Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 6 giugno 2016

Elezioni comunali a Roma. I romani: “morto un papa se ne fa un altro”

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2016

virginia raggi (2)Roma. E’ probabile che il nuovo sindaco di Roma sia Virginia Raggi, del Movimento 5 Stelle. Ci industrieremo a capire come chiamarla: la sindaco, la sindaca o la sindachessa o altro. Qualcuno sostiene che la candidata Raggi avrebbe dovuto superare il 50% dei voti gia’ al primo turno, vista l’esperienza disastrosa del centrodestra, con Gianni Alemanno (soprannominato Ale’ Danno) e del centrosinistra, con Ignazio Marino (detto il Marziano) e con gli effetti del processo definito “Mafia Capitale”. Il risultato, comunque, c’e’ ed e’ innegabile: una differenza di 10 punti percentuali sul secondo (Giachetti, centrosinistra). Alcune considerazioni ci appaiono utili. Il Movimento 5 Stelle, si presenta come organizzazione antisistema, antiestablishment, contro l’insieme delle classi dominanti e le strutture politiche, economiche, sociali e culturali che esse governano o dirigono ma, se sommiamo le percentuali di voto del “sistema”, cioe’ centrosinistra e centrodestra, notiamo che raggiungono il 60% a fronte del 35 % dei pentastellati. Insomma, il “sistema” regge. Vero e’ che Roma ha 2700 anni di storia e ne ha viste talmente tante (la leggenda narra che abbiamo avuto anche una papessa), che ha indotto i romani, ormai scettici, a pronunciare la celebre frase: “morto un papa se ne fa un altro”. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Si apre il mese del Ramadan: Digiuno, preghiera, purificazione

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2016

la Moschea di Forte Antenne, Roma

la Moschea di Forte Antenne, Roma

Anche in Italia inizia il Ramadan per i musulmani. L’inizio del mese più sacro del calendario islamico può essere, infatti, verificato tramite complicati calcoli astronomici anche tramite il reale avvistamento del primo spicchio di luna, tanto che le diverse autorità del variegato panorama islamico mondiale non sempre concordano con il momento esatto.Secondo la tradizione, è durante il Ramadan che l’arcangelo Gabriele dettò al profeta Maometto le sure del Corano. E l’osservanza del digiuno, sawm, praticato in questi giorni è uno dei cinque pilastri dell’Islam, insieme alla professione di fede, all’elemosina, al pellegrinaggio alla Mecca e alla preghiera quotidiana. Dall’alba al tramonto non è prevista solo astinenza dal cibo e dall’acqua, ma anche da tabacco, rapporti sessuali e in generale da azioni e pensieri “cattivi”. La giornata è scandita da un pasto frugale, suhur, prima dell’aurora, dalla rottura del digiuno, iftar, quando fa buio, e naturalmente dalle preghiere, compresa tarawih, recitata solo in questa occasione.Ormai da molti anni il Ramadan si celebra anche in Italia, dove secondo le ultime stime i musulmani sarebbero 1,7 milioni, per la stragrande maggioranza immigrati e figli. E nelle città dove sono in tanti, i fedeli si organizzano per celebrare insieme ogni sera la rottura del digiuno. Intanto, il Coordinamento delle Associazioni Islamiche CAIM vorrebbe coinvolgere nelle celebrazioni di questo mese anche i tanti profughi arrivati dalla Siria. Un periodo di straordinaria importanza per i fedeli dell’Islam per il quale Giovanni D’Agata presidente dello “Sportello dei Diritti” invita tutti i cittadini italiani, credenti e non al massimo rispetto.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Quellocheresta in scena al Teatro Lo Spazio

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2016

quellocherestaRoma dal 7 giugno all’11 giugno ore 20,45 Teatro Lo Spazio Via Locri, 42 (San Giovanni, una traversa di Via Sannio) Direzione artistica Francesco Verdinelli. Nella messa in scena si accostano autori e compositori molto diversi tra loro a formare un’unica tessitura drammaturgica e musicale. Le musiche, sapientemente arrangiate ed eseguite al pianoforte dal Maestro Dino Scuderi, prendono ispirazione dal mondo della canzone italiana: Da Domenico Modugno a Lucio Dalla a cui è dedicato un omaggio con l’interpretazione corale della sua “Per Te”, a Caterina Caselli o Patty Pravo e di altri brani entrati a far parte della nostra cultura e del nostro sentire. Settantacinque minuti di sperimentazione pura sul musical che sono la conseguenza di un lungo lavoro di ricerca dei giovani performer iscritti al nostro Master di Perfezionamento, che hanno avuto modo di lavorare a stretto contatto con i grandi professionisti del musical italiano e internazionale e con i migliori acting e vocal coach del settore. Biglietto intero 12 euro Biglietto ridotto 7 euro Tessera semestrale 3 euro

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Grande successo nel Lazio per “Piccola Grande Italia” festa dei piccoli comuni

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2016

il futuro abita quiA Marano Equo e Cervara viaggio tra la bellezza del Camminio dell’Aniene e quella del Parco dei Simbruini. “I Piccoli Comuni del Lazio sono la maglia fondamentale del territorio, vanno difesi e rilanciati soprattutto se custodi di cammini di bellezza come sull’Aniene”Si è chiusa oggi Piccola Grande Italia, la festa dei piccoli comuni di Legambiente che anche nel Lazio ha visto iniziative straordinarie in tanti borghi per valorizzarne le peculiarità naturalistiche, storiche, eno-gastronomiche. In particolare nell’Alta Valle dell’Aniene centinaia di persone hanno percorso a piedi il Cammino dell’Aniene tra Anticoli Corrado e Marano Equo, coordinati dal gruppo VARA (valle dell’Aniene Rete Associativa) di cui sono parte il circolo Legambiente di Tivoli e Mondo Possibili. Giunti a Marano i visitatori hanno potuto degustare le bontà culinarie locali e dissetarsi dalla fonte d’acqua sorgiva locale.”Il Cammino dell’Aniene è una delle bellezze del Lazio che vogliamo valorizzare e mostrare in tutto il suo splendore – così Roberto Scacchi Presidente di Legambiente Lazio – per tutti i piccoli comuni che attraversa, per la rigenerazione di un antico tracciato ferroviario ma anche per la valorizzazione e salvaguardia dell’ambiente fluviale e ripario del secondo Fiume del Lazio, in un tracciato che va dalla provincia di Frosinone attraverso tanti paesi come questi fino a Roma, percorrendo pianure e valli e oltrepassando splendidi parchi regionali”.La seconda tappa dei visitatori è stato infatti il paese di Cervara di Roma nel pieno del parco Regionale dei Simbruini dove i partecipanti hanno potuto godere dello splendore di uno dei più bei borghi d’Italia.”I parchi e la bellezza di cui sono custodi, sono la chiave di un nuovo sviluppo fatto di salvaguardia ma anche di economia sana e sviluppo sostenibile che nei piccoli comuni può e deve trovare un luogo di eccellenza- conclude Scacchi – e oggi facciamo i nostri auguri a tutti quelli che da domani diverranno amministratori della piccola grande italia ma ringraziamo anche tutti quelli che lo hanno fatto nei decenni passati, con abnegazione, sacrificio e passione per il proprio territorio”.All’iniziativa hanno partecipato tra gli altri la consigliera regionale Cristiana Avenali, Dario Alessandri, Sindaco di Agosta,Francesco Mezzaroma, Sindaco di Vivaro Romano, Giorgio Caffari, sindaco di Riofreddo, Luisa Piacentini vicesindaco di Marano Equo, Gianni Innocenti presidente del Circolo Legambiente di Tivoli.
Voler Bene all’Italia è promossa da Legambiente con un vasto Comitato Promotorecon il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Ministero per i Beni e le Attività Culturali Per info: http://www.piccolagrandeitalia.it/
La campagna è sostenuta da Menowatt Ge: un’azienda innovativa con una filiera tutta italiana, attiva nel settore della pubblica illuminazione efficiente con integrazione di servizi smart city e smart metering, che permettono tagli alla bolletta energetica, riduzione degli sprechi e consumi razionali: un’opportunità concreta per Comuni più sostenibili.

Posted in recensione, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Chigiana International Festival

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2016

Chigiana International FestivalSiena con inizio l’8 luglio, grandi nomi del panorama musicale di oggi come Ben Frost e il Café Zimmermann affiancheranno maestri e allievi degli storici corsi accademici, tenuti quest’anno fra gli altri da Daniele Gatti, Salvatore Sciarrino, William Matteuzzi, Raina Kabaivanska, Boris Belkin, Salvatore Accardo e David Geringas. Nasce Chigiana Radio Arte, web radio e installazioni in città.
Omaggio al compositore Kurtlág. Chigiana International Festival and Summer Academy presenta il programma musicale del festival e dei corsi estivi 2016 secondo la rinnovata formula di rilancio e internazionalizzazione che lo scorso anno ha ottenuto positivi riscontri dalla città, dal pubblico e dagli allievi. L’intera stagione concertistica estiva 2016 dell’Accademia Musicale Chigiana, sostenuta dalla Fondazione Monte dei Paschi, si intitola “Space in Sound / Spazio in suono” ed è firmata dal direttore artistico Nicola Sani.«Da Ben Frost a Johann Sebastian Bach, passando per la Sound Art, il Festival estivo della Chigiana propone quest’anno uno straordinario viaggio nel tempo e nello spazio – sottolinea Nicola Sani – dalle pagine del grande repertorio più amate dagli appassionati di musica di tutto il mondo a nuove proposte realizzate in collaborazione con i principali centri di produzione di oggi. Il rapporto tra il suono e lo spazio, la risonanza dell’uno nell’altro, le nuove frontiere della produzione sonora, le riverberazioni della musica nella multimedialità, sono alcune delle linee guida del Festival 2016. Al grande compositore ungherese György Kurtág, in occasione dei suoi 90 anni, è dedicato un percorso speciale, con appuntamenti specifici e una linea di programmazione che attraversa molti concerti del Festival, con dediche e omaggi. Anche al violoncellista David Geringas, tra i grandi Maestri Chigiani di oggi, dedichiamo un affettuoso festeggiamento per i suoi 70 anni, che l’artista lituano compirà proprio nel corso della sua presenza a Siena. Con il corso di direzione d’orchestra affidato a Daniele Gatti l’Accademia sottolinea con forza il proprio percorso di riposizionamento tra i principali centri dedicati all’alta formazione nel contesto internazionale. Il Festival consolida la nuova formula e amplifica considerevolmente l’area di programmazione: agli oltre sessanta eventi dall’8 luglio al 31 agosto si aggiungono nuove iniziative di incontro con il pubblico e con i giovani, progetti speciali, una web radio tematica e l’edizione 2016 del master di giornalismo on-line Tell me Chigiana, per un programma che unisce la grande tradizione classica alle più avanzate esperienze internazionali. L’Accademia di alto perfezionamento si configura sempre di più il motore di un Festival unico al mondo, che si sviluppa nell’arco di due mesi a Siena e nel suo territorio, tra luoghi di immenso fascino e suggestione. Tra le altre novità nel programma dei corsi di alta formazione, la master class di Live Electronics e Regia del Suono, affidata ad Alvise Vidolin e realizzata in collaborazione con il SaMPL di Padova e quella di Organo, diretta da Livia Mazzanti, nonché i workshop di David Krakauer in Clarinetto Klezmer e nuove tecniche esecutive e quello di Kim Kashkashian in Viola, incentrato sulla musica di Bach e di György Kurtág. E ancora altri due nuovi maestri oltre al citato Daniele Gatti: il tenore William Matteuzzi per il corso di canto, che affianca quello di Raina Kabaivanska, e Giuseppe Ettorre per il corso di Contrabbasso. Si amplificano notevolmente le collaborazioni con altre istituzioni, imprese e realtà di Siena e del territorio, che includono Siena Jazz, il Conservatorio Rinaldo Franci, il Polo Formativo del Maggio Musicale Fiorentino, l’Orchestra Giovanile Italianae molte altre». (foto: Chigiana International Festival)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Successo della decima edizione delle radio universitarie italiane

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2016

napoliNapoli Si è chiusa con l’invito di Luca Abete ai giovani operatori delle radio universitarie di partecipare alla campagna #noncifermanessuno la decima edizione del FRU, promosso e organizzato dall’Università Federico II insieme all’Associazione Raduni. Il progetto no profit dell’inviato di Striscia la notizia diventerà presto un contest rivolto a tutti quelli che sono impegnati nelle attività delle radio degli atenei italiani con la doppia valenza sociale di scuotere i ragazzi per renderli più attenti ai problemi dell’ambiente in cui vivono e dar loro un’opportunità professionale.Dovranno, infatti, realizzare piccole pillole di informazione-denuncia di criticità o disservizi del loro territorio. Abete si impegna a mettere in onda i contributi migliori. Inoltre, come è già accaduto quest’anno a due universitari di Salerno, se si dovessero presentare giovani motivati con profili interessanti e buone idee, verranno coinvolti nel team di #noncifermanessuno.Il bando del contest partirà a settembre, e attraverso chi opera nelle radio universitarie c’è l’intenzione di estendere le opportunità a tutti gli studenti delle università italiane per sollecitarli a non accettare passivamente problemi e criticità dei loro territori e a non far diventare le difficoltà che si incontrano nella ricerca di lavoro in un alibi per rinunciare a qualsiasi tentativo. Intanto, il tour #NonCiFermaNessuno 2016-2017 vedrà protagoniste proprio le radio universitarie.
L’iniziativa, proposta nel corso della tavola rotonda di chiusura del FRU, il Festival delle radio universitarie che si è svolto nella splendida cornice del chiostro di San Marcellino, tra le sedi storiche più belle dell’Ateneo federiciano, ha riscosso grande successo nei giovani presenti che hanno subito provato a proporre ad Abete le loro idee.
‘Questo Festival è un segnale – sottolinea il Rettore della Federico II, Gaetano Manfredi – , è la dimostrazione di come la nostra Università è un’università che ha 800 anni però guarda al futuro, così la radio che è tra i mezzi di comunicazione più antichi, dei media più tradizionali, si rinnova sempre ed oggi è diventato uno degli strumenti di comunicazione dei ragazzi’. Il Festival, che si inserisce nei festeggiamenti dei 792 della Federico II, con l’impegno dell’Ateneo attraverso il Centro Coinor ed il suo laboratorio radiofonico F2 RadioLab e l’impegno del direttivo di Raduni, l’Associazione degli operatori universitari italiani, ha portato a Napoli ragazzi delle radio universitarie di tutta Italia e grandi ospiti tra professionisti nel campo della radiofonia, dell’informazione e dello spettacolo. I festeggiamenti ‘Buon Compleanno Federico II’ si concluderanno venerdì 10 giugno con iniziative che avranno inizio nelle sedi dell’Ateneo e si concluderanno in piazza del Gesù.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Migranti: Dal terzo settore soluzioni realistiche

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2016

NUOVO DRAMMA DEI MIGRANTI, ANNEGANO DUE DONNE A PANTELLERIA“Anche oggi notizie drammatiche sul fronte dell’immigrazione: stanno diventando talmente frequenti che il rischio è quello di confondere quelle di un giorno con quelle del giorno precedente e anestetizzare la propria coscienza. Ma questo è proprio quello che non può accadere, che non deve accadere, se non vogliamo perdere la nostra dignità di uomini e di donne impegnate sul piano umano prima ancora che politico. Ci sono richieste di aiuto che ci giungono dalle più importanti organizzazioni umanitarie, da Save the Children all’Alto Commissariato per i Rifugiati; da ONG presenti nei vari campi di accoglienza e da piccole organizzazioni che lavorano nelle nostre città, nelle mense e nelle parrocchie. In altri termini ci sono da un lato i numeri sempre più impressionanti dei flussi di migranti con la loro sofferenza a tutto campo e dall’altro ci sono alcune delle risposte di diversa portata che emergono da donne e uomini di buona volontà.”
Lo afferma l’onorevole Paola Binetti di Area popolare, che continua: “Anche oggi, prima domenica di giugno, ho incontrato un discreto gruppo di professionisti, seriamente impegnati in alcuni progetti che si occupano di programmi umanitari in Libano. Sostanzialmente chiedevano risorse economiche per far fronte ai loro obiettivi e mostravano come garanzia cose già fatte, per esempio una scuola professionale, che sta funzionando molto bene e che accoglie molti giovani profughi siriani. La loro argomentazione più convincente era più o meno questa: se li aiutiamo a restare nei loro paesi o nelle immediate vicinanze, saranno più facilmente disponibili a ricostruire il loro paese non appena sarà possibile. Non dovranno tornare da dove sono fuggiti, perché in un certo senso sono già li vicino. Un discorso serio e concreto, di alto respiro sociale, ma anche di concreta e prossima realizzazione. Una buona alternativa tra chi dice rimandiamoli tutti a casa e chi vorrebbe accoglierli tutti a casa nostra. Una soluzione di compromesso, in un certo senso; ma tutto sommato un buon compromesso che potrebbe rilanciare anche in quelle terre martoriate dalla guerra, dalla persecuzione e dalla discriminazione, un po’ di quella sana filosofia che è alla base della nostra legge sul Terzo settore. Forse è quella una delle chiavi potenziali per ricostruire con la cooperazione internazionale e con le nuove norme delle imprese sociali soluzioni ponte efficaci per evitare che si alzino muri o si rispediscano in mare gente che ha più fame di solidarietà e di opportunità professionali che di cibo, anche se una cosa non esclude l’altra”, conclude la Binetti.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

ECOWEEK 2016 Crete Κρήτη

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2016

cretaNikolaos Monday 13 June at 12:00 Chamber of Lassithi Prefecture, Koundourou 17 Ag. From 3/7 to 10/7 the city will host the international conference and sustainable design workshops with the participation of experts from Greece and abroad – CANADA, UK, ITALY, ISRAEL, and TURKEY – and a variety of activity that includes ecological film screenings, presentations and exhibition of sustainable design proposals, visits to ecological buildings, beach cleaning and more. The Municipality of Agios Nikolaos in Crete marks the beginning of this year’s tourist season with an environmental message. In collaboration with NGO ECOWEEK, the G & A Mamidakis Foundation and group bluegr Hotels & Resorts, the Municipality of Agios Nikolaos hosts a week of sustainable design, green building and envisioning for ecological interventions and proposals for the city.
Ο Αγ. Νικόλαος στην Κρήτη σηματοδοτεί την αρχή της φετινής τουριστικής σεζόν με ένα μήνυμα περιβαλλοντικού γίγνεσθαι. Σε συνεργασία με την ΜΚΟ ECOWEEK, το ίδρυμα Γ & Α Μαμιδάκη και τον όμιλο bluegr Hotels & Resorts, ο Δήμος Αγ. Νικολάου φιλοξενεί μία εβδομάδα, οικολογικής δόμησης και οραματισμού για προτάσεις οικολογικών παρεμβάσεων μέσα στην πόλη.
Από τις 3/7 έως και τις 10/7 θα πραγματοποιηθεί διεθνές συνέδριο και εργαστήρια αειφόρου σχεδιασμού με τη συμμετοχή ειδικών από την Ελλάδα και το εξωτερικό και ποικιλία εκδηλώσεων, όπως προβολές ταινιών οικολογικού περιεχομένου, έκθεση προτάσεων αειφόρου σχεδιασμού, επισκέψεις σε οικολογικά κτίρια στην περιοχή του Αγ. Νικολάου, καθαρισμός παραλίας και βυθού και άλλες.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

European Recycling Platform (ERP) makes recommendations for regulatory waste management framework

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2016

Paris-antenne-vue-eiffel-tourParis/Brussels. As discussions on the European circular economy package pick up speed, European Recycling Platform (ERP), a company of the Landbell Group, calls upon the European Parliament and the Member States to concentrate on enforcing EU waste Law in line with EU competition Law. With her recently published reports on the Commission’s proposal for recast waste directives, the rapporteur in the environment committee Simona Bonafè (S&D) raises the level of ambition of the Commission proposal by combining mandatory targets and economic incentives.
ERP takes this opportunity to stress that waste and competition legislations must be regarded as interdependent components. Only with an integrated approach we will be able to manage a transformation to a circular economy that leverages full benefits for both the consumer and the environment. Especially when designing new requirements for extended producer responsibility (EPR) schemes, an open and dynamic and at the same time reasonably governed market environment is crucial. In a current policy guidance the Organisation for Economic Co-operation and Development (OECD) emphasizes the need to integrate competition policy and the design of EPR policies. According to the report, EPR schemes with multiple competing producer responsibility organizations (PROs) have helped reduce the public cost of waste management while at the same time increasing recycling rates.
“As the first pan-European PRO to implement the EU regulations on waste of electric and electronical equipment (WEEE), our high-quality recycling services have been encouraging the implementation of both national and EU compliance for more than 10 years now”, says Umberto Raiteri, ERP President and CEO. “However, in some EU member states inconsistent legal enforcement and lack of compliance that has led to unnecessarily high prices for consumers as well as poor ecological performance. The current review of EU waste legislation is a great opportunity to define clear operating conditions and responsibilities in a competitive environment that allow PROs to deliver high-quality service in a level playing field.”
In order to increase the volume of product waste collected and recycled, impede free-riding and prevent individual interests overriding EU environmental principles, ERP recommends to implement a set of clearly defined and harmonised rules and responsibilities for each stakeholder in waste management, accompanied by a single national independent governance authority supervising the whole process while ensuring at the same time fair access to and free movement of waste both within each member state and across the EU.
More information on ERP’s suggestions for the improvement of waste management and the transition to a circular economy can be found in our position paper at http://www.erp-recycling.org
The European Recycling Platform was founded in 2002 in response to the introduction of the European Union’s Waste Electrical and Electronic Equipment (WEEE) Directive. ERP’s mission is to ensure cost effective implementation of the directive, for the benefit of the participating companies and their customers. As of June 2014, the Landbell Group, an independent recycling and resource specialist, based in Germany, has become a shareholder of ERP SAS. ERP is the first WEEE compliance scheme authorised to operate in Austria, Denmark, Finland, France, Germany, Ireland, Israel, Italy, Norway, Poland, Portugal, Slovakia, Spain, Sweden, and the UK thus passing on the advantages of multinational recycling operations to the consumer. ERP has proved to be the most competitive solution for companies in the countries where operates now offering WEEE, Batteries, Packaging and PV panel compliance services and know-how.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Presentazione del romanzo di fantascienza “Mondi senza tempo”, di Francesco Troccoli

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2016

mondi senza tempoRoma, venerdì 10 giugno, dalle 19.00, negli ariosi spazi all´aperto di Contrasto al Pigneto (via del Pigneto 22/A).Riflessi di Luce Lunare curerà (in collaborazione conl´editore Delos Books) la prima presentazione romana di “Mondi senza tempo”, terzo romanzo di fantascienza di Francesco Troccoli, che chiude la trilogia iniziata con “Ferro Sette” e “Falsi Dèi” (usciti nel 2012 e 2013 per lo´Armando Curcio).
Durante la presentazione di “Mondi senza tempo” si parlerà anche di “Domani Forse Mai” (ed. Wild Boar), antologia dei racconti fantastici di Francesco  Troccoli, curata da RiLL. Il volume raccoglie nove racconti fantastici e fantascientifici di Francesco Troccoli, premiati in numerosi concorsi letterari italiani (fra cui il Trofeo RiLL, SFIDA e il premio Giulio Verne).“Domani Forse Mai” è disponibile in formato cartaceo ed elettronico.
“Mondi senza tempo” inizia poco dopo la conclusione di “Falsi Dèi”, ed è un nuovo concentrato di avventure per il protagonista, Tobruk Ramarren. I lettori lo vedranno in azione su Harris IV (il pianeta in cui era ambientato “Ferro Sette”, e che il nostro aveva contribuito a liberare), su altri pianeti di quel sistema, oltre che nelle oniriche dimensioni del sogno e della non-coscienza. “Mondi senza tempo” è un romanzo che avvince e convince: da una parte resta fedele all´ambientazione generale della trilogia (l´Universo Insonne, cioè un futuro in cui l´idea stessa di sonno è andata perduta, per accrescere parossisticamente il tempo dedicato alla produzione e al lavoro), dall´altra ne rinnova la trama, proponendo nuove sfide, nuove alleanze, nuove “missioni impossibili” per l´eroe protagonista. “Mondi senza tempo” è pubblicato dalla Delos Books ed è disponibile in formato cartaceo ed elettronico da metà maggio.
Dopo le avventure descritte in “Falsi Dèi”, Tobruk Ramarren è finalmente tornato a casa. Ma la Repubblica non è più il posto dorato che aveva lasciato alla partenza. Una grave crisi minaccia l´incolumità dello Stato, una nuova guerra con il vicino Sistema di Hassad incombe. Nel passato deve essere accaduto un evento imprevisto, e la storia dell´Universo è radicalmente cambiata. Ben presto Tobruk è costretto ad affrontare la realtà: nel mondo che ha trovato al suo ritorno non c´è più posto per lui. Sospettato, manipolato e braccato, per rimettere ordine nella Galassia, dovrà scendere a patti con il suo nemico giurato: Vladimir il Sanguinario. È giunto il momento di mettere in gioco la propria vita: senza Tobruk Ramarren, la storia dell´Universo potrebbe persino essere migliore…
Francesco Troccoli, nato a Roma nel 1969, si è imposto sulla scena della fantascienza nel 2012 con l´uscita del romanzo “Ferro Sette”, edito dalla Armando Curcio, al quale è seguito l´anno dopo per la stessa casa editrice “Falsi Dèi”. I due romanzi, riproposti da Delos Books in formato elettronico (collana Delos Digital), sono ambientati nel cosiddetto Universo Insonne; il racconto prequel “Hypnos” è invece uscito (sempre in e-book con Delos) nella collana Robotica.it. Del 2012 è “Domani Forse Mai” (ed. Wild Boar), raccolta di racconti fantastici curata dall´associazione RiLL. Sempre in ambito fantascientifico, Francesco Troccoli ha inoltre curato (con Alberto Cola) l´antologia “Crisis” (ed. Dalla Vigna, 2014) ed è membro della Carboneria Letteraria, con cui ha pubblicato il romanzo collettivo “Maiden Voyage” (ed. Homo Scrivens, 2014). (foto: mondi senza tempo)

Posted in Cronaca/News, recensione | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cattolici e musulmani insieme per la cena del Ramadan

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2016

incontro ramadamPalermo. La Comunità Islamica di Palermo invita alla cena del Ramadan che si svolgerà giovedì 23 giugno 2016, alle ore 19.30, presso la Moschea di piazza Gran cancelliere. Il ramadan avrà inizio lunedì 6 giugno e si concluderà martedì 5 luglio. Sono stati invitati, l’Arcivescovo di Palermo, le Comunità Cristiane: Cattoliche, Evangeliche, Ortodosse, Anglicana, la Comunità Ebraica, le diverse Confessioni Religiose, il Sindaco di Palermo, i Consoli della Tunisia e del Marocco, il Presidente della Consulta delle Culture e le Autorità Civili e Militari. “Nel condiviso e vivo desiderio di proseguire il cammino intrapreso del dialogo islamico -cristiano – ebraico – dichiara l’Imam Boulaalam Abderrahmane Mustafà e gli Imam delle diverse Comunità Islamiche di Palermo – per sostenere i valori della pace e dell’amicizia tra gli uomini e con la ferma volontà di condannare e rifiutare ogni progetto ed azione di violenza, di terrorismo e di guerra, durante il Mese del Ramadan di digiuno e preghiera, da questa terra di Palermo “si alzi forte il grido di pace e di armonia tra i popoli”.
E mons. Corrado Lorefice ha fatto pervenire all’Imam di Palermo un messaggio con il quale accetta l’invito e nel contempo, in occasione del prossimo Festino, giovedì 14 luglio, alle ore 11.30, aprirà le porte di casa sua a tutti, cristiani, ebrei, imam islamici e altre confessioni religiose, per un incontro di gioia fraterna.
“Care sorelle e fratelli musulmani, sono lieto di porgervi sia a nome mio personale, sia dell’Arcidiocesi di Palermo i migliori auguri di un sereno e proficuo inizio del mese dei Ramadan. E’ tempo nel quale con fede, impegno e dedizione vi consacrate all’osservanza di molte pratiche religiose quali la preghiera l’elemosina, l’aiuto ai poveri, le visite a parenti ed amici il dominio delle passioni”.
Proprio per rinsaldare l’amicizia, mons. Lorefice sarà presente nella moschea di Piazza Gran Cancelliere per incontrare la comunità islamica e a condividere la cena del Ramadan con tutti gli Imam d Palermo, con gli Ebrei, con i Pastori cristiani con i presbiteri e i diaconi cattolici e con i rappresentanti di altre religioni.
“Sarebbe un segno prezioso – aggiunge l’Arcivescovo di Palermo – che fossero tutti i palermitani a dedicare questo stesso giorno ad un impegno di digiuno e preghiera per la pace, l’armonia e a fraternita tra tutti gli uomini. Ispirati dai nostri valori condivisi e rafforzati dai nostri sentimenti di genuina fraterna amicizia e solidarietà, siamo perciò chiamati a lavorare insieme nelle nostra comune casa che è la città di Palermo, perché essa si arricchita dall’impegno di tutti noi a favore della giustizia, del rispetto dei diritti e della dignità di ogni persona. Ci sentiamo particolarmente responsabili dei più bisognosi: i poveri, i malati, gli organi, i carcerati, i migranti, le vittime della tratta umana e tutti coloro che soffrono situazioni di disagio personale e familiare. Impegnati a costruire la città degli uomini e delle donne, “dal basso”, dai “vinti” della storia, dai più fragili, dai piccoli, da chi non ha voce. Abbiamo il compito di salvaguardare insieme l’ambiente ed il decoro della città nella quale viviamo; è una responsabilità comune, come ha scritto Papa Francesco nell’enciclica “Laudato si”
Si avvicina il Festino, la festa che, nel nome di una santa donna, Rosalia, che nella sua vita ha invocato la protezione di Dio sulla nostra città, richiama e raccoglie tutti gli abitanti di Palermo in una concorde ed unanime esperienza di gioia nel ritrovarsi uniti per lottare contro ogni forma di male, odio, di violenza e di mafia. Nel nome di questa libertà, di mente e di cuore, desidero aprire le porte della mia casa a tutti i responsabili delle varie Religioni, Imam Rabbini, Pastori, Presbiteri, Guide spirituali, per testimoniare la bellezza dello stare insieme in pace e in cordiale fraternità, ed anche alle autorità consolari, civili e militari per esprimere la volontà armonica nella partecipazione alla costruzione della città “nuova” per l’impegno di tutti alla stima e al rispetto dell’identità etnica e religiosa di ogni uomo”. (foto: incontro ramadan)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Premio Iris “Storie invisibili” al prof. Foad Aodi e al Pastore della Chiesa evangelica Fosco Ieva

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2016

foad aodiRoma. “Ogni società è frutto dell’economia che la genera. Un’altra economia può modificare il sistema sociale attuale. Il progetto Iris Italia ne è la conferma”. Lo ha detto Maurizio Bea, ideatore e fondatore di Iris Italia, al convegno “Un’altra economia per una sanità accessibile” che si è svolta in una sala gremita del Teatro delle Muse a Roma. Tra i temi oggetto dell’incontro: sanità, accessibilità e salute globale e un nuovo modello di Assistenza Domiciliare Integrata.Al termine della convention Bea ha consegnato il I° riconoscimento IRIS ITALIA – “Storie Invisibili” a Foad Aodi, Presidente di Uniti per Unire, movimento nato per andare “oltre l’integrazione” e promuovere politiche per la crescita, lo sviluppo, l’occupazione, il dialogo tra i popoli, e al Pastore della Chiesa Evangelica Fosco Ieva, Presidente dell’Associazione Vivere la Gioia che distribuisce prodotti alimentari a famiglie indigenti e gestisce una mensa per i senzatetto di Roma. Oltre a Foad Aodi, Direttore Sanitario del I Poliambulatorio Iris Italia e Presidente AMSI – Associazione Medici Stranieri in Italia, sono intervenuti Stefano Bussa, Ematologo e co-coordinatore dell’assistenza domiciliare Iris Italia; Giampiero Peccioli, membro del C.d.A. Mutua Iris Italia; Domenico di Conza, Portavoce UNAI – United Nations Academic Impact; Vincenzo Gullà, Socio e Amm.re Aditech S.r.l. – Advanced Digital Technologies e Francesco Corona, Docente II Università di Roma. (foto foad aodi)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Primo Bilancio di Genere dell’Università di Napoli Federico II

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2016

Università di Napoli “Federico II”JPGNapoli martedì 7 giugno alle 9.30 nell’Aula Pessina Università di Napoli Federico II. apriranno i lavori il Rettore dell’Università Federico II, Gaetano Manfredi, e il Direttore Amministrativo, Francesco Bello, nonché l’assessore alle Pari Opportunità, Chiara Marciani (Regione Campania) e la delegata PO Simona Marino (Comune di Napoli), la presidentessa del CUG UNINA, Tina Giancola, e la coordinatrice scientifica di GENOVATE, Ofelia Pisanti. Dopo un intervento introduttivo a cura di Luisa Pulejo dell’Università di Messina, Antonella Liccardo, coordinatrice del gruppo del BG di genovate@unina presenterà il Bilancio di Genere della Federico II. Seguirà la tavola rotonda “Il bilancio di genere come strumento trasformativo nell’Università”, introdotta e moderata da Barbara De Micheli della Fondazione Giacomo Brodolini, con la partecipazione della statististica Linda Laura Sabbadini, Commendatore Ordine al merito della Repubblica Italiana, Romana Frattini del CUN, e Maria Carmela Agodi, Chair del Research Network Europeo ESAGender. Il Rettore Manfredi chiuderà i lavori. La presentazione rientra tra le iniziative collaterali di ‘Buon compleanno Federico II’

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Politica della prevenzione e sistema penale

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2016

 

osservatorio 6 giugnoNapoli lunedì 6 giugno 2016, alle 11, nell’Aula Pessina del Dipartimento di Giurisprudenza in corso Umberto I, 40, a Napoli ‘Politica della prevenzione e sistema penale’ è il tema dell’incontro di chiusura della prima edizione dell’‘Osservatorio giuridico: dalle aule giudiziarie alle aule universitarie’. Ne discuteranno Raffaele Cantone, Presidente dell’Autorità Anticorruzione, e Antonio Cavaliere, Ordinario di Diritto penale. L’incontro sarà aperto dai saluti di Gaetano Manfredi, Rettore dell’Università Federico II, e Lucio de Giovanni, Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Ateneo federiciano.L’Osservatorio giuridico è uno spazio neutrale di confronto per un dialogo senza pregiudizi culturali tra giuristi e rispettive, diverse, funzioni, volto ad arginare la distanza tra prassi e teoria. L’obiettivo è ricomporre la casistica e le questioni processuali penali più rilevanti attraverso l’analisi sistemica, partendo dalle problematiche territoriali, passando per i Tribunali, ed infine, azionando nell’Università la lente di ingrandimento. (foto: osservatorio 6 giugno)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: errori di stampa nelle liste elettorali

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2016

campidoglioIl Comune di Roma ha sbagliato nello stampare le liste elettorali affisse all’interno dei seggi e quindi la coalizione che sostiene Giorgia Meloni sindaco non è identificabile: mancano, infatti, il nome del candidato sindaco e quello del candidato presidente del municipio sopra i partiti e le liste che li sostengono. Sotto i loro nomi infatti compare solo una lista rispetto a quelle che ci appoggiano e, così come sono messe, le altre liste sembrano appoggiare candidati sindaci diversi da Giorgia Meloni e dai presidenti di municipio designati. E’ stata immediatamente fatta presente al dirigente del servizio elettorale la scorrettezza e la disorganizzazione totale del comune, cui si devono aggiungere file chilometriche davanti agli uffici preposti per ritirare la tessera elettorale a fronte di mesi trascorsi invano per spedire a casa dei cittadini ogni informazione e magari la stessa nuova tessera. Il comune da parte sua ha fatto sapere che non essendoci più il tempo materiale per far ristampare le liste, l’unica soluzione che può praticare è quella di aggiungere a penna il nome del candidato sindaco e del municipio, comunicandolo ai vari seggi. Ma la toppa messa è peggio del buco perché lasciare che i presidenti scrivano a penna il nome del candidato sindaco, apre a una serie di altri possibili errori. Ci riserviamo perciò di valutare le azioni legali per questo fatto sconcertante che rischia di falsare il risultato, incidendo negativamente soprattutto sugli elettori più fragili. Lo dichiarano in un nota congiunta le liste della coalizione che appoggiano Giorgia Meloni sindaco: Fratelli d’Italia, Noi con Salvini, Partito Liberale, Federazione Popolari e Libertà, lista civica Con Giorgia.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

In Francia 1.400 euro in più ad ogni insegnante che già oggi guadagna più di un preside italiano

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2016

scuola-digitale-casnati-como-800x500_cPerché il nostro Governo è fermo a 17 euro d’incremento? Grazie ad un investimento di un miliardo, promosso dal ministro della pubblica istruzione transalpino, Najat Vallaud-Belkacem, la busta paga dei docenti d’Oltralpe presto arriverà in media a 3.900 euro lordi: una cifra vicina a quanto dovrebbe essere assegnato ai tre milioni di dipendenti pubblici italiani, se solo si allineassero gli stipendi alla metà degli aumenti dell’inflazione cresciuti negli ultimi otto anni. Con i salari dei docenti, fermi a 1.300-1.500 euro, scivolati sotto pure a quelli degli impiegati. Per questo, Anief ribadisce la necessità di ricorrere al giudice del lavoro per ottenere giustizia. Marcello Pacifico (presidente Anief e segretario confederale Cisal): si tagliano i fondi per adeguare gli stipendi, fermi dal 2009, al costo della vita e per diversi anni si blocca pure la progressione di carriera (tanto che nel DEF 2016 l’indicizzazione dell’indennità di vacanza contrattuale viene bloccata almeno sino al 2018 e forse anche fino al 2021), salvo poi mettere nel piatto delle briciole frutto di ulteriori risparmi e tagli che dovrebbero premiare solo alcuni dimenticando il lavoro di tutti.

Posted in Estero/world news, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Canone Rai in bolletta

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2016

Rai: sede di romaHabemus decreto. Finalmente è stato pubblicato ieri in Gazzetta ufficiale il decreto del ministero dello Sviluppo economico sul canone Rai in bolletta. “E’ incredibile che il decreto entri in vigore solo oggi, ossia dopo ben 20 giorni dalla scadenza per l’invio dell’autocertificazione sul canone Rai, considerato che, a differenza di quanto sostenuto dal Governo, ha dirette conseguenze sulla dichiarazione che dovevano fare i contribuenti. In particolare, nel decreto è scritto che ai fini della dichiarazione di non detenzione gli utenti devono utilizzare ESCLUSIVAMENTE il modello approvato dall’Agenzia delle entrate il 24 marzo e le successive modificazioni. Una tesi assurda che ci lascia perplessi dal punto di vista legale. Non per niente, secondo quanto sempre sostenuto dall’Agenzia delle entrate, e che è ancora scritto nelle Faq sul sito dell’Agenzia, valgono tutte le dichiarazioni, anche quelle presentate precedentemente alla pubblicazione del modellino, purché rese ai sensi dell’articolo 47 del DPR 445/2000. Una tesi decisamente più ragionevole e che chiediamo all’Agenzia di confermare” ha dichiarato Massimiliano Dona, Segretario dell’Unione Nazionale Consumatori. “E’ evidente che chiunque abbia presentato una dichiarazione esaustiva che contiene tutti gli elementi utili, non può essere costretto a pagare il canone solo perché non ha compilato il modellino appositamente predisposto. Sarebbe un cavillo burocratico assurdo. In ogni caso questo pasticcio, che immaginiamo e speriamo si risolva per il meglio, conferma che in questa vicenda si sono violati i diritti del contribuente, che avrebbe dovuto avere 60 giorni dall’entrata in vigore di tutti i provvedimenti di attuazione per presentare la dichiarazione, ossia 60 giorni a partire da oggi” ha concluso Dona.
Per l’art. 3 della Legge n. 212/2000, infatti, meglio noto come Statuto del contribuente, “le disposizioni tributarie non possono prevedere adempimenti a carico dei contribuenti la cui scadenza sia fissata anteriormente al sessantesimo giorno dalla data della loro entrata in vigore o dell’adozione dei provvedimenti di attuazione in esse espressamente previsti”.

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tumore al rene

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2016

chicagoChicago. Il 34% dei pazienti colpiti da tumore del rene in fase avanzata è vivo a 5 anni. Il dato emerge dall’aggiornamento dello studio CA209-003 che ha dimostrato l’impatto di nivolumab, nuova molecola immuno-oncologica, sulla sopravvivenza a lungo termine. I risultati sono presentati oggi al 52° Congresso ASCO (American Society of Clinical Oncology), il più importante appuntamento al mondo di oncologia in corso a Chicago. “Si tratta di un passo in avanti decisivo – spiega il prof. Sergio Bracarda, Direttore della UOC di Oncologia Medica di Arezzo, Azienda USL Toscana Sud-Est -. Fino ad ora, il tasso di sopravvivenza a un quinquennio, nella fase metastatica o avanzata della malattia, non aveva mai superato il 12%. Lo studio, che ha coinvolto globalmente 306 persone (34 affette da carcinoma renale), ha anche evidenziato che il 38% dei pazienti con carcinoma a cellule renali in stadio avanzato era vivo dopo 4 anni. E un altro studio su 167 pazienti affetti da neoplasia renale, CA209-010, ha confermato questa tendenza positiva con il 29% dei casi vivo a 48 mesi. I dati di queste due ricerche, per la prima volta, riportano una sopravvivenza più lunga di 4 anni con nivolumab in pazienti con carcinoma a cellule renali in stadio avanzato precedentemente trattati. Nel nostro Paese il tumore del rene ha fatto registrare 10.400 nuovi casi nel 2015. La disponibilità di nuove armi come nivolumab, ma anche cabozantinib che ha anch’esso raggiunto un vantaggio in sopravvivenza, potrà migliorare in maniera significativa la capacità di gestione complessiva di questa neoplasia. E’ importante ricordare come nell’immuno-oncologia il beneficio clinico debba essere valutato in base alla sopravvivenza, può infatti sfuggire utilizzando altri parametri ‘classici’ come la risposta oggettiva o la sopravvivenza libera da progressione”. Lo scorso aprile l’agenzia regolatoria europea (EMA) ha approvato la molecola per pazienti con carcinoma a cellule renali avanzato precedentemente trattati in base ai risultati dello studio di fase III CheckMate -025. Al congresso ASCO sono presentate ulteriori analisi dei dati relativi alla qualità di vita, un endpoint secondario dello studio CheckMate -025, che ha valutato nivolumab rispetto ad una terapia standard (everolimus) in pazienti con carcinoma a cellule renali avanzato che avevano precedentemente ricevuto una terapia anti-angiogenica. “Il 55,4% dei pazienti trattati con nivolumab – conclude il prof. Bracarda – ha manifestato un miglioramento importante dei sintomi legati alla malattia, rispetto al 36,7% di quelli trattati con everolimus. Una migliore qualità di vita svolge un ruolo decisivo nell’adesione alle cure, perché i pazienti possono interrompere le terapie anche a causa dei disturbi causati dai farmaci”.

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tumori testa-collo

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2016

tumore testaChicago. Il 36% dei pazienti colpiti da tumore della testa e del collo in fase avanzata è vivo a un anno grazie al trattamento con nivolumab, nuova molecola immuno-oncologica. Un miglioramento sostanziale rispetto al 16,6% ottenuto con la chemioterapia di confronto (metotressato, docetaxel o cetuximab). Il dato emerge dallo studio di fase III CheckMate -141 che ha coinvolto 361 pazienti colpiti da carcinoma a cellule squamose della testa e del collo in progressione dopo terapia a base di platino, presentato oggi al 52° Congresso dell’American Society of Clinical Oncology (ASCO) in corso a Chicago. “Nel 2015 in Italia sono stati stimati 9.200 nuovi casi e circa 113.500 persone vivono dopo la diagnosi – spiega la prof.ssa Lisa Licitra, responsabile del Reparto di Medicina Oncologica del Capo e del Collo all’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano -. Riguardano in particolare la laringe, la bocca, la lingua e la faringe. Il 75% dei casi è riconducibile al fumo di sigaretta e all’abuso di alcol. Chi fuma ha infatti un rischio 15 volte più alto di sviluppare la neoplasia, probabilità che aumenta ulteriormente se al tabacco si associa il consumo di alcol. Quando la malattia è individuata in fase precoce, le possibilità di guarigione variano dal 75% al 100%. Troppo spesso però le diagnosi avvengono in stadio avanzato, soprattutto per una sottovalutazione dei sintomi, ad esempio bruciore o lesioni nel cavo orale, mal di gola, raucedine persistente, deglutizione dolorosa e fastidiosa o gonfiore al collo. In fase avanzata, la sopravvivenza a cinque anni si attesta intorno al 40%”. Nello studio CheckMate -141, i pazienti trattati con nivolumab hanno evidenziato una riduzione del rischio di morte del 30%, con una sopravvivenza globale mediana di 7,5 mesi rispetto a 5,1 mesi del braccio di confronto. “Il carcinoma a cellule squamose costituisce il 90% del totale dei casi. Nivolumab rappresenta la nuova arma efficace in questa istologia e la portata del suo carattere innovativo è dimostrata dal fatto di aver ricevuto la designazione di ‘Breakthrought Therapy’ da parte dell’FDA (Food and Drug Administration), l’agenzia regolatoria statunitense. Sono definite in questo modo solo quelle terapie che hanno evidenziato un potenziale beneficio clinico in patologie gravi, per poterne accelerare le fasi di approvazione e renderle disponibili per i pazienti in breve tempo”. Nivolumab ha ottenuto per 5 volte la ‘Breakthrought Therapy Designation’, oltre che nei tumori della testa e del collo, nel linfoma di Hodgkin, nel melanoma, nel tumore del polmone non a piccole cellule non squamoso e nel carcinoma a cellule renali. “Lo scorso gennaio lo studio CheckMate -141 – conclude la prof.ssa Licitra – è stato interrotto perché ha raggiunto in anticipo l’obiettivo ambizioso di un aumento della sopravvivenza. E per la quinta volta in poco più di un anno un trial su questa molecola è stato interrotto proprio perché ha ottenuto l’obiettivo: nel melanoma, nel tumore del polmone non a piccole cellule (nelle due istologie, squamoso e non squamoso), nel carcinoma a cellule renali e nei tumori della testa e del collo”.

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »