Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 25 aprile 2016

Civil Liberties MEPs stress that Turkey must fulfil all criteria to get visa-free travel to the EU

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 aprile 2016

Recent ESI presentations on refugees1Turkey must fulfil all requirements established by the EU in order to be granted visa-free access to the Schengen area, stressed Civil Liberties MEPs during a debate on Thursday about the progress made by Ankara in its visa liberalisation roadmap.A majority of MEPs opposed the possibility of relaxing the criteria and called on the Commission to verify with care the Turkish compliance.
As part of the EU-Turkey deal reached on 18 March to better manage migration and refugee flows, EU leaders offered Turkey to accelerate the visa liberalisation, with a view to grant Turkish citizens visa-free travel by June 2016, provided that all benchmarks are met.The next progress report assessing the situation will be presented on 4 May. Once the Commission adopts a legislative proposal to exempt Turkey of visa requirements, the Parliament will have to decide together with the Council under the codecision procedure.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

X Professional Seminar On Communication Offices for the Church Participation and Sharing

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 aprile 2016

Rome the seminar will take place April 26-28, 2016, 8,30 a.m. università santa crocePiazza di Sant’Apollinare, 49 Managing Church Communications in a Digital Era”. This is the theme of the next Professional Seminar on Communication Offices for the Church, organized by the Communications Faculty at the Pontifical University of the Holy Cross. Now in its 10ª edition, expecting the participation of 350 professionals from 30 countries, the majority of which are communications directors for Bishop Conferences, dioceses, or other ecclesial institutions. The title of this 10ª edition makes reference to the new context in which communications finds itself: “technological development over the last years, and particularly social media’s universalization,” – explains the organizing committee – “has created a context for communications in which relations are multiplying, the time of diffusion accelerates, and the time of reflection and response shorten.”This year’s edition seeks to find responses for the purpose of aiding Church communicators exploit the positive aspects and mitigate the risks connected to the new context of public communications. Some of the questions that will be considered: “how to manage communications which flows in several directions, alongside all the actors that partake in this new setting? What are the most adequate tools for listening to the public conversation? What experiences are there in the formation of voices which participate in this increasingly open conversation in need of quality content and human testimonies? How can we promote a creative public dialogue that is simultaneously faithful to the message of the Gospel?” In addition to updates about new tendencies and modes of operation within communications offices for the Church, the Seminar stands as an opportunity for professionals to share experiences from different parts of the world and various cultures. The program has scheduled, besides the main speakers, 5 panels and 5 workshops planned during the course of three work days, as well as presentations, such as papers or experiences, by participants. Finally, there are also different debates among the speakers scheduled to take place. Expected speakers: Charles Marsh, professor from the University of Kansas (United States), who will discuss “The New Role of Communicators: From Disseminators of Content to Drivers of Culture”; Antonio Maria Sicari, a Carmelite theologian, who will speak on “The Communicative Force of Mercy”; and Daniele Chieffi, Head of Media Relations at ENI, who will address “Social Media Policies: Principles and Tendencies”.The panels, on the other hand, address: “Church and Communications: Learning From Christians in Difficult Situations”, with Anthony Fallah Borwah, Bishop of Gbarnga (Liberia), Philippe Jourdan (Estonia), and Basilio Yaldo, Auxiliary Bishop of Baghdad (Iraq); and “Big Data and Institutional Communications”, with Alessandro Chessa (IMT, Lucca) and Marc Argemí (Sibilare, Barcelona). There will also be some testimonies regarding digital identity management, as well as a round table of journalists responsible for religious news coverage. The workshops, instead, will focus on personal experiences of different spokespersons and communication directors for Bishops Conferences. Among these individuals there will be: Ivan Maffeis (Italy), Rafael Medeiros (Brazil), Margaret Doherty (United Kingdom) and Marion Mulhall (Ireland); on communications for religious events in a digital era, such as the recent beatification of Oscar Romero; on experiences that regard communications for papal trips; and on how to create an authoritative voice on social networks, with Eduardo Arriagada (Pontifical Catholic University of Chile) and Daniele Bellasio (Editor in Chief of Il Sole 24 Ore). The program also includes a workshop geared toward those responsible for Catholic TV.
Wednesday, April 27, a meeting is also scheduled with the new Prefect of the Secretariat for Communications, Mons. Dario E. Viganò, who will consider the new communicative challenges for the Church.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Julien’s Auctions Announces Rare Banksy Mural “Heart Boy” To Go On Display In London At Mall Galleries Before Auction

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 aprile 2016

banksyLondon, England Julien’s Auctions, the world-record breaking auction house to the stars, has announced an exclusive display of a rare Banksy mural Heart Boy at Mall Galleries in London beginning Wednesday, April 20th, 2016 and continuing through the live auction sale of the mural on Saturday, April 30th, 2016.
The detached mural, measuring over 7 feet tall was originally created by Banksy in 2009 on the side of a building located at 27-30 Goswell Road in Islington, London, near King’s Cross Station. The mural shows a life-size young boy wielding a wet paint brush, having just painted a large graffiti pink heart on a brick wall. This will likely be the last opportunity for the public to view this seminal mural in the city where it was originally created.To create this mural, Banksy and Brooklyn-based collective, Faile, stalked the streets of Islington seven years ago in search of the perfect building on which to execute their work. When the location was finally found Banksy began creating the mural Heart Boy with black aerosol, stencils and pink acrylic. A variation of this finished work was considered so special to Banksy that he prominently featured it in his own book Wall and Piece (UK, Century, 2006).
The demolition of the building in 2009 initiated the removal and conservation of the mural, which has remained in the owner’s possession until now. The public is invited to view the work before it hits the auction block at Julien’s Auctions during the Julien’s Auctions Street & Contemporary Art auction, which will also feature eight additional Banksy works. The auction will take place on Saturday, April 30th, 2016 at the Julien’s Auction Gallery in Los Angeles, California.Banksy (British, 1974) Heart Boy, 2009 measures 86 1/2″ by 41 3/4″ by 11 3/4″, black aerosol stencil, pink acrylic on concrete and white-washed brick, estimated at $80,000-$120,000.
On the fateful night when Banksy and Brooklyn-based collective Faile found the right building, the meeting of whitewashed brick and concrete became the site of Banksy’s mural Heart Boy. The stencil can be found in at least three different places throughout London including Tottenham Court Road, the round-a-bout at Old Street and on Rivington Street in Shoreditch. As a provocateur, Banksy is known for his sarcastic and irreverent style. The demolition of the building in 2009 initiated the removal and conservation of the mural. Banksy posted to his own website of (www.banksy.co.uk) a photograph of a variation of this exact stencil. (photo: banksy)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Global faith leaders unite in support of Paris Agreement on climate change

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 aprile 2016

climate_changeOn Thursday at the New York headquarters of the United Nations, an event a generation in the making will take place. After years of action ranging from grassroots advocacy to international climate change conferences, more than 150 countries are expected to sign the Paris Agreement on climate change on this day. A total of 195 countries adopted the agreement, which will enter force in 2020. The high-level ceremony takes place on Earth Day, 22 April.This event is an important step in implementing the international agreement, which outlines measures to hold global temperature increases to well below 2°C and pursues efforts to limit it to 1.5°C. The Paris Agreement also acknowledges that many vulnerable peoples and communities are at increased risk as global climate patterns change and become more unpredictable. To accompany this historic event, religious leaders from around the world have signed an interfaith statement in support of the “full and ambitious implementation of the Paris Agreement and of all other decisions adopted at COP 21.” CEC President Rt Rev. Christopher Hill KCVO, DD is among the signatories, “People of faith and goodwill profoundly welcomed the Paris Agreement on climate change. But now implementation is necessary to give cash value to Paris. The world looks on expecting action.”
CEC has supported church action leading to the Paris Agreement, including a Pilgrimage for Climate Justice. It will continue this work, especially in the upcoming European Christian Environmental Network (ECEN) assembly in June in Helsinki.The statement underscores that caring for Creation is a shared responsibility and unites people in action for the good of the global family. “This agreement gives us hope that a change of mind is occurring in humanity. It needs to be seen in our actions—on the level of our governments, the big and small businesses, our communities and churches, and our own everyday lives,” remarked Fr Heikki Huttunen, general secretary of CEC and signatory to the interfaith statement. “We need to learn to see the world and its life as a whole: our treatment of the natural environment is not merely an ecological issue, it is in essence a moral issue.”

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

The Black Chamber Surveillance, paranoia, invisibility & the internet

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 aprile 2016

Black ChamberThe Link Art Center is proud to announce the publication of The Black Chamber. Surveillance, paranoia, invisibility & the internet, the catalogue of the exhibition with the same title curated by Eva and Franco Mattes with Bani Brusadin, premiered at Skuc Gallery, Ljubljana and currently on show at Mali Salon, Rijeka. The book is co-published with Aksioma, Ljubljana. How did the internet go from the utopian free-for-all, open source heaven, libertarian last frontier to the current state of permanent surveillance, exhibitionism and paranoia? This duplicity is the underlying thread that links the artists, activists, and researchers in The Black Chamber, an exhibition, a symposium, an urban intervention and a publication.
Developed through ongoing research on these subjects by internationally renown artist duo Eva & Franco Mattes and researcher and curator Bani Brusadin, The Black Chamber aims at discussing the delicate and often awkward role of art and imagination in the age of mass surveillance, stressing the multiple connections between post-studio art and independent research, grassroots reverse engineering, and new forms of political activism in the age of networks.
This publication is not just an exhibition catalogue. It’s also an attempt to show the exhibited works as part of larger research processes. Including original material, texts and documents kindly provided by the artists and their publishers, documentation of the live events and excerpts from the conference, this book documents ingenious artist and activist strategies, discussing at the same time the cultural and social context of the ideas that generated the show.
Featuring works and original contributions by Jacob Appelbaum & Ai Weiwei, Laura Poitras, Metahaven, Zach Blas, James Bridle, Émilie Brout & Maxime Marion, Simon Denny, Jill Magid, !Mediengruppe Bitnik and Evan Roth.
This project has been funded with support from the European Commission. This communication reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein. (photo: Black Chamber)

Posted in Estero/world news, recensione | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bande Dessinée & Illustration

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 aprile 2016

franquin gibratParis, samedi 21 mai 2016 9 avenue Matignon. Le 21 mai prochain, Christie’s Paris et Daniel Maghen proposeront leur 3e vente dédiée au 9e art. Depuis le lancement de cette spécialité chez Christie’s en 2014, amateurs et collectionneurs se donnent rendez-vous chaque printemps pour acquérir les œuvres qui ravivent avec joie leurs souvenirs d’enfance, et qui, depuis plusieurs années, ont accédé au statut de 9e art, sollicité par les plus grands musées et les institutions culturelles, privées ou publiques. La vente du mois de mai proposera plus de 200 planches, couvertures et éditions originales pour une estimation totale de plus de €2,5M. Chaque lot a été sélectionné avec soin afin d’offrir un panel quasi exhaustif, représentatif de la bande dessinée d’hier à aujourd’hui. Connaisseurs avisés ou amateurs moins confirmés trouveront ici un vaste choix permettant aisément de démarrer ou compléter une collection, entre auteurs historiques, nouveaux classiques et étoiles montantes de l’illustration contemporaine. Cinq grands piliers de la bande dessinée franco-belge seront également représentés : Morris, Franquin, Hergé, Jacobs et Uderzo. Les couvertures originales seront particulièrement mises à l’honneur. Qu’il s’agisse de couvertures d’albums ou d’hebdomadaires tels Le Journal de Tintin, Le Journal de Spirou, Pilote ou Métal Hurlant, toutes les époques sont représentées, notamment à travers les grands classiques –Franquin, Jacobs, Will et Gotlib–, les nouveaux classiques –Pellerin, Vance, Francq, Bilal, Gibrat– et les contemporains –Brüno, Mallié, Ledroit, Vallée, Meyer. (foto: franquin gibrat)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

McIlroy set to be a major force at the 100th Open de France

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 aprile 2016

open de frnce1Rory McIlroy will star in the 100th Open de France, from June 30 – July 3, after the four-time Major champion added a trip to Le Golf National to his summer playing schedule as part of his preparations for The Open Championship.The Northern Irishman believes the intense challenge of Le Golf National – the host venue for the 2018 Ryder Cup – will provide the best preparation for The Open at Royal Troon.McIlroy said: “I feel that playing in the 100th Open de France at Le Golf National will be the best way to get ready for The Open, which is just two weeks after the French Open.
“Le Golf National might not be a pure links course, but it is traditionally firm and fast and can throw up some tricky conditions during the French Open. It’s a great test of golf and I think playing there, as well as staying in Europe, will offer the best conditions to prepare for The Open at Troon.“It will also be great to be part of the centennial edition of the French Open, which is one of the best events on the European Tour. I am sure there will be a special atmosphere at the tournament this year, so I’m looking forward to open de francehopefully being a very big part of it. In a perfect world I would be able to win the 100th Open de France and then keep the winning run going to The Open.”
McIlroy has twice played in the Open de France, missing the cut during his first full season as a professional in 2008 before going close to winning the title in 2010. He fired a brilliant final round 66 to miss out on a three-man play-off by a single stroke, and finish fourth, with Miguel Angel Jiménez lifting the trophy after defeating Francesco Molinari and Alejandro Cañizares at the first extra hole.The 26 year old Northern Irishman is also looking forward to returning to Paris, a city he has always held in great affection. “Paris is just one of the great cities of the world. It is a real melting pot of art, people, culture and history and you can’t help but love visiting places like that. I can’t wait to get back there in the summer.”Tickets are now on sale for the 100th edition of the Open de France this summer, when a world-class field will assemble at Le Golf National in Paris to contest a €3.5million prize fund.The tournament is Continental Europe’s oldest national Open, having been played since 1906, only missing 1915-19 and 1940-45 during wartime. http://www.opendefrance.fr

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

The art photo fair directed by Fabio Castelli and Lorenza Castelli returns for its sixth edition

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 aprile 2016

SONY DSC

Milan The Mall – Porta Nuova, Piazza Lina Bo Bardi, 80 galleries from 12 different countries worldwide, with 230 artists, 15 specialized publishers and 20 independent artists: these are the figures of the sixth edition of MIA Photo Fair, the fair dedicated to art photography, conceived and directed by Fabio Castelli and due to be held at The Mall, at the new business district of Porta Nuova, Milan, from Thursday April 28th, inauguration day by invitation only, to Monday, May 2nd, 2016. Under the patronage of Regione Lombardia, the Metropolitan City of Milan and Comune di Milano, MIA Photo Fair is supported by its main sponsors BNL BNP Paribas Group and Lavazza and by the sponsor Eberhard & Co.
After the success of the 2015 edition (with over 22,000 visitors), MIA Photo Fair has decided to extend the period of the fair, which now welcomes visitors from Thursday until Monday. In addition to its established arrangement, characterised by the participation of galleries with their collective exhibitions and monographic projects, the fair also features Proposta MIA, in which a selection of photographers present their work individually.
MIA Photo Fair is enriched with a full programme of talks and debates on the most topical of the many subjects involving the world of photography. These include a meeting, held in collaboration with the

SONY DSC

Community of Sant’Egidio, on the theme of the power of the image as a language for describing the phenomenon of the migration process that is changing Europe. This process is interpreted through the work of such artists and reporters as Liu Bolin, Massimo Sestini, Fabio Bucciarelli and Corrado Levi.
The sixth edition of MIA Photo Fair, with its customary focus on collecting, presents three special events moderated by Sabrina Donadel who during the weekend of the fair will meet with three collector couples who share a passion for photography: Pier Luigi and Natalina Remotti, Giovanni and Anna Rosa Cotroneo and Annamaria and Antonio Maccaferri. The talks area, where the cultural programme takes place, has been specially designed and arranged by a group of young creative talents coordinated by the Institute for Production of Wonder together with Cassina, under the guidance of creative director Patricia Urquiola.
MIA Photo Fair confirms its future-oriented vision by continuing the experience of CODICE MIA, conceived by Enrica Viganò as an original form of portfolio reviews. A selection of artists chosen by the fair itself will have the opportunity to discuss their work with a panel of Italian and foreign collectors, curators and art advisors:
Pedro Barbosa, collector – Saõ Paulo, Brazil
Peter Coeln, collector – Vienna, Austria
Elaine Goldman, collector – New York, USA
Jim Grover, collector – London, UK
Charles Jing, collector – Atlanta, USA
Annamaria and Antonio Maccaferri, collectors – Bologna, Italy
Massimo Perazzo, collector – Milan, Italy
Nissan Perez, art advisor and curator – Tel Aviv, Israel
Jeff Rosenheim, curator in charge of the photography collection at the Metropolitan Museum of Art – New York, USA
Maria Sukkar, collector – London, UK
Out of all the artists participating in the debate and discussion sessions, one artist will be selected and awarded the possibility of exhibiting his/her work in the section Proposta MIA of the 2017 edition.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

65° Congresso Nazionale della F.U.C.I.

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 aprile 2016

consiglio centrale fuciChieti dal 5 all’8 maggio 200 giovani studenti universitari da tutta Italia si incontreranno per riflettere su Formazione, Lavoro e possibilità di futuro. Il Congresso Nazionale della F.U.C.I. – Federazione Universitaria Cattolica Italiana – da ormai 65 edizioni riunisce ogni anno in una città diversa tanti giovani universitari per confrontarsi e riflettere su tematiche del panorama italiano ed internazionale per loro attuali ed incalzanti.Quest’anno il tema dei lavori è il rapporto tra università-formazione-lavoro, indagato nel contesto attuale sociale, civile ed ecclesiale. Quale realtà, quali desideri, aspettative e quali prospettive si aprono concretamente per i giovani di oggi, dopo anni investiti nello studio e nella formazione, il passaggio al mondo del lavoro, espressione di sé e delle proprie competenze, risulta assai delicato ma possibile, contrastando anche tanti stereotipi negativi che immobilizzano la generazione giovanile. Occorre acquisire consapevolezza dei dati reali, coscienza delle proprie capacità, fiducia nel valore del lavoro e nelle possibilità anche creative di realizzazione. Fondamentale in questo l’investimento nella formazione, la concezione del lavoro, il fuciquadro concreto delle politiche giovanili italiane ed europee.Le quattro giornate del congresso vedranno i ragazzi riuniti in tanti luoghi simbolo della città teatina: l’Università degli Studi G.D’Annunzio Chieti-Pescara, il Teatro Marruccino, l’Auditorium Cianfarani del Museo Archeologico della Civitella, la Cattedrale.
Relatori dell’evento di apertura, che avrà luogo giovedì 5 maggio ore 16,00 presso l’Auditorium dell’Università G.D’Annunzio saranno S.E.R. Mons Nunzio Galantino, Segretario Generale CEI, e il Dott. Roberto Napoletano, Direttore del Sole 24 Ore.
A seguire, venerdì 6 maggio, Tavola Rotonda ore 10,00 presso il Teatro Marrucino della città, con la Dott.ssa Floriana Cesinaro Docente e Formatrice, il Prof. Patrik Vesan, esperto di politiche sociali e del lavoro, Università della Valle d’Aosta e Percorsi di Secondo Welfare e il Dott. Lorenzo Piovanello, Ubs Philanthropy Advisory & Sustainable investing.
Entrambi gli eventi sono aperti alla cittadinanza.
I lavori del congresso proseguiranno nelle giornate di sabato 7 e domenica 8 con i lavori dell’Assemblea Federale e inoltre la lectio sul tema della misericordia e la Celebrazione Eucaristica domenicale in Cattedrale, entrambe presiedute da S.E.R. Mons Bruno Forte, Arcivescovo Metropolita della diocesi di Chieti- Vasto.Conferenza stampa dell’evento con maggiori dettagli sulla città, i temi e le relazioni del Congresso, LUNEDI’ 2 MAGGIO, ore 11,00 presso la sala ovale, Curia Arcivescovile, piazza Valignani n. 4, Chieti, presenti Mons. Bruno Forte, i Presidenti Nazionali FUCI e i presidenti FUCI del gruppo locale di Chieti. (foto: consiglio centrale fuci, fuci)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovo CEO per Carlson Wagonlit Travel

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 aprile 2016

Ekert,KurtCarlson Wagonlit Travel (CWT) annuncia la nomina di Kurt Ekert quale nuovo President e CEO di CWT. In questo ruolo, Kurt riporterà direttamente al Board of Directors di Carlson. Kurt subentra a Douglas Anderson, che lascia l’azienda per perseguire altre opportunità.Sotto la guida di Douglas Anderson, CWT è diventata leader nel settore dei viaggi d’affari e ha compiuto significativi progressi nell’ambito tecnologico, compresa l’acquisizione di WorldMate. La società ha inoltre sviluppato una organizzazione efficiente con un forte potenziale.
Kurt Ekert proviene da Travelport dove ha ricoperto, da ultimo, il ruolo di Executive Vice President e Chief Commercial Officer. Durante gli oltre cinque anni in quel ruolo, l’azienda ha trasformato la sua offerta di prodotti e la sua value proposition in tutti i canali di business principali e ha compiuto una crescita costante, evidenziata da una IPO (offerta pubblica iniziale, ndr.) di successo. Kurt ha trascorso in precedenza altri nove anni in Travelport in diversi ruoli esecutivi, tra cui quello di Chief Operating Officer di GTA basata in Europa. La sua esperienza precedente comprende sei anni in Continental Airlines.
Carlson Wagonlit Travel (CWT) è leader mondiale specializzato nella gestione dei viaggi d’affari e di meeting ed eventi e annovera tra i suoi clienti importanti gruppi multinazionali, istituzioni pubbliche e aziende di varie dimensioni. Grazie alla competenza dei propri collaboratori, unita alla disponibilità di tecnologie all’avanguardia, CWT aiuta i propri clienti in tutto il mondo a ottenere il massimo valore dalla gestione dei propri viaggi d’affari in termini di risparmi, servizi, sicurezza e sostenibilità. La società offre inoltre servizi e assistenza di eccellenza ai viaggiatori. Presente in oltre 150 paesi, CWT ha registrato nel 2015 un volume d’affari complessivo, tra strutture di proprietà e joint venture, di 24,2 miliardi di dollari. Nell’ambito di un costante impegno verso un business responsabile, CWT è tra i firmatari del codice etico volontario United Nations Global Compact. http://www.carlsonwagonlit.it. (foto: Ekert,Kurt)

Posted in recensione | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

4° premio cramum: L’arte contemporanea a Palazzo Isimbardi

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 aprile 2016

URS LÜTHIMilano Palazzo Isimbardi, Via Vivaio 1 dal 11 al 20 maggio 2016 dalle 10 alle 18 Edizione curata Sabino Maria Frassà e ideata con Andi Kacziba Inaugurazione e premiazione: martedì, 10 maggio ore 17.30 (ingresso Corso Monforte 35)
A Palazzo Isimbardi l’associazione cramum e la Fondazione Giorgio Pardi presentano la mostra collettiva “A chi parla l’arte contemporanea?”, fulcro del 4° premio cramum, ideato da Sabino Maria Frassà e Andi Kacziba. “Le 25 opere in mostra raccontano quanto sia difficile comunicare in un mondo così pieno di informazione, dove la velocità e la prima impressione giocano un ruolo sempre più grande. Tale difficoltà aumenta se si cerca di comunicare l’arte contemporanea” dice Sabino Maria Frassà, curatore della mostra. “Il premio cramum affronta tale problema e cerca di dare voce ai migliori giovani artisti in Italia, mettendoli in “mostra” al fianco di quelli più conosciuti e offrendogli un percorso di accompagnamento di crescita delle proprie potenzialità artistiche: mostre, cataloghi, ma anche coaching e contatti”. Anche quest’anno sono stati coinvolti nel progetto artisti di fama internazionale: Ulla von Brandenburg, Szilárd Cseke, Emilio Isgrò, Andi Kacziba, Lin Ylin, Urs Luthi, Luigi Presicce, Laura de Santillana, Paolo Peroni, Francesca Piovesan. Al loro fianco i 10 artisti under 36 finalisti del premio che iniziano ora il loro percorso di crescita artistica con l’associazione cramum: Gianluca Brando, Gianni Colangelo, Max Coppeta, Flora Deborah, Donatella De Rosa, Isabella Fabbri, Matteo Fato, Fabrizio Milani, Giuliana Storino, Kwanghoo Han. Tra questi, il giorno dell’inaugurazione che si terrà il 10 maggio, la Giuria del Premio voterà il vincitore che avrà due anni per preparare la sua grande mostra personale a Milano.
“A chi parla l’arte contemporanea?” è realizzata grazie alla collaborazione tra l’associazione cramum, la Fondazione Giorgio Pardi e Città Metropolitana di Milano, Comune di Milano, Edicola Italiana, Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano, Studio Museo Francesco Messina e Istituto Confucio linyilindell’Università degli Studi di Milano. A corollario della mostra una pregiata pubblicazione, edita SKIRA e curata da Sabino Maria Frassà, intitola “A chi parla l’arte contemporanea?” che raccoglie oltre alle opere in mostra, interessanti riflessioni critiche di membri della Giuria come Nushin Elahi (curatrice dal Sud Africa), Katie Hill (Professoressa all’Università di Oxford), Angela Madesani (docente allo IED e BREA), Alba Solaro (giornalista) e Nicla Vassallo (filosofa dell’Università di Genova).
Cramum è una parola latina che significa “crema”, “la parte migliore del latte”. Il Premio cramum è stato ideato nel 2012 da Andi Kacziba e Sabino Maria Frassà proprio per sostenere i migliori giovani in Italia a prescindere dalla provenienza.
Piaga dell’Italia è non solo la fuga di cervelli all’estero, ma anche la difficoltà di attrarre nuovi saperi (cervelli) dall’estero. La Fondazione Giorgio Pardi e l’associazione cramum hanno da subito appoggiato il progetto, comprendendone la rilevanza e apprezzando anche il secondo obiettivo, colmare il gap generazionale. Il premio è stato pensato dall’inizio per mettere in relazione diverse generazioni di artisti.
Premio cramumGli artisti internazionali fuori concorso sono anche membri della Giuria che valuta i 10 giovani finalisti del premio cramum. I giovani finalisti sono messi in relazione anche con noti curatori, giornalisti e direttori di Musei, che compongono la Giuria di ogni edizione del premio. Per la 4° edizione del Premio cramum sono stati selezionati come membri della giuria (oltre gli artisti fuori concorso): Leonardo Capano (IULM), Nushin Elahi (giornalista e curatrice dal Sud Africa), Julia Fabényi (direttrice Ludwig Múzeum di Budapest), Ingrid Gentile (curatrice indipendente), Rosa Ghezzi (giornalista), Katie Hill (Università di Oxford) Angela Madesani (IED e Brera), Michela Moro (Rai 5), Adriana Polveroni (giornalista), Iolanda Ratti (Museo del Novecento), Maria Fratelli (Studio Museo Francesco Messina), Renato Rizzo (giornalista), Alba Solaro (giornalista), Nicla Vassallo (Filosofa, Università di Genova), Sabino Maria Frassà (direttore e curatore del Premio) e Alberto Puricelli (socio fondatore Cramum).
Vincitori delle scorse edizioni sono stati: Daniele Salvalai, Paolo Peroni e Francesca Piovesan. Il vincitore del Premio si aggiudicherà un cubo realizzato dalla Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano con il Marmo di Candoglia e ha facoltà, a due anni dalla sua vittoria, di allestire una mostra site-specific allo Studio Museo Francesco Messina di Via San Sisto 4a. L’11 maggio 2016 Paolo Peroni inaugurerà quindi la sua mostra personale “Orizzonti a parte” a cura di Sabino Maria Frassà allo Studio Museo Francesco Messina che terminerà il 29 maggio 2016). (foto: URS LÜTHI, linyilin, Premio cramum)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il nuovo tablet di Amazon

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 aprile 2016

lussemburgoLussemburgo. Amazon ha annunciato che Fire, il tablet Amazon che ha registrato le vendite più rapide di sempre, migliora ulteriormente con nuovi colori e con un maggiore spazio di archiviazione. Il tablet Fire sarà disponibile in tre nuovi colori: magenta, blu e arancione e con 8 GB di memoria interna a 59,99€ o 16 GB a 69,99€. I clienti potranno così portare con sé sempre più brani musicali, libri, applicazioni e giochi. Le nuove versioni di Fire sono disponibili da oggi alla pagina: http://www.amazon.it/fire.“Fire è il tablet Amazon venduto più velocemente. Dal lancio ne abbiamo venduti milioni in tutto il mondo” afferma Jorrit Van der Meulen, VP, Amazon Devices EU. “È il tablet Fire più venduto su amazon.it. Siamo orgogliosi di lanciare Fire con nuovi colori brillanti e un maggiore spazio di archiviazione: in questo modo i clienti possono vivere un’ottima esperienza di intrattenimento su un tablet divertente e colorato ad un prezzo a partire da meno di 60€”. Milioni di clienti nel mondo hanno già provato Fire. Con un prezzo a partire da meno di 60€ il tablet include:
Un ottimo schermo IPS da 7” – Un’esperienza di visione eccezionale, con una riproduzione dei colori vivida e precisa da ogni angolazione.
Processore Quad-core da 1.3 GHz – Passaggio da un’applicazione all’altra facile e veloce; streaming video e navigazione internet senza attese.
Fotocamera frontale e posteriore – Fotocamera frontale per videochiamare familiari e amici. Possibilità di scattare e condividere foto e salvarle grazie all’archiviazione gratuita e illimitata nel Cloud (per le foto scattate con il tuo dispositivo Fire).
Spazio di archiviazione espandibile fino a 128 GB tramite microSD – Oltre alla memoria interna, grazie al supporto per schede microSD, il dispositivo offre ancora più spazio per divertirsi con applicazioni, musica, giochi e foto quando si è offline.
Durata giornaliera della batteria – Fino a 7 ore di durata della batteria con uso misto. Il tablet Fire offre la flessibilità necessaria per affrontare ogni situazione in cui ci si può trovare nel corso della giornata.
Fire OS 5 “Bellini” – Include una nuova interfaccia utente che riproduce l’aspetto di una rivista, rendendo la navigazione tra i contenuti e la loro ricerca più semplice che mai.
Blue Shade – Utilizza filtri speciali per limitare l’esposizione alla luce blu. Blue shade regola automaticamente la retroilluminazione e la ottimizza per rendere la lettura più confortevole durante la notte.
Ecosistema di contenuti di prima categoria – Accesso a brani musicali, libri, applicazioni e giochi, incluso Amazon Underground, riviste, film e serie TV attraverso applicazioni come Netflix, con l’archiviazione gratuita nel Cloud per tutti i contenuti Amazon.

Posted in Estero/world news, recensione, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Expert System: siglata partnership con Onix

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 aprile 2016

borsa milanoExpert System, società leader nello sviluppo di software semantici per la gestione strategica delle informazioni e dei big data, quotata sul mercato AIM di Borsa Italiana, e Onix, azienda americana specializzata in soluzioni IT in ambito aziendale e governativo, annunciano una partnership basata sull’integrazione della tecnologia Cogito nell’offerta di Onix. Con questa nuova operazione, Expert System prosegue la crescita internazionale, estendendo l’utilizzo di Cogito attraverso terze parti quali system integrator altamente qualificati nell’ambito della ricerca delle informazioni, analisi e intelligence. “Expert System è senza dubbio un leader globale nel business della tecnologia semantica”, ha dichiarato Dal VanDervort, Vice President Sales di Onix. “La possibilità di integrare la tecnologia Cogito nella nostra offerta rappresenta per noi e i nostri clienti un significativo elemento di differenziazione; siamo pertanto molto contenti di offrire ai nostri clienti l’opportunità di sfruttare i vantaggi del cognitive computing di Expert System.”L’accordo con Onix si pone in linea con la strategia di crescita internazionale di Expert System, basata sul programma di partnership con importanti player del settore di riferimento e mirata alla creazione di un ecosistema adatto a raccogliere e sfruttare le opportunità del mercato di Big Data, Text Analytics e Cognitive Computing, promuovendo una maggiore conoscenza dei software semantici basati su algoritmi di intelligenza artificiale. Nel corso del 2015, oltre al consolidamento della partnership con Google grazie a cui Expert System si è qualificata come “Premier Technology Partner” per “Google for Work” e “Technology Partner” per tutti gli utenti della “Google Cloud Platform”, la società ha stretto diverse collaborazioni con alcune delle realtà americane più innovative, quali MongoDB e Cloudera.
Expert System S.p.A., quotata sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana, è leader nel settore del Cognitive Computing e Text Analytics. Attraverso la tecnologia proprietaria Cogito, basata sull’analisi semantica, Expert System innova il modo con cui le aziende elaborano le informazioni, offrendo il proprio tool di intelligenza artificiale per comprendere il significato di grandi quantità di documenti, e ricavare conoscenza strategica dai big data per accrescere il proprio vantaggio competitivo e migliorare i processi decisionali. Fra i principali clienti del Gruppo, che ha sedi in Italia, Francia, Spagna, Germania, UK, USA e Canada: Shell, Chevron, Gruppo Eni, Telecom Italia, Intesa Sanpaolo, Il Sole 24 ORE, Ely Lilly, BAnQ, Biogen, Bloomberg BNA, Elsevier, Gannett, IMF, RSNA, Sanofi, SOQUIJ, The McGraw-Hill Companies, Thomson Reuters, Wiley, Wolters Kluwer, Networked Insights, Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti, Dipartimento di Giustizia e Dipartimento delle Difesa degli Stati Uniti (DTRA).www.expertsystem.com/it

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Su Istat industria: bene ordinativi interni

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 aprile 2016

istatSecondo i dati resi noti dall’Istat, a febbraio il fatturato dell’industria aumenta dello 0,1% rispetto a gennaio e diminuisce dello 0,2% su base annua (dati corretti per gli effetti di calendario; +2,4% il dato grezzo), mentre gli ordinativi salgono dello 0,7% su base mensile e del 3,8% rispetto a febbraio 2015.
“Una buona notizia il dato degli ordinativi interni, saliti dell’1,6% in un mese e del 5,6% su base annua. E’ indice di una certa ripresa della domanda interna” ha dichiarato Massimiliano Dona, Segretario dell’Unione Nazionale Consumatori.
“Non dobbiamo, però, farci troppe illusioni, specie se guardiamo a quanto manca per tornare ai valori precrisi. Gli ordinativi interni, infatti, dal 2007 al 2015 sono crollati del 24,4%. Inoltre, ogni mese i dati dell’industria fluttuano, passando dal meno al più e viceversa. Valori ancora troppo altalenanti per poter parlare di una vera ripresa. E questo perché la domanda interna, per quanto il rialzo, ancora non decolla. Per questo il Governo farebbe bene a puntare i pochi soldi disponibili sul rilancio dei consumi interni, estendendo, il bonus di 80 euro non solo ai pensionati al minimo, ma anche agli incapienti. L’allargamento della platea, infatti, avrebbe effetti economici più rilevanti rispetto all’innalzamento del bonus da 80 a 100 euro” ha concluso Dona.
Secondo lo studio dell’associazione di consumatori, nel confronto con il 2007 la strada da percorrere per tornare ai valori precrisi è ancora lunghissima. Dal 2007 al 2015 gli ordinativi totali sono calati del 15,6%, -24,4% quelli interni, +0,8% quelli esteri.
Per quanto riguarda il fatturato dell’industria, dati corretti per gli effetti di calendario, dal 2007 al 2015, il fatturato totale è crollato dell’10,8%, -19,3% quello interno. A sostenere le industrie italiane solo il mercato estero: +10,8%.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Desfile-retrospectiva de la diseñadora italo-chilena Sofía Méndez Schenone en el Instituto Italiano de Cultura

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 aprile 2016

Sofia MendezMadrid Martedì 26 aprile alle ore 20.30 c / sindaco 86 posti a sedere Ingresso gratuitoParata-retrospettiva del designer italo-cileno Sofia Mendez Schenone presso l’Istituto Italiano di Cultura. El martes 26 de abril a las 20.30 se podrá conocer el trabajo de esta joven diseñadora que ha desarrollado su propia marca “Sofía” en Vancouver (Canadá) y que este mes ha sido artista residente en el programa L’arte che verrà. Residencias de artistas del Instituto Italiano de Cultura de Madrid.En esta ocasión, se podrá no solo apreciar un desfile de sus creaciones, sino que Sofía Méndez Schenone dialogará con la subdirectora de la revista española Glamour, Carmen Garijo, para entender sus fuentes de inspiración que en su caso mezclan influencias de su vida cosmopolita: nacida en Chile, luego emigra y vive los últimos 13 años en Canadá, y ahora retorna a sus raíces italianas, país al que regresa en este momento de su vida.Sofia Méndez Schenone nació en Chile (1983). Después de haber estudiado un año de teatro en Santiago del Chile, emigra a la ciudad de Victoria (Canadá, 2003) para estudiar Bellas Artes y Diseño de Modas. Después de haberse Sofia Mendez1graduado, se traslada a la ciudad de Vancouver para lanzar su propia firma S o f i a. En la primavera de 2011, con su segunda colección, gana el Premio para la Diseñadora Revelación en el concurso canadiense Generation Next. Estos últimos años ha sido invitada a participar en Vancouver ECO Fashion Week (Otoño 2015 y Primavera 2016) y en Vancouver Fashion Week (Otoño 2015, Primavera 2016 y Otoño 2016). Su marca, además de destacar en las pasarelas, ha logrado distribución en una red de boutiques de Canadá, a la vez que sus colecciones han merecido el interés de revistas como Vogue UK, Glamour UK, Fashion Magazine y Flare Magazine, entre otros medios internacionales.
S O F I A, la firma, fue fundada en otoño del 2010 con el deseo de crear un look atemporal con un estilo de moda versátil y de elegancia casual para la mujer moderna. Combina, según explica su fundadora, “estilos femeninos con telas de alta calidad dedicados a una mujer fuerte, independiente y apasionada que busca verse y sentir lo mejor de sí misma”.Su última colección FELEN, quiere decir “ser así” en mapudungun (lengua de los mapuches uno de los pueblos originarios de Chile) fue creada en una etapa de cambios y nuevos descubrimientos personales para la diseñadora, una etapa en búsqueda de libertad. En este proceso vuelve a las raíces con tejidos del altiplano chileno pasando de la lana de alpaca, de las texturas del cuero y piel de oveja (veganas), a la ligereza de la gasa y la riqueza del terciopelo; todo para llevar a la mujer de S o f i a hacia un viaje de exploración. (foto: sofia mendez)

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Carmine Galiè tra sogno e realtà”

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 aprile 2016

Carmine Galiè1Forte dei Marmi 1 – 25 maggio 2016 Museo Ugo Guidi 1 maggio ore 18.00. Il Museo Ugo Guidi – MUG e gli Amici del Museo Ugo Guidi Onlus presentano la mostra del pittore Carmine Galiè dal titolo “Tra sogno e realtà” a cura e presentazione di Massimo Pasqualone.
“Carmine Galiè concepisce la pittura e l’arte in genere, in quanto anche la scultura è per lui oggetto preferenziale di ricerca, come l’abilità, o forse la possibilità, che ognuno ha di dire la sua sulle cose del mondo, della vita, e della realtà in particolare.
Da più di trent’anni nel panorama nazionale, Galiè predilige la dimensione onirica a quella virtuale, con la capacità che solo il sogno ha di dire veramente quello che il giorno nasconde.
Ed allora l’opera d’arte si fa investigazione, ricerca, abbraccio dei minuti e dei secondi, un po’ in linea con una rinnovata esegesi dell’attimo, di cui Galiè scandaglia profondamente ogni recondito mistero, per altri versi in linea con la dimensione novecentesca della biografia esistenziale che sempre si interseca con la biografia artistica.
Galiè sembra far sua l’affermazione secondo cui “tra venti anni non sarete delusi dalle cose che avete fatto… ma da quelle che non avete fatto. Levate dunque l’ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele. Esplorate. Sognate. Scoprite. (Mark Twain). Su questa linea si muove, Carmine Galièdunque, il suo itinerarium, mai certo degli approdi e sempre convinto che i porti non siano di facile raggiungibilità. Quello che Carmine Galiè attraversa è quello che lo attraversa, quello che Carmine Galiè vive è quello che ha vissuto e che vivrà, con la mediazione di un io sensibile, con la rarefazione delle metamorfosi dell’anima che, quando la vita è veramente quella che si vede, si frantuma e diventa opera d’arte, apertura al mistero, certo insondabile, ma sicuramente ed artisticamente valutabile.” (Massimo Pasqualone)
Carmine Galiè è nato a Giulianova il 9/8/1955 ed ivi residente laureato in medicina e chirurgia, inizia l’attività artistica giovanissimo. Il suo cammino artistico discreto, ma ricercato è culminato nell’informale esprimendo il suo genio creativo attraverso una esplosione di colori che suscitano nello spettatore sensazioni profonde e inquietanti. Nel 1990 insieme ad altri artisti (Montebello, Iannucci e Celli) ha costituito il gruppo “Fidia” con il quale ha partecipato a numerose manifestazioni artistiche. Nel 1994 ha iniziato ad interessarsi di calcografie soprattutto acqueforti insieme al gruppo “Painting”. Nel 1998 inizia la sua collaborazione con Sandro Ettorre che culmina in una serie di opere raggruppate sotto il titolo di “Collaborazioni”. Dal 2006, dopo la morte del collega Sandro Ettorre, inizia un suo viaggio solitario di rivisitazione e rielaborazione del suo pensiero artistico tuttora in corso anche se talora frenato dagli eventi della vita che si susseguono, la malattia e la morte della sua Mimmi. (foto: Carmine Galiè)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Il veggente. Il segreto delle tre fontane”

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 aprile 2016

il-segreto-delle-tre-fontaneSaverio Gaeta ha scritto un interessante libro intitolato “Il veggente. Il segreto delle tre fontane” (Salani editore, Milano, 2016). L’Autore ha potuto consultare i Diari che Bruno Cornacchiola aveva scritto dal 1947 al 2001, anno della sua morte, custoditi presso l’associazione dei fedeli da lui fondata, e ne svela i contenuti nel suddetto libro.Il 12 aprile 1947 Cornacchiola presso la località delle Tre fontane in Roma, ove San Paolo subì il martirio, ebbe una apparizione della Madonna contenente alcune rivelazioni. Esse (circa una sessantina) son continuate per tutta la sua vita e Cornacchiola stesso le ha trascritte nei suoi Diari.In questo breve articolo riassumo quelle più attuali, che possono aiutarci a capire meglio il terribile periodo che stiamo attraversando.Sono soltanto rivelazioni private. Cornacchiola stesso le ha sottomesse al giudizio dell’Autorità ecclesiastica, che già con Pio XII iniziò ad approvarle.Innanzitutto occorre sapere che il primo quaderno dei suoi Diari, contenente il resoconto della prima apparizione della Madonna, Bruno Cornacchiola lo consegnò a papa Pio XII la notte del 22 luglio del 1947 alla presenza di don Sfoggia, di padre Riccardo Lombardi e di padre Felice Maria Cappello, i quali avevano potuto leggere il messaggio del 12 aprile dietro autorizzazione del Papa. A questo incontro privato ne seguì uno pubblico e ufficiale il 9 dicembre del 1949 (Saverio Gaeta, op. cit., p. 62) in cui il Papa incoraggiò Cornacchiola a fare delle conferenze sulle apparizioni da lui avute. Inoltre il 5 ottobre del 1947 Pio XII benedisse la statua della Madonna riproducente la Vergine apparsa a Cornacchiola e nel 1956 papa Pacelli consentì il culto pubblico, affidando ai francescani minori conventuali la custodia della grotta e della cappella adiacente (op. cit., p. 106).Il contenuto della prima apparizione non era stato reso noto e si trova negli archivi del Sant’Uffizio, ma Cornacchiola ne aveva fatto una fotocopia, depositata negli archivi della sua associazione, della quale il Gaeta (op. cit., p. 59) riporta i principali brani sinora inediti.
I punti più salienti sono i seguenti:“I pastori del gregge non fanno il loro dovere. Troppo mondo è entrato nella loro anima per dare scandalo al gregge e sviarlo dalla via. […]. Prima che la Russia si converta e lasci la via dell’ateismo, si scatenerà una tremenda e grave persecuzione. Pregate, si può fermare. […]. Allontanatavi dalle false cose del mondo: vani spettacoli, stampe d’oscenità. […]. Satana è sciolto per un periodo di tempo e accenderà tra gli uomini il fuoco della protesta. Figli siate forti, resistete all’assalto infernale. […]. La Chiesa tutta subirà una tremenda prova, per pulire il carname che si è infiltrato tra i suoi ministri. […]. Sacerdoti e fedeli saranno messi in una svolta pericolosa nel mondo dei perduti, che si scaglierà con qualunque mezzo all’assalto: false ideologie e teologie. […]. Vi saranno giorni di dolori e di lutti. Dalla parte d’oriente un popolo forte, ma lontano da Dio, sferrerà un attacco tremendo, e spezzerà le cose più sacre e sante. […]. Il mondo entrerà in un’altra guerra, più spietata delle precedenti; maggiormente sarà colpita la Rocca eterna (Roma). L’ira di satana non è più mantenuta; lo Spirito di Dio si ritira dalla terra, la Chiesa sarà lasciata vedova, sarà lasciata in balìa del mondo. […]. La colpita maggiormente sarà la Chiesa di Cristo per nettarla dalle sozzure che vi sono dentro. […]. I sacerdoti saranno calpestati e trucidati, ecco la croce rotta vicino alla talare dello spogliamento esteriore sacerdotale” (Saverio Gaeta, op. cit., pp. 80-88).
Particolarmente interessante è la visione avuta il 24 febbraio 1968: “Satana regna oramai in tutti i posti più alti di comando […]. Satana entrerà nei posti guida della Chiesa. […]. Le tentazioni saranno terribili, il mondo vivrà in una confusione tale che gli eletti stessi sosteranno nel dubbio! Non c’è scampo […] tutti vivranno momenti terribili di guerra, distruzione e di caos politico, religioso e culturale. Quanti errori e quante eresie serpeggiano in ogni nazione, in ogni convento. […]. Quello che occorre è l’apostolato individuale non l’apostolato monopolizzato. […]. Bisogna che si lavori tra le anime nell’apostolato individuale: chi conosce e sa fare, senza alcuna previa autorizzazione, deve lavorare” (op. cit., p. 73).Saverio Gaeta conclude:“So bene che queste pagine potranno innescare contestazioni e polemiche, accuse di sensazionalismo e insinuazioni di ‘preconciliarismo’. Ma se le ispirazioni a Cornacchiola provenivano realmente dal Cielo, come personalmente ritengo, è certamente opportuno che vengano rese note al grande pubblico, sottraendole all’oscurità di qualche polveroso archivio della Santa Sede” (op. cit., p. 229). (d. Curzio Nitoglia da una sintesi del comunicato) (foto: il-segreto-delle-tre-fontane)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giustizia e procedure europee. Giudici pace violano diritti cittadini

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 aprile 2016

giustiziaMolti giudici di pace italiani ignorano l’esistenza del procedimento europeo per le controversie transfrontaliere sotto ai 2.000 euro, previsto dal Regolamento UE 861/2007. Celere e agevole per il cittadino che può effettuarlo senza assistenza legale, richiede la sola compilazione di moduli standard da inviare con raccomandata al giudice di pace italiano, che poi dovrebbe farsi carico di ogni ulteriore adempimento. Senza questo Regolamento, se si volesse ad esempio fare causa ad una compagnia aerea come Ryanair perché ci ha cancellato un volo, ci dovremmo rivolgere al giudice irlandese, magari avvalendosi di un legale irlandese.
Perché si diffondesse questo nuovo strumento di giustizia europea, il Regolamento impone anche l’obbligo agli Stati di informarne il cittadino e fornire ausilio alla compilazione dei moduli previsti.
A distanza di sette anni dall’entrata in vigore del Regolamento, la sua applicazione in Italia è ancora una chimera. Ci sono giunte numerose segnalazioni di cittadini che si sono rivolti al giudice di pace, ricevendo un secco: vai dall’avvocato, o peggio ancora, non ne sappiamo nulla ecc…Del resto, la situazione informativa sui siti istituzionali del Ministero di Giustizia e sui siti dei Giudici di Pace è eloquente: il procedimento non appare mai, neppure mediante il link ai siti istituzionali europei. I moduli non sono messi a disposizione dell’utenza né tanto meno vi è alcun aiuto alla compilazione.
Le nostre richieste di intervento al Ministero giustizia sono state ad oggi ignorate, con la conseguenza che prima o poi l’Italia sarà soggetta all’ennesima sanzione per infrazione del diritto europeo.
Anche il Giudice di Pace di Firenze non rispettava il Regolamento, pur essendo tra i pochi Uffici italiani ad averne dato una quantomeno parziale e tempestiva attuazione. Fino ad oggi, infatti, i giudici fiorentini imponevano al cittadino di effettuare le notifiche alla controparte, peraltro non indicandone le necessarie modalità e tempistiche di legge ed esponendolo quindi al rischio di perdere la causa. Su segnalazione dell’Aduc, il coordinatore dei giudici di pace di Firenze, dott.sa Manila Peccantini, ci ha comunicato che da qui in avanti l’ufficio fiorentino applicherà a pieno la normativa europea. Da oggi, almeno per chi si rivolgera’ ai giudici fiorentini, sarà più semplice e rapido ottenere giustizia.
Chiediamo nuovamente al Ministro Orlando di voler intervenire affinché tutti i giudici di pace italiani seguano l’esempio fiorentino e comincino così a rispettare la legge italiana e il diritto europeo, oltre che i diritti dei suoi cittadini. (fonte Aduc)

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: “Sette aspiranti Re in guerra continua”

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 aprile 2016

sette colli di roma“A proposito di amministrative a Roma: sembra proprio che alleanze e guerre interne definiscano il perimetro di una di quelle storie infinite raccontate per infiacchire la volontà dei romani e demotivarli al voto. A sinistra tra Fassina e Giachetti non si vede alcuna possibilità di convergenza su temi e obiettivi comuni. A destra le tensioni Meloni-Bertolaso si possono tagliare col coltello, tanto sono spesse e virulente nei rimandi reciproci e d’altra parte neppure Storace sembra disposto a fare un passo indietro per sostenere la Meloni. Al centro Marchini, da solo, continua a sprizzare ottimismo da tutti gli angoli delle strade, anche se senza effettive convergenze dal centrodestra sarà dura anche per lui arrivare al ballottaggio. Mentre la Raggi è così convinta di vincere, anzi di stravincere al primo turno, da far temere per la sua capacità di interpretare correttamente il quadro politico-amministrativo della città”. Lo afferma l’onorevole Paola Binetti di Area popolare.
“Strano destino quello di Roma. Avrebbe avuto bisogno di un sussulto di dignità da parte di tutti questi aspiranti Re di Roma: sono sette come i sette re di Roma – prosegue Binetti – ma non si vede proprio chi avrà la possibilità di governare la capitale, dal momento che nessuno é in grado di fare rete, di agganciare i suoi competitori per farne una squadra forte e coraggiosa. La corruzione di Roma e, ancora più grave delle sue buche e del suo traffico impazzito, la sciatteria di una amministrazione comunale che non riesce a prendere decisioni efficaci e quando le prende si dimentica di metterle in pratica, richiederebbero un governo di larghe intese per la città. Un governo forte in cui il meglio delle diverse componenti politiche sapesse stringere un patto d’acciaio per rilanciare il cuore stesso della città. La sua bellezza straordinaria, millenaria, è diventata talmente decadente da far dubitare che si possa invertirne l’andamento. Il cuore grande di Roma si esprime nella creatività delle sue iniziative di servizio e di volontariato, a cui costantemente Papa Francesco ci rimanda. Ma di tutto ciò non parlano i sette candidati in lizza – conclude Binetti – perché sono assorti solo nel gioco delle parti, in una faticosa lotta per battere l’avversario invece di cercare modi nuovi e più concreti per collaborare in vista del rilancio di Roma capitale, anche nella prospettiva delle prossime Olimpiadi”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Libia: comunicato congiunto di Tuareg e Tebu a sostegno del Governo Serraj

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 aprile 2016

libiaTripoli. I rappresentanti Tebu e Tuareg, appartenenti alle più influenti tribù della regione del Fezzan, sostengono il Consiglio presidenziale di unità nazionale di Fayez Serraj, recentemente insediatosi a Tripoli. Il comunicato congiunto, in cui si ribadisce il pieno supporto all’iniziativa ONU e si lancia un appello a tutte le parti in conflitto per sostenere l’opera di pacificazione nazionale promossa dal Consiglio presidenziale, si inserisce nel lavoro di facilitazione portato avanti da tempo dalla Comunità di Sant’Egidio.
Sant’Egidio esprime la sua soddisfazione per questo ulteriore passo in avanti e continuerà ad impegnarsi per una Libia pacificata attraverso il dialogo e l’aiuto umanitario. Dal comunicato congiunto si dichiara: I rappresentanti dei Tebou e dei Touareg della Libia, a nome del Movimento Nazionale dei Giovani Touareg del Sud e dell’Alto Consiglio Rivoluzionario Tebou del Sud, da tempo impegnati in un dialogo per una coesistenza pacifica nel sud del paese e che nei documenti di Doha del 22 novembre 2015 e di Roma del 28 novembre 2015 hanno ribadito il loro impegno per il processo di pace promosso dall’Inviato speciale ONU per la Libia;
Considerata la recente evoluzione della situazione politica e la speranza suscitata di uscire dalla crisi e dalla divisione in cui il nostro paese si trova da tempo;
fortemente convinti che solo attraverso il dialogo sia possibile uscire dalla crisi attuale e gettare le basi per un futuro pacifico per la Libia; Considerato il comune desiderio per una Libia indivisa, democratica e multiculturale, casa comune per tutti i libici. Dichiarano congiuntamente:
1 l’appoggio al Consiglio Presidenziale del Governo dell’Accordo Nazionale, di cui si auspica nel minor tempo possibile il pieno sostegno da parte di tutte le componenti e le fazioni presenti nel paese;
2 il comune e reiterato sostegno al processo negoziale promosso dalle Nazioni Unite ed in particolare dall’UNISMIL per la pacificazione del nostro paese, come già dichiarato dalle nostre rispettive delegazioni nel documento firmato a Roma il 28 novembre 2015 presso la Comunità di Sant’Egidio, per il bene del Sud della Libia e di tutto il paese;
3 il nostro serio appello a tutte le fazioni libiche ed in particolare a quanti non hanno ancora pienamente aderito al processo di pace promosso dall’ONU, a superare ogni particolarismo e di permettere al Consiglio Presidenziale del Governo dell’Accordo Nazionale di esercitare le proprie funzioni su tutti il territorio della Libia.
4 l’impegno affinché la pacificazione del paese proceda nel più breve tempo possibile e che il Sud del Paese venga sostenuto nel contributo alla pace fin qui apportato e pienamente incluso nella creazione di un paese pacifico e prospero.
per il Movimento Nazionale dei Giovani Touareg del Sud Aboubakr Akhat Mohammed Al-Amin per l’Alto Consiglio Rivoluzionario Tebou del Sud

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »