Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 8 giugno 2016

Legendary Musician Bob Weir Honored with the First Annual Les Paul Spirit Award at Bonnaroo Music & Arts Festival

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 giugno 2016

Bob WeirNew York. The Les Paul Foundation, whose mission is to honor and share the life, spirit and legacy of Les Paul through the generations has announced the Les Paul Spirit Award. The prestigious award will be presented annually beginning this June to an individual who exemplifies the spirit of the late, great Les Paul through innovation, engineering, technology and/or music. In addition to the award, a grant from the Les Paul Foundation and Bonnaroo Works Fund will be made in the honoree’s name to the charity of their choice which aligns with the mission of the Les Paul Foundation. Like Les Paul, the recipient will personify a spirit of excellence through musicianship and industry recognition. The Les Paul Foundation has partnered with Bonnaroo Works Fund to present this year’s award at the Bonnaroo Music & Arts Festival with a commitment to hold future awards presentations at the popular music festival in Manchester, Tennessee for several years to come.Legendary founding member of the Grateful Dead and music industry icon, Bob Weir, has been named the first honoree for the Les Paul Spirit Award. As The Grateful Dead co-lead vocalist with Jerry Garcia, Weir wrote a number of iconic songs including “The Other One,” “Sugar Magnolia,” “Playing in the Band,” and “Throwing Stones.” The Grateful Dead were inducted into the Rock and Roll Hall of Fame in 1994, appeared on Forbes’ list of top-grossing entertainers and in the early Nineties were the highest grossing concert attraction in the U.S. The band was presented a GRAMMY® Lifetime Achievement Award in 2007. In 2015, Weir along with former Grateful Dead members Mickey Hart and Bill Kreutzmann joined forces with GRAMMY winning singer/guitarist John Mayer to form the band Dead & Company. Weir has chosen The GRAMMY Foundation as the charity of his choice to receive the Les Paul Foundation grant.Like Les Paul, Weir has experimented with new technologies and music trends, most apparent in his multimillion-dollar recording and broadcast facility in San Rafael, California called TRI Studios. The room contains more than 80 separate speakers and a couple dozen microphones all over the room to pick up and disperse sound. The entire system runs through sophisticated software capable of simulating various acoustic environments, from a small nightclub to Wembley Stadium, all controlled from a computer. Weir has called his TRI Studios his “spaceship” and anyone who has frequented the studio, recorded in it or experienced the technology knows that the title is quite fitting. He continues his innovation in the sound production and musical instrument construction space by following his own fascination with the vast possibilities for musicians. TRI Studios is a testament to this, giving fans a behind-the-scenes, all access feel through events filmed and broadcast in HD, while providing artists with a blank canvas to experiment and create.
Weir will be honored at an intimate Bonnaroo Works Fund afternoon fundraiser “Bonnaro Eats & Greets” (invitation only) to be held Sunday, June 12, 2016 from 2;00-4:00 p.m. backstage at the festival. The Les Paul Spirit Award will be presented to Weir by Michael Braunstein, Executive Director of the Les Paul Foundation along with representatives of the Bonnaroo Music Festival.The prestigious award is physically like no other. Made from actual hand-carved acoustic boards built by Les Paul himself, each year’s recipient will be given this one-of-a-kind piece of actual Les Paul memorabilia from his home studio, which he designed and created during his lifetime. The acoustic wood pieces have been carefully designed in a unique presentation box and supported by Les’ personal story of how they were created. No two awards will ever be exactly the same, given the unique nature of the studio pieces which are being used to create it. “It is a true piece of Les Paul art,” said Braunstein.In addition to the presentation of the first annual Les Paul Spirit Award, The Les Paul Foundation has partnered with Bonnaroo Works Fund on several new activations on-site at the Bonnaroo Music Festival. The Les Paul Foundation will host an official Les Paul Jam Session at the Bonnaroo Works Fund Community Center each day. Guests can play guitar along with Les and experience the new Les Paul Foundation website. Additionally the Les Paul Foundation will unveil an assortment of new Les Paul merchandise to be sold exclusively on the Bonnaroo Music Festival grounds in Centeroo. Other activities including meet and greets with artists, video testimonials and on-site promotions will also take place as part of the overall Les Paul Foundation experience. (photo Bob Weir)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Migration: MEPs back cooperation with Africa but warn against new “Turkey deals”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 giugno 2016

africa7A majority of MEPs welcomed plans to step up cooperation with third countries, particularly in Africa, by increasing public and private investment there to support economic and social development and curb migration flows. But many MEPs also warned against replicating the EU deal with Turkey in Tuesday’s debate with EU Commission First Vice-President Frans Timmermans and foreign policy chief Federica Mogherini, who presented a proposal for a new “partnership framework with third countries”. The Commission plans to establish tailored “compacts” with selected countries – Jordan and Lebanon in a first phase, followed by Niger, Nigeria, Senegal, Mali and Ethiopia, as well as Tunisia and Libya – so as to enhance border control, increase returns and improve living conditions for migrants and refugees. These strategic partnerships should reward countries willing to cooperate with the EU while penalising those who refuse, it said.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Julien’s Auctions Celebrates American Pop Culture with SNICKERS®

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 giugno 2016

Marilyn MonroeLos Angeles, California Julien’s Auctions, the world-record-breakingMarilyn Monroe2 auction house to the stars, has announced a unique opportunity for collectors to own an extraordinary piece of American Pop Culture memorabilia. This September, Julien’s Auctions will partner with SNICKERS® to offer a custom-designed dress, worn by actor Willem Dafoe in the brand’s beloved Super Bowl 50 commercial staged to mirror the famous subway grate scene from the 1955 film, “The Seven Year Itch.” All proceeds will be donated to Feeding America®, the nation’s largest hunger-relief organization.Marilyn Monroe CatalogThe original dress, designed by William Travilla, became one of the most famous dresses in cinema history. For Super Bowl 50, SNICKERS® created a new spot within their famed “You’re Not You When You’re Hungry” campaign, where a hungry version of the blonde bombshell transforms into a grumpy, not-trying-hard-to-be-seductive version of herself, played by legendary actor Willem Dafoe. The starlet is only transformed back into her seductive self after she receives a SNICKERS® bar to satisfy her hunger.The dress worn by Dafoe was meticulously created to match every inch and detail of the original dress worn by Marilyn Monroe. It was designed by Cherish Cullison and created by the entire team of International Pleating (Nancy, Nacera, Leon & George Kalajian and Lisa Conrad) in New York City. The team first focused on researching the history and extensive detailing of the dress, reading all available patterns and notes. Due to their extensive background in pleating, the Kalajian family at International Pleating was able to Marilyn Monroe1dissect the important details of the dress and was able to sew and finish the dress with painstaking detail and craftsmanship.Snickers® Marilyn Monroe Willem Dafoe Dress”As Marilyn Monroe would agree — great style never goes out of fashion — which is why 90 years after she was born, we are still celebrating the beloved American icon,” said Allison Miazga-Bedrick, Senior Brand Director, Mars Chocolate North America. “We know people around the world still identify with the original blonde bombshell and her role in the film, and we’re thrilled to offer up another chance for fans to own a bit of pop culture to benefit Feeding America and help the millions of Americans who are food insecure.””SNICKERS® has done an extraordinary job of creating a series of commercials that resonate with American consumers and bring about a fun and entertaining way to enjoy a SNICKERS® bar,” said Darren Julien, Founder and CEO of Julien’s Auctions. “The commercials have become so popular that they have secured an important place in pop culture history. During Super Bowl 50, actor Willem Dafoe wears a beautifully designed copy of the famous Marilyn Monroe “Seven Year Itch” dress which we found to be a perfect addition to our celebration of Marilyn Monroe auctions in November.” Recreating an iconic dress from the past wasn’t the only magic that went into the production. SNICKERS® recreated an entire 1955 city block on a soundstage in Queens, New York, to replicate the set from the film. In addition, visual effects artists spent several weeks reanimating original footage of Marilyn to create her performance in the commercial. (photos: Marilyn Monroe)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Da Vinci Press Announces Winning First Prize in Paris, France Book Festival for Tweeting da Vinci

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 giugno 2016

aeroporto leonardo da vinciParis, France, (PR.com)– Tweeting da Vinci has won first place in the Paris, France Book Festival. In its first year of publication, Tweeting da Vinci (Twittando da Vinci in Italian edition) won numerous gold medals for content and design. Competing against thousands of books, Tweeting da Vinci took top honors in prestigious national and international competitions. Among the previous awards won were:
Gold Medal best Nature book, Foreword Reviews
Gold Medal Wild Card Category, New York Book Festival
Gold Medal Wild Card Category, London Book Festival
Gold Medal Best Book Cover, Eric Hoffer Awards
USA Book News Awards:
1st Place: Best Science Book
1st Place: Best Interior Design
Finalist: Best Non-Fiction
Silver Medal for Best First Book, Independent Book Publishers Association
Finalist 50 Books/50 Covers design awards
Finalist, Best Art Book Eric Hoffer Awards
Tweeting da Vinci, authored by Ann C. Pizzorusso reveals how Italy’s geology has affected its history, art, religion, medicine and culture. Her beautiful book is packed with facts, full-color photos, paintings, sketches and illustrations. She follows int he tradition of writers such as John McPhee and Steven Jay Gould who are able to present complex aspects of geology in a friendly, almost poetic style.Pizzorusso’s real genius, however, is in her ability to stitch together widely diverse topics–such as gemology, folk remedies, grottoes, painting, literature, physics and religion–using geology as a thread. Quoting everyone from Pliny the Elder to NASA physicist Friedemann Freund, Pizzorusso’s work is solidly backed scholarship that reads as easily as a summer novel.Wonderfully illustrated and crammed with information, this book is perfect for the traveler (armchair or actual) wishing to visit these exciting places, trivia buffs and scholars alike.
About the author: Ann C. Pizzorusso is a geologist and Italian Renaissance scholar. After many years of doing virtually everything in the world of geology–drilling for oil, hunting for gems, cleaning up pollution in soil and groundwater, she turned her geologic skills toward Leonardo da Vinci. (Published by: Da Vinci Press 511 Ave of the Americas Suite 318 New York)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tobacco industry shrinking thanks to smoking bans

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 giugno 2016

sigaretteSmoking bans are not only shrinking tobacco firm’s market at home but limiting their ability to invest in markets abroad, according to new research.More than 170 countries have now introduced various bans on smoking in public places and buildings, which has naturally led to a decline in smoking in those countries.It was thought when the bans were introduced that tobacco companies would instead target those countries without bans, usually those in the developing world, but research by Nigel Driffield, of Warwick Business School, Jo Crotty, of Aberystwyth University, and Chris Jones, of Aston Business School, has found this has not happened.In a study of 141 companies across 20 countries over a 10-year period they found smoking bans in the country where the firm was based reduced the likelihood of them investing abroad.Professor Driffield said: “Not only did bans affect the tobacco firm’s cash flow, and therefore reduce their funds for international expansion, there is also evidence that they are sensitive to home public opinion when investing abroad.“It seems that tobacco companies are sensitive to their public profiles and, as they seek new working relationships with governments and battle over issues such as plain packaging and intellectual property, do not want to be seen to be exploiting the poorest countries, who are often the ones without smoking bans.“Smoking bans often reflect a negative political mood within their home country towards tobacco and so investing in poorer countries to make up for dwindling sales at home may seem exploitative and would be bad for their PR.” In their paper Regulation as Country-Specific (Dis-)Advantage: Smoking Bans and the Location of Foreign Direct Investment in the Tobacco Industry, published in the British Journal of Management, the researchers found that of the 141 firms 53 engaged in foreign direct investment (FDI) and 26 invested in countries without a smoking ban.They found firms from countries without a smoking ban were 7.6 per cent more likely to carry out FDI and they were more than 50 per cent more likely to invest in other nations with a ban.The research revealed that those firms based in countries without smoking bans, therefore, had an advantage, not only in their home market, but also abroad as they invested more heavily in FDI.“We saw signs of this in our study,” added Professor Driffield. “This raises the prospect of the sector being dominated by a few countries who don’t have bans or public opprobrium towards smoking.“China, for example, has a smoking ban but it has numerous exemptions, including restaurants, bars, hotels and airports. Historically, it has seen growth in domestic sales of more than four per cent a year, along with increased internationalisation of its tobacco industry, particularly in Asia and Africa.“Equally, tobacco companies from EU countries with only limited bans, or where bans have less impact due to weather, such as France and Italy, continue to see their tobacco firms invest abroad.”The World Health Organisation estimates more than six million people die every year from smoking related illnesses. These figures are falling in the developed world, but continue to rise in developing countries. The study highlights the role that smoking bans in developed countries can play in seeking to reduce these figures.Professor Driffield added: “The study reveals that national policy appears to have made firms situated in countries with smoking bans better corporate citizens.“We found that in countries where the demand for tobacco is falling then a smoking ban hastens this process, and reduces still further the capacity of firms from that country to carry out FDI.“Also, where a firm’s demand is increasing, then a ban dampens the extent to which this growth leads to internationalisation.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Expert comment: Why is Shell looking to exit up to 10 countries after BG deal

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 giugno 2016

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Christian Stadler, a Professor of Strategy at who has extensively researched Shell as well as writing a book entitled Enduring Success featuring the firm, has made the following statement:”Shell has typically been very de-centralised in the past in comparison to say ExxonMobil, giving each country a lot of autonomy. An advantage of this is it was able to establish strong local relationships in a large number of countries.”Of course a disadvantage of this, however, is it is quite costly in comparison to the centralisation of Exxon. With it also being less efficient, it isn’t surprising that cost saving factors have led them to revisit this strategy following the BG merger.”I would expect when it revisits its country portfolio it will close countries less important to its strategy overall.”In the oil industry there are many quirks and peculiarities when it comes to running a business. It is very possible to have a well drilled, but the whole process slowed down by permits and other forms of bureaucracy. So a rig can be established, but sat doing nothing and in essence wasting millions. Issues can vary from regulatory, political and even cultural differences.“A less active profile in some countries, therefore, can only be a good thing. Shell focusing on where it is more established and more confident about therefore makes sense from a cost-cutting perspective.”The sensible thing would be to cut down areas of smaller production or greater expense. Having said that some activities, such as the Gulf of Mexico are high risk, high reward for Shell. So it needs to focus on where its expertise lies, such as offshore and now LNG following the BG merger.”In terms of internationalisation generally, the common wisdom is that diversification is more difficult and internationalisation easier, but this is not the reality, lots of big ‘global’ companies have struggled with this. Just take the example of HSBC in the banking sector, it is seen as a global business, but has still been cutting down costs itself. Internationalisation shouldn’t be seen as a default for everyone. “The volatility of the oil market is no doubt another reason for Shell to be looking to change its strategy in this way, with no immediate signs of recovery.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mark Airstream ventilates new Steakhouse in the Netherlands

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 giugno 2016

Philippine climateMark Climate Technology has supplied an AIRSTREAM CFX for the climate control of new Steakhouse Amigo Ranch in Veendam (Netherlands). The Mark Airstream CFX 6400 is equipped with a high efficiency (up to 90%) aluminum counterflow heat exchanger for recovering extracted heat. The supplied outdoor unit has an air flow of 6400 m3/h. The entire restaurant, with a surface area of 600m2, will receive the necessary ventilation without the need for extra heating energy. Radiators were chosen for the basic heating.In addition, three Mark extraction units with an air flow of 4000 m3/h have been installed for the extraction of the kitchen.
The Mark Airstream heat recovery unit has been equipped with a highly advanced control system, which controls the unit based on pressure and ventilates per room based on CO2. The client can maintain the control system easily by PC or with the delivered remote control.The Mark Airstream is RTL A+ certified and meets all the current and future European regulations of the EU1253/2014.
Since 1945 Mark Climate Technology (www.markclimate.com) has been manufacturer of climate control equipment: air heating, radiant heating, ventilation equipment and air handling units. Mark is based in Veendam (the Netherlands) and, together with branches in Ireland, Germany, Belgium, Poland and Romania, serves the whole of Europe.

Posted in Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Summer School on Human Rights: Human dignity doesn’t have gender or age

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 giugno 2016

europeThe Conference of European Churches, in partnership with the Theological School of Aristotle University, organised the 3rd Annual Summer School on Human Rights “Stand up for Women’s and Children’s Rights!” last days in Thessaloniki. More than 90 people, from different countries and representing a number of denominations, participated in the opening of the Summer School. Speakers included experts from Council of Europe, NATO, European universities and many CEC Member Churches and Organisations in Partnership. The situation of women and children was highlighted and discussed from legal, theological, and practical angles. In many situations, women and children are discriminated or denied their fundamental rights, such as the right to food, shelter, education, access to health care, participation in society and so on. In some European countries one of three women are victim or a potential victim of different forms of violence, including sexual violence and harassment. Children often face various types of violence and abuse on a daily basis, including bullying in schools. With regard to refugee women and children, the situation is direr still.Participants agreed that a common response is needed by states, societies, churches and other religious organizations, as human dignity does not have gender or age. The summer school facilitated the exchange about best practices on how to promote gender equality and the rights of the child in church and society.Summer School participants learned about international, European, and national legal frameworks on the protection of the rights children and women. The United Nation’s Convention on the Right of the Child (CRC) and monitoring systems related to it are especially important for child-centred responses and safeguarding their best interests. Close analysis of biblical passages and traditional teachings of the churches helped shape discussions. There was a call for a self-critical theology that takes children as a starting point and gives them a voice. There were several study trips, including to the Centre for Roma Minors, to the premises to the NGO NAOMI, and to the refugee relocation center Diavata. The students who attended the summer school had also possibility to pass the exam from this subject and receive credit for their studies. (photo: conference)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Convegno: “Certissima signa. A Venice Conference on Greek and Latin Astronomical Texts”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 giugno 2016

Certissima signaVenezia Giovedì 16 e venerdì 17 giugno 2016 nel Vestibolo della Libreria Sansoviniana il Convegno “Certissima signa. A Venice Conference on Greek and Latin Astronomical Texts” a cura di Filippomaria Pontani e Anna Santoni. Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili da Piazzetta San Marco 13/a, Venezia. In una civiltà, la scienza astronomica è uno dei campi nei quali più esemplarmente si può saggiare l’avanzamento di diverse discipline: la matematica, la cartografia, la geografia, lo studio dell’influsso degli astri sulla vita degli uomini. Come in altre scienze, ma forse più che in altre, il rapporto con la tradizione antica è in questo senso fondamentale: le conoscenze e le credenze relative ai fenomeni celesti, anche per la suggestione che da sempre questi esercitano sugli uomini, vantano una persistenza di lungo periodo di norma più profonda rispetto alle nozioni scientifiche d’altra natura. Il convegno organizzato da Filippomaria Pontani e Anna Santoni mira a mettere in luce proprio alcuni fili di queste tradizioni secolari, le quali s’incarnano primariamente in testimonianze scritte di veneranda antichità, di cui la Biblioteca Nazionale Marciana (ospite e promotrice dell’evento, assieme al Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università Ca’ Foscari) è ricchissima. In particolare, un drappello di studiosi di sei diversi Paesi proverà a ricostruire alcuni percorsi di testi astronomici greci e latini tra l’età antica e il Medioevo, fino alla “riscoperta” umanistica. Saranno al centro dell’attenzione diagrammi, astrolabi e tubi astronomici, disegni di costellazioni, studi filologici, miniature e pratiche di stampa: per molte delle relazioni saranno proprio le collezioni della Biblioteca Marciana – studiate sia da docenti universitari sia da chi nella biblioteca lavora ogni giorno, in una collaborazione senz’altro proficua – ad offrire un terreno di studio e di confronto privilegiato. (foto: Certissima signa)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Istat Pil: consumi fermi per famiglie in difficoltà

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 giugno 2016

istatSecondo l’Istat, l’economia italiana continua a crescere con un ritmo moderato ed i consumi sono il principale motore per la ripresa.
“Secondo l’Istat i consumi sono il principale motore per la crescita. Questa ripartenza, però, riguarda solo quel 50% di famiglie che, anche durante la crisi, riusciva comunque ad arrivare a fine mese oppure quei pochi che hanno trovato lavoro, secondo gli ultimi dati Istat 215 mila nuovi occupati in un anno. Sono ancora fermi, invece, i consumi di quel 50% della popolazione in difficoltà” ha dichiarato Massimiliano Dona, Segretario dell’Unione Nazionale Consumatori.
“Ecco perché questa spinta, che come dice anche l’Ocse è il driver della crescita, va incoraggiata con politiche fiscali mirate a sostenere il reddito disponibile del ceto medio e dei meno abbienti, che hanno una maggiore propensione marginale al consumo. Solo così avremo una ripresa degna di nota e la spesa delle famiglie potrà aumentare oltre gli zero virgola” ha concluso Dona.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra giorni d’oro + notti d’argento di Ugo Rondinone

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 giugno 2016

RomaRoma giovedì 9 giugno 2016, ore 11.00 MACRO Testaccio Padiglione 9B, piazza Orazio Giustiniani 4, si inaugura negli spazi di MACRO Testaccio e dei Mercati di Traiano la mostra giorni d’oro + notti d’argento di Ugo Rondinone, a cura di Ludovico Pratesi.Il padiglione 9B del MACRO Testaccio ospita giorni d’oro che riunisce alcune opere dell’artista in un ambiente abbagliante, dominato da luci e colori, animato dalla grande installazione vocabulary of solitude, 45 clown che rappresentano, con le loro 45 differenti posture, momenti della vita quotidiana, denunciando allo stesso tempo l’allucinazione della solitudine umana.All’interno dell’esedra dei Mercati di Traiano Rondinone presenta, sempre per la prima volta in Italia, notti d’argento, gruppo di 5 calchi di ulivi millenari ancora presenti in Puglia e in Basilicata, in alluminio verniciato di bianco.Una mostra di dialogo, ma anche di contrapposizione: l’esplosione dei colori intorno all’immaginario di un uomo nella sua giornata di 24 ore al MACRO Testaccio si oppone al monocromo/bianco degli alberi dell’installazione ai Mercati di Traiano, concepita come allegoria delle fasi lunari dei 12 mesi. L’esposizione, promossa da Roma Capitale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, è curata da Ludovico Pratesi e organizzata con il supporto di Sadie Coles HQ (Londra), Gladstone Gallery (New York-Bruxelles), Galerie Eva Presenhuber (Zurigo).
Sedi: 10 giugno – 1 settembre 2016 Mercati di Traiano, via Quattro Novembre 94, Roma (foto:
10 giugno – 11 settembre 2016MACRO Testaccio, Padiglione 9B, piazza Orazio Giustiniani 4, Roma

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Versace presenta la campagna pubblicitaria Autunno Inverno 2016 scattata da Bruce Weber

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 giugno 2016

versace3versaceAutore di alcune tra le più iconiche immagini Versace, Weber torna a collaborare con la maison per la prima volta dal 1999. La campagna ritrae Gigi Hadid, Karlie Kloss e Dilone in una serie di immagini che rappresentano alternativamente momenti di vita vera e rappresentazioni oniriche. Una combinazione che illustra perfettamente la forza e la contemporaneità di Versace, abbracciando tutti gli aspetti della vita: dall’ultra-glamour a quello di tutti i giorni. Le immagini sono state scattate a Chicago e, in pieno stile Weber, mostrano una accanto all’altra la collezione Versace Donna e Versace Uomo. Alcuni scatti della campagna riflettono sul concetto di famiglia moderna attraverso l’inconfondibile sguardo di Weber e di Versace. Le immagini saranno distribuite sia offline che online, tramite i social media e i canali ufficiali Versace. La campagna sarà accompagnata da una serie di versace1video diretti da Bruce Weber. La versione director’s cut sarà proiettata in anteprima esclusiva durante la sfilata Versace Uomo Primavera Estate 2017 a Milano.
Accanto ai modelli Trevor Signorino, Charlie Kennedy e Marcus Watts il cast si arricchisce di persone reali: un bodyguard, un cantante e un gruppo di ballerini. Weber ha lavorato per la prima volta con Donatella Versace nel 1990. Insieme hanno creato immagini che vanno oltre la pubblicità per definire delle pietre miliari nella storia della moda e della cultura pop. “Bruce Weber è il vero maestro dei nostri tempi. La sua fotografia è profondamente personale e ricca, una riflessione sul mondo come lui lo vede. È stato un piacere entrare ancora una volta in quel mondo per questa campagna Versace. Con questa campagna Bruce mi riconsegna una parte della mia storia”. Donatella Versace “Appena ho detto a Donatella di scattare a Chicago lei mi ha semplicemente risposto – si, andiamoci subito! – Donatella è sempre stata un’avventuriera. Non solo mi tratta come un principe ma anche come un membro della famiglia – e il sentimento è reciproco. La cosa più importante, dopo tutti questi anni, è che ridiamo sempre quando stiamo insieme”. Bruce Weber (foto: versace)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Teatro, musica, murales e street art per il cartellone dedicato alla strada di “Piazze d’armi e di città”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 giugno 2016

piazze d'armipiazze d'armi2Poggibonsi (Siena)14 giugno alle 17.30 nella Sala Set del teatro Politeama di Poggibonsi con l’apertura della mostra “20 anni di ombre e luci”, che segna anche l’inizio del XX Festival internazionale del Teatro delle Ombre, diretto da Marcella Fragapane ed organizzato dalle associazioni Amici di Staggia e Stacciaburatta, che proseguirà da mercoledì 15 a sabato 18 giugno nella tradizionale location della Rocca di Staggia Senese con Talita Kun (compagnia Riserva Canini, 15 giugno), Little Bang (compagnia Riserva Canini, 16 giugno), Il Cartografo (compagnia Cascina Barà, 17 giugno), Casa de Tabua (Teatro C’art, 18 giugno).
Giovedì 16 giugno comincia anche il Dots Fest – Down on the street, festival organizzato con Arci Blue Train dedicato alla street art che porterà a Poggibonsi tre artisti writers di fama internazionale come Zed1, Dome e Qbic che con la loro creatività coloreranno i muri della città, ma spazio anche alla musica quando alle 19 in piazza Matteotti a Poggibonsi ci sarà il concerto dei Bandainos e degli Headston Blues che alle 22,30 lasceranno il palco ai Matti delle Giuncaie. Venerdì 17 giugno saranno i suoni ritmici dei Bandão a riscaldare il palco di piazza Matteotti alle 20,30 seguiti dal concerto reggae, a cura dell’associazione Mosaico. Il Dots Fest dà anche avvio agli appuntamenti di Fenice piazze d'armi1Contemporanea 2016.
Sabato 18 giugno evento speciale di “Piazze d’Armi e di città” all’archeodromo della fortezza medicea di Poggibonsi con lo spettacolo che David Riondino ha tratto dal poema cavalleresco “Erec et Enide”, con visita guidata all’Archeodromo e degustazione medievale offerta a fine spettacolo da Archeòtipo. Appuntamento alle 18,45 ed in replica alle 19,30 per essere accompagnati dall’affabulante racconto che l’attore ed autore toscano ha tratto da Chretienne De Troyes.
Ma l’estate poggibonsese non finisce, torna infatti il festival Atuttomondo, organizzato dall’associazione Timbre, che quest’anno raggiunge la diciassettesima edizione: appuntamento martedì 21 giugno alle 21.30 alla Fonte delle Fate di Poggibonsi con John De Leo Grande Abarasse Orchestra in concerto ed il 4 luglio, sempre alle 21.30 alla Fonte delle Fate con lo spettacolo della compagnia Claudio Morganti “La vita ha un dente d’oro”.
Altro evento speciale poi nel cartellone, una produzione di “Piazze d’armi e di città” il 29 giugno, quando alle 21,30 al Cassero della Fortezza medicea di Poggibonsi andrà in scena in anteprima assoluta lo spettacolo “Contro&Abbasso” a cura di Fondazione Elsa, Scintilla e Music Pool e da un’idea di Dario Ceccherini, che vede il palco diviso da un linguista d’eccezione, Giuseppe Antonelli con due straordinari contrabbassisti, Lello Pareti e Ferruccio Spinetti: i tre racconteranno e suoneranno slogan di protesta, scritte sui muri, canti di corteo, parole d’ordine, canzoni d’epoca, canzonature social, strafalcioni linguistici di oltre cento anni della nostra storia.
Piazze d’armi e di città è organizzato dal Comune di Poggibonsi con la Fondazione Elsa con il patrocinio della Regione Toscana e della Provincia di Siena, e vede la partecipazione di Panurania come main sponsor.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ballottaggio amministrative Roma: Forza italia vota scheda bianca

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 giugno 2016

campidoglio“A Roma, l’ho detto con molta chiarezza e lo ha detto ancora meglio Berlusconi, noi siamo antitetici, alternativi al Partito democratico, mai col Partito democratico”. Lo ha dichiarato Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, a “Uno Mattina Estate”, su Rai Uno.
“E il Partito democratico a Roma è soprattutto il partito di mafia Capitale, è il partito che è finito in galera con mafia Capitale, non dobbiamo dimenticare che a Roma si è votato perché si è inabissata la giunta Marino, perché il Pd con delle firme dal notaio ha fatto cadere Marino senza avere neanche il coraggio di fare un dibattito in Consiglio comunale, perché tutta la classe dirigente romana del Partito democratico è finita in galera”.
“Quindi mai con questo Partito democratico. Berlusconi ha detto che voterà scheda bianca, io voterò scheda bianca, andrò a votare perché si vota sempre e voterò scheda bianca. Mai col Pd, vale a Roma, vale nelle altre parti d’Italia, vale a Torino. Noi vinceremo a Milano, c’è un’ampia possibilità di vincere anche a Napoli e in tante altre città dove si va al ballottaggio”, ha aggiunto Brunetta.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Amministrative Roma: Qualche consiglio ai candidati Raggi e Giachetti prima del ballottaggio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 giugno 2016

la sapienzaIl prof. Di Donato A. Limone, Ordinario di informatica giuridica e Direttore del Dipartimento di Scienze giuridiche ed economiche, Università degli studi di Roma “Unitelma Sapienza” ci ha fatto pervenire un interessante comunicato che riproduciamo con la speranza che i candidati romani al ballottaggio riescano a tovare il tempo “nella saggia tradizione politica italiana (quella seria) quando i consigli si danno e si ascoltano: soprattutto quando si tratta di consigli utili, funzionali al cambiamento dei modelli di “Governance” e “Government”. E non facciamoci illusione. Senza il cambiamento istituzionale ed organizzativo Roma Capitale rischia di sprofondare ancora di più in una condizione di totale ingovernabilità.
“Abbiamo già in dettaglio analizzato l’attuale statuto del comune di Roma Capitale – esordisce il professore – (per approfondimenti leggi PAdigitale. Osservatorio dei candidati sindaci per Roma 2016: serve un nuovo Statuto che non ignori il digitale e anche Elezioni a Roma. I programmi? Una lista di impegni senza tempi, costi, trasparenza e innovazione) e lo abbiamo “distrutto” in quanto lo statuto non supporta una Città Capitale, nemmeno un comune di 10.000 abitanti.Lo statuto deve essere cambiato con un testo moderno, semplice, comprensibile, su concetti della società dell’informazione, su misura della Capitale d’Italia, della Città Metropolitana, di un sistema di Municipi veri e non “finti” tenuti in piedi per sistemare qualche buca stradale, di una amministrazione moderna e digitale, semplificata, trasparente. Con una governance partecipata ed un management fatto da funzionari pubblici ad “esclusivo servizio di Roma Capitale”. Uno statuto per i cittadini e le imprese e non per la burocrazia. Prima azione dunque del nuovo sindaco: cambiare lo statuto subito. E’ una vergogna tenere uno statuto come quello attuale anche solo per un fatto linguistico (grammatica, sintassi, semantica) ed estetico. Il modello di amministrazione della Città Capitale dovrà essere progettato e realizzato su due livelli: il primo, con un gruppo ristretto di dirigenti responsabili dell’attuazione del programma di governo capitolino, della totale semplificazione e decertificazione amministrativa, della realizzazione dell’amministrazione digitale.
Si tratta di un modello “dimagrito” ed essenziale che opera per “progetti” approvati dalla Giunta e non più per “pratiche” (vecchia amministrazione anni 70). Con una mobilità “naturale” (almeno annuale) e premi a seguito di verifica di obiettivi raggiunti e con una produttività valutata sulla qualità dell’azione amministrativa e sulla soddisfazione dei cittadini. Ovviamente nominare un Organismo Indipendente di Valutazione (OIV) che sia in grado di valutare con sistemi di analisi delle performance, sia riferite al singolo dirigente sia riferita alla/alle strutture di sua competenza. Progetti pubblicati sul sito all’atto della approvazione degli stessi; pubblicazione del sistema di valutazione dei dirigenti e dei dipendenti e delle valutazioni dell’OIV dei dirigenti durante la realizzazione dei progetti (almeno ogni 4 mesi); pubblicazione sul sito dei CV dei componenti dell’OIV dai quali risulta la reale capacità degli stessi di valutare, avendo per esempio partecipato almeno ad una ristrutturazione totale di una amministrazione comunale (altrimenti non sanno di cosa stanno parlando!). Tutte le regole sono nella legge 241/90 (chi la conosce?), nel dlgs 150/2009 (per la valutazione dei dirigenti e per l’OIV); legge 183/2011, art. 15 (decertificazione totale); dlgs 33/2013 e sm (per la pubblicazione sul sito ed il massimo della trasparenza verso i cittadini: oggi c’è la tendenza a creare le condizioni per non pubblicare gli atti, i dati, i documenti, i progetti, gli appalti pubblici, i verbali di collaudo dei lavori, delle forniture, dei servizi ecc.”
E soggiunge: “Il modello organizzativo non può non essere strettamente correlato al “metamodello” dell’amministrazione digitale. Il modello di base che supporta qualsiasi modello di organizzazione specifico di una amministrazione. Prima di tutto un’amministrazione nativamente digitale, con procedimenti semplificati e digitalizzati, con istanze digitali che si avviano dal sito di Roma Capitale. Un sito facile da consultare con procedure/procedimenti semplificati e decertificati. Un’amministrazione pubblica in rete: poco costosa e per niente ridondante, che opera per il benessere dei cittadini e che rende “pulito” e facile il lavoro di ufficio (senza contorsioni burocratiche di sapore psicoanalitico). Una organizzazione che opera nella logica del telelavoro. Le regole dell’amministrazione digitale sono tutte definite dal Codice dell’Amministrazione digitale (dlgs 82/2005 e sm).”
Una parola, ovviamente, va spesa anche per i Municipi: “I Municipi o sono autonomi con budget certo e finalizzati ai servizi diretti ai cittadini oppure è meglio ritornare alle “circoscrizioni”. Allora il sindaco deve affrontare subito questo problema sia a livello di statuto sia a livello organizzativo e dei servizi in rete.”
Per arrivare a questa sintesi:
Le azioni da “avviare” nel primo mese di governo (è possibile):
Nuovo statuto da mettere in cantiere immediatamente.
Scelta del nuovo modello di organizzazione con un approccio “positivo” ma deciso: pochi dirigenti responsabili del programma politico.
Operare per “progetti”: nuova metodologia da diffondere formando i dirigenti e i funzionari.
Avviare la semplificazione amministrativa per eliminare carta, costi di procedure tortuose e dannose, oneri per i cittadini.
Realizzare un sito per i cittadini e non per la burocrazia.
Adottare un nuovo modello istituzionale ed organizzativo per i Municipi.
Con i comuni della Città metropolitana avviare una pianificazione strategica della stessa Città metropolitana. Il sindaco pubblica sul sito tutte le azioni da avviare nel primo mese e il cronoprogramma delle stesse azioni nelle fasi di attuazione. Se queste azioni non saranno avviate nel primo mese rischiano di non essere mai realizzate. I cittadini apprezzeranno il cambio di stile, di comunicazione, di relazione con la comunità locale.” (fonte: Key4biz Focus)
(n.r.) E ora da cronista che da anni ha preso nota dai vari amministratori di Roma e dei loro programmi regolarmente disattesi mi domando se devo ancora illudermi che ci potrà essere un cambiamento. Prevale nella capitale la convinzione che se vincerà Giacchetti riprenderanno fiato i soliti affaristi mentre se vince la Raggi le creeranno tali e tanti ostacoli che alla fine o vivacchierà, come i suoi predecessori, o dovrà gettare la spugna. 

Posted in Spazio aperto/open space, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra Dorothea Lange “The Camera is a Great Teacher”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 giugno 2016

Dorothea Lange

FSA/8b29000/8b297008b29794a.tif

(Sellano, PG) Sabato 11 giugno 2016, alle ore 17.30 a Castello di Postignano si inaugurerà la mostra “DOROTHEA LANGE. The Camera is a Great Teacher” con 51 fotografie.L’esposizione è l’evento clou della 5a edizione di “Un Castello all’Orizzonte”, manifestazione culturale che si svolge dal 28 maggio 2016 al 9 gennaio 2017 presso il borgo medioevale restaurato in Umbria.
Tale mostra è preceduta da un’altra retrospettiva sulla Lange, “A Visual Life”, con fotografie scattate fra il 1930 e il 1940: l’inaugurazione si terrà giovedì 9 giugno, a Napoli, presso lo Studio Trisorio. Per la prima volta in Italia, due mostre offrono un ampio spaccato del lavoro di Dorothea Lange, pioniera della fotografia documentaristica e di denuncia sociale. Dorothea Lange è soprattutto nota per aver documentato per la Farm Security Administration la Grande depressione americana: le condizioni di vita nelle zone rurali degli Stati Uniti, la dolorosa povertà degli agricoltori e delle loro famiglie che si

FSA/8b29000/8b298008b29876a.tif

spostano di luogo in luogo in cerca di lavoro, l’abbandono delle campagne a causa delle tempeste di sabbia che avevano desertificato 400.000 km² di terreni agricoli. La sua foto “Migrant Mother”, scattata in California nel 1936, è diventata un’icona di quel periodo storico: una madre “senza patria” che protegge i suoi figli incarna la sofferenza di un’intera nazione.L’umanità dei soggetti che ritrae non è mai secondaria all’esigenza di documentare la realtà. Nelle sue immagini non mette a fuoco solo la disperazione e la miseria delle persone, ma anche l’orgoglio e la dignità con cui affrontano il proprio destino. È forse questo il motivo che le rende sempre attuali. La macchina fotografica è stata per la Lange “una grande maestra”, lo strumento attraverso il quale osservare profondamente il mondo, provando a “vivere una vita visiva”. “Bisognerebbe utilizzarla come se il giorno dopo si dovesse essere colpiti da improvvisa cecità”, usava dire.
Sarà pubblicato un catalogo dedicato alle due mostre.
Dorothea Lange nasce a Hoboken in New Jersey nel 1895. Dopo aver frequentato la Columbia University di New York con Clarence H.White, dal 1917 al 1919 lavora come fotografa freelance a San Francisco dove apre uno studio. durata: 11 giugno 2016 – 9 gennaio 2017 orari: tutti i giorni, 10 – 22 ingresso: gratuito.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Visite urologiche gratuite

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 giugno 2016

ospedale-bergamo-papaBergamo Venerdì 17 giugno dalle 8 alle 12.30 all’Ospedale Papa Giovanni XXIII sarà possibile sottoporsi ad una visita urologica gratuita e senza impegnativa del medico. È necessaria la prenotazione al Call Center Regionale (numero verde 800.638638, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20), facendo espresso riferimento al “Progetto Salute al Maschile”.Il progetto della Fondazione Veronesi prende origine da un dato di fatto supportato da diverse statistiche: gli uomini trascurano la propria salute, si curano il minimo indispensabile e sono poco attivi nella prevenzione.A seconda dell’età, sono diverse le patologie che possono interessare gli uomini. Si va dal varicocele, che riguarda circa un ragazzo su quattro tra i 15 ai 25 anni di età e può compromettere seriamente la fertilità, alle sempre più frequenti malattie sessualmente trasmissibili; dalla prostatite, un’infiammazione che interessa un maschio su quattro sopra i 65 anni, all’ipertrofia prostatica benigna, l’aumento di volume della ghiandola che si verifica in tutti gli uomini a partire dai 35 anni e inizia a dare sintomi generalmente intorno ai 50, diventando un disturbo vero e proprio per circa la metà dei sessantenni. Fino al più diffuso tumore maschile, il carcinoma della prostata, di cui ogni anno si ammalano circa 36 mila italiani.
“Culturalmente la malattia tra uomini è una sorta di tabù – ha spiegato Luigi Da Pozzo, direttore dell’Urologia del Papa Giovanni XXIII -. Di fatto, terminate le visite pediatriche, i maschi italiani non vanno più dal medico se non quando non possono più farne a meno, con disturbi già in fase avanzata, trascurati da settimane o mesi, talvolta anni. Di conseguenza oggi si registra un aumento preoccupante di molte patologie maschili che potrebbero essere evitate o curate con maggiore efficacia con una diagnosi tempestiva. Il messaggio che vogliamo far passare aderendo a questa iniziativa è che le malattie non si curano facendo finta di niente, ma seguendo terapie appropriate, che si riveleranno tanto più efficaci quanto prima si inizia a contrastare il disturbo. Dal varicocele ai tumori, il Papa Giovanni è in prima linea per la diagnosi e per la cura di queste malattie, offrendo i migliori trattamenti ad oggi disponibili”.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

PTC Therapeutics e Università di Ferrara annunciano una collaborazione per l’esecuzione di test genetici

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 giugno 2016

ferraraFerrara. PTC Therapeutics International Ltd. e l’Università di Ferrara hanno annunciato l’inizio di una collaborazione finalizzata all’esecuzione di test genetici per l’identificazione di pazienti affetti da malattie genetiche rare. In virtù dei termini della collaborazione, PTC finanzierà l’attività dell’Università di Ferrara per l’esecuzione di test genetici con un focus iniziale sulla distrofia muscolare di Duchenne. I test genetici saranno disponibili per i pazienti di tutta Europa.“Abbiamo il piacere di collaborare con PTC e offrire le nostre competenze sui test genetici per i pazienti affetti da malattie genetiche rare. L’identificazione precoce delle mutazioni genetiche alla base della malattie può influire sulle scelte terapeutiche e sul decorso della malattia”, afferma la Professoressa Alessandra Ferlini, Direttore dell’Unità Operativa di Genetica Medica dell’Università di Ferrara. “Oggi i test genetici consentono una diagnosi precoce della causa della Distrofia muscolare di Duchenne nella maggior parte delle persone affette da questa malattia, considerando le nuove strategie di trattamento che sono attualmente in fase di sviluppo.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Salone dell’Auto di Torino Parco Valentino

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 giugno 2016

salone dell'autoTorino Sabato 11 e domenica 12 giugno il cortile del Castello del Valentino si vestirà a festa per le celebrazioni del Centenario di BMW e dei cinquant’anni di BMW in Italia: il gruppo ha scelto il Salone dell’Auto di Torino per dare il via ai festeggiamenti italiani dei 100 anni di storia BMW, Rolls Royce e MINI che saranno raccontati in uno spettacolo aperto al pubblico.Il Salone dell’Auto di Torino si prepara a vivere una seconda edizione ricca di novità, di anteprime, un’edizione moderna e interattiva, come dimostra l’App ufficiale sviluppata da Motorsquare, disponibile da oggi su App Store e Google Play. Un’App con la quale è possibile vedere tutti i modelli esposti, scaricarne le immagini, leggerne le caratteristiche tecniche, sentire i sound dei motori più rombanti. Il programma completo della seconda edizione del Salone dell’Auto di Torino Parco Valentino è disponibile su http://www.parcovalentino.com insieme al calendario conferenze stampa della giornata inaugurale, mercoledì 8 giugno 2016. Si comincia con le 8 anteprime mondiali tra Case automobilistiche e Centri Stile: la nuova Abarth 595, Mazzanti Evantra Millecavalli l’hypercar da 400 km/h, Mole Valentino, la one off su base Tesla Model S P90D, 3 coupé concept car avveniristiche come Frangivento Asfanè, Model 5 Genesi e Mole Luce, oltre alle due novità elettriche di Idea Institute. Alle world premiere si affiancano 18 importanti anteprime nazionali. Le attesissime Renault Scenic, Ford Edge Vignale e SEAT Ateca, le ibride Niro e Optima Hybrid di Kia, la nuova Fiat 500 S, SsangYong XLV, Infiniti QX30, le Suzuki Jimny Street e Vitara Exclusive. Mozzafiato le sportive che si presenteranno per la prima volta al pubblico italiano: Pagani Huayra BC, Ferrari GTC4Lusso, Aston Martin DB11, McLaren 570GT, Jaguar F-Type SVR, la nuova Chevrolet Camaro e la Corvette Z06 C7.R Edition, per terminare con la concept car Italdesign GTZero.
I 500.000 visitatori, attesi dall’8 al 12 giugno al Parco Valentino, potranno ammirare anche le recentissime novità di mercato: Alfa Romeo Giulia, Fiat Tipo e 124 Spider, Maserati Levante e la nuova Volkswagen Tiguan.Numerosi i modelli premium e sportivi presenti come le vetture del brand Audi Sport, le serie M di BMW, Bentley Bentayga, la Vulcano Titanium di Cecomp, le Ferrari 488 Spider e F12tdf, Ford Mustang, Lamborghini Huràcan Spyder, Lotus Evora 400, Mercedes-Benz C63 AMG, Noble M600, e per finire, la Lykan protagonista del film campione d’incassi Fast and Furious 7.Ci sarà spazio anche per l’anima racing del Salone dell’Auto di Torino, rappresentata dall’Audi R18 Le Mans, da BMW 3.0 CSL Hommage-R, dalla Mazda 787B Le Mans, dalla Škoda Fabia R5 e dalla show car Formula 1 di Pirelli.E’ stata progettata come una pit lane l’area riservata ai test drive, dove le vetture saranno in esposizione e pronte per essere provate dai visitatori. Queste le auto presenti nei box test drive: Abarth 595 e 124 Spider, Alfa Romeo Giulia e Giulietta, BMW Serie 2 Active Tourer e i3, Fiat Tipo hatchback, Ford Edge Sport, Jaguar F-Pace, Jeep Renegade e Cherokee, Kia Sorento e Sportage Restyling, Lexus NX Hybrid, Mazda CX-3 e MX-5, Opel Astra e Astra Sports Tourer, Renault Megane e Zoe, Škoda Fabia e Octavia RS, SsangYong Tivoli, Suzuki Baleno S e Vitara S, Toyota Prius, Nuova Volkswagen Tiguan. (foto: salone dell’auto)

Posted in Cronaca/News, recensione, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Addio Cgil: Gli “incompatibili” verso un nuovo inizio!

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 giugno 2016

susanna_camussoRoma Assemblea 11 giugno – Roma – ore 10 Conferenza stampa alle ore 12.30 Centro Congressi Cavour – Via Cavour 50/a Con questa promessa un nutrito gruppo di quadri e delegati lascia la Cgil dopo aver subito l’ostracismo contro le libertà sindacali e il diritto a praticare il dissenso. Scommettono di essere soli i primi a lasciare un sindacato che ha deciso la loro incompatibilità con la linea della resa decisa da Susanna Camusso e Maurizio Landini. Lascia la Cgil il portavoce nazionale Sergio Bellavita alla guida della sinistra sindacale interna dal congresso, dopo essere stato licenziato dalla Fiom per la sola colpa di esprimere e organizzare il dissenso al potere padronale con cui Landini gestisce il sindacato dei metalmeccanici. Metà del gruppo dirigente del direttivo nazionale in quota dell’area fa la stessa scelta con a capo Maria Pia Zanni, Antonello Colaiacomo, Stefania Fantauzzi, la delegata più rappresentativa della Fca di Termoli, Domenico De Stradis della Fca di Melfi. Sono in molti i delegati e i quadri in Fca che hanno deciso di lasciare la Fiom dopo essere stati denunciati e condannati per “incompatibilità” con l’appartenenza all’organizzazione in quanto promotori di un comitato intersindacale di lavoratori che si prefiggeva di lottare contro il modello Marchionne. Quadri, delegati e delegate che non hanno accettato le nuove e pesanti subordinazioni che la maggioranza della Cgil ha deciso di introdurre nella vita dell’organizzazione per sancire se e come si sta dentro, calpestando la democrazia e lo statuto stesso. Con il nuovo inizio vogliono sancire la volontà di continuare la lotta per un sindacalismo democratico e di classe, per la ripresa del conflitto sociale contro le politiche d’austerità e per la riconquista dei diritti e della dignità del lavoro. Un nuovo inizio con un’altra organizzazione. Non accettano la capitolazione imposta da Landini e Camusso, nè gli angusti spazi di una minoranza che non può più esercitare l’opposizione.Si dicono certi che fuori dalla Cgil c’è una crescente domanda di sindacato da parte rilevante del mondo del lavoro che vede il sindacalismo confederale assente o complice dei processi di spoliazione di diritti, occupazione e salario.
Per questo l’Assemblea indetta per l’11 giugno a Roma sarà un evento importante e disegnerà il percorso che questi ormai ex dirigenti e militanti sindacali della Cgil intraprenderanno e proporranno come alternativa a tantissimi altri lavoratori.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »