Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

“Guardare decadenza Roma per esigere salto qualità”

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 Mag 2016

Foro romano“Giornata di intensa attività pre-elettorale, incontri e scambi a tutto campo. Ma diventa sempre più difficile distinguere i fatti locali, se di fatto locale si può parlare quando si parla di Roma Capitale, e i fatti nazionali. Gli ingorghi di oggi e di ieri sul Muro Torto, rimandano subito all’allagamento della stazione della metropolitana di piazzale Flaminio e fanno pensare ai drammatici fatti di Firenze di un paio di giorni fa. Errori umani si è detto; sciatteria, incuria, lavori mal fatti, che danno una immagine della città, delle due città, francamente squallida”. Lo afferma l’onorevole Paola Binetti di Area popolare.
“Viene consegnata al giudizio di tutti, non solo e non tanto ai turisti, ma soprattutto a chi abita questa città e ci lavora quotidianamente, la netta sensazione di una gestione della cosa pubblica fuori da ogni senso di responsabilità e di dovuta tempestività. A Roma, poco oltre piazza Flaminio, sulla via Flaminia – prosegue Binetti – c’è ancora in bella vista l’edificio crollato qualche mese fa, per lavori del tutto inadeguati condotti agli ultimi piani. Passeggiare per Roma in una splendida giornata come oggi dà la netta impressione di un governo della città distratto e inconcludente; i mercatini, al termine delle rispettive attività, lasciano la strana sensazione che offrono gli scenari in cui nessuno è responsabile di nulla, anche perché con le ultime gestioni amministrative Roma è stata lasciata scivolare in un degrado progressivo, di cui i fatti attuali danno conferma. E’ singolare vedere macchine in doppia fila, servizi di carico e scarico di merci e di biancheria, che occupano le strade del centro negli orari di punta, complicando la vita dei cittadini e rallentando il già complicato fluire delle macchine. E’ facile chiedersi dove siano i vigili; chi controlli i flussi dei servizi pubblici. Basterà un nuovo sindaco per mettere ordine in questo sfascio divenuto quasi endemico e contagioso? Eppure Roma aspetta il miracolo: lo aspetta di chi ha mostrato di saper lavorare e di saper dirigere gli ambiti di sua competenza, senza improvvisarsi al fronte di una macchina difficilissima da guidare. Ma su questo almeno vigileranno i nuovi romani, che in questi mesi di campagna elettorale – conclude Binetti – hanno almeno imparato a guardarsi meglio intorno, a giudicare e aspettano solo di poter esigere”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: