Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 22 giugno 2016

Expo Internazionale di arti visive: Premio Bonaventura di Peraga

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 giugno 2016

premioVigonza-Padova. Castello Dei da Peraga Vigonza via Arrigoni 1, dal 26-06/3 al 07/2016. Inaugurazione 26 Giugno 2016 Ore 18.00, dell’Expo Internazionale di arti visive: Premio Bonaventura di Peraga con Josè Dalì e Ricki Tognazzi. (Orari Di Apertura: 11-14/16-19 chiuso il lunedì aperture straordinarie in concomitanza con gli eventi collaterali fino alle 23 a cura di Maria Grazia Todaro Presidente e Art Director di QueenArtStudio di Padova). Considerevole il momento della consegna degli Attestati di Merito e dei Trofei Ad Honorem che saranno assegnati da QueenArtStudio Gallery agli Artisti, e non meno importante l’assegnazione del Trofeo di Riconoscimento alla Carriera, da parte della Galleria, per Ricki Togazzi e Josè Van Roy Dalì. Per l’occasione Josè presenta la riproduzione dell’opera di suo padre Salvador Dalì del “Cristo di San Giovanni della Croce”. L’Artista di Vigonza Licia Filon invece esporrà lo stendardo di attuale proprietà della Parrocchia di Vigonza con la riproduzione pittorica eseguita a mano del Beato Bonaventura da Peraga.
Un progetto dal forte contenuto artistico comunicativo che vuole ricreare grazie all’arte, la suggestività del luogo attraverso un’esposizione che si interfacci nel tessuto naturale della città, carico di storia, e che valorizzi le caratteristiche del sito, dominato dall’atmosfera della location del Castello Dei Da Peraga e del bellissimo Parco circostante, creando così, continuità, dialogo tra Artisti provenienti da tutto il mondo e il pubblico con lo scopo di promuovere e sperimentare realtà culturali differenti.
L’esposizione offre una grande opportunità a quanti – artisti emergenti, maestri affermati, e studenti delle accademie – si propongono per poter esporre il proprio lavoro nelle sale della location vigontina.
Tutte le discipline artistiche sono al centro di questo evento che si presenta come appuntamento di sicuro interesse per qualità della proposta, numerosità degli espositori e dei fruitori. Un’occasione castello peregaanche per riflettere sugli scenari del futuro dell’arte promuovendo il tema multidisciplinare, attraverso un programma di eventi collaterali,festival e convegni diffusi nella cittadina e rivolti ad un pubblico eterogeneo.Nondimeno, L’Expo ha un ruolo assai importante nel contribuire a valorizzare nuove tendenze, a legittimare artisti emergenti e nell’avallo risolutivo di artisti di riconosciuta qualità. Per la maggior parte degli artisti italiani e stranieri, essere rappresentati da un Appassionato e cultore d’arte come Josè Van Roy Dalì significa un grande titolo di merito e una tra le più importanti occasioni per accedere a una vetrina di indiscussa notorietà con l’importante attore Ricky Tognazzi.
Pittura, scultura, grafica, musica, fotografia unite dunque per creare un evento d’arte totale, un connubio di colori, forme e movimento dove le diverse forme dell’arte si incontrano, si confondono e si mescolano tra loro, ottenendo una nuova creazione più ampia e coinvolgente. Un processo artistico dunque, in continua evoluzione e trasformazione, che subisce le influenze delle mode, dei luoghi e dei costumi nelle epoche che si susseguono.In questa esposizione si incontrano in un unico contesto diversi percorsi artistici e diverse interpretazioni della forma d’arte: dalla più antica lavorazione della ceramica, alla più recente fotografia, e ancora, la pittura, la scultura, l’incisione e la grafica, e la più moderna videoinstallazione Un omaggio all’ Arte sublime che da all’uomo le sensazioni più remote e muta incessantemente il suo percorso. Che sia la logica o la casualità a guidare tutto questo non è importante saperlo, ma una volta immersi nel turbine non resta che lasciarsi andare e seguire il rito di ascoltare, osservare, cogliere l’essenza di ogni gesto ed espressione, di ogni colore e immagine. Espongono Gli Artisti:
tognazziAida Abdullaeva ,Ambra Loreti, Andrea Zamengo, Anna Zulla Ciardello, Annamaria Gagliardi, Anna Paola Gorozpe, Antonio Cellinese, Arianna Cox, Claus Larsen, Dannie Praed, Dario Mazzoli, David Maiernik, Deva Nicoletta Tortone, Diego Martinez Roca, Domenico Ciciriello, Edith Maurer, Emanuela Corbellini, Fabrizio Saracino, Fausto Ciotti Francesca Barnabei, Geraldo Lafratta, Giulia Odorizzi, Giuseppe Labate, Gighi Giganti, Grazia Allera Barbi , Graziano Peretti , Ileana Della Matera ,Kalin Luy Ken, Lara Sarzola Pandora, Licia Filon, Loredana Bendini ,Luigi Crobu, Maela Silvestrin, Margherita Colombini, Marina Del Giudice, Maria Chiara Gatti, Marina Bertagnin, Marijus Balcius Marzia Fanecco, Mauro Cesarini, Mimmo Scuderi, Mirella Zulla, Nani Marcucci Pinoli Nicola Pica, Nilde, Nina Gonzales, Patrizia Lanzafame, Paolo Remondini Renzo Poppi, Renata Ceron, Rita Vitaloni, Rosie Longhi De Bouard, Sara Dorigo, Serena Baldaccini, Siro Polazzetto, Valcarlo Drensi, Vincent Messelier.
josè_dalìL’Expo gode del Patrocinio dell’Ass. alla Cultura e del Comune di Vigonza e del Patrocinio della Provincia di Padova. L’Expo è inserita nel contesto ‘Estate in Villa’ 2016 organizzata dall’amministrazione che prevede l’organizzazione di eventi collaterali nei giorni di esposizione e concorre a far parte di Reteventi della Provincia di Padova.
Il FINISSAGE del 3 LUGLIO alle 21 è in Concomitanza con Il Concerto “Contrasti Di Not(T)” dell’orchestra “Brenta” di Cadoneghe e Vigonza e si tiene sotto La Barchessa del Castello. La CENA DI GALA, successiva all’inaugurazione, si svolgerà presso il Ristorante Marchioro a Vigonza. E’ il momento conclusivo e socializzante tra Invitati, Artisti e diverse realtà legate al mondo dell’Arte e della Cultura, dello Spettacolo e non solo. Sfileranno inoltre capi di Alta Moda interamente Made in Italy, con le bellissime creazioni di CHIEDI MILANO e Un Divertente Momento Di Cabaret Con CESARE MORTELLA Della Nuova Compagnia Della Luna. Allieteranno la serata Il violino di GIULIA ODORIZZI MIDDLE ART e il bravissimo TENORE ENRICH. Presenti i fotografi AQMR Communication e la serata sarà ripresa da JOITV e dagli Operatori di Mediaset PRESENTI ALLA CENA DI GALA e dove non mancheranno JOSE’ DALI E RICKY TOGNAZZI http://www.queenartstudio.it (By CHRISTIAN FLAMMIA) (foto: premio, castello peraga, tognazzi, josè_dalì)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Over the weekend I visited two of our country’s spectacular national parks

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 giugno 2016

obamaI can tell you that seeing Carlsbad Caverns or Yosemite Valley in person is an experience that you just can’t capture on a screen or in a picture. You’ve got to see it in person and breathe it in yourself.National Parks — spectacular natural treasures that are available to everybody, not just the lucky few — have been called America’s best idea. Under my administration, we’ve protected more than 265 million acres of public lands and waters — more than any administration in history. I’ve been proud to build on the work of the giants of conservation and environmental protection who came before me, like President Lincoln who first protected the Yosemite Valley in 1864, and President Teddy Roosevelt, who spoke so eloquently about why our strength and future as a nation relied on protecting our precious natural resources.But there is more we must do to protect our parks and to protect this planet for generations to come. Make no mistake: The biggest challenge we are going to face in protecting them is climate change.That’s why we’ve worked so hard to jump-start a clean energy revolution and to build a solar industry that’s growing by leaps and bounds. That’s why we’re tackling carbon pollution through the Clean Power Plan here in America and by rallying the whole world to tackle climate change together through the Paris Agreement.OFA is one of the groups working to support effective responses to the threats of climate change. If you’re ready to stand up for decisive action on climate change, you can add your name with them today.Climate change is no longer just a threat; it’s already a reality. Yosemite meadows are drying up. Bird ranges are shifting further north. Alpine mammals are being forced further upslope to escape higher temperatures. We’re also seeing longer, more expensive, and more dangerous wildfire seasons — fires that are raging across the West right now. In the coming years and decades, rising temperatures could mean no more glaciers at Glacier National Park and no more Joshua trees at Joshua Tree National Park. Rising seas could destroy vital ecosystems in the Everglades and at some point might even threaten landmarks like the Statue of Liberty and Ellis Island. Doing nothing to stop those changes is not the example we want to set for the next generation.We have to take seriously the idea that these treasured places could be marred or lost to history. We can’t deal with it later or think that it’s somebody else’s problem. And we can’t let climate change deniers carelessly suggest that we don’t need to get serious about the carbon pollution being released into our atmosphere or that we should scrap an international climate treaty that we spent years putting together. We can’t afford to go backward. (by Barack Obama)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Spoleto Arte” edizione 2016

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 giugno 2016

callasvittorio sgarbiSpoleto dal 25 giugno al 24 luglio presso il secolare Palazzo Leti Sansi, nel cuore di Spoleto, tra Piazza del Mercato e via Arco di Druso si svolgerà “Spoleto Arte” nell’edizione 2016. Il vernissage inaugurale, è previsto per sabato 25 giugno e vedrà la partecipazione straordinaria della grande Katia Ricciarelli, emblema nazionale del canto lirico, oltre che di personaggi e nomi di spicco del panorama attuale, nonché di importanti autorità e rappresentanze istituzionali. La grande mostra è curata da Vittorio Sgarbi e organizzata dal manager della cultura Salvo Nugnes, vuole rendere omaggio alla divina del bel canto Maria Callas, accogliendo al suo interno un’esposizione di cimeli appartenenti al prestigioso archivio privato della cantante, per celebrare simbolicamente il ricordo indelebile della grande soprano, divenuta una vera icona della musica lirica a livello mondiale.
L’organizzatore Salvo Nugnes, spiega “Accanto all’esposizione di opere realizzate da talentuosi artisti contemporanei e nomi di fama, abbiamo deciso di inserire una parte molto pregevole e importante dell’archivio personale della Callas, in onore della memoria di una donna dall’innato carisma, che ha saputo incantare il mondo intero, con la sua voce inconfondibile e il suo appeal ammaliante. Con la Callas si è vissuto un capitolo artistico del mondo lirico, che ha regalato e regala ancora oggi forti ed irripetibili emozioni, è giusto mantenerne viva la memoria nel tempo, anche per coinvolgere le generazioni dei più giovani ad avvicinarsi all’affascinante mondo della lirica”. (Christian Flammia)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Former sugar factory heated by Mark Infra Line radiant heaters

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 giugno 2016

zuccheroThe former sugar factory “Suikerfabriek” in Groningen (Netherlands) is becoming a well-known event location. The “Suikerfabriek” is an old production location of the Suikerunie, where sugar beets were processed into sugar. The building was built in 1913 and has been completely emptied, giving it a rough appearance. To make sure visitors of current and future events experience a pleasant temperature, Mark Climate Technology has installed six gas-fired radiant heaters with a total capacity of 420 kW. The installation of the radiant heaters existed of four Infra Line’s type 90/44 with a length of 40 meters each and two Infra’s type 30-9, each with a length of 9 meters. With these the main hall, restaurant, bar, vestibule and entrance are comfortably heated. In addition, five Mark MDV Blue roof fans are providing the main hall and restaurant of fresh air, which is supplied through the walls.Because of the height of the building and the large volume that needs to be heated, the energy-saving Infra’s are a very suitable solution for the former sugar factory. To give the visitors a comfortable feel, units that do not cause air movement and produce little noise were specifically preferred. The radiant heaters also needed to be suitable for propane gas, since there was no gas connection available in the building. The entire project has been carried out in three weeks.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Geoscience, a tool for civil protection against floods

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 giugno 2016

ambienteThe European Federation of Geologists (EFG), the professional body that represents 25 national geological association members, is drawing the attention of policy makers at international, European, national, regional and local level to the paramount importance of geoscience in civil protection against natural hazards and especially in floods given the recent events in Germany, Belgium and France this June. These floods resulted in the loss of life for at least 12 people 600 pupils were trapped in schools with the risk of losing lives. Fortunately, they were eventually brought to safety. Streets were submerged and the Louvre and Orsay museum were closed with several artwork moved to the top floors. The flood cost is currently estimated at €600 million worth of damage with the potential to reach more than a billion euros. Previous floods of June 2013 led to €12 billion in economic losses across nine EU Member states. It is expected that the average annual economic loss due to flooding will be in the range of €23.5 billion by 2050, over five times the amount for the period 2000 to 2012 (€4.6 billion). The previous figures are indicative of the funds that are and will repeatedly be spent every year for the same reason without bringing the required result of safety. Furthermore, it prevents the release of funds for societal progress. These costs stress the resources of insurers and governments.Flood disaster conditions are created by changes in land use and reckless building in vulnerable areas such as floodplains with subsequent failure to control flooding. Levee failures are extremely difficult to alleviate with disasters being even worse as usually there are no contingency plans for such cases. Floods damage human settlements, force evacuation, damage crops, strip farmland, wash away irrigation systems, result in erosion of land or make it otherwise unusable. Forced agricultural development has eliminated natural obstacles such as hedges, herbaceous ditches, trees and topographic raisings. A water volume which was taking significant time to reach a river or a stream is now arriving within a few hours period. Current policy concentrates on reaction to disasters, rather than taking preventive and mitigation measures. With climate change and the continuous increase of construction activities in hazard-prone areas, concentration on disaster reaction will only lead to continuous increase in cost. Therefore the EFG recommends to:
Integrate geology into future European Directives and national legislation.
Educate society to improve the understanding of and response to natural hazards.
Develop and install early warning systems (geo-indicators) in areas at risk.
Open access to the scientific data.European coordination project.
The group of experts on Natural Hazards of the European Federation of Geologists is available to provide all necessary information and to make recommendations from a geological perspective, so that it will lead to a significant reduction of negative effects caused by natural disasters. For further analysis on the recent flood events, interested readers are invited to study the position paper produced by EFG and its Panel of Experts on Natural Hazards and Climate Change (http://eurogeologists.eu/european-network).
About EFG: The European Federation of Geologists is a non-governmental organisation that was established in 1980 and includes today 25 national association members. EFG is a professional organisation whose main aims are to contribute to a safer and more sustainable use of the natural environment, to protect and inform the public and to promote a more responsible exploitation of natural resources. EFG’s members are National Associations whose principal objectives are based in similar aims. The guidelines to achieve these aims are the promotion of excellence in the application of geology and the creation of public awareness of the importance of geoscience for the society.About the EFG Panel of Experts on Natural Hazards: The group has been established in March 2003, in relation to EC initiatives on Civil Protection, DG Environment, and has since then provided many contributions to the EC.
Pavlos Tyrologou is the coordinator of this Panel of Experts is Chartered Geologist and holder of EurGeol title in the field of Engineering and Environmental Geology and also acts as focal point for the EFG. in the working group for the European flood directive.
For more information please feel free to contact Isabel Fernández Fuentes (isabel.fernandez@eurogeologists.eu) and Pavlos Tyrologou

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

European Union Agency for Fundamental Rights

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 giugno 2016

viennaVienna Congress Centre, Messeplatz 1. The search for a workable data-sharing agreement with the US is entering a crucial phase. The European Commission is about to present its latest proposal to the European Parliament. Today at the Fundamental Rights Forum, one of the key figures in the negotiations, Paul Nemitz, will be debating rights-based governance. As Director for Fundamental Rights and Citizenship in the DG for Justice of the European Commission, Mr Nemitz will help to decide the shape of any future deal.
The person responsible for transforming the treatment of migrants in Greece, Asylum Service Director Maria Stavropoulou, will be in a working group exploring how human rights can be placed at the heart of EU asylum policy. She recently oversaw the introduction of a pre-screening process for asylum seekers and may soon be dealing with a whole new committee system for dealing with the backlog of cases. All this while thousands of migrants remain stranded on Greek islands. The Polish government is currently at the centre of an unprecedented dispute with the European Commission over concerns that recent reforms to the media and the court system have eroded the rule of law. The European Parliament is now preparing a resolution on the issue. Polish Deputy Foreign Minister Aleksander Stępkowski has been a vocal defender of the government. He has taken part in the morning panel debate about rights-based governance and is available for interview.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Expert comment on how Brexit will impact the UK economy

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 giugno 2016

The UK economy Daniele Bianchi, of warwick_campus_2_large, is an Assistant Professor of Finance and researches financial econometrics, asset pricing and commodity markets. Dr Daniele Bianchi said: “On the whole, the negative impact of Brexit on exchanges rates, on the political landscape, and on international trade agreements, will cause short-term damage to the UK economy, which will be unlikely to thrive in the longer run either. “If the UK votes for leave we should expect a substantial depreciation of sterling across major currencies in the very short-term. Volatility of the exchange rate against the euro and US Dollar is likely to increase as well, reflecting market uncertainty on the consequences, both politically and economically, of leaving the EU with a potential sell-off in sterling denominated assets.”The pound reacted quickly to opinion polls over the last week and will probably keep doing that as news on how the transition procedure to leave the EU unfolds.”Another source of uncertainty that a leave vote could trigger is political uncertainty. Brexit campaigners are a minority in the current government and a vote for Brexit could lead to political turmoil and a call for a new general election.”In the short to medium-term, this could also be reflected in the volatility of sterling against major currencies and financial markets as a whole, making the sterling devaluation persistent in the medium term. “In the longer term the economic consequences of a vote for Brexit are more difficult to estimate although a negative effect is to be expected. Indeed, 55% of the UK’s trade is with EU countries and 30% with countries that have agreements with the EU, agreements which should be re-visited in case of a Brexit. Arguably, leaving the single market would place the UK in a worse situation in discussing trade agreements.”

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Des projets pour contrôler les citoyens de l’UE aux frontières extérieures soutenus par les députés de la commission des libertés civiles

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 giugno 2016

europa comunitaria2Un projet de la Commission européenne pour contrôler systématiquement tous les citoyens européens entrant ou sortant de l’Union a été approuvé par les députés de la commission des libertés civiles mardi. Les membres ont modifié la proposition visant à permettre aux États membres d’exécuter des contrôles ciblés, à titre exceptionnel, en cas de longs délais et à condition qu’il n’y ait pas de risque pour la sécurité.Le texte, rédigé par Monica Macovei (ECR, RO) et approuvé par 48 voix contre 6 sans abstentions, précise que la vérification systématique de tous les citoyens de l’Union européenne, ainsi que des membres de la famille avec des nationalités de pays tiers, par rapport à des bases de données de sécurité intérieure nationale et à l’échelle européenne, ou celles énumérant les documents de voyage perdus ou volés, faciliterait l’appréhension de voyageurs dissimulant leur identité réelle.Les bases de données incluent la base de données d’Interpol sur les documents de voyage volés et perdus et le système d’information Schengen.
“Le droit à la vie est le plus fondamental des droits de l’homme. Les récents attentats terroristes démontrent amèrement la menace actuelle pour la sécurité intérieure de l’Europe et prouvent que des changements sont nécessaires. Il est également utile de donner une partie de notre confort et de notre temps, même si cela signifie de plus longues files d’attente aux frontières, dans le but de sauver des vies”, a déclaré Mme Macovei.Le projet de règlement est une réponse à l’augmentation des menaces terroristes en Europe, tels que les récents attentats à Paris, Copenhague et Bruxelles. Il vise également à lutter contre les “combattants étrangers” terroristes, dont beaucoup sont des citoyens de l’Union, la migration irrégulière et le trafic d’êtres humains.La proposition, qui modifie l’actuel code frontières Schengen, introduirait des contrôles plus approfondis que ceux en place actuellement à toutes les frontières extérieures aériennes, maritimes et terrestres de l’Union européenne. Toutefois, si ces contrôles systématiques devaient trop ralentir les flux de trafic frontalier, les États membres de l’UE devraient être en mesure d’effectuer à la place des contrôles ciblés aux postes frontaliers spécifiés, mais uniquement si une telle mesure d’assouplissement des règles n’est pas susceptible de compromettre la sécurité, disent les eurodéputés.Chaque évaluation de risques devrait également se fonder sur les indicateurs de sécurité à l’échelle européenne élaborés par la Commission européenne, la nouvelle agence européenne de garde-côtes et garde-frontières et le Conseil, dit le texte. Chaque analyse devrait être envoyée aux autorités compétentes des États membres en matière de frontières, à l’agence européenne des frontières et à la Commission.Une meilleure gestion des données, des progrès technologiques et de meilleures connexions entre les systèmes d’information des États membres devraient néanmoins veiller à ce que les contrôles aient un effet limité sur la durée des passages aux frontières, soutiennent les députés.Là où des contrôles ciblés sont introduits, tous les voyageurs devront encore se soumettre à un contrôle minimum, rapide des documents de voyage standard. Les identificateurs biométriques dans les passeports, comme les empreintes digitales ou l’image faciale, devraient également être soigneusement contrôlés et vérifiés en cas de doute sur l’identité d’une personne, disent les eurodéputés.Enfin, la proposition devrait également rendre obligatoire le contrôle de tous les ressortissants de pays tiers qui quittent l’Union européenne dans toutes les bases de données pertinentes, afin d’assurer qu’ils ne présentent pas de menace pour la sécurité.
La commission des libertés civiles a approuvé un mandat pour que les députés européens débutent très prochainement des négociations avec le Conseil afin de tenter de parvenir à un accord en première lecture.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Les députés demandent à l’Union européenne de vérifier si la Turquie tire sur les Syriens qui essayent de franchir la frontière

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 giugno 2016

migrantiL’Union européenne doit vérifier la véracité des rapports selon lesquels les gardes de la frontière turque tirent sur les Syriens qui tentent de fuir leur pays, et les tuent, a estimé mardi la commission des libertés civiles. Les députés ont également demandé à la Commission européenne d’évaluer si l’accord UE-Turquie visant à gérer les flux de migrants et de réfugiés peut être maintenu dans ces circonstances.La majorité des députés considère les rapports portant sur la frontière syro-turque comme “extrêmement préoccupants” et estiment que si leur véracité est établie, des conséquences doivent en découler. Si les députés ont pris en compte le fait que les arrivées de migrants ont considérablement diminué depuis la signature de l’accord avec Ankara, ils ont souligné que le plan de relocalisation des réfugiés ne fonctionne pas et que le programme de réinstallation progresse très lentement. Ils ont également fait part de leurs inquiétudes concernant la pression émise sur les commissions d’appels grecques en charge d’examiner les décisions d’inadmissibilité pour les demandes d’asile.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Roma la finalissima del format “La Nostra Bellezza Italiana”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 giugno 2016

locandinaRoma Teatro Lo Spazio, via Locri 42/44 domenica 26 giugno ore 21 Sarà consegnato un riconoscimento alla carriera ad Adriana Russo e a Lando Buzzanca. La serata sarà presentata da Tino Maiolo e dalla showgirl Elena Presti direttamente da Canale Italia 161 e verrà trasmessa in diretta streaming sul sito web http://www.radio1newyork.com. Sul palco ci sarà anche Cristina Cattoni “Miss Over Nazionale 2012”, attrice e modella. Le aspiranti reginette saranno valutate da una giuria di esperti del mondo dello spettacolo e della moda. Sono previsti importanti premi grazie all’apporto degli sponsor tecnici. Per le prime due classificate di categoria, lo stilista Luigi Auletta della Impero Couture consegnerà due abiti di alta moda, mentre Anna Suriano offrirà due corone e due gioielli Xento. Altro main sponsor è il Pastificio De Cecco. Inoltre per gli addobbi floreali, Paolo Maiolo “La Primavera ” di Formia, e “Trucco e Parrucco” by Concetta Hair Stylist. La vincitrice assoluta avrà la possibilità di partecipare ad eventi nazionali nel mondo dello spettacolo. Durante la serata verrà consegnato un riconoscimento alla carriera all’attrice Adriana Russo e all’attore Lando Buzzanca.
E’ prevista inoltre la partecipazione di Alessandra Canale, Carmen Di Pietro, Gegia, Antonio Tallura, l’artista Ester Campese, Tiziana Rivale, Elisabetta Viaggi, l’International Dj Angelus Marino, il cantante Benny Albanese, la ballerina Antonella D’Angelo, Laura Mastroianni collaboratrice di Radio 1 New York e l’imprenditore Giuseppe De Cecco.
Il concorso, prodotto da Radio 1 New York, si divide in due categorie: la prima dai 18 ai 35 anni e la seconda dai 35 a 50 anni. Nella finale saranno selezionate le prime due classificate che si contenderanno il titolo unico “La Nostra Bellezza Italiana”.
Il biglietto d’ingresso è di Euro 15,00 e parte del ricavato sarà devoluto in beneficenza al Nucleo Cinofilo da Soccorso “Sansone” di Genova e probabilmente anche ad altre associazioni cinofile. (locandina)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Chiude a Toronto l’ICFF: premiati Cardilnale, Bova e Iervolino

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 giugno 2016

bova cardinale1Toronto (Canada) Il Canada incorona Claudia Cardinale durante la serata di chiusura del ICFF film Festival presentato da IC Savings. A lei il premio alla carriera, il più alto riconoscimento che per le passate edizioni è stato assegnato, tra gli altri, a Roberto Benigni, Al Pacino e Carlo Verdone. Il pubblico delle grandi occasioni nel palazzo del cinema di Toronto dove è stato presentato il suo ultimo lavoro “All roads lead to Rome”, le ha reso omaggio con un’entusiasta “standing ovation”.
“Non so a che film sia arrivata 130 -140 – dice la Cardinale con in mano la statuetta del premio creata dallo scultore Silvio Mastrodascio – il cinema mi ha dato la possibilità di vivere tante vite, una cosa per me fantastica ed è quello che mi sprona a continuare in questo mestiere. In quest’ultimo film ho avuto modo di interpretare il ruolo della mamma di Raoul Bova, è stato davvero speciale”.Le risponde Raoul Bova, premiato dal festival come Miglior Attore ICFF 2016 alla festa di chiusura del festival all’Hotel Ritz Carlton. “Sono contentissimo di questo riconoscimento datomi dal Festival, soprattutto perché viene per un lavoro che mi ha visto affiancato a questa meraviglia, questa forza della natura che è Claudia Cardinale.” L’attore romano ha presentato in Canada anche “Torno indietro e cambio vita”, ultimo film del regista Carlo Vanzina. Vincitori del People Choice Award sono il regista Gennaro Nunziante e Checco Zalone, il loro “Quo vado?” ha infatti conquistato il prestigioso premio del pubblico, confermando che la loro commedia ha successo anche con un audience internazionale. A sostenerli anche una grandissima fetta di pubblico italo-canadese. “Meravigliosa accoglienza… – dice Checco Zalone – Gli italiani del Canada non hanno smesso di essere italiani”. Soddisfazione anche per il regista Gennaro Nunziante: “Bello essere qui al Festival, accolti da tanti connazionali che come noi continuano a pensare che la cultura del nostro paese rappresenta qualcosa di importante per il mondo intero. È un festival che dimostra la nostra capacità di fare, il nostro orgoglio”.Il Premio IC Savings per il Miglior Film Canadese è stato assegnato ad Andrea Iervolino per l’instancabile attività del produttore italo-canadese, fondatore e partner, con Monika Bacardi, della AMBI/AIC. L’attività nel campo della produzione e della distribuzione cinematografica di Andrea Iervolino rappresenta un vero e proprio ponte tra l’Italia e il Nord America.Il Premio della critica assegnato dalla Toronto Film Critics Association è andato a “Lo chiamavano Jeeg Robot” di Gabriele Mainetti. Il Premio è stato annunciato al pubblico da Thom Ernst, in rappresentanza della Giuria formata da critici cinematografici di Toronto, durante la serata di chiusura del Festival, presso la prestigiosa sala del TIFF Bell Lightbox.Il premio per il miglior cortometraggio è stato vinto da “Resce la lune” di Giulia Di Battista e Gloria Kurkik, mentre quello relativo al programma riservato ai ragazzi dell’ICFF Junior è stato assegnato a Gabriele Salvatores per il film “Il ragazzo invisibile”.
“Il cinema presentato all’ICFF si sta rilevando una realtà straordinaria per far conoscere in Nord America l’Italia di oggi e avvicinare ai cuori canadesi la nostra cinematografia – fa un bilancio della quinta edizione il direttore artistico, Cristiano de Florentiis – I 70 film, le oltre 130 proiezioni, ma soprattutto i 30mila spettatori in sei città fanno dell’ICFF la storia di un grande successo, oltre che un festival unico nel suo genere”.Per il terzo anno consecutivo, il Festival ha dedicato una giornata all’industria del cinema, l’Industry Day, presentata dal SIRT (Screen Industries and Training Centre Sheridan College/Pinewood Toronto Studios) e dall’ETV Film Inc., presso gli Studios Pinewood. Al centro del workshop di questa edizione è stata la Virtual Reality e 360º films. L’ICFF ha creato un importante luogo d’incontro dove i maestri del cinema italiani, canadesi e americani hanno potuto dialogare tra di loro, rendendo partecipe anche il pubblico di questo scambio. Significativo quindi l’incontro del regista Renzo Martinelli con il pubblico di Toronto. Durante la presentazione del suo ultimo lavoro “Ustica” incentrato su una delle tante tragedie che hanno colpito l’Italia negli ultimi decenni, al regista è stato conferito l’Excellence Award per il suo cinema-inchiesta.Non solo premi ed eccellenze: l’Italia dell’ICFF è anche quella della Dolce Vita. Red carpets, strass e paillettes: al Ritz-Carlton di Toronto oltre mille ospiti hanno celebrato il successo del Festival nella serata di chiusura, presentata dal noto attore Giacomo Gianniotti, protagonista della serie TV “Grey’s Anatomy”, in cui hanno brillato le stelle del cinema, della moda e della cucina italiana. Ma soprattutto ha brillato ancora una volta l’Italia, riconosciuta, amata e premiata anche oltreoceano. Dopo una edizione di così alto profilo, c’è da chiedersi cosa potrà riservare la manifestazione per il prossimo anno. (bova-cardinale)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Malattie reumatiche, esperti internazionali a Bergamo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 giugno 2016

ospedale-bergamo-papaBergamo Venerdì 24 e sabato 25 al Centro Congressi in viale Papa Giovanni i massimi esperti internazionali in reumatologia si confronteranno a Bergamo su cause e terapie, ma anche sui legami con le problematiche immunologiche e ossee, nel congresso organizzato dalla Reumatologia dell’Asst Papa Giovanni XXIII, in collaborazione con i colleghi del Niguarda, diretti da Oscar Epis.Tra i focus dI Osteorheumatology 2016 l’artrite reumatoide, l’osteoartrosi, le spondiloartropatie, l’osteoporosi. La novità di quest’anno riguarda però la presenza di una sessione interamente dedicata alla comunicazione medico-paziente. “Queste patologie, il cui sintomo più evidente è rappresentato dal dolore – spiega Massimiliano Limonta, responsabile della Reumatologia del Papa Giovanni – hanno un forte impatto psicologico sul paziente, che non deve semplicemente assumere una terapia, ma adottare uno stile di vita che prevede riabilitazione, abitudini salutari e in qualche caso affrontare la disabilità. Per questo il rapporto fra curante e ammalato è particolarmente importante”. Un aspetto da tenere presente anche per la vasta diffusione delle malattie: artrite, artrosi e osteoporosi sono responsabili di oltre il 90% delle invalidità da patologia a carico dell’apparato locomotore. Interverrà anche il Comandante del Comando provinciale dei Carabinieri Biagio Storniolo, per aiutare i medici e i sanitari a valutare le dichiarazioni di aderenza del paziente al trattamento. Inoltre verranno trattate, fra gli altri, i temi delle complicanze cardiache, della gravidanza di donne affette da queste patologie, del trattamento del dolore, dell’alimentazione e dei gruppi di auto-aiuto.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Bonhams presenta una nuova, accurata selezione di opere italiane della seconda metà del XX secolo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 giugno 2016

pomodoroApollonioLondra, 29 giugno 2016 101 New Bond Street, Bonhams presenta una nuova, accurata selezione di opere italiane della seconda metà del XX secolo. La stima iniziale di questa selezione e’ di £ 372,000-512,000 (€ 470.000-645.000).Fra le proposte, Giallo di Agostino Bonalumi (lotto 11), eseguita intorno al 1967 e stimata £90,000-120,000 (€114.000-151.000): opera di grandi dimensioni con la classica estroflessione tipica dell’artista in questo periodo, una sporgenza che rende l’opera tridimensionale, ottenuta con un inserto in legno nel telaio. Appartiene al periodo più ricercato dai collezionisti italiani e esteri, ed e’ apparsa sul mercato per l’ultima volta nel 1997.
Dello stesso periodo La Colonna del viaggiatore, 1960, VIII di Arnaldo Pomodoro (lotto 19), il più importante scultore italiano vivente, stimata £60,000-80,000 (€75.000-100.000). Ha fatto parte della prestigiosa collezione del Barone Lambert ed e’ rimasta poi nella stessa famiglia fino ad oggi. Le opere di Pomodoro degli anni ’60 di queste dimensioni e qualità sono rare e di grande impatto.Presenti altre due opere molto interessanti appartenenti all’arte ottico–cinetica: sono Spazio Elastico (1974) di Gianni Colombo (lotto 14) stimata £45,000-65,000 (€56.000-81.000), e Struttura in Acciaio 6×6 (1969) di Marina Apollonio (lotto 13) stimata £20,000-30,000 (€25.000-38,000). Gianni Colombo, co-fondatore del Gruppo T, è considerato uno dei più importanti artisti italiani del Dopoguerra; il mercato ha iniziato solo recentemente a riscoprire la sua arte in opere, rare da reperire, che propongono un’innovativa ed elegante visione della Luce e dello Spazio. La scultura di Marina Apollonio e’ la piu’ grande e importante dell’artista ad essere offerta sul mercato. Il trend per l’arte ottico-cinetica e’ in rialzo e lavori anni ’60-70 dei maggiori esponenti di questo movimento sono attualmente molto ricercate. La selezione di opere italiane proporrà anche opere di Lucio Fontana, Alighiero Boetti, Mario Merz ed Ettore Spalletti.
Il top lot dell’asta e’ Mao di Andy Warhol del 1973 (lotto 8), stimata £580,000-780,000 (€730.000-980.000). Quest’opera appartiene ad una prestigiosa collezione americana, non appare sul mercato da 35 anni e ha come provenienza la mitica galleria Leo Castelli di New York, che ha venduto alcune delle opere piu’ importanti della Pop Art americana. E’ una tela unica per l’abbinamento dei colori e per lo spessore della pittura acrilica, uno dei pochi esemplari che porta la firma e la data dell’artista insieme con lo stampo della Andy Warhol Art Authentication Board, ed e’ anche riprodotta nel Catalogo Ragionato dell’artista. Mao e’ sicuramente una delle serie più conosciute dell’artista, presente nei musei di tutto il mondo.
La precedente asta dell’11 Febbraio scorso si è rivelata la migliore di Bonhams per l’Arte del Dopoguerra e Contemporanea, totalizzando £5,722,025 (€7.200.000, diritti compresi) con una percentuale di venduto per lotto dell’85% e di valore del 96%. Quest’asta ha confermato il trend in rialzo per opere rare, storiche e ‘fresche’ sul mercato con il record price per la scultura Untitled (Red Fan) del 1965 di Kazuo Shiraga, venduta per £1,538,500 (€1.940.000, diritti compresi), che corrisponde anche al record price per una scultura del gruppo Gutai in generale, e per opere di arte del dopoguerra italiano che attirano sempre di più non solo gli acquirenti internazionali ma anche musei e fondazioni in tutto il mondo. (foto: pomodoro, Apollonio)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Amministrative. Marini (Acoi): Raggi valorizzi servizio sanitario cittadino

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 giugno 2016

ospedale-Forlanini-Roma“Facciamo glia auguri di buon lavoro al nuovo sindaco di Roma Virginia Raggi e le chiediamo di considerare la sanità romana ed i suoi ospedali una priorità nella sua agenda di governo. Gli ospedali di Roma vivono una fase particolarmente delicata e ci auguriamo che il nuovo sindaco, in collaborazione con la Regione, cui spetta la gestione della Sanità, faccia tutto il possibile per tutelare la salute dei cittadini e rilanciare il servizio sanitario a Roma. Le chiediamo anche un confronto per fare il punto della situazione, così come avvenuto con i precedenti sindaci”. Lo afferma Pierluigi Marini, vicepresidente Acoi (Associazione Chirurghi Ospedalieri Italiani) e direttore della chirurgia generale e d’urgenza e del Dipartimento Emergenza Urgenza del San Camillo Forlanini di Roma.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Crescita del ruolo informativo di internet e social network a discapito dei circuiti tradizionali: medico, media, familiari e amici

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 giugno 2016

diabete_21-300x224“Scopi dell’istituzione universitaria non sono solo l’alta formazione e la ricerca. Accanto a queste, considerate le missioni tradizionali di un ateneo, ne esiste un’altra, la cosiddetta «Terza missione», cioè l’insieme di attività con le quali le università entrano in interazione diretta con la società civile, con il tessuto produttivo, con gli attori dello sviluppo locale. In questo contesto è importante il progetto avviato dall’Università degli studi di Roma Tor Vergata con l’Italian Barometer Diabetes Observatory (IBDO Foundation) per l’analisi sistematica dell’impatto del diabete e obesità nel nostro Paese”, con queste parole Giuseppe Novelli, Rettore dell’Università di Roma Tor Vergata, ha introdotto il convegno “La Terza missione dell’Università di Roma Tor Vergata: sinergie per un osservatorio sul diabete” che si è svolto oggi a Roma per suggellare la collaborazione dell’ateneo capitolino con IBDO Foundation.“Il diabete, con il suo carico sociale, clinico ed economico rappresenta un modello sul quale riflettere e trovare sinergie operative per una serie di motivazioni che non possono essere ignorate. Siamo infatti in presenza di una vera pandemia confermata dai dati epidemiologici, che ci indicano che più di 300 milioni di persone nel mondo sono affette da diabete”, ha detto ancora Novelli.
“Bisogna agire prontamente per ridurre il peso clinico, sociale ed economico che questa malattia rappresenta e può rappresentare. IBDO Foundation cerca di raggiungere questo obiettivo promuovendo la raccolta e la condivisione di importanti informazioni sull’entità del fardello rappresentato dal diabete e sull’efficacia degli interventi per combatterlo. Al cuore dell’iniziativa vi è un messaggio che non è possibile non accettare, diretto a tutti coloro che sono coinvolti nel fronteggiare la sfida posta dal diabete: un forte invito a ‘misurare, condividere e migliorare’”, ha aggiunto Renato Lauro, Presidente IBDO Foundation.Con questo specifico obiettivo MediPragma, in collaborazione con Università di Roma Tor Vergata e IBDO Foundation e il contributo non condizionato di Novo Nordisk, realizza – e ha presentato nell’occasione – Diabetes Monitor, rapporto basato su interviste a un campione rappresentativo della popolazione italiana con diabete, giunto alla sesta edizione. L’indagine si propone come un osservatorio dell’evoluzione degli atteggiamenti delle persone con diabete riguardo alla gestione della propria malattia.Diabetes Monitor indaga molteplici aspetti: da quelli clinici, relativi a quali farmaci si assumono, al livello di controllo della malattia, all’autocontrollo glicemico, a quelli sociali, come e dove ci si informa, il ruolo dell’associazionismo, lo stile di vita. “Quelli che abbiamo rilevato come maggiori cambiamenti in questi anni stanno proprio nella sfera sociale”, ha spiegato Lucio Corsaro, Direttore generale Medi-Pragma.“Sta crescendo enormemente il ruolo di internet come principale fonte di informazione sulla propria malattia, a discapito delle fonti tradizionali, medico incluso”, ha chiarito Corsaro. Tre persone con diabete su quattro (74%) dichiarano, infatti, di utilizzare abitualmente internet per raccogliere informazioni; una su due (46%) i social media. Scendono, anche solo rispetto all’indagine condotta lo scorso anno, la carta stampata dal 55% al 48%, crollano TV e radio dal 12% al 7% e anche il più classico dei circuiti, familiari ed amici, che passa dal 9% al 3%. “Il fatto non ci sorprende. La pratica dell’e-health è sempre più diffusa in Italia e anche le persone con diabete dichiarano di fare largo uso delle nuove tecnologie per informarsi su tutto ciò che ruota intorno alla propria malattia. Non dovrebbe però essere perso di vista il ruolo fondamentale del medico e del team diabetologico: l’educazione terapeutica e in particolare il dialogo con il team sono necessari per gestire al meglio il diabete”, ha detto Simona Frontoni, Presidente comitato scientifico IBDO Foundation.In controtendenza il ruolo dell’associazionismo. Dopo una crescita molto significativa tra il 2013 e il 2015, periodo in cui il peso delle associazioni di persone con diabete è passato dall’11% al 70%, questo dato ha subito un ridimensionamento nella rilevazione 2016. Oggi dice di affidarsi alle associazioni ‘solo’ il 46% delle persone con diabete. Sale dal 35,8% al 54,8% il numero di persone con diabete di tipo 1 che dichiara di essere iscritta a un’associazione di pazienti, mentre è stabile intorno al 15% il dato per le persone con diabete di tipo 2. Da notare come, tra le persone con diabete di tipo 2 non in cura con insulina, ma solo con farmaci orali, dopo un picco di iscritti del 13,6% nel 2015, il valore odierno è tornato al 4,7%, circa quello del 2013.“È chiaro come in questi anni, grazie anche al piano nazionale sulla malattia diabetica che pone la persona con diabete al centro del processo gestionale, sia cresciuto il ruolo dell’associazionismo e il suo riconoscimento, ma allo stesso tempo l’impatto crescente dei social network sta avendo effetti anche qui, in particolare sulle fasce di persone con diabete che soffrono delle forme meno gravi della malattia”, ha commentato Corsaro.
Un altro dato che emerge da Diabetes Monitor, ed è purtroppo una conferma, riguarda il rapporto tra diabete e peso. Ben 7 persone con diabete di tipo 2, e 3 con diabete di tipo 1, su 10 hanno un indice di massa corporea (BMI) superiore alla norma. Tra le persone con diabete di tipo 2 quasi il 20% risulta obeso, dato rilevato al 5% nelle persone con diabete di tipo 1. “Il rapporto tra diabete e obesità è noto da tempo, ha dichiarato Paolo Sbraccia, presidente della Società Italiana dell’Obesità (SIO). “Quanto più una persona è sovrappeso, maggiore è il rischio che possa sviluppare il diabete. Se consideriamo che solo in Italia il 10 per cento della popolazione è obesa e il 40 per cento in sovrappeso possiamo capire che cosa può riservarci il futuro. Un invito all’azione con il fine di arginare questa vera e propria epidemia è stato lanciato in occasione della Giornata europea dell’obesità, il 21 maggio scorso, da European Association for the Study of Obesity (EASO) e SIO, con il coinvolgimento del Parlamento europeo e di quello italiano affinché si giunga al riconoscimento dell’obesità come malattia cronica.”

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Una firma per formare i professionisti del futuro

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 giugno 2016

la sapienzaRoma. Sapienza Università di Roma e IBM hanno siglato un accordo di collaborazione per sostenere i processi di sviluppo fondati sulla conoscenza delle nuove figure professionali, legate alle tecnologie di ultima generazione e alla digital transformation. La collaborazione fra il sistema scolastico-universitario e il mondo delle imprese diventa così indispensabile per adeguarsi al mercato del lavoro. In questo contesto si inquadra l’accordo siglato, che ha l’obiettivo di identificare azioni programmate per sostenere lo sviluppo delle nuove competenze; favorire l’avvio di progetti di ricerca e sviluppo; promuovere programmi di alta formazione e attività didattiche integrative a completamento della formazione degli studenti; e aiutare i ragazzi nella migliore comprensione del mercato del lavoro, anche attraverso la partecipazione a stage, project work e tesi di laurea che IBM metterà a disposizione. Nell’ambito dell’accordo saranno anche organizzati seminari e conferenze che spazieranno dall’Intelligenza Artificiale alla Cybersecurity, verrà promosso lo sviluppo congiunto di applicazioni cognitive su piattaforma IBM con la collaborazione dei Dipartimenti scientifici (sulla linea già adottata dalla Facoltà di Ingegneria dell’Informazione, Informatica e Statistica) e Hackathon aperti a gruppi di studenti di diverse discipline. In particolare per gli studenti sarà di rilievo la collaborazione nell’ambito della ricerca, dello sviluppo tecnologico e dell’innovazione, che si propone di facilitare il placement nel mercato del lavoro.Numerose le iniziative già in atto, da quelle relative all’orientamento verso le discipline scientifiche per le ragazze delle scuole medie superiori (progetto NERD?), a quelle di formazione, come il nuovo corso di laurea magistrale sulla Data Science, ai progetti di ricerca su temi di frontiera come la cybersecurity o l’intelligenza artificiale e la semantica, ai progetti congiunti di formazione continua.“Lo sviluppo della ricerca nel settore tecnologico e informatico” afferma Eugenio Gaudio, rettore di Sapienza Università di Roma, “è uno dei settori prioritari per il nostro ateneo. L’accordo siglato con IBM, azienda leader in campo informatico mondiale, consentirà di avviare iniziative congiunte nell’ambito della didattica e della ricerca. Una stretta collaborazione che consentirà di creare nuove professionalità”.“IBM è da sempre impegnata nello sviluppo e nell’attuazione di relazioni profonde e durature con le Università in tutto il mondo” Ha dichiarato Francesco Stronati, Vice Presidente Settore Pubblico IBM Italia. “Il rapporto con La Sapienza è vivo da moltissimi anni e l’accordo di oggi rinnova nella forma e nei contenuti la volontà di continuare un percorso solido e proficuo a beneficio della formazione delle figure professionali del futuro, della ricerca e dell’innovazione.”

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Open Day dedicato allo sport e alla diffusione della Cultura del mare

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 giugno 2016

cultura del mareOstia Il 25 giugno, presso il Lungomare Caio Duilio 36, dalle ore 10 alle ore 17, la sezione Lido di Ostia della Lega Navale Italiana aprirà le porte del proprio impianto sul litorale romano e metterà a disposizione dei romani le sue imbarcazioni (Kitesurf, Windsurf, Optimist, Laser, Catamarani e Caravel) e i suoi istruttori.
L’Open Day sarà dedicato agli sport di mare, previste prove e lezioni impartite da personale esperto, sia per i grandi che per i bambini. Si inizia alle 10:30 con un briefing sulla barca a vela a cui seguiranno delle prove pratiche. Alle 11:3 lezioni di kitesurf e alle 12:30 di windsurf. Il pomeriggio si fa il bis. Alle 14:30 kitesurf, alle 15:30 vela e alle 16:30 windsurf.
Durante la manifestazione, inoltre, si affronterà il tema del rapporto tra autismo e mare, grazie alla partecipazione della Fondazione Oltre il Labirinto e con l’Associazione “Io non ho paura” di Maria Grazia Cucinotta. A rispondere alle domande dei genitori, oltre ai familiari di giovani che hanno già vissuto l’esperienza della vela, anche psicologhe e psicoterapeute di fama nazionale. Molti gli spazi dedicati alla diffusione della Cultura del mare.
cultura del mare1L’obiettivo della manifestazione è spiegare alle famiglie e ai giovani i tanti benefici di queste discipline sportive, gli organizzatori insieme alla ‘Fondazione Oltre il labirinto’ presenteranno un Progetto per l’uso della barca a vela con i bambini autistici spiegando benefici, raccontando esperienze e programmando prove pratiche.
L’evento intende diffondere una più attenta Cultura del mare e offrire l’occasione di realizzare un sogno per tutti coloro che almeno una volta hanno desiderato cimentarsi con una barca a vela, con un kitesurf e un windsurf.
Per tutta la giornata verranno anche organizzati spazi per la lettura delle favole dei bambini e per spiegare ai genitori le manovre di disostruzione pediatrica insieme agli operatori della Croce Rossa. Ci saranno inoltre corner, con nutrizionisti e pediatri, dedicati alla sana e corretta alimentazione a cui parteciperà Flavio Di Gregorio ricercatore presso l’Università Cattolica Sacro Cuore.”Con questo Open Day vogliamo dare la possibilità a chiunque, dai 6 agli 80 anni, di praticare uno sport di mare. Per i più grandi sarà l’occasione per esaudire un desiderio e per i più piccoli il modo per capire se praticare o meno queste discipline. La vela in particolare è uno dei rarissimi sport che trasferisce ai più piccoli insieme rispetto del mare, senso di responsabilità e autostima” – dichiara Carola De Fazio, Consigliere della Sezione Lido di Ostia della Lega Navale Italiana.
“L’Open Day di Ostia, offrirà a tanti bambini la possibilità di conoscere e innamorarsi delle attività veliche. Sarà una giornata dedicata alla corretta alimentazione e alla scoperta della lettura sotto l’ombrellone, sul pattino o in barca, lontano però dai tablet. La mia Associazione sostiene fortemente le Fondazioni e le Onlus dell’autismo. Sono spesso bambini emarginati da una disabilità non riconosciuta. I benefici del mare e delle attività veliche sono enormi. Le nostre psicoterapeute Francesca Malatacca e Maddalena Cialdella e i nostri medici faranno parte degli equipaggi messi a disposizione delle prove pratiche per sostenere tutti i Delfini Speciali. Ringrazio la Lega Navale di Ostia e la Fondazione Oltre il Labirinto per questa collaborazione straordinaria” – afferma il Presidente dell’Associazione “Io non ho paura” Maria Grazia Cucinotta. (foto: cultura del mare)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

SuperEroticHeroes, progetto fotografico di Franco Casu

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 giugno 2016

franco casuCagliari Exma da venerdì 24 Giugno opening ore 18.30 nella sala della Torretta all’EXMA – propone al nostro sguardo voyeuristico una terza serie di undici fotografie, spogliando otto supereroi del loro aspetto divino, presentandoli in carne ed ossa con una forte sensualità, fotografati nella loro quotidiana intimità. In questo lavoro, che unisce la pratica del ricamo, la fotografia e la performance, Casu per la prima volta lascia spazio all’affermazione del “mito di sé” e, ripartendo dal proprio corpo, entra in scena con una personale iconografia, annullando la distanza fra sé e il mito, attraverso l’autorappresentazione. I nuovi SuperEroticHeroes mantengono l’essenza androgina del supereroe classico ma non quella algida, non rinunciano al sentimento e sono portavoce della contemporaneità, oltre i cliché di genere.
Durante l’opening, alle 20.00, sarà possibile assistere alla performance “Grown Woman”.
Questo evento rientra nella programmazione della Queeresima, progetto curato e coordinato dall’Associazione Arc di Cagliari e sostiene il Pride 2016. EXMA è aperto dal martedì alla domenica dalle ore 10 alle ore 13.00 e dalle 16.00 alle 21.00 fino al 10 luglio (foto: franco casu)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Comitato Dossetti: Rinviare il referendum sulle riforme costituzionali

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 giugno 2016

la-costituzione-della-repubblica-italianaI Comitati Dossetti per la Costituzione, visti i risultati delle elezioni amministrative in cui si sono variamente intrecciati un voto sui sindaci, un voto sul governo e un voto sulla Costituzione impropriamente chiamata in causa in ragione della sua riforma, esprimono un vivo allarme sul pericolo che il referendum costituzionale sia ora presentato e vissuto come una rivincita rispetto alla sconfitta di oggi, ciò che aggraverebbe la spaccatura del Paese e fomenterebbe il discredito della Costituzione, ridotta a trofeo della lotta per il potere. I Comitati rinnovano la richiesta già formulata il 10 gennaio 2015 e resa nota al presidente Mattarella, di un rinvio delle riforme costituzionali alla prossima legislatura, nella quale su punti specifici relativi al funzionamento dell’ordinamento vigente potranno essere introdotti opportuni emendamenti costituzionali. Il governo pertanto dovrebbe dichiarare la propria neutralità nel referendum oppositivo che sarà indetto ai sensi dell’art. 138 della Costituzione, garantire in ogni tempo la piena e pari espressione anche delle ragioni contrarie alla riforma e predisporre una nuova legge elettorale, a Costituzione vigente, valida per le elezioni di ambedue le Camere e non gravata da vizi di costituzionalità come quelli già oggetto di pronunzie della Corte.
I Comitati per la Costituzione ricordano ciò che scriveva Giuseppe Dossetti in una analoga occasione di revisione costituzionale nel 1996, quando definiva “una contorsione violenta dell’urgente più urgente”, che si facesse ruotare per settimane intere tutto il dibattito politico intorno a problemi istituzionali, invece che sulla “soluzione politica di problemi attualissimi e preliminari, come l’avvio più deciso del risanamento delle finanze pubbliche, la crescente emergenza occupazionale soprattutto giovanile, la soluzione di certi nodi del tutto vitali del meridione, le regole per una disciplina antitrust e per una informazione pubblica oggettiva e paritaria”. I Comitati Dossetti per la Costituzione ricordano altresì il giudizio dell’Associazione fondata da Giuseppe Lazzati, secondo la quale la proposta riforma della Carta del ‘48 contiene “diversi errori di grammatica e di sintassi costituzionale”, e quello di chi ritiene che l’attuale riforma “non giovi alla Costituzione” e che “i problemi politici dell’Italia non si risolvono con una ingegneria istituzionale che tende a ridurre il pluralismo e a sacrificare il principio di rappresentanza”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’UNHCR mette in guardia: problemi di finanziamento con migliaia di persone che fuggono da Falluja

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 giugno 2016

FallujaL’UNHCR sta urgentemente cercando di raccongliere $17.5 milioni USD per rispondere agli immediati bisogni di decine di migliaia di civili che si stanno riversando fuori da Falluja, in Iraq, negli ultimi giorni.Oltre 85.000 persone sono fuggite da Falluja e dall’area circostante da quando è cominciata un mese fa, il 23 maggio, un’offensiva militare del governo per riprendere il controllo della città, che si trovava nelle mani degli estremisti. Circa 60.000 di queste persone sono fuggite nell’arco di soli tre giorni la settimana scorsa, tra il 15 e il 18 di giugno. Altre migliaia di persone potrebbero essere in procinto di lasciare la città.C’è disperata necessità di fondi, per aumentare il numero di campi e fornire beni di primo soccorso di cui c’è urgente bisogno per le persone sfollate che hanno già affrontato mesi di deprivazioni e difficoltà nella città, senza cibo né medicine a sufficienza. Abbiamo anche bisogno di ulteriori fondi per fornire supporto pisico-sociale e di altro tipo a questa popolazione esusta e profondamente traumatizzata. L’UNHCR e i partner stanno fornendo tende e aiuti di emergenza alle famiglie sfollate nell’area di Amiriyat al Falluja, Al Khalidiya e Habbaniyah Tourist City (HTC) – tutte situate tra i 20 e i 30 km da Falluja. Ma con l’aumento degli arrivi nell’ultima settimana, la situazione di sovraffolammento continua a peggiorare. In molti casi due e, a volte, tre famiglie sono costrette a condividere la stessa tenda, mentre molte altre dormono all’aperto, senza strutture igieniche. Le temperature in aumento, l’assenza di ombra e l’insufficienza di acqua pulita stanno esacerbando una situazione già disperata.Questi bisogni che continuano ad intensficarsi stanno portando le risorse dell’UNHCR ad un livello di crisi. A circa metà dell’anno, abbiamo ricevuto solamente il 21% dei fondi richiesti per l’Iraq e la regione cirocostante, che costituisce una delle più gravi situazioni di sfollati interni e rifugiati nel mondo. Sono stati ricevuti solamente 127.7 milioni USD dei 584 milioni USD previsti per coprire i bisogni nel 2016. Stiamo esaurendo le risorse a nostra disposizione in Iraq per fare fronte ai rapidi sviluppi della situazione a Falluja.Sei campi sono già stati aperti ad Amiriyat e Falluja. Altri tre sono in fase di costruzione a Khalidya e Habbaniya Tourist City e altri due sono in fase di ampliamento. Ma ci aspettiamo che altri 20 campi saranno necessari nelle prossime settimane, per dare riparo a 30.000 persone. I fondi sono urgentemente necessari anche per beni quali coperte, materassi e taniche, oltre ad altri beni essenziali.Oltre che a Falluja, l’UNHCR ha risposto negli ultimi tre mesi anche ai bisogni di oltre 20.000 persone in fuga da Mosul e dai distretti cirocostanti a causa delle rinnovate offensive nella zona.Negli utlimi giorni, quasi 3.000 persone sono arrivate nel già affollato campo di Debaga nel Governorato di Erbil, portando la popolazione del campo e del vicino stadio a quasi 10.000 persone. I nuovi arrivati vivono in un centro di accoglienza gravemente sovraffollato, che al momento ospita un numero di persone sette volte superiore alla sua capacità massima. Ci sono pochi bagni a disposizione, e l’acqua potabile è scarsa. Si stima che oltre un milione di persone vivano ancora a Mosul e una massiccia offensiva contro la città potrebbe provocare lo sfollamento di fino ad altre 600.000 persone.In tutto, ci sono oltre 3.3 milioni di sfollati interni in Iraq che sono fuggiti dalle loro case a partire dal gennaio 2014, oltre ad un altro milione di persone che sono ancora sfollati dai tempi dei conflitti settari della metà degli anni 2000. Altri 230.000 rifugiati iracheni hanno cercato protezione in altri paesi della regione. Di questi rifugiati, circa 6.700 iracheni da Mosul o dall’area circostante si sono diretti verso il Governorato di Al-Kasakeh, nel nord est della Siria, dilaniata dalla guerra.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »