Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 26 maggio 2016

I Voli dell’Ariosto: L’Orlando furioso e le arti

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 maggio 2016

orlando furiosoTivoli, Villa d’Este 15 giugno – 30 ottobre 2016 Mostra a cura di Marina Cogotti, Vincenzo Farinella e Monica Preti. In occasione del cinquecentesimo anniversario della prima edizione dell’Orlando furioso di Ludovico Ariosto (1516), una mostra organizzata dal Polo Museale del Lazio, diretto da Edith Gabrielli e allestita a Tivoli, nello splendido scenario di Villa d’Este, diretta da Marina Cogotti, celebra l’impatto esercitato dal poema fino ad oggi sulle arti figurative. Villa d’Este, con il suo celebre giardino e i suoi ambienti affrescati, costituisce uno scenario ideale per una mostra di questo tipo: il cardinale Ippolito II d’Este, che fece costruire e decorare tra gli anni sessanta e settanta del Cinquecento questa villa di delizie, nipote del cardinale Ippolito I a cui era stato dedicato il Furioso, non solo è citato più volte nel poema, ma aveva avuto modo di frequentare l’Ariosto negli anni della giovinezza trascorsi presso la corte ferrarese. Già i contemporanei hanno giudicato Ludovico Ariosto un “poeta che colorisce”, capace di “dipingere” le armi e gli amori con la penna e con l’inchiostro: pochi decenni dopo la sua morte lo si poteva già celebrare paragonandolo a Tiziano. È anche a causa della natura intrinsecamente figurativa dei versi ariosteschi che l’Orlando furioso ha goduto, nei secoli, di una vasta fortuna visiva: una vicenda che non si è ancora esaurita e che la mostra, curata da Marina Cogotti, Vincenzo Farinella e Monica Preti intende ricostruire, analizzando in dettaglio una serie di episodi significativi, partendo dagli inizi del Cinquecento e giungendo fino al Novecento. Le opere convocate a Villa d’Este, attingendo alle più varie tipologie e tecniche artistiche (dipinti, sculture, arazzi, ceramiche, disegni, incisioni, medaglie, libri illustrati…), intendono costruire un’esposizione rigorosa, nel suo costante rapporto con i temi del poema ariostesco, ma al tempo stesso capace di suggestionare emotivamente il visitatore. Il percorso si aprirà, al piano nobile della villa, negli appartamenti del cardinale. Si potranno seguire, in un itinerario cronologico, alcune vicende della fortuna visiva del poema: dopo una premessa dedicata al volto e al mito del poeta (dove i ritratti cinquecenteschi dell’Ariosto dialogheranno con le rievocazioni ottocentesche di alcuni episodi, reali o fantastici, della sua vita), una sezione sarà dedicata alla storia figurativa del Furioso nel Cinquecento. Ad integrazione della mostra, Villa d’Este proporrà durante il periodo di esposizione una serie di manifestazioni ed eventi collegati: percorsi nel territorio, concerti, proiezioni cinematografiche, spettacoli teatrali, conferenze, letture ariostesche.
Orari della mostra Dal martedì alla domenica dalle ore 8.30 fino ad un’ora prima della chiusura del monumento. Aperture serali nelle giornate di venerdì e sabato. Biglietto unico € 11,00: mostra + ingresso villa Ridotto: € 7,00 Catalogo Officina Libraria.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ground broken for the Colombia House of Worship

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 maggio 2016

baha'iNORTE DEL CAUCA, Colombia — Sunday marked the historic groundbreaking for the local Baha’i House of Worship for Norte del Cauca in Colombia.Some 700 people gathered on the temple land in the small village of Agua Azul, in the municipality of Villa Rica, including the Mayor, Mrs. Jenny Nair Gomez.Addressing the audience, Mrs. Nair Gomez explained how the House of Worship “resonates with the vision of spirituality that our forbearers taught us”.”For us Nortecaucanos, to have a House of Worship is a source of pride,” she said. “We want above all to establish a spirit of brotherhood. We share this land, and this is our House of Worship. As neighbors, we draw inspiration from it to work together for the advancement of our village and region. “The event comprised devotions and talks by dignitaries and representatives of Baha’i institutions.Marking the actual groundbreaking, a symbolic ceremony combined the soil brought by representatives of some 60 communities. The soil was deposited in a traditional clay vessel, called a “tinaja”, typically used for water. The soil symbolizes freedom, as the land in this region was inhabited by former slaves-Afro-Colombians who left large plantations and settled in Norte del Cauca in the nineteenth century. The ceremony connected the groundbreaking of the temple with the history of the region. The House of Worship, whose design was unveiled in September 2014, is one of the first local Baha’i temples to be built, among four others announced by the Universal House of Justice in 2012. The House of Justice has described the local temple as “a focal point of worship, a nerve centre of community life” where the people of the community can gather “at daybreak for humble invocation before flowing out of its doors to engage in their daily pursuits”.The grounds of the House of Worship will also include facilities for institutions and agencies dedicated to promoting community well-being, bringing together worship and service as two essential and inseparable elements of Baha’i life. There is a vibrant Baha’i community in Norte del Cauca that is working with the people of the region for the spiritual and material advancement of neighborhoods and villages in the area, and the Temple will naturally be an integral component of this process of community building that surrounds it.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Presentazione libro: “Disabill Kill”

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 maggio 2016

montecitorioRoma mercoledì 1° giugno Palazzo Montecitorio (ore 13) Presentazione “Disabill Kill” Grazie soprattutto a un benefico “tam tam”, sta diventando un bel caso editoriale il libro Disabill Kill – citazione non certo implicita del celebre film di Quentin Tarantino – in cui il sottotitolo parla da sé: Sorridere nella disabilità: dalla A alla Z. Frutto infatti di un intelligente progetto dei vignettisti Pietro Vanessi (“normodotato”) e Tullio Boi (persona con disabilità), questa contaminazione di satira e riflessione sui temi della disabilità vive all’insegna della sdrammatizzazione, ma sempre tenendo conto delle diverse sensibilità. E vive soprattutto sulle collaborazioni di una trentina di noti disegnatori italiani, tra i quali, per citare solo alcuni nomi, Sergio Staino, che ha elaborato una deliziosa prefazione illustrata, Bruno Bozzetto, Vincino Gallo, Mauro Biani e Danilo Maramotti.Dopo una serie di presentazioni in librerie, scuole e associazioni di altrettante città italiane, ora Disabill Kill sta per ottenere un ulteriore momento di grande visibilità, visto che mercoledì 1° giugno sarà al centro di un incontro in programma a Roma, presso Palazzo Montecitorio (Sala Aldo Moro, ore 13), introdotto dal deputato Pierpaolo Vargiu e moderato dal noto giornalista e scrittore Giovanni Maria Bellu.Insieme agli Autori, poi, interverranno anche il già citato Sergio Staino e Vincenzo Falabella, presidente nazionale della FISH, la Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap che raggruppa decine di Associazioni di persone con disabilità e delle loro famiglie, alla quale è destinata la metà del ricavato dalle vendite del libro.Un appuntamento, quindi, sicuramente da non perdere, per capire che anche su temi difficili come la disabilità la riflessione può passare per un sorriso intelligente.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ciao Sanremo, primo concorso per Giovani Talenti della Musica Italiana

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 maggio 2016

ciao sanremo(Fidest) Era nel cassetto da due anni il concorso che vedrà Giovani Talenti della Musica Italiana salire su un palcoscenico di Sanremo durante il Festival di Carlo Conti 2017. La scelta del nome Ciao Sanremo sta a significare la credibilità dell’organizzazione che lavora sul territorio da oltre 30 anni e che gode della fiducia dell’amministrazione pubblica disponibile a riconoscere la bontà di iniziative che attraggono nuovi turisti. Di fatto il concorso (il regolamento è sul sito http://www.festivalnews.it) è aperto ad un pubblico di ragazzi, ragazze e gruppi di giovani, sia italiani che stranieri anche residenti all’estero, ma che dovranno presentare brani inediti in lingua italiana. A Sanremo, per questa prima edizione, tra tutti gli iscritti, ne arriveranno solo 60 che poi saranno selezionati ulteriormente da una qualificata Commissione di esperti composta da Dario Salvatori, critico musicale Rai, dal direttore d’orchestra Massimo Morini e dal giornalista Ilio Masprone, veterano del Festival nonché organizzatore del Gran Gala della Stampa che si tiene al Roof Garden del Casino di Sanremo. I 60 finalisti presenti durante la settimana del Festival (dal 14 al 19 febbraio 2017), si esibiranno in Piazza o in alternativa al Palafiori, con due brani ciascuno: un inedito e una cover a loro scelta; i 60 concorrenti saranno ospiti sulla tv nazionale CANALE Italia e presentati dall’artista Morena Marangi: la trasmissione andrà in onda durante il periodo festivaliero: tutti i concorrenti saranno anche pubblicati sul quotidiano ufficiale Festivalnews/Daily, qui presentati dalla giovane Desirée Nossa. I premi sono sette: ad ognuno verrà riservata una sorpresa finale assieme ad un triplo CD che conterrà i 60 brani inediti e che sarà pronto per il Festival di febbraio. (Christian Flammia)

Posted in recensione, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Flotte Aziendali: il corporate car sharing piace alle grandi imprese

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 maggio 2016

Modellauto, Taschenrechner und Rotstift als Symbol für steigende Autokosten

Corporate car sharing e flotte aziendali sono un binomio ormai affermato. L’auto condivisa sarà una dei protagonisti della mobilità aziendale dei prossimi anni.
Sono queste le conclusioni cui è approdato il workhop a porte chiuse “Pronti per la (car) Sharing Economy!”, promosso da Top Thousand, l’Osservatorio sulla mobilità aziendale composto da Fleet e Mobility Manager di grandi aziende nazionali e multinazionali, tenutosi nei giorni scorsi a Roma.
L’iniziativa ha visto l’incontro e il confronto tra il mondo delle grandi flotte e alcuni tra i principali operatori di corporate car sharing presenti, o in arrivo, sul mercato italiano: CCS, LoJack Italia, Targa Telematics e Ubeeqo. Il workshop ha permesso il raffronto tra le diverse offerte di mobilità condivisa e lo scambio di informazioni con i fleet manager, evidenziando i vantaggi del car sharing aziendale (su tutti, risparmio e ottimizzazione della flotta) e le criticità ancora esistenti, in primis, la necessità di una tecnologia standard valida per tutti i veicoli e la questione tutela della privacy.
“La sharing mobility”, ha dichiarato il Presidente di Top Thousand Riccardo Vitelli a margine dell’incontro, “rappresenta una preziosa opportunità per rispondere alla domanda di mobilità delle aziende e per migliorare l’utilizzo e la gestione dei parchi auto. Come tutte le formule innovative, richiede un passaggio graduale, preceduto da un’analisi delle reali esigenze di mobilità delle singole aziende e da una piena condivisione con i driver dei vantaggi connessi. Anche nel mondo aziendale è in corso un graduale, ma ineluttabile, cambiamento culturale che porterà sempre più verso auto e veicoli condivisi”. L’interesse sul tema è confermato anche da una recente ricerca promossa proprio da Top Thousand dal titolo “Flotte Aziendali 2016”, che attesta come anche nel comparto delle flotte aziendali si stiano facendo strada nuove forme di mobilità condivisa che hanno già riscosso successo in alcuni contesti cittadini. Il 20% delle aziende intervistate dallo studio mette già oggi a disposizione del proprio personale i servizi di sharing pubblico. Quasi il 50% delle imprese fa infatti ricorso al car sharing aziendale o al corporate car sharing. La survey ha rilevato anche la quota di veicoli in flotta utilizzati “in condivisione”: per il 75% del campione questa formula riguarda meno del 5% dei veicoli in flotta e svolge una funzione di supporto. Il contesto è però in rapida evoluzione e destinato nell’immediato futuro a nuovi mutamenti con il 70% delle aziende che valuta come utile l’integrazione del car sharing nell’offerta di noleggio a lungo termine.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Teatro: Schwarz auf Weiß (Bianco su Nero)

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 maggio 2016

Aleph LjubljanaParcour_KavernenRoma venerdì 27 maggio al Teatro Argentina la prima edizione del FFF – Fast Forward Festival, la rassegna internazionale di Teatro Musicale Contemporaneo ideata dal Teatro dell’Opera di Roma con la direzione artistica di Giorgio Battistelli. Il Teatro dell’Opera è di scena al Teatro di Roma con tre spettacoli sui palcoscenici dell’Argentina e dell’India per la prima edizione del Festival FFF – Fast Forward Festival. La rassegna ideata dal Teatro dell’Opera di Roma che si svolgerà in differenti sedi e ospiterà dieci spettacoli dai linguaggi diversi come l’opera, il vero e proprio teatro strumentale e la danza.
Ad inaugurare la prima edizione del festival, venerdì 27 maggio (21) al Teatro Argentina, uno dei maggiori compositori contemporanei, il tedesco Heiner Goebbels con Schwarz auf Weiss (Nero su Bianco). Lo spettacolo vede il ritorno di eccezione del compositore Heiner Goebbels alla guida dell’Ensemble Modern di Francoforte: i musicisti danno vita a una vera e propria performance teatrale accompagnati da una regia luci di grandissima potenza espressiva.
La collaborazione con il Teatro di Roma prosegue al Teatro India con una doppia proposta: domenica 29 maggio (ore 21) il gruppo francese Ensemble Aleph debutta con Vie de famille, scene di vita familiare, interpretate da una voce solista e da un piccolo gruppo strumentale su musica di Jean-Pierre Drouet, percussionista e compositore che venerdì 3 giugno (ore 21) torna in concerto come solista con One man show ancora all’India. (foto: Aleph Ljubljana, Parcour_Kavernen)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A un mese dal referendum sul Brexit

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 maggio 2016

londraQuest’anno la Brexit è stata forse il tema più importante del dibattito geopolitico di tutto il mondo. L’attenzione della stampa e dei media è stata molto viva ed il dibattito sulle possibili implicazioni si è recentemente intensificato, al punto che anche Carney, il governatore della Banca d’Inghilterra, ha espresso preoccupazioni in merito ad una possibile recessione del Regno Unito in seguito alla Brexit. La situazione è veramente complicata. In realtà prevedere le implicazioni economiche a lungo termine è difficile, le misure adottabili dal resto dell’Europa potrebbero essere imprevedibili e l’attuale economia europea non fornisce sufficiente chiarezza su quanto forte potrebbe essere senza il Regno Unito e viceversa, con una possibile nuova ondata di nazionalismo negli Stati europei. La fase di rinegoziazione potrebbe durare anni, producendo un’arma a doppio taglio per entrambi le aree economiche, caratterizzate da un rapporto debito pubblico su PIL estremamente elevato e che stenta a ridursi, seppure l’attuale repressione finanziaria attuata dalle politiche monetarie ultra accomodanti riduce l’effetto leva.Tralasciando momentaneamente il dibattito politico ed economico, concentriamoci su come sono posizionati gli investitori sull’euro sterlina sui contratti derivati che forniscono maggiori informazioni sulle aspettative: il mercato delle opzioni sulla valuta. Spesso le aspettative di mercato non rispecchiano il dato di mercato ex post, specialmente per possibili eventi estremi come questo, ma sono sempre migliori delle congetture di certi “maghi” che credono di poter stabilire con esattezza quale sarà il primo passo dei mercati in seguito alla Brexit.Innanzitutto il picco d’incertezza sulla sterlina contro l’euro si verificherà tra due mesi. Il prezzo per scongiurare i rischi del tasso di cambio, definito come volatilità implicita (il prezzo dell’incertezza) derivata dalle opzioni sull’euro sterlina, non è conveniente, il che significa che coprire il rischio di cambio nei prossimi due mesi è molto costoso e l’incertezza è elevata. È interessante notare che il prezzo dell’incertezza non tornerà al livello attuale nemmeno nei prossimi dieci anni! Forse ciò può apparire eccessivo, anche se il mercato prezza una normalizzazione da qui ad un anno. Il livello di incertezza si riflette anche nella distanza di prezzo tra compratori e venditori di questo contratto di copertura, infatti i venditori di rischio al rialzo nell’euro (contratto remunerativo in caso di aumento di valore dell’euro, e crollo della sterlina) sono restii nel vendere a prezzi convenienti, mostrando come gli operatori di mercato, sostanzialmente le banche d’investimento, vendono queste “assicurazioni”, ma esigono un’elevata garanzia di sicurezza per offrire la “scommessa”.Focalizzandosi sugli eventi estremi, le opzioni su euro sterlina possono ancora una volta far luce su ciò che pensano gli investitori. I trader di opzioni ragionano in termini di Risk Reversal, in pratica una strategia di difesa contro fluttuazioni dei cambi estremamente sfavorevoli, di solito interpretata come il modo in cui gli investitori si coprono dai rischi estremi. Anche in questo caso la copertura del rischio di crollo per il ribasso della sterlina evidenzia un costo elevato, con il livello di incertezza più di sei volte maggiore del livello attuale.Gli investitori sono chiaramente preoccupati, ma il saggio investitore di lungo termine dovrebbe cercare di evitare questa scommessa ad alto rischio, riducendo al minimo il rischio di cambio. Anche in questo caso la diversificazione gioca un ruolo fondamentale nell’evitare brutte sorprese.Tornando alle attuali aspettative politiche, Betfair (una delle piu’ grandi borse di scommesse) mostra l’80% di probabilità che il Regno Unito rimanga nell’UE. Sebbene l’ammontare delle scommesse finora effettuate su Betfair è un numero non paragonabile al mercato dei cambi, dà un’ idea di cio’ che il cittadino inglese considera probabile. Questa probabilita’ ha avuto degli alti e bassi da quando e’ stata quotata: la probabilità di lasciare l’Europa ha raggiunto persino il 50% ma con volumi molto bassi quando furono quotate la prima volta, hanno poi raggiunto l’85% per poi toccare il livello del 60% recentemente.Questi sono i numeri pre-referendum. Ma quali sono le possibili conseguenze in caso di Brexit o in caso di vittoria del fronte anti-Brexit? Possiamo fare delle ipotesi, non fornendo esatte previsioni, che riteniamo francamente davvero impossibili ad un mese dal referendum.
Data l’incertezza sarà probabilmente un periodo difficile per quanto riguarda l’azionario, pertanto le azioni ad elevati dividendi, tipicamente presentin in settori difensivi, potrebbero sovraperformare altri indici azionari. Per quanto riguarda il reddito fisso potrebbe essere rischioso possedere i titoli di Stato del Regno Unito; quando la paura nel mercato e’ elevata potremmo preferire i titoli di Stato tedeschi poiché considerati piu’ sicuri. Sulle valute probabilmente la sterlina soffrirà molto, ma anche l’euro potrebbe trovarsi ad affrontare un periodo difficile a causa di potenziali implicazioni politiche ed economiche all’interno della zona Euro. L’oro, per le sue caratteristiche di essere considerato un bene rifugio e non una “moneta” a corso legale, potrebbe apprezzarsi notevolmente.Possiamo immaginare uno scenario positivo per il mercato azionario, che probabilmente vedrà indici legati alle societa’ a piccola capitalizzazione superare gli indici azionari legati a societa’ a grande capitalizzazione, specialmente nel Regno Unito e nell’Europa continentale. Ciò rappresenta per contro uno scenario di ribasso per i titoli di Stato, che comporterà probabilmente ingenti vendite sui titoli di Stato del Regno Unito.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il parlamento italiano è taroccato

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 maggio 2016

maria elena boschiLa Boschi sostiene che il Parlamento eletto con il porcellum è perfettamente legittimato a varare riforme costituzionali, perché la legittimità del Parlamento, a suo dire, l’avrebbe dichiarata la stessa Corte Costituzionale.Non è vero.
La Corte ha dovuto operare un bilanciamento tra due opposti principi: il principio di retroattività delle decisioni di annullamento, che avrebbe comportato lo scioglimento immediato delle Camere, e il principio di continuità, che invece preservava le Camere.
La Corte ha salvaguardato solamente il piano della legittimazione giuridica degli eletti, ma non ha salvaguardato affatto il piano della legittimazione politica che, al contrario, resta gravemente compromesso.
I parlamentari eletti con il porcellum sono come l’atleta che ha vinto una gara a cronometro con il timer taroccato.
La Boschi trascura un passaggio della sentenza della Corte Costituzionale che, se avesse un minimo di cultura istituzionale democratica, potrebbe darle la cifra della usurpazione del potere che ha messo in atto: “la disciplina elettorale introdotta dalla legge n. 270 è tale da produrre un’alterazione profonda della composizione della rappresentanza democratica, sulla quale si fonda l’intera architettura dell’ordinamento costituzionale vigente”.
Il Parlamento è politicamente illegittimo e non ha il potere di cambiare 51 articoli della Costituzione.Al referendum costituzionale votiamo NO. (comunicato di Democrazia atea)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Parlamento europeo: omaggio a Marco Pannella

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 maggio 2016

marco pannellaParlamento europeo.Il Presidente Schulz ha reso omaggio a Marco Pannella, eurodeputato italiano deceduto il 19 maggio, con il quale ha lavorato per molti anni. Schulz ha voluto ricordare Pannella come appassionato difensore dei diritti umani, del pacifismo e del pluralismo, come strenuo oppositore della pena di morte e sostenitore dei diritti dei detenuti, dei diritti LGBT e uno dei primi sostenitori della parità tra uomini e donne.Convinto europeista, Pannella è stato rispettato ben oltre i confini nazionali e di partito. I suoi sforzi saranno proseguiti dai colleghi in Parlamento, ha promesso Schulz, che ha poi trasmesso le condoglianze del Parlamento alla famiglia e agli amici.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Expert comment: Sombre mood in Greece, despite Eurozone deal unlocking €10.3bn

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 maggio 2016

cartina-grecia-centrale-atticaMarianna Fotaki, a Professor of Business Ethics at Warwick Business School who researches leadership in the EU and economies in transition, has made the following statement:”With another 10.3bn Euros in loans being agreed in a customary all-night marathon by its creditors to see the country thorough till October 2016 in exchange of far reaching reforms, you would think this was a successful ending to a bad long story. Yet no-one is jubilant in Greece; not even the governing left-leaning Syriza coalition.
“Greek citizens feel they have run out of options; the mood is sombre and there is an impending sense of gloom after its government agreed to put the country under the lenders’ supervision for 99 years! “This is deemed necessary given Greece’s insurmountable debt has reached 180% at present, a figure only set to rise further. The promised ‘breakthrough’ debt relief is vague and will only apply from 2018 (after German elections) whilst the unrealistic surplus target reaching 3.5% in 2017 are still expected and will be most likely delivered through further cuts as the Greek economy continues to shrink.”People in Greece are also fully aware that most of the new bailout money will be used to pay for loans their previous governments obtained from the French and German and the troika of lenders (EU, ECB and IMF) have now passed onto the Eurozone citizens.”While by most counts the austerity policies imposed by Greece’s creditors have been an abject economic and moral failure, kicking the can down the road continues while the principles of democratic governance in Greece and Europe are eroded yet further.”

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gabriele Basilico, architetture e città

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 maggio 2016

basilicoMadrid 27 maggio – 9 settembre 2016 Istituto Italiano di Cultura di Madrid Gabriele Basilico, architetture e città (Dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 18.00 Agosto dalle ore 10.00 alle ore 14.00 Festivi chiuso. Ingresso libero.) La mostra, curata da Margherita Guccione con Simona Antonacci, propone un percorso in diverse città italiane e internazionali attraverso lo sguardo di uno dei maggiori interpreti della fotografia contemporanea, Gabriele Basilico. Le opere provengono dal Museo nazionale delle Arti del XXI secolo di Roma che accoglie nelle sue Collezioni numerose fotografie dell’autore milanese: quelle del MAXXI Architettura, acquisite attraverso progetti di committenza e testimonianza della lunga collaborazione con Basilico a partire dal 2002, e quella del MAXXI Arte, che presenta un nucleo storico dei suoi “ritratti” urbani. Il percorso della mostra inizia da Roma, di cui è documentata la stratificazione architettonica millenaria: dalle persistenze monumentali di epoca romana che convivono con il tessuto urbano attuale, passando per i progetti che hanno ridisegnato la capitale tra gli anni Trenta e Sessanta, in particolare quelli di Luigi Moretti, tra Foro Italico, Villaggio Olimpico e nuove periferie, per arrivare fino ad oggi, con gli edifici firmati dai più apprezzati autori contemporanei. La serie realizzata nel 2009 in occasione della costruzione del Museo MAXXI di Zaha Hadid, nell’ambito del progetto Cantiere d’autore, è l’espressione più recente dell’identità assunta dalla città nel nuovo Millennio.Genova, Napoli, Palermo e la “città ponte” costituita dallo Stretto di Messina sono luoghi legati alla mutevole identità del mare, che Basilico osserva con uno sguardo lento e centrato.Una sezione è dedicata a Milano, luogo di nascita e di formazione del fotografo: le sue immagini rivelano qui un’adesione affettiva ed empatica, offrendo visioni della città nella quale «architettura “colta” e architettura “ordinaria”» convivono in uno stesso piano. Infine la città di Beirut, visitata nel 1991 a ridosso della fine di una guerra durata quindici anni, offre all’autore la possibilità di riflettere ancora più profondamente sul compito civile della fotografia: un ruolo etico che consiste nel dar forma alla memoria storica di una città.
Per Gabriele Basilico fotografare lo spazio urbano vuol dire entrare in relazione con il suo corpo fisico, con la sua vivida organicità: lo stato di sospensione che accompagna le sue immagini riflette il tentativo di cogliere la struttura più profonda della città. La fotografia, con il suo tempo di osservazione lento, di attesa, di ascolto, è lo strumento attraverso cui vedere ciò che è davanti ai nostri occhi ma risulta invisibile: un mezzo per rieducare alla visione sensibile e meditata dei luoghi. (foto: basilico)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Bene fusione Anas e Fs ma evitare sovrapposizioni”

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 maggio 2016

ferrovie“E’ importante affrontare la questione di una ipotesi di integrazione di Ferrovie dello Stato e Anas con riferimento ai possibili effetti sui servizi resi, soprattutto chiarendo come si intenda operare sullo scorporo tra gestione e rete. Tante sono le questioni da valutare per realizzare un buon risultato. Bisogna lavorare per integrare le varie modalità di trasporto ed evitare sovrapposizioni. Questo dev’essere l’obiettivo ambizioso al quale puntare assieme alla realizzazione di un polo nazionale delle infrastrutture” così Vincenzo Garofalo, deputato di Area popolare e vicepresidente della Commissione Trasporti, intervenendo in Aula durante il question time con il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio.
“L’auspicio che noi oggi rivolgiamo è quello di poter aprire un dibattito, dopo il completamento di una fase pre-istruttoria, per riflettere su quella che è una grande occasione di sviluppo e di rilancio all’estero anche dell’intero comparto, in termini di proiezione delle tecnologie e delle maestranze italiane, che può consentire benefici per l’intero Paese” ha concluso.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Caino: cattivo e colpevole per sempre

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 maggio 2016

cainoBy Carmelo Musumeci. Lo so! Non è facile confrontarsi con gli studenti che entrano in carcere per partecipare al progetto “Scuola Carcere”. Spesso è anche doloroso leggere alcune loro lettere come questa: «(…) Ha rafforzato la mia convinzione che non tutti abbiano il diritto di essere recuperati. Carmelo Musumeci, incontrato ai Due Palazzi, capo di una banda malavitosa in Versilia, condannato inizialmente al 41 bis per racket, attentato, esecuzione, omicidio e una serie di altri reati, ha sostenuto che il carcere sarebbe completamente da abolire e che nessuno dovrebbe avere una pena superiore ai cinque anni. Potrei trovarmi d’accordo con queste affermazioni se cominciassimo a considerare il valore di una vita umana uguale a quello di un fastidioso insetto o di un oggetto di cui disporre a proprio piacimento.
In tal senso, considerando che il signor Musumeci, durante il suo racconto, si è soffermato su particolari ricchi di pathos come il non ricordarsi più il sapore dell’acqua del mare o il proprio aspetto al di fuori dal volto, o come la stranezza di tornare a casa e di vedere i suoi nipotini, non posso fare a meno di pensare che le persone vittime dei suoi reati difficilmente possono godersi ancora una vacanza con i propri cari, specialmente se sotto un metro di terra. Non avevano forse anche loro lo stesso diritto alla vita, alla libertà e agli affetti che tanto viene preteso da chi quella stessa vita, quella stessa libertà e quegli stessi affetti li hanno tolti?» Senza voler dare peso al fatto che le carte processuali che mi hanno condannato dicono che le vittime dei miei reati mi hanno sparato sei colpi (tutti a segno sul mio corpo), mi cade il cuore a terra al pensiero che adesso, oltre a continuare a pagare la mia condanna, devo iniziare a scontare un’altra pena, quella legata al fatto che “mi è andata bene” o “che me la sono cavata” se, dopo venticinque anni di carcere, sono uscito per qualche giorno in libertà.
Continuo a pensare che si possa diventare cattivi quando, fin da bambino, ti manca una via di scampo o alternative (o sei così debole da non vederne) e ti senti impotente. Nella mia testimonianza ho affermato “che nessuno dovrebbe avere una pena superiore ai cinque anni” perché, nella maggioranza dei casi, la galera distrugge le persone e perché spesso la pena viene usata per bastonare il cuore e le menti dei prigionieri. Giustamente, la società condanna il male, ma sono poche le persone che si domandano l’origine di quel male: probabilmente perché non interessa la loro vita. Rispetto il parere espresso da questa studentessa, ma non sono d’accordo sul fatto di sostenere che certe persone siano irrecuperabili e che rimarranno cattive e colpevoli per l’eternità. Le relazioni e gli incontri sono quelli che ci fanno crescere e sono convinto che i cattivi possano migliorare se vengono aiutati ed educati (che, letteralmente, significa “lasciar venire alla luce”, “trarre fuori”) alla tenerezza, all’amore e alla speranza. Purtroppo, però, il carcere, così com’è gestito in Italia, ci insegna solo a diventare ancora più cattivi.
In ogni caso, qualora si ritenga che alcune persone siano dei mostri, allora meglio condannarli a morte piuttosto che murati vivi per l’eternità.Sono fortemente convinto che non esista alcuna persona irrecuperabile e che nessuno debba essere identificato solo con il male che ha fatto. Con un po’ di aiuto, potrebbe emergere anche il bene che ha già in sé e che potrebbe esprimere. Inoltre, penso che non ci sia miglior “vendetta” per la società che educare le persone perché, solo se si cambia interiormente, il colpevole può rendersi conto del male che ha fatto e solo allora potrà lasciar emergere il senso di colpa e l’onesta consapevolezza del danno commesso. Il senso di colpa, infatti, è la più terribile delle pene, peggiore del carcere e dell’ergastolo. Per fortuna (o per sfortuna) molti lo ignorano e preferiscono solo tenerci in carcere e buttare via le chiavi. (foto caino)

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Convegno Banche-Imprese a Reggio Calabria

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 maggio 2016

salva banche“Le banche devono fare di più per sostenere l’agricoltura. Mentre Stato e Regioni devono operare in tempi brevi ed eliminando gli eccessi della burocrazia. Se la nostra agricoltura non decolla, il paese crolla!”.
Lo ha detto Franco Laratta, subCommissario ISMEA, l’Ente Economico del Governo che si occupa di sostenere i progetti dei giovani in Agricoltura. L’occasione è stato il confronto che si è tenuto a Reggio Calabria, al Palazzo del Consiglio regionale, organizzato da Monte dei Paschi di Siena, sui temi legati all’agricoltura in Calabria.
Per Franco Laratta: “Deve essere chiaro a tutti che il Paese si salva se l’agricoltura ce la fa a conquistare i mercati e a crescere in modo corretto, spinta da una forte innovazione. Se cade l’agricoltura cade il Paese, ma cadono anche le banche. Perchè le banche si salvano se investono nell’impresa agricolta, se la sostengono, se offrono condizioni buone e compatibili con i tempi”.
Il Commissario di ISMEA ha però espresso critiche sui tempi delle Istituzioni pubbliche: “ Troppe lungaggini, troppo tempo perso, troppa burocrazia. Così freniamo lo sviluppo e la crescita del settore Agroalimentare italiano, il primo ad uscire dalla drammatica crisi economica e dalla recessione”.
Il monito alla Banche è stato chiaro: “Se le banche pensano di trattare l’impresa agricola come una qualsiasi altra impresa, rischiano di sbagliare tutto. Occorre andare incontro al settore con più flessibilità, con prodotti nuovi ed efficaci, con più tempo a disposizione per gli agricoltori. Dobbiamo credere di più nel settore, perchè è il solo che potrà creare ricchezza e nuova occupazione”.
Al lungo e costruttivo incontro di Reggio Calabria, erano presenti diversi dirigenti e funzionari di banca, imprenditori, esperti del settore e tanti giovani.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

M5S Lombardia: Dote scuola alle paritarie, scarsa la richiesta

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 maggio 2016

scuola_01Giovedì scorso la FIDAE Lombardia e cioè la Federazione che raccoglie le scuole paritarie della Lombardia ha dovuto mandare una comunicazione agli istituti con la richiesta di sollecitare le famiglie a richiedere il contributo per la dote scuola 2016/21017 a seguito di una nota inviatagli da Regione Lombardia preoccupata dalle domande ricevute che alla data del 19 maggio 2016 risultano numericamente inferiori ai trend degli ultimi anni. “Ci troviamo davanti ad una vicenda che è quasi surreale, da un lato l’Assessore Aprea a marzo 2016 annunciava in pompa magna lo stanziamento di 25 milioni di euro per gli alunni che frequentano le scuole paritarie allargando così la possibilità di contributo anche al ceto “medio” e cioè fino ai 42 mila euro di ISEE. Oggi a meno di 10 giorni dalla scadenza per poter richiedere il contributo, scopriamo che alle famiglie delle scuole paritarie questi fondi non servono perché chi ha bisogno davvero di un supporto economico per far fronte all’educazione dei propri figli si è già attivato subito all’apertura delle domande,avvenuta il 15 gennaio, e non è necessario alcun sollecito alle numerose famiglie in stato di fragilità economica che faticano davvero a mandare i figli a scuola. Siamo pronti a dare battaglia ancora una volta durante la sessione di assestamento di bilancio; la scuola pubblica deve essere gratuita, e oggigiorno non lo è: contributi ufficialmente volontari, in realtà indispensabili , mense scolastiche care e obbligatorie, trasporti, pre e doposcuola a pagamento, richiesta di portare da casa carta igienica, carta per fotocopie e persino gessi per la lavagna… questa è la realtà vissuta dalle famiglie della scuola statale. I soldi delle nostre tasse possono essere utilizzati meglio per garantire davvero a tutti gli studenti pari opportunità di accesso all’istruzione.”

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

PE: le proposte sul mercato unico digitale sono un passo nella giusta direzione

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 maggio 2016

mercato digitaleNel dibattito di mercoledì con il vicepresidente della Commissione e commissario per il mercato unico digitale, Andrus Ansip, i deputati hanno accolto con favore le nuove iniziative volte a consentire ai consumatori e alle aziende di acquistare e vendere prodotti e servizi online più facilmente in tutta l’UE. Il Parlamento deciderà congiuntamente e in condizioni paritarie con il Consiglio dei Ministri sulle proposte legislative del mercato unico digitale. Il pacchetto per migliorare l’e-commerce in Europa, presentato dalla Commissione a mezzogiorno, include alcune proposte sul geo-blocking ingiustificato, sulla consegna transfrontaliera dei pacchi e sull’applicazione dei diritti dei consumatori oltre le frontiere nazionali. La Commissione ha inoltre presentato una proposta per aggiornare la direttiva sui servizi di media audiovisivi dell’UE e una comunicazione sulle piattaforme online.Nel corso del dibattito, i deputati hanno ribadito la volontà di assicurarsi che tutti i cittadini beneficeranno del pacchetto sul mercato unico digitale presentato dalla Commissione il 25 maggio, lodando la scelta di non adottare un approccio “one-size-fits-all” per le piattaforme online e chiedendo una maggiore trasparenza nel mercato delle consegne pacchi.Alcuni deputati hanno affermato che la proposta sul geo-blocking avrebbe potuto essere più ambiziosa, facendo riferimento in particolari ai problemi legati al copyright. Altri hanno sottolineato che su questo aspetto c’è ancora molto da fare.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festa della polizia

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 maggio 2016

franco gabrielli“Avevamo un’idea precisa di cosa avremmo voluto sentire dal nostro nuovo Capo, e nelle parole di Franco Gabrielli abbiamo trovato racchiuse tutte le migliori premesse per una nuova guida autorevole, stimata e profondamente convinta della centralità del Poliziotto in un’Istituzione che rappresenta la stessa unità e la stessa democraticità di un Paese che ha nella Polizia di Stato la pietra angolare del suo assetto. Parole, quelle di Franco Gabrielli, che depongono inoltre per un nuovo e sempre più proficuo rapporto di collaborazione con i Sindacati, che ritrovi quell’autenticità, quella correttezza, quella serenità così tanto messe in discussione negli ultimi tempi, con gravissimo danno per il morale del Personale e per il globale andamento dell’Amministrazione. Ora aspettiamo sempre più fiduciosi i fatti che seguano a cotante ottime premesse. E attendiamo inoltre con ansia anche il primo incontro ufficiale con il nuovo Capo”. Così Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, commenta il discorso tenuto oggi dal neo Capo della Polizia, Franco Gabrielli, in occasione della Festa della Polizia che si è tenuta a Roma.
“Una festa – conclude Maccari – che ancora ha un significato profondo che va ben al di là della forma, e che proprio per questo vorremmo fosse celebrata fra la gente e non più nelle caserme. Una festa che rappresenta l’occasione per ribadire che gli uomini e le donne che sono anima e corpo della Polizia, meritano manifestazioni di amore, solidarietà e sostegno quotidiane, e non relegate a singole giornate fastose, meritano cura e dedizione, meritano mezzi e tutele per avere i quali, da oggi, contiamo anche e soprattutto sull’impegno del nostro nuovo Capo”.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Equitalia: Scomparirà?

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 maggio 2016

Equitalia“Meglio un morto a casa che Equitalia all’uscio”, si sente dire. Equitalia e’ sinonimo di fisco, o meglio di agente che riscuote le tasse. Uno spauracchio per i contribuenti che paventano ipoteche immobiliari e intromissioni nei propri conti correnti, insomma una sciagura. Figuriamoci con quanta gioia e’ stata accolta la notizia, data dal presidente del Consiglio, Matteo Renzi, dell’ abolizione di Equitalia. Cerchiamo di ragionare.
Equitalia e’ il braccio armato della Agenzia delle Entrate per le tasse e, di altri enti, per esempio, i Comuni per le multe e le Regioni per il bollo auto. Non scompariranno le tasse, ne’ le multe, ne il bollo auto (almeno che quest’ultimo diventi accisa, cioe’ tassa sui carburanti). E’ possibile che Equitalia si trasformi in una articolazione interna alla Agenzia delle Entrate, ma un struttura di riscossione rimarra’, probabilmente cambiera’ nome. Quanto ai rapporti con i contribuenti non ci sembra che siano dei migliori, ma di questo ne abbiamo gia’ scritto. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Volontariato come servizio e opportunità di formazione”

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 maggio 2016

camera deputati“Fa riflettere la singolare convergenza nello stesso giorno nell’Aula di Montecitorio di due importanti disegni legge, uno sulla scuola e l’altro sul Terzo settore, che contengono entrambi la delega al governo per la successiva pubblicazione dei decreti attuativi. Sono disegni di legge che affermano principi, ribadiscono criteri; da un lato mettono al centro del dibattito il senso stesso della scuola e della formazione che dovrebbe dare alle nuove generazioni e dall’altro sollevano l’impegno che tutti noi dobbiamo avere nei confronti delle persone che presentano, a qualsiasi titolo, una qualche condizione di svantaggio personale e sociale. Disegni di legge che sembrano fare più riferimento all’articolo tre della Costituzione che non ad altri aspetti della nostra normativa”. Lo afferma l’onorevole Paola Binetti di Area popolare.
“La pari dignità sociale di tutti i cittadini.. senza distinzioni di condizioni personali e sociali.. obbliga la Repubblica a rimuovere gli ostacoli di ordine economico-sociale, che limitano la libertà e l’eguaglianza dei cittadini e impedisce il pieno sviluppo della persona umana. Tocca alla scuola, attraverso l’intenso lavoro di formazione che le è proprio, ridurre le distanze che separano ragazzi nati in circostanze diverse da famiglie più o meno ricche o più o meno colte o riconosciute come socialmente più o meno importanti. Ma laddove la scuola non arriva a creare condizioni omogenee di sviluppo – prosegue Binetti – è necessario che intervenga la fantasia creativa di quanti desiderano una società più coesa e solidale. In questo senso il terzo settore è una miniera infinita di idee, di iniziative, di proposte che si traducono in realtà. Nel terzo settore, soprattutto nell’ambito del volontariato, si danno contestualmente le attività di servizio e le attività di formazione; le prime rivolte ai più fragili, le seconde ai più giovani. Proprio come nella scuola si intrecciano nella vita della classe lo spirito di collaborazione tra compagni e l’aiuto reciproco, con una formazione intellettuale di alto livello. Il volontariato rappresenta per i giovani una vera e propria fucina di opportunità per mettersi in gioco, per assumersi responsabilità di cura, di accompagnamento, di servizio diretto alla persona. Poche cose fanno riflettere tanto i giovani come la possibilità di entrare a contatto con fasce sociali meno fortunate della loro. Imparano a leggere diversamente la propria condizione; a capire, e a volte perfino a sperimentare, la vera natura di certi livelli povertà. Tra Scuola e volontariato – conclude Binetti -, tra obbligatorietà e libera scelta, tra le dinamiche del sapere e quelle del fare, i giovani maturano un po’ alla volta, imparando la difficile arte di non essere e di non diventare mai indifferenti ai bisogni degli altri”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Università 2020”

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 maggio 2016

Roma 27 maggio, ore 10 Aula Volpi, Università ROMA TRE Via Milazzo 11/b Convegno Nazionale dell’Associazione Italiana Docenti Universitari sul tema “Università 2020” intende porre interrogativi, interpretare le dinamiche in atto e prouniversità roma trespettare nuovi orientamenti per l’università italiana prossima futura.Docenti universitari, rappresentanti del mondo studentesco, Istituzioni, esperti e ricercatori, discuteranno e si confronteranno sui temi e criticità dell’Università italiana (dalla didattica al calo delle iscrizione, per citarne alcuni), con l’obiettivo di ripensare l’Università e il suo ruolo nel prossimo futuro.Molte le personalità presenti, tra gli interventi citiamo: Mons. Nunzio Galantino, Segretario Generale della Conferenza Episcopale Italiana; Daniele Livon, Direttore Generale del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca; Claudio Gentili, Vicedirettore Education di Confindustria; Mario Panizza, Rettore Università Roma Tre; Roberto Moscati, Università di Milano Bicocca; Domenico Lovecchio, Eurostudent; Gilberto Antonelli, AlmaLaurea.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »