Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 13 giugno 2016

Salone auto di Torino: record visitatori

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 giugno 2016

salone auto

© Filippo AlferoSalone dell'Auto Torino, Parco ValentinoTorino, 8-12/06/2015

© Torino, Parco ValentinoTorino

E’ l’edizione dei record quella che si conclude a Torino: sono state 650.000 le persone che hanno visitato il Salone dell’Auto di Torino Parco Valentino dall’8 al 12 giugno 2016, secondo i primi dati della prefettura.Visitatori da tutta Italia che hanno dimostrato di apprezzare il ritorno di un grande Salone dell’Auto nazionale con una nuova formula, all’aperto, un format che riporta l’auto in mezzo alla gente perché il Salone è a ingresso libero con orario prolungato, dalle 10 alle 24. Le pedane, elegantemente esposte en plein air sono state il podio perfetto per valorizzare le automobili esposte, contorniate dalla natura sempre diversa e comunque suggestiva del Parco Valentino.I numeri della

© Filippo AlferoSalone dell'Auto Torino, Parco ValentinoTorino, 8-12/06/2015

© Filippo AlferoSalone dell’Auto Torino, Parco ValentinoTorino, 8-12/06/2015

seconda edizione del Salone dell’Auto di Torino continuano con le 43 Case automobilistiche e i 12 Centri Stile partecipanti, più di 100 auto esposte, le 8 anteprime mondiali e le 21 anteprime nazionali presentate, 4000 richieste di prenotazione test drive, circa 5000 download dell’App ufficiale Salone Auto Torino.
Enorme soddisfazione per gli organizzatori, come traspare dalle parole di Andrea Levy, presidente del Salone dell’Auto di Torino: “L’anno scorso è stata una sorpresa, quest’anno possiamo dire senza dubbio che si tratta di un’edizione da salone internazionale: sono più di 650.000 le persone che da tutta Italia hanno deciso di venire a Torino per visitare il Salone dell’auto di Torino. Chiudiamo un’edizione da record pronti a pensare alla prossima, al Salone dell’Auto di Torino 2017”.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mobile phones are just the ticket for rail passengers in East Anglia

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 giugno 2016

tourism_travel_world_map_-_magicwall.caAbellio Greater Anglia has moved a step closer to eliminating paper tickets following a £3m investment in barcode readers at the ticket gates. Passengers travelling on Abellio Greater Anglia’s network are now able to buy and receive most of the train operator’s tickets (via the mobile app) straight to their mobile phones and now scan them through the recently installed barcode readers at the ticket barriers.The investment will help to reduce the use of paper tickets and also reduce queues at ticket machines and ticket gates.Up to eight m-tickets can be purchased in one transaction using the Abellio Greater Anglia or Trainline apps. Once the tickets have been purchased, passengers simply need to scan the barcode at the ticket barriers when they travel.Customers can buy tickets including advanced purchase and walk-up fares for any journey across the operator’s network (this includes peak journeys into London Liverpool Street but these must be collected from the station ticket machine prior to travel).
This enhancement will provide increased flexibility for passengers who can purchase tickets via their mobile phones, wherever they are.The project represents an investment of more than £3m and includes the replacement of ticket barriers at Norwich and other stations across the network featuring barcode readers. The investment includes the introduction of a new Ticket Validation database and Inspection app provided by Masabi for capturing and validating barcodes.Andy Camp, Commercial Director, Abellio Greater Anglia, said: “We are very pleased to be one of the first operators to introduce mobile ticketing. The introduction of mobile tickets provides a wealth of benefits to passengers, and will make travelling simpler and more convenient by eliminating queues and paper tickets.”
“Mobile Ticketing is revolutionising the passenger experience, making queuing at ticket machines a thing of the past. This new service allows passengers to buy tickets anytime, anyplace allowing them to simply arrive at the station and board the train,” said Ben Whitaker, Co-Founder of Masabi. “We are delighted to be working with Abellio Greater Anglia to provide mobile ticketing apps, validation software and our Ticket Validation Database.”John Davies, Retail Director at Trainline said; “We’ve been working closely with Abellio Greater Anglia for about a year to implement a three phase test of mobile tickets across the network. In that time we’ve seen mobile tickets steadily growing month on month and as of the end of May, 1 in 3 tickets (34%) purchased on our App has been a mobile ticket. There’s definite appetite for mobile in Greater Anglia! “Now with full availability across the network, more passengers will be able to enjoy the benefits of mobile tickets. It is a credit to Andy and the AGA team on getting to this stage – we’ve worked collaboratively throughout and they’re an example that I hope the rest of the industry will stand up and follow.” http://www.abellio.com

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Hocoma Named One of the Swiss Champions

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 giugno 2016

hocomaThe new PwC study on the secrets of success of Swiss small and mid-sized companies recognized Hocoma as a ‘Swiss Champion’.PwC assessed small and mid-sized companies with head offices in Switzerland that are considered to be market leaders on at least one continent, or the best in their specific industry.They found that three factors were common among these companies: client orientation, a culture of innovation and strong research and development.At Hocoma, all three factors are present in the day-to-day. Hocoma was founded on a basis of research and development; and innovation still drives the solutions that help patients get back to their normal daily life and therapists to help their patients achieve that.When asked how the company dealt with competition in the market, Dr. Gery Colombo, CEO of Hocoma, pointed out that similar products exist or are being introduced into the market, mainly in China. Hocoma, however, covers the entire value chain from research to customer training, a comprehensive concept other companies simply can’t match.Swiss world market leaders are niche suppliers with high production costs. They are only able to survive in the global market if their products are of the absolute best quality and if they are focused on the needs of their customers.Dr. Colombo continued by saying, “Hocoma employees know what they’re working toward. They understand they have the power to revolutionize an industry and change people’s lives for the better. And that is all the motivation I need.” (photo: hocoma)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

The Post-War and Contemporary Art team sold 400 lots across six different sales at Christie’s Paris

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 giugno 2016

Christie's ParisParis The highlight of the season was the sale of the Collection Zeineb et Jean-Pierre Marcie-Rivière: Grands collectionneurs et mécènes which totaled €32,498,488 / £25,449,566 / $36,976,780 with 100% sold by lot and 100% sold by value. Francis Bacon’s Man in Blue VII was the top lot of the sale and sold for €6,033,500 / £4,724,834 / $6,864,916 to a buyer on the phone; as a whole, the Post-War and Contemporary art section totaled €15M.Laetitia Bauduin, Head of Post-War and Contemporary Art, Paris: “The whole Contemporary Art team is particularly proud of these remarkable results, which demonstrate once again that Paris is an important international platform and has a reputation for prestigious provenance, for high quality, and freshness to the market. We are also pleased to see that Christie’s France, is not only the first choice for classical collections, but also excels in the presentation of the passionate vision of diverse personalities such as those we have been happy to present this season: Jean-Paul Jungo, Arthur and Anita Kahn, Enrico Pedrini or Jean-Pierre and Zeineb Marcie-Rivière”. After the success of the Jungo Collection, sold at the end of May (€1.6M), the department organised its annual contemporary art sales in June. The Evening sale on June 8, realised €10.4M, and established a new world auction record for Josef Sima with Epave which sold for €721,500, ten times its pre-sale estimate.The Day sale, which took place on Friday 10 June, realised a total of €5.3M. The top lot of the sale was Diabolo by Germaine Richier which sold for €265,500/£208,736/$302,856. During the sale, 4 world auction records were established for Bernard Requichot, Jonathan Bermudes, Luigi Boïllé and Piaccione.Throughout the season, 3449 visitors came to view and explore the pre-sale exhibitions. (photo: Christie’s Paris)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Reboot euro: lessons learned from European Economic Governance

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 giugno 2016

Lieven TACKFor roughly half of its existence, the euro has been struggling to overcome the most serious financial and economic crisis since the establishment of the European Community in the 1950s. In particular, unemployment in the eurozone rose rapidly from 7.6 percent at the start of the crisis in 2008 to a record high of 12 percent in 2013. In addition, public debt grew from 70 percent of gross domestic product (GDP) in 2008 to 94 percent last year. These record numbers will remain in our memory for a long time to come.
The response of the European Union and the eurozone to the crisis has focused on three areas: In response to the drying-up of the financial markets after the toxic bubble of unbridled securitisation burst, monetary easing flooded markets with excessive amounts of cheap credit. Hopeless as ever, the European Central Bank (ECB) reached deep into its toolbox and launched impressive asset buying operations (Securities Market Programme, Outright Monetary Transactions and Targeted Long-Term Refinancing Operations).Simultaneously, ECB president Draghi drastically lowered interest rates, soon followed by commercial rates tumbling to practically zero percent. Several spending programmes were launched within a relaxed state aid regime, largely aimed at the recapitalisation of the banking system. Southern European Member States in distress were sustained on a drip thanks to a brand new Treaty-based permanent rescue fund worth 700 billion euro (the European Stability Mechanism). Another European fund, totalling 315 billion euro, was set up for investments in infrastructure, research, innovation and the business sector (the European Fund for Strategic Investments).
An ambitious package of structural reforms in labour and product markets was agreed upon (Europe 2020). In addition to this long-term growth strategy, rigorously enforced rules for maintaining public deficits and debts (the Sixpack and the Twopack)[5],[6] and economic imbalances (the Macroeconomic Imbalance Procedure) below specific limits are part of the EU’s ‘new economic governance’. This new surveillance system for budgetary and economic policies focuses on anti-cyclical government finances and is coordinated and monitored in the context of the ‘European Semester’.The whole set of anti-crisis measures will pave the way for the achievement of a deep and genuine Economic and Monetary Union (EMU) by 2025. The roadmap for this fully fledged EMU includes two stages. The first step aims to create an economic union, a fiscal union and a financial union (including the Banking Union).It will be followed by a Commission White Paper in Spring 2017 that will put forward proposals for a more binding convergence process and a euro-area treasury.
In conclusion, the future of our common currency strongly depends on the willingness of our politicians to implement the reform agenda of a politically and economically divided continent. This is only realistic insofar as EU leaders show unity and courage to press the reboot button ‘Ctrl-Alt-Del’: Ctrl = control the current crisis and protect us against inevitable future shocks; Alt = focus on change and step up structural reforms; Del = get rid of imbalances and bridge socio-economic divergences. The euro is staring into an abyss and concerted and decisive action is urgently needed to pull it back! (photo: Lieven TACK)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | 3 Comments »

A selection of international names

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 giugno 2016

christie's london(by Belinda Bowring) Christie’s will bring together a selection of international names in the Post-War and Contemporary Art Auctions on 29 and 30 June at London’s King Street. This season’s auctions are complemented by a strong core of Post-War and Contemporary art in Christie’s 250th anniversary sale Defining British Art, including Francis Bacon’s landmark canvas Version No. 2 of Lying Figure with Hypodermic Syringe (1968) and Lucian Freud’s Ib and her husband, (1992).Early works by Pop icons Andy Warhol and Roy Lichtenstein lead the evening auction and are joined by a central group of the next-generation of American artists including Felix Gonzalez-Torres, Mike Kelley, Glenn Ligon, and Kelley Walker. A major highlight of the sale will be a capsule selection of works by Jean-Michel Basquiat from the collection of celebrated actor Johnny Depp. Giants of European painting feature firmly with Gerhard Richter’s Abstraktes Bild (811-2) leading the line-up. This season the field of Post-War and Contemporary Art, across all auctions, is estimated to total over £90,000,000. Featuring 45 lots, the Post-War and Contemporary Evening Auction will be a centrepiece of 20th Century at Christie’s, a series of auctions that take place from 17 to 30 June. Francis Outred Chairman and Head of Post War and Contemporary Art, EMERI: “This June promises to be the most exciting presentation of Post-War and Contemporary Art at Christie’s in many years. Combining the celebration of our 250 years, led by works in the Defining British Art Loan Exhibition and Evening Auction that include masterpieces by Bacon, Freud, Riley and Auerbach, together with defining works from the oeuvres of Warhol, Lichtenstein, Richter and Basquiat.”  (photo: christie’s london)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Acrobati in parapendio nei cieli del Trentino

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 giugno 2016

parapendioLe splendide Dolomiti ospitano per la prima volta l’Aerobatic Paragliding World Cup, vale a dire la coppa del mondo di parapendio acrobatico. Teatro della manifestazione il lago di Molveno (Trento), affascinante specchio d’acqua nella cornice naturale del maestoso Gruppo del Brenta ad ovest e del massiccio del monte Gazza e della Paganella a sud-est. Trenta i piloti provenienti da dieci nazioni, una dozzina gli italiani, protagonisti dell’evento che passa sotto il nome di King of Brenta, dal 13 al 19 giugno. I primi tre giorni sono dedicati al Molveno Trophy – Acro Italian Cup, gli altri alla gara internazionale. L’egida è quella dell’Aero Club d’Italia e
della Lega Piloti. Dopo il decollo dalla località Canfedin sul monte Gazza, 1900 metri, i parapendio si

parapendio1

porteranno sulla verticale del lago dove inizieranno ad eseguire fantastiche figure aeree nelle specialità singolo e sincronizzato, cioè coreografie di un solo pilota ed in coppia. Al termine della sfida adrenalinica contro le leggi della fisica, atterraggio su una zattera posta in mezzo al lago di fronte alla spiaggia del Lido di Molveno, finale non del tutto scontato. In difetto, ci penseranno le acque ad accogliere i volatori. L’ultimo giorno il decollo dal pendio montano sarà sostituito da un elicottero fermo a 600 metri sul lago e dal quale si lanceranno i piloti. A ridosso del lido di Molveno, funzionerà Acroland, villaggio dello sport con gli stand dei produttori di attrezzature per il volo libero, cioè senza motore, sulle ali del vento, visitabile da curiosi ed appassionati. Gli organizzatori non hanno dimenticato di soddisfare esigenze più terrestri del pubblico con una zona ristorazione, animazione ed un palco sul quale nel
fine settimana si esibiranno le migliori band del nord Italia con la collaborazione di una nota emittente radiofonica. Nella serata di sabato l’Abarth Dolomiti Club sfilerà per le vie del paese fino alla griglia di partenza per una gara a tempo nelle vicinanze della spiaggia. A corredo dell’evento spettacoli con base jumper, deltaplani e paramotori. (foto: parapendio)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »

L’agricoltura molisana verso la rottamazione?

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 giugno 2016

olivo al tramontoBy Pasquale Di Lena. Personalmente non ho elementi per spiegare nei particolari il pro e il contro degli impianti a biogas, ma so che, specialmente quando sono enormi, creano seri problemi all’ambiente circostante. Tant’è che l’entusiasmo iniziale, in Emilia, Lombardia, Veneto e Trentino, cioè là dove si sono maggiormente diffusi, si è trasformato in crescente contrarietà da parte di sindaci e popolazioni, proprio per i tanti problemi che sono venuti a creare nel tempo, non ultimo quello dei cattivi odori emessi a causa della fermentazione dei vegetali o dei liquami, dei vegetali e liquami se abbinati. Un problema non indifferente per l’ambiente e chi lo vive, che è da abbinare a un altro problema, ancora più grave, qual è quello, con questa auspicata scelta – non sempre consapevole di chi prende le decisioni della sua realizzazione – della riconversione di un territorio agricolo che attualmente produce cibo, per di più di grande qualità, in un territorio, pur sempre agricolo, che, però, produrrà energia.Infatti, non più un’agricoltura contadina con la barbabietola da zucchero a rinvigorire il terreno e a dettare la rotazione agraria e l’avvicendamento delle colture, ma la sua trasformazione immediata in agricoltura industrializzata, e, come tale, destinata a produrre masse ingenti di vegetali che servono all’impianto e necessari per la fermentazione. Vegetali che, per essere prodotti in grandi quantità, hanno bisogno di estese superfici, enormi quantitativi di acqua e dosi elevate di fertilizzanti e pesticidi, con la conseguenza di un inquinamento crescente del terreno stesso e delle falde acquifere. In pratica inquinamento dell’ambiente dell’intero territorio del Basso Molise, quello più rappresentativo dell’agricoltura molisana e della sua stessa ruralità, ma, anche, quello che meglio può sfruttare l’abbinamento ruralità-mare per un turismo non solo balneare. In pratica le stesse questioni aperte, mesi fa, dal possibile insediamento di una grande stalla grande di quasi cento ettari di terreno, necessari per ospitare 12.000 manze della Granarolo, provenienti dall’Emilia e dalla Lombardia. Terreni di proprietà del Seminario di Larino, messi a disposizione dall’attuale Vescovo della Diocesi di Termoli – Larino. Una stalla voluta dall’attuale governo regionale e, anche, dai deputati e dal senatore del Pd che rappresentano il Molise in Parlamento.Una proposta, quella della grande stalla della Granarolo, rinviata al mittente grazie alla mobilitazione dei cittadini molisani che ha permesso al territorio di vincere una battaglia per niente facile. Bisogna riprendere a dire No con la stessa forza se ci sarà la chiusura dello zuccherificio e la sua trasformazione in centrale a biogas, perché questo annunciato cambiamento porterà a determinare un ambiente inquinato e, nel breve tempo, a rendere il terreno sterile; cambiare il paesaggio; asservire il mondo dei produttori e, così, a rendere ancora più facile l’abbandono dell’agricoltura, con la conseguenza di un possibile accorpamento delle aziende e la nascita di un nuovo latifondo teso, grazie alle macchine, a produrre solo quantità e, così, a sostituire il lavoro dell’uomo. Un cambiamento che renderà ancora più tragico il tema della disoccupazione nel Molise, visto che le centinaia di persone occupate fin’ora dallo Zuccherificio, fisse e stagionali, verranno sostituite da due o tre persone, quelle che servono per gestire un impianto a biogas, come, del resto, qualsiasi altro impianto di termovalorizzazione. Davvero poca cosa di fronte all’entità dell’investimento! (olivo al tramonto)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra personale di pittura di: Giovanna Melone Bronté

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 giugno 2016

Giovanna Melone BrontéMilano 15 giugno 2016 dalle h. 18,30 alle 21,00 e si concluderà il 28 giugno mattina presso Galleria d’Arte Contemporanea STATUTO13, in Via Statuto, 13 (corte interna) Brera District. Apertura al pubblico: dalle h 11 alle h 19 dal martedì al sabato. A cura di Massimiliano Bisazza. Giovanna Melone (alias Bronté) è un’artista torinese che ha intrapreso un lungo percorso evolutivo basato sull’ auto-conoscenza. Gli studi svolti e le esperienze relative alla Cabalà Ebraica, al Buddhismo, alla psico-analisi yunghiana, all’impronta sciamanica e alla natura olistica delle cose; sono stati fondamentali nella crescita creativa e nella definizione della poetica che è ampliamente trattata nella mostra milanese in Galleria STATUTO13 in Brera a Milano.Le tele dell’artista Melone Bronté sono tautologiche, in quanto rafforzano con l’ausilio dell’arte visiva quanto sopra specificato, e taumaturgiche, in quanto sono l’atto finale di un’espressione autentica e creativa che nel germoglio del pensiero era già intendibile come volontà di cambiamento, di evoluzione.I colori rientrano in svariate cromie dove le tonalità emergono quasi sottolineando la reale disposizione d’animo di Giovanna Melone Bronté sottesa nel preciso momento della sua fase creativa.La predominanza di quella gestualità tipica dell’espressionismo astratto – in taluni casi ispirato da quell’ermetismo tipico di grandi pittori legati in qualche modo ai concetti alchemici – ci lega fortemente al linguaggio informale segnico ( si pensi a un accostamento che guarda agli stilemi di Yves Klein per esempio) che pervade le tele dell’artista torinese e che altro non è se non l’estrinsecazione del proprio “io” più autentico e ricco di afflato.La pittura ha sempre più valenze in base alla percezione dell’osservatore astante che entra in relazione con l’opera d’arte e che, superando il significato intrinseco che l’artista le attribuisce, ha un suo “sentire” del tutto personale; che va oltre i sensazionalismi estetici, aulici o ermeneutici ascrivibili dalla lettura altrui del manufatto artistico.(foto: Giovanna Melone Bronté)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

FestivalFlorio di Favignana

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 giugno 2016

favignanaIsola di Favignana (TP) dal 17 al 26 giugno 2016. E’ stata presentata a Roma all’Istituto Enciclopedia Italiana la quinta edizione del FestivalFlorio di Favignana, consolidatosi in questi anni come uno dei Festival d’Arte di maggior rilievo dell’Estate Siciliana. A coordinare l’incontro è stato lo stesso direttore artistico, Giuseppe Scorzelli, che ha dichiarato come, nonostante le complessità organizzative e promozionali, la rassegna si conferma un’iniziativa ricca di gradimenti data l’importanza degli artisti che interverranno in tutti i campi: dalla musica classica ai reading, dalle proiezioni cine-musicali ai premi e concorsi letterari.
Massimo Bray, direttore dell’Istituto che è partner del Festival e lui stesso sostenitore di ogni manifestazione aperta al pubblico basata su qualità culturali di alto livello, ha ricordato come la tematica del progetto, incentrata sull’Odissea, sia mirata al comune obiettivo di divulgare il pensiero dello studioso inglese Butler che trovò riscontri a fine 700 nell’affermare che l’opera non fu scritta da Omero ma da una ragazza trapanese e che la maggior parte degli accadimenti narrati si sono svolti tra Erice, Trapani e le Isole Egadi. Stefano Donati, partner del festival fin dalla prima edizione, ha ricordato come linea comune del festival l’argomentazione del viaggio in relazione al lavoro di salvaguardia del territorio svolta dall’Area Marina Protetta. In tempi recenti la valorizzazione del territorio sta vedendo rivivere i fasti dello Stabilimento Florio, ex tonnara, come incentivo al turismo e alla riqualificazione dell’attività dei pescatori, ora in grado di rigettare le reti, oltre al lavoro di mantenimento della Poseidonia, alga che nelle Egadi ha la sua più grande colonia. L’onorevole Monica Cirinnà ha centrato il suo intervento sul ruolo della Sicilia quale porto dei migranti ribadendo l’importanza per il Governo di sostenere l’ingresso degli stessi non solo socialmente ma anche culturalmente e questa del FestivalFlorio è sicuramente una delle iniziative più significative. Infine Pino Ammendola, presente in rappresentanza degli artisti di questa edizione, ha illustrato in sintesi il suo progetto SCARPE DIEM, che rivivrà nella forma di reading-spettacolo insieme a Maria Letizia Gorga e Stefano De Meo: storie di scarpe straordinarie accomunate dal tema del viaggio e dei tragitti marini all’interno del panorama mediterraneo. La rassegna, in programma all’interno di suggestive cornici dell’isola di Favignana dal 17 al 26 giugno p.v., conta la partecipazione di artisti ed autori del calibro di Michele Campanella e Monica Leone, Luca Abete, Fabrizio Falco, Danilo Nigrelli, Chiara Gamberale, Maurizio Di Giovanni, Luigi Lo Cascio, Rossella Spinosa ed Eugen Starobudsen, Clara Serretta, Marco Buticchi, Iaia Forte. Il calendario e il cast completo dei partecipanti è visibile al sito http://www.festivalflorio.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cassazione: non si applica legge Fornero per gli statali

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 giugno 2016

forneroSi alla reintegra degli statali licenziati ai quali non si applica l’articolo 18 come riformato dalla legge Fornero. Lo stabilisce la Cassazione con la sentenza 11868/16, pubblicata il 9 giugno dalla sezione lavoro. Per i provvedimenti espulsivi successivi alla legge 92/2012 a carico dipendenti di enti e ministeri vale dunque la vecchia formulazione della norma di cui allo statuto dei lavoratori. Pertanto deve escludersi la tutela soltanto risarcitoria, e non anche reintegratoria, prevista in ipotesi di giusta causa o giustificato motivo. La Suprema corte, osserva Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, esclude che il nuovo regime delle tutele in caso di licenziamento illegittimo possa essere applicato anche ai rapporti di lavoro disciplinati dall’articolo 2 del decreto legislativo 165/01. E invero la pronuncia di legittimità che ha affermato il contrario, la 24157/15, ha comunque ritenuto di salvaguardare la specialità della normativa del procedimento disciplinare dettata per l’impiego pubblico riconducendo al primo e al secondo comma dell’articolo 18 modificato la violazione delle regole procedimentali in quanto causa di nullità del licenziamento. Il punto è, osserva oggi il collegio, che la legge Fornero tiene conto soltanto delle esigenze dell’impresa privata. Decisivo in proposito è il rinvio a un successivo intervento normativo contenuto nel comma 8 dell’articolo 1 della legge 92/2012: un rimando non diverso da quello ex articolo 86, comma 8, del decreto legislativo 276/03 che incaricava all’epoca il ministero della Funzione pubblica di armonizzare la disciplina del pubblico impiego con la nuova normativa applicabile solo alle aziende private. E dunque fino a quando l’intervento normativo di armonizzazione non interverrà ai dipendenti pubblici non si applicano le modifiche apportate dalla riforma Fornero e la tutela da riconoscere ai lavoratori di enti e ministeri in caso di licenziamento resta quella assicurata dalla previgente formulazione della norma. Non c’è dubbio, osservano i giudici di legittimità, che la Fornero sia pensata per il settore privato perché introduce una correlazione inscindibile fra flessibilità in uscita e in entrata: allarga le maglie della prima ma riduce l’uso improprio dei contratti diversi dal rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato. E le sanzioni modulate dalla legge 92/2012 non si prestano a essere estese al pubblico impiego privatizzato per il quale il decreto legislativo 150/09 ha dettato una disciplina inderogabile secondo cui a determinati illeciti tipizzati deve seguire la sanzione del licenziamento. La novella risulta incompatibile con il mondo delle amministrazioni pubbliche specialmente per l’ipotesi del licenziamento intimato senza l’osservanza delle garanzie procedimentali: gli articoli 55 e 55 bis del decreto legislativo 165/01 sottraggono il procedimento alla contrattazione collettiva, dettano tempi e modi e ne affermano il carattere inderogabile. Senza dimenticare che la risoluzione del rapporto di lavoro nel pubblico impiego è caratterizzato da garanzie dettate anche a protezione di interessi collettivi oltre che del soggetto da rimuovere. Ma la questione potrebbe arrivare presto alle Sezioni unite civili. Per il pubblico impiego le garanzie sarebbero quindi intatte, con la reintegra in caso di licenziamento senza giusta causa. Un trattamento diverso rispetto ai lavoratori privati. (by Giovanni D’AGATA)

Posted in Diritti/Human rights, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dermatite da shiitake: reazione tossica o allergica?

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 giugno 2016

dry shiitake mushroom

dry shiitake mushroom

Shiitake (Lentinula edodes) è fungo, nativo dell’Asia orientale, è coltivato in tutto il mondo per i suoi presunti effetti benefici per la salute. Le forme fresche e secche del fungo sono comunemente utilizzati nella cucina asiatica orientale. È anche apprezzato come agente antitumorale. Il lentinano (1,3 beta-D-glucan), un polisaccaride dello shiitake si pensa sia il responsabile degli effetti benefici del fungo. Nella popolazione generale l’assunzione orale di shintake crudo è stata associata a una tipica eruzione flagellata chiamata dermatite da shintake. Uno studio riporta una serie di casi di dermatite da shiitake. I risultati di questo studio retrospettivo riguardano casi di dermatite shiitake, segnalati ai Centri Antiveleni francesi (PCC) dal gennaio 2000 al dicembre 2013. Fra i 32 pazienti esposti, 15 hanno presentato lesioni orticarioidi flagellate dopo il consumo di shiitake crudo. Nessun sintomo è stato segnalato tra chi ha consumato shiitake cotto. In questa serie, le eruzioni cutanee sono apparse 12 h per 5 giorni (mediana: 24 h) dopo l’ingestione shiitake crudo.Le lesioni orticarioidi pruriginose sono apparse sul tronco, braccia e gambe in poche ore per 3-21 giorni. In quattro casi, rash e prurito erano o innescate o aggravate dalla esposizione al sole. Undici pazienti hanno ricevuto corticosteroidi, antistaminici, o entrambi. Si ritiene che il meccanismo di dermatite da shiitake sia di natura tossica e causato dal lentinano, un polisaccaride termolabile del fungo che aumenta l’interleuchina-1. Questo meccanismo è supportato dal fatto che indagini/test allergologiche possono essere negative o, al contrario, reazioni positive possono essere osservate in controlli su persone sane. Tuttavia, patch test positivi sono stati riportati in un caso di dermatite allergica da contatto a causa di LE. Per questo motivo, è stato ipotizzata una reazione di tipo IV allergica causata da un antigene poco penetrante, piuttosto che una reazione IgE mediatea.La patogenesi rimane tuttavia ancora poco chiara. A 130-145 ° C la transizione dei filamenti del lentinano da una conformazione molecolare triplo filamento a catena singola come conseguenza della distruzione simultanea dei legami idrogeno intra ed inter-molecolari thermolabili provoca l’inattivazione del lentinano. La termo labilità può quindi condizionare il potenziale allergenico del lentinano. A causa del rapido aumento del consumo di cibi esotici nei paesi occidentali, non è una sorpresa che i casi di dermatite da shiitake ora compaiono anche in Europa. Non esiste un trattamento specifico per la dermatite da shiitake. Gli operatori sanitari e la popolazione in generale devono essere consapevoli sia del rischio associato al consumo di shiitake crudo sia della buona prognosi di questa scomoda dermatite tossica o allergica. (by Eugenia Gallo da Fitoterapia33) (foto: Lentinula edodes)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Italia: Un campo profughi europeo?

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 giugno 2016

mogherini«I muri non servono a fermare l’immigrazione selvaggia se si decide di controllare seriamente i confini esterni. Lo sa bene persino il democratico Obama, presidente di una Nazione che erige barriere invalicabili alle sue frontiere e che oggi la Mogherini ostenta in un quadro alle sue spalle nel momento in cui ha scelto di annunciare sanzioni per chi in Europa costruisce muri contro gli immigrati. Basta con l’ipocrisia della sinistra e con le belle parole di Mogherini, Renzi e Alfano: l’unica soluzione per evitare che l’Italia si trasformi nel campo profughi d’Europa è fermare gli sbarchi e difendere i confini esterni della UE». Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. (n.r. siamo consapevoli che l’attuale andazzo ci fa correre il rischio di diventare l’Eldorado dei migranti e con evidenti rischi sociali non indifferenti. La sola circostanza che attenua le nostre ansie ma non le cancella, ovviamente, è quanto sta accadendo in Libia in queste ore con la presenza di un governo di unità nazionale che sembra funzionare almeno nella lotta contro l’Isis)

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Contraccezione di emergenza

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 giugno 2016

Hand with pills

Hand with pills

L’obiezione di coscienza dei farmacisti sulla dispensazione della pillola dei cinque giorni dopo è un diritto e a dirlo è l’Europa. Con queste parole l’Onorevole Gianluigi Gigli, (Democrazia solidale e Centro democratico), parlando con Farmacista33 spiega alcuni dei punti cardine su cui poggia la proposta di Legge presentata alla Camera il 4 maggio 2016 da lui e da Mario Sberna, deputato di Democrazia solidale-Centro democratico. «La proposta di Legge mia e di Sberna sul diritto all’obiezione di coscienza per i farmacisti è in linea con una risoluzione del Consiglio d’Europa approvata nel 2010 – afferma – L’Italia è evidentemente indietro rispetto a questa risoluzione perché il campo dell’obiezione di coscienza è ristretto a pochi ambiti e le Leggi in materia sono antidiluviane, dalla legislazione sull’aborto 1934, alla legge 40 riguardo alla procreazione assistita e (a parte il servizio militare) alla sperimentazione animale». La risoluzione europea in questione recita: «Nessuna persona, struttura ospedaliera o altra Istituzione può essere fatta oggetto di pressione, chiamata a rispondere o in alcun modo discriminata per il rifiuto di dare esecuzione, aiuto, assistenza o soggiacere a un aborto, un aborto autoprocurato o eutanasia, o qualsiasi atto che possa essere causa della morte di un feto o embrione umano quali ne siano le ragioni». Questo comporta che, «se qualcuno si sentisse leso in questi diritti, potrebbe ricorrere alle Corti di Giustizia europee e farsi forte di queste posizioni di principio – afferma Gigli – il Consiglio superiore di sanità si è espresso in maniera fortemente dubitativa sull’azione di ulipristal acetato sottolineando di non poterne escludere l’azione antinidatoria in determinate circostanze».Le richieste dell’Onorevole sono principalmente due: «La prima è che il cittadino venga correttamente informato sui potenziali effetti della pillola dei cinque giorni dopo; in secondo luogo vogliamo valorizzare il farmacista in quanto figura professionale che opera all’interno del Servizio Sanitario Nazionale e non vogliamo trasformarlo in un comune commerciante, dunque dobbiamo rispettarne anche l’esercizio della coscienza nello svolgimento della propria professione. Secondo quanto previsto dalla nostra proposta di Legge l’obiezione di coscienza non può essere fatta a singhiozzo ed è necessario che i Direttori delle aziende ospedaliere o i titolari delle farmacie private forniscano ai pazienti tutte le informazioni necessarie sull’ubicazione delle strutture più vicine nelle quali operino farmacisti non obiettori. Inoltre, la nostra proposta prevede che l’assessore locale invii a tutte le farmacie l’elenco delle farmacie dove non è stata sollevata l’obiezione di coscienza, che deve rimanere affisso così come avviene per l’elenco delle farmacie di turno». ( by Attilia Burke, fonte farmacista33)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Cardinale Giuseppe Betori arcivescovo di Firenze in Terra Santa

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 giugno 2016

terra santaSiamo tutti nati qui”. Con questa frase di profondo significato ha esordito S.E. Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, porgendo il Suo saluto ad Amir Halevi, direttore generale del Ministero del Turismo di Israele che con grande gioia ha ricevuto Sua Eminenza e ben altri 14 ospiti nella sede del Ministero del Turismo di Israele a Gerusalemme.”Abbiamo costruito questo viaggio dal profondo del nostro cuore” ha dichiarato Alessandra Rimondi, direttore di Petroniana Viaggi che si è occupata della organizzazione tecnica del viaggio stesso e che ha voluto accompagnare personalmente in Israele la delegazione.
“Insieme alla Custodia di Terra Santa abbiamo lavorato per organizzare questo momento di incontro presso la sede del nostro Ministero del Turismo di Israele” ha dichiarato Avital Kotzer Adari, direttore dell’Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo in Italia “nella consapevolezza che un viaggio in questi luoghi riesce a regalare una esperienza irripetibile che arrichisce per sempre la vita di chi qui giunge e chi qui già si trova”.”Un grande privilegio per il nostro Ministero del Turismo poter accogliere il terra santa1Cardinale Betori insieme a nove vescovi toscani, tra cui S.E. Monsignor Cetoloni Rodolfo, Vescovo di Grosseto” ha continuato Avital.All’inizio della riunione, il direttore generale del Ministero del Turismo di Israele Amir Halévy si è voluto congratulare con la delegazione in arrivo inoltrando anche attraverso i francescani presenti calorosi e personali auguri per il lavoro che il nuovo Cusotde della Terra Santa, padre Francesco Patton, si accinge a compiere.Il direttore generale ha poi voluto sottolineare l’importanza del pellegrinaggio come un ponte tra le religioni, mezzo insostituibile per la promozione del dialogo in questa area sottolineando il desiderio del Minsitero del Truismo di Israele di accrescere e di rafforzare le relazioni amichevoli tra la Santa Sede e lo Stato di Israele.Il cardinale Betori ha ringraziato per l’ospitalità il direttoe generale del Ministero del Turismo e tutto il suo staff e ha sottolineato come il diaologo e l’incontro siano di fondamentale importanza per accrescere il numero dei pellegrini in Terra Santa. Quando rientra in Italia il Cardinale Betori ha intenzione di contattare il Consiglio dei vescovi d’Italia al fine di continuare nella promozione dei pellegrinaggi provenienti dall’Italia nella consapevolezza che la riduzione dei pellegrinaggi è causata fondamentalmente dalla non facile situazione economica in Italia e dalle tensioni internazionali che danneggiano tutti. Un messaggio profondo e di forte significato quello di Sua Eminenza che ancora di più comprende il profondo significato del santo viaggio nella terra dei nostri padri, dove tutti siamo nati.All’incontro erano presenti anche il patriarca latino di Gerusalemme, Sua Beatitudine Fouad Twal, e padre Ibrahim Faltas della Custodia di Terra Santa. (foto: terra santa)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

«Communication et miséricorde: une rencontre féconde»

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 giugno 2016

miséricordeChaque année, depuis le concile Vatican II, les catholiques sont invités à participer à la « Journée Mondiale des Communications Sociales ». Le 24 janvier, en la fête de Saint François de Sales (patron des journalistes), le Saint-Siège publie un message.
L’événement se célèbre en RD.Congo – pour décision des évêques – le dimanche qui suit les fêtes après le temps pascal et avant de reprendre les dimanches ordinaires, cette année le dimanche 12 juin. La Journée Mondiale des Communications a pour objectif de aider à découvrir les médias et les supports de communication proposés par l’Eglise, à prier pour les hommes et les femmes professionnels de la communication, à récolter des fonds pour soutenir les services diocésains de l’information et de la communication.
À chaque époque, l’Église a su utiliser les moyens disponibles pour répondre aux défis toujours nouveaux et communiquer l’Évangile. Et pour adapter sa communication aux mutations engendrées par les nouvelles technologies, elle a aussi besoin de former ses responsables.
Dans le cadre de l’Année Sainte de la Miséricorde, le Pape François nous invite à réfléchir sur le thème « communication et miséricorde : une rencontre féconde ». (photo: miséricorde)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Matteo Renzi: Quanto ci costi?

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 giugno 2016

logo fidest ook(Fidest) Due anni fa abbiamo imparato a conoscere un certo sindaco di Firenze che va per il nome di Matteo Renzi che inforcava la bicicletta e via di gran carriera per le vie della sua città. C’è chi dice che i primi giorni da presidente del consiglio sia stato in bici anche a Roma ma non credo che vi sia un fotogramma che lo immortali con sullo sfondo non dico il Colosseo ma nemmeno di Palazzo Chigi. Oggi una solerte fan di facebook ci fa vedere l’elicottero che trasborda il caro presidente da Firenze a Roma con destinazione prima Ciampino e poi Palazzo Chigi. Mettendo da parte l’aereo presidenziale che ci vien a costare di solo noleggio svariati milioni di euro all’anno, per fare in modo che non sfiguri con Obama e con il suo “number one”, la stessa citata fan ci premura d’informarci che il viaggio ci viene a costare nella sola andata circa ottomila euro. E dire che a Firenze c’è la possibilità, a differenza di quanto accade a Palermo o a Reggio Calabria, di prendere il treno dell’alta velocità, con sole 39 euro, che forse impiega una mezz’ora in più dell’elicottero ma in compenso consente d’arrivare a Roma Termini e si sa che questa stazione è senza dubbio più vicina a palazzo Chigi di quanto non possa farlo da Ciampino. E diciamo quindi che non è un problema di “velocità” e nemmeno di sicurezza se si pensa che tempo fa l’elicottero presidenziale fu costretto a un atterraggio d’emergenza e allora? Non uso la parola che in questo momento mi frulla nella mente per non essere irriguardoso nei confronti di cotanto personaggio ma penso piuttosto a quello che ci ha detto il ministro del lavoro che con 350 euro al mese si può campare e che le 80 euro al mese erogati, si pensi bene non a chi percepisce 500 euro al mese ma a chi va oltre le mille euro al mese e per giunta ora sappiamo che sono stati dati, e sono le parole del premier di qualche giorno fa, per consentirgli una cena in più al ristorante o una passeggiata sotto le stelle, aggiungiamo noi per farci vivere nel mondo dei sogni e non della cruda realtà.

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »