Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Vocazione Formazione Futuro: Obiettivo o “chimera” per i giovani chirurghi?

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 marzo 2016

chirurgia esteticaRoma dal 9 all’11 marzo 2016 sesto Congresso C.O.R.T.E. presieduto dal prof. Nicolò Scuderi presso il Palazzo dei Congressi di Roma Eur. Intervista al prof. Emanuele Cigna. Le premesse, per comprendere se questo sia ancora, nello scenario attuale, un obiettivo possibile, non sono delle migliori: come far innamorare qualcuno di un mestiere stancante, logorante, difficile, pericoloso e non più remunerativo? “E questa è la parte, se vogliamo, più facile – spiega Emanuele Cigna, presidente dei giovani chirurghi – perché l’amore non accetta regole né confini. Fortunatamente l’amore nasce ‘da dentro’ e la chirurgia è ricca di fascino, si lascia amare”. Il problema sorge dopo, ed è enorme: “oggi ci sono ben 5 mila posti meno del necessario per l’accesso alle Scuole di specializzazione – aggiunge Cigna – scuole che troppo spesso ‘non formano’ vista l’impossibilità di eseguire gli interventi in prima persona; cinque, anche sei anni di vita passata a fare i segretari, i burocrati, anche i portantini”. Si sopporta, si soffre, tutto per assecondare quella voglia di raggiungere l’amata chirurgia, “che ci spinge ad andare ancora avanti, almeno ancora per un poco…”. E poi? E poi la fine: precariato, assenza di concorsi, premi assicurativi alle stelle, nessuna tutela, nessun modo di fare esperienza. “Siamo davvero arrivati alla fine? Forse ancora no – commenta il presidente dei giovani chirurghi – ma siamo molto, molto vicini! Ed in questa profonda desolazione (desolazione, sì!) si inserisce con difficoltà, pochi soldi e tanta voglia il lavoro della nostra Società Polispecialistica dei Giovani Chirurghi: una società di giovani per i giovani. E si inserisce con forza: un Congresso nazionale di tre giorni, in una delle sedi più prestigiose della capitale e a contatto di gomito con i nostri maestri, gli ‘esempi’ di quello che dovremmo, e vorremmo, essere domani. Un congresso con 5 sessioni plenarie, 18 sessioni specialistiche, 45 corsi di formazione teorica e pratica. Con la forza della simulazione, anche virtuale, dell’attività chirurgica, e delle migliori giovani menti oggi disponibili e con l’aiuto appunto, dei maestri illuminati, che fortunatamente ancora ci sono”.Non sarà la Società Polispecialistica Italiana dei Giovani Chirurghi, da sola, a rappresentare e trovare la soluzione del problema, ma sarà sicuramente un ingranaggio-chiave nel motore che farà ripartire il mondo della chirurgia in Italia. La soluzione? Per quanto ci riguarda è semplice e la conosciamo già: Vocazione, Formazione e Futuro. Serve solo la forza di metterla in pratica. E la nostra Società questa forza ce l’ha”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: