Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Archive for 12 luglio 2016

Disastro ferroviario in Puglia

Posted by fidest press agency su martedì, 12 luglio 2016

burocrazia“In merito allo scontro fra due treni avvenuto tra Andria e Corato poche ore fa esprimiamo sgomento per l’accaduto e vicinanza a tutti i familiari delle vittime; avvertiamo un senso di totale impotenza di fronte alla tragedia che ha colpito nella quotidianità la Puglia ed i suoi cittadini. Attendiamo le indagini della Magistratura per ben comprendere se tutto è dovuto esclusivamente ad errore umano o se si possano contemplare altre responsabilità.
Nello stesso tempo, però, riteniamo necessaria una riflessione rispetto alla realizzazione del tratto ferroviario dove è avvenuto lo scontro, che consiste in un binario unico, il cui raddoppio ai fini della viabilità e della sicurezza era stato previsto e finanziato dall’Unione Europea già nel 2012. Questa tragedia è pertanto anche figlia della solita emergenza italiana che diventa consuetudine tollerata e sottovalutata: i terreni utili per il raddoppio erano già stati espropriati nel 2013, mentre il termine di presentazione delle offerte alla gara di appalto per la progettazione e l’esecuzione dei lavori ai fini dell’ampliamento della tratta Corato-Andria ha attraversato altri tre anni di proroghe. Ciò sempre ad indicare che, quando esiste una burocrazia lenta e superficiale, essa non permane mai a servizio del bene comune.” Queste le dichiarazioni di Cinzia Pellegrino, Coordinatore Nazionale del Dipartimento Tutela Vittime di FdI-AN in merito allo scontro fra due treni avvenuto nella mattinata nel Nord Barese.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Via Margutta” scenografica catwalk d’alta moda

Posted by fidest press agency su martedì, 12 luglio 2016

chiaragaiakatharineUno degli appuntamenti di maggior successo del progetto MARGUTTA Creative District, ideato da Antonio Falanga e Grazia Marino, è stato il defilé di moda che si è svolto sabato 9 luglio in Via Margutta. Per una sera, la mitica via del film “Vacanze Romane” è diventata una scenografica “catwalk” d’alta moda, nella quale si sono potute ammirare collezioni d’alta moda e creazioni di alta gioielleria.
Per la Sezione “Jewelry” Gaia Caramazza ha presentato in anteprima “Scrigno Collection”. Sette segreti da custodire, sette scrigni preziosi disegnati per ognuno dei volti della femminilità. Sette piccoli gioielli da indossare vicino al cuore, lì dove le passioni nascono e trovano protezione. La Collezione “Scrigno” è realizzata interamente a mano, in Oro, Oro rosa, Argento e Bronzo abbinati alle pietre Agata, Quarzo, Radici di Smeraldo e brillanti. L’Accademia di Moda Sitam di Lecce, ha presentato a Roma la nuova Collezione 2016, ideata e realizzata in sede dagli allievi dell’Accademia pugliese, coordinati dalla Direttrice Stefania Cardellicchio. Nelle varie proposte moda emerge una donna che si rifà a linee minimal ed essenziali, con originali lavorazioni a laser.Marina Corazziari, scenografa e designer di gioielli, reduce dai successi ottenuti con le sue creazioni in due mostre una a Roma e marina1l’altra a New York, prendendo ispirazione dalle atmosfere del suo sitammediterraneo ha presentato creazioni esclusive realizzate in oro, argento e pietre dure, contornate da pietre dure. Suo l’abito di tulle rosa antico con decorazioni ramage, creato con gioielli modulari e rimovibili.Suggestioni esotiche per Chiara Baschieri atmosfere coloniali e rigore androgino nella sua collezione SS16. Gli intarsi e i fitti disegni geometrici degli edifici di Tangeri sono trasposti su bluse a scatola e minidress laserati dai tagli netti e puliti, mentre le forme morbide degli abiti e dei pantaloni alla caviglia sembrano rifarsi ai tratti dell’abbigliamento tradizionale magrebino.Katharine Story, designer di moda californiana dopo i successi ottenuti a Parigi e New York durante le settimane della moda e al Miami Swim Show, ha scelto la vetrina di “AltaRoma” per presentare in esclusiva in Italia il proprio stile unico, quindici outfits che evocano l’eleganza bohémien della sua nativa Laguna Beach.Il progetto MARGUTTA Creative District, visto il successo riscontrato in questa prima edizione intende estendere ancor di più il legame profondo tra la contemporaneità, la ricerca e l’innovazione. L’Alta Moda è stata e sarà il filo conduttore di ulteriori contaminazioni con il sistema “Made in Iyaly”.
“L’hairstyle della sfilata è stato curato da Marcello Montalbano per Compagnia della Bellezza. Stile elegante con texture free per un effetto “vissuto”, minimo volume nella parte bassa con trecce lavorate, mentre la parte superiore è stata valorizzata con ampi volumi con dread e giochi di capelli. Tina Chiera per Aesthetics Line Academy Roma ha curato il makeup delle modelle. Foto by Carlo Tosti (foto: chiara, gaia, katharine story, marina, sitam)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Industria: produzione -0,6% a maggio, primo calo 2016

Posted by fidest press agency su martedì, 12 luglio 2016

istatSecondo i dati resi noti oggi dall’Istat, la produzione industriale frena a maggio e registra il primo calo tendenziale dall’inizio del 2016, -0,6%. “E’ significativo il divario che c’è tra l’aumento dei beni di consumo durevoli, che registrano un +1,4% nei dati corretti per gli effetti di calendario ed i beni di consumo non durevoli, che scendono dell’1,1%. Dimostra che solo le famiglie più abbienti sono tornate ad acquistare, ma solo perché dopo 8 anni di mancati acquisti, dal 2007 al 2014, c’è la necessità di rinnovare il parco dei beni durevoli, come auto ed elettrodomestici, fortemente deterioratisi nel corso della crisi. Insomma i beni durevoli sono giunti alla fine del loro ciclo di vita e si è ora giunti al periodo naturale di sostituzione. Per la maggioranza degli italiani, invece, i consumi scendono, la crisi prosegue e non si vede la luce alla fine del tunnel. Fino a che le famiglie non torneranno a consumare, la produzione non potrà salire. Ecco perché urge una riforma fiscale” commenta Massimiliano Dona, Segretario dell’Unione Nazionale Consumatori.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Europa,Territori e opportunità

Posted by fidest press agency su martedì, 12 luglio 2016

Cagliari_panoramaCagliari sabato 16 luglio a partire dalle ore 10.00, nella Fondazione di Sardegna in Via San Salvatore da Horta,2 se ne discuterà in un incontro pubblico organizzato dall’associazione TDM 2000 che includerà, tra le altre cose, approfondimenti sui vantaggi garantiti dall’Europa nei settori della sicurezza, della partecipazione democratica, dell’impresa e del turismo. All’incontro interverranno i Parlamentari Europei Salvatore Cicu (Italia, PPE), Daniele Viotti(Italia, PSE) Roberta Metsola (Malta, PPE), Graziano Milia (Fondazione di Sardegna), Andrea Ferrara (Agenzia Nazionale Giovani) e rappresentanti di Istituzioni e organizzazioni locali.
La distanza percepita da molti cittadini tra Unione Europea e territori rappresenta una delle principali minacce al processo di integrazione europea, come dimostrano la “Brexit” e i numerosi movimenti e partiti che chiedono l’uscita del proprio Paese dall’Unione.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Barometro CRIF della domanda di prestiti da parte delle famiglie italiane

Posted by fidest press agency su martedì, 12 luglio 2016

Barometro CRIFLo studio ha messo in evidenza come nel mese di giugno appena concluso il numero di domande di prestiti da parte delle famiglie italiane (nell’aggregato di prestiti personali e prestiti finalizzati) ha fatto registrare un’ulteriore accelerata, con un incoraggiante +6,5% rispetto allo stesso mese del 2015. Questa performance porta la domanda complessiva di prestiti nel I Semestre 2016 a far segnare un +8,4% rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente. Il dato risulta oltremodo confortante se si considera che anche i primi 6 mesi del 2015 avevano fatto registrare una variazione positiva.Entrando maggiormente nel dettaglio, l’analisi prodotta da CRIF mette anche a confronto l’andamento della domanda di prestiti finalizzati con quella di prestiti personali. In generale, nei primi sei mesi dell’anno in corso il numero di richieste di prestiti finalizzati all’acquisto di beni e servizi (quali autoveicoli e motocicli, arredo, elettronica ed elettrodomestici, viaggi, spese mediche, palestre, ecc.) hanno fatto segnare una crescita del +13,1% rispetto al corrispondente periodo del 2015. Relativamente ai prestiti personali, prodotto che per la sua specificità prevede mediamente importi più elevati e durate più lunghe, la domanda ha invece fatto registrare un +3,1%, grazie all’accelerata nel secondo trimestre (+6,5%). L’ultima rilevazione del Barometro CRIF evidenzia anche come per i prestiti finalizzati, sostenuti in particolare dalla positiva dinamica del settore automotive, l’importo medio richiesto nei primi sei mesi del 2016 sia risultato pari a 5.533 Euro (+8,4% rispetto allo stesso periodo del 2015) mentre per i prestiti personali il valore si sia assestato a 12.452 Euro (+6,5%).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I piccoli rifiuti elettronici si portano in negozio

Posted by fidest press agency su martedì, 12 luglio 2016

rifiuti elettroniciL’Uno contro Zero è legge. Dal 22 luglio si potranno portare in negozio i propri rifiuti elettronici di piccole dimensioni. È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto 121 del 31 maggio 2016 che impone ai negozi con una superficie di vendita di almeno 400 mq il ritiro gratuito dei RAEE (rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche) con dimensioni fino a 25 cm, senza alcun obbligo di acquisto. «Già previsto nella normativa generale sui RAEE entrata in vigore due anni fa, con questo decreto l’Uno contro Zero diventa a tutti gli effetti operativo. Lo scopo è incrementare la raccolta di questi rifiuti in vista degli obiettivi europei: entro la fine di quest’anno dovremo arrivare a raccogliere il 45% di quanto immesso. Scopo è anche aumentare la sensibilità ambientale verso questo i rifiuti elettronici», osserva Giancarlo Dezio direttore generale di Ecolight, tra i principali consorzi nazionali no profit per la gestione dei RAEE. Cellulari, tablet, piccoli elettrodomestici ed elettroutensili di ridotte dimensioni che non funzionano più sono i rifiuti elettronici più difficili da intercettare: «Solamente il 14% segue un corretto iter di raccolta differenziata, trattamento e recupero; la parte restante viene spesso dimenticata in fondo a qualche cassetto o armadio, oppure nella peggiore delle ipotesi viene messa nel sacco dell’indifferenziata – aggiunge il direttore di Ecolight -. Questi rifiuti rappresentano anche una vera risorsa di materie prime seconde: il 95% può essere riciclato».Ad una maggiore facilità di conferimento per i piccoli RAEE corrisponde anche un maggiore impegno dei negozi. Ecolight ha anticipato i tempi mettendo a disposizione della Distribuzione una serie di strumenti per raccogliere i piccoli rifiuti elettronici. «Attraverso un progetto europeo sperimentale abbiamo sviluppato l’EcoIsola RAEE, un cassonetto intelligente dove conferire i RAEE di piccole dimensioni e lampadine a risparmio energetico che rientrano nella famiglia dei rifiuti elettronici. Si tratta di soluzioni studiate per essere posizionate nei centri commerciali e in prossimità dei grandi punti vendita», prosegue Dezio. Ad oggi, sono 42 le EcoIsole già attive che si trovano prevalentemente in Emilia Romagna – dove è stata fatta la sperimentazione del progetto europeo -, in Lombardia, in Veneto e nel Lazio. «Sono al vaglio altri posizionamenti», anticipa il direttore di Ecolight. «I dati di raccolta sono decisamente confortanti: nei soli primi sei mesi di quest’anno sono circa 15 le tonnellate raccolte; un valore significativo se consideriamo che 14 EcoIsole sono state posizionate tra gennaio e giugno 2016».
Ecolight ha sviluppato anche dei cassonetti specifici per la raccolta dei micro RAEE e delle lampadine a risparmio energetico appositamente da collocare all’interno dei centri commerciali. «Abbiamo ribaltato l’approccio: non sono più i cittadini che devono andare negli ecocentri comunali per conferire i rifiuti elettronici, ma sono le ecoisole che vanno dove si trova la gente. Inoltre queste soluzioni sollevano i negozi dalla compilazione di moduli, permettendo loro di rispondere agli obblighi di legge». (foto: rifiuti elettronici)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cardiopatici e dolore

Posted by fidest press agency su martedì, 12 luglio 2016

infarto miocardico acutoAnche l’Associazione Italiana per lo Studio del Dolore (AISD) aderisce a CardioPain, il progetto che mira a ridurre l’uso improprio dei farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) e degli inibitori selettivi della COX-2 (COXIB) nei pazienti cardiopatici con dolore. Il ricorso assiduo a questi medicinali può, infatti, produrre importanti eventi avversi a livello cardiovascolare, pericolosi per chi già soffre di patologie cardiache.“Mentre nel dolore acuto infiammatorio – spiega Enrico Polati, Presidente AISD e Direttore del Dipartimento Emergenza, Terapie Intensive e Terapia del Dolore dell’Università di Verona – i FANS sono da considerarsi come farmaci di prima scelta, nel dolore cronico, che in Europa colpisce attualmente circa 100 milioni di cittadini, con una prevalenza del 50% nella popolazione anziana, sono invece gli oppioidi i farmaci d’elezione”. L’Italia è tra i primi Paesi al mondo per ricorso agli antinfiammatori. In realtà, secondo le evidenze scientifiche e i recenti warning di AIFA ed EMA, il loro utilizzo andrebbe limitato al dosaggio minimo efficace e al più breve tempo possibile per evitare effetti collaterali a livello gastrointestinale, renale, epatico e cardiovascolare. In ottemperanza alla nota n.66 di AIFA, che ne sconsiglia esplicitamente l’uso in presenza di problematiche cardiache, il progetto CardioPain punta a una più attenta somministrazione di analgesici, prevedendo indicazioni esplicite circa l’uso di FANS e COXIB nella scheda di dimissione ospedaliera dei pazienti cardiopatici. “La questione dell’appropriatezza terapeutica – prosegue Polati – è un tema molto importante e delicato. A mio parere, è l’unico percorso concreto affinché gli algologi italiani siano propositivi e non subiscano passivamente decisioni basate solo su questioni meramente economiche o di altro genere, che vanno a scapito dei pazienti che soffrono”.
L’adesione al progetto conferma l’impegno di AISD nella costruzione di specifici percorsi diagnostico-terapeutici multidisciplinari e nell’incoraggiare iniziative scientifiche e culturali che riportino al centro dell’interesse i pazienti e le loro esigenze. “Il coinvolgimento di tutte le società scientifiche algologiche italiane è fondamentale, – ha concluso Polati – così come lo è il ruolo del Medico di famiglia. Sicuramente un modo efficace per sensibilizzare gli operatori sanitari è anche quello di divulgare la cultura della valutazione e del trattamento del dolore e della sofferenza come obiettivo etico e assistenziale fondamentale per assicurare la qualità delle cure erogate ai pazienti”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Catella strengthens management of Catella Reavinstfond and Catella Småbolagsfond

Posted by fidest press agency su martedì, 12 luglio 2016

Erik KjellgrenCatella is strengthening its team responsible for the Catella Reavinstfond and Catella Småbolagsfond funds. From today, July 11, Henrik Gripenvik and Henrik Holmer will take over the management of the Catella Reavinstfond fund. On September 1, the team will be joined by an additional senior manager with extensive experience of fund management and a focus on sustainability issues in fund management. Martin Nilsson and Henrik Holmer will simultaneously take over responsibility for management of the Catella Småbolagsfond fund.“We are moving towards more team-oriented management of these funds, just as we have already done with the Catella Hedge and Catella Nordic Long Short funds. In addition, we will strengthen the management team with expertise in sustainability. This evolution of our management and our team will help to create additional customer value and ensure the continued high level of our management going forward,” says Erik Kjellgren, head of Catella’s Swedish fund operations.“The purpose of this change is also to create a clearer management philosophy and process. Catella will further enhance its position in active management while improving our processes in sustainable management, two areas that are central to creating customer value now and in the future,” says Erik Kjellgren.The teams now taking over will therefore replace Mikael Hanell, who is handing over responsibility for the Catella Reavinstfond and Catella Småbolagsfond funds. (photo: Erik Kjellgren)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Exposición Caravaggio y los pintores del Norte

Posted by fidest press agency su martedì, 12 luglio 2016

caravaggioMadrid del 2 de julio al 20 de agosto de 2016 Salón de actos del Museo Thyssen-Bornemisza Paseo del Prado, 8, Entrada gratuita hasta completar el aforoEl Instituto Italiano de Cultura de Madrid colabora con el Museo Thyssen-Bornemisza de Madrid en el Ciclo de cine organizado con motivo de la exposición Caravaggio y los pintores del Norte del Museo Thyssen-Bornemisza de Madrid.
Sábado 13 de agosto a las 19h30h: Mamma Roma dirigido por Pier Paolo Pasolini.
Sábado 20 de agosto a las 19.30h: Caravaggio, l’ultimo tempo dirigido por Mario Martone. (foto: caravaggio)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Trentunesima edizione Premio letterario “Giuseppe Dessì”

Posted by fidest press agency su martedì, 12 luglio 2016

Premio Dessì2Villacidro, 19 > 25 settembre 2016 Villacidro è la cittadina del sud Sardegna, dove Giuseppe Dessì autore di “Paese d’ombre” (Premio Strega nel 1972) aveva le sue radici e da cui trasse ispirazione per tanta parte della sua scrittura, ospiterà la consueta settimana culturale che fa da cornice al premio promosso dalla Fondazione Dessì e dal Comune, e che nell’ultima serata culminerà con la proclamazione e la premiazione dei vincitori.
Il compito di vagliare gli scritti e individuare le due terne finaliste spetta alla giuria di esperti presieduta da Anna Dolfi (professore ordinario di Letteratura italiana moderna e contemporanea all’Università di Firenze, socia dell’Accademia Nazionale dei Lincei e tra i più autorevoli studiosi dell’opera di Giuseppe Dessì); oltre a Mario Baudino, Duilio Caocci, Giuseppe Langella, Massimo Onofri, Stefano Salis e al presidente della Fondazione Dessì, Christian Balloi, ne fanno parte da questa edizione due nuovi membri: Gigliola Sulis, professoressa associata di Letteratura italiana all’Università di Leeds, e Giuseppe Lupo, scrittore (ha vinto, tra gli altri, proprio il premio Dessì nel 2013 col romanzo “Viaggiatori di nuvole”) e docente di Letteratura italiana contemporanea all’Università Cattolica di Milano e di Brescia. Anche quest’anno, in palio per i vincitori delle rispettive sezioni, narrativa e poesia, ci sono cinquemila euro, mentre a ciascun finalista andrà un premio di millecinquecento euro. Ai due comparti strettamente letterari del concorso – che nel suo Premio Dessì1albo d’oro annovera scrittori come Sandro Petroni, Nico Orengo, Laura Pariani, Salvatore Mannuzzu, Marcello Fois, Michela Murgia, Niccolò Ammaniti, Salvatore Silvano Nigro, Antonio Pascale, Maurizio Torchio e, tra i poeti, Elio Pecora, Maria Luisa Spaziani, Giancarlo Pontiggia, Alda Merini, Eugenio De Signoribus, Gilberto Isella, Gian Piero Bona, Alba Donati e Mariagiorgia Ulbar -, si affianca ancora una volta il Premio Speciale della Giuria (anche questo dell’importo di cinquemila euro): un riconoscimento da assegnare a una figura di spicco della cultura, della società o della politica italiana, e che nelle passate edizioni è andato a personalità del calibro di Luigi Pintor, Sergio Zavoli, Alberto Bevilaqua, Arnoldo Foà, Francesco Cossiga, Marco Pannella, Piero Angela, Ascanio Celestini, Mogol, Philippe Daverio, Toni Servillo e Piera Degli Esposti. Le terne dei finalisti per la narrativa e la poesia e il nome del vincitore del Premio Speciale della Giuria verranno annunciati nel corso di una conferenza stampa prevista per l’inizio di settembre; e sarà anche l’occasione per presentare il programma della tradizionale settimana di appuntamenti culturali e di spettacolo che a partire da lunedì 19 settembre accompagnerà il concorso verso la sua serata finale di domenica 25 e la cerimonia di premiazione dei vincitori: un fitto cartellone di mostre, incontri letterari, laboratori didattici, reading e recital musicali, proposti in vari spazi di Villacidro, con epicentro nella casa che fu della famiglia di Giuseppe Dessì e dove oggi ha sede la fondazione a lui intitolata che, oltre all’organizzazione del premio, cura la conservazione e la valorizzazione dell’opera dello scrittore. Tra gli ospiti già confermati, l’attore e scrittore Alessandro Bergonzoni, i cantautori Andrea Chimenti e Cristiano De André, gli scrittori Clara Sanchez e Carlo Lucarelli, l’illustratore Roberto Innocenti.Il trentunesimo Premio Dessì è organizzato dalla Fondazione “Giuseppe Dessì” e dal Comune di Villacidro col patrocinio del Consiglio Regionale della Sardegna, dell’Assessorato Regionale della Pubblica Istruzione e della Fondazione di Sardegna.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Meloni: rinuncio auto servizio

Posted by fidest press agency su martedì, 12 luglio 2016

auto d'epocaRoma. «Non ho voluto l’auto blu quando ero vicepresidente della Camera nel 2006, sono stata il primo ministro italiano a non usarla nel 2008 e non la voglio oggi per il mio ruolo di capogruppo in Assemblea capitolina. Chi mi conosce sa che su questo punto sono irremovibile: dire che rinuncio a questo servizio è pleonastico e con soddisfazione ho preso atto che anche i consiglieri di Fratelli d’Italia a Roma faranno la stessa cosa. Sono tre le auto di servizio che rimettiamo a disposizione dell’Amministrazione con l’auspicio che vengano destinate ad attività e scopi sociali. Intendo fare bene il mio lavoro di consigliere e capogruppo in Assemblea capitolina e intendo farlo senza benefit e ovviamente senza percepire stipendi o gettoni di presenza. E colgo l’occasione per chiedere al sindaco Raggi, che almeno sulla carta dovrebbe condividere la battaglia di Fratelli d’Italia contro i privilegi, di rinunciare alla sua auto di servizio e chiedere ai suoi assessori di fare lo stesso». Lo scrive su facebook il presidente di Fratelli d’Italia e capogruppo della lista civica “Con Giorgia” in Campidoglio, Giorgia Meloni.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

21° anniversario del genocidio di Srebrenica

Posted by fidest press agency su martedì, 12 luglio 2016

sebrenica“Fermarsi a riflettere su quanto accaduto a Srebrenica-Potocari nel 1995, che ha lasciato una ferita indelebile nel vissuto dell’Europa, è un atto che acquista oggi un valore simbolico imprescindibile per la strutturazione di una coscienza di pace e rispetto per l’intera comunità internazionale”. Lo dichiara in una nota Aldo Di Biagio, senatore di Area Popolare.”Nel 21° anniversario del genocidio di Srebrenica, ricordare i drammatici eventi di quei giorni, in cui persero la vita oltre 8.500 uomini e ragazzi musulmani nella città da cui furono deportati oltre 25.000 donne, bambini e anziani rappresenta un atto doveroso sotto il profilo storico, culturale ed umanitario -spiega- E le commemorazioni ufficiali e gli eventi che in Italia e in Europa celebreranno la giornata non devono essere mera retorica ma strumento di riflessione attraverso cui lanciare un monito universale: contro ogni genocidio, contro ogni barbarie, contro ogni violenza che calpesta la dignità umana”.”Questo monito – prosegue Di Biagio – è tanto più attuale oggi, alla luce delle atrocità, conflittualità geopolitiche e contrapposizioni ideologiche che ancora contaminano con crescente violenza lo scenario internazionale e in ragione delle quali è doveroso guardare al passato con lucidità storica e consapevolezza. Di Biagio conclude: “si cominciano a vedere segnali di evoluzione culturale nel tessuto sociale, soprattutto nei social, una crescente sensibilità su un tema finora ignorato, che sono il germe di una coscienza condivisa e il segno che il lavoro fatto finora sta dando i suoi primi frutti. Certamente il cammino da fare è ancora lungo ed un primo significativo passaggio deve essere il riconoscimento, anche in Italia, della giornata della memoria l’11 luglio, motivo per il quale c’è una mozione già depositata in Parlamento, per ratificare la risoluzione P6-TA (2009) 0028 approvata dal Parlamento Europeo il 15 gennaio 2009”.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Prof. Alberto Gambino, Prorettore dell’Università Europea di Roma, è il nuovo Presidente di Scienza & Vita

Posted by fidest press agency su martedì, 12 luglio 2016

Alberto GambinoIl Prof. Alberto Gambino, giurista e Prorettore dell’Università Europea di Roma, è il nuovo Presidente nazionale di Scienza & Vita. Succede a Paola Ricci Sindoni, filosofa dell’Università di Messina, che ha guidato l’associazione nello scorso triennio.
La Comunità accademica dell’Università Europea di Roma porge al Prof. Alberto Gambino i suoi auguri per questo nuovo impegno al servizio di un’autentica ricerca per la vita e di una formazione sempre più diffusa dei temi di bioetica.
Tra gli obiettivi annunciati dal Prof. Alberto Gambino, per il suo triennio di presidenza di Scienza & Vita, c’è l’intento di continuare ad unire tre elementi cruciali per il futuro della società: competenze scientifiche di alto profilo, una forte sensibilità per la dignità di ogni essere umano e una passione all’impegno civile per la formazione delle coscienze. Un’altra missione fondamentale è quella di andare nelle periferie, incoraggiando il dialogo e l’incontro tra le associazioni locali sul territorio italiano. Importante è anche l’impegno per la formazione dei giovani nell’apprendimento e nella ricerca scientifica.
Alberto Gambino, romano, 49 anni, è ordinario di Diritto privato, Presidente dell’Italian Academy of the Internet Code e Direttore scientifico della rivista “Diritto, Mercato e Tecnologia”. Dal 2014 è membro del Comitato etico dell’Istituto Superiore della Sanità. Numerosi sono i suoi interventi nel dibattito pubblico in materia di legislazione sanitaria, bioetica e biodiritto. (foto: Alberto Gambino)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Farmaci in età pediatrica, maggior consumo tra zero e due anni. I dati del Rapporto Osmed

Posted by fidest press agency su martedì, 12 luglio 2016

farmaciIn età pediatrica, la fascia d’età compresa tra zero e due anni è quella in cui si registra il consumo maggiore di farmaci: 82,2 dosi giornaliere ogni mille bambini. È uno dei dati forniti dal recente rapporto OsMed dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), da cui emergono consumi progressivamente più bassi negli adolescenti tra 14 e 17 anni (75,8 dosi giornaliere ogni mille abitanti), nei bambini fra tre e cinque anni (71,1), nei preadolescenti dagli 11 ai 13 (60,9) e nei bambini che frequentano la scuola primaria 6-10 anni (54,2). «È un dato atteso e rientra nella fisiologia degli eventi – commenta il presidente della Società italiana di pediatria (Sip) Giovanni Corsello – perché è l’età in cui il bambino comincia la socializzazione, spesso con l’iscrizione al nido, e aumenta il contatto con agenti virali o batterici che possono provocare infezioni, quindi in qualche modo il consumo dei farmaci è anche legato alla necessità di ridurre la temperatura corporea, di lenire un po’ il fastidio e il dolore e trattare le infezioni».A conferma dell’analisi del presidente Sip, i farmaci più utilizzati secondo il rapporto Osmed sono quelli per l’apparato respiratorio (35,6%) e gastrointestinale (25,5%). Secondo Corsello non si segnalano dunque particolari abusi tranne quello, peraltro grave e diffuso anche nella popolazione non pediatrica, di prescrizione inappropriata di antibiotici per infezioni che non sono batteriche ma virali, il che come è noto va a aggravare il fenomeno della antibioticoresistenza. Il pediatra porta inoltre l’attenzione sull’importanza di evitare l’autoprescrizione, particolarmente pericolosa per bambini molto piccoli: «l’uso dei farmaci deve essere sempre governato dal pediatra e frutto di un’interazione del pediatra con la famiglia, in modo da evitare inappropriatezze e anche effetti collaterali. C’è il rischio oltretutto che si usino per i bambini farmaci destinati agli adulti che si trovano nei cassetti di casa, evento che può causare un maggior numero di effetti avversi perché il bambino ha peculiarità fisiologiche che spesso non ci consentono di utilizzare farmaci per adulti semplicemente riducendone le dosi». (Melazzini: evoluzione spesa in linea con cambiamenti della medicina, fonte doctor33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Renzi se non si ferma andrà a sbattere

Posted by fidest press agency su martedì, 12 luglio 2016

palazzo chigiI cittadini hanno ormai compreso la vera natura di questo esecutivo e la sua vicinanza ai poteri forti; ed è per questo – dichiara in una nota il presidente nazionale Confeuro, Rocco Tiso – che hanno deciso di voltargli le spalle. In questi mesi – continua Tiso – le uniche cose che si sono viste dal governo sono stati attacchi feroci al dissenso e grandi regali alle lobby economico-politiche del Paese. Continuano così è piuttosto ovvio quale sarà l’esito del prossimo referendum costituzionale di Ottobre.Quel che serve davvero – conclude Tiso – è che il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, decida di chiedere scusa ai cittadini per averli lasciati soli e per aver svenduto i propri diritti alle multinazionali, ma anche che effettui degli immediati cambiamenti sulla sua agenda in modo da non dimenticare più che il suo è prima di tutto un potere da dover usare nell’interesse, non suo o delle persone a lui vicine, ma della collettività.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Sapienza è la migliore università italiana nella classifica del Cwur

Posted by fidest press agency su martedì, 12 luglio 2016

universita-la-sapienza-romaRoma La Sapienza è la migliore università italiana. Lo rivela oggi la classifica annuale del Centre for World University Rankings (Cwur) nella quale l’Ateneo si è piazzato al primo posto fra le università italiane e al 90° posto generale, in risalita rispetto alla graduatoria dello scorso anno dove occupava la 112° posizione. “La Sapienza conserva e accresce il suo prestigio di ateneo internazionale – afferma il rettore Eugenio Gaudio – L’internazionalizzazione è essenziale per la crescita culturale e le università non possono che svolgere un ruolo fondamentale, con lo scambio di studenti e docenti, favorendone la mobilità tra i Paesi. La Sapienza ha visto crescere negli anni la sua reputazione internazionale e la sua attrattività per gli studenti stranieri. Per questo abbiamo motivo aumentato – prosegue il Rettore – il numero dei corsi in lingua inglese e favorito le agevolazioni per chi proviene dall’estero.” Il ranking del Cwur, che elenca i primi 1000 atenei mondiali e comprende 48 atenei italiani, si avvale, per le proprie misurazioni, di otto indicatori “oggettivi e affidabili”: la qualità della pubblica istruzione; il tasso di occupazione degli ex studenti; la qualità della docenza; le pubblicazioni; l’influenza; il numero di citazioni sulle riviste; il “broad impact”; e, infine, il numero di brevetti internazionali depositati.In particolare la Sapienza si è collocata al 34°posto per numero di riconoscimenti internazionali dei propri docenti, al 59°posto per quelli conseguiti dagli alumni e al 91°posto per numero di articoli di ricerca pubblicati su riviste prestigiose.Sul podio italiano, a seguire la Sapienza, troviamo le università di Padova (157° posto) e di Milano (171° posto), mentre la Top Ten tricolore è completata dagli atenei di Bologna (198°), Torino (211°), Firenze (251°), Federico II di Napoli (254°), Pisa (285°), Genova (291°), Roma Tor Vergata (306°).Come l’anno scorso, il primato assoluto è stato conquistato da Harvard, mentre Stanford ha conquistato il secondo posto. La migliore delle europee è Cambridge (4° posto).

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Renzi disponibile a tutto?

Posted by fidest press agency su martedì, 12 luglio 2016

costituzione1“Renzi ormai disponibile a tutto, disperato direi. Disponibile a modificare l’Italicum, disponibile a spacchettare, disponibile a non personalizzare, dopo che aveva dichiarato ‘l’Italicum non si tocca’, dopo che aver dichiarato ‘dopo di me il diluvio’, dopo aver dichiarato ‘la riforma costituzionale è la pietra miliare di questa legislatura’. Adesso dice di sì a tutto, è la disperazione”.
Lo ha detto Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, parlando con i giornalisti in sala stampa a Montecitorio.
“Renzi sa che sta perdendo, sa che perderà il referendum di ottobre, sa che dovrà cambiare, qualcun altro, la legge elettorale. Gli sta venendo addosso il castello di carte che aveva costruito, su cui voleva costruire il suo potere, su cui voleva costruire i prossimi vent’anni del suo governo. In realtà ha a disposizione ancora poche settimane, se non di meno, se qualche incidente nei prossimi giorni lo azzopperà definitivamente al Senato.
Ecco, questo è lo stato dell’arte, un presidente del Consiglio ormai disperato, incapace di gestire soprattutto la questione economica dell’Italia: vale a dire la ripresa che non c’è e la crisi bancaria. Si rischia nuovamente, si rischia col Monte dei Paschi, si rischia con i predatori dalla tripla A del nord Europa che si stanno comprando a prezzi di saldo le nostre banche.
E tutto perché? Perché Renzi non è stato capace di salvarle, non è stato capace di mettere un argine, non è stato capace di dire cose chiare, tutto preoccupato dai suoi amici, dal giglio magico, dai suoi conflitti di interessi. Questa è la realtà”, conclude Brunetta.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Pupi Avati mercoledì al Regina Apostolorum come testimonial di un progetto nato per le scuole

Posted by fidest press agency su martedì, 12 luglio 2016

Ateneo Pontificio Regina ApostolorumRoma Mercoledì 13 luglio alle ore 17,30 nel quadro del XV esimo Corso Estivo di Bioetica “Famiglia, Vita e Società”, in corso presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum (APRA) fino al 15 luglio, si terrà l’incontro con il regista Pupi Avati. L’occasione sarà propizia per raccontare ai partecipanti alla giornata dedicata al tema: “Famiglia, diritto e dottrina sociale” e a tutti coloro che vorranno partecipare il progetto “Amare le differenze, per un amore che fa la differenza” che il regista ha avviato con l’associazione “Non si tocca la famiglia” pensato per le scuole medie e superiori. L’idea di questo connubio è nato sulla scorta del film in sei puntate “Un matrimonio” diretto da Pupi Avati che apre proprio ad una importante riflessione socio culturale sottolineando anche lo splendore e la ricchezza sottese alle differenze tra uomo e donna, soprattutto all’interno di un matrimonio che nel caso specifico è composto da una coppia unita da 50 anni.
Il senso del progetto- dichiara la Presidente Giusy D’Amico dell’Associazione Non si tocca la famiglia- è orientato alla rivalutazione della famiglia, vera e propria cellula di amore ed inoltre vuole avviare una riflessione culturale sull’istituto matrimoniale, avviando i ragazzi ad un confronto sulle varie realtà genitoriali, oggi presenti nella nostra società.
Pupi Avati, testimonial d’eccezione, ha offerto la sua collaborazione, come tributo all’esperienza duratura e felice del suo matrimonio, di una famiglia in cammino, che naturalmente ha superato alcune prove che la vita dà ma che gli ha donato moltissimo come dei figli e nipoti. Il progetto nelle scuole avrà durata di sei mesi, http://www.nonsitoccalafamiglia.org/news/66-nuovo-progetto-con-pupi-avati.html

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma sede dell’agenzia europea del farmaco?

Posted by fidest press agency su martedì, 12 luglio 2016

[ foto taglio del nastro da sinstra, presidente Leonardo Simonelli, Presidente provincia Roma Nicola Zingaretti, Direttore dell'Istituto di cultura italiana a Londra Carlo presenti © by Igor Epis italoeuropeo]SKAL INTERNATIONAL ROMA Associazione professionale che racchiude le più alte professionalità del comparto turistico romano e che rappresenta tutti i settori della filiera turistica fra cui hotels, ristoranti, tour operators, compagnie aeree, agenzie di viaggi, organizzatori di eventi e professioni turistiche accoglie con favore l’azione intrapresa dal Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti che ha intavolato trattative per far diventare Roma la sede dell’ Agenzia Europea del Farmaco .Afferma Roberto Necci Presidente di Skal International Roma, la nostra città beneficerebbe indubbiamente di tutto l’indotto che una Agenzia cosi prestigiosa porterebbe alla nostra città ed ai flussi turistici, potremmo avere continua Roberto Necci una piattaforma di accesso al settore congressuale e farmaceutico con indubbie ripercussioni positive.
SKAL INTERNATIONAL ROMA è l’ Associazione che rappresenta l’intera filiera turistica della città, lo SKAL INTERNATIONAL la nostra casa madre raccoglie 18.000 iscritti nel mondo è accreditato alle Nazioni Unite ed è da sempre riconosciuta come l’Associazione più rappresentativa del comparto turistico, ne fanno parte imprenditori, manager ed altissime professionalità dell’intero comparto.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lorenzin: Voglio una psichiatria più presente sul territorio

Posted by fidest press agency su martedì, 12 luglio 2016

ospedale bresciaBrescia. “La psichiatria è sempre stata il fanalino di coda della medicina, ma oggi dobbiamo riorganizzarla perché sia più presente sul territorio è l IRCCS Fatebbenefratellj, unico di 49 IRCCS dedito alla malattia mentale, è importante in questa sfida”:
così, ieri pomeriggio, il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha salutato i dirigenti e i dipendenti dell’Irccs Fatebenefratelli di Brescia al termine della visita all’Istituto, del quale ricorre quest’anno il ventesimo dalla fondazione. Ad accogliere il ministro che era accompagnato dall assessore regionale Mauro Parolini , c’erano il direttore generale fra Marco Fabello, accompagnato dal superiore provinciale dell’Ordine San Giovanni di Dio – Fatebenefratelli fra Massimo Villa, e il direttore scientifico dell’Irccs professor Stefano Cappa. Fra Marco ha ricordato che “San Giovanni di Dio curava i malati col cuore, con l’anima e con tutte le possibilità” e ha chiesto quindi al governo che “sia concessa all’Irccs un’agibilità migliore sul territorio per poter occupare soprattutto quegli spazi ancora poco presidiati nel passaggio dall’adolescenza all’età adulta”, sottolineando un deficit di assistenza non meno grave dei problemi della ricerca, i quali peraltro hanno condotto anche quest’anno a un robusto taglio nei finanziamenti. “La salute mentale merita un’attenzione non inferiore alla grande chirurgia o ai più grandi centri specialistici di cui è ricca la Regione Lombardia, e non solo. Le famiglie portano un peso troppo grande, sia nel mondo dei malati psichici che dei malati di demenza, soprattutto di Alzheimer” ha commentato Fabello. Dopo il direttore generale, che ha chiesto al Ministro di poter partecipare ai tavoli nazionali e regionali in quanto unico Irccs dedicato alla malattia mentale, il direttore scientifico ha illustrato l’impatto di queste patologie sulla qualità della vita dei pazienti, ricordando che nel mondo si esprime un caso di demenza ogni 3 secondi. “La ricerca traslazionale dell’Irccs – ha detto il professor Cappa – si basa su un approccio mirato sul ciclo di vita, affrontando i fattori di rischio genetici e ambientali, la diagnosi precoce attraverso marcatori molecolari e di neuroimmagine, e le terapie farmacologiche e non”. Cappa ha quindi ricordato alcuni esempi delle ricerche finanziate all’Irccs, dall’identificazione dei markers dell’Alzheimer, alle nuove tecniche di diagnosi di questa forma di demenza, allo studio della salute mentale dei giovani e della depressione.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »