Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 27 aprile 2016

Mostra Personale di Maristella Laricchia “Alchimia di Colori”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 aprile 2016

Maristella LaricchiaMaristella Laricchia1Milano. Inaugurazione: sabato 7 maggio, 2016 – ore 17.30 Dal 7 al 19 maggio 2016 GALLERIA D’ARTE EUSTACHI Via B. Eustachi, 33 Mostra Personale di Maristella Laricchia “Alchimia di Colori”. (Orario: da martedì a sabato dalle 9.30 alle 12.00 e dalle 15.30 alle 19.00 Lunedì dalle 15.30 alle 19.00 Chiuso domenica e lunedì mattino).
Dopo l’emozionante percorso della mostra Metamorfosi, presentata a Milano nel maggio scorso, Maristella Laricchia si ripresenta al pubblico con un nuovo progetto espositivo dalle ricercate sfumature evocate dalla tavolozza di colori accesi, scomposti e ricomposti, in una trentina di opere – ad olio e spatola su tela – di medie e grandi dimensioni, dove la luce si accende nei paesaggi come negli alberi o nelle marine dagli azzurri cieli che si specchiano su paesaggi dai contorni infiniti che sembrano usciti fuori da un libro di fiabe. Nella mente curiosa di Maristella è nata una personale che oltre alla particolare alchimia cromatica scatena altisonanti armonie paesaggistiche che dialogano tra loro oltre le stagioni del tempo. Nel testo biografico della pittrice la critica d’arte Sabrina Falzone scrive: “Tra i soggetti trattati si annoverano anche motivi floreali, natura morta e persino composizioni astratto-oniriche. Il linguaggio lirico, adottato dalla pittrice, fonde le sue esperienze accademiche ad una maniera pittorica essenzialmente libera. Partendo dall’osservazione della natura, Maristella Laricchia è approdata ad un’indipendenza stilistica grazie ad uno sguardo interiore, filtro esistenziale ben visibile nei suoi quadri”
Nata nel 1947 a Milano, la pittrice Maristella Laricchia si è formata presso l’Accademia di Belle Arti a Brera e ha approfondito la pittura di nudo, anatomia artistica e la tecnica dell’acquerello. Successivamente è stata allieva dei docenti Lazzari, Fornoni e Pedrazzini.(foto: maristella laricchia)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Trio’clock, in concerto

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 aprile 2016

Trio’clock

Palermo venerdì 29 aprile alle 22 nel locale di piazzetta del Fondaco La band, capitanata dalla cantante Claudia Tarantino, con Giacinto Gianfala alle percussioni e Antonio Caruso alla chitarra, proporrà una scaletta che spazia dal soul, all’R&B, al pop moderno. «Come riferimento – spiega Claudia Tarantino, che canterà come sempre con la bocca circondata dal rossetto rosso fuoco attaccata al microfono – prendiamo artisti come Amy Winehouse, Hozier, Bill Withers, Negramaro, Neffa Maroon 5 e Lenny Kravitz. Ci piace dare una nostra impronta ai brani. Quindi puntiamo molto sul riarrangiamento».L’ingresso è libero con tesseramento.
I Trio’clock sono artisti CAST Agency, agenzia di management, produzione e distribuzione musicale, a Palermo in via Maggiore Tommaso de Cristoforis 8. L’agenzia ha anche una sua pagina Facebook da oltre 5950 “mi piace”: http://www.facebook.com/gattusomusicaonline/?fref=ts.(foto: Trio’clock)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Expert comment on Twitter’s first quarter results

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 aprile 2016

Twitter_Cover_Sm2ndEdSotirios Paroutis, of Warwick Business School, is an Associate Professor of Strategic Management and studies Twitter. Dr Sotirios Paroutis said: “While competitors are moving faster in acquiring new users, it now seems marketers can utilise Twitter more effectively to run their campaigns.”Exclusive live events, collaborations with firms and the ability to attract marketers are important ingredients when implementing Twitter’s ‘live’ strategy that was launched last quarter.
“Watching a live event with Twitter is critical in enabling user engagement and growth. Exclusivity in covering live events, like the expansion of Twitter’s relationship with the National Football League (NFL), will become even more important in the future to attract users and marketers. “There have been 200 million broadcasts created in Periscope. Teaming up with GoPro to enable its cameras to broadcast directly to Periscope is a solid move and will allow users to create even more content.”

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

X-CHANGE, an economART project by Anna D’Ambrosio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 aprile 2016

Milano Mia Fair April 28_May 02, 2016 At a time in which the environment is at the centre of public concerns, Amy-d Arte Spazio presents a photographic art project on environmental awareness that talks about climate_change, its causes and the effects that are generated, created, produced. XCHANGE is the attempt, by Beba Stoppani, Daesung Lee, and Edoardo Miola, to build a cosmology; a conversational modular design for a dialectic confrontation between three artists, the visual narration of a story from where it stopped.The building of a cosmology is a space for the production of thought, knowledge, and (self)consciousness. This project stems from a void, an urgency, that the artists, traveling companions, have experienced.
Which are art’s real potentialities in producing changes within the social body?
Which role can the artistic research have in the field of studies and practices connected with the sustainability?
Which is the added value of the involvement of artists in this field? Is there an Aesthetic of Sustainability?
These and other questions are the foundation of what will here be shown.The project proposes an articulated critical reflection that addresses, in an interdisciplinary way, the environmental issue, considered here in its dual aspect of crisis of the thermo-industrial society – based on non-renewable energy sources –, and ecological crisis caused by the pollution and by the alarming global warming.
The ecological problem can not be reduced to a merely environmental question. It has to be analysed and understood in its many implications, which are philosophical, psychological, environmental, economic, and social. The ecology not only as science of the nature, but as science of the interrelationship of the border, of the transversality, as focal link between nature and culture.
The different artistic peculiarities present in X-CHANGE, by artists Beba Stoppani, Daesung Lee, and Edoardo Miola, share a strategy that does not passively denounce the degradation of our planet, nor provide new and functional technological solutions. They articulate, however, the contradictions and responsibilities that we, personally and as a society, encounter.
Their “art” does not show the “correct” ethical or green path, but allows to analyse and question our actions and our perceptions.
It sets in motion a critical attitude that intervenes, infiltrates, re-interprets, and decodes the human relations with the non-human life forms and with other living beings. The goal is to research, revealing, in the reuse of photographic material, embedded realities, hidden organic/inorganic bodies. Forms of life and nature-human-machine interactions do emerge, documenting their actions of research and experimental creativity. Therefore, this kind of X-CHANGE emerges as a contemporary practice.

Posted in Cronaca/News, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Finnair found to be cleanest airline in new study

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 aprile 2016

finlandFinland’s Finnair and TAP Portugal have emerged as the two least polluting carriers in a study of 20 of the world’s biggest airlines.
A study of the greenhouse gas emissions produced by the airline industry from 2007 to 2014 revealed none are showing a significant reduction over the seven years for those that provided the data. In the study Finnair had the smallest carbon footprint in 2014, with TAP Portugal and Virgin Australia in the top three least polluting airlines, while American Airlines, following its merger with US Airways in 2013, had the largest footprint in the study with fellow US carriers Delta and United Airlines also large polluters in this sample. Frederik Dahlmann, of Warwick Business School who conducted the study, said: “Finnair perform best due to the age and type of its planes, the routes it flies and the overall number of connections it offers. Plus it is probably among the most advanced when it comes to accounting for and managing its emissions over time.“The data demonstrates that for most airlines emissions are either growing or stagnant, none are showing a significant reduction in CO2 emissions.“This is despite many airlines introducing modern and more efficient planes to their fleet. The increasing number of flights, which is set to double by 2030, means cutting emissions is a real problem.“Releasing details about carbon footprints is entirely voluntary, there is no obligation for airlines to disclose this data, so we have only been able to collect data for 20 major airlines. There are more than 200 international airline companies, but many would not provide the data.“Some, such as easyJet, Etihad and Ryanair, have only just begun to make their data publicly available. This explains why there is only data for 2014 for Etihad and Ryanair.“We need more airlines to publicly account for their emissions so passengers can take emissions into consideration when arranging their travel plans.“Even though it is not every airline the data still represents a huge challenge to the industry to meet its CO2 targets, which have come under criticism from environmental groups for not going far enough as the UN seeks to slow global warming to below 2C.“It shows how much needs to be done to meet the new targets set by the industry bodies.”Dr Dahlmann says the aviation industry produces around two per cent of the world’s human induced CO2 emissions, a figure predicted to grow to about three per cent in 2050 if no action is taken.Last December’s UN Climate Conference of Parties (COP) in Paris led to an international agreement among more than 190 countries to attempt to limit the increase in global temperatures to less than 2C and to continue efforts to limit it to 1.5C.As a result the International Civil Aviation Organization (ICAO) has set itself the goal of reducing aviation’s net CO2 emissions to 50 per cent of what they were in 2005 by 2050. It also recently agreed the first-ever binding agreement for a four per cent cut in CO2 emissions compared to 2015 levels to all new commercial jets delivered after 2028.Some of the climateairlines that have seen a spike in carbon emissions can be explained as a result of recent merger activities, particularly in the US: for example American Airlines and US Airlines, United Airlines and Continental Airlines and in Europe British Airways and Iberia, now IAG.Dr Dahlmann added: “The data illustrates the significant growth in recent years of certain younger airlines, such as Emirates. It may also reflect those airlines using older and more inefficient planes.
“Unfortunately the data does not provide a full and completely fair picture as not all companies disclose their emissions data and given the significant variations in business models, flight destinations and aircraft used.”Dr Dahlmann examined data taken from 20 of the world’s biggest airlines’ annual reports and the Carbon Disclosure Project – a global voluntary carbon data reporting organisation – to explore the challenges the airline industry is facing. He included scope one and two emissions, that is pollution from jet fuel plus indirect CO2 pollution from the airlines’ ground operations and services.“It is important for the entire industry to manage the transition to a low-carbon economy through a systemic approach that covers all of their operations and the need for developing cross-industry partnerships, even with competitors,” said Dr Dahlmann.“Given the role and importance of air travel we need to see as many activities as possible succeed to reduce the impact on the global climate and before we can experience truly ‘green flights’.” (photo: gas emission)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Kuwait Announces 80 Nominations Received For The 2015 AL-SUMAIT Prize For Health

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 aprile 2016

Prize For HealthThe Kuwait Foundation for the Advancement of Sciences (KFAS) has announced that 80 nominations from around the world have been received for the 2015 Al-Sumait Prize for Health Development In Africa, which closed for entries at the end of February 2016.
The annual Al-Sumait prize, which is worth one million dollars, is awarded for significant advances in development in the categories of health, food security and education for Africa. The health category closed in February and nominations are now open to individuals or institutions worldwide for advances in food security with impact on development anywhere on the African Continent.“An exceptional number of praise-worthy nominations have been received from both individuals and organizations for the Al-Sumait Prize Health Category, which provides a great opportunity to promote pioneering health development throughout Africa by bringing scientific, medical and social ideas to life,” says Dr Mustafa Marafi head of the KFAS Prizes Office.The eventual winner of each prize will be selected by the Al-Sumait Board of Trustees, which comprises prominent international personalities in the field of development in Africa and world-renowned philanthropists. The Board is chaired by H.E. Sheikh Sabah Khaled Al-Hamad Al-Sabah, First Deputy Prime Minister and Minister of Foreign Affairs of the State of Kuwait. Other trustees include Mr. Bill Gates, Co-Chair of the Bill & Melinda Gates Foundation, Dr. Donald Kaberuka, Former President of the African Development Bank, Mr. Kwaku Aning, Deputy Director General and Head of Department at the International Atomic Energy Agency, and Mr. Abdulatif Al-Hamad, Director General and Chairman of the Board of the Arab Fund for Economic and Social Development.Announced by the Amir of the State of Kuwait, H.H. Sheikh Sabah Al-Ahmad Al-Jaber Al-Sabah in November 2013 at the 3rd Arab African Summit, the aim of Al-Sumait Health Prize is to contribute significantly to solve major health development challenges facing African nations. The prize celebrates the life of the late Dr. Abdulrahman Al-Sumait, a Kuwaiti physician who devoted his life towards helping the poor in Africa.The Al-Sumait Prizes for Health and Food Security will be handed over to the winner at a ceremony at the Fourth Arab African Summit in Equatorial Guinea in November 2016. (photo: Prize For Health)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Incontro all’Università Insubria sui prodotti finanziari

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 aprile 2016

comoComo Mercoledì 4 maggio 2016, ore 10.30 Aula Magna Università degli Studi dell’Insubria Via S. Abbondio, 12 L’Università degli Studi dell’Insubria, in collaborazione con la CONSOB, Commissione Nazionale per le Società e la Borsa, organizza la conferenza “Le Linee Evolutive della Regolamentazione sui Prodotti Finanziari e la Valenza dell’Educazione Finanziaria” che si terrà mercoledì 4 maggio alle 10.30 nell’Aula Magna del polo didattico in via S. Abbondio a Como. Durante l’incontro si parlerà di Product Governance, dell’evoluzione dei profili normativi e dei riflessi sull’industria finanziaria, della Product Governance nell’esperienza del Gruppo Intesa-San Paolo e di nuove strategie di posizionamento competitivo degli intermediari e profili di tutela. Interverranno Giuseppe D’Agostino, vicedirettore Generale di CONSOB, Piero Franco Maria Boccassino, Chief Compliance Officer di Intesa-San Paolo e la professoressa Cristiana Maria Schena. Introdurrà i lavori il professor Giuseppe Colangelo, Pro Rettore Vicario dell’Università degli Studi dell’Insubria di Como.Con questa conferenza inizia la collaborazione scientifica e istituzionale tra l’Università dell’Insubria e la CONSOB, avviata formalmente con una convenzione firmata nel novembre 2015, che porterà a intraprendere altre interessanti iniziative comuni che permetteranno di moltiplicare le occasioni di arricchimento scientifico e culturale per gli studenti, per i docenti e per l’intera comunità territoriale di Como e di Varese.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Settore petrolchimico in Iran

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 aprile 2016

iranLa rimozione delle sanzioni imposte all’Iran per oltre un decennio ha attirato forti interessi internazionali sul paese. Un enorme mercato domestico, caratterizzato da una popolazione di 79 milioni di abitanti, è un ulteriore fattore che va ad aggiungersi alla posizione geografica vantaggiosa dell’Iran in Medio Oriente, che a sua volta dà accesso a passaggi marittimi strategici, rendendola un mercato interessante a livello globale e, pertanto, con un maggiore potenziale di investimento. Lo sviluppo della catena di valore petrolchimica è una delle strade più promettenti che, secondo le previsioni, aggiungerà un valore significativo all’economia non-oil.
“L’abbondanza di materie prime, le infrastrutture relativamente adeguate, il basso costo della produzione e l’accesso a manodopera qualificata sono fattori chiave che rendono l’Iran interessante per gli investitori nel settore petrolchimico. Le riserve naturali di etano, propano e nafta presenti nel paese sono sufficienti per costruire nuovi complessi petrolchimici nei prossimi 10 anni”, afferma Ali Mirmohammad, consulente di Frost & Sullivan. “Il governo sta adottando un approccio alla politica estera volto non solo a rafforzare le capacità locali ma anche ad aumentare le esportazioni non-oil fino a oltre 50 miliardi di dollari, concentrandosi sulle verticali a valle derivate dai settori petrolchimico e minerario”.
Secondo Iran Vision 2025, il paese intende affermarsi come il maggiore produttore di prodotti petrolchimici in tutta la catena di valore nella regione. Plastiche, gomme, vernici e resine, fertilizzanti e pesticidi, prodotti chimici e solventi, fibre e tessili, medicine, cosmetici, composti e detergenti sono i diversi prodotti petrolchimici a valle su cui il paese progetta di focalizzarsi per lo sviluppo nei prossimi 10 anni. L’Iran ha bisogno di almeno 70 miliardi di dollari di risorse finanziarie per sviluppare l’intero settore petrolchimico e raggiungere la propria visione per il 2025. Si prevede che un tale investimento catalizzerà la crescita delle esportazioni del settore petrolchimico, da meno di 12 miliardi di dollari nel 2015 fino ad oltre 40 miliardi di dollari entro la fine del 2025. Nell’era post sanzioni, il paese si propone di attirare gli investimenti stranieri per far ripartire oltre 60 progetti petrolchimici bloccati che aumenteranno l’attuale capacità produttiva di 58 milioni di tonnellate (FY2015) fino a quota 130 milioni di tonnellate all’anno nei prossimi 5 anni. Inoltre, il governo ha proposto 36 nuove opportunità di investimento che, una volta implementate, hanno il potenziale di aumentare la capacità produttiva totale dei prodotti petrolchimici fino ad oltre 180 milioni di tonnellate all’anno entro la fine del 2025.
“La creazione di opportunità a valore aggiunto nell’intera catena di valore dell’industria del propilene è una delle principali aree di interesse del governo per i prossimi 10 anni relativamente al settore petrolchimico. Si prevede il potenziale di convertire l’Iran nel principale esportatore di prodotti a base di propilene in Medio Oriente e Nord Africa. L’importazione di tecnologie avanzate e catalizzatori per produrre vari gradi di polipropilene, ad esempio di grado farmaceutico e alimentare, sono altre politiche chiave nell’era post-sanzioni”, aggiunge Ali.
“Si prevede che lo sviluppo sostenuto e programmato dell’intera catena di valore del settore petrolchimico, insieme allo sviluppo focalizzato sui mercati a valle, porterà un notevole valore aggiunto all’economia iraniana e probabilmente favorirà la riduzione del tasso di disoccupazione nel paese. Si prevede che la revoca delle sanzioni aprirà enormi opportunità per il paese, grazie all’accesso a tecnologie avanzate e a risorse finanziarie internazionali. Inoltre, è previsto che ciò rafforzerà significativamente l’immagine dell’Iran nel panorama del settore petrolchimico globale, anche grazie alla crescita delle esportazioni”, conclude Ali.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Istat: commercio e calo esportazioni beni di consumo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 aprile 2016

istatSecondo i dati resi noti dall’Istat, a marzo si riducono i flussi commerciali verso i paesi Extra Ue. In particolare, le esportazioni scendono dello 0,3% su base mensile e del 5,2% su base annua. Rispetto a febbraio 2016, precipitano le vendite dei beni di consumo (-6,1%), calate su base tendenziale del 2,6%.
“Dati preoccupanti, che confermano le stime al ribasso sulla crescita mondiale. Un sintomo allarmante. La domanda estera, infatti, ha sorretto in questi anni di crisi le nostre industrie. Mentre i consumi delle famiglie italiane precipitavano, le esportazioni sostenevano la nostra economia. Il rischio, ora, è che l’Italia cresca meno di quanto previsto nel Def proprio a causa del rallentamento dell’economia globale, ossia per fattori esogeni, gli stessi che ci avevano consentito fino ad ora di contenere i danni” ha dichiarato Massimiliano Dona, Segretario dell’Unione Nazionale Consumatori.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Torna in scena al Teatro di San Carlo, Fedora

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 aprile 2016

san carloNapoli Martedì 3 maggio 2016 ore 20.30, per 5 repliche fino a mercoledì 11 maggio, torna in scena al Teatro di San Carlo, Fedora di Umberto Giordano (1867 – 1948) settimo titolo della stagione 20XV – XXVI The Golden Stage, assente dalle scene del Massimo napoletano da 27 anni. Melodramma in tre atti su libretto Arturo Colautti, dal dramma omonimo di Victorien Sardou, Fedora avrà per questo allestimento la voce di di una stella del panorama musicale italiano e internazionale: Fiorenza Cedolins, di nuovo al San Carlo dopo il successo di Tosca dello scorso luglio, che debutta nel ruolo. La regia è di Lamberto Puggelli, qui riperesa da Salvo Piro, firma scene e costumi Luisa Spinatelli. L’allestimento è del Teatro Regio di Torino, indelebile nella memoria collettiva per essere stato lo sfondo di interpretazioni passate alla storia (Plácido Domingo, José Carreras, Mirella Freni per citarne solo alcuni).Sul podio alla guida di Orchestra e Coro del San Carlo si alterneranno il maestro Asher Fisch (3, 5, 7 e 8 maggio) e Maurizio Agostini (10 e 11 naggio). Ad interpretare la principessa Fedora Romazoff anche Elena Rossi (7 e 10 maggio), in alternanza a Fiorenza Cedolins nelle altre 4 recite, Giuseppe Filianoti e Gustavo Porta vestiranno i panni del conte Loris Ipanov, a Barbara Bargnesi e

Teatro di San Carlo. 2009

Teatro di San Carlo

Anna Corvino è affidato il ruolo di Olga Sukarev; torna al San Carlo anche Roberto de Candia, applauditissimo in Falstaff lo scorso marzo, questa volta impegnato nel ruolo di De Siriex (che nelle recite del 7 e 8 maggio avrà la voce di Sergio Vitale).Completano il cast Francesca Russo Ermolli (Dimitri, ragazzo / Un piccolo savoiardo), Cristiano Olivieri (Desiré, domestico del conte) Gianluca Sorrentino (Il barone Rouvel) John Paul Huckle (Cirillo, cocchiere / Boroff, medico) Daniele Piscopo (Grech).
Umberto Giordano (1867 – 1948) vide per la prima volta la Fedora di Victorien Sardou proprio a Napoli, al Teatro Bellini, nel 1889, e restò ammaliato sia dal soggetto che dalla interpretazione dell’attrice principale, Sarah Bernhardt, per la quale Sardou aveva cesellato il ruolo della protagonista. Un episodio destinato a ripetersi anche per Tosca di Puccini.
Giordano chiese immediatamente a Sardou di poter musicare Fedora, ma questi acconsentì solo quando Andrea Chénier sancì il consenso del pubblico e il successo per il compositore, nel 1896.Vero romanzo giallo di ambientazione borghese portato in scena, Fedora è generalmente inserita nel repertorio verista, non solo per il periodo in cui fu composta, ma anche per la continuità narrativa, per il superamento cioè di strutture chiuse in favore di un nuovo stile di canto più aperto ed espressivo.
Fedora dunque, su libretto di Arturo Colautti, debuttò al Teatro alla Scala di Milano il 17 novembre 1898, con lo stesso autore sul podio, un giovane Enrico Caruso nella parte di Loris e l’affermata Gemma Bellincioni nei panni della protagonista. Un grande successo che sarà poi ripetuto a Vienna (sotto la bacchetta di Gustav Mahler) e a Parigi nel Teatro di Sarah Bernhardt.Il debutto sancarliano è del 1901, nel cast figuravano Angelica Pandolfini, Fernando De Lucia, Rina Giachetti, Edoardo Camera, sul podio Di Leopoldo Mugnone. L’attuale è la diciottesima produzione ad andare in scena sul palcoscenico del San Carlo.
Nel corso degli anni a vestire i panni della sfortunata principessa Romazoff sul palco del Massimo napoletano saranno stelle come Gemma Bellincioni (1902), Renata Tebaldi (1961), Magda Oliviero (1965). L’ultima rappresentazione di Fedora al San Carlo è avvenuta invece nel 1989, firmava regia e costumi Attilio Colonnello.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Salute: conferma inefficienza di 21 sistemi sanitari differenti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 aprile 2016

Ministero salute“I dati del rapporto Osserva Salute 2015, uniti a quelli sull’impennata della mortalità nel nostro paese, che riportano l’ Italia ai livelli del secondo conflitto mondiale, ci inducono a fare alcune riflessioni. L’aspettativa di vita e’ in diminuzione, aumentano, invece, i tumori, con una spesa per la prevenzione pari al 4,1% del budget sanitario nazionale che ci colloca agli ultimi posti in Europa: spendiamo poco in prevenzione e tanto per curare malattie ad uno stadio in cui le terapie a disposizione sono poco efficaci.
Troppo poca l’attenzione all’igiene alimentare, all’ambiente e, in generale, alla prevenzione su fumo ed alcol. Colpisce la diseguaglianza tra Nord e Sud, con i cittadini di Campania e Sicilia che vivono mediamente quattro anni meno rispetto ai cittadini del Nord. Emerge un quadro di scarsa efficienza, con ventuno sistemi sanitari differenti poco coordinati tra loro che, evidentemente, ancora pongono poca attenzione alla cura di ambiente e territorio ed alla prevenzione. Sarebbe auspicabile una riflessione su questi dati e sulle cifre da destinare alla nostra salute, coinvolgendo le società scientifiche accreditate per riportare l’aspettative e la qualità della vita a standard migliori”. Lo afferma il presidente dell’Associazione Chirurghi Ospedalieri Italiani (Acoi) Diego Piazza.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Siria e Iraq: Non lasciamoli soli

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 aprile 2016

siriaMilano Lunedì 9 maggio 2016 Università Cattolica del Sacro Cuore, Cripta Aula Magna Largo A. Gemelli, 1 sarà un a giornata di riflessione, promossa dal quotidiano Avvenire, FOCSIV e l’Università Cattolica del Sacro Cuore, nella quale si intende offrire una panoramica che aiuti a capire le radici storico-geo-politiche della complessa realtà e le problematiche relative ai bisogni degli sfollati, dei rifugiati e di quanti sono rimasti in Siria e in Iraq privi dei diritti più elementari, tra questi il diritto di praticare la propria religione. Le recenti guerre in Medio – Oriente implicano l’esodo di intere popolazioni e pongono il mondo cattolico di fronte alle necessità ed ai bisogni umanitari che non possono essere assolutamente ignorati. Nell’Anno Straordinario del Giubileo l’imperativo resta rispondere all’appello di Papa Francesco che a Lampedusa, prima, e a Lesbos in questi giorni di fronte alla morte di chi fugge dalla guerra ci ha invitato ad aprire il cuore ad opere di Misericordia. “Abbiamo perso il senso della responsabilità fraterna. La globalizzazione dell’indifferenza ci ha tolto la capacità di piangere”, ha detto il Papa in uno dei passaggi più toccanti della sua omelia. “La cultura del benessere rende insensibili alle grida degli altri, fa vivere in bolle di sapone. Una situazione che porta all’indifferenza verso gli altri e all’anestesia del cuore”.
Parteciperà al dibattito Don Francesco Soddu, Direttore di Caritas Italiana insieme alle organizzazioni cattoliche che operano nell’area, FOCSIV con il suo Presidente Gianfranco Cattai, e i Soci della Federazione FMSI e Fondazione Buon Pastore presenti rispettivamente in Siria e in Libano, Cesare Zucconi per la Comunità di Sant’Egidio, Giampaolo Silvestri, Segretario Generale di AVSI e Massimo Achini, Presidente del Centro Sportivo Italiano, partner di FOCSIV nel suo impegno ad Erbil. Mario Giro, con delega alla cooperazione internazionale.Il mondo delle organizzazioni si confronterà con il mondo dei media, rappresentato dal direttore di Avvenire, Marco Tarquinio e quello di Famiglia Cristiana, don Antonio Sciortino, testate cattoliche che in questi due anni non hanno mai cessato di raccontare una tragedia che si consumava lentamente, spesso assente dagli spazi di informazione. Due media che sono stati parte attiva in grado di coinvolgere i propri lettori a sostenere gli interventi in loco.La seconda parte dell’evento è dedicata al lavoro nell’area e alle testimonianze sul campo di chi si è adoperato nell’assistenza e nel sostegno psicologico e morale senza differenza di religione, in un’ottica di comunione della sofferenza e della speranza. In particolre, FOCSIV presenterà la nascita e lo sviluppo del suo intervento nel Kurdistan iracheno.Nel corso dell’evento saranno presentati di contributi video, il reportage dal titolo “Daesh” firmato da Giovanni Sartorio, presidente di International Help, associazione torinese impegnata in interventi umanitari che ha sostenuto attivamente l’intervento di FOCSIV e il video “Emergenza Kurdistan – La FOCSIV con i profughi iracheni”, realizzato da Luci dal Mondo Onlus.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Inaugurazione mostra “Sogni d’oro”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 aprile 2016

Roma Via Flaminia 122 Mercoledì 4 maggio 2016, alle ore 18.30, (Apertura al pubblico: 5 maggio – 22 luglio 2016, ingresso gratuito) AlbumArte inaugura Sogni d’Oro, mostra a cura di Ariane C-Y, aperta al pubblico fino al 22 luglio 2016 e realizzata con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura, Grandi Eventi, Turismo, Relazioni Internazionali del Municipio II di Roma Capitale, in collaborazione con l’Institut français – Centre Saint-Louis e la Real Academia de España en Roma. Cinque gli artisti internazionali, i francesi Guillaume Castel, Raphaël Thierry e Samuel Yal, lo spagnolo Ivan Cantos e l’inglese William Wright, selezionati per creare un percorso che si snoda nelle sale espositive dell’associazione, trasformando lo spazio in un territorio in cui esplorare la dimensione onirica: tele, disegni, ma soprattutto sculture e installazioni, per lo più create appositamente per la mostra, invitano lo spettatore a misurarsi con il proprio inconscio rappresentato dalle opere ideate per lasciare completamente libera l’immaginazione e l’introspezione.Orari: maggio: da martedì a sabato, 15.00 – 19.00 giugno e luglio: da lunedì a venerdì, 15.00 – 19.00 o su appuntamento.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Parlamento europeo: Principali temi all’ordine del giorno

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 aprile 2016

parlamento europeoMigrazione: dibattito sull’accordo UE-Turchia L’attuazione dell’accordo UE-Turchia in materia di migrazione sarà discussa giovedì mattina dalle 8.30 dai deputati, dal primo vicepresidente della Commissione Frans Timmermans e dal ministro olandese per l’immigrazione Klaas Dijkhoff. I deputati hanno espresso preoccupazioni circa la conformità dell’accordo con il diritto comunitario e internazionale, così come le difficoltà nell’attuarlo.
Rimuovere gli ostacoli tecnici per creare uno spazio ferroviario unico nell’UE. Il progetto di regolamento per ridurre gli ostacoli tecnici e burocratici dovuti alle diverse procedure ferroviarie nazionali sarà discusso e votato giovedì. La prima parte del cosiddetto “quarto pacchetto ferroviario”, che comprende norme sull’interoperabilità, la sicurezza e il ruolo dell’Agenzia ferroviaria europea (ERA), è stato concordato con il Consiglio nel giugno 2015.
Benchmark finanziari: nuove regole su affidabilità e conflitti d’interesse. I tassi interbancari “critici”, come il LIBOR (London Interbank Offered Rate) e l’EURIBOR (Euro Interbank Offered Rate), capaci di influenzare gli strumenti finanziari e i contratti con un valore medio pari ad almeno 500 miliardi di euro, dovrebbero diventare più affidabili, secondo il progetto di regolamento in votazione giovedì.
Diritto di famiglia: proteggere l’interesse dei minori nei casi di custodia transfrontalieri. Le misure per meglio proteggere gli interessi dei bambini nelle controversie transfrontaliere per la loro custodia, per le adozioni e per le sottrazioni di minori da parte dei genitori saranno i temi della discussione di mercoledì tra i deputati, il Commissario Vera Jourová e la rappresentante per la Presidenza del Consiglio, Jeanine Hennis-Plasschaert. Giovedì si procederà poi con il voto di una risoluzione non vincolante.
I deputati chiedono una supervisione del PE sulla Banca europea degli investimenti. È in fase di approvazione un accordo interistituzionale tra il Parlamento europeo e la Banca europea per gli investimenti (BEI) al fine di intensificare la cooperazione e consentire un maggiore controllo parlamentare sull’attività della BEI. Il dibattito con il Presidente della BEI Werner Hoyer si terrà mercoledì alle ore 15.00, mentre il voto è previsto per giovedì.
Il PE si pronuncia sulla gestione del bilancio UE del 2014. Con la votazione di giovedì, il Parlamento si esprimerà sulla gestione dei fondi UE da parte delle Istituzioni europee e delle agenzie comunitarie nel 2014. Lo scorso 4 aprile, la commissione per il controllo dei bilanci ha chiesto al Parlamento di rinviare l’approvazione del bilancio per tre partnership private nel settore della tecnologia, per il Consiglio dei ministri UE e per il Consiglio europeo, poiché devono ancora fornire i documenti e le informazioni aggiuntive richieste.
Lavoratori domestici e badanti: il PE chiede il riconoscimento di uno status giuridico europeo Ai lavoratori domestici e ai prestatori di assistenza, la maggior parte dei quali sono donne migranti, dovrebbe essere garantito uno status giuridico comunitario in materia di diritto del lavoro, per scoraggiare il traffico di esseri umani, il lavoro forzato e lo sfruttamento. Lo chiedono i deputati in un progetto di risoluzione non vincolante al voto giovedì.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Meeting Architecture, FRAGMENTS

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 aprile 2016

Francesco Bandarin

Roma venerdì 29 aprile 2016 ore 18.00 The British School at Rome via Gramsci 61 Ciclo di lecture e mostre Architecture, FRAGMENTS a cura di Marina Engel. Protagonista del terzo incontro è Francesco Bandarin, Vice Direttore Generale alla Cultura dell’UNESCO, con la lecture Il passato come ostaggio. Patrimonio, conflitti e organizzazioni internazionali. “Negli ultimi decenni il mondo ha dovuto far fronte a diverse situazioni in cui il patrimonio architettonico e quello immateriale sono stati al centro di conflitti politici, etnici e religiosi: dalla deliberate distruzione del ponte di Mostar (Bosnia) nel 1993 a quella dei Buddha di Bamiyan (Afghanistan) nel 2001, fino ai più recenti attacchi al patrimonio del Mali, dell’Iraq e della Siria, il patrimonio storico è sempre più spesso obiettivo di attacchi nei luoghi di guerra. Nonostante gli importanti sviluppi portati avanti grazie a strumenti internazionali quali la Convenzione sulla protezione del patrimonio mondiale culturale e naturale e il riconoscimento universale del valore comu ne del patrimonio per l’umanità, alcuni movimenti politici puntano a creare antagonismi attaccando i valori di un popolo e sfruttarne il patrimonio.” [foto: Francesco Bandarin]

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Finale regionale dei Giochi della Chimica

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 aprile 2016

chimica1Parma. Sabato 30 aprile,dalle ore 9.30 alle ore 13, nella Sede Didattica di Ingegneria (Campus Universitario di via Langhirano), si terrà la finale regionale dei Giochi della Chimica, organizzata anche quest’anno dal Dipartimento di Chimica dell’Università di Parma per gli studenti delle scuole superiori delle province di Parma, Piacenza e Reggio Emilia.Alla gara, valida per la selezione della rappresentativa italiana che parteciperà alla 48ª edizione delle Olimpiadi Internazionali della Chimica in programma a Tblisi (Georgia) dal 23 luglio al 1° agosto 2016, parteciperanno 140 allievi provenienti da più di 10 istituti di istruzione superiore delle tre province interessate.Nel dettaglio, parteciperanno alunni di 14 scuole: Liceo scientifico Bertolucci di Parma, Liceo scientifico Marconi di Parma, Istituto tecnico Leonardo da Vinci di Parma, Istituto di istruzione superiore Giordani di Parma, Scuola per l’Europa di Parma, Istituto tecnico Berenini di Fidenza, Istituto tecnico Galilei di San Secondo, Liceo scientifico Moro di Reggio Emilia, Istituto d’istruzione superiore Zanelli di Reggio Emilia, Istituto tecnico Raineri di Piacenza, Liceo statale Colombini di Piacenza, Istituto tecnico Marconi di Piacenza, Liceo scientifico Respighi di Piacenza, Liceo classico Gioia di Piacenza.
Anche quest’anno la Regione Emilia-Romagna si conferma al secondo posto per quanto riguarda i partecipanti, con un totale di 790 allievi provenienti da 57 scuole.I Giochi della Chimica, patrocinati dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), sono stati inseriti dallo stesso MIUR tra le iniziative di valorizzazione delle eccellenze riguardanti gli studenti delle scuole secondarie superiori.

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cina e status di economia di mercato: quali rischi per Italia e Ue?

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 aprile 2016

parlamento europeo romaRoma 29 aprile 9,30 Ufficio informazioni del Parlamento Europeo via IV Novembre 169, sala delle bandiere. Entro fine anno, la Commissione europea dovrà decidere se concedere lo status di economia di mercato alla Cina, a quindici anni dall’adesione di Pechino nel WTO. E’ un passaggio giuridico che rischia di avere un enorme impatto sull’economia europea e su quella italiana.
Quali le implicazioni di una tale decisione per le nostre imprese e le possibili conseguenze sull’occupazione in Italia e in Europa? Che ruolo giocherà il parlamento europeo in questo negoziato? Sono questi i temi al centro dell’evento organizzato da David Borrelli, eurodeputato del M5S e co-presidente del gruppo EFDD, con la collaborazione dell’Ufficio di informazione di Roma del Parlamento europeo, e con la partecipazione di:
– on. Antonio Tajani, primo Vice Presidente del Parlamento europeo, gruppo PPE
– on. David Sassoli, Vice Presidente del Parlamento europeo, gruppo S&D
– on. Eduard Martin, eurodeputato Commissione Itre, gruppo S&D.
Saranno inoltre presenti:
– Dr. Daniel Kraus, Vice Direttore Generale, Confindustria
– Avv. Enrico toti, Studio Legale NCTM
– Ing. Paolo Mattei, Vice Presidente Assocarta
– Dr. Luca Visentini, Segretario generale European Trade Union Confederation
– Dr. Antonio Franceschini, Responsabile Internazionalizzazione CNA
Modera l’incontro Matteo Matzuzzi, giornalista de Il Foglio.
maurizio.molinari@ep.europa.eu

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: Dissesto Idrogeologico

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 aprile 2016

protezione civileLa Protezione Civile di Roma Capitale, in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale dell’Università ‘La Sapienza’ e del suo spin-off Survey Lab S.r.l., si avvarrà di servizi innovativi nel campo del monitoraggio satellitare di strutture e infrastrutture, con particolare riferimento ai fenomeni di sprofondamento veloce del suolo e a quelli franosi. L’accordo rientra nel più ampio progetto I.MODI (Implemented MOnitoring system for structural Displacement), assegnato dalla Commissione Europea (Bando H2020 SME-Instrument Phase 2) allo spin-off universitario e prevede il monitoraggio a controllo remoto di intere porzioni di territorio comunale mediante tecnica di interferometria differenziale (DINSAR). “Si tratta, in sostanza, di una tecnologia all’avanguardia che, grazie all’integrazione di dati acquisiti tramite sensori posti in situ con quelli satellitari – spiega il Direttore della Protezione Civile di Roma Capitale Cristina D’Angelo – garantirà il controllo puntuale delle criticità idrogeologiche permettendo risposte in emergenza ancora più tempestive. Uno strumento, questo, che consentirà di evidenziare rapidamente eventuali anomalie statiche e dinamiche del territorio e dei manufatti presenti, non facilmente riscontrabili con altre metodologie”. “Continua così – conclude il Direttore Cristina D’Angelo – l’impegno della Protezione Civile nella definizione di accordi di collaborazione con Enti e Università, quali ad esempio quelli già stipulati con l’Ordine dei Geologi del Lazio e con ENEA, che hanno l’obiettivo di fornire supporto altamente scientifico alle attività di pianificazione e gestione delle emergenze idrogeologiche che interessano la città di Roma”. Lo comunica in una nota l’Ufficio Extradipartimentale di Protezione Civile.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Una cura “a misura di persona” per il disturbo narcisistico

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 aprile 2016

ospedale bresciaBrescia. Il disturbo narcisistico di personalità è una patologia davvero molto complessa, sia per la varietà delle caratteristiche cliniche e sintomatologiche, sia per le difficoltà legate al trattamento. Per questo, il 22 aprile all’Irccs Fatebenefratelli di Brescia, si è svolto un corso su “I disturbi metacognitivi nel disturbo narcisistico di personalità: valutazione clinica e tecniche di intervento” (accreditato Ecm), con l’obiettivo di individuare, attraverso l’utilizzo di esemplificazioni cliniche, le principali caratteristiche e gli schemi comportamentali più ricorrenti dei pazienti, per esempio il bisogno di primeggiare, la difficoltà a riconoscere i bisogni dell’Altro, la tendenza a denigrare o banalizzare le esperienze dell’Altro. «Il disturbo narcisistico è descritto – spiega la dottoressa Roberta Rossi dell’Irccs Fatebenefratelli di Brescia – come la malattia de Sé grandioso, dando cioè una grande enfasi agli aspetti di autoesaltazione, di sfida, al bisogno di sentirsi “speciali” e di essere ammirati. Tuttavia, gli individui che presentano questo disturbo presentano una profonda sofferenza, spesso caratterizzata da gravi sintomi depressivi che spesso sono il motivo della loro richiesta di aiuto. Aggiungiamo che il disturbo narcisistico di personalità ha il suo esordio entro la prima età adulta: i tratti narcisistici possono essere piuttosto comuni negli adolescenti e, tuttavia, non indicare necessariamente che in età adulta l’individuo andrà incontro ad un disturbo narcisistico di personalità. Chi soffre di tale disturbo, inoltre, può presentare difficoltà notevoli nell’adattarsi all’insorgenza di limitazioni fisiche e/o lavorative inerenti al processo di invecchiamento. Circa il 50-75% degli individui a cui è stato diagnosticato un disturbo narcisistico di personalità è di sesso maschile e le stime della prevalenza di tale disturbo variano dal 2% al 16% nella popolazione clinica e risultano meno dell’1% nella popolazione generale». Il meeting bresciano è uno degli eventi formativi promossi dall’Irccs in occasione del XX anniversario dalla fondazione dell’Irccs. Durante il corso, è stata prestata attenzione alla gestione della relazione terapeutica, ovvero alla capacità di creare, tra terapeuta e paziente, un clima di reciproca fiducia e rispetto, a partire dalla condivisione del processo di cura (formulazione del problema, scopi stabiliti, strategie perseguite, tecniche utilizzate, compiti assegnati), allo scopo di trovare dei percorsi terapeutici il più possibile “personalizzati” e di favorire la partecipazione attiva del paziente. Inoltre, verranno analizzati anche i cicli disfunzionali che più comunemente vengono attivati (distacco, competizione, idealizzazione-svalutazione). Come docenti, sono intervenuti il dottor Antonino Carcione, fondatore e direttore scientifico del III Centro di psicoterapia cognitiva di Roma, e la dottoressa Corinna Porteri, responsabile del servizio di bioetica dell’Irccs Fatebenefratelli di Brescia.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »