Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Dl Banche: Italiane a rischio senza criteri oggettivi di rating

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 marzo 2016

salva banche“Le agenzie internazionali decideranno i criteri per la concessione del rating minimo e, conseguentemente, influiranno indirettamente sulla composizione del portafoglio e sulla percentuale di obbligazioni senior emesse. Non è inverosimile il verificarsi di una situazione nella quale un istituto di credito italiano si possa trovare nel corso del prossimo anno a dover cedere un ingente portafoglio di crediti per poter uscire da una situazione di crisi. In tale ipotesi ci troveremmo con soggetti internazionali che potranno influire sulla possibilità e sulle modalità di realizzazione delle operazioni, incidendo così, indirettamente, anche sul destino della banca”. Lo ha detto Ubaldo Palmidoro di Centaurus, intervenendo al convegno ‘Riforma delle garanzie sulle cartolarizzazioni delle sofferenze: proposte e scenari’, svoltosi alla Camera dei Deputati.“Condivido la necessità di rendere oggettivamente valutabile il processo di cartolarizzazione e la procedura di giudizio ed emissione delle garanzie statali da parte del Ministero. La mia perplessità non nasce dal fatto che agenzie internazionali siano chiamate a giudicare il “rating” delle operazioni di cartolarizzazione, ma dalla assoluta impossibilità, per come oggi è formulato il Dl, di oggettivizzazione dei criteri di giudizio. Ritengo infatti che non sia opportuno lasciare completamente non regolamentate le modalità di analisi ed i criteri che le agenzie di rating dovranno applicare per la valutazione di una operazione”. Lo ha detto il deputato di Forza Italia Fabrizio Di Stefano intervenendo al convegno.“Ritengo che la limitazione prevista dall’art. 16 , che prevede la possibilità di applicazione dello sconto fiscale unicamente a chi rivenda l’immobile acquistato in asta entro 24 mesi sia eccessivamente limitante e non risolva in pieno la problematica. In tale modo si genera un aiuto diretto unicamente ai professionisti delle aste , e cioè a chi compra, attendendo prezzi molto bassi, per poi speculare sulla rivendita. In un momento storico come quello attuale è necessario estendere i benefici a tutti i cittadini , solo in tal modo si potrebbe veramente smuovere il mercato delle vendite immobiliari a beneficio dei creditori e dei debitori”. Lo ha dichiarato il deputato di Forza Italia Pietro Laffranco nel corso del convegno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: