Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 7 marzo 2016

Lettera all’editore: Giornata della donna

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2016

donna al volante1Londra. Caro editore, Quale giorno migliore della giornata internazionale della donna (8 marzo) per festeggiare i notevoli progressi che il movimento delle donne ha fatto. Ciò nonostante dobbiamo riconoscere che molto rimane ancora da fare e tutti dobbiamo far parte della soluzione. Un modo semplice per contribuire a porre fine a ogni tipo di sfruttamento – degli esseri umani e non-umani – è scegliendo pasti vegani. Circa 800 milioni di persone in tutto il mondo muoiono di fame – e più del 60 per cento di loro sono donne. La crisi alimentare è il risultato di una carenza di cereali, che sono stati destinati all’alimentazione del bestiame (che a sua volta è poi consumato da persone), invece di alimentare direttamente le persone che soffrono la fame.Inoltre, dato che una vera presa di posizione femminista è l’opporsi a ogni tipo di oppressione femminile – a prescindere dalla specie – bisogna considerare che l’industria lattiero-casearia costantemente schiavizza, sfrutta e insemina artificialmente le femmine non umane e le priva dei loro bambini portandoli lontano per essere uccisi. Mentre festeggiamo quanta strada ha fatto il movimento delle donne, perché non contemplare allo stesso tempo un cambiamento di stile di vita che avvantaggia la nostra salute, aiuta ad alleviare la fame nel mondo e ferma il ciclo di abuso che colpisce milioni di animali? Avere un delizioso pasto vegano – non è mai stato così facile! Cordiali saluti, (Harriet Barclay European Outreach Liaison, PETA)

Posted in Estero/world news, Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Apertura dell’Anno Accademico 2015-2016

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2016

iulmMilano mercoledì 16 marzo 2016, alle ore 10.30 Auditorium IULM, Open Space via Carlo Bo, 7. L’università IULM è il polo di eccellenza italiano per la formazione nei settori della Comunicazione, dei Media, delle Lingue, del Turismo e della Valorizzazione dei beni culturali, collocandosi come punto di incontro tra il mondo accademico e il mercato del lavoro.La Cerimonia di apertura, la prima del nuovo rettore del Professor Mario Negri, si aprirà con l’intervento del Dottor Giuseppe di Lella, Presidente del Consiglio di Amministrazione dell’Ateneo.Proseguirà con l’intervento del neoeletto Rappresentante degli Studenti nel Consiglio di Amministrazione, Niccolò Raspanti, con la relazione del Rettore Professor Mario Negri e con la lectio accademica del Professor Gianni Canova, professore ordinario di Storia del cinema e Filmologia e Pro-Rettore con delega alla Comunicazione, eventi e rapporti con le istituzioni culturali, sul tema “Perché in Italia non esiste la democrazia culturale?”.All’inaugurazione sarà presente la Dottoressa Ornella Barra, Executive Vice President of Walgreens Boots Alliance Inc. and President and Chief Executive, Global Wholesale & International Retail; Ornella Barra è una delle donne d’affari più influenti al mondo nell’area EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa). Concluderà la giornata, il professor Marco Mancini, Capo dipartimento per la formazione superiore e per la ricerca al MIUR – Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’on. Nissoli alla Festa dei Campani nel Mondo a New York

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2016

incontro campaniNew York. “Una grandissima Festa quella dei Campani nel Mondo a New York, svoltasi Sabato 5 Marzo al Villa Barone Manor, in cui l’Inno nazionale italiano e quello americano hanno riscaldato i cuori” Lo ha dichiarato l’on. Fucsia FitzGerald Nissoli in occasione della 12ma Festa dei Campani nel Mondo. L’evento, aperto dal discorso del Presidente Nicola Trombetta, ha ospitato il saluto, via telematica, del Presidente della Regione Campania, De Luca, quello dell’On. Nissoli, eletta al parlamento nella Circoscrizione Estera – Ripartizione Nord e Centro America, e quello del Console Aggiunto, Chiara Saulle, che ha portato i saluti e gli auguri del Console Generale d’Italia a New York, Natalia Quintavalle. Salvatore Rinaldi è stato premiato come Uomo dell’Anno, mentre Assunta Manzolillo come Donna dell’Anno.
In particolare, l’On. Nissoli ha consegnato 3 medaglie del 150mo Anniversario dell’Unita’ d’Italia ai festeggiati e al Presidente Trombetta ed ha ricordato come questo evento sia una “bellissima occasione, in cui la Festa si unisce al ricordo delle radici che vivono ancora nel cuore di ciascuno”. L’on. Nissoli, inoltre, si è congratulata con i premiati ed ha ringraziato la Federazione ed il suo Presidente per l’impegno profuso per mantenere vivo il legame tra i suoi associati e la Madrepatria, “un impegno importante per il bene della Comunità”. (foto: incontro campani)

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Seminar highlights links between religious freedom and economic prosperity

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2016

seminarLONDON — In Iran, the Baha’i community continues to endure intense persecution solely based on religious belief, in blatant violation of a fundamental human right. Unfortunately, throughout the world, freedom of religion or belief is one of the most violated rights.
An emerging body of research is suggesting that ensuring such freedoms within business could not only address a major social ill, but also be an unrecognized asset to economic recovery and growth. On March 2, 2016, a seminar held at the UK parliament, and hosted by the All-Party Parliamentary Group on the Baha’i Faith, heard that there is a strong correlation between religious freedom, economic freedom, and other civil political freedoms.”These findings are useful in our discussions with business,” said panelist Professor Brian seminar1Grimm, President of the Religious Freedom & Business Foundation. “And there’s a lot that the business world can offer to the human rights community.”Business leaders and entrepreneurs, it was suggested, might develop a long-term interest in engaging with this area of the international human rights discourse, while their perspectives on these matters might also add an important dimension to the understanding of government and parliamentarians.”Business is the crossroads of culture, commerce, and creativity. What brings everyone together and produces a successful service, innovation, or production is a common goal, “said Prof. Grim, who highlighted the efforts of one major automobile manufacturer which, realizing it employs people from almost 140 countries, offers an annual award for intercultural and interfaith innovation.The seminar, which attracted some 70 participants — including parliamentarians, civil servants, academics, human rights activists, business professionals, and faith community leaders — was opened by Jim Shannon MP, who also chairs the All-Party Parliamentary Group for International Freedom of Religion or Belief.”Religious freedom is a fundamental component of peace and stability,” Mr. Shannon said. “Without religious freedom, talented people are pushed away.” (photos: seminar)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Settimana mondiale del glaucoma

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2016

adriano gilbertiParte oggi in tutto il mondo la settimana mondiale del glaucoma. Prima causa di cecità irreversibile, la patologia colpisce 55 milioni di persone, buona parte delle quali hanno già perso la vista. Dati impressionanti, se si calcola che soltanto in Italia la malattia affligge un milione di individui, i quali spesso ignorano di esserne affetti. In questa ottica, al fine di prevenire rischi e pericoli derivanti da una diagnosi tardiva, l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti ha realizzato in tutto il Piemonte un ricco calendario di eventi di sensibilizzazione, in collaborazione con l’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità (IAPB).
unità mobile oftalmica“La patologia colpisce soprattutto dopo i 40 anni e inizialmente non presenta sintomi, tanto che una persona su due ignora di averla – spiega il presidente dell’UICI piemontese, Adriano Gilberti – la prevenzione è fondamentale per evitare rischi irreversibili”.
Il glaucoma, ridefinito “il ladro silenzioso della vista”, è spesso associato ad una pressione oculare troppo alta, che danneggia il nervo ottico fino a causare il restringimento del campo visivo e la cecità totale. In questi anni la ricerca sulla malattia ha fatto passi da gigante: gli studi evidenziano, ad esempio, una curiosa correlazione tra pressione arteriosa e pressione dell’occhio, dato che i soggetti ipotesi sarebbero paradossalmente i più esposti al glaucoma. “In ogni caso è importante ribadire l’importanza della prevenzione che, in questi giorni, offriremo gratuitamente a tutti i cittadini – sottolinea Gilberti – occorre ricordare infatti che, una volta diagnosticato il glaucoma, la semplice somministrazione di colliri per abbassare la pressione intraoculare, può preservare la vista per tutta la vita”. (foto: adriano gilberti, unità mobile oftalmica)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concerto Quartetto Noûs

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2016

Quartetto NoûsTrapani Martedì 8 marzo 2016 Ore 21.00 Chiesa di Sant’ Alberto (Via Garibaldi). Per la stagione concertistica degli “Amici della Musica” di Trapani, il Quartetto Noûs alla Chiesa di Sant’Alberto a Trapani, domani martedì 8 marzo, alle ore 21.00. Il quartetto è composto da Tiziano Baviera al violino, Alberto Franchin al violino, Sara Dambruoso alla viola, Tommaso Tesini al violoncello. Musiche di Schubert,Beethoven, Bartholdy.
Il nome del Quartetto Noûs deriva da un termine greco che indica “mente”, “razionalità”, ma anche “ispirazione” e “capacità creativa”. L’ensemble si è costituito nel 2011 all’interno del Conservatorio della Svizzera italiana e ha seguito i corsi tenuti all’Accademia “Walter Stauffer” dal Quartetto di Cremona. Tra il 2014 e il 2015 il Quartetto Noûs ha conquistato il Primo premio del Concorso “Luigi Nono” di Venaria Reale, la Menzione d’onore del “Sony Classical Talent Scout”, il Premio “Arthur Rubinstein-Una Vita per la Musica” del Gran Teatro La Fenice di Venezia e il Premio “Piero Farulli” del Concorso Franco Abbiati della critica musicale italiana. Inoltre è stato ensemble-in-residence del Festival Ticino Musica di Lugano ed è stato selezionato fra 74 gruppi musicali provenienti da tutto il Quartetto Noûs1mondo per esibirsi nell’ambito del Monteleón Music Festival di León, in Spagna. Nel corso della sua carriera l’ensemble si è già esibito in Francia, in Inghilterra e in Svizzera. Inoltre è stato ospite del Bologna Festival, del Festival Musica Insieme, dello Stradivari Festival, della GOG di Genova, della Società del Quartetto di Milano e della rassegna i Concerti del Quirinale, con diretta radiofonica su Rai Radio3.
I biglietti a partire da euro 7,00 (intero), euro 5,00 (ridotto per studenti fino a 24 anni, Soci Fondazione Pasqua 2000 per l’anno 2016), presso il Botteghino (c/o Chiesa di Sant’Alberto in Via Garibaldi) un’ora prima dell’ inizio dell’evento.
L’abbonamento che prevede sette manifestazioni ha un costo di: euro 30,00 (intero), euro 15,00 (ridotto per studenti fino a 24 anni, Soci Fondazione Pasqua 2000 per l’anno 2016).La 63ª Stagione Concertistica 2016 organizzata dall’Associazione “Amici della Musica” di Trapani con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e della Regione Siciliana – Assessorato Regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo e con la collaborazione della Fondazione Pasqua 2000, dell’Ente Luglio Musicale Trapanese – Teatro di Tradizione, del Conservatorio “A. Scontrino” di Trapani, del Goethe Institut e dell’Istituto di Cultura Italo Tedesco – Trapani. (foto: Quartetto Noûs)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Un mondo di muri

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2016

attentato israeleAttualmente al mondo 65 Paesi stanno costruendo o hanno costruito muri e barriere di difesa. La globalizzazione ed il crollo del Muro di Berlino sembravano segnali di un futuro senza barriere ma non è così. Per motivi di sicurezza generale e terrorismo, più di un terzo dei Paesi nel mondo stanno costruendo barriere lungo i propri confini. Recinzioni di sicurezza come in India/Pakistan. L’India sta costruendo una recinzione lungo la maggior parte del suo confine con il Pakistan, 1800 miglia nel territorio conteso del Kashmir, progettata per impedire ai terroristi di attraversare il confine pakistano e lanciare attacchi in India. Al confine fra Kirghizistan ed Uzbekistan nell’autunno del 1999 fu costruita una recinzione di sicurezza dopo che terroristi islamici provenienti dal Kirghizistan furono accusati di attentati dinamitardi nella capitale Tashkent. Interessante è anche la barriera attualmente in costruzione tra Arabia Saudita e Yemen. Come anche in Iraq dove, nel tentativo di porre fine alla violenza settaria in quella zona devastata, fu creato un muro di 7,1 tonnellate di cemento in sezioni alte 12 piedi. Nel settembre del 2005 il Pakistan creò un muro per arginare il flusso dei talebani e di uomini di al-Qaeda nel loro paese. La Grecia sta costruendo un muro al confine con la Turchia. Come mai però si parla così poco della costruzione di questi muri? E che cosa hanno in comune tutti queste barriere ed argini? La sicurezza. Come mai ci si indigna solo per la barriera di sicurezza Israeliana?…>>

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Napoli dentro e fuori

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2016

napoli palazzo realeNapoli mercoledì 9 marzo 2016 ore 11.30 Sede Fondazione Premio Napoli Palazzo Reale (Ingresso da piazza Trieste e Trento – Napoli).
La Fondazione Premio Napoli e Napoli Click in collaborazione con le associazioni “A Voce Alta”, “Arci Movie”, un gruppo di giovani poeti e dottori di ricerca della Federico II e il filosofo Gennaro Carillo promuovono una rassegna di incontri e laboratori nei penitenziari di Poggioreale e di Secondigliano.Nel corso della conferenza stampa, in programma mercoledì 9 marzo 2016 presso la sede della Fondazione Premio Napoli (Palazzo Reale), verranno illustrati i dettagli delle iniziative e, insieme ai direttori degli istituti penitenziari di Napoli, verrà lanciata la proposta di istituire un laboratorio permanente di attività con l’obiettivo di promuovere il pensiero critico e stimolare la creatività delle persone recluse.
Interverranno: Gabriele Frasca, presidente della Fondazione Premio Napoli, Liberato Guerriero, direttore del penitenziario di Secondigliano, Antonio Fullone, direttore del penitenziario di Poggioreale, Raffaella R. Ferré, scrittrice e giornalista (Napoliclick), Marinella Pomarici, presidente dell’associazione “A voce Alta”, Imma Colonna, presidente del Consiglio direttivo di Arci Movie, Ferdinando Tricarico, poeta, Piero Sorrentino, scrittore e autore del programma “Zazà” (Radio Tre), e Gennaro Carillo, ordinario di Storia del pensiero politico presso l’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. (foto: napoli palazzo reale)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Teatro: Quella strana parte di me

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2016

quella strana parte di meRoma dall’8 al 20 marzo 2016, Teatro dei Conciatori in via dei Conciatori 5 nuovo spettacolo: QUELLA STRANA PARTE DI ME in prima nazionale, scritto e diretto da Patrizio Cigliano. In scena Barbara Begala, Patrizio Cigliano, Beatrice Messa, Veronica Milaneschi. E con le voci di: Francesco Pezzulli, Giò Giò Rapattoni, Paola Majano, Alessandro Parise.La grottesca “crisi dei 40 anni” di Andrea e la superficialità affettiva e comportamentale di molti ventenni di oggi. Quella strana parte di me, il nuovo spettacolo di Patrizio Cigliano, mette due generazioni a confronto e cerca di spiegare se possa mai esser possibile l’amore tra un quarantenne e una ventenne. Lo spettacolo è prodotto dall’Associazione Culturale Arcadinoé dopo un’attenta selezione fra 300 attori. L’8 marzo tutte le Signore entreranno con biglietto ridotto.Con un taglio ed un ritmo dichiaratamente cinematografici, fotografa una storia d’amore dei nostri tempi che rivela le grandi differenze comportamentali tra una generazione confusa ma strutturata e una stordita dal Web, dalla casualità, dalla mancanza di impegno e fiducia nel futuro e da una sessualità fuori controllo. Un testo frutto di un’indagine approfondita compiuta a diretto contatto con reali psicologi e ed esperti di psicologia comportamentale: una specie di “analisi” di gruppo” in cui tutti gli spettatori, direttamente o indirettamente, potranno ritrovarsi per ridere e riflettere sul nostro tempo sempre più “distratto”.
Andrea ha 40 anni, una moglie, Sara, da 10 con cui ha un rapporto sereno ma distratto, un lavoro informatico che comincia a scricchiolare e un temperamento giovanile, che sfiora la “sindrome di Peter Pan”. Assume Linetta, 22 anni, ragazza dei suoi tempi: simpatica ma superficiale, ancora priva di un obiettivo di vita, che affida alla casualità tutto il suo essere, senza alcun impegno. Linetta lo seduce senza difficoltà: per Andrea è la leggerezza, la fuga da un’età di responsabilità e doveri. Nasce una storia bellissima. Andrea mette in crisi il matrimonio, e si consegna senza rete a Linetta. Diventa amante, amico, padre, mèntore, psicologo, sessuologo e datore di lavoro. Troppo. E 20 anni di distanza non perdonano. Andrea si spacca in due, anzi in tre: lui, fatto di amore e dolore; Linetta, la “parte di lui” che non è riuscito a gestire; e la “parte di lui” razionale che sapeva già tutto, ma che non ha voluto ascoltare. “Strane parti di lui”, appunto. TIPOLOGIA BIGLIETTI: € 18,00 + tessera obbligatoria di 2 € ORARIO SPETTACOLI: dal martedì al sabato ore 21,00 domenica ore 18,00 (foto:quella strana parte di me)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Gli ergastolani senza scampo”

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2016

ergastolani senza scampo“Lo spirito di vendetta non ha copertura costituzionale”. Appuntando sul taccuino questa frase, dalla prefazione di Gaetano Silvestri (che è stato presidente della Corte Costituzionale) a un libro da tenere d’occhio, in questi tempi di smarrimenti… in cui prima vittima è la nostra coscienza critica… “Gli ergastolani senza scampo”, il titolo. Carmelo Musumeci e Andrea Pugiotto gli autori. Ergastolano il primo, docente di Diritto costituzionale il secondo. E siccome randagiando lungo sentieri delle nostre carceri quotidiane ho incontrato sia l’uno che l’altro, ero davvero curiosa di questo intreccio di linguaggi, diversi e pure legati da una simile passione del sentire e del fare… “Forse continuo a respirare perché non ho il coraggio di morire”. Così testimonia Musumeci (detenuto dal 1991, che in carcere si è laureato, e da anni anima una campagna contro l’ergastolo) attraverso pagine di un diario, che è a tratti battibecco con il proprio cuore. Con quella parte viva di sé, che rimane la sola con cui liberamente parlare e confrontarsi, in un luogo che tutto intorno vuole morto. Dove ci si chiede “a che serve essere vivo se non puoi più esistere?”. Dove la speranza “è un veleno che mi sta intossicando da un ventennio”. Sono, quelle di Musumeci, le pagine di un diario che scandiscono il tempo della giornata, dal mattino che “ho sempre paura di svegliarmi”, alla notte che “finalmente il filo dei pensieri si spezza”.
Raccontando la vita che non c’è, smentiscono la bugia, che con una certa malafede viene messa in giro, che l’ergastolo non lo sconta nessuno. In questo nostro paese dove degli ergastolani la stragrande maggioranza è fatta di “ostativi”, cioè persone escluse da benefici di legge e quindi condannate a una pena perpetua e immutabile cui è possibile sottrarsi solo “collaborando utilmente” con la giustizia, altrimenti dal carcere destinati a uscire solo da morti. E più spesso di quanto non si dica in giro, dentro quelle mura suona “l’ora dei limoni neri”… A spiegare i tanti profili di illegittimità costituzionale dell’ergastolo, con l’attenta cura che gli è propria, meticolosa e lieve a un tempo, Andrea Pugiotto. “Caino va certamente punito, ma da uno Stato di diritto che rispetti la propria legalità costituzionale”. Cosa, questa dello Stato che rispetti la propria legalità costituzionale, sulla quale si avanzano tanti e seri dubbi. L’analisi è puntuale, stringente, ricchissima di argomentazioni, una vivisezione, quasi, di norme e giurisprudenza. Che invito a leggere, anche se profani (come d’altra parte anch’io) in questioni di diritto.
Magari avete letto a suo tempo “comma 22” (ricordate? “Chi è pazzo può chiedere di essere esentato dalle missioni di volo, ma chi chiede di essere esentato dalle missioni di volo non è pazzo”…), non vi sarà difficile seguire sofismi e bizantinismi prodotti anche da illustri Corti (Cassazione, Costituzionale) con le quali Pugiotto entra in serrata dialettica, che qui vengono svelati, e che sfiorano il paradosso. Ma che permettono che sia ancora in vita una pena come quella dell’ergastolo, che è inumana, degradante, una morte mascherata, contraria ai principi fondamentali della Costituzione. Sacrificati all’improbabile idea di sicurezza che ci siamo fatti.
Improbabile come la data che è sul certificato di un ergastolano. Scadenza pena definitiva: 31/12/9999. Sì, avete letto bene. Un traguardo temporale che, commenta Pugiotto, “ha un che di metafisico”, “prodotto dell’asettico linguaggio dell’informatica penitenziaria”. Che un computer, che l’ergastolo non lo può capire, una data deve pur metterla…
La pena di morte nascosta, dunque. Che parla di questi “cattivissimi per sempre” ma, scrive Pugiotto, parla soprattutto “di noi e di cosa siamo diventati”. Se tutto questo ci è indifferente o addirittura vogliamo.
E arriva, come un pugno in faccia, l’appendice. Dove Davide Galliani, docente dell’Università di Milano, narra dei risultati di un progetto di ricerca che molto racconta delle condizioni materiali degli ergastolani. Che è cosa che sempre sconvolge, perché anche se molto già sai, c’è sempre qualcosa che mai riusciresti a immaginare. A cominciare dalle tante malattie del corpo e della mente che sono le condizioni stesse del carcere a determinare. Cosa è se non tortura del corpo e della mente tenere in cella una persona con il morbo di Buerger, cui è già stato necessario amputare un piede, depressa e con continui attacchi di panico. O dopo una già lunga detenzione, un uomo con il morbo di Parkinson. O persona di 83 anni, dal ‘93 ininterrottamente in regime di carcere duro. Non possiamo immaginare… E quale motivo se non un meccanismo di morte, ancor più inumano perché affidato alla meccanica indifferenza del sistema.
Purtroppo le parole “criminalità”, “mafia”, la parola “legalità”, persino, a volte, sembrano diventate in questo nostro paese la chiave per dare il via libera all’annullamento dei diritti fondamentali dell’individuo. Che è cosa che non produce uomini migliori (né dentro né fuori) e sta corrodendo la nostra democrazia.
Tornando a una pagina del diario di Musumeci… dove ricorda di avere letto che una direttrice di un carcere indiano criticava le nostre moderne prigioni perché prive di alberi. E si rende conto che è vero, che in tutte le carceri dove è stato non ha mai trovato un albero in un cortile e si chiede chissà perché l’Assassino dei sogni (come definisce il carcere) ha così paura degli alberi. Si risponde: “Forse perché in loro c’è vita. E lui odia qualsiasi cosa viva”.
Leggete “Gli ergastolani senza scampo” (collana diritto penitenziario e costituzione- Editoriale Scientifica). E poi, se proprio non ci importa di quanto sappiamo essere non umani, di quanta confusione facciamo fra vendetta e giustizia, proviamo almeno a rispondere onestamente a una domanda. È questo che ci fa sentire “più sicuri”? (Francesca de Carolis) (foto: ergastolani senza scampo)

Posted in Cronaca/News, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mutui e banche

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2016

Banca europea per gli investimentiLa bozza di parere predisposta dal Pd in Commissione finanze sul decreto di recepimento della direttiva europea sui mutui prevede che l’inadempimento per morosità sia di 18 rate e non di sette.
“Non basta! 18 rate invece di 7 rate prima che le banche si portino via la casa non sono sufficienti, specie in un momento di disoccupazione e di crisi come questo. Quello che va lasciato è il filtro del giudice, per evitare che il consumatore sia in balia delle banche” ha dichiarato il Prof. Stefano Cherti, consulente dell’Unione Nazionale Consumatori. “Apprezziamo, invece, il chiarimento che non si tratta di un generico inadempimento ma di un mancato pagamento delle rate. Un passo avanti, piccolo, però, ed insufficiente” ha concluso Cherti.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Libia:Solidarietà alle famiglie italiani uccisi

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2016

Libia 1144_streetbattle1_1_460x230Fratelli d’Italia chiede da più di un anno che si intervenga in Libia e che il governo si prenda la responsabilità di una missione necessaria, visto che abbiamo il fondamentalismo a 400 chilometri dalle porte di casa Siamo stati favorevoli a un intervento in Libia e continuiamo ad essere favorevoli e come Fratelli d’Italia siamo pronti a votarlo se Renzi lo porterà in aula. Una missione che non passa per il Parlamento? sarebbe un errore: intervenire in Libia alla chetichella utilizzando le forze speciali è il classico escamotage tipico di un Renzi che non vuole prendersi gli impegni di cui dovrebbe farsi carico un premier». Lo ha detto a margine del flash mob organizzato da Fratelli d’Italia in piazza Montecitorio contro il decreto legislativo del governo sui mutui, Giorgia Meloni.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »