Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Intervista con il professor Nicolò Scuderi Direttore della Cattedra di Chirurgia plastica e ricostruttiva dell’Università “La Sapienza” di Roma

Posted by fidest press agency su sabato, 14 Maggio 2016

Nicolò ScuderiD. Che differenza esiste con gli altri filler?
R. A differenza degli altri filler, Algeness è 100% naturale e biodegradabile. Algeness permette di raggiungere gli effetti volumizzanti che danno un aspetto giovane senza l’aggiunta di sostanze chimiche aggiuntive, solventi o agenti cross linkati, viene inoltre assorbito in modo completo e sicuro nel corso del tempo grazie ai meccanismi naturali del corpo.
D. Quali zone potrebbero rivelarsi problematiche con l’utilizzo di Algeness?
R. Non iniettare mai Algeness in superficie. Si raccomanda fortemente di non utilizzare i filler Algeness nell’area periorbitale.
D. In quali strati della pelle è possibile iniettare Algeness?
R. I filler Algeness a più alta concentrazione dovrebbe essere iniettata in profondità e mai in superficie. Si raccomanda perciò di utilizzare le formule VL e DF esclusivamente nella zona subdermica, sottocutanea o del sovra periosteo.
D. Esiste una differenza nella tecnica iniettiva tra Algeness e HA?
R. Esiste una lieve differenza nell’iniettabilità dell’HA in confronto ad Algeness dovuta alla differenza di densità del materiale e alla profondità di iniezione. Si consiglia di iniettare Algeness lentamente e massaggiare in profondità per evitare la formazione di grumi ed ottenere da subito i risultati desiderati.
D. E’ possibile iniettare Algeness in un’area in cui è stato iniettato Radiesse (o filler simile) un anno prima?
R. Non esiste motivo per cui Algeness non possa essere iniettato in un’area in cui già altri filler siano stati utilizzati. Tuttavia ciò richiede ulteriori analisi considerata la probabile interazione con il componente di calcio contenuto in Radiesse. Non si sono riscontrate interazioni sfavorevoli con altri innesti assorbibili.
D. E’ doloroso?
R. Tutte le iniezioni possono causare fastidio; tuttavia, il dottore potrebbe decidere di applicare una crema anestetizzante sulla zona trattata per intorpidirla.
D. Che tipo di risultato può attendersi il paziente?
R. Il filler sottocutaneo Algeness consente di ottenere un aspetto giovane e naturale riempiendo le linee attorno alla bocca, le pieghe nasolabiali così come le zampe di gallina e le rughe della fronte. Consente inoltre di rimodellare e aggiungere volume alle labbra e sollevare le guance.
D. Quanto dura l’effetto?
R. Gli effetti correttivi di Algeness durano solitamante circa 12 mesi o più, in base alla quantità iniettata e alla profondità di iniezione.
D. Quali sono gli effetti collaterali?
R. A seconda dell’area trattata, la procedura è relativamente indolore, sebbene possa causare lieve fastidio in corso di trattamento nelle zone sensibili del naso e delle labbra. Potrebbe verificarsi del rossore attorno al sito iniettato per 1-2 giorni. Grazie alla sua esclusiva biocompatibilità, le reazioni allergiche post-trattamento sono minime.
D. Quali sono i tempi di recupero?
R. I tempi per la procedura possono variare dai 20 ai 25 minuti, a seconda del livello di correzione richiesto dal paziente. I tempi di recupero possono variare da poche ore a diversi giorni in base all’area trattata. Di norma i pazienti trattati con Algeness possono tornare alle loro normali attività subito dopo il trattamento. (By Andrea Sermonti)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: