Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Archive for 6 luglio 2016

Roma la Raggi …e qui comando io…!

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 luglio 2016

raggiEra intuibile che a Roma, con l’elezione della Raggi, si sarebbero scatenati i poteri forti, abituati a confrontarsi con i poteri politici in condizione di superiorità delinquenziale. Una giovane di belle speranze, ma di pochissima esperienza, si ritrova, adesso a dover scalare un sesto grado a mani nude, con “competitor” che dall’alto le scagliano sassi e nascondono la mano. Non può godere neanche dell’appoggio del suo schieramento, perché quei pochi che hanno potere decisionale, non riescono a mettersi d’accordo tra di loro, convinti, ognuno per conto proprio, di possedere le chiavi della buona amministrazione.
Gli esempi di MALA-AMMINISTRAZIONE, invece, sono tanti quelli che coinvolgono i 5 stelle, da Parma a Gela, con sindaci colpevoli di pensare con la propria testa, espulsi, perchè tra i cinque stelle di testa pensante deve essercene una sola, e non è certo la migliore disponibile.
Il sindaco di Gela, Messinese, ha suggerito alla Raggi di pensare con la sua testa, anche se lui stesso che lo ha fatto, ha pagato con l’espulsione, il tentativo ritenuto colpevole di “lesa maestà”.
Non è credibile che in una città cosmopolita come Roma, ricchissima di storia, non esistano persone oneste, in grado di gestire l’amministrazione comunale alla luce del Bene Comune; non è credibile e, di conseguenza, non è accettabile, che i nomi che circolano sono sempre gli stessi, transitati da un governo colluso ad un altro corrotto. Personaggi indicati, anche se ancora non scelti, per soddisfare le esigenze di ben identificati gruppi di potere, che agiscono nella penombra del malaffare. In mezzo ad un tale baillame non riesce ad emergere, né con la volontà né con l’esercizio del potere che le ha dato il popolo elettore, questa fanciulla che, finora ha esposta se stessa in foto che la ritraggono con tanto di fascia tricolore, sorridente e, (quasi) soddisfatta di se stessa. Il decisionismo della Appendino a Torino non deve illudere nessuno, perché sta correndo il rischio di venire espulsa dal M5S, sempre con la medesima accusa di lesa maestà, con l’aggravante della penalità di 250 mila euro da versare nelle casse del Movimento.
Quanti si sono riversati a votare M5S, speranzosi di assistere ad una inversione di rotta, si mettano l’animo in pace (direbbe Renzi “…. di stare sereni”), perché l’itinerario che si sta presentando ha solo una variabile, “di male in peggio !”, con Di Maio che aspira alla poltrona di Renzi. (Rosario Amico Roxas)

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: La giunta Raggi in pole position

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 luglio 2016

campidoglioUna corsa contro il tempo per avere tutti e dieci i nomi degli assessori in tempo per la prima seduta del Consiglio comunale del 7 luglio. La sindaca M5s Virginia Raggi continua da giorni i colloqui e gli incontri informali per definire la squadra, ma le difficoltà sono più del previsto tanto che alcuni non escludono che la seduta potrebbe slittare al 13 luglio (data limite). Intanto oggi c’è stata la nomina ufficiale del capogabinetto Daniele Frongia: ex consigliere comunale con i 5 stelle e braccio destro della Raggi.C’è inoltre una nuova pedina da aggiungere all’esecutivo della giunta capitolina: Laura Baldassarre è stata scelta per fare l’assessore alle Politiche sociali. Secondo l’agenzia Ansa, la responsabile dell’advocacy istituzionale dell’Unicef Italia e già nell’Ufficio del Garante nazionale dell’Infanzia e dell’Adolescenza, ha accettato l’incarico. Il nome va ad aggiungersi ai quattro assessori che hanno già dato la loro disponibilità: Luca Bergamo alla Cultura, Paolo Berdini all’Urbanistica, Andrea Lo Cicero allo Sport e Paola Muraro all’Ambiente. Ci sono ancora da riempire però due caselle importanti: il Bilancio e i Trasporti. Per entrambi hanno rifiutato due nomi pesanti: il dirigente Consob Marcello Minenna e il professore del Politecnico Marco Ponti.
Resta anche da sciogliere il nodo del vicesindaco che in un primo momento avrebbe dovuto essere proprio Frongia, poi nominato capogabinetto. La scelta ha fatto discutere: alcuni hanno infatti ipotizzato il rischio che non potesse ricoprire ruoli dirigenziali un anno dopo essere stato consigliere comunale in base alla legge Severino. Un’ipotesi smentita dalla Raggi: “I pareri li abbiamo già chiesti e ottenuti”, ha detto, “prima di procedere alla nomina, altrimenti non avremmo proceduto in tal senso. Daniele Frongia è già stato nominato capo di gabinetto. Ho chiesto i pareri proprio per capire se vi fossero problemi e ho avuto risposte positive in merito all’assenza di qualunque incompatibilità o inconferibilità”. (fonte Ansa)

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »