Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Archive for 20 aprile 2016

Doppio capolavoro da Antonello da Messina dalla Sicilia a Torino

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 aprile 2016

antonello da messinaTorino dal 22 aprile al 27 maggio 2016 Palazzo Madama – Piazza Castello Doppio capolavoro da Antonello da Messina dalla Sicilia a Torino. Inaugurazione: 21 aprile, ore 18.00. in un nuovo scenografico allestimento appositamente creato per l’occasione in Camera delle Guardie – il celebre Ritratto d’uomo, capolavoro indiscusso e fiore all’occhiello del museo, potrà dialogare con un’opera del grande maestro siciliano eccezionalmente in prestito dal Museo regionale di Messina. Si tratta di una preziosa tavola bifronte che raffigura su un lato la Madonna con il Bambino benedicente e francescano in adorazione e sull’altro l’Ecce homo. Il dialogo tra i due capolavori consente di focalizzare le caratteristiche che hanno reso Antonello da Messina uno dei principali maestri del Rinascmento nonché il primo pittore italiano di statura veramente europea, capace di confrontarsi con i grandi artisti della nuova pittura fiamminga e insieme con la tradizione italiana. L’opera in prestito da Messina è annoverabile tra i primissimi lavori dell’artista e si è imposta all’attenzione della critica internazionale per la straordinaria qualità della pittura, provocando uno fra i più dibattuti casi attributivi per la storiografia su Antonello. La collocazione cronologica, tra il 1465 e il 1470, è attribuibile dai riferimenti alla pittura fiamminga e provenzale: quel patrimonio di cultura “internazionale” che il giovane Antonello aveva certamente conosciuto durante il suo soggiorno formativo a Napoli presso Colantonio intorno al 1450.Il Ritratto d’uomo, dipinto nel 1476, è una delle prove più alte della produzione di Antonello. Nella sua solennità statuaria, è tra i massimi esempi della capacità dell’artista siciliano di fissare con la pittura la personalità del soggetto ritratto, cogliendone la natura più intima e profonda. La potenza dello sguardo ha fatto di questo ignoto personaggio una celebrità, e spesso si è tentato di leggere in senso psicologico la sua espressione autorevole e, forse, autoritaria. Il progetto di collaborazione con il Museo regionale di Messina conferma l’impegno del Museo Civico d’Arte Antica di Palazzo Madama e della Fondazione Torino Musei a fare sistema con altre analoghe realtà istituzionali per ampliare le opportunità di fruizione dei grandi capolavori secondo una logica di art sharing. Dopo Torino, infatti, la mostra farà tappa dal 1 giugno al 10 luglio 2016 nel museo siciliano, luogo che ancora oggi è deputato a custodire la memoria della millenaria cultura messinese e che nell’autunno del 2016 inaugurerà una nuova e imponente sede museale, importante segnale di rinascita della città sotto l’egida dell’arte. (foto: antonello da messina)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

DuPont Pioneer Announces Intentions to Commercialize First CRISPR-Cas Product

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 aprile 2016

dupontJOHNSTON, Iowa – DuPont Pioneer announced waxy corn hybrids as its first commercial agricultural product developed through the application of CRISPR-Cas enabled advanced breeding technology. This next generation of elite waxy corn hybrids is expected to be available to U.S. growers within five years, pending field trails and regulatory reviews.”We’re applying our 90 years of knowledge of corn biology to develop the next generation of high-quality waxy corn hybrids for the benefit of the entire value chain from growers to processors and end users,” said Neal Gutterson, vice president, research and development for DuPont Pioneer. “Starting with an identity-preserved product as our initial CRISPR-Cas offering allows us to lay a solid foundation for success of future larger volume products from this plant breeding innovation.” Pioneer is the leading supplier of waxy corn hybrids globally. In the United States, about a half-million acres of waxy corn are grown each year; however, they traditionally yield less than non-waxy corn hybrids. Waxy corn produces a high amylopectin starch content, which is milled for a number of everyday consumer food and non-food uses including processed foods, adhesives and high-gloss paper. Waxy corn is typically grown on contract through a closed-loop production system commonly referred to as “identity-preserved”.
Johnston“The next generation of waxy hybrids developed with CRISPR-Cas will represent a step-change in how efficiently we bring elite genetic platforms of high-yielding waxy corn to our customers,” Gutterson said.The United States Department of Agriculture (USDA) recently published its response to Pioneer’s “Regulated Article Letter of Inquiry” stating that it does not consider next-generation waxy corn developed with CRISPR-Cas enabled advanced breeding technology as regulated by USDA Biotechnology Regulatory Services.”DuPont Pioneer believes that CRISPR-Cas as an advanced plant breeding tool holds great promise for maintaining the world’s ability to produce an abundant and healthy food supply. The USDA’s confirmation is an important first step toward clarifying the U.S. regulatory landscape and the development of seed products with CRISPR-Cas technology,” said Gutterson. “We continue to consult with global regulatory bodies and government agencies in order to understand the potential regulations around the world.”Pioneer is establishing a CRISPR-Cas enabled advanced breeding platform to develop seed products for greater environmental resiliency with characteristics like disease resistance and drought tolerance, in addition to advancing the development of improved hybrid systems. The technology has applicability for all Pioneer crops of interest.”This is just the beginning: We believe the true value of this important innovation in plant breeding will be achieved through active engagement with customers, academia, governments, NGOs and public research institutes to develop new solutions to the toughest agricultural challenges,” added Gutterson. “Pioneer has a long history of collaboration and broadly advancing science and is open to entering further collaborations which would contribute to developing CRISPR-Cas technology across all crops and geographies for the greater good.” Pioneer previously announced strategic agreements for research collaborations and intellectual property (IP) licenses with Vilnius University and with Caribou Biosciences. These are combined with DuPont’s own IP, technology capabilities, infrastructure and scientific expertise that are being applied in order to advance CRISPR-Cas.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

De jure freedom of movement and de facto mobility in the EU internal market

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 aprile 2016

libre circulationIn this Policy paper, Nathalie Spath and Paul-Jasper Dittrich, research fellows in our German office, the Jacques Delors Institut – Berlin, identify the biggest barriers European workers are confronted with in other EU countries, and give recommendations for action for a higher mobility. A high mobility of labour as a factor of production is an important precondition for long-term efficiency gains and increases in productivity within the EU internal market, especially in combination with a high mobility of capital as a factor of production. However, the fact that all EU citizens have the right to live and work in another member state is even more important.The freedom of movement of people within the internal market is one of the EU’s fundamental freedoms and has been enshrined in EU primary law since 1968. The de jure freedom of movement is spelled out in detail in various regulations and directives of secondary law. However, in many areas this process has not yet reached completion: There are no watertight guarantees when it comes to the cross-border portability of pension rights and welfare benefits. Moreover, when practising a profession in another member state EU citizens are confronted with the fact that many professions in the EU are still regulated on the national level and that many professional qualifications are not automatically recognized. A harmonization of these areas would enable more EU citizens to work in other member states. More individual opportunities make for an increase in the inherent economic potential of labour mobility.
Codified de jure freedom of movement exists side by side with de facto geographical labour mobility. On account of certain structural barriers, the latter continues to be significantly lower than in the United States. This is partly due to the language barrier, and partly to the fact that there is no Europe-wide employment agency. EU mobility programmes, which also cater for trainee vacancies, can help young EU citizens in particular to improve their career prospects in another EU country. Such programmes can build on experiences garnered on the national level. An analysis of migration streams in the aftermath of the euro area crisis shows that mobility has continued to increase in absolute terms, and that this increase is largely the result of migration from eastern Europe to western Europe. The euro crisis has led to a south-to-north migration stream, although the numbers involved are relatively small. Whereas the unemployment levels in the south of the continent continue to be high, there is a growing demand for skilled workers in other countries. A policy which specifically seeks to encourage geographical mobility needs to bear these developments in mind.On 23 June the UK is voting on whether or not to remain in the EU. A Yes vote will lead to a partial discrimination of European employees in the United Kingdom. In the course of the refugee crisis and in response to Islamist terrorism there have been calls to reverse the policy of open borders. The freedom of movement, commuting daily across open borders and the equal treatment of EU citizens are no longer self-evident. A new and positive storyline is urgently needed. It should emphasize the importance of labour mobility and the way in which it can generate individual and general economic benefits for the EU.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Expert comment on Yahoo’s revenues falling in first quarter results

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 aprile 2016

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

The expert comment on Yahoo’s revenues falling in first quarter results. Sotirios Paroutis, of Warwick Business School, is an Associate Professor of Strategic Management and has studied Yahoo.Dr Sotirios Paroutis said: “While slightly better than expectations, Yahoo’s results point to a gradual decline in most financial indicators over time and against key competitors. What parts of the business will be sold to whom and at what price are the next strategic decisions for Yahoo’s management. These decisions will define the legacy of CEO Marissa Mayer as a leader. “Some vocal investors have given the firm’s management until its annual meeting to deliver results on the sales front. While Yahoo’s management participates in daily meetings with a new committee of independent directors to consider strategic alternatives – time is now fast running out. Delivering successfully on the sales front is now a key priority.”

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La libre circulation de jure et la mobilité de facto au sein du marché intérieur de l’UE

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 aprile 2016

europa comunitariaDans ce Policy paper, Nathalie Spath et Paul-Jasper Dittrich, chercheurs à notre bureau en Allemagne, le Jacques Delors Institut – Berlin, identifient les barrières auxquelles sont confrontés les travailleurs européens dans les autres pays de l’UE, et donnent des recommandations pour un meilleur accès à la mobilité. Un meilleur accès à la mobilité en tant que facteur de production est une préconisation primordiale pour gagner en efficacité à long terme et augmenter la productivité au sein du marché intérieur de l’UE, en plus d’une grande mobilité des capitaux en tant que facteur de production. Cependant, le fait que tous les citoyens de l’UE ont le droit de vivre et de travailler dans un autre Etat membre est primordial.La liberté de circulation des personnes au sein du marché intérieur est l’une des libertés fondamentales de l’UE, inscrite dans le droit primaire de l’UE depuis 1968. La liberté de mouvement de jure est énoncée en détail dans divers règlements et directives du droit dérivé. Cependant, dans de nombreux domaines, ce processus n’est pas encore arrivé à maturité : il n’y a pas de garanties absolues en ce qui concerne la portabilité transfrontalière de la retraite et des aides sociales. En outre, lors qu’ils excercent une profession dans un autre Etat membre, les citoyens de l’UE sont confrontés au fait que de nombreuses professions sont encore réglementées au niveau national et que de nombreuses qualifications professionnelles ne sont pas automatiquement reconnues. Une harmonisation dans ce domaine permettrait à plus de citoyens européens de travailler dans d’autres Etats membres. Une augmentaton des possibilités individuelles correspond à un accroissement du potentiel économique inhérent à la mobilité des travailleurs.La liberté de mouvement codifiée coexiste avec la mobilité géographique de facto des travailleurs. En raison de certains obstacles structurels, elles continuent à être nettement inférieures à celles des États-Unis. Ceci est en partie dû à la barrière de la langue, mais aussi à l’absence d’agence d’emploi à l’échelle européenne. Les programmes de mobilité de l’UE, proposant des postes vacants ou des stages, peuvent aider les jeunes citoyens de l’UE à élargir leurs perspectives de carrière à un autre pays de l’UE. De tels programmes peuvent s’inspirer des expériences recueillies au niveau national. Une analyse des flux migratoires à la suite de la crise de la zone euro montre que la mobilité a continué à augmenter en termes absolus, et que de cette augmentation découlent des migrations de l’Europe orientale vers l’Europe occidentale. La crise de l’euro a conduit à un flux de migration du sud vers le nord, bien que les chiffres soient relativement faibles. En considérant que le taux de chômage dans le sud du continent continue d’être élevé, il existe une demande croissante de travailleurs qualifiés dans d’autres pays. Une politique qui vise précisément à encourager la mobilité géographique doit tenir compte de ces évolutions.Le 23 juin prochain, le Royaume-Uni votera pour ou contre son maintien au sein de l’UE. Une sortie mènerait à une discrimination partielle des salariés européens au sein du Royaume-Uni. Au cours de la crise des réfugiés et en réponse à la menace terroriste, il y a eu des appels à la fermeture des frontières. La liberté de mouvement, les déplacements de tous les jours à travers les frontières ouvertes et l’égalité de traitement des citoyens de l’UE sont menacés. Nous avons urgemment besoin d’un narratif positif qui souligne l’importance de la mobilité des travailleurs et la façon dans laquelle elle peut générer des avantages économiques individuels et généraux pour l’UE.

Eine hohe Mobilität des Produktionsfaktors Arbeit ist, neben einer hohen Mobilität des Kapitals, eine der wichtigsten Vorrausetzungen für langfristige Effizienzgewinne und Produktivitätssteigerungen im EU-Binnenmarkt. Viel wichtiger noch ist aber die Möglichkeit für alle EU-Bürger, sich in einem anderen Mitgliedstaat niederzulassen und dort eine Arbeit aufzunehmen. Freizügigkeit von Personen im Binnenmarkt ist eine der Grundfreiheiten der EU und primärrechtlich seit 1968 im EU-Recht verankert. Die de jure-Freizügigkeit ist in verschiedenen sekundärrechtlichen Verordnungen und Richtlinien konkretisiert. Dieser Prozess ist aber in vielen Bereichen noch nicht abgeschlossen. Die Portabilität von Rentenansprüchen und Sozialleistungen über Landesgrenzen ist noch nicht vollständig gewährleistet. Bei der Berufsausübung in einem anderen Mitgliedstaat stehen EU-Bürger vor dem Problem, dass viele Berufe in der EU weiterhin rein nationalstaatlich reglementiert sind und viele Abschlüsse nicht automatisch anerkannt werden. Eine Harmonisierung dieser Bereiche würde mehr EU-Bürgern Arbeitschancen in anderen Mitgliedstaaten ermöglichen. Mehr individuelle Chancen heben wiederum das ökonomische Potential, das in der Arbeitskräftemobilität steckt. Der de jure kodifizierten Freizügigkeit steht eine de facto geographische Arbeitskräftemobilität gegenüber, die aufgrund struktureller Barrieren weiterhin bedeutend niedriger ist als zum Beispiel in den USA. Das liegt an der Sprachbarriere, aber auch an fehlenden Strukturen für eine europaweite Vermittlung von Arbeitskräften. EU-Mobilitätsprogramme, auch für Ausbildungsplätze, können vor allem jungen EU-Bürgern helfen, in einem anderen EU-Land Perspektiven zu finden. Solche Programme können dabei auf nationalen Erfahrungen aufbauen. Eine Analyse der Wanderungsströme nach der Eurokrise zeigt, dass die Mobilität in absoluten Zahlen zwar kontinuierlich ansteigt, dieser Anstieg aber zu einem Großteil auf Migration von Ost- nach Westeuropa zurückgeht. Die Eurokrise hat zu einer Süd-Nord Migration geführt, allerdings ist deren Umfang vergleichsweise gering. Während die Arbeitslosigkeit in Süden des Kontinents weiter hoch ist, gibt es in anderen Ländern steigenden Fachkräftemangel. Eine gezielte Politik zur Förderung geographischer Mobilität sollte diese Entwicklungen im Blick haben. Am 23. Juni stimmt Großbritannien stimmen über seinen weiteren Verbleib in der EU ab. Ein Ja wird zu einer teilweisen Diskriminierung von europäischen Arbeitnehmern im Vereinigten Königreich führen. Im Zuge der Flüchtlingskrise und angesichts des islamistischen Terrors wird die Abkehr von offenen Grenzen gefordert. Schengen ist teilweise außer Kraft gesetzt. Diese Entwicklungen zeigen, dass Freizügigkeit, tägliches Pendeln über offene Grenzen und die Gleichbehandlung von EU-Bürgern keine Selbstverständlichkeit mehr sind. Ein neues, positives Narrativ, dass die individuellen und gesamtwirtschaftlichen Zugewinne für die EU durch Arbeitskräftemobilität betont, ist dringend notwendig.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Foreign fighters: Civil Liberties Committee debate Wednesday on how to stop them

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 aprile 2016

terrorismoForeign fighters will again top the agenda when the President of the EU judicial cooperation agency Eurojust presents its views on the phenomenon and the criminal justice response to it, before the Civil Liberties Committee on Wednesday at 11.30. On Thursday, MEPs will debate how to put a stop to foreign fighters in the context of legislative work under way to combat terrorism and step up checks at external borders.Lead MEP on the draft regulation to step up checks against databases at external borders Monica Macovei (ECR, RO) will present her draft report to the committee on Thursday at 9.30-10.00. The proposal suggests doing systematic checks on EU citizens at external borders and not only on third country nationals, as is the case today. On Thursday afternoon, MEPs will also go over amendments to the draft report on combatting terrorism, which proposes making it a criminal offence to prepare terrorist acts, for example by travelling for terrorist purposes (lead MEP Monika Hohlmeier, EPP, DE).

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights, Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Expert Comment: Peroni and Grolsch brands sold by AB InBev to Asahi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 aprile 2016

The expert comment on the finalised acquisition of the Peroni and Grolsch brands by Asahi. Te expert is John Colley, a Professor of Practice at Warwick Business School who has extensively researched mega mergers, has made the following statement: “This deal suggests the merger with SABMiller is close to closing and that they believe they will soon get the necessary regulatory approvals particularly in US, Europe and China. The real prize is stronger positions in Africa and Latin America which are the future growth markets for beer. Elsewhere demand is largely flat. “The deal has come at a high cost with substantial forced disposals in addition to the $106Bn needed to convince SABMiller’s shareholders. Assets sold to allay competition fears include worldwide rights to the Miller brands which went to MolsonCoors, Snow brand to China Resources Enterprise, and now Peroni and Grolsch to Asahi of Japan. “The speed at which the deal has been done demonstrates the determination of AB InBev to complete on the SABMiller deal. This will give them almost 30% of the global beer market. It does mean that the merger will make AB InBev by far the world’s biggest brewer with Carlsberg and Heineken a long way back. Unfortunately, it is difficult to see how this level of concentration will be in the beer drinkers’ best interests. “However the overall price of the deal and the extent of necessary disposals suggests that AB InBev’s shareholders may not benefit either.”Asahi is the biggest Japanese brewer with 38% of the market but little outside Japan. Clearly this signals global ambitions for Asahi as it will give them a strong position in many developed markets. “Access to distribution through these two premium brands and relatively local brewing will mean that Asahi’s own range of Super Dry ales can be introduced to wide distribution. This is at least good news for the beer drinker as it may well lead to more choice and more competition.”

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Natura e poesia nelle opere di Nino Cordio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 aprile 2016

Nino CordioRoma 22 aprile 2016, ore 18 Museo Crocetti, Via Cassia 492, (Orari d’apertura: da lunedì a venerdì: 11‐13 e 15‐19; sabato 11‐19; domenica: chiuso. Chiuso anche il 25 aprile). Nella sala polifunzionale del Museo Crocetti si inaugurerà la mostra dell’artista siciliano Nino Cordio. Saranno esposte per la prima volta molte prove delle acqueforti dell’incisore scomparso a Roma nel 2000 ed una selezione di opere rappresentative della varietà di tecniche artistiche da lui utilizzate (incisioni, dipinti ad olio, disegni, sculture e affreschi) e che allo stesso tempo veicolano in maniera semplice e diretta la sua poetica, incentrata sulla rappresentazione della natura, che assume toni ora nitidamente realisti, ora soggettivi. Cordio aveva la straordinaria capacità di portare l’immagine “al limite della meraviglia”, affermava Renato Guttuso, in lui infatti la capacità tecnica e la poesia si fondono generando forti emozioni artistiche. I soggetti prediletti sono le nature morte, i paesaggi, la figura umana che, resi con un utilizzo espressivo ed emotivo del colore, sottolineano sempre un certo intimismo e amore della quotidianità, restituendoci una pittura che si può definire biografica. Il richiamo all’antico, specialmente negli affreschi, testimonia la sua formazione e la capacità di assimilazione di culture antiche, quali quella greca e quella romana, che ci riconducono ai luoghi della sua vita.
Il rapporto stretto con la materia emerge maggiormente nella scultura e nell’affresco, dove l’opera d’arte e la mano che la creò si fondono, e la pastosità della cromia diventa importante e comunicativa quanto l’immagine rappresentata. (foto: nino cordio)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Migranti: Gelmini, sinistra ha fallito in pieno

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 aprile 2016

migranti1“La sinistra si accorge soltanto adesso che Milano è al limite. Sorge spontanea una domanda: finora chi ha governato la nostra città? Chi sta governando l’Italia? La responsabilità della gestione della cosa pubblica impone di pensare in primo luogo al bene comune e questo significa dire basta ad un’ accoglienza casuale e disordinata.
Dati gli sbarchi sempre più frequenti e numerosi, occorre organizzare e pianificare un piano immigrazione della nostra città. Giusta la richiesta di Parisi di un vertice immediato. I milanesi sono stati abbandonati per cinque anni da una giunta che ha pensato solo agli immigrati, nonostante i profughi rappresentino soltanto il 5 per cento. Dobbiamo pensare prima ai nostri pensionati, che vivono con 700 euro al mese, ai padri di famiglia senza lavoro e alle donne che si dividono fra la casa e la propria professione.
Sulla questione immigrati occorre dire basta al finto buonismo. I frutti fallimentari della sinistra sono chiarissimi a Milano e in tutt’Italia”. Così Mariastella Gelmini, candidata capolista di Forza Italia alle prossime amministrative di Milano e coordinatrice lombarda.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Esercito: firmato il protocollo con UNIMI

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 aprile 2016

protocolloEdolo (BS)È stato firmato ieri, nella Base Logistico-Addestrativa dell’Esercito di Edolo (BS), il Protocollo d’Intesa tra l’Università degli Studi di Milano – Dipartimento di Scienze Agrarie e Ambientali – e l’Esercito Italiano.
L’accordo è stato sottoscritto dal Capo del V Reparto Affari Generali dello Stato Maggiore dell’Esercito, il Generale di Divisione Giuseppenicola Tota, e dal Direttore del Dipartimento di Scienze Agrarie e Ambientali dell’Università degli Studi di Milano, professore Gian Attilio Sacchi, alla presenza del sindaco di Edolo, Luca Masneri e di numerose autorità civili e militari.
Obiettivo del Protocollo è rendere più intenso il rapporto studente-università e, nel contempo, protocollo1arricchirlo di ulteriori contenuti, in sinergia con l’Istituzione militare, consentendo la realizzazione di “campus” che, sul modello delle esperienze europee e americane più avanzate, possa ospitare studenti e professori, attuando un’attiva partecipazione e scambio tra gli ospiti.
Si tratta di un binomio strategico che consentirà all’Università e all’Esercito, in sinergia, di rilanciare il ruolo della conoscenza e della cultura nello sviluppo dell’economia territoriale lombarda.
«Il protocollo – ha spiegato il prof. Sacchi- sarà utile alla collettività, perché produrrà cultura e concretezza e metterà a disposizione degli studenti e dei professori, oltre alla formazione e alla ricerca, il principale riferimento per chi studia agraria: la conoscenza del territorio».
«Sono felice per questo progetto – ha dichiarato soddisfatto Masneri – che promuove lo sviluppo e la cultura del territorio e sono sicuro che il tutto possa dare nuove opportunità ai nostri giovani. Sono consapevole – ha continuato il Sindaco – della straordinaria capacità della Forza Armata di formare il capitale umano del nostro Paese e sono certo che, dalla collaborazione tra Esercito e Università, possa nascere un incubatore capace di arricchire e accrescere i servizi culturali per la comunità di Edolo».
«Quello firmato è un accordo molto importante – ha affermato il Generale Tota – perché credo decisamente nello spirito d’integrazione tra Esercito e Istituzioni. Il Protocollo è l’espressione di una Forza Armata aperta, che ha voglia di guardare al territorio per promuoverne lo sviluppo, in collaborazione a tutti i partner istituzionali». (Magg. Andrea Maria Gradante) (foto: protocollo)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Università Camerino: successi in Cina

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 aprile 2016

cinaAnche il ProRettore Vicario dell’Università di Camerino prof. Claudio Pettinari ha preso parte nei giorni scorsi alla missione in Cina guidata dal presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, che ha portato alla stipula di numerosi accordi. Si è iniziato a Pechino con l’incontro con Zhang Junhua (Deputy Director del National Health and Family Planning Commission of the People’s Republic of China Health Human Resources Development Center) che ha portato all’ampliamento del progetto di formazione di manager, medici e operatori sanitari cinesi nelle Marche e per lo sviluppo della cooperazione scientifica in ambito medico tra la Cina e le Marche, anche con il coinvolgimento delle Università marchigiane che hanno dipartimenti e scuole che operano in ambiente sanitario. Sempre a Pechino il prof. Pettinari ha avuto l’opportunità di cina1illustrare all’Ambasciatore Italiano in Cina Francesco Sequi le attività dell’Ateneo in Cina con l’Università di Ji Lin. La delegazione si è poi spostata nello Shandong, dove in occasione di un incontro con il dipartimento di istruzione al quale erano presenti oltre 15 università cinesi della regione, il prof. Pettinari ha avuto l’opportunità di presentare le Scuole e l’offerta formativa di Unicam, nonché le linee di sviluppo della ricerca, sottolineando i progetti di eccellenza che riguardano i corsi di laurea e di dottorato realizzati in collaborazione con prestigiosi atenei stranieri che consentono il conseguimento del double degree. Il Pro Rettore Pettinari ha poi firmato due importanti accordi quadro di cooperazione scientifica e di collaborazione per lo scambio di studenti, professori e programmi di ricerca congiunti con la Shandong University of Technology e la Yuelushan University Science & Technology Park.Ha inoltre coordinato un tavolo di cooperazione universitaria, scientifica e culturale per interscambi docenti e studenti, titoli doppi e progetti di congiunti di studio e ricerca, nonché presieduto sia un workshop sulla cooperazione interuniversitaria al quale hanno partecipato sia la Ocean University che altre due università dello Shandong, che un workshop presso l’Accademia di Scienze Forestali della provincia dell’Hunan per la costituzione di un Low Carbon Technology Center.“Sono molto soddisfatto – ha dichiarato il Prof. Pettinari – per il successo ottenuto da questa missione in Cina e ringrazio la Regione Marche per avere voluto come partner anche l’Università di Camerino, che da tempo ha attivi diverse collaborazioni e progetti con alcuni dei più prestigiosi Atenei cinesi. Sono state poste le basi non solo per ulteriori proficui scambi di docenti e studenti, ma anche per la partecipazione a bandi per il finanziamento della ricerca o addirittura a progetti finanziati dal ministero cinese. Si sono inoltre poste le basi per la realizzazione di un network relativamente alla creazione di reti italo-cinesi nell’ambito di tematiche riguardanti la sanità, le tecnologie avanzate e l’ambiente”. (foto: cina)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Premio Pulitzer per la letteratura va a “The Sympathizer”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 aprile 2016

The SympathizerViet Thanh NguyenProfondo, avvincente e impeccabilmente scritto, The Sympathizer è la storia di un uomo dalla doppia anima, il cui credo politico si scontra con la lealtà che deve al paese in cui è cresciuto. Sulla scia della letteratura sulla guerra del Vietnam, ma ad un tempo anche distante da essa, questo romanzo offre un’importante e nuova prospettiva sul conflitto: quella di un simpatizzante comunista.
È l’aprile del 1975 e Saigon è nel caos. Nella sua villa, il generale dell’esercito del sud del Vietnam sta bevendo whiskey e, grazie all’aiuto del suo fidato capitano, appronta la lista di coloro ai quali sarà concesso un posto sull’ultimo volo per lasciare il paese e raggiungere Los Angeles, dove iniziare una nuova vita. Il generale ignora, tuttavia, che il capitano annota attentamente i nomi per trasmetterli al nemico, ai vietcong. The Sympathizer è la storia di questo capitano: un uomo cresciuto senza la figura del padre e con una madre vietnamita di povere origini, un uomo che ha frequentato l’università in America, ma che è poi tornato in Vietnam per combattere a favore della causa comunista. Romanzo che ci conduce abilmente nella mente di un agente doppiogiochista -un uomo i cui alti ideali costringono al tradimento delle persone a lui vicine -, appassionante spy story, abile analisi di una scelta politica estrema e commovente storia d’amore, The Sympathizer esplora una vita in bilico tra due mondi, contribuendo all’ampia produzione letteraria e cinematografica sulla guerra del Vietnam con un romanzo ambizioso e di alto valore letterario.
Viet Thanh Nguyen è nato in Vietnam e cresciuto in America. I suoi racconti sono stati pubblicati sul Best New American Voices, TriQuarterly, Narrative, e sul Chicago Tribune; è anche autore del saggio Race and Resistance. Insegna English and American Studies all’Università della California del Sud e vive a Los Angeles. (foto: The Sympathizer,Viet Thanh Nguyen)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Riforme: Costituito il comitato del No del centro-destra

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 aprile 2016

È online il sito internet (http://www.comitatoperilno.it) del Comitato per il ‘no’ alla riforma della Costituzione del governo Renzi, fondato dal centrodestra unito: Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d’Italia.
Nella homepage campeggiano i dieci punti del ‘no’ del centrodestra alle riforme: no perché non si cambia la Costituzione con un colpo di mano di una finta maggioranza; no perché quella italiana era la Costituzione di tutti; no perché il referendum non potrà sanare né compensare un vizio d’origine; no perché la Costituzione deve unire e non dividere; no perché il combinato disposto con la legge elettorale porta a un premierato assoluto; no perché saltano pesi e contrappesi; no perché il nuovo Senato è solo un pasticcio; no perché non funziona il riparto di competenze Stato-Regioni-Autonomie locali; no perché si sostituisce il centralismo al pluralismo e alla sussidiarietà, e si crea inefficienza; no perché non si valorizza il principio di responsabilità.
Diverse le sezioni alle quali accedere, tra le quali quelle dedicate alle adesioni al Comitato, ai sondaggi, alle news e alla rassegna stampa. Consultabili, inoltre, lo statuto e l’atto costitutivo del Comitato presieduto dal presidente emerito della Corte costituzionale, Annibale Marini.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Governo Renzi: servo delle lobby

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 aprile 2016

agricolturaNon lo avremmo mai creduto possibile, ma invece è andata esattamente così: questo governo ha battuto addirittura i precedenti in quanto a sudditanza verso i poteri forti. Da questo punto di vista – dichiara in una nota il presidente nazionale Confeuro, Rocco Tiso – la vicenda del mondo agricolo risulta emblematica. Infatti dalla data del loro insediamento il ministro dell’Agroalimentare e il presidente del Consiglio non hanno fatto altro che incontrare diversi esponenti di lobby e di potentati economici dell’agro-industria.
Il governo – prosegue Tiso –  e in particolare il presidente del Consiglio, devono però porre immediatamente fine a questa insostenibile arroganza e presunzione; nonché comprendere che il Paese non è uno spazio da saccheggiare per regalare favoritismi ad amici e a persone care. E’ ora – conclude Tiso – che ci si occupi dei problemi concreti, ed in particolare di quelli legati al primario, storicamente settore nevralgico dell’economia nazionale. Infatti temi come la burocrazia, il reddito agricolo, i giovani nel primario e la riforma della filiera agroalimentare non possono più attendere.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Inaugurazione casa natale di Raffaello

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 aprile 2016

Ria LussiMadonna del Divino Amore RaffaelloUrbino Mercoledì 11 maggio 2016, alle ore 17.00, si inaugura a Urbino, alla Casa Natale di Raffaello, la mostra Ria Lussi. Mitochondria a cura di Umberto Palestini, aperta fino al 9 giugno.
Intorno all’opera giovanile di Raffaello, l’affresco con una fanciulla che legge, Ria Lussi costruisce un’installazione site specific ricca di pathos e di sorprese, un percorso in cui si svela una ricerca ricca e complessa attorno al tema universale della nascita come momento di passaggio, come soglia in cui, attraverso il cerchio strappato, la vita prende sempre nuove forme. In mostra circa 25 opere di diversi materiali: dal video al collage, dalla vetrata con piombo al vetro soffiato e al neon, che ripercorrono la variegata produzione dell’artista.
L’installazione prosegue al Centro Orto Botanico con alcuni Guerrieri e Imperatori di Luce, delicatissime sculture in vetro esposte alle intemperie. (foto: Ria Lussi, raffaello)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: sciopero Atac

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 aprile 2016

atac trasporti romaL’USB conferma lo sciopero indetto in Atac il prossimo 21 aprile insieme a Faisa Confail, Sul e UTL. Lo sciopero sarà di 4 ore, dalle 8.30 alle 12.30, e riguarderà bus, tram, metropolitane e ferrovie concesse. “Impedire il referendum da noi richiesto sull’accordo del 17 luglio scorso, che stravolge le condizioni di 11.600 lavoratori di Atac, è un atto gravemente antidemocratico”, attacca Fabiola Bravi, dell’USB di Roma e Lazio. “Inoltre ci lascia basiti l’atteggiamento aggressivo che le stesse autorità stanno ponendo in essere in questi giorni, a suon di dichiarazioni mediatiche e minacce di precettazioni ai lavoratori, che sono costretti a scioperare per rievocare il diritto ad una scelta su ciò che attiene alla loro vita lavorativa”.Prosegue la sindacalista: “Dopo i gravi episodi di violenza a danno di autisti e macchinisti avvenuti in questi ultimi tempi, tutto ci aspettavamo da parte delle autorità tranne il totale disinteresse verso questi lavoratori, costretti a pagare in prima persona per i continui disagi causati agli utenti, sia con il loro stipendio che con la loro stessa salute. Alimentare l’odio nei confronti delle fasce più deboli e più colpite è un grave atto di irresponsabilità nei confronti di tutti, lavoratori e cittadini”.“Non si può pensare che se il sistema è malato, amputarne un arto sia la soluzione a tutti problemi. Soffocare scientemente la protesta – avverte la rappresentante USB – non fa altro che alimentare e amplificare la sofferenza ed il malcontento. Non è un caso che quattro sigle sindacali, seppur con percorsi diversi, abbiano scelto di far fronte comune sulle problematiche dell’Atac”. “Se la risposta continuerà ad essere la stessa, ovvero l’attacco ingiustificabile al diritto costituzionale dello sciopero, la nostra reazione sarà sempre più decisa. Basta colpevolizzare i lavoratori – conclude Bravi – se il trasporto pubblico locale non funziona, la colpa è solo ed esclusivamente di chi lo gestisce, con i soldi di tutti noi cittadini”.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Droga/ONU

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 aprile 2016

Onu palaceNew York. Si è appena aperta a New York l’Ungass, la sessione speciale dell’Assemblea Generale delle Nazioni unite interamente dedicata alle droghe, che proseguirà fino al 21 aprile. Ai lavori partecipa anche una delegazione del Partito Radicale – in quanto organizzazione non-governativa affiliata al Consiglio Economico e Sociale dell’Onu – con una delegazione che comprende militanti anti-proibizionisti degli Stati Uniti e rappresentanti di associazioni di persone che usano sostanze del Regno Unito. L’Associazione Coscioni invece è rappresentata dal Professor Andrea Boggio accreditato come parte della delegazione italiana per decisione del Ministro Orlando. La partecipazione radicale è a carico degli interessati.”Una sessione speciale dell’Assemblea Generale che si apre con un documento di chiusura preparato altrove è un simposio e non un forum politico” ha affermato Marco Perduca che guida la delegazione del Partito Radicale Nonviolento a UNGASS. “Riaffermando sistematicamente la validità delle tre Convenzioni ONU in materia di stupefacenti, le 24 pagine della dichiarazione finale non contengono alcuna proposta realmente alternativa, né azzardano critiche strutturali. C’è solo da sperare che la qualità degli interventi a titolo nazionale sia più lungimirante delle conclusioni”. Perduca era presente anche alla UNGASS del 1998 e ha ricordato come “negli ultimi quasi tutte le Agenzie dell’ONU – con l’eccezione dell’Ufficio di Vienna sulle droghe e il crimine – interessate alle implicazioni che la “guerra alla droga” hanno avanzato raccomandazioni di buon senso che non sono state però prese in debita considerazione durante la preparazione di UNGASS. “Il ministro Orlando ha l’occasione di dare un chiaro segnale di come e quanto siano cambiate le leggi e politiche in materia di droghe negli ultimi anni nel nostro paese e di impegnare l’Italia a sostenere programmi di collaborazione internazionale nel massimo rispetto dei diritti umani‎ a partire da quello alla salute”, conclude Perduca Contro l’immobilismo alle Nazioni Unite l’Associazione Coscioni e Radicali Italiani domani lanceranno una campagna di raccolta firme sulla proposta di legge d’iniziativa popolare Legalizziamo! per la regolamentazione legale della produzione, consumo e commercio della cannabis e suoi derivati.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pakistan: Joseph Coutts sull’aiuto della chiesa che soffre

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 aprile 2016

fontana di trevi«È molto importante che il mondo sappia che anche nel XXI secolo i cristiani sono perseguitati e finanche martirizzati per la loro fede, esattamente come accadeva secoli fa». Così monsignor Joseph Coutts, arcivescovo di Karachi e presidente della Conferenza episcopale del Pakistan, esprime il suo apprezzamento per l’iniziativa di Aiuto alla Chiesa che Soffre, che il 29 aprile alle 20 illuminerà di rosso Fontana di Trevi, in ricordo del sangue dei martiri cristiani.«Questo evento – continua monsignor Coutts – invita noi tutti di essere uniti nella preghiera e a non dimenticare quanti hanno perso la vita in ragione della propria fede e quanti sono perseguitati a causa della loro religione». Attraverso tale inedita iniziativa ACS intende infatti richiamare l’attenzione sul dramma della persecuzione anticristiana.Durante la serata, inaugurata dal Presidente internazionale di Aiuto alla Chiesa che Soffre, il cardinale Mauro Piacenza, ACS darà voce ad alcune storie e testimoni del martirio cristiano, a cominciare dal vescovo caldeo di Aleppo, monsignor Antoine Audo, in quei giorni in Italia ospite della Fondazione pontificia. Nell’occasione sarà ricordato anche Shahbaz Bhatti, ministro pachistano per le minoranze religiose, ucciso nel 2011. «Bhatti – continua monsignor Coutts – ha dato la sua vita per proteggere le minoranze religiose in Pakistan e rappresenta un modello per tutti noi. Specie chi gode della piena libertà di credere e praticare la propria religione ha il dovere di pregare per i nostri fratelli e sorelle che soffrono e sono disposti a dare la propria vita per Cristo».Numerose le adesioni all’evento da parte di realtà associative cattoliche.«Sono molto felice dell’adesione dell’Associazione Pakistani Cristiani in Italia – afferma monsignor Coutts – anche noi dal Pakistan ci uniremo nella solidarietà, nella fede e nella preghiera a quanti parteciperanno a questa lodevole iniziativa di Aiuto alla Chiesa che Soffre. Così noi tutti saremo forti nella nostra fede e continueremo ad essere testimoni, non dell’odio, ma dell’amore». (foto: fontana di trevi)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Def: Istat deflazione

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 aprile 2016

istatSecondo Roberto Monducci, capo dipartimento produzione statistica dell’Istat, la deflazione italiana arriva dall’estero ed è legata al forte calo dei prezzi all’import. Inoltre, il fattore positivo della deflazione è la ripresa dei margini di profitto delle imprese.
“E’ certamente vero che la deflazione dipende anche dall’andamento del prezzo del petrolio, ma deriva anche dal mancato decollo della domanda e dal fatto che i consumi delle famiglie sono ancora al palo” ha dichiarato Massimiliano Dona, Segretario dell’Unione Nazionale Consumatori. “Al di là delle cause della deflazione, certamente negative, l’effetto più positivo della caduta dei prezzi è il rilancio del potere d’acquisto delle famiglie. Il rallentamento dei prezzi consente di ridare loro capacità di spesa. E’ l’effetto sul portafoglio degli italiani, insomma, il vero fattore positivo. Se le imprese non vendono i loro prodotti, difficilmente potranno avere profitti” ha concluso Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Spettacolo: Psicopathia Sinpathica

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 aprile 2016

Psicopathia SinpathicaMilano dal 21 al 23 aprile 2016 orario spettacolo 21.00 ingresso dalle 20.15 alle 20.45 (biglietti 15.00/10.00 euro – prenotazione obbligatoria) Casa di Reclusione di Milano – Bollate Via Cristina Belgioioso 120. Lo spettacolo trae spunto da Psicopathia Criminalis dello scrittore tedesco Oskar Panizza, il quale ritiene di avere individuato e isolato con sardonica certezza scientifica una determinata forma morbosa e virulenta, la psicopatia criminale.”Sempre, dallo studio della storia, è emerso che pochi uomini, dotati in maniera abnorme – i loro seguaci li chiamano ‘illuminati’ – hanno fornito la materia infiammabile che ha scatenato i grandi movimenti popolari”. È con queste parole che Panizza descrive pensatori, ideologi, artisti, personalità forti e inclini all’idealismo, tutti soggetti in cui si annida il temibile germe pernicioso. Il rimedio di fronte a questa inestirpabile emergenza, suggerisce Panizza, dev’essere fornito da giudici istruiti ed esperti, manicomi sufficientemente grandi e totale isolamento dei casi affetti dalla malattia. La satira politica e le inquietanti contraddizioni dello scrittore tedesco, costretto a suo tempo a diventare un “anarchico del pensiero”, sono tessere di un puzzle che riescono ancora oggi a incastrarsi alla perfezione in uno scenario che vuole spingerci ad avere uno sguardo diverso sul nostro straordinario presente, un provocatorio invito a spingerci “fuori di noi” in un denso nulla dove l’anima non può che svanire in se stessa per non tradirsi.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »