Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Strage perpetrata dalla follia cieca e barbara del terrorismo

Posted by fidest press agency su domenica, 3 luglio 2016

attentato-dacca“Siamo affranti e sdegnati per l’ennesima strage perpetrata dalla follia cieca e barbara del terrorismo di marca jihadista. Un dolore ancora più profondo perché ci riguarda da vicino. Alle famiglie dei nostri connazionali va tutta la nostra vicinanza”. A dirlo è Paolo Alli, capogruppo Area Popolare (Ncd-Udc) in Commissione Affari Esteri e Vice Presidente dell’Assemblea Parlamentare Nato.E aggiunge: “Il terrorismo jihadista è come un cancro con tante metastasi che, anche quando il male sembra vinto, compaiono altrove. Il tumore deve essere combattuto dal corpo che lo ha generato: sono quindi i grandi Stati islamici che devono essere in prima fila a lottare contro il terrorismo, come da tempo sosteniamo”.E conclude: “Il tumore, però, può sempre riapparire nei luoghi più impensati, dalla Nigeria al Bangladesh, e il compito di isolare queste metastasi è della intera comunità internazionale e dei sistemi di intelligence di tutti i Paesi. Identificare le situazioni di potenziale recrudescenza del terrorismo sembra una mission impossible, ma rappresenta l’unica chance per debellare definitivamente questo cancro. In questo senso la NATO e i suoi sistemi di intelligence sono un interlocutore privilegiato da valorizzare”.
“Il dolore per gli Italiani vittime del terrorismo in Bangladesh ci unisce nella lotta contro Isis #noncipieghiamo”. Così su twitter Dorina Bianchi, sottosegretario al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.
“Rabbia, dolore e sdegno è quello che tutti noi proviamo per l’ennesimo atto terroristico da parte dell’Isis che, purtroppo però, questa volta ci riguarda da vicino. Alle famiglie dei nostri connazionali che ci hanno lasciato per mano della furia ideologica va la nostra vicinanza e il nostro sostegno. È nel loro ricordo e di tutte le vittime del terrorismo jihadista che dobbiamo continuare insieme la lotta contro Daesh”. A dirlo è Gioacchino Alfano, sottosegretario alla Difesa.
“I recenti attacchi – conclude – sono una manifestazione della debolezza e delle sconfitte dell’Isis. Dobbiamo resistere e andare avanti perché dobbiamo impedire a questo manipolo di folli di tenere in ostaggio l’intera umanità. Ora chiediamo che sia soprattutto la comunità islamica a prendere una posizione ancora più netta e decisa e agire concretamente per isolare l’Isis e dargli finalmente il colpo di grazia”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: