Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 17 aprile 2016

Segreti commerciali: proteggere imprese e salvaguardare diritto all’informazione

Posted by fidest press agency su domenica, 17 aprile 2016

parlamento europeoLe nuove norme UE per aiutare le aziende a ottenere un risarcimento legale contro il furto o l’uso improprio dei loro segreti commerciali sono state approvate dal Parlamento giovedì. I deputati hanno inserito una clausola per proteggere la libertà di espressione e d’informazione.
“Con una società su cinque che ogni anno è vittima di furto di segreti commerciali, questa armonizzazione dovrebbe consentire la creazione di un ambiente sicuro e affidabile per le imprese europee, che vedranno protetti i loro beni immateriali e il know-how”, ha affermato la relatrice Constance Le Grip (PPE, FR). “Mi sono inoltre battuta per assicurare che le garanzie previste dal testo per proteggere il lavoro dei giornalisti e dei whistle-blower siano reali e il meno ambigue possibile”, ha aggiunto.Il testo è stato approvato con 503 voti favorevoli, 131 voti contrari e 18 astensioni.La direttiva, concordata in via informale con i ministri prima del voto, introduce una definizione comunitaria di “segreto commerciale”, ossia tutte quelle informazioni che sono segrete, hanno valore commerciale proprio poiché segrete, e sono state sottoposte a misure per mantenerle tali.Gli Stati Membri dovrebbero assicurare che le vittime dell’utilizzo illecito dei segreti commerciali possano difendere i propri diritti in tribunale e chiedere un risarcimento. Nel testo approvato sono inoltre presenti norme per proteggere le informazioni confidenziali durante il procedimento legale.Nel corso delle negoziazioni con i ministri, i deputati hanno insistito sulla necessità che la nuova direttiva non limitasse la libertà di stampa, il pluralismo dei media e il lavoro dei giornalisti, facendo riferimento in particolare alle loro inchieste e alla tutela delle fonti.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

The Anglet contemporary art international biennial unveils its program

Posted by fidest press agency su domenica, 17 aprile 2016

la littoraleFrom 26th August to 2nd November 2016, La Littorale #6 offers a journey through monumental works created by artists of several different nationalities installed in emblematic locations: La Barre, the Izadia ecological park, the seafront and its green spaces as well as La Chambre d’Amour.
The sixth Anglet-Bask Coast contemporary art international biennial has been named La Littorale, a name chosen to anchor this cultural event geographically. This time the event’s artistic direction has been entrusted to writer and art historian, Paul Ardenne. With La Littorale #6 the new curator wants “selected artists to question the tensions and contradictions to which shores are now subject. This are in fact places that are sought after for the gentle lifestyle they offer as much as for being physical frontiers, limits, political spaces, bringing together stakeholders often with very different interests.” Anglet adds to these aspects the idea of an “ecological Eden, in grandiose natural surroundings”. The biennial thus restates its character as an open air exhibition, with wide open spaces for expression, where priority goes to themes linked to the complexity of the coastline: A leisure time seaside resort, a frontier contact area, a fragile rapidly evolving ecological space.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

PNR: il PE approva la direttiva UE sull’uso dei dati del codice di prenotazione

Posted by fidest press agency su domenica, 17 aprile 2016

aereoLa nuova direttiva che regola l’utilizzo dei dati del codice di prenotazione (PNR) ai fini di prevenzione, accertamento, indagine e azione penale nei confronti dei reati di terrorismo e dei reati gravi è stata approvata dal Parlamento giovedì. Con questa decisione, le compagnie aeree saranno obbligate a comunicare alle autorità i dati dei passeggeri per tutti i voli provenienti da Paesi terzi verso l’Unione Europea e viceversa. “Abbiamo adottato un nuovo importante strumento per la lotta contro i terroristi e i trafficanti. Attraverso la raccolta, la condivisione e l’analisi delle informazioni dei PNR le nostre agenzie di intelligence sono in grado di rilevare modelli di comportamento sospetti, che necessitano di verifica. I PNR non sono una formula magica, ma i Paesi che dispongono di sistemi nazionali PNR hanno dimostrato ancora una volta che tale sistema è altamente efficace”, ha dichiarato il relatore Timothy Kirkhope (ECR, UK).Il testo è stato approvato con 461 voti favorevoli, 179 voti contrari e 9 astensioni.”Sono state espresse comprensibili preoccupazioni circa la raccolta e la conservazione dei dati delle persone, ma credo che la direttiva offra garanzie sul rispetto della privacy e dimostri che la legge è proporzionata ai rischi che abbiamo di fronte. I governi dell’Unione europea devono ora andare avanti con l’attuazione del presente accordo”, ha concluso Kirkhope.Gli Stati Membri dovranno stabilire una propria “Unità di informazione sui passeggeri” (UIP) per raccogliere i dati PNR dalle compagnie aeree. Questi dati dovranno essere conservati per un periodo di cinque anni ma, dopo sei mesi dal trasferimento, saranno resi anonimi mediante la mascheratura di alcuni elementi, come il nome, l’indirizzo e i contatti, elementi che potrebbero servire a identificare direttamente il passeggero.Le Unità di informazione sui passeggeri saranno responsabili della raccolta, conservazione e trattamento dei dati PNR, nonché di trasferirli alle autorità competenti e scambiarli con le Unità d’informazione sui passeggeri di altri Stati membri e con Europol. La direttiva stabilisce che il trasferimento di dati PNR dovrebbe essere consentito solo “caso per caso” e unicamente a fini di “prevenzione, accertamento, indagine e azione penale nei confronti dei reati di terrorismo e dei reati gravi”. La direttiva si applica ai voli extra-UE, ma gli Stati membri potranno decidere di estenderla ai voli intra-UE (ad esempio, i voli che si dirigono da uno Stato membro verso un altro o altri Stati membri), notificandolo per iscritto alla Commissione. I Paesi dell’UE possono inoltre decidere di procedere con la raccolta e il trattamento dei dati PNR provenienti da operatori economici diversi dalle compagnie aree, come le agenzie di viaggio e gli operatori turistici, che forniscono allo stesso modo servizi di prenotazione di voli.
In seguito all’approvazione del Parlamento, la proposta dovrà ora essere formalmente approvata dal Consiglio. Una volta pubblicata nella Gazzetta ufficiale dell’UE, gli Stati membri avranno tempo due anni per recepire la direttiva nella loro legislazione nazionale.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Spettacolo “Compagni di banco”

Posted by fidest press agency su domenica, 17 aprile 2016

compagni di banco

Roma Martedì 19 aprile 2016 alle ore 21,00 (da martedì 19 aprile ’16 a domenica 8 maggio 2016 ore 17,30 da martedì a venerdì: ore 21.00 Sabato: ore 17.30 e 21.00 Domenica: ore 17.30 Biglietti Platea: 22 euro Galleria: 18 euro) andrà in scena al teatro dei Servi di Roma Via del Mortaro, 22 lo spettacolo “Compagni di banco” di Federico Moccia, Christian Marazziti e Gianni Corsi per la regia di Federico Moccia. In scena Micol Azzurro, Francesco Apolloni, Christian Marazziti, Cristiana Vaccaro, Lorenzo Zurzolo Ci sono amicizie che resistono al tempo, nascono dai banchi di scuola e ti accompagnano per tutta la vita. Altre che non ce la fanno e si perdono, e durante la vita, a volte, ti ritrovi a pensare con nostalgia a quel rapporto così sincero, così complementare e pensi a quanto sarebbe bello avere quel tuo amico a fianco anche adesso che la compagni di banco1scuola non vi tiene più vicini. E se nel momento del bisogno la vita ti regalasse una seconda occasione?
Stefano, incontra Antongiulio proprio nel momento peggiore per quest’ultimo, mentre è in piedi sul parapetto di Ponte Sisto e riflette se è meglio concludere, buttandosi nel fiume, la sua esperienza sulla terra. Stefano, allegro e un po’ incosciente, e Antongiulio, preciso e un po’ timido, si incontrano così, dopo 25 anni, loro che erano stati compagni di banco e migliori amici al liceo. Stefano prima tira giù dal parapetto Antongiulio, poi lo riconosce e decide di non lasciarlo solo, almeno finché non sarà sicuro che l’altro abbia rinunciato a buttarsi. Lo porta con sé a conoscere il figlio, con cui non è mai riuscito a entrare in sintonia, Riccardino Lorenzo Zurzolo e a rincontrare dopo tanti anni la sorella Lorella con cui c’è ancora una misteriosa questione da risolvere, fin dai tempi di scuola
A sconvolgere ancora di più la situazione familiare allargata, arriva Claudia, una bellissima attrice di provincia, a Roma provvisoriamente per un provino e in cerca di ospitalità, che risveglierà l’energia giovanile dei nostri protagonisti e la maturità del piccolo Riccardino.
Una commedia, quasi una favola, per chi vuole ridere ed emozionarsi, che tratta con ironia e sentimento l’importanza di essere testimoni attenti l’uno nella vita dell’altro. “’Compagni di banco’ vuole essere una commedia leggera, che ha la possibilità di far vivere i personaggi nella più grande naturalezza. Due amici che sono stati compagni di banco si rincontrano dopo tantissimi anni, quasi non si riconoscono, ma piano piano tra loro ritornano esattamente le stesse armonie, gli scherzi, lo stesso modo di fare che ha caratterizzato quel tempo di scuola. E ognuno di loro entra nella vita dell’altro e in qualche modo è come se fosse uno specchio che fa notare all’altro per la prima volta quante cose sono venute meno rispetto alle promesse che erano.
Alcune scene saranno più accentuate, in particolare il momento dei ricordi, le difficoltà di rapporto fra il figlio il papà, gli scontri che hanno avuto in passato il compagno di banco e la sorella dell’amico e che riaffiorano, allora vorrei accentuare i toni, le atmosfere, aiutato dalle musiche e movimenti di scena per dare la giusta importanza di tutto questo. Ci saranno diversi cambi di scena per sottolineare la vita di questi personaggi. La sala doppiaggio vivrà di tratti leggeri che però con la proiezione di un film, il buio della sala riusciranno a dare la dimensione che i doppiatori di solito vivono per poi far vivere le grandi emozioni dei film. Mi piacerebbe riuscire a dare una sospensione del tempo, come se improvvisamente e due compagni di banco si ritrovassero esattamente con quello spirito, con quelle atmosfere, con quella leggerezza che ha caratterizzato quegli anni E riuscire in qualche modo a far capire come nulla cambia se noi per primi non cambiamo o non ci facciamo in qualche modo schiacciare dalla vita.” (Federico Moccia) (foto: compagni di banco)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »