Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 9 aprile 2016

Caso Regeni: Ritiro ambasciatore italiano in Egitto

Posted by fidest press agency su sabato, 9 aprile 2016

regeni1“Con il ritiro dell’ambasciatore italiano dall’Egitto dal Governo arriva un primo segnale forte e importante visto il fallimento dell’incontro tra gli inquirenti italiani ed egiziani. È una vicenda complessa e delicata che necessita di un incrocio sia di indagini accurate che di lavoro diplomatico. Abbiamo dimostrato che sappiamo alzare la voce quando è necessario farlo. In questo caso oltre che necessario era soprattutto opportuno. Dobbiamo ottenere un risultato, e continueremo senza sosta a lavorare per questo. Deve emergere la verità per onorare il ricordo di Giulio e il dolore dei suoi familiari”. A dirlo è Gioacchino Alfano, sottosegretario alla Difesa.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bangkok to host 2017 WTTC Global Summit

Posted by fidest press agency su sabato, 9 aprile 2016

Bangkok-panorama-italthai. The World Travel & Tourism Council (WTTC) is pleased to announce that the WTTC Annual Global Summit will be hosted by Bangkok, Thailand on 26/27 April 2017.The location of the 2017 Global Summit was announced at the closing speech of the 16th WTTC Global Summit in Dallas, Texas on the 7th of April.David Scowsill, President & CEO of WTTC, said: “The WTTC Global Summit is the most influential Travel & Tourism event of the year, bringing together hundreds of leaders from public sector organisations and private sector companies to discuss and tackle the most important issues in our sector. Travel & Tourism is one of the most important generators of jobs and wealth in the world, contributing over $7.2 trillion in GDP to the world economy and supporting 284 million jobs, which is 1 in 11 jobs on the planet.”Scowsill continued: “Thailand is an extremely well established Travel & Tourism economy. Despite challenges, the sector grew by a stunning 18.4% in 2015, contributing nearly 21% to the country’s GDP (USD$ 81.6 billion or THB2.8 trillion) and supported 5.9 million jobs, which is 15.4% of total employment. I am delighted that Bangkok will host the 2017 Global Summit, which will highlight the Thai government’s great efforts in supporting Travel & Tourism across the country.””We are excited and honoured to host next year’s WTTC Global Summit, which is a great opportunity to showcase Bangkok as an important meeting place for gathering the world’s top travel and tourism executives,” said Kobkarn Wattanavrangkul, Minister of Tourism and Sports.Ms. Wattanavrangkul added: “Being selected by the World Travel & Tourism Council to host the Summit acknowledges the commitment the Thai government has to the expansion of the Travel & Tourism sector in the country.”Yuthasak Supasorn, Governor of the Tourism Authority of Thailand said: “Holding the Summit in Bangkok is a recognition of the city’s importance as an international hub, serving a large number of international visitors through our new Bangkok Suvarnabhumi International Airport. We are looking forward to welcoming everyone in Bangkok next year to experience the beauty of our country,” Mr. Supasorn concluded.

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Expert comment on shareholders putting Shell under pressure to reduce costs

Posted by fidest press agency su sabato, 9 aprile 2016

Christian Stadler, of Warwick_Business_School_Scarman_road_view is a Professor of Strategic Management, researched Shell for 15 years and featured the company in his book Enduring Success. Professor Christian Stadler said: “Companies which succeed in the long run are financially conservative. In a low-price environment the obvious conclusion is that costs need to be cut. Shell has a long history of getting that right and I don’t think that Shell did this with the BG acquisition. The logic of the deal to increase reserves and in particular its position in gas remains valid.”It is not entirely surprising that shareholders are calling for costs and capex to be cut. In principle that makes sense as Shell’s rivals have substantially lower capex, for example Exxon’s is $10 billion lower.”At the same time we need to bear in mind that most analysts and shareholders think short-term, while, particularly for the most challenging projects, oil companies have to think in decades. Even if the next rise in oil prices is five years away, cutting promising projects now will hurt the company then. In essence that means some reduction of capex is sensible as long as it is done diligently.”

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Every year, millions of Americans face a choice between their health and their paycheck because they have no access to paid sick leave

Posted by fidest press agency su sabato, 9 aprile 2016

obamaHaving that access gives people the chance to recover from an illness, get timely treatment, or take care of sick children or relatives. It makes sense for people’s health, and for the economy, which is why five states and 23 localities across the U.S. have already adopted paid sick leave standards.President Obama is about to set new rules to make sure companies with federal contracts offer paid sick leave, and right now the Department of Labor is collecting comments about the new standards. His new proposal will expand access to paid sick leave for more than 800,000 workers, nearly half of whom currently have no access at all.
Everyone gets sick, and everyone should be able to earn the ability to stay home from work when they’re under the weather or need to take care of a loved one — without risking their paycheck. Paid sick leave not only reduces health care costs, it provides the kind of flexibility that boosts employee retention, both of which are good for businesses and the economy. More than 40 million private-sector workers — and 80 percent of our country’s lowest wage workers — don’t have that flexibility. This new move by President Obama doesn’t solve the whole problem, but it’s an important step in the right direction.

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Jerusalem Light Festival

Posted by fidest press agency su sabato, 9 aprile 2016

Jerusalem Light FestivalGerusalemme, dal 25 maggio al 2 giugno ritorna l’atteso appuntamento annuale con il Jerusalem Light Festival, una kermesse della luce che attrae, ogni anno, centinaia di migliaia di visitatori da tutto il mondo. Per 9 giorni, le splendide e storiche stradine della capitale israeliana vengono illuminate da luci d’artista, creando un’atmosfera magica. Grazie alle numerose installazioni luminose, prodotte da artisti locali ed internazionali, il mix tra antico e moderno, tra tradizione e arte contemporanea è un’esperienza da non
perdere. Come per le passate edizioni, anche quest’anno saranno allestiti quattro percorsi, distinti tra loro da un colore dominante, che scorteranno i visitatori tra le installazioni dislocate sia all’interno che intorno alla Città Vecchia. Di imponenti dimensioni, le strutture luminose prevedono proiezioni in 3D, sia di luci che di video, che andranno ad animare le mura della Città Vecchia. Inoltre, il Light Festival darà ai visitatori anche l’opportunità di acquistare lavori degli artisti, che saranno esposti presso una fiera d’arte, e di visitare alcune attrazioni che rimarranno aperte anche la sera in occasione del festival. (foto: Jerusalem Light Festival)

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

FestivalFlorio di Favignana

Posted by fidest press agency su sabato, 9 aprile 2016

favignanaFavignana (Trapani) Si svolgerà dal 17 al 26 giugno la quinta edizione del FestivalFlorio di Favignana, consolidatosi in questi anni come uno dei Festival d’Arte di maggior rilievo dell’Estate Siciliana. Come da tradizione che vede scegliere un Tema e declinarlo nei linguaggi delle varie Arti, anche quest’anno la direzione artistica del festival, guidata dal Maestro Giuseppe Scorzelli, ha optato per un argomento particolare. La materia eletta per il Triennio 2015-2017 sarà “ProgettOdissea”, ovverosia un’integrale dei reading di tutti i Libri dell’Odissea: un progetto unico ed una esclusiva assoluta in Prima nazionale.Protagonisti degli spettacoli che si alterneranno nei giorni della manifestazione saranno dunque l’esodo, la patria, la ricerca della terra promessa e il viaggio, inteso in tutte le sue sfaccettature, in cui il mare e in particolare la Sicilia rappresentano il punto d’approdo di questa continua ricerca. Terre di pescatori, probabile Itaca descritta da Omero, palcoscenico della cronaca nera con la disperazione dell’immigrazione, le Isole Egadi diventano così per 10 giorni scenario di arte, cultura e tradizione.In collaborazione con le istituzioni locali, con l’Area Marina Protetta e con la Cooperativa Solidalia ogni spettacolo – dal reading al concerto musicale, dall’incontro letterario alla proiezione cinematografica – declinerà storie di vita e di accoglienza, per conoscere in modo più approfondito la realtà che stiamo vivendo, oltre ogni pregiudizio e paura.Largo spazio anche alla tradizione, fonte primaria dell’identità siciliana con i suoi sapori e i suoi odori, nello spazio dedicato agli “Incontri d’Autore”. Piatti tipici dal gusto unico: le carni del tonno rosso, il vino, la pasta fresca, i dolci e tutto ciò che la cucina favignanese ha da offrire: la parmigiana di tonno dal sapore inconfondibile, le busiate alla favignanese con tonno pomodorini e capperi, l’immancabile pasta con i ricci, il pane cunzatu farcito con prodotti locali e genuini, il cous cous di pesce, le cassatelle ripiene di ricotta e scaglie di cioccolato… il tutto arricchito dal profumo inebriante degli ottimi vini locali.
Il FestivalFlorio è organizzato da Associazione Kymbala e gode del patrocinio del Comune di Favignana, della Regione Sicilia e dell’Area Marina Protetta.
Gli incontri letterari sono curati dalla Libreria Nuova Europa di Roma, presente durante il Festival con un punto vendita.
Responsabile della sezione prosa del festival è Fabrizio Falco.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Rivoluzione ambientale in Olanda

Posted by fidest press agency su sabato, 9 aprile 2016

olandaUna vera e propria “rivoluzione” ambientale quella decisa dal Governo olandese che ha avviato il cammino legislativo per arrivare a vietare, dal 2025, la vendita di automobili con alimentazione a benzina o a gasolio, ottenendo oggi una prima approvazione in Parlamento. Il provvedimento è stato approvato grazie al supporto di un ampio fronte politico del partito Laburista PvdA, a cui si sono affiancati anche i deputati dei Liberal Democratic D66, dei verdi GroenLinks e del partito ChristenUnie. La decisione conferma il forte impegno verso il sostegno, la promozione e l’adozione della green economy del governo olandese che già nel 2013 aveva siglato un “accordo sull’energia” con una quarantina di organizzazioni indipendenti, al fine di promuovere iniziative “verdi” nell’ambito dell’energia, dell’isolamento termico degli edifici e della riduzione della CO2. Lo scorso dicembre l’Olanda, con altre quattro nazioni e otto Stati del Nordamerica, aveva formato la Zero-Emission Vehicle Alliance per arrivare al 2050 alla sola vendita di modelli eco-compatibili. La notizia di oggi arrivata dall’Olanda evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, è una di quelle destinate a lasciare il segno nella storia. Al contrario in Italia si fa un passo indietro ed anzichè parlare di economia verde se ne parla poco o niente il dibattito pubblico è monopolizzato dall’inchiesta sul pozzo petrolifero di Tempa Rossa in Basilicata e dal referendum sulle Trivelle del prossimo 17 aprile. I dati della green economy italiana sono spaventosi, basta pensare che sulla benzina, gli italiani pagano accise che risalgono a fatti accaduti 77 anni fa!

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Caso Regeni: vertice fallito

Posted by fidest press agency su sabato, 9 aprile 2016

regeni“Il fallimento del vertice tra le procure italiana ed egiziana sul caso Regeni ci lascia amareggiati ed è una notizia molto negativa, anzitutto perché non porta elementi di chiarezza e di conforto alla famiglia, alla quale va tutta la mia vicinanza. Inoltre essa si inserisce in un momento in cui un clima positivo nelle relazioni tra la comunità internazionale e l’Egitto dovrebbe costituire un elemento fondamentale per il processo di stabilizzazione della Libia e dell’intera regione medio orientale. Personalmente sono piuttosto sorpreso, avendo udito pochi giorni fa direttamente dalla voce del presidente Al Sisi e del ministro degli esteri egiziano, nel corso dell’incontro con l’ufficio di presidenza della Assemblea Parlamentare della NATO, parole di rassicurazione sulla volontà egiziana di fornire alle autorità italiane tutte le informazioni richieste per giungere rapidamente alla individuazione della verità”. A dirlo è Paolo Alli, Capogruppo Area Popolare (Ncd-Udc) in Commissione Affari Esteri alla Camera e Vice Presidente dell’Assemblea Parlamentare Nato.“Evidentemente – aggiunge – in casa egiziana i rapporti non sono affatto chiari e si va consolidando l’impressione che i giochi di potere interni stiano prevalendo perfino sugli interessi internazionali del Paese. La situazione creatasi è grave non solo per quanto riguarda i rapporti bilaterali tra Italia ed Egitto, ma anche per il fatto che l’immagine internazionale egiziana rischia di restare fortemente compromessa in termini di credibilità. Questo getta ombre preoccupanti sull’intero sforzo di stabilizzazione del quadrante nordafricano, a partire dalla Libia, dove la crisi innescata dalla drammatica vicenda di Giulio Regeni, nonostante il continuo tentativo egiziano di considerarlo un caso isolato e minore, potrebbe divenire elemento di ulteriore destabilizzazione”.E conclude: “Ora resta solo da augurarsi che l’inevitabile richiamo del nostro ottimo Ambasciatore Massari, prontamente attivato dalla Farnesina, possa rappresentare la mossa che costringa il governo egiziano a rompere gli indugi e a porre fine ai maldestri tatticismi visti finora per stabilire finalmente e senza infingimenti una verità che sta a cuore alla famiglia di Giulio, a tutti gli italiani ma anche alla gran parte dei cittadini del mondo occidentale, inorriditi dalla tragica sorte del nostro giovane ricercatore. I prossimi giorni saranno cruciali e il nostro governo dovrà continuare la propria azione diplomatica con la fermezza e la determinazione finora dimostrate, cogliendo al tempo stesso ogni segnale positivo che ci auguriamo possa provenire da parte egiziana”.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Negazionismo e libertà di stampa

Posted by fidest press agency su sabato, 9 aprile 2016

Giornalisti“Il vocabolario Treccani definisce il negazionismo un ‘Termine con cui viene indicata polemicamente una forma estrema di revisionismo storico la quale, mossa da intenti di carattere ideologico o politico, non si limita a reinterpretare determinati fenomeni della storia moderna ma, specialmente con riferimento ad alcuni avvenimenti connessi al fascismo e al nazismo (per es., l’istituzione dei campi di sterminio nella Germania nazista), si spinge fino a negarne l’esistenza o la storicità’.Faccio questa citazione poiché il Presidente Bindi ha dichiarato che ‘Porta a Porta si presta ad essere il salotto del negazionismo della mafia’.
Ritenete che quel servizio giornalistico abbia perseguito tale scopo o, comunque, favorito tale intento?”.
Così Gianni Sammarco, deputato di Area Popolare e componente della Commissione antimafia, rivolgendosi oggi al direttore generale e al presidente della RAI presenti in audizione.
Ricordando i precedenti di Sindona in carcere, del figlio di Ciancimino, dell’intervista di Enzo Biagi a Liggio-Buscetta, Sammarco l’ha definita “libertà di stampa, che va difesa e sostenuta, perché aiuta i cittadini a crescere, a confrontarsi, a formarsi delle opinioni”.
“Noi dobbiamo solo assicurare che il servizio pubblico informi correttamente ed offra un buon servizio ai cittadini, sostenendo la professionalità dei giornalisti e non chiedendo loro di abdicare alla deontologia professionale. Solo nei regimi dittatoriali si ha paura della libertà di stampa, delle idee e dell’informazione”, ha concluso il parlamentare di AP.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Europa ed esigenze mondo agricolo

Posted by fidest press agency su sabato, 9 aprile 2016

agricolturaSecondo la misurazione della Corte dei Conti di Bruxelles – dichiara in una nota il presidente nazionale Confeuro, Rocco Tiso – la Politica Agricola Comune (PAC) è del tutto inadeguata a rispondere alle esigenze del mondo agricolo e dei tanti operatori che vivono in prima persona gli effetti della crisi economica.Va inoltre considerato – continua Tiso – che alla Pac viene assegnato quasi il 50% del bilancio comunitario. E allora diventa legittimo chiedersi: come vengono spese queste risorse? Come è possibile che si disperdano in questo modo? E ancora: come fa il sistema adottato, con tutti questi finanziamenti, a risultare inadeguato nelle misurazioni di Paesi come Francia, Paesi Bassi, Germania, Polonia e Romania?
La verità – conclude Tiso – è che la Pac 2014-2020 è ampiamente al di sotto delle aspettative del mondo agricolo, infatti nella pratica rappresenta l’ennesima delusione per gli agricoltori veri e un gigantesco regalo per le multinazionali dell’agroindustria.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concerto Daymé Arocena

Posted by fidest press agency su sabato, 9 aprile 2016

Daymé ArocenaRoma giovedì 14 aprile concerto Jazz Wvidence al Monk club via Giuseppe Mirri 35 e venerdì 15 aprile in concerto a Milano al Biko Club Daymé Arocena – voce Crispin Robinson – batteria Robert Mitchell – piano Maria Julia Nuñez – percussioni Tom Mason – basso
Cantante, compositrice, arrangiatrice, direttrice di coro e band leader, Daymé Arocena a 24 anni è già una veterana e una presenza carismatica nella scena musicale cubana, dove ha esordito da professionista all’età di 14 anni. A cominciare dagli studi sui canti e sulle musiche tradizionali, ha via via scoperto e assimilato altri stili, in particolare il jazz e il soul. Grazie alle sue straordinarie doti è riuscita a catturare ben presto l’attenzione degli addetti ai lavori. Nel 2010, entra a far parte del quintetto jazz fusion, Sursum Corda, con cui si esibisce anche al di fuori del suo paese. Il suo status cresce ulteriormente, finanche arrivando a duettare prima con Wynton Marsalis e la sassofonista canadese Jane Bunnett e poi con Ed Motta e Roy Ayers.
Nel frattempo era stata notata da Gilles Peterson, spesso a Cuba in ambito della collaborazione con il progetto Havana Cultura, che era rimasto estasiato al punto da volerla fortemente nel roster della sua etichetta. Nueva Era, prodotto tra Londra e L’Havana è il titolo, quanto mai profetico, del suo album di esordio pubblicato a giugno 2015 dalla Brownswood Records. Un album in cui mescola jazz e musica afro-cubana a strutture musicali moderne, riuscendo a creare un’affascinante fusione. Un lavoro che ne conferma le immense doti e che fa di Daymè Arocena una moderna interprete di una scuola, quella Cubana, ricca di tradizioni.
Per il 6 maggio è stata annunciata l’uscita di One Takes EP, frutto di sessions in cui Daymé si è misurata in maniera istintiva con le cover di brani tra loro molto differenti, un modo per far emergere la sua unicità e mostrare la sua reale gittata come performer.
Dal vivo si presenta con una band dove spiccano le presenze di Robert Mitchell, pluripremiato pianista inglese, tra i più influenti della scena contemporanea, un musicista che ha collaborato tra gli altri con Norma Winstone, Steve Coleman, Greg Osby, Courtney Pine e Omar Puente; e di Crispin Robinson alla batteria, tra i più noti esperti di ritmi sacri afro-cubani, che ha collaborato tra gli altri con Soul II Soul, Galliano, Roni Size, Brian Eno, Lamb, Divine Comedy, Coldplay. (foto: Daymé Arocena)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Italia terzultima per crescita in Europa

Posted by fidest press agency su sabato, 9 aprile 2016

pilNel 2016 il Pil italiano si attesterà all’1,2%, contro la precedente stima di +1,6%. Lo si legge in una bozza del Def. Il nostro Paese è terzultimo in Europa in termini di crescita. Peggio di noi solo Grecia e Finlandia. Il Pil in volume, lo scorso anno è salito dello 0,8% (la stima del Def era +0,9%), contro una media dell’UE a 28 dell’1,9% e dell’Eurozona dell’1,6%. In pratica in Italia si cresce la metà rispetto agli altri paesi dell’Eurozona. Germania è cresciuta dell’1,7% e 10 paesi avuto un balzo superiore al 3%. “Per questo è un fatto molto grave che il Governo continui ad abbassare le previsioni sulla crescita, stime poi ulteriormente ridimensionate dai dati reali. Il nostro Paese è destinato a restare la Cenerentola d’Europa se il Governo non metterà al centro della sua azione una riforma del Fisco che metta al centro il rilancio della capacità di spesa del ceto medio” ha dichiarato Massimiliano Dona, Segretario dell’Unione Nazionale Consumatori.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Libertà d’espressione e reati d’opinione

Posted by fidest press agency su sabato, 9 aprile 2016

legge-e-giustiziaNon è tutto oro quello che luccica. La recente sentenza sul caso Erri De Luca emessa dal Tribunale di Torino ed oramai divenuta irrevocabile, pur pervenendo all’assoluzione dell’imputato con la formula più ampia (perché il fatto non sussiste), si inserisce perfettamente nella scia di quella giurisprudenza italiana che non ha voluto mai fare i conti – pur nell’inerzia del legislatore – con la spinosa questione dei reati di opinione e, più in generale, della repressione penale del dissenso in tutte le sue forme. Ma che, anzi, “ha confermato in buona parte l’assetto di tutela ereditato dal regime fascista”, non arrivando mai a dare piena applicazione alla libertà sancita dall’art. 21 della Costituzione. La tracce di questa giurisprudenza conservatrice ed illiberale si trovano sparse in tutta la storia repubblicana, a partire da quelle sentenze della Corte Costituzionale che non hanno mai avuto il coraggio di sancire l’incompatibilità dei reati di opinione – quelli contenuti, per intenderci, per la gran parte, nel Titolo primo del codice penale dedicato ai delitti contro la “personalità” dello Stato che arriva a punire condotte come il vilipendio della Repubblica, della nazione italiana, persino l’offesa alla bandiera e, perché no, anche l’offesa ad una confessione religiosa! – con i principi che dovrebbero sorreggere un ordinamento autenticamente democratico e liberale. Per non parlare poi del travagliatissimo percorso che ha impegnato – e impegna tutt’oggi – la nostra giurisprudenza per circoscrivere la punibilità di reati come la diffamazione, ancora oggi spesso utilizzati per imporre censure al legittimo diritto di critica, che, nel bilanciamento degli interessi in gioco, dovrebbe sempre prevalere in presenza di determinati presupposti (come, ad esempio, la rilevanza pubblica delle dichiarazioni). Certo, si potrebbe obiettare che, in un ordinamento non di common law come il nostro, i giudici non possono supplire all’inerzia del potere legislativo. Beh, allora stiamo freschi, perché gli interventi degli ultimi anni – a partire dalla modifica ai reati d’opinione del 2006 fino alla reintroduzione del delitto di oltraggio a pubblico ufficiale nel 2009 – non solo non si segnalano per il coraggio in questa direzione, ma addirittura rappresentano delle battute d’arresto in un panorama davvero desolante. Soltanto per restare sull’esempio da ultimo citato dell’oltraggio a pubblico ufficiale, si pensi che negli Stati Uniti il diritto di criticare la polizia è garantito in ogni sua forma, anche quando si sostanzia in parole o gesti offensivi, che non solo non portano all’incriminazione di chi offende, ma, al contrario, espongono il poliziotto ad una sanzione disciplinare o al rischio di dover risarcire il danno al cittadino se arresta o cerca di arrestare chi lo insulta. Sul vilipendio alla bandiera, poi, sempre negli Stati Uniti, esiste una serie di pronunce che hanno dichiarato la legittimità – e quindi la non perseguibilità – di condotte quali disegnare un segno di pace sulla bandiera, o cucire quest’ultima sul proprio fondoschiena in segno di protesta contro la guerra in Vietnam, o ancora appenderla al contrario ai vetri del proprio negozio, oppure calpestarla per comunicare il proprio dissenso rispetto all’invasione dell’Iraq fino a dichiarare costituzionalmente legittimo bruciare la bandiera statunitense. Neppure nel recente intervento di depenalizzazione voluto da questo governo, che ha interessato, tra l’altro, il reato d’ingiuria, si è avuto il coraggio di arrivare fino in fondo, limitandosi a rimettere le parti davanti al giudice civile che potrà applicare una non meglio definita “sanzione civile”, di fatto ipocritamente trasferendo la competenza da un giudice già oberato di lavoro ad uno oramai
praticamente paralizzato. Non si sottrae a questi tentennamenti ed esitazioni, che sembrano oramai contraddistinguere l’azione dei nostri poteri, incapaci di fare delle scelte davvero innovative e riformiste, neppure la sentenza sul caso Erri De Luca, che, com’è noto, era stato rinviato a giudizio per istigazione a delinquere per alcune frasi espresse nel corso di un intervista riportata poi sui media nazionali. Come è stato giustamente osservato, la sentenza non entra nel merito della intrinseca scriminabilità di dette frasi sulla base di un bilanciamento tra diritto di critica e ad altri interessi in gioco, ma si limita ad inserirsi “nel solco del consolidato orientamento giurisprudenziale relativo ai rapporti tra le condotte incriminate dall’art. 414 c.p. e l’esercizio della libertà di espressione: si tratta dell’orientamento in base al quale la pubblica istigazione e la pubblica apologia di reati ricadono nell’esercizio della libertà di espressione solo quando non creano pericolo per l’ordine pubblico, ossia non risultano concretamente e attualmente idonee, alla luce del contesto storico e sociale di riferimento, ad esortare i loro destinatari alla violazione della legge penale”. In sostanza, il giudice, nell’assolvere lo scrittore non si è posto il problema della necessità di dover far comunque prevalere, in presenza di determinati presupposti, la libertà di parola anche a costo di sacrificare altri interessi, quali l’ordine pubblico, pur meritevoli di tutela, ma dal contenuto spesso indefinito, ma ha semplicemente concluso che le dichiarazioni di De Luca non fossero in concreto idonee ad istigare il movimento NoTav a commettere nuovi atti di sabotaggio.
Che dire, sarebbe finalmente arrivato il momento di riaprire una seria riflessione sulla libertà di parola nel nostro Paese e di ricacciare definitivamente certi fantasmi nelle pagine buie della Storia, anche a costo di qualche piccola forzatura, perché, come scrisse nel 1961, in un’opinione dissenziente, Hugo Black, giudice della Corte Suprema degli Stati Uniti “dobbiamo proteggere le idee che detestiamo, altrimenti presto o tardi ci proibiranno di esprimere quelle che amiamo”. (Adriano Saldarelli, legale Aduc)

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Decadimento cognitivo e malattie cardiovascolari

Posted by fidest press agency su sabato, 9 aprile 2016

cuoreComo Martedì 19 aprile 2016, ore 16.30 presso l’Ordine dei Medici e Odontoiatri di Como – Via Masia 30 l’incontro “Cambia il tuo modo di vivere: decadimento cognitivo e malattie cardiovascolari. Quali rapporti?” organizzato dalla sezione di Como dell’Associazione Mogli Medici Italiani (AMMI) con il patrocinio dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Como. Interverranno la dottoressa Rosanna Jemoli, cardiologa, e il dottor Marco Arnaboldi, neurologo e Direttore del reparto di Neurologia dell’Ospedale S. Anna di Como.Le malattie cardiovascolari sono la principale causa di mortalità e di ripetuti ricoveri ospedalieri nella popolazione anziana dopo i 65 anni, mentre il deterioramento cognitivo è la prima causa di invalidità. Queste due patologie condividono nel loro sviluppo fattori di rischio comuni, come l’ipertensione arteriosa e il diabete mellito, e posso essere strettamente collegate: studi clinici e di popolazione dimostrano che nei soggetti con età superiore ai 65 anni il decadimento cognitivo si aggira al 10 – 20% della popolazione, percentuale che sale anche a più del 30% nei cardiopatici. Il deficit cognitivo interferisce sia con le modalità di cura che con la prognosi della cardiopatia e una sua identificazione consentirebbe un miglior inquadramento del paziente e l’adozione di appropriate modalità di assistenza. Durante l’incontro verranno quindi analizzati i fattori di rischio comuni, i rapporti tra le due patologie e la possibilità di un riconoscimento precoce. L’incontro è gratuito e aperto a tutti. (foto: cuore)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vittime terrorismo e fede

Posted by fidest press agency su sabato, 9 aprile 2016

San Francesco in meditazione (Immacolatata concezione) - 2E’ la prima volta, nei quasi 100 anni di storia, che la rivista San Francesco propone una copertina in bianco e nero. Un segno di lutto per le tante e troppe vittime per terrorismo e per fede. Il mensile francescano edito dai frati del Sacro Convento di Assisi dedica uno speciale di dieci pagine sui 401, tra missionari e operatori pastorali, uccisi nel mondo dal 2000 ad oggi. “Essere missionari è una vocazione speciale che spinge a mettersi al servizio del Vangelo, delle periferie e dello scarto dell’umanità” così il direttore dell’Agenzia Fides, padre Vito Del Prete nell’intervista rilasciata al periodico San Francesco. “I cristiani sono perseguitati e uccisi per tre motivi: fede, promozione umana e dialogo interreligioso”. Padre Vito durante il colloquio fa anche riferimento alla scomparsa di padre Dall’Oglio del quale pur essendo “in continuo contatto con le Chiese locali del posto non si hanno notizie certe”.Il Custode del Sacro Convento di Assisi, padre Mauro Gambetti, sottolinea in una sua riflessione sul terrorismo come a “ciò che sta accadendo non possiamo rispondere con il silenzio. È in atto la ‘terza guerra mondiale’ e l’Europa, non può più rimanere alla finestra a guardare quello che accade in altri paesi apparentemente lontani. Non può nemmeno limitarsi ad aggiornare programmi e convenzioni per l’accoglienza dei profughi”.La rivista si apre con l’editoriale del direttore, Padre Enzo Fortunato, dal titolo “Per vivere da risorti comunicare la vita”, nel quale sottolinea come ‘ogni incontro debba concludersi con un abbi cura di splendere’.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Onde gravitazionali: conferenza del prof. Eugenio Coccia

Posted by fidest press agency su sabato, 9 aprile 2016

parma universitàParma venerdì 15 aprile alle ore 11 all’Auditorium del Centro Polifunzionale del Campus dell’Università di Parma (Parco delle Scienze, 59A). Il Prof. Eugenio Coccia, Ordinario di Fisica all’Università di Roma Tor Vergata e Direttore del Gran Sasso Science Institute, terrà una conferenza pubblica sulla recente osservazione diretta delle onde gravitazionali nell’esperimento LIGOVirgo.Il prof. Coccia, coautore della scoperta, ripercorrerà la storia della ricerca di queste onde, predette un secolo fa da Einstein e dalla sua teoria della relatività generale, la cui rilevazione ha richiesto più di 40 anni di sforzi sperimentali e teorici. Una scoperta che apre le porte a una rivoluzione grazie al nuovo modo di ascoltare l’universo fisico.Il seminario, organizzato dal Dipartimento di Fisica con la collaborazione dell’Università diParma, sarà aperto dai saluti del Rettore Loris Borghi. L’appuntamento è rivolto alle scuole e alla cittadinanza.
Eugenio Coccia è un fisico sperimentale impegnato fin dalla laurea nella ricerca delle onde gravitazionali. Si è laureato infatti in Fisica all’Università di Roma “La Sapienza” nel 1980 nel gruppo di Edoardo Amaldi e Guido Pizzella. Dal 2000 è Professore Ordinario di Fisica all’Università di Roma “Tor Vergata”, ed è stato Direttore dei Laboratori del Gran Sasso dell’Istituto Italiano di Fisica nucleare (INFN) (2003-2009), Presidente del comitato scientifico dell’INFN sulla Fisica Astroparticellare (2002-2003) e Presidente della Società Italiana di Relatività Generale e Fisica della Gravitazione (2000-2004). Ha diretto gli esperimenti di ricerca delle onde gravitazionali EXPLORER al CERN (1998-2010) e NAUTILUS nei Laboratori di Frascati dell’INFN. Dal 2006 partecipa all’esperimento Virgo, l’interferometro per le onde gravitazionali installato a Pisa che fa parte della rete di osservatori responsabile della recente scoperta. È attualmente Direttore del Gran Sasso Science Institute (Centro di Studi Avanzati dell’INFN), Presidente del Comitato Internazionale delle Onde Gravitazionali (GWIC) e membro del Consiglio della Società Europea di Fisica.
Le onde gravitazionali rientrano da almeno quindici anni tra i temi di ricerca del Dipartimento di Fisica dell’Università di Parma. Tra i ricercatori di fama internazionale formati dall’Ateneo di Parma si ricordano Alessandro Nagar (Institute des Hautes Etudes Scientifique, Parigi), Michele Vallisneri (JPL-NASA, California), e Michele Zanolin (Prescott University, Arizona); questi ultimi due hanno partecipato direttamente al lavoro sulla recente rilevazione. Attualmente, il gruppo di ricerca di Parma è composto da Roberto De Pietri, docente di Fisica della Gravitazione, e da Sebastiano Bernuzzi, rientrato in Italia con una prestigiosa borsa del programma di eccellenza scientifica “Rita Levi Montalcini”. Le ricerche vertono sulle più promettenti sorgenti di onde gravitazionali, come i sistemi binari coalescenti composti da buchi neri e/o stelle di neutroni. (foto: onde gravitazionali)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tavola rotonda: La correzione della corruzione

Posted by fidest press agency su sabato, 9 aprile 2016

università paviaPavia Giovedì 14 aprile – 17.30 Aula Grande del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali Università di Pavia – C.so Strada Nuova 65. Tavola rotonda organizzata nell’ambito del progetto di ricerca “A Change of direction. Fostering whistleblowing in Europe in the fight against corruption”, finanziato dal DG Migration and Home Affairs della Commissione Europea e diretto a Pavia dalla Prof Emanuela Ceva.I whistleblower sono privati cittadini o semplici lavoratori che segnalano casi di corruzione, illeciti e comportamenti lesivi del bene comune o dell’interesse generale. Come reso noto anche dai recenti casi portati alla luce dai Panama Papers, la regolamentazione del whisteblowing è una priorità per garantire la diffusione di notizie rilevanti in un modo che sia in grado di tutelare efficacemente tutte le parti coinvolte.
Il progetto di ricerca “A change of direction” guarda in particolare al whislteblowing quale strumento per la lotta alla corruzione politica, intesa come una minaccia per le società democratiche. La ricerca ruota attorno all’ipotesi che la corruzione politica rappresenti una forma di “ingiustizia relazionale” che si manifesta quando il perseguimento del vantaggio personale prende surrettiziamente il posto dell’impegno alla responsabilità reciproca nei contesti politici, minando in tal modo la logica dei rapporti tra i cittadini e tra di essi e le istituzioni.
Oggetto della tavola rotonda sarà la questione se il whistleblowing sia mera extrema ratio, a rischio di costituire una minaccia per la coesione sociale o di generare una “cultura del sospetto”, o possa, al contrario, costituire una buona pratica per la lotta alla corruzione capace di migliorare le relazioni politiche tra i cittadini e tra di essi e le istituzioni.Intervengono:
Emanuela Ceva – referente scientifica per il progetto “A Change of Direction” per l’Università di Pavia
Giacomo Galazzo – Assessore alla Cultura – Comune di Pavia
Loretta Bersani – Anticorruzione – Università degli Studi di Pavia
Angelo Pavesi – Direzione affari legali Expo2015
Luca Risi – Senior Manager Protiviti
Fausto Bernini – IRCCS S. Matteo Pavia
La partecipazione è libera

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Incontro ecumenico Chiesa Cattolica e Chiesa Anglicana

Posted by fidest press agency su sabato, 9 aprile 2016

Palermo-Panorama-bjs-2Palerrmo. Domenica 10 aprile 2016, alle ore 10.30, la Chiesa anglicana della Santa Croce di Palermo (angolo via Roma e via Mariano Stabile) della Diocesi di Gibilterra, accoglierà l’Arcivescovo di Palermo mons. Corrado Lorefice che parteciperà alla messa domenicale e terrà una riflessione biblica durante il sermone. Alla celebrazione prenderà parte anche don Pietro Magro, direttore dell’Ufficio Pastorale per l’Ecumenismo e per il Dialogo Interreligioso, alcuni rappresentati delle altre Chiese cristiane non cattoliche e un gruppo di Cavalieri Templari.“Nella nostra Arcidiocesi c’è una significativa presenza di altre Chiese cristiane, Ortodosse ed Evangeliche – spiega il direttore dell’Ufficio Pastorale per l’Ecumenismo e per il Dialogo Interreligioso don Pietro Magro – ecco che insieme all’Arcivescovo si è avvertita l’esigenza di conoscere meglio le identità di queste realtà attraverso vari incontri culturali e celebrativi come quello di domenica prossima”. Il vicario della Chiesa Santa croce padre Russell G. Ruffino ha invitato la sua comunità a partecipare numerosa per questo che definisce un evento ecumenico storico per tutta la famiglia cristiana di Palermo per condividere questa esperienza di comunione fraterna. Al termine della celebrazione l’Arcivescovo si intratterrà a salutare i fedeli.
Il prossimo appuntamento ecumenico si svolgerà l’8 maggio, quando l’Arcivescovo si recherà nella chiesa Valdese di Palermo.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

22esima Acea Maratona di Roma

Posted by fidest press agency su sabato, 9 aprile 2016

Immagine 010Roma La Protezione Civile di Roma Capitale parteciperà, per la prima volta dopo più di dieci anni, alla 22esima edizione dell’Acea Maratona di Roma. Per l’evento podistico del 10 aprile saranno attivati circa 200 operatori, tra funzionari di Protezione Civile e volontari delle Associazioni che collaborano con Roma Capitale specializzate, in particolare, nel primo soccorso. Presidi fissi e mobili, in collegamento radio con la Sala gestione dell’evento, saranno attivati lungo il percorso della maratona e, in particolare, nell’area di via della Conciliazione, piazza Pio XII, Porta Angelica, oltre a via del Corso, piazza di Spagna, Circo Massimo e Fori
Imperiali. “La Maratona di Roma – dichiara il Direttore della Protezione Civile di Roma Capitale Cristina D’Angelo – è un evento di respiro internazionale e di grande importanza, in termini di partecipazione e coinvolgimento della città e della cittadinanza tutta, al quale quest’anno, dopo tanti anni di assenza, abbiamo deciso di dare il nostro contributo concreto. La Protezione Civile di Roma Capitale garantirà quindi assistenza agli atleti e ai tanti cittadini e turisti che parteciperanno alla manifestazione”.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »