Representative, Federica Mogherini will be presenting an “EU Global Strategy for Foreign and Security Policy” by June 2016. But the ambitions driving the strategic rethink risks to be weakened by political compromises, even more so in the lead-up to the Brexit referendum result on 23 June and the presentation of NATO’s new Strategic Concept in July 2016.In this Tribune entitled “EU Security: a matter of political urgency”, Jacques Delors, Pascal Lamy, António Vitorino, Eneko Landaburu, Elisabeth Guigou, Etienne Davignon, Nicole Gnesotto, Philippe de Schoutheete, Elvire Fabry and Nicole Koenig call European capitals to demonstrate the necessary political will to respond to the threats faced. Europeans must form a united political front based on a ranking of priorities in the short and medium term and launch concrete political initiatives which, coordinated within a global approach, must aim to:
1. Provide greater assistance in the fight against Daesh;
2. Develop a mid-term Syria strategy;
3. Stand firm and united both “with and up to” Russia;
4. Provide an immediate response to the migrant crisis;
5. Deepen and expand cooperation in the area of security. (photo: eu security)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pope Francis Asks Rabbi Shmuley to Pray for Him on Israel

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 marzo 2016

Rabbi Shmuley BoteachNEW YORK, NY — Rabbi Shmuley Boteach met with Pope Francis today at the Vatican. Rabbi Shmuley raised the issue of Israel and the Jewish people.He presented the Pope with a copy of his book “Kosher Jesus” and told the Pontiff he had written it with three objectives in mind:The first was to highlight the Jewishness of Jesus.The second, to educate about the Jewish origins of the Christian faith and how the only religion ever practiced by Jesus was Judaism.
And the third was to create a theological bridge of understanding between Jews and Christians in an era where Christians have emerged as some of Israel’s greatest supporters and defenders.Rabbi Shmuley then told the Pope that he thanked him for his courage in announcing last year that the Catholic Church would no longer be targeting Jews for conversion, and acknowledged that Jews and people of other faiths can go to heaven. He implored the Pope to take a further courageous step and protect not just the Jewish soul, but the Jewish body. “Your Holiness, the Jewish people are under threat around the world, with rising anti-Semitism especially here in Europe, and constant murderous attacks in Israel,” Rabbi Shmuley said. “As the foremost moral voice and spiritual personality in the world, your condemnation of anti-Semitism in unconditional terms and acknowledgement that there is Rabbi Shmuley Boteach1no difference in hating Israel and hating the Jewish people, is vital. Israel is hated simply because it is the Jewish state.
Stating that clearly and unequivocally, Rabbi Shmuley continued, would provide a moral bulwark against the enemies of the Jewish people, especially as forces like BDS attempt to destroy Israel economically and demonize the Jewish nation.
“Iran, Hamas, and Hezbollah all profess genocidal intent against Jews and Israel,” Rabbi Shmuley said. He asked the Pope to condemn the incitement in the strongest terms.
The Pope responded to Rabbi Shmuley by asking him to pray for him. Rabbi Shmuley responded that the he and the Jewish people were always praying for the welfare of the Pope, wishing him God’s blessings in achieving this vital and noble aim.
“The Pope is a man of immense warmth and caring and he listened intently to my heartfelt plea to protect my people in an age where irrational hatred of Jews is growing,” said Rabbi Shmuley. “I will do as he asked and pray that this hatred subsides, with the Pope joining the chorus of those who condemn in absolute terms the vilification of Israel and Jewry.”
Rabbi Shmuley thanked his close friend Gary Krupp of the Pave the Way Foundation for helping to arrange, for the second time, Rabbi Shmuley’s visit to the Vatican for a papal audience. In 2010 he met with Pope Benedict.
Rabbi Shmuley Boteach is the founder of The World Values Network. Its mission is to promote universal values in the media and throughout the world and advocate for democracy and human rights in the Middle East. Under the leadership of “America’s Rabbi” Shmuley Boteach, The World Values Network has introduced tens of millions of Americans to the life-affirming and universal values of Judaism and the Jewish people. Together with global leaders and public personalities from every sphere, The World Values Network tackles today’s pressing issues through global media campaigns, live events, debates, panels, forums and lectures at venues worldwide. They have also orchestrated media campaigns on behalf of the State Israel, emerging as one of the world’s foremost champions of the Jewish state. For further information, visit http://www.worldvalues.us. (photos:Rabbi Shmuley Boteach)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bilanci e fisco: recenti novità

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 marzo 2016

trevisoTreviso. Lunedì 14 marzo 2016 presso il BHR Treviso Hotel ( via Postumia Castellana 2, Quinto di Treviso) il convegno nazionale organizzato dall’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Treviso. All’incontro, organizzato dall’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Treviso interverrà il Viceministro dell’Economia e Finanze, Enrico Zanetti che farà il punto sugli ultimi aggiornamenti in materia fiscale del Governo.Due le sessioni. Nella mattutina ( ore 09.00), si parte con gli interventi di Vittorio Raccamari, Presidente Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Treviso, e del Viceministro, Enrico Zanetti.A seguire, dopo la relazione del Direttore centrale normativa dell’Agenzia delle Entrate, Annibale Dodero, il Presidente del consiglio di gestione dell’Organismo italiano di contabilità, Angelo Casò, affronterà il tema dei bilanci: nuovi oic e d.lgs. n. 139/2015 anche per imprese minori. I nuovi principi contabili e i riflessi fiscali, al centro della relazione di Ivan Vacca, condirettore generale di Assonime mentre sui costi black list, cfc, stabile organizzazione, transfer price interno parlerà Guglielmo Maisto, Professore associato di diritto tributario internazionale comparato, Università “Cattolica del Sacro Cuore” di Piacenza. A seguire, la Disciplina civilistica delle assegnazioni di beni ai soci e della trasformazione in società semplice con Paolo Talice Componente della “Commissione Società” del “Comitato Interregionale dei Consigli Notarili delle Tre Venezie”, l’assegnazione/cessione dei beni ai soci e trasformazione in societá semplice – aspetti fiscali con Luca Rossi, Studio Tributario Associato Facchini Rossi e Soci e i super-ammortamenti a cura di Gianfranco Ferranti, Professore Scuola Nazionale di Amministrazione.La sessione pomeridiana, ore 14.30, sarà introdotta da Michele Barbisan, Vice Direttore Generale Vicario Veneto Banca e aperta dalla relazione sulla legge delega: estensione alla cessione d’azienda del regime di neutralità dei conferimenti d’azienda, a cura di Francesco Rossi Ragazzi Docente di Scienza delle Finanze e Fiscalità Aziendale, Università“Gabriele D’Annunzio” di Pescara. A seguire, Il nuovo tuir dopo i decreti delegati e la legge di stabilitá con Raffaele Rizzardi, Confédération Fiscale Européenne – componente del Comitato Tecnico, Perdite su crediti ed interessi passivi con Renzo Parisotto, Consulente Tributario Ubi Banca, La nuova disciplina degli interpelli, in particolare quello disapplicativo con Tommaso Di Tanno Professore di Diritto Tributario, Università di Siena, patent box – interpello per nuovi investimenti, con Benedetto Santacroce, Università “Niccolò Cusano” di Roma. Le novità in tema di sanzioni amministrative verranno affrontate da Antonio Viotto, Professore Associato di Diritto Tributario, Università “Ca’ Foscari” di Venezia. Chiuderà Loris Tosi, Ordinario di Diritto Tributario, Università “Ca’ Foscari” di Venezia, approfondendo il tema delle nuove sanzioni penali.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Regolamento Privacy UE, le aziende cercano professionisti dinamici

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 marzo 2016

aziende1In molte nazioni il privacy officer è un esperto della protezione dei dati, ricercato dalle aziende che necessitano di consulenza per gestire i dati personali in modo efficace e lecito. In Italia è una figura che sta prendendo campo soprattutto nelle multinazionali e nelle grandi realtà attente alla compliance aziendale. Con il Regolamento UE, che sarà emanato questa primavera, saranno poi 20mila pubbliche amministrazioni, e almeno altre 25mila imprese del settore privato che dovranno nominare un “data protection officer” entro i prossimi due anni.A differenza di molti paesi anglosassoni, dove i privacy officer sono professionisti affermati e ben retribuiti anche quando non sono imposti dalla legge, da noi chi si propone come esperto di protezione dei dati deve scontrarsi con un retaggio imprenditoriale che per anni ha spesso considerato la materia come una fastidiosa burocrazia e un costo superfluo, e c’è quindi il rischio che anche con il Regolamento Europeo le aziende percepiscano queste figure come meri “controllori” delle possibili violazioni del Codice della Privacy, o addetti alla produzione di documentazione obbligatoria.
“Chi mira ad affermarsi come privacy officer o consulente della privacy deve essere un professionista dinamico che porta soluzioni e non problemi al management aziendale, con una visione che corrisponda alle reali esigenze delle imprese in relazione alla gestione dei dati – afferma Nicola Bernardi, presidente di Federprivacy – Oltre a una conoscenza approfondita della normativa, é perciò necessario che possieda competenze trasversali ed interdisciplinari per essere in grado di convincere le imprese che possono non solo ottemperare agli obblighi di legge, ma anche sfruttare le opportunità dell’economia digitale.”
Una ricerca condotta su un campione di 1.000 addetti ai lavori, ha infatti evidenziato che nell’ottica del Regolamento UE sulla protezione dei dati, le aziende ricercano nei privacy officer non solo la conoscenza della disciplina normativa, ma anche altre competenze su sistemi di gestione, compliance aziendale, marketing strategico, e adeguate conoscenze informatiche.
In una congiuntura economica in cui le aziende vanno sempre più in direzione dello “smart working”, e mirano a tagliare i costi ottimizzando i processi aziendali, nonostante l’obbligo di nominare un “data protection officer”, i professionisti che si propongono come meri addetti all’espletamento di adempimenti burocratici rischiano quindi di vedersi chiudere la porta in faccia.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

S. Pellegrino: Cresce fatturato

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 marzo 2016

stefano agostiniIl Gruppo Sanpellegrino ha registrato un’importante crescita nel 2015, confermando il trend positivo del 2014. L’azienda leader in Italia nel settore beverage, con circa 1.500 dipendenti e prodotti esportati in 145 Paesi nel mondo, ha espresso un fatturato di 911 milioni di euro, con un incremento del 12,4% rispetto al 2014.A tirare la volata sono state le ottime performance realizzate sui mercati internazionali, dove l’azienda ha chiuso con un incremento del fatturato a doppia cifra, pari all’25,4%. A questi dati si aggiungono i risultati conseguiti sul mercato italiano che confermano le prestazioni positive del 2014, trainate dal marchio Levissima che è cresciuto del 9%. Numeri che confermano l’acqua minerale prodotto d’elezione da parte dei consumatori di tutto il mondo che scelgono, sempre più spesso, un’idratazione di qualità.Nel complesso nel 2015 le esportazioni delle acque minerali S.Pellegrino e di Acqua Panna, insieme alle bibite a marchio Sanpellegrino si sono attestate attorno a un miliardo e 470 milioni di bottiglie, che rappresentano il 52% del giro d’affari complessivo del Gruppo.
“Siamo particolarmente soddisfatti dei risultati conseguiti nell’esercizio 2015, sia sui mercati internazionali che sul fronte domestico, dove è previsto un investimento di oltre 16 milioni di euro per l’apertura a metà 2016 di un innovativo impianto produttivo nel Lazio, a Castrocielo. Lo stabilimento per l’imbottigliamento di acqua minerale a marchio Nestlé Vera testimonia l’interesse strategico del Gruppo nel settore delle acque minerali, un’autentica eccellenza del nostro Paese. – ha dichiarato Stefano Agostini, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Sanpellegrino. “Sul mercato italiano – ha aggiunto Agostini – una stagione climatica particolarmente positiva, con punte di caldo nei mesi estivi, ha generato una crescita dei volumi di vendita di tutto il comparto. Le nostre performance hanno beneficiato anche dell’effetto volano generato da Expo Milano 2015, che ci ha visto protagonisti in qualità di Official Water Partner”.L’acqua minerale S.Pellegrino, con una bottiglia special edition distribuita in 150 milioni di esemplari in 80 Paesi, è stata l’acqua ufficiale dell’Esposizione Universale e del Padiglione Italia, e i prodotti del Gruppo hanno dissetato circa il 25% dei visitatori all’interno del sito espositivo.“L’Esposizione Universale ha contribuito anche alle ottime performance del marchio S. Pellegrino, considerato la sua provenienza italiana e la sua vocazione internazionale uno degli ambasciatori del Made in Italy nel mondo che, è cresciuto, in Italia, del 14% nel 2015. Secondo i dati IRI, – prosegue Agostini – il comparto delle acque minerali da giugno a settembre 2015 è cresciuto del 15,2% in litri, rispetto allo stesso periodo del 2014, e il Gruppo Sanpellegrino ha realizzato un tasso di crescita superiore alla media, migliorando la propria quota di mercato. Un risultato positivo al quale si affiancano i dati record che continuiamo ad ottenere con la nostra politica di internazionalizzazione”.Il 2015 è stato segnato da importanti novità per le Bibite Sanpellegrino, che hanno registrato una crescita del 2,4% e, nell’ultima parte, dell’anno si sono presentate sul mercato con una nuova formulazione frutto di continui investimenti in ricerca e sviluppo, che prevede l’innalzamento al 20% della percentuale di succo concentrato di arance italiane e la diminuzione del 10% degli zuccheri complessivi. (foto: stefano agostini)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dolore pelvico femminile

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 marzo 2016

“Il dolore pelvico cronico femminile è una condizione fortemente debilitante che limita le comuni attività quotidiane fino a comportare una vera e propria disabilità funzionale”, afferma Nicola Colacurci, Direttore della S.C. di Ginecologia ed Ostetricia presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria della Seconda Università di Napoli e promotore del convegno “Dolore pelvico cronico e qualità di vita” che si svolgerà il 4 marzo presso l’Aula Magna della Scuola di Medicina della SUN con la partecipazione di esperti e la presenza del Magnifico Rettore della Seconda Università Prof. Giuseppe Paolisso e del Commissario Straordinario dell’ AOU SUN Maurizio Di Mauro.
“Spesso occorrono molti anni prima che si raggiunga una diagnosi corretta, spiega Colacurci, il dolore pelvico è un sintomo spesso banalizzato e trascurato e sono le pazienti a pagare il prezzo del ritardo diagnostico. Oggi sappiamo che questa condizione deve essere affrontata da un team multidisciplinare al fine di indagare tutte le possibili cause e per trattare nel modo più efficace questa patologia di cui si stima soffra 1 donna su 4 tra i 18 e i 50 anni e rappresenta una delle principali cause di visita ginecologica. Stiamo parlando di diverse affezioni: endometriosi, sindrome del colon irritabile, Morbo di Chron, colite ulcerosa, cistite interstiziale, vulvodinia sono infatti solo alcune delle patologie correlate al dolore pelvico cronico.L’incontro affronta il tema partendo dalle testimonianze di donne, rappresentanti delle Associazioni pazienti, quali l’Associazione Viva, Vincere Insieme la Vulvodinia, l’AICI, Associazione Italiana Cistite Interstiziale, l’AIE, Associazione Endometriosi e O.N.D.A., Osservatorio Nazionale sulla Salute della Donna, intervallate da performance teatrali a cura dell’attrice Cristina Donadio, discussioni antropologiche, scientifiche e politico-organizzative.Per rispondere alla complessità che caratterizza questa condizione è stato recentemente costituito presso il vecchio policlinico di Napoli, l’ambulatorio del dolore pelvico cronico, diretto dal prof. Colacurci, per offrire, nell’ottica di una integrazione di differenti competenze, una risposta assistenziale corretta e competente a donne che, invece, sono alla disperata ricerca di sollievo al loro dolore.L’eccellenza assistenziale dell’attività ginecologica presso l’AOU SUN è stata riconosciuta anche da O.N.D.A. che ha conferito all’AOU SUN l’importante riconoscimento di due Bollini Rosa: la certificazione che l’Osservatorio nazionale sulla salute della donna attribuisce dal 2007 agli ospedali italiani ‘vicini alle donne’, ossia quelle strutture che offrono servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali patologie femminili, riservando particolare attenzione alle specifiche esigenze dell’utenza rosa.La partecipazione è libera e gratuita.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“A casa lontani da casa”

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 marzo 2016

milanodavedereMilano, giovedì 10 marzo 2016 – Ore 18.30 Terrazza Martini, Piazza Armando Diaz 7. L’iniziativa nasce dalla volontà congiunta di quattro associazioni milanesi (Avo Milano, CasAmica ONLUS, Lilt Milano e Prometeo ONLUS), di tendere la mano ai pazienti che per motivi di salute arrivano da tutta Italia per farsi curare a Milano.La mobilità sanitaria infatti è un fenomeno che porta ogni anno solo nella capitale lombarda più di 100.000 persone affette da gravi patologie, costrette compiere lunghi viaggi della speranza per curarsi nelle strutture sanitarie d’eccellenza. Un esodo temporaneo che comporta, per chi lo intraprende, gravi difficoltà economiche e psicologiche.
Da quattro anni Teva – una delle principali aziende farmaceutiche mondiali che offre soluzioni di cura di alta qualità e accessibili a milioni di pazienti ogni giorno – sostiene “A Casa Lontani da Casa” anche attraverso il volontariato sociale d’impresa. Nel 2015 Teva Italia ha dato la possibilità ai propri dipendenti di passare una giornata di lavoro al fianco dei volontari di “A Casa Lontani da Casa” per occuparsi di ridipingere gli alloggi, svolgere attività informativa all’Infopoint presso l’Istituto dei Tumori e cucinare pasti per gli ospiti in alcune case famiglia.Per celebrare quest’ultima attività in cucina, Teva Italia e “A Casa Lontani da Casa” presentano il libro “Le ricette per sentirsi a casa” che ripercorre i momenti di condivisione vissuti tra i fornelli attraverso le ricette che i volontari dell’azienda hanno preparato insieme agli ospiti delle case d’accoglienza. In più, una sezione del libro – a cura del Dottor Saverio Cinieri, Direttore dell’Unità Operativa Complessa di Oncologia Medica e Breast Unit dell’Ospedale Perrino di Brindisi – è dedicata a ricette particolarmente adatte ai malati oncologici.Durante la serata saranno presenti tutti i volontari che hanno partecipato alle diverse attività per offrire una testimonianza della loro esperienza. Inoltre, uno show cooking a cura della food blogger A Gipsy in the Kitchen garantirà uno spettacolo tutto da… gustare. All’evento interverranno:
• Dott.ssa Laura Gangeri, Presidente di Prometeo ONLUS e portavoce di “A Casa Lontani da Casa”
• A Gipsy in The Kitchen, Food Blogger
• Hubert Puech d’Alissac, Amministratore Delegato di Teva Italia

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Invito del Papa in Pakistan

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 marzo 2016

pakistan«Siamo venuti a Roma per invitare il Santo Padre in Pakistan e lui ha accettato». Così il ministro federale per la navigazione del Pakistan, Kamran Michael, ha dichiarato ieri al fondatore dell’Associazione Pakistani Cristiani in Italia, il prof. Shahid Mobeen, durante un incontro informale in Vaticano in occasione del quinto anniversario dell’assassinio di Shahbaz Bhatti. Michael, unico ministro cristiano dell’attuale governo, è venuto a Roma assieme al ministro per gli Affari Religiosi, Sardar Muhammad Yousaf, appositamente per consegnare al Santo Padre una lettera di invito da parte del Primo Ministro del Pakistan Nawaz Sharif. L’invito al Papa è avvenuto ieri durante l’udienza generale in Piazza San Pietro. Questo pomeriggio Michael e Yousaf incontreranno anche il Segretario di Stato, il Cardinale Pietro Parolin, per ribadire l’invito e discutere di eventuali dettagli. La visita non è ancora certa, ma il probabile viaggio del Papa a settembre in India, per la canonizzazione di Madre Teresa, è stato visto dal governo pachistano come un’occasione preziosa. L’ultimo viaggio apostolico di un Pontefice in Pakistan è stato quello di Giovanni Paolo II nel 1981. Il Papa Santo si fermò soltanto un giorno nel paese.
Michael e Sardar hanno raccontato al prof. Mobeen la grande attesa in Pakistan per un possibile arrivo di Papa Francesco. «Il Premier Sharif stima molto il Pontefice e desidera fortemente riceverlo in patria». Un desiderio che si estende all’intera comunità pachistana. Bergoglio è infatti molto apprezzato anche dai musulmani, che in Pakistan rappresentano circa il 96% della popolazione. «Siamo sicuri che il Papa potrà dare anche un importante contributo al dialogo interreligioso». Un ambito, quello dei rapporti tra le fedi, nel quale il governo pachistano ha intenzione di investire maggiormente in futuro e per questo ha chiesto espressamente il contributo del prof. Mobeen, docente di Pensiero e religione islamici presso la Pontificia università Lateranense.
Come già avvenuto in Repubblica Centrafricana, la visita del Pontefice in Pakistan favorirebbe certamente un nuovo corso nel dialogo tra le religioni in un paese fortemente afflitto dal terrorismo e dal fondamentalismo islamico. La piccola minoranza cristiana – appena il 2% della popolazione – che affronta quotidianamente discriminazioni e persecuzioni soprattutto a causa della cosiddetta legge antiblasfemia, trarrebbe dalla visita del vescovo di Roma grande forza per continuare a testimoniare la propria fede nonostante le gravi difficoltà. «Per noi cristiani del Pakistan – ha detto Michael a Mobeen – sarebbe una vera e propria benedizione».
Nell’occasione ieri a Roma il ministro cristiano ha ricordato assieme all’Associazione Pakistani Cristiani in Italia il ministro Shahbaz Bhatti. «Shahbaz era come un fratello per me – ha affermato il politico – Era un vero leader carismatico, votato alla causa di rendere il Pakistan un Paese in cui regnino pace e armonia. E noi continueremo sul cammino da lui iniziato».

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nasce il Laboratorio tecnologico multidisciplinare della Toscana

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 marzo 2016

taglianastro

Taglianastro

La Maremma Toscana diventa punto di riferimento delle aziende del Centro Italia per la tecnologia avanzata. E’ stato inaugurato oggi, in provincia di Grosseto, a Borgo Santa Rita, CERTEMA, il Laboratorio tecnologico, multidisciplinare della Toscana che nasce da un consorzio di sei imprese, con la collaborazione della Scuola superiore Sant’Anna di Pisa e il contributo della Regione Toscana e della Provincia di Grosseto.Certema è un Laboratorio tecnologico multidisciplinare ad accesso aperto, con un’area operativa di 1500 metri quadrati, all’interno della quale si trovano macchinari di ultima generazione per la sperimentazione di brevetti e prototipi, la ricerca e la consulenza nei settori strategici della chimica, meccanica, domotica e robotica, rinnovabili, nautica, materiali compositi, automazione, elettromeccanica.Un progetto che arriva dopo anni di impegno da parte degli Enti locali e delle aziende private: 5 milioni di euro è l’investimento pubblico per l’acquisto dei macchinari, di cui 3milioni e 800mila sostenuti dalla Regione Toscana, un milione e 187mila di Fondi Cipe e 12mila dalla Provincia. E’ invece interamente fornito dal privato il sito industriale così come il personale che vi opera. Per non gravare la struttura di costi fissi sono stati assunti un amministrativo e il direttore, Stefano Petrella, un ingegnere meccanico che viene da una multinazionale americana. Tutto il resto del personale è messo a disposizione direttamente delle 6 imprese che supportano il Laboratorio.CERTEMA nasce per promuovere lo sviluppo di progetti ad elevato contenuto tecnologico, per creare occasioni di crescita per le aziende della Toscana e favorire le reti con aziende provenienti da fuori regione. Oggi tutto questo è realtà.“Il Laboratorio tecnologico è già in funzione – spiega Fosco Tosti, presidente di Certema – abbiamo in corso importanti trattative con aziende che hanno dimostrato interesse per questa nuova realtà del Centro-Italia. Siamo appena partiti e le prospettive di crescita sono davvero interessanti e porteranno benefici al territorio. Certema non è un laboratorio di filiera, ma è un polo multidisciplinare con possibilità di applicazione nei più svariati settori: meccanica, chimica, informatica, robotica. E’ una struttura ad accesso aperto, significa certemache chiunque ne faccia domanda potrà usufruire delle attrezzature, noleggiare i laboratori e avere l’assistenza del personale specializzato. Alcuni macchinari sono solo una nostra prerogativa, come il microsopio a scansione molecolare: il primo ed unico ad oggi presente in Italia si trova a Certema. Questo strumento consente di fare analisi di immagine e chimica fino a risoluzioni nell’ordine del nanometro, su tutti i materiali solidi: dalle rocce ai metalli, ai prodotti alimentari fino alle analisi di tipo ambientale. L’Università di Roma La Sapienza ha chiesto di venire a fare ricerca qui, così come il dipartimento di Scienze della Terra di Pisa, che utilizzerà il microscopio per scoprire che tipo di minerali si trovano all’interno di alcuni campioni di roccia che hanno subito un impatto da un meteorite circa 20mila anni fa. Un altro macchinario su cui abbiamo avuto già richieste è il laser per la sinterizzazione: l’ingegner Bertinelli responsabile dell’officina meccanica generale del Cern di Ginevra, è a Certema in questi giorni per mettere a punto, insieme ad un suo collaboratore, un progetto che porti alla sinterizzazione del niobio, un materiale che diventa superconduttore vicino a due gradi kelvin, utilizzato per realizzare cavità di risonanza per la radiofrequenza. Da parte del mondo imprenditoriale siamo in trattativa con diverse società tra le quali un’azienda del gruppo industriale Finmeccanica, che si occupa della costruzione di missili, una nota casa automobilistica e la multinazionale per la produzione di energia elettrica Enel Greepower. La nostra forza è che possiamo costruire prototipi interi, dalla parte meccanica fino alla scheda elettronica. Ma ciò che è più importante è che dietro ai laboratori di analisi ci sono 6 aziende con un’esperienza pluriennale che danno lavoro a 250 persone di cui 200 della provincia di Grosseto. Un Laboratorio tecnologico che parte da basi solide”.
Un ruolo fondamentale sarà quello della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa: “Il nostro intento – commenta Paolo Dario, direttore dell’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna – è favorire e rafforzare la competitività dei comparti emergenti del settore manifatturiero, diffondendo la cultura dell’innovazione nel sistema produttivo locale. Creare lavoro per creare ricchezza, economica e sociale è l’obiettivo primario e crediamo di poterlo e doverlo fare innanzitutto attraverso l’impresa, soprattutto quella medio-piccola, e a cui vogliamo agevolare l’accesso alle attività di ricerca e sviluppo. CERTEMA è un brillante esempio di come si possano mettere a sistema competenze tecnologiche e produttive insieme a quelle di ricerca, per creare soluzioni innovative e applicare i risultati della ricerca a contesti reali. In tal modo speriamo anche di diventare un punto di riferimento regionale a disposizione delle piccole e medie imprese ad alta tecnologia (o che vogliano divenire tali) per attivarprocessi di innovazione che, oltre alle imprese, riguardino anche la definizione di nuove politiche di sviluppo”. (foto: taglianastro, certema)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornata internazionale della donna

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 marzo 2016

Fao-RomaRoma martedì 8 marzo 2016 dalle 10,00 alle 12,30, Sede del WFP, via Cesare Giulio Viola 68/70, 00148, evento organizzato congiuntamente da FAO, IFAD, WFP e IDLO.I principali rappresentanti delle organizzazioni internazionali a Roma si riuniranno presso la sede del Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (WFP),per celebrare la Giornata Internazionale della Donna. Gli esponenti delle agenzie ONU metteranno in luce le sfide che limitano i progressi per l’uguaglianza di genere e le soluzioni per un Pianeta 50:50 con Zero Hunger e una uguale rappresentanza nella società. Nel corso dell’evento, si terrà anche una tavola rotonda con possibilità per il pubblico di intervenire.La Direttrice Esecutiva del WFP, Ertharin Cousin, aprirà l’evento. Tra gli ospiti, ci saranno (in ordine alfabetico):
· Stephanie Hochstetter Skinner-Klée, Ambasciatrice del Guatemala e Rappresentante Permanente presso le Agenzie delle Nazioni Unite con base a Roma, Presidente del Consiglio d’Amministrazione del WFP
· Agnes Kalibata, Presidente dell’Alleanza per la Rivoluzione Verde dell’Africa (AGRA)
· Hope Sadza, Fondatrice e Vice Cancelliera della Women University in Africa
· Emanuela Saporito, Architetto, PhD in pianificazione spaziale e sviluppo urbano, vincitrice del primo premio di Progetti delle Donne, WE- Women for Expo 2015
· Maria-Helena Semedo, Vice Direttrice generale della FAO e Coordinatrice per le Risorse Naturali
· Josefina Stubbs, Vice Presidente Associata, Dipartimento Strategie e Conoscenze, IFAD
· Bethlehem Tilahun Alemu, Fondatrice di SoleRebels
Saranno presenti anche ospiti del settore privato, dei forum giovanili, della società civile e ONG. L’incontro sarà moderato da Corinne Woods, Direttrice della Comunicazione WFP.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Leave a Comment »

Tumore colon-retto

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 marzo 2016

tumore gastricoNuovi dati presentati al 22° Congresso Nazionale delle Malattie Digestive FISMAD (Federazione Italiana Società Malattie Apparato Digerente), appena conclusosi a Napoli, suggeriscono un’ulteriore potenziale applicazione per il test non invasivo sul DNA e l’emoglobina fecali per lo screening del tumore colon-retto (Cologuard®, Exact Sciences), recentemente introdotto anche in Italia. Se utilizzato per selezionare pazienti da sottoporre alla colonscopia (in gergo tecnico, per effettuare un “triage”) in seguito a un test per la ricerca del sangue occulto nelle feci (SOF) risultato positivo, il test sul DNA fecale potrebbe diminuire circa del 30% colonscopie che risulterebbero altrimenti negative.“Secondo le linee-guida esistenti il test di screening per il cancro colorettale è il SOF”, spiega Marcello Anti, Direttore UO Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva, Istituto Nazionale Tumori Regina Elena di Roma. “Se il SOF è positivo, il paziente viene seguito con una colonscopia diagnostica, che consente di visualizzare completamente il colon ed il retto e di rimuovere, se necessario e possibile, eventuali polipi, i precursori benigni del tumore. Tuttavia, la colonscopia è una procedura invasiva e costosa, richiede una preparazione complessa, e, seppure raramente, può dar luogo a complicanze quali l’emorragia e la perforazione. In Italia vengono eseguite circa 500mila colonscopie diagnostiche ogni anno. Circa 3 colonscopie su 4 di quelle eseguite su pazienti con un SOF positivo risultano negative. Se il test sul DNA e l’emoglobina fecali venisse impiegato in seguito ad un SOF positivo, potremmo risparmiare circa il 30% di quelle che risultano appunto negative”, aggiunge.Questo dato deriva da un modello analitico elaborato da dati ancora non pubblicati relativi allo studio “Multi-target Stool DNA Testing for Colorectal-Cancer Screening”, un’indagine condotta in 90 centri di Stati Uniti e Canada su 10.000 soggetti arruolati, pubblicata ad aprile 2014 sull’autorevole New England Journal of Medicine, che ha dimostrato l’efficacia del test combinato sul DNA e l’emoglobina fecali e contribuito alla sua approvazione da parte della Food and Drug Administration (FDA) americana per lo screening del tumore colon-retto in soggetti a rischio intermedio tra i 50 e gli 84 anni.Secondo la nuova analisi presentata a Napoli, su 700 pazienti risultati positivi al test SOF, 472 risultarono successivamente negativi alla colonscopia e 149 di questi 472, negativi anche al test per il DNA e l’emoglobina fecali. “Questo suggerisce un possibile impiego del test per l’analisi combinata del DNA e l’emoglobina fecali per selezionare pazienti positivi al SOF, da indirizzare alla colonscopia soltanto in caso di doppia positività (al SOF ed al DNA fecale); ciò potrebbe ridurre del 30% le colonscopie non necessarie”, conclude Anti.Dopo il lancio negli Stati Uniti, il test per l’analisi combinata del DNA e dell’emoglobina fecali è stato introdotto a novembre anche in Italia. Inserito tra i test raccomandati dalle linee guida per lo screening del tumore colon-retto dell’American Cancer Society, è stato recentemente recepito anche dalle linee guida SIPMeL (Società Italiana di Patologia Clinica e Medicina di Laboratorio), che ne raccomandano l’uso proprio nel triage dei pazienti positivi alla ricerca del sangue occulto nelle feci.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Studio sulle patologie mitocondriali pubblicato su “EMBO Molecular Medicine”

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 marzo 2016

parma universitàParma università. E’ stato pubblicato sul numero di marzo della prestigiosa rivista EMBO Molecular Medicine l’articolo Defective PITRM1 mitochondrial peptidase is associated with Aβ amyloidotic neurodegeneration. Lo studio è stato coordinato dal prof. Massimo Zeviani del MRC Mitochondrial Biology Unit, Wellcome Trust, Cambridge (UK) e dal prof. Laurence A. Bindoff del Department of Clinical Medicine (K1), University of Bergen (Norvegia). Allo studio hanno contribuito la dott.ssa Cristina Dallabona, assegnista di ricerca, il dott. Enrico Baruffini, ricercatore a tempo determinato, la prof.ssa Paola Goffrini, ricercatrice, e la prof.ssa Ileana Ferrero, ricercatrice ospite, del Dipartimento di Bioscienze dell’Università di Parma.Sono stati studiati due pazienti, appartenenti alla stessa famiglia, affetti da sintomi tipici delle patologie mitocondriali, ai quali però si aggiungono sintomi riconducibili al morbo di Alzheimer. Nei pazienti sono infatti emersi sia difetti della catena respiratoria mitocondriale, caratteristica tipica delle patologie mitocondriali, sia una riduzione dei livelli nel liquido cerebrospinale del marker beta1-42 amiloide, caratteristica tipica osservata nei soggetti affetti da Alzheimer. Grazie al sequenziamento dell’esoma di uno dei due pazienti, è emersa una mutazione in omozigosi nel gene PITRM1, che codifica per una metallopeptidasi mitocondriale il cui compito è degradare oligopeptidi mitocondriali derivanti dal processamento delle proteine mitocondriali.La conseguenza delle mutazioni è stata studiata in diversi sistemi modello, fra cui il lievito e il topo, nonché in vitro e su cellule del paziente. Lo studio in lievito, condotto presso il Laboratorio di Genetica Molecolare e Biotecnologie del Dipartimento di Bioscienze, ha mostrato che la mutazione nel gene omologo CYM1 compromette la funzionalità mitocondriale. Inoltre, è emerso che la mutazione riduce l’attività di degradazione da parte della proteina Cym1 del peptide beta-amiloide, un oligopeptide autoaggregante riconosciuto come causa dell’Alzheimer, determinandone un accumulo a livello mitocondriale. Lo studio in lievito ha dimostrato inoltre che la proteina Cym1 mutata è meno stabile di quella non mutata, suggerendo che la patologia mitocondriale riscontrata nei pazienti non sia causata da una proteina meno attiva ma piuttosto dalla sua instabilità che comporta una riduzione del suo livello. Sulla base di questi risultati, sono stati condotti diversi esperimenti su modelli eucariotici superiori, che hanno portato alle medesime conclusioni.Per la prima volta si è dimostrato dunque come una mutazione in una proteina mitocondriale possa causare, oltre ai classici fenotipi mitocondriali, anche l’accumulo del peptide beta1-42, che è associato alla comparsa della malattia di Alzheimer. A tal riguardo la pubblicazione dell’articolo è accompagnata da un commentary a firma delle prof.sse Veronika Boczonadi e Rita Horvath dell’Institute of Genetic Medicine, Wellcome Trust Centre for Mitochondrial Research, Newcastle University, Newcastel Upon Tyne (UK) intitolato Amyloid-beta in mitochondrial disease: mutation in a human metallopeptidase links amyloidotic neurodegeneration with mitochondrial processing (http://onlinelibrary.wiley.com/doi/10.15252/emmm.201506050/abstract), in cui viene sottolineata l’importanza di questo lavoro.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »