Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 6 agosto 2016

Arriva su Rai Gulp l’attesa serie “Maggie & Bianca Fashion Friends”

Posted by fidest press agency su sabato, 6 agosto 2016

maggiemaggie2Si tratta del nuovo progetto della Rainbow in coproduzione con Rai Fiction, che sarà proposto tutti i giorni a partire da lunedì 29 agosto 2016, alle ore 20.10, su Rai Gulp (canale della direzione Rai Ragazzi), in esclusiva e in prima visione tv.“Maggie & Bianca Fashioni Friend”, ideata da Iginio Straffi, è una serie live action che ruota intorno ai mondi della moda e della musica e appassionerà i giovani telespettatori con la storia di due ragazze: Maggie e Bianca. Maggie arriva dall’America quando vince una borsa di studio per frequentare la Fashion Academy di Milano, una delle più prestigiose scuole di moda a livello internazionale. È un sogno che diventa realtà, infatti la sua più grande aspirazione è affermarsi come stilista. Bianca è la figlia di un grande imprenditore italiano nel settore della moda; in quanto unica maggie1erede dell’azienda di famiglia, è costretta a frequentare la scuola di moda a scapito della sua vera passione, la musica. Le due ragazze si ritroveranno compagne di stanza alla Milano Fashion Academy e il loro sarà un vero e proprio scontro perché provengono da mondi totalmente diversi e hanno caratteri diametralmente opposti. Maggie è cresciuta con i nonni e una mamma single, è un fuoco sempre acceso, è creativa, appassionata e disordinata; Bianca proviene da una famiglia molto benestante ed è cresciuta con un padre assente perché sempre al lavoro e una madre troppo impegnata in eventi mondani; è una ragazza snob che tiene sempre tutto sotto controllo, comprese le emozioni. La vita all’Academy porterà le due ragazze a litigare spesso ma anche a conoscersi meglio; nonostante le loro diversità, Maggie e Bianca impareranno apprezzarsi fino a diventare grandi amiche. Insieme formeranno una band che darà modo di condividere il comune amore per la musica ed esprimere il loro talento. Ad accompagnare le due ragazze ci saranno anche i compagni di studio e di band: Quinn, l’aspirante fotografo, Jaques, il rampollo di un importante tycoon della moda, Yuki, una svampita aspirante stilista, Eduard, il bello del gruppo e Nausica, l’antipatica che creerà non pochi problemi. Tutti i ragazzi hanno in comune la passione per la moda e per la musica; tra loro nasceranno amicizie, competizioni, amori, sogni e delusioni … in un intreccio di vicende che porterà le due protagoniste a scoprire un segreto comune che cambierà per sempre le loro vite. (foto: maggie)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rassegna culturale “Gasometro 2016”

Posted by fidest press agency su sabato, 6 agosto 2016

gasometroRoma. Prosegue a Roma la rassegna culturale “Gasometro 2016”, anche ad agosto. Una lunga via di sedute all’aria aperta e di graffiti, di colori e di musica, dove passeggiare, rinfrescarsi, rilassarsi ai piedi del Gasometro. E dove vivere le giornate più calde dell’estate, sorseggiando i drink più buoni, come quelli de Il Borgo, o i piatti più gustosi, come quelli di Andy Luotto e del suo “Là”. Oltre ai singoli chioschi di pizza al taglio, di cocktail e di granite, nell’area sono presenti anche altri ristoranti: Tower Gasometro, che propone birre e hamburger; Gawa, sushi bar e bruschetteria, con cocktail e birra artigianale.
A rendere speciale il luogo, però, è il suo calendario di eventi: i dance floors, i concerti live, le proiezioni cinematografiche e tanti altri piccoli eventi, anche per i vostri cani, che renderanno le serate, di turisti e romani, ricchi di iniziative e di intrattenimento. Il grande evento dell’Estate Romana, giunto al quarto anno, proporrà fino al 17 settembre proiezioni cinematografiche, grandi dj, serate a tema e grandi ospiti. Lo spazio di Riva Ostiense, aperto dalle 19 fino alle 4 del mattino, offrirà ancora divertimento e cultura al grido di “Core d’Acciaio”. L’organizzazione si avvale della direzione di Edoardo Frullini, Nico Di Crescenzo, Andrea Paolotti ed Emanuele D’Aniello per l’arte e di quella di Daniele Frullini per la musica. Di seguito gli eventi da segnalare sul vostro calendario.
LE PROIEZIONI DI AGOSTO – La programmazione cinematografica per il mese di agosto vede in cartellone i seguenti film: giovedì 4 agosto “Pranzo di Ferragosto” di Gianni De Gregorio; domenica 7 agosto “(500) giorni insieme” di Marc Webb; martedì 9 agosto il “Romeo + Giulietta di William Shakespeare” reinterpretato da Baz Luhrmann; mercoledì 10 agosto, per la notte di San Lorenzo, brillerà la stella di “Frida” di Julie Taymor; giovedì 11 agosto sarà il turno di Ellen Page e della sua “Juno”.
Le proiezioni si interrompono per un paio di settimane, per tornare giovedì 25 agosto con “Fino a qui tutto bene”, con la presenza speciale di Silvia D’Amico e di altri componenti del cast. La proiezione agostana si conclude con due grandi cult: venerdì 26 agosto “Frankestein Junior” di Mel Brooks, martedì 30 “Il cigno nero” con Natalie Portman e Vincent Cassel. Ma a settembre il cinema di Gasometro prosegue con due grandi eventi: la doppia proiezione di Escoriandoli di Antonio Rezza e l’omaggio a Claudio Caligari con la sua trilogia composta da “Amore tossico”, “L’odore della notte”, “Non essere cattivo”, dal 14 al 16 settembre.
IL TEATRO DI GASOMETRO 2016 – Una breve e meritata pausa per il Teatro del Gasometro, che nelle scorse settimane ha portato sul suo palco personaggi del calibro di Vinicio Marchioni, Giorgio Tirabassi, Maria Letizia Gorga e Augusto e Toni Fornari. Questo l’unico appuntamento da segnare:
Mercoledì 31 agosto ore 21.15 “A sciuque”. Regia Ivano Picciallo e Chiara Spoletini. Con Adelaide Di Bitonto, Giuseppe Innocente, Igor Petrotto, Ivano Picciallo, Francesco Zaccaro. Scene e costumi Lorena Curti. Disegno Luci Fabio Durastante. Il luogo dove vive l’azione scenica è uno spazio vuoto, colorato da una sparuta presenza di abiti sul fondo. Luci e ombre guidano lo spettatore a prender parte al viaggio inconsapevole di Nicola, alla ricerca di una risposta all’ormai ossessiva domanda, che forse gli ha cambiato la vita: cos’è il gioco?
Ma nel mese di settembre arrivano i seguenti spettacoli: “Viaje en el Tango” (1/9), Simona Patitucci in “Metti una sera al Cinema” (4/9), “Coppia che scoppia” con Francesca Epifani e Andrea Trovato (6/9), “Verba volant”, jam session di improvvisazione teatrale (7/9) e la “La più meglio gioventù reloded” con Francesco Montanari e Alessandro Bardani (13/9).
LA MUSICA DI GASOMETRO 2016 – Due i locali di riferimento per il divertimento della notte. La programmazione del Faro abbraccia tutti i tipi di musica, dall’underground a quella emergente, dal tango a quella più commerciale: giovedì “Cowlik”, venerdì “Rum”, sabato “Forever Young”, domenica e martedì le serate di tango. Per quanto riguarda il Borgo, che fonderà musicalità dance e pop a quelle più dure del punk e del reggae, giovedì è il turno di “Can You Feel it”, venerdì di “Lady Coco”, sabato di “Fare festa”.
I CONCERTI LIVE – Da segnalare le date speciali musicali, quelle con i live, tutti a partire dalle ore 22. Mercoledì 3 agosto arrivano gli Swing for Sailing, tre musicisti giovani e talentuosi della Saint Louis College of Music, mentre martedì 9 Valentina Ducros Trio, con il loro genere che spazia dal Soul, R&B e Pop. Mercoledì 10 sarà il turno di Indigo Duo, ossia Natascia Maimone e Luca Chiaramonte, mentre mercoledì 17 gli G&G Jazz faranno rivivere le atmosfere swing di altri tempi.
Martedì 23 agosto a far ballare tutta Riva Ostiense ci penserà il Soul romano nato dall’incontro tra Tahnee Rodriguez e Massimo Cantisani, mentre mercoledì 24 toccherà a Sarah Jane Olog, già concorrente di alcuni famosissimi talent show televisivi, e il chitarrista Egidio Marchitelli. Il mese di agosto si concluderà con le performance musicali di Marco Liotti & Fifty Fifty, che martedì 30 riproporranno le canzoni più famose degli anni ’50 ’60, e con le Strane Dissocianze Feat. Eric Danel, djset che mescola il sax alle percussioni, che suoneranno il 31 agosto.
UNO SPAZIO ANCHE PER I VOSTRI CANI – Lo Stand VirtuesDog di Toni De Vito, che fa parte dell’evento culturale estivo romano “Gasometro 2016”, propone colloqui ed esercizi utili per fissare delle consulenze private e personalizzate con relativa valutazione comportamentale dei vostri cani.
ALTRE INFORMAZIONI – La location si trova su Riva Tevere Ostiense: si accede da via del Porto Fluviale e dal Ponte della Scienza. L’ingresso è sempre libero e gratuito, eccetto per gli spettacoli teatrali, dalle 18:30 in poi. (foto: gasometro)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Iniziativa AIL Pedala contro le Leucemie

Posted by fidest press agency su sabato, 6 agosto 2016

ailL’appuntamento, in programma a Roma il prossimo 9 ottobre, riunirà tutti gli appassionati delle due ruote, e non solo, in una grande gara di solidarietà. Per il via dell’iniziativa non ci sarà però bisogno di aspettare così a lungo. Per l’occasione è stata, infatti, attivata una nuova piattaforma di crowdfunding attraverso la quale ci si potrà mettere in marcia fin da subito a sostegno di AIL iscrivendosi su granfondo.ail.it.
C’è tempo fino al 31 agosto per raccogliere fondi per l’Assistenza Domiciliare, creando un proprio profilo personale e invitando parenti ed amici a donare, con l’obiettivo di conquistare un “pettorale AIL” e partecipare alla manifestazione come ciclisti solidali.
E’ una nuova iniziativa promossa dall’AIL in occasione della Granfondo Campagnolo Roma 2016, uno tra gli eventi ciclistici più importanti d’Italia, che quest’anno ha deciso di schierarsi al nostro fianco per sostenere la lotta contro le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

53° edizione della Sagra della Tellina

Posted by fidest press agency su sabato, 6 agosto 2016

ostia anticaOstia. Borghetto dei Pescatori: dal 23 al 28 agosto, al via la 53° edizione della Sagra della Tellina. E’ un appuntamento ormai storico per il suggestivo Borghetto dei Pescatori di Ostia e per tutto il litorale romano.Numerosi gli eventi di quest’anno tra cabaret, animazione e musica dal vivo: tra i vari artisti Massimo Bagnato, direttamente da Zelig e Quelli che il Calcio ed una altro ospite a sorpresa; inoltre parteciperanno anche il compositore Alberto Laurenti e la sua Rumba de Mar e ancora, la cartoon cover band i Cristiani d’Avena, passando per le cover band Cosmos – Oscar Billa, The General Brother, L’Altra Faccia dei Re e Discoring. Tutti i giorni sono previsti balli e animazione latino americana con Locos Latinos.Gli organizzatori contano di distribuire dai 6mila piatti al giorno fino a circa 8mila nel fine settimana, oltre ai tradizionali spaghetti alle telline sarà possibile gustare tante altre specialità marinare (fritti pesce , insalate di mare, bruschette di mare , souté).Nella piazzetta del Borghetto dei Pescatori saranno sistemate le cucine, dove decine di cuochi professionisti si metteranno al lavoro, mentre circa 50 volontari (tra giovani figli di pescatori e ragazzi di Ostia) si occuperanno della sistemazione dei tavoli e della cura degli spazi.Ogni giorno saranno presenti stand gastronomici per gustare gli spaghetti con le tellline ed altre specialità di mare. Gli stand saranno aperti a pranzo dalle 12:30 e a cena dalle 18:00.Un momento suggestivo della Sagra della Tellina è quello della Processione e del Matrimonio con il mare. L’appuntamento è per sabato 27 agosto alle ore 16:00, davanti alla chiesa San Nicola di Ostia. Un’imbarcazione raggiungerà il largo all’altezza del Pontile di piazza dei Ravennati. Lì sarà celebrato il rito con una bagnina di Ostia, Carola, che si tufferà per lasciare in acqua una corona di fiori e donare invece una fede nuziale alla statua della Madonna sulla barca.
Nell’ambito della Sagra verrà allestito uno stand Aic-Associazione Italiana Celiaci che proporrà menu Gluten Free. Sono previsti menù speciali per i vegetariani e menù scontanti per i meno abbienti solo per il pranzo.
L’evento è realizzato in collaborazione con la Soc. Coop. edilizia Borghetto dei Pescatori, la Lega Navale, sezione Lido di Ostia, A.S Pescatori di Ostia, La mia Ostia, l’Associazione Io non ho Paura e Canaledieci.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cosa pensano gli italiani del Gioco

Posted by fidest press agency su sabato, 6 agosto 2016

slot machinesLa S.I.I.Pa.C, “Società Italiana di Intervento sulle Patologie Compulsive”, fondata e presieduta dal Dott. Cesare Guerreschi ha commissionato all’Istituto di ricerca Quaeris un’analisi demoscopica che è stata realizzata nelle scorse settimane, col fine di comprendere l’opinione degli italiani rispetto al fenomeno del gioco d’azzardo. Si tratta probabilmente di una delle analisi più complete mai realizzate in Italia.
A proposito dei dati rilevati, che verranno presentati nei prossimi mesi in tutta Italia, il Professor Guerreschi ha commentato così: “Confermo la mia linea, rafforzato dal parere degli italiani, che è fondamentale impegnarsi nel fare una formazione seria e professionale del gioco d’azzardo patologico affinché vi sia una forma più concreta di prevenzione, ma è anche indispensabile che le Istituzioni stabiliscano delle nuove norme al passo con i tempi.
In particolare, dando un freno ai giochi più gettonati come Gratta e vinci, scommesse, lotterie e giochi on-line, sempre più pericolosi. – prosegue il noto Psicologo – Allo stesso modo è necessario trovare un metodo efficace per contrastare l’illegalità sempre più fiorente.
Noi restiamo dell’idea che i luoghi di gioco ad esso dedicati, come le sale VLT, siano i più sicuri, dal momento che i minori non possono accedervi, e perché dopo una corretta formazione dei gestori sarebbe più facile individuare i giocatori patologici.
Auguro buon lavoro a Stato e Regioni per il loro importante compito di questa settimana.”Tra gli italiani che giocano il 65% gioca ai Gratta & Vinci, seguono le lotterie e le scommesse sportive, poi il gioco on-line, il gioca carte, il bingo e le slot-machine con uno scarso 7%. Un dato preoccupante, per la prima volta rilevato grazie ad un’esplicita richiesta fatta, quello riguardante i Totem, macchine irregolari collegate ai casinò esteri e prive di controllo, ci giocano il 2,2% dei giocatori italiani.
Ci rincuora che il 92% degli italiani ritiene che sia importante che Comuni e Regioni svolgano attività di prevenzione del gioco d’azzardo patologico come informazione e formazione, anche a partire dall’età scolare.
Per quanto riguarda le attuali politiche di prevenzione del gioco, oltre l’85% degli italiani le boccia, principalmente per due motivi, da una parte l’offerta resta troppo capillare sul territorio e dall’altra vi sono ancora troppe persone affette da G.A.P.
Unica area del Paese in positivo, per quanto riguarda le politiche di prevenzione, risulta essere la Provincia Autonoma di Trento, infatti il 60% dei trentini ritiene efficaci le politiche in materia.
Bocciata invece la Provincia Autonoma di Bolzano, la più restrittiva d’Italia, dove gli altoatesini lamentano un aumento dei giocatori. In Italia solo il 15,9% delle persone crede che il gioco andrebbe vietato, mentre oltre il 62% vorrebbe una vera cultura del gioco. La maggioranza assoluta degli italiani entra più volentieri in un locale pubblico sprovvisto di slot-machine e oltre l’80% vorrebbe una riduzione del numero delle macchine presenti presso i pubblici esercizi, tra questi il 70% ritiene che il numero congruo sia di una slot soltanto, e un rimanente 34% a due.
Soltanto il 2,2% vorrebbe 3 o più slot per locale. Come avevamo già sostenuto, le restrizioni orarie sono una misura superflua, infatti circa la metà degli intervistati non ritiene utile stabilire delle fasce orarie per il gioco.
Tra sale dedicate al gioco, bar e tabaccherie, gli intervistati ritengono meno pericolose le sale, in quanto non accessibili ai minori. Un altro dato che anche in questi giorni dovrà mettere in guardia il Governo e gli Enti locali, è quello riguardante Gratti & Vinci e scommesse: in Italia infatti oltre un terzo dei cittadini (il 35,8%) crede che sia lecito che i minori acquistino questi prodotti. Infine un ultimo dato, ma forse il più allarmante: il 93% degli italiani ritiene che in Italia il pericolo del gioco d’azzardo illegale sia purtroppo reale.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mappa del credito in Italia

Posted by fidest press agency su sabato, 6 agosto 2016

bancaLo studio ha messo in evidenza che a livello nazionale circa un terzo degli italiani, più precisamente il 34,0% del totale della popolazione maggiorenne, ha almeno un contratto di credito rateale attivo e, a livello pro-capite, mensilmente rimborsa rate per un importo pari a 362 euro. Mediamente i soggetti attivi nel credito hanno un indebitamento residuo – inteso come somma degli importi pro-capite ancora da rimborsare in futuro per estinguere i contratti in essere – pari a 34.253 euro.Dall’analisi condotta da Mister Credit risultano al primo posto, tra le forme di finanziamento più diffuse, i prestiti finalizzati, ossia quei prestiti destinati all’acquisto di beni e servizi quali auto, moto, elettronica ed elettrodomestici, articoli di arredamento e viaggi, ecc. Tali operazioni di credito, hanno un peso in termini di numerosità pari al 43,4% sul totale. Al secondo posto troviamo i prestiti personali, che si legano alla rinnovata progettualità delle famiglie nel nuovo contesto di miglioramento del clima economico generale, con una incidenza pari al 34,5%. Infine, la componente dei mutui per acquisto di abitazioni, che si caratterizzano per una incidenza del 22,1% sul totale.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Arriva Cambiomarcia.com, l’Amazon delle Auto Usate

Posted by fidest press agency su sabato, 6 agosto 2016

autoSi chiama Cambiomarcia.com ed è nato in Romagna il primo e-commerce di auto usate dedicato esclusivamente ai privati e la storia della sua nascita è degna dei migliori film. Nel 2012 un ragazzo visionario di 27 anni, venditore di auto usate, ha un’idea che è convinto rivoluzionerà il mercato dell’auto, i suoi titolari altrettanto visionari sposano l’idea e decidono di investire 1 milione di euro nel progetto ed in 4 anni riescono a creare il primo e-commerce di auto usate. Ma non stiamo parlando solamente di un sito in cui puoi acquistare un’auto online e fartela spedire a casa, ma di una nuova concezione di commercio elettronico, un commercio basato soprattutto sulla trasparenza e sul contatto umano, non solo virtuale. Cambiomarcia.com ha infatti inventato una nuova formula di vendita che prevede la figura professionale dell’Esperto Auto Cambiomarcia, cioè un vero e proprio professionista del settore auto che aiuta sia gli acquirenti che i venditori in ogni fase della compravendita. Se fino ad oggi l’unico modo per realizzare il giusto valore di mercato della nostra auto usata è stato spendere tempo, energie e risorse nei classici e famosi siti di annunci come Subito.it o Autoscout24 con l’incognita ed il rischio della gestione della vendita, degli appuntamenti, dei pagamenti, ecc., da oggi basta contattare Cambiomarcia.com ed in 24 ore invieranno direttamente a casa nostra un Esperto che verificherà la vettura, la proporrà online nel migliore dei modi e gestirà la vendita fino a farci realizzare quanto desiderato garantendoci in ogni fase massima sicurezza e nessuna fatica. In pratica per vendere l’auto ci basterà un click dal divano e qualcuno di esperto e fidato lo farà al posto nostro. Il risultato? Venditori e acquirenti felici perché tutte le auto presenti su Cambiomarcia.com sono verificate dagli Esperti e non ci sarà più possibilità di incorrere nel classico annuncio civetta con bella descrizione che poi si rivela un bidone…e magari abbiamo fatto anche 100km per andare a vederla…..! Alla trasparenza di ogni annuncio aggiungiamoci anche 100 foto in FULL HD, Video in 4K, Chat con gli Esperti ed ecco che acquistare diventa molto più semplice e, se non bastasse, il sito include anche una Garanzia guasti di 12 Mesi valida in tutta Europa e 7 giorni di Soddisfatti o Rimborsati! Sulla carta Cambiomarcia.com è una vera rivoluzione nel commercio delle auto usate, e le opinioni degli acquirenti e dei venditori felici e soddisfatti lo confermano. A tutti gli altri non resta che provare…. (foto: auto)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Seminario di Formazione Europea

Posted by fidest press agency su sabato, 6 agosto 2016

firenzeSi terrà a Firenze dal 7 al 9 settembre Hotel Londra, via Jacopo da Diacceto 18/20 ed è stato promosso dal CIOFS-FP (Centro Italiano Opere Femminili Salesiane – Formazione Professionale). L’incontro si svolge dal 1989, anno in cui il CIOFS-FP decise di far proprie le indicazioni del Trattato dell’Unione Europea in materia di formazione e lavoro, impegnandosi ad affrontare annualmente un tema di attualità legato alla Formazione Professionale: in questa XXVIII edizione, il confronto verterà sul cosiddetto “Sistema duale”, ovvero sulla piena attivazione, anche in Italia, di un percorso formativo professionale basato sull’imparare facendo e sull’alternanza scuola e lavoro, percorso che si affianca al tradizionale iter scolastico scuola superiore/università.Si tratta di una vera e propria alternativa aperta ai giovani, cui si collega la sperimentazione, voluta dal Ministero del Lavoro, che partirà in autunno, coinvolgendo in due anni 60.000 ragazzi. A illustrarla, il Sottosegretario Luigi Bobba.Al confronto, interverranno anche, con le loro esperienze, relatori da Gran Bretagna, Polonia e Spagna.

Posted in Estero/world news, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mondiali di Rio

Posted by fidest press agency su sabato, 6 agosto 2016

rioRio De Janeiro. Fino al 21 agosto 2016, la splendida Rio De Janeiro sarà al centro dell’attenzione pubblica mondiale, ospitando la 31° edizione dei Giochi Olimpici. Proprio in concomitanza con la famosa competizione sportiva, si terrà la mostra internazionale “RIO ART – Olimpiadi dell’arte” ideata e organizzata dal manager della cultura Salvo Nugnes. L’evento, che vedrà in esposizione una selezione di opere, realizzate da artisti di fama, italiani e stranieri, si svolgerà presso l’esclusivo Tiffany’s Hotel Residence nel cuore della metropoli, una location in posizione centralissima e di grande prestigio, da cui si può godere una panoramica davvero unica ed eccezionale a 360° sull’intera città. All’iniziativa daranno il loro autorevole contributo nomi di spicco, come Vittorio Sgarbi e Francesco Alberoni, José Dalì, Alviero Martini, nonché esponenti di calibro nell’ambito sportivo, come Alberto Tomba, Sara Simeoni, Giusy Versace. Il vernissage inaugurale, è fissato per giovedì 4 agosto. È confermata la partecipazione straordinaria del noto stilista Alviero Martini durante l’evento inaugurale.
L’organizzatore Salvo Nugnes spiega “Ad agosto Rio diventa la capitale mondiale dello sport, con 7 milioni di biglietti in vendita per assistere alle varie competizioni olimpiche. Reduce dai mondiali di calcio del 2014, Rio si colloca tra incantevoli spiagge e suggestive montagne e ha sempre occupato un posto di primo piano nel panorama sportivo internazionale. Con la mostra Olimpiadi dell’arte, vogliamo creare una simbolica sinergia di legame tra arte e sport e offrire l’opportunità agli artisti in esposizione di godere di grande visibilità e ritorno d’immagine, presentando le loro opere durante un periodo così speciale per la città, all’insegna di un messaggio di libera diffusione dell’arte e della cultura d’impronta cosmopolita e a tutto tondo” .
E aggiunge “Le Olimpiadi mettono in scena e in risalto il meglio che questa città può offrire, sia a livello turistico che sportivo. Nella tradizione le Olimpiadi hanno un’enorme portata e queste di Rio rappresentano i primi Giochi Olimpici mai svolti in Sud America. Dunque, il loro successo è garantito e di rimando anche la positiva risonanza degli eventi, che si tengono in parallelo e in contemporanea”.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Soggiorni linguistici in tutto il mondo: a Malta la nuova scuola Eurocentres!

Posted by fidest press agency su sabato, 6 agosto 2016

maltaMsida, Malta: ad aprile abbiamo dato il benvenuto alla nuova scuola di lingua inglese di Eurocentres. Eurocentres Malta si trova nel centro della cittadina familiare, da dove si può raggiungere tutto comodamente a piedi. Inoltre, Msida si trova tra Valletta e Sliema, i due centri d’attrazione turistica e quindi i due poli che invitano alla vita energica dell’isola. Malta unisce alla lingua inglese l’atmosfera sudeuropea del Mar Mediterraneo, trasformandosi in un’opportunità unica per apprendere la lingua inglese in un contesto geografico del tutto inusuale. La scuola Eurocentres a Msida è il luogo perfetto per immergersi non solo nella lingua inglese, ma anche nell’acqua cristallina del Mar Mediterraneo.La scuola dispone di una terrazza, Wi-Fi gratuito, aria condizionata, spazi ristrutturati e comodi, come ad esempio sale per computer, mediateche, una biblioteca e sale di ricreazione completamente attrezzate. Gli studenti possono frequentare corsi di lingua generali o corsi IELTS.Eurocentres provvede già da quasi 70 anni all’immersione linguistica e culturale degli studenti in una destinazione a loro sconosciuta, offrendo loro l’opportunità unica di ampliare insieme alle loro competenze linguistiche anche il proprio orizzonte. Con Malta anche la fondazione ha potuto ampliare il proprio orizzonte:
“Siamo davvero lieti di dare il benvenuto a Eurocentres Malta”, dichiara Ivo Haefliger, responsabile del franchising Eurocentres e delle scuole partner. Grazie alla nostra esperienza pluriennale conosciamo cosa è importante per mantenere gli alti standard di qualità di Eurocentres. La scuola si adatta perfettamente al nostro portfolio e amplia le nostre conoscenze nelle zone di lingua inglese.”Con il motto “Imparare la lingua dove viene parlata ogni giorno” e la qualità dei suoi corsi accademici costantemente comprovata, la fondazione Eurocentres fornisce un contributo importante nel settore dei soggiorni linguistici. (foto: malta)

Posted in Estero/world news, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

ACI: frena a luglio il mercato dell’usato. Ancora negativo il bilancio mensile delle radiazioni

Posted by fidest press agency su sabato, 6 agosto 2016

auto-usate-prezziIn frenata nel mese di luglio il mercato italiano dell’usato. I passaggi di proprietà delle autovetture al netto delle minivolture (i trasferimenti temporanei a nome del concessionario in attesa della rivendita al cliente finale) hanno messo a bilancio un decremento mensile del 5,6%, che tuttavia in termini di media giornaliera si converte in un aumento del 3,4%, considerata la presenza di due giornate lavorative in più rispetto al mese di luglio del 2015. Per ogni 100 autovetture nuove ne sono state vendute 144 usate nel mese di luglio e 142 nei primi sette mesi.Contrazione più accentuata per il mercato dei motocicli di seconda mano: i passaggi di proprietà delle due ruote – sempre al netto delle minivolture – hanno fatto registrare una variazione mensile negativa del 13,5%, che si riduce ad un valore negativo del 5,3% in termini di media giornaliera.Complessivamente nei primi sette mesi del 2016 l’incremento dei passaggi di proprietà depurati dalle minivolture si attesta su valori del 4,5% per le autovetture, dell’1,5% per i motocicli e del 3,5% per tutti i veicoli.
I dati sono riportati nell’ultimo bollettino mensile “Auto-Trend”, l’analisi statistica realizzata dall’Automobile Club d’Italia sui dati del PRA, consultabile sul sito http://www.aci.it
Ancora segno meno sia per le radiazioni delle autovetture, che hanno chiuso il mese di luglio in regresso del 12,1% rispetto ai dati dell’analogo mese del 2015 (-3,8% in termini di media giornaliera), sia per le radiazioni dei motocicli, che hanno fatto registrare una diminuzione del 16% (-8% in termini di media giornaliera. Il tasso unitario di sostituzione delle quattro ruote è stato pari a 0,70 nel mese di luglio (ogni 100 auto iscritte ne sono state radiate 70) e a 0,71 nei primi sette mesi dell’anno. Il bilancio complessivo delle radiazioni nel periodo gennaio-luglio 2016 rileva una crescita dello 0,9% per le autovetture e dello 0,5% per tutti i veicoli, mentre il settore delle due ruote evidenzia un calo dello 0,9%.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pellegrinaggio di preghiera, di perdono e di misericordia

Posted by fidest press agency su sabato, 6 agosto 2016

assisi papa francesco1porziuncola assisiAssisi. La Comunità dei Frati Minori della Porziuncola è in festa per il Perdono celebrato, come ogni anno, insieme a decine di migliaia di pellegrini che alla Porziuncola sono accorsi per raccogliere il frutto della carità e della sapienza di un santo, Francesco d’Assisi, che 800 anni fa osò chiedere al Signore, prima, e per conferma a Papa Onorio III, poi, quanto di più bello e prezioso e vitale c’è per la vita di ogni uomo e per ogni relazione: il Perdono di Assisi, gratuito, alla portata di tutti.
La festa è speciale, quest’anno, per la ricorrenza dell’VIII Centenario dalla concessione dell’Indulgenza della Porziuncola. Un Giubileo del Perdono provvidenzialmente che segue l’Anno Santo della Misericordia indetto da Papa Francesco. Ed è proprio il nostro Papa a darci un motivo ulteriore di festa e di gioia, per il pellegrinaggio che ha voluto fare qui alla Porziuncola: evento che certamente, come sul nascere del Perdono, sottolinea lo assisi papa francescostretto legame tra il Poverello di Assisi e la Chiesa tutta nella persona del Vescovo di Assisi e del Santo Padre. L’incredibile creatività e il rinnovamento di Francesco d’Assisi, sempre splendidamente coniugati con l’amorevole obbedienza alla Madre Chiesa.
Il primo momento, di una portata tale da potersi paragonare solo alla semplicità con cui si svolgerà, è il momento personale di preghiera in Porziuncola. A noi francescani, e a tutti i fedeli che in questi 800 anni hanno solcato la soglia della Porziuncola, la “porta della vita eterna” come è scritto sulla stessa, Papa Francesco indirettamente ci dice di essere uno di noi, che prima di essere pastore, lui stesso fa parte del gregge salvato da Cristo, unico salvatore. Intendiamo rispettare quanto è possibile questo momento che il Papa giustamente vorrà vivere come una personalissima esperienza di grazia … proprio come un fedele tra i fedeli.
Con il secondo momento, la catechesi su un brano del Vangelo, vedremo Papa Francesco nella veste del pastore: ascolteremo il suo insegnamento, e ci auguriamo davvero che la sua capacità di arrivare al cuore di tanta gente, possa favorire l’accoglienza di una parola speciale che dalla Porziuncola si irradia nel mondo intero: perdono! Il perdono di Dio per l’uomo, ciascun uomo, e di conseguenza il perdono che l’uomo diventa capace di dare al fratello.
Infine, un gesto di tenerezza, l’opera di misericordia a cui tende l’Indulgenza e tutta la vita cristiana, la visita ai nostri frati infermi ospitati nell’Infermeria provinciale. Anche questo momento vissuto in assoluta discrezione, senza telecamere o giornalisti al seguito. Un’attenzione verso i nostri confratelli che hanno servito il Regno come l’obbedienza aveva chiesto loro. Ora invece servono ancora al Regno con un’obbedienza diversa, un’accettazione pacifica di sorella infermità, sapendo che ogni nostro istante è nelle mani di Dio, Padre premuroso. Siamo certi che il Papa, come fanno tanti che frequentano l’Infermeria, frati e non, si affiderà alla preghiera dei nostri frati la cui intercessione è impreziosita dall’offerta della sofferenza.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Immobili: A Londra si compra al “giusto” prezzo

Posted by fidest press agency su sabato, 6 agosto 2016

daniela diottiL’esito del referendum circa la questione Brexit – ‘leave or remain’- ha portato ad un crollo della sterlina e di conseguenza ad una riduzione dei prezzi delle case nel Regno Unito in euro, e ciò accompagnato da un clima di incertezza sia per i probabili compratori e sia per i venditori. Il mercato immobiliare nel Regno Unito, dopo l’esito del referendum, ha registrato un inevitabile rallentamento delle proposte di acquisto in corso cavalcando cosi il clima di tensione venutosi a creare nel giro di poche ore.I primi dati raccolti nel Regno Unito da RE/MAX – network immobiliare internazionale in franchising – dimostrano che nei prossimi mesi il settore immobiliare vivrà, soprattutto, un clima di incertezza che causerà un rallentamento delle compravendite. Ciò nonostante i potenziali acquirenti, seguiti dai professionisti RE/MAX, risultano essere molto attenti e pronti a muoversi con nuove proposte di acquisto grazie al supporto dei loro esperti consulenti che operano quotidianamente nel mercato immobiliare inglese. Si tratta quindi di rivolgersi ad operatori che conoscono il mercato UK e sono in grado di mettere il potenziale acquirente nella condizione di effettuare l’acquisto al prezzo corretto e che sappiano gestire con molta lucidità questo inatteso risultato.
“Anche dopo la Brexit, quindi, gli stranieri, compresi gli italiani, continuano comunque a scegliere Londra come città dove acquistare una casa come investimento, ponendo nel loro acquisto una maggior accortezza verso la qualità e lo stato del building e approfittando della possibilità di una maggior negoziazione del prezzo laddove possibile. – commenta Daniela Diotti, consulente immobiliare RE/MAX UK Property Group, Notting Hill – E’ indubbiamente il momento per comprare e muoversi rapidamente seguiti da professionisti che vivono quotidianamente il mercato della locazione e della compravendita. A tal riguardo è evidente che il mercato si stia riassestando e la convenienza ai fini speculativi sarà inferiore con il passare del tempo. Notevoli i vantaggi per chi ha la possibilità di acquistare senza avvalersi di un mutuo”.Il Regno unito è la sesta più grande economia nel mondo e la seconda in Europa, una nazione con 60 milioni di consumatori e con un elevato grado di competenze e skills. Complici gli attuali prezzi calmierati, l’appoggio che l’Inghilterra offre agli studenti europei attraverso i prestiti universitari erogati da parte del Governo inglese, la solidità economica di una nazione forte e ben strutturata il Paese, anche post Brexit, mantiene alto l’appeal per gli italiani che vedono in Londra la città dove poter continuare a costruire il proprio futuro professionale.Lo scioccante impatto che la Brexit ha avuto sul Paese non ha affatto eliminato il radicato appeal che la città di Londra esercita nei confronti degli stranieri provenienti da tutto il mondo in quanto è semplicemente una città grandiosa sotto tutti i punti di vista: i quartieri, accoglienti e ben organizzati, crescono all’interno di una metropoli disciplinata da una macchina costruita alla perfezione. Proprio per tutti questi aspetti, e non solo, Londra si conferma come una delle città dove si continuerà ad investire nel real estate per business e per il mero ed ineluttabile piacere di viverci.“Nonostante la battuta di arresto delle compravendite, alcune zone della city non stanno risentendo della crisi in termini di interesse e, paradossalmente, nelle ultime settimane, risolte la questione concernente la domina del primo ministro, abbiamo notato un nuovo interesse soprattutto da investitori provenienti da dalle zone medio orientali. Ciò a ribadire che il nuovo assetto parlamentare ha influito positivamente sull’andamento del mercato conferendo una maggiore fiducia.” – continua Daniela Diotti, consulente immobiliare RE/MAX UK Property Group, Notting Hill.Con oltre 17.000 agenti e circa 1.700 agenzie affiliate in più di 33 Paesi europei, RE/MAX è la più grande rete immobiliare in franchising d’Europa. In Italia, RE/MAX conta più di 270 agenzie e 1.700 agenti immobiliari. Tra gennaio e giugno 2016, sono state eseguite più di 70.000 transazioni dal network immobiliare: ciò significa che gli agenti RE/MAX vendono o affittano una proprietà in media ogni sette minuti. (foto: daniela diotti)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La salute torna in scena

Posted by fidest press agency su sabato, 6 agosto 2016

Capalbio. Nella magica cornice del Borgo medioevale di piazza Magenta, a Capalbio, il 19 e il 20 agosto alle ore 21, la salute fa spettacolo. L’ormai storico appuntamento è alla sua VI edizione e vanta i successi delle edizioni precedenti. CapalbioSalute, ideato e condotto da Isabella Mezza, già giornalista Rai, curatrice e conduttrice di “Tg3 SaluteInforma”, è l’evento che porta in piazza l’informazione e la divulgazione scientifica in un format unico nel panorama della comunicazione, dove i linguaggi dell’arte e quelli della scienza si intersecano per offrire al pubblico una conoscenza più consapevole del proprio corpo, più organica, più emotivamente coinvolgente e, perché no, divertente.
Insieme ad insigni rappresentanti del mondo della medicina, altre voci e altri segni, da quello grafico dell’illustrautore Paolo Samarelli, che, in contemporanea, “racconta”, all’arte del movimento della coreografa-danzatrice Ilaria Tinacci, a quello del gusto della giornalista-gourmet Anna Veneruso, a riferimenti ed insert filmici, letterari, musicali e di arte visiva Uno spettacolo sulla salute che non separa il processo della conoscenza. D’altra parte, Apollo non era il Dio delle Arti e della Medicina? E Leonardo da Vinci non sosteneva che arte e scienza costituivano un unicum inscindibile per l’indagine della realtà? Così, tra arte e scienza, il 19 agosto andrà in scena “Il piacere di un sorriso – bocca e dintorni” che vedrà protagonisti insieme ad Isabella Mezza, Grazia Attili, Simone Boccuzzi, Massimo Groppi, Valerio Lanzillo, Costanza Micarelli e Scipione Rossi.
La serata del 20 agosto sarà invece dedicata a “Il mondo di lei – il corpo che cambia”. Dopo un’intervista all’illustre ginecologo Romano Forleo, sarà la volta dei professionisti osservatori dei cambiamenti della vita di una donna. Ne parleranno Grazia Attili, Anna di Luca Sidozzi, Adele Fabrizi, Antonio Garcovich e Massimo Papi.
CapalbioSalute – patrocinato dal Ministero della Salute, dal Comune di Capalbio e dal quotidiano La Repubblica – e realizzato anche grazie al contributo di Anap Cofartigianato, pur non sottraendo specificità alla divulgazione scientifica, aggiunge alla narrazione quella leggerezza a cui il progetto fa riferimento e che si addice alle serate d’estate.
19 AGOSTO 2016 “Il piacere di un sorriso – Bocca e dintorni” Partecipano:
Grazia Attili – psicologa Simone Boccuzzi – otorinolaringoiatra Massimo Groppi – fisiatra Valerio Lanzillo – odontoiatra Costanza Micarelli – odontoiatra Scipione Rossi – oculista
20 AGOSTO 2016 “Il mondo di lei – Il corpo che cambia”
Intervista a: Romano Forleo – ginecologo partecipano: Grazia Attili – psicologa Anna Di Luca Sidozzi – endocrinologa Adele Fabrizi – sessuologa Antonio Garcovich – dermatologo Massimo Papi – dermatologo.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Energia nucleare? Per il Prof. Baracca: “È una tecnologia costosa, poco salubre per l’uomo e l’ambiente, da abbandonare”

Posted by fidest press agency su sabato, 6 agosto 2016

Angelo Baracca, docente emerito di Fisica Teorica dell’Università di Firenze, autore di numerose pubblicazioni sul nucleare, tra le quali, Scram ovvero la fine del nucleare (scritto nel 2011 con Giorgio Ferrari Ruffino), L’ Italia torna al nucleare. I costi, i rischi, le bugie (2008), A volte ritornano: il nucleare. La proliferazione nucleare, ieri, oggi e soprattutto domani (2005), da tempo impegnato sul tema dell’impiego sia militare che civile del nucleare, intervistato dalla redazione di Pro\Versi, piattaforma di dibattito online, sfata alcuni luoghi comuni sulla convenienza di un ritorno al nucleare e, anzi, sostiene con forza la necessità di abbandonarlo definitivamente. Alla domanda se l’impiego civile del nucleare contribuisca alla riduzione del gas serra e del CO2, il prof. Baracca afferma che si tratta di una fandonia sfatata da vent’anni: “Vero è che nello stadio attuale di sviluppo […] le emissioni complessive sono inferiori rispetto ad altre fonti di energia, ma […] se potessero svilupparsi massicci programmi nucleari lo sfruttamento di minerali più poveri di uranio porterebbe ad un aumento delle emissioni complessive”. Né vi sono dubbi, secondo Angelo Baracca, riguardo alla rischiosità dell’impiego massiccio del nucleare: “anche durante l’esercizio normale le centrali nucleari rilasciano emissioni radioattive. Le indagini epidemiologiche effettuate dimostrano nelle popolazioni che vivono nelle zone prossime alle centrali nucleari un aumento vari tipi di malattie, tra le quali tumori”. I rischi sono aggravati anche dalla difficoltà di trattare le scorie: “Dopo 60 anni dal decollo dell’energia nucleare nessun paese ha ancora realizzato un deposito nazionale definitivo per i residui radioattivi. Decine di migliaia di tonnellate di combustibile esaurito si accumulano pericolosamente in piscine. Ormai solo la Francia esegue il ritrattamento, producendo, altre a scorie radioattive pericolosissime, ulteriore plutonio”. Ulteriore pericolo deriva dalla probabilità che si verifichino incidenti alle centrali nucleari. C’è la “probabilità di un incidente grave ogni 7-8 anni”. Il prof. Baracca nega, inoltre la convenienza di un ritorno alla politica energetica del nucleare da un punto di vista dei costi dell’energia: “l’energia nucleare non è competitiva, mentre i costi delle rinnovabili sono in picchiata. I tempi di costruzione delle centrali si allungano, i costi lievitano e grandi capitali devono essere immobilizzati per tempi lunghi e non prevedibili” (foto: energia)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La piaga della corruzione

Posted by fidest press agency su sabato, 6 agosto 2016

Il Ministero Infrastrutture e Trasporti è esposto alla piaga della corruzione che tenta di insinuarsi senza sosta nei settori ispettivi, degli appalti, dei trasporti e della motorizzazione civile e ci riesce quando gli interessi illeciti dei privati, in combutta con amministratori disonesti, riescono a trovare il terreno fertile.
Quando accade, oltre al pesante onere economico e sociale, è più a rischio la vita stessa dei cittadini e troppo spesso, dopo la conta dei morti, emergono episodi di corruzione. La USB Pubblico Impiego ed i lavoratori del MIT sono impegnati in prima linea alla lotta ai fenomeni di malaffare ed alla malamministrazione.I vertici del ministero rilevano una situazione talmente degradata e fuori controllo in alcuni settori, per esempio alla Motorizzazione di Napoli ma non solo, da richiedere ora interventi drastici.Ma, invece di mandare a casa i vertici della Motorizzazione Civile che rimangono invece saldi al loro posto da decenni, il ministro Graziano Del Rio pensa bene di prendersela con i più deboli, spostando i lavoratori da una città all’altra della Campania, senza un piano organico anticorruzione che preveda un reale potenziamento dei servizi ispettivi, un ridimensionamento drastico del predominio dei privati nel settore, lo sblocco del turn over, la rotazione coerente degli incarichi.Si spara nel mucchio criminalizzando tutti i lavoratori, mettendo in crisi intere famiglie, con il rischio di rafforzare le cause del malaffare, poiché la rotazione dell’impiego sul territorio è un elemento efficace solo se inquadrato entro misure d’insieme
La USB ha proclamato lo stato di agitazione dei lavoratori della Motorizzazione Civile della Campania ed ha chiesto al ministro Del Rio un urgente tavolo di confronto, sulla base delle direttive dell’ANAC, facendo propria con determinazione la vertenza per la lotta alla corruzione in tutti i Ministeri ed assorbendola nella piattaforma dello Sciopero generale di autunno.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Attrazione fatale per il lavoro

Posted by fidest press agency su sabato, 6 agosto 2016

infortuni-lavoroIl troppo storpia. Anche sul lavoro. Fino a diventare una vera e propria dipendenza. Quando non si riesce a staccare, il lavoro non dà più tregua. Tutto il resto finisce in secondo piano. Un pensiero per il lavoro che s’insinua in modo ossessivo nelle ferie, nel tempo libero, nella vita personale, nelle relazioni. Ai danni del benessere psicofisico. Da qualche anno la letteratura scientifica sta analizzando cause e sintomi del fenomeno anche per cercare forme di prevenzione e di contrasto. «Nell’odierno mondo del lavoro – commentano Franco Fraccaroli, Lorenzo Avanzi e Cristian Balducci – le persone sono sempre più esposte a carichi e ritmi di lavoro elevati e al limite della gestibilità, a richieste di flessibilità, assunzione di iniziativa e apprendimento continuo. Divengono così prevalenti condizioni che spingono a un elevato investimento nel lavoro, non solo per chi ricopre posizioni manageriali. Il “workaholism” è una forma negativa di forte investimento nel lavoro, in cui la persona non solo lavora eccessivamente (spesso ben oltre quanto richiesto dall’organizzazione), ma sviluppa una vera e propria ossessione per il lavoro, non riuscendo così a “staccare” e provando un disagio significativo quando si “allontana” da esso».
Franco Fraccaroli e Lorenzo Avanzi (rispettivamente professore e ricercatore di Psicologia del lavoro e delle organizzazioni all’Università di Trento) in collaborazione con Cristian Balducci (professore di Psicologia del lavoro dell’Università di Bologna, che qualche anno fa aveva conseguito il suo dottorato di ricerca all’Ateneo di Trento) con le loro ricerche documentano che i costi della difficoltà a staccare con il lavoro riguardano non solo l’ambito psicologico (con sintomi di malessere affettivo, ansia e depressione), ma anche quello fisiologico (con, ad esempio, ipertensione). I risultati dei loro studi sono stati pubblicati su “Journal of Management”, primo autore Balducci, tra le riviste considerate più autorevoli a livello mondiale nei settori psicologia applicata, management e business. L’articolo contiene e riporta i risultati di due diversi studi.
Nel primo, basato su un campione di 311 partecipanti costituito in gran parte da liberi professionisti, dirigenti e imprenditori, i ricercatori hanno mostrato che i soggetti con una tendenza più marcata al workaholism, facevano registrare una più frequente esperienza di stati emotivi negativi (ad esempio: rabbia, pessimismo, scoraggiamento) non solo quando questi sentimenti erano autoriportati dal soggetto, ma anche quando veniva chiesto a una fonte indipendente (il partner, nella gran parte dei casi) di riportare il benessere affettivo del soggetto. Da notare è che le conseguenze negative del workaholism sul benessere affettivo erano marcate in modo particolare nelle donne, per le quali si può ritenere che il workaholism sia difficilmente conciliabile con gli impegni familiari, generando così in esse un disagio più marcato. In un sottocampione dello stesso studio è emerso inoltre che il workaholsim è associato a una pressione sistolica (massima) significativamente più elevata.
Nel secondo studio basato, invece, su un gruppo di 235 lavoratori dipendenti è emerso che una più marcata tendenza al workaholism comportava un impatto negativo sulla salute mentale a un anno di distanza, a suggerire che alla lunga le conseguenze della dipendenza da lavoro possono essere di rilevanza clinica. Inoltre è emerso che un carico di lavoro percepito come molto elevato produceva un rafforzamento della tendenza al workaholism. Ciò accende una luce nuova sulla genesi del workaholism, fino a questo studio spesso ritenuto una caratteristica abbastanza stabile della personalità. Il risultato ottenuto, infatti, suggerisce che l’esposizione cronica a un elevato carico e ritmo di lavoro – situazione sempre più comune tra i lavoratori – possa contribuire allo sviluppo del workaholism. Secondo Balducci e colleghi, infatti, richieste di lavoro cronicamente elevate spingono all’investimento aggiuntivo sul lavoro, rafforzando nella persona il legame mentale con esso e con ciò alimentando la difficoltà a “staccare”.
Le conclusioni degli studiosi «La conclusione – affermano gli autori – è che le organizzazioni lavorative dovrebbero essere attente a non alimentare questo fenomeno nei propri lavoratori e anzi prevenirlo attivamente, evitando così un degradamento significativo delle condizioni di benessere delle risorse umane e della loro vitalità».L’articolo, pubblicato sulla rivista “Journal of Management”, con il titolo “The Individual “Costs” of Workaholism: An Analysis Based on Multisource and Prospective Data” (I costi individuali del workaholism: un’analisi basata su dati multifonte e prospettici), è disponibile su: http://jom.sagepub.com/content/early/2016/07/21/0149206316658348.full.pdf?ijkey=EREF5bwtFxCUoF4&keytype=finite

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Caro scuola: Possibili rimedi

Posted by fidest press agency su sabato, 6 agosto 2016

Anche quest’anno le famiglie italiane dovranno fare i conti con il caro-scuola. I veri aumenti dei listini per il corredo scolastico, tuttavia, scatteranno dopo Ferragosto, quando cioè molti negozi riapriranno i battenti o aggiorneranno gli scaffali con zaini, astucci, diari e tutto il materiale utile agli studenti. Lo denuncia oggi il Codacons, che ricorda come il caro-scuola possa raggiungere quota 1.100 euro a studente nel nostro paese.Anche supermercati e ipermercati nelle prossime settimane metteranno in commercio nuovi prodotti griffati, con loghi di cartoni animati o serie tv vicine ai giovani, e cambieranno i prezzi dei beni oggetto del corredo che, come sempre, aumenteranno all’avvicinarsi dell’apertura delle scuole.“Un vero e proprio salasso attende tra agosto e settembre le famiglie italiane – afferma il Presidente Marco Maria Donzelli – Basti pensare che tra corredo e libri di testo la spesa complessiva può raggiungere e superare i 1.100 euro a studente, una vera e propria stangata per le tasche degli italiani, complice lo sforamento dei tetti sui testi scolastici”.Tuttavia anche sulla spesa scolastica è possibile risparmiare sensibilmente e abbattere i costi del 40% seguendo alcuni consigli utili diffusi dal Codacons:
• Non inseguite le mode. In questi giorni tutte le televisioni stanno bombardando i vostri figli con pubblicità mirate agli acquisti necessari per la scuola. Allontanateli dalla TV e non fatevi condizionare dal mercato pubblicitario. Non inseguendo le mode, per il corredo potreste spendere il 40% in meno, acquistando prodotti di identica qualità. Basta non comprare gli articoli legati ai personaggi dei cartoni animati o bambole famose.
• Supermercato? Nei supermercati si può arrivare a risparmiare fino al 30% rispetto alla cartolibreria. Andate con la lista dettagliata della spesa e obbligatevi a rispettarla. In questo periodo alcune catene di supermercati vendono i prodotti scolastici addirittura a prezzi stracciati: sono i cosiddetti prodotti “civetta”. Vengono venduti beni addirittura sottocosto, contando sul fatto che comunque finirete per acquistare anche tutto il resto. Approfittatene, acquistando solo i prodotti civetta! Poi cambiate supermercato!
• Rinviate gli acquisti. Abbiamo la pessima abitudine di acquistare subito tutto quello che servirà nel corso dell’anno. Le scorte di quaderni e penne si possono anche comprare in un momento successivo. Spesso, aspettando, si risparmia.
• Aspettate i professori. Per le cose più tecniche (dal compasso ai dizionari), poi, è bene attendere le disposizioni dei professori, onde evitare acquisti superflui o carenti.
• Offerte promozionali e kit a prezzo fisso. Ben vengano! Possono essere convenienti. Se non sono frutto di un accordo con le associazioni di consumatori, che fanno da garante, confrontate comunque i prezzi e controllate la qualità del prodotto, specie per lo zaino (per il quale sconsigliamo in ogni caso l’acquisto, dando la preferenza al trolley).

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: aumenti dei prezzi fino a 20 volte l’inflazione

Posted by fidest press agency su sabato, 6 agosto 2016

L’Unione Nazionale Consumatori ha analizzato gli aumenti dei prezzi scolastici dal 2011 al 2015. A fronte di un inflazione media (indice Nic) pari al 4,6%, le mense scolastiche hanno registrato un incremento delle rette pari al 6,2%, l’istruzione universitaria dell’8%, i libri scolastici dell’8,9%, ossia quasi il doppio rispetto all’inflazione media, l’istruzione secondaria del 9%, quella dell’infanzia l’11,1%. Il record di aumento per l’istruzione primaria, con un rialzo dei prezzi pari all’11,4%, ossia quasi due volte e mezza la variazione dell’indice generale.
Nel 2015, poi, a fronte di un’inflazione media quasi nulla, +0,1%, l’istruzione universitaria ha registrato un rincaro del 2%, 20 volte maggiore, la scuola dell’infanzia, l’istruzione primaria e secondaria dell’1,9%, i libri dell’1,7%. Rialzi che, per quanto contenuti, variano da 6 volte (le mense scolastiche) a 20 volte l’inflazione generale.
“Insomma le spese scolastiche sono obbligate per le famiglie. Ecco perché c’è chi se ne approfitta, alzando i prezzi nonostante la crisi” afferma Massimiliano Dona, Segretario dell’Unione Nazionale Consumatori.
L’associazione ha poi analizzato le variazioni mensili dei prezzi dal 2011 al 2015 registrati dall’Istat relativamente alla scuola. Ebbene i prezzi restano sempre stabili nei mesi estivi fino ad agosto, per poi spiccare il volo a settembre, quando si registrano le maggiori variazioni congiunturali. Ad aumentare a settembre non è solo il corredo, ma anche i libri (cfr. tabella 2).
In un solo mese, da agosto a settembre, i prezzi dei libri scolastici, dal 2011 al 2015 hanno registrato incrementi che sono variati dall’1,4% (2015) al 2,6% (2013).
“Anche se è periodo di vacanze, il consigliamo che possiamo dare alle famiglie, se vogliono risparmiare sui costi della scuola, è di giocare d’anticipo, andando ora a fare shopping. Possibilmente prima del rientro dalle vacanze. Ancora meglio, prima di Ferragosto” afferma Massimiliano Dona, Segretario dell’Unione Nazionale Consumatori.
L’associazione ricorda, infatti, che le rilevazioni Istat relative alla scuola vengono effettuate nei primi 15 giorni lavorativi del mese, ossia prima di Ferragosto. Da qui la variazione congiunturale nulla registrata nel mese di agosto. Già a fine mese, però, i prezzi iniziano a lievitare.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

BEA, confermate irregolarità denunciate da M5S

Posted by fidest press agency su sabato, 6 agosto 2016

“Siamo di fronte a fatti gravissimi, finalmente accertati in via definitiva dall’Autorità Nazionale Anticorruzione, grazie al meticoloso lavoro di analisi, controllo e denuncia del MoVimento 5 Stelle. Con i soldi dei cittadini non si scherza. Ora i vertici di Bea procedano senza perdere altro tempo all’annullamento della gara. Loro stessi si sono detti disponibili a farlo durante l’audizione sostenuta il 6 luglio in Anac. Lo stesso Partito Democratico brianzolo, che tira le fila in Bea, aveva dichiarato pubblicamente che si sarebbero rispettate le prescrizioni Anac. Noi chiediamo l’annullamento da un anno, ora finalmente non hanno più scuse!
D’altronde sarebbe un suicidio politico, per Gigi Ponti e i sindaci soci di Bea, non rispettare le prescrizioni di Anac. I fatti sono troppo gravi per fare finta di nulla e andare avanti con la gara. Ma deve essere chiara una cosa: eventuali richieste di risarcimento per i lavori già sostenuti da parte di Comef non devono essere pagate dai cittadini ma da coloro che hanno condotto la gara in maniera così vergognosa!”, così Gianmarco Corbetta, capogruppo del M5S Lombardia.
“Annullata la gara, in un Paese normale non ci sarebbe nemmeno bisogno di chiedere le dimissioni del principale referente politico di Bea, il presidente della Provincia Gigi Ponti e dei responsabili di questo disastro in Bea, a partire dal direttore generale Alberto Cambiaghi e il Presidente Daniela Mazzuconi (di certo non esente da responsabilità seppur arrivata dopo la gran parte di fatti contestati). Ma si sa che non viviamo in un Paese normale e l’attaccamento alla poltrona prevale su tutto”, conclude Corbetta.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »