Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Chirurgia seno e vulva in adolescenti: le indicazioni Usa

Posted by fidest press agency su martedì, 3 Maggio 2016

chirurgia esteticaIn risposta all’aumento di richieste delle adolescenti sulla chirurgia del seno e sulla labioplastica vaginale, l’American College of Obstetricians and Gynecologists (Acog) ha pubblicato su Obstetrics & Gynecology un documento d’indirizzo a cura di un gruppo di esperti coordinato da Julie Strickland, ginecologa di Kansas City e presidente dell’Adolescent Health Care Committee dell’Acog. «Sempre più spesso i ginecologi ricevono, da giovani donne ansiose di conformarsi alle attuali concezioni sociali del corpo ideale, richieste di consigli sulla chirurgia del seno o della vulva al fine di migliorarne l’aspetto e la funzione» esordisce l’esperta, sottolineando che in qualità di fornitori di assistenza sanitaria femminile, i ginecologi sono in una posizione unica per svolgere attività di consiglio e supporto alle adolescenti con queste preoccupazioni. Da qui il documento Acog, dal titolo “Breast and Labial Surgery in Adolescents” che ha lo scopo di fare il punto sulla questione, aiutando gli specialisti a consigliare le loro pazienti. «Quando le adolescenti cercano cure mediche, il primo passo è spesso di informarle e rassicurarle sulle normali variazioni della loro anatomia, strettamente collegate alla crescita e allo sviluppo del corpo» riprende Strickland, ricordando che esiste una vasta gamma di ciò che viene considerato normale in termini di sviluppo sessuale e variabilità di seni e genitali, e che i ginecologi dovrebbero spiegarlo alle loro giovani pazienti. «La valutazione della maturità fisica ed emotiva dell’adolescente è un altro aspetto importante dell’attività di consulenza al paziente, e la capacità della ragazza di prendere decisioni autonome senza pressioni esterne da parte dei coetanei o della famiglia è parte essenziale dell’attività di screening che il ginecologo dovrebbe svolgere» scrivono gli autori, sottolineando l’importanza del disturbo dismorfico del corpo, una condizione patologica che può portare l’adolescente a sottoporsi a ripetute correzioni chirurgiche senza trarne alcun sollievo. «Se un ginecologo ne sospetta la presenza, indirizzare la ragazza e i familiari a un professionista della salute mentale è la cosa più giusta da fare, senza sottovalutare la questione» aggiunge Strickland, precisando tra l’altro che la varietà nella forma, le dimensioni e la simmetria delle piccole e grandi labbra può avere effetti psicologici particolarmente angoscianti sulle giovani donne. E conclude: «L’aspetto della vulva può rendere insicure le giovani donne, e il lavoro del ginecologo è anche di rassicurarle su quest’aspetto». (fonte: doctor33 Obstetrics & Gynecology 2016. doi: 10.1097/AOG.0000000000001441)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: