Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 7 agosto 2016

Favola equestre di una notte d’estate

Posted by fidest press agency su domenica, 7 agosto 2016

nidoli francescoCustonaci. Grandi emozioni in arrivo domenica 7 agosto a Custonaci con l’evento “Favola Equestre di una Notte d’Estate”. Un’iniziativa che spalanca le porte agli amanti del cavallo e delle attività sportive e ricreative che lo vedono protagonista. Scorci paesaggistici incomparabili, abili cavalieri e cavalli maestosi dal manto lucido e setoso saranno protagonisti indiscussi di una magica giornata di arte e teatro equestre. Passeggiate a cavallo a partire dalle ore 15.30 da Piazza Europa fino a Piazza Riviera a Cornino che diventerà il fulcro dell’evento. Alle 20.30 iniziative ludico – ricreative per diversamente abili a cura dell’Associazione Maneggio Cavallo e Natura in collaborazione con l’Associazione Garibaldini Volontari a cavallo. L’attività ludico-ricreativa per mezzo del cavallo è una tecnica che prevede l’uso del cavallo come strumento riabilitativo e si rivolge ad adulti e a bambini che soffrono di un disagio nidoli1psichico e/o handicap fisico. Il rapporto con il cavallo consente a tutti i soggetti il superamento di intime paure ed insicurezze, favorendo la possibilità di essere protagonisti e quindi motivati e partecipi, riuscendo ad elaborare motivazioni proprie.
Alle 22.00, la compagnia del centro equestre Nidoli Francesco in collaborazione con Equi sport Garofalo presenterà uno spettacolo di teatro equestre unico e sensazionale. Con sapiente maestria di messa in scena teatrale e tecnica equestre daranno vita ad una armoniosa storia di cavalli, danza, musica e colori.
L’evento è organizzato dal Comune di Custonaci in collaborazione con l’ Associazione “Amici del cavallo” di Custonaci e numerose associazioni che operano nel sociale. Sono presenti alcune tra le più importanti scuderie della Sicilia (Scuderia Comignano, Scuderia Calì, Scuderia Orlando).
“Un modo diverso e suggestivo per esplorare e conoscere il territorio di Custonaci e trascorrere una giornata all’insegna della natura, dello sport e del mondo dei cavalli. Un evento da non perdere che appassionerà il pubblico di tutte le età e di tutti i gusti. ” così dichiara il sindaco di Custonaci. (foto: nidoli francesco)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I Systema solar ad Ariano

Posted by fidest press agency su domenica, 7 agosto 2016

Systema SolarAriano Irpino 18 agosto Folkfestiva. Saranno i Systema Solar a chiudere la prima giornata della XXI edizione di Ariano Folkfestival – uno tra i più interessanti appuntamenti europei dedicati alla world music. Systema Solar è un collettivo audio-visuale, originiario della regione caraibica della Colombia. I suoi membri provenienti da diverse latitudini del territorio e del suono, hanno incontrato nelle vibrazioni afro-caraibiche un mare di possibilità per aumentare la forza e la potenza della musica colombiana.L’obiettivo del gruppo è quello di creare spettacoli audio-visivi con il proprio stile chiamato “Berbenautika”, ispirato alla tradizione dei Pikos, i sound system di strada che portano la festa nei quartieri, e della “verbena”, le feste popolari improvvisate nelle strade di Barranquilla, capaci di riunire centinaia di persone. Cumbia, fandango, champeta, bullerengue, vallenato, sono le sonorità a cui si ispirano, mescolandole tra loro con strumenti elettronici e stili culturali differenti come Hip Hop, House, Techno, break beat. La tradizione musicale popolare colombiana viene così fusa con ritmi moderni e contemporanei dando vita ad uno stile musicale unico e personale.I Systema Solar fanno parte del progetto “Intermundo”: un’organizzazione colombiana il cui obiettivo è quello di costruire e diffondere le idee e le risorse della Colombia in modo che queste possano moltiplicarsi e contribuire alla costruzione di una comunità globale più sostenibile.Il gruppo rientra perfettamente in questa visione: per decisione comune, i suoi membri si sono spostati a vivere in diversi centri della costa dei Caraibi. Una regione africana, povera e disordinata dove il divario sociale tra le classi più facoltose e quelle povere è impressionante. L’intento è di essere presenti in un territorio ibrido, diverso, contaminato da culture importate e di passaggio.Quella dei Systema Solar è una “rivoluzione” sociale allegra e realizzata a colpi di musica e sorrisi. Come nella canzone “Yo Voy Ganao” (2013), con oltre 2 milioni di visualizzazioni: un omaggio alla pesca tradizionale, minacciata dall’industria del turismo nella regione caraibica della Colombia. Nel video sono filmati bambini, donne e uomini della comunità tradizionale di pescatori. Sensibili ai temi ambientali, in “La Rana” (2013), singolo tratto dal secondo album, è affrontata la caotica situazione legata alla gestione dei rifiuti.Il terzo e ultimo lavoro, “Rumbo a Tierra” – uscito il 15 luglio di quest’anno – prosegue nell’attenzione ai temi ambientali e sociali che caratterizzano da sempre i Systema Solar. “Somos la tierra”, settima traccia dell’album, è un manifesto contro lo sfruttamento delle risorse ambientali perpetrato nella miniera d’oro La Colosa, situata in una zona di riserva forestale nel distretto di Tolima.“E’ il loro album più impegnato e più pop allo stesso tempo”: sentenzia Vice. Che descrive il singolo “Rumbera” (dedicato alle donne indipendenti) come “l’inno della festa di cui si aveva bisogno”.Il progetto Systema Solar è nato alla fine del 2006 in occasione della la Biennale d’Arte MDE07 a Medellin. Con la nomina della rivista Shock come migliore gruppo dell’anno in Colombia hanno riaffermato il loro attaccamento verso la propria terra e la propria cultura e la scelta d’inserire il loro album come uno dei 10 migliori del 2010 ha permesso al gruppo di allargare i propri orizzonti incontrando ampio consenso tra il pubblico. Nel 2010, la loro canzone “Quien es el patron?” è stata inserita nella colonna sonora del film Di Oliver Stone “Savages”, insieme a Bob Dylan e Massive Attack. Sempre nello stesso anno vincono il premio come miglior video per “Mal palpitando” al Festival internazionale In VitroVisual, video co-diretto con Pata de Perro (Vanessa Gocksch) e Rafael Martinez. Hanno esplorato tutto il continente americano da nord a sud: Canada (London, Sunfest, Toronto, Harbourfront Centre e il Montreal International Jazz Festival), Perù, Argentina, Brasile, Messico (Vive Latino Festival) e Cile (Lollapalooza Festival).Più che concerti, le presentazioni pubbliche di Systema Solar sono vere e proprie performance audiovisive: una sessione di cinema dal vivo con materiali filmati in tutto il Paese, accompagna l’esibizione dei musicisti, dei DJ e dei due cantanti/performer. Un concerto di Systema Solar è uno spettacolo studiato nei minimi particolari, compresi i costumi, che sono disegnati e realizzati dagli stessi componenti del gruppo. Alle performance Systema Solar accompagnano la forza della danza nella sua accezione liberatoria, e l’idea che se ci devono essere delle rivoluzioni, queste si fanno sorridendo, trovando nelle proprie radici la ragione per cambiare le cose ma anche per amare se stessi e il proprio contesto. (foto: Systema Solar)

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Art in motion: Set the art in motion

Posted by fidest press agency su domenica, 7 agosto 2016

Marwan RechmaouiBeirut René Mouawad Garden (Sanayeh) From October 5 to October 12, 2016 ART IN MOTION is a non-profit organization, committed to establish a cultural dialogue through art in public space. Its interventions’ aim is to promote all forms of artistic expression, in a Lebanese context, while establishing exchanges with international art scenes to encourage meetings with the public and make art accessible to all. The organization was founded by Rania Tabbara and Rania Halawi, both independent curators. They both share a common vision of contemporary art and its critical role in our societies to “raise awareness and create a cohesive force.” Through various art events, exhibitions or performances, ART IN MOTION puts art in motion to pave way for exchange and encounters across the public of various backgrounds and strengthen dialogue between Lebanon and the region.
THE EXHIBITING ARTISTS Mustafa Ali (Syria), Ziad Antar (Lebanon), Bokja Design (Lebanon),Chaouki Choukini (Lebanon), Karine Debouzie (France), Nancy Debs Hadad (Lebanon), Yazan Halwani (Lebanon), Zeina Hamady (Lebanon), Ghaleb Amin Hawila (Lebanon), Nabil Helou (Lebanon), Thomas Houseago (United Kingdom), Abdel Rahman Katanani (Palestine), Vika Kova (The Netherlands), Hanaa Malallah (Irak), Randa Nehme (Lebanon), Marwan Rechmaoui (Lebanon), Lufti Romhein (Syria), Houmam Al Sayed (Syria), Xander Spronken (The Netherlands), Xavier Veilhan (France), Atelier Yok Yok (France), Ada Yu (Kazakhstan), Cathy Weiders (Belgium), Ghassan Zard (Lebanon) (photo: Marwan Rechmaoui)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Il “Secondo movimento” di Motus debutta a “Sovicille d’Estate”

Posted by fidest press agency su domenica, 7 agosto 2016

motusChiostro della Pieve di Ponte allo Spino. Il 13 Agosto alle ore 21,30, la danza e la musica dal vivo si uniranno per accendere la magia nel suggestivo scenario del Chiostro della Pieve di Ponte allo Spino.La serata, organizzata dal Comune di Sovicille in collaborazione con la Compagnia MOTUS, è inserita nella rassegna “Sovicille d’Estate”. Un cartellone ricco e variegato, che comprende concerti, spettacoli di teatro e danza realizzati in luoghi di ineguagliabile bellezza come il Chiostro di Torri, la Pieve del Ponte allo Spino, Montestigliano e il Castello di Montarrenti. Proprio MOTUS, insieme alla danzatrice e coreografa russa Tanya Khabarova, ha inaugurato la rassegna il 5 Luglio al Castello di Montarrenti, con un evento di danza internazionale.
Questa volta la Compagnia senese presenta al pubblico un evento internazionale di danza e musica dal vivo, con il debutto di “SECONDO MOVIMENTO”, work-in-progress nato dalla collaborazione con i musicisti Roberto Nannetti, chitarrista, compositore, arrangiatore e docente di Jazz, e Renata Lacko, violinista proveniente dalla scuola ungherese. Un lavoro caratterizzato dall’approccio multidisciplinare caro alla Compagnia MOTUS, dedicato agli amanti dell’arte in tutte le sue forme, contaminato e poetico, intimo e ironico allo stesso tempo. Un percorso che i due musicisti e la Compagnia MOTUS portano avanti assieme da alcuni mesi e con il quale il pubblico è potuto entrare in contatto già all’inizio della primavera con la prima tappa del progetto dal titolo “PRIMO MOVIMENTO”. In questo “SECONDO MOVIMENTO” il progetto si evolve e perfeziona col risultato di produrre una suggestione sito specifica al chiostro di Ponte allo Spino nella quale la musica traccerà il solco della narrazione ispirandosi a temi etnici che richiamano i paesi dell’est, i Balcani e la Turchia. I gesti significanti dei danzatori Veronica Abate, Martina Agricoli, Andrè Alma, Maurizio Cannalire, Simona Gori, tradurranno le note in emozioni con riferimenti all’arte e alla cultura suggeriti dal fascino del luogo.
La serata è ad ingresso libero. (foto: motus)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Malattie genetiche metaboliche: screening dalla nascita

Posted by fidest press agency su domenica, 7 agosto 2016

malattie metabolicheDa oggi l’Italia offre un futuro migliore ai nuovi nati. La Commissione Sanità del Senato, in sede deliberante, ha approvato il disegno di legge 998-B che rende obbligatorio lo screening neonatale allargato in tutte le Regioni a tutti i 500 mila neonati che ogni anno nascono in Italia. E’ un test effettuato alla nascita con un semplice prelievo di sangue dal tallone del neonato che permette di identificare precocemente circa 40 delle oltre 600 patologie genetiche metaboliche oggi conosciute, per le quali esiste una cura grazie a diete e farmaci. Patologie che ricadono nelle acidurie organiche, beta ossidazione acidi grassi e aminoacidopatie e che provocano una rapidissima degenerazione degli organi causando importanti disabilità e continue sofferenze. Evitabili solo se la malattia viene identificata in tempo.L’applicazione di questo test, dal costo irrisorio di c.a 50 euro, permetterà di migliorare la qualità della vita quando non anche di evitare la morte precoce di centinaia di bambini e il pellegrinare di migliaia di famiglie da un ospedale all’altro per avere una diagnosi, ponendo così fine a dolorosi periodi di incertezza. Ma anche di ridurre i costi per il Servizio Sanitario Nazionale, poiché le visite, le indagini diagnostiche, i ricoveri e i trattamenti, spesso inadeguati, sono estremamente costosi.Oggi, oltre che padri e madri dei nostri bambini, ci sentiamo genitori orgogliosi anche di questo provvedimento legislativo, che, come AISMME, abbiamo contribuito a far nascere. Un percorso lungo dieci anni, condotto insieme a Uniamo Federazione Italiana Malattie Rare, che ha coinvolto trasversalmente tutte le forze politiche sia del Senato che della Camera, oltre che i diversi Governi che si sono succeduti.Oggi per noi è un giorno di festa, anche se non dimentichiamo che la strada da percorrere è ancora lunga.
Continueremo a lavorare per informare e rendere maggiormente consapevole l’Opinione Pubblica e i futuri genitori dell’importanza e i vantaggi di questo test alla nascita. Proprio in questi giorni lanceremo un forte messaggio di coinvolgimento attraverso uno spot audio che sarà messo in onda da emittenti nazionali e locali, al quale ha prestato la voce Roby Facchinetti dei Pooh. Lo spot audio si può sentire e scaricare collegandosi al sito dell’associazione: http://www.aismme.org.
Continueremo a lavorare perché si provveda a formare adeguatamente i medici ospedalieri e i pediatri di base, e i Centri clinici di presa in carico siano messi nelle migliori condizioni per dare risposte assistenziali sia ai neonati che ai piccoli e adulti affetti da queste patologie.Faremo pressione perché si proceda velocemente ad effettuare tutti i passaggi tecnici per permettere che questa nuova legge, che è una buona legge, non resti solo sulla carta, ma possa trovare presto, prestissimo, la sua applicazione concreta. Dopo l’inserimento del test di screening nei Lea, che da pochi giorni hanno avuto il benestare del Mef, è ora necessario formulare il protocollo operativo del “percorso screening”, con particolare attenzione alla presa in carico del paziente e l’assistenza ad alta specializzazione, oltre che incrementare il pannel di screening primariamente impostato con l’inserimento di nuove patologie come ad esempio la Malattia di Pompe e la MPS I° ed inoltre due immunodeficienze primitive come l’ADA-SCID e la PNP, patologie gravi e mortali, altrimenti difficili da diagnosticare, che possono beneficiare di terapie farmacologiche, o trapianti di midollo con risoluzione della patologia.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Madre Teresa, la Misericordia per l’Asia e il mondo”/”Mother Teresa, Mercy for Asia and the world”

Posted by fidest press agency su domenica, 7 agosto 2016

madre teresaRoma 2 settembre, dalle ore 15 alle ore 19, presso la Sala Giovanni Paolo II della Pontificia Università Urbaniana Via Urbano VIII
Simposio 2016 di AsiaNews, che avrà come tema “Madre Teresa, la Misericordia per l’Asia e il mondo”. All’incontro saranno presenti col loro saluto e la loro testimonianza:
1. Sr Mary Prema, superiora generale delle Missionarie della Carità
2. P. Brian Kolodiejchuk, postulatore della causa della Madre
3. Card. Oswald Gracias, arcivescovo di Mumbai
4. Card. Fernando Filoni, Prefetto della Congregazione di Propaganda Fide
5. P. John A. Worthley, sull’influenza di Madre Teresa in Cina
6. Una testimonianza sull’influenza di Madre Teresa nel mondo islamico.
7. P. Ferruccio Brambillasca, superiore generale del Pime
Papa Francesco canonizzerà Madre Teresa di Calcutta il 4 settembre prossimo.
La suora che ha donato la vita per “i più poveri dei poveri”, è stata definita da Giovanni Paolo II “l’icona della missione nel XXI secolo”. Papa Francesco l’ha additata molte volte come esempio delle misericordie corporali e spirituali, così importanti nella celebrazione del Giubileo in corso.Madre Teresa è anche la patrona di AsiaNews.
September 2, from 3pm to 7pm, in the John Paul II hall of the Pontifical Urban University, Via Urbano VIII, 16 – 00165 Rome. Participants will be greeted and addressed by:
1. Sr Mary Prema, superior general of the Missionaries of Charity
2. Fr. Brian Kolodiejchuk, postulator of the Mother’s cause
3. Card. Oswald Gracias, Archbishop of Mumbai
4. Card. Fernando Filoni, Prefect of the Congregation for the Propagation of the Faith
5. Fr. John A. Worthley, on Mother Teresa’s influence in China
6. A witness Mother Teresa’s influence in the Islamic world.
7. Fr. Ferruccio Brambillasca, Superior General of PIME
Pope Francis will canonize Mother Teresa of Calcutta September 4, next.
The religious sister who gave her life for “the poorest of the poor”, was defined by John Paul II “the icon of mission in the twenty-first century.” Pope Francis has often singled her out as an example of the corporal and spiritual works of mercy, so important in the celebration of the current Jubilee.Mother Teresa is also the patron saint of AsiaNews.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rassegna “Il Mito e il Sogno”

Posted by fidest press agency su domenica, 7 agosto 2016

ostia anticaOstia Dal 10 al 17 settembre il grande spettacolo torna al teatro romano di Ostia antica con la rassegna “Il Mito e il Sogno”. Il progetto nasce e si sviluppa con la partecipazione al bando indetto dalla Soprintendenza per il Colosseo e l’area archeologica centrale di Roma, con l’obiettivo di rilanciare la magnifica area del Parco archeologico. Il binomio fra tradizione e innovazione è il punto cardine del progetto che si è aggiudicato la vittoria del bando, proposto dall’Associazione temporanea di imprese costituita dagli Amici dell’Auditorium Conciliazione, The Base srl, Daniele Cipriani Entertainment, Associazione Culturale Progetto Goldstein e IdeaValore srl: tutte realtà che hanno fatto dell’arte e dello spettacolo la loro “mission” primaria.La scelta vincente è stata quella di puntare sul preciso obiettivo di riavvicinare il grande pubblico al teatro romano grazie a una rassegna in cui confluiranno importanti nomi dell’intrattenimento e della cultura internazionali.L’apertura di sabato 10 settembre, è affidata, infatti, alla nuova applauditissima produzione dell’Inda, l’Istituto Nazionale Dramma Antico, “Fedra” di Seneca che, con la regia di Carlo Cerciello, ha debuttato a giugno al Teatro Greco di Siracusa registrando grande successo di pubblico e critica. “Fedra” sarà replicato anche domenica 11. Il 12 settembre sarà la volta della compagnia Spellbound Contemporary Ballet che celebra i dieci anni dal debutto – e altrettanti di acclamati successi – dei “Carmina Burana” immersi nelle scenografie suggestive dell’area archeologica con la regia e la coreografia di Mauro Astolfi.Spellbound, eccellenza della danza italiana nel mondo, ha rappresentato questo spettacolo in Thailandia, Cipro, Germania, Svizzera, Lussemburgo, Spagna, Panama e prossimamente in Canada.Coprodotta in collaborazione con l’Azienda Autonoma Soggiorno e Turismo di Maiori nell’Ambito dei Grandi Eventi della Regione Campania, l’opera viene qui rappresentata nell’ultima versione messa in scena per Prisma International Dance Festival di Panama sulle composizioni di Carl Orff, Antonio Vivaldi, Theatrum Instrumentorum e di Alexandar Sasha Karlic , per ricreare un’atmosfera solenne tra sacro e profano.
Martedì 13 settembre avverrà l’atteso ritorno del Maestro Uto Ughi, testimonial ufficiale della rassegna, annoverato dalla critica tra più grandi violinisti di tutti i tempi, che eseguirà con i suoi Filarmonici di Roma (già Orchestra da Camera di Santa Cecilia) alcuni brani celeberrimi della tradizione musicale europea, tra cui il Preludio ed Allegro in stile di Gaetano Pugnani del grande virtuoso viennese Fritz Kreisler, oltre a brani di Rossini, Paganini, De Sarasate e Beethoven.
La rassegna poi continuerà venerdì 16 settembre con “Caruso e altre storie italiane”, la nuova creazione del coreografo italo­africano Mvula Sungani. Un omaggio all’Italia e a due artisti che l’hanno resa grande nel mondo: Enrico Caruso e Lucio Dalla. Un’opera coreografica ispirata al testo della splendida lirica scritta da Lucio Dalla, in cui i rapporti, l’esistenza, la nostalgia dell’emigrante, la terra amata risultano gli elementi trainanti per uno spettacolo denso di significati e carico di emozioni.
Lo spettacolo, patrocinato dalla Fondazione Lucio Dalla e dal Comune di Sorrento, vede l’étoile Emanuela Bianchini ed i solisti della Mvula Sungani Physical Dance rendere tridimensionali arie di opere, canzoni e musiche grazie alla tecnica di danza contemporanea Physical dance per dare corpo e poesia a coreografie che basano la propria struttura sull’alternanza di quadri evocativi con quadri moderni.
Sabato 17 settembre, grande chiusura con i Pink Floyd Legend che riproporranno fedelmente il capolavoro “Live at Pompeii” nella fantastica e unica ambientazione del teatro di Ostia antica. Lo spettacolo ricreerà il sound psichedelico del mitico gruppo inglese, attraverso l’esecuzione dell’intero repertorio di brani del celebre evento del 1971, calato in una cornice scenografica che riprodurrà la suggestione delle atmosfere, dei suoni e delle luci dell’originale.La prima edizione del progetto “Il Mito e il Sogno”, che si svilupperà lungo un percorso quadriennale, rappresenta solamente una piccola preview dell’intensa offerta culturale che il team di direzione artistica sta già preparando per le prossime stagioni, consacrando il teatro romano di Ostia antica come luogo di spettacolo e arti visive, sempre proseguendo nella valorizzazione, già in atto, della zona archeologica.
La manifestazione si avvarrà, inoltre, della preziosa collaborazione con l’Atcl – Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio, Circuito Multidisciplinare dello spettacolo dal vivo, da sempre impegnata nella diffusione della cultura come nella valorizzazione del patrimonio archeologico e paesaggistico del Lazio, attraverso la promozione di manifestazioni che uniscono luoghi d’eccellenza alle arti performative.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Pace o Guerra: 1914 i Dilemmi del Novecento”

Posted by fidest press agency su domenica, 7 agosto 2016

sarchiaturaAnguillara. La Grande Guerra non è stata solo guerra di trincea, ma un evento che anche lontano dal fronte ha avuto pesanti conseguenze sulla società di allora. Lontano dai luoghi della guerra, il primo conflitto mondiale ha significato spesso un nuovo ruolo per le donne chiamate a coprire i lavori già eseguiti dagli uomini, padri, mariti, figli divenuti soldati. Ed ha voluto focalizzare l’attenzione su questo aspetto la mostra “Uomini…donne…e…bambini…in guerra” organizzata dal 7 al 21 maggio ad Anguillara dall’Associazione Culturale Fotografica “Il Dagherrotipo” nell’ambito del progetto “Pace o Guerra: 1914 I Dilemmi del Novecento”, finanziato dalla Regione Lazio ai sensi della legge regionale n. 6 del 7 agosto 2013 che vede interessati i comuni di Anguillara, Bracciano, Campagnano Romano, Cerveteri, Formello, Mazzano Romano, Oriolo Romano, Tolfa, la Soprintendenza Archivistica del Lazio, l’Istituto Luce e l’Istituto Storico per il Risorgimento.“Parlare delle guerre – ha commentato Camillo De Laurentis de “Il Dagherrotipo” – non è sempre facile, soprattutto della Prima Guerra Mondiale con un’Italia che dopo cinquant’anni stentava ad essere ancora una nazione. Distanze economiche e culturali, poiché le comunicazioni non erano certo paragonabili a quelle attuali, non erano facili da superare. Eppure un giorno – ha detto ancora De Laurentis – in nome di questa Italia giovani e meno giovani furono chiamati a difendere confini od a conquistare territori che si riteneva dovessero di diritto far parte dell’Italia. Arrivarono al fronte uomini da città, paesi e borghi lontani lasciando a casa mogli, figli, donne al lavorogenitori anziani che a modo loro avrebbero lo stesso combattuto una guerra, quella per la sopravvivenza e con la speranza di veder tornare a casa i propri cari. Anche dove non arrivano le bombe la guerra c’è; vi sono madri che non sanno se i loro figli ritorneranno, giovani mamme che non sanno se i loro piccoli, concepiti in un attimo d’amore dentro tanta cattiveria, potranno conoscere il padre, giovani donne che per sopravvivere vanno a lavorare al posto dei mariti sotto i soliti padroni. Oltre al lavoro, si organizzano asili, doposcuola e magari anche l’accoglienza di qualche turista in visita a luoghi così sereni ed ameni. Con queste considerazioni, come associazione fotografica, che per statuto ha anche l’impegno di raccogliere immagini della storia del paese e farne un archivio utile a tutti quelli che ne possono avere interesse, per studio o anche solo per conoscenza, abbiamo selezionato foto che, sicuramente in modo incompleto, potessero rappresentare un sintetico spaccato della vita in quei tempi. Questa è l’idea – conclude De Laurentis – che ci ha guidato nell’allestimento della mostra”.Un racconto per immagini che ha visto nella giornata inaugurale della mostra allestita alla biblioteca comunale Angela Zucconi, dopo l’intervento della bibliotecaria Maria Montori, anche gli attori Fabrizio Catarci e Fabio Del Croce dare lettura di alcune pagine in ricordo di caduti anguillarini. Molto commovente è stato il momento in cui è stata mostrata la gavetta originale appartenuta a Noemio Ricci. “Reduce sfinito dalla guerra – ha fatto presente ancora De Laurentis – che come tanti ha inciso sulla stessa gavetta il nome Mamma ripetuto molte volte e sempre più sfumato come a testimoniare il procedere dello sfinimento”. (foto: sarchiatura, donne al lavoro)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il dinamismo di Garnell a FestAmbiente 2016

Posted by fidest press agency su domenica, 7 agosto 2016

filippo la scalaCastiglione della Pescaia. Mercoledì 10 agosto, alle 19,30, presso lo Spazio Incontri, si terrà un dibattito sul tema: “Fuori dalla crisi? Le risposte e le buone pratiche dell’economia civile”. Coordina Enrico Fontana Responsabile nazionale economia civile Legambiente. Intervengono Stefano Ciafani Direttore nazionale Legambiente, Gigi Bobba sottosegretario al Welfare, Luigino Bruni economista, Ugo Biggeri Presidente Banca Etica, Filippo La Scala AD Garnell. Partecipano Alessandro Leo Presidente Libera Terra Mediterraneo, Vincenzo Linarello Presidente Goel, Luciano Manzo AD Smartika, Gabriele Ferrieri Co-founder iCarry. Filippo La Scala ha detto: “La nostra attenzione alle buone pratiche e all’ambiente si concretizza nel nostro impegno nelle energie rinnovabili che ha solide radici. Dal 2009, Garnell gestisce, tra gli altri, gli impianti fotovoltaici del fondo di investimento Clean Energy One, per il quale svolge il ruolo di advisor, project manager e conduttore delle centrali elettriche. Si tratta di 20 impianti fotovoltaici, dislocati in 7 regioni italiane, che producono 21 milioni di kWh di energia pulita prodotta ogni anno”. La Scala ha continuato: “Nell’ottica dell’ottenimento di benefici non monetari dai propri investimenti, con il prossimo avvio delle attività della nostra Società di Gestione del Risparmio, intendiamo promuovere fondi di c.d. “private equity”, caratterizzandoci come operatore indipendente, focalizzato su investimenti nell’economia reale italiana, orientati al lungo periodo che – integrando l’analisi finanziaria con quella ambientale, sociale e di buon governo – mirino alla creazione di un adeguato valore per l’investitore e per la Società nel suo complesso.”
Il terzo appuntamento che vedrà coinvolta Garnell è in calendario giovedì 11 agosto, alle 11, presso il Circolo Velico Castiglione della Pescaia, con cui Garnell ha recentemente annunciato una partnership per riportare la grande vela nella cittadina maremmana, puntando sulla preparazione di atleti olimpici e squadre agonistiche giovanili, oltre che sull’organizzazione di grandi eventi velici e contribuire al rilancio territoriale del luogo nel senso della qualità e della sostenibilità. In occasione della premiazione per le 5Vele di Castiglione della Pescaia si terrà un convegno dal titolo: “Il mare più bello, un mare libero dalle plastiche”. Relatori: Stefano Ciafani Direttore Nazionale Legambiente, Angelo Gentili Responsabile nazionale Turismo Legambiente, Giancarlo Farnetani Sindaco di Castiglione della Pescaia, Elena Nappi Assessore all’Ambiente Castiglione della Pescaia, Andrea Di Stefano Novamont, Filippo La Scala AD Garnell, Carlo Pistolesi Presidente Circolo Velico Castiglione della Pescaia. “La vela – spiega Filippo La Scala – rappresenta la metafora di ciò che siamo e dei valori in cui ci riconosciamo. Così come nella gestione di un’impresa, nello sport della vela sono necessarie vaste competenze, una grande conoscenza del fattore “ambiente” e la capacità di interpretare tutte le variabili, per scegliere la migliore strategia e arrivare primi al traguardo”. E ha continuato: “Seguendo questi principi abbiamo creato il Garnell Sailing Team, di cui fanno parte Francesco Marrai e Giorgio Poggi, che rappresentano l’Italia alle Olimpiadi di Rio 2016, rispettivamente nelle classi Laser e Finn”.
In contemporanea si terrà una lezione dimostrativa dei ragazzi della scuola vela dedicata alle 5 Vele che indosseranno la pettorina preparata da Garnell.Filippo La Scala ha così sintetizzato il significato della collaborazione con Legambiente e di questi appuntamenti che vedono protagonista Garnell: “Con la crescita della cultura della responsabilità sociale d’impresa e della sostenibilità ambientale, realtà associative come Legambiente diventano per noi stakeholder di primo piano, poiché sono espressione di una società civile sempre più attenta ai temi dello sviluppo equilibrato e responsabile, che, come detto, è pienamente nelle nostre corde. Produttori, investitori e consumatori devono fare quotidianamente i conti con le nuove categorie dello sviluppo sostenibile che, senza penalizzare le logiche del business, tuttavia impattano in maniera virtuosa sulla qualità della vita delle persone e sulla crescita dell’impresa sociale, disegnando nuovi scenari di tutela ambientale ai quali vogliamo dare anche noi un contributo fattivo, offrendo una testimonianza coerente con essi”. (foto: filippo la scala)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sicilia: Nuovo deputato regionale

Posted by fidest press agency su domenica, 7 agosto 2016

barbagalloAlfio Barbagallo, 45 anni, geometra, originario di Zafferana Etnea, in provincia di Catania, è il nuovo deputato regionale del Gruppo Lista Musumeci. Il neodeputato, che ha prestato giuramento oggi pomeriggio, subentra a Gino Ioppolo, dimessosi dopo la sua elezione lo scorso giugno a sindaco di Caltagirone. Barbagallo si era candidato alle regionali del 2012 nella Lista Musumeci per la circoscrizione della provincia di Catania, risultando il primo dei non eletti con circa 2.700 preferenze. Il primo a complimentarsi col neodeputato è stato Nello Musumeci, secondo il quale Barbagallo saprà interpretare le esigenze del territorio con la genuinità e la tenacia che tutti gli riconoscono.” “Con l’impegno e la passione di sempre – ha dichiarato dal canto suo Alfio Barbagallo – lavorerò per rendermi portavoce delle istanze della gente, con particolare riferimento ai problemi che attanagliano l’area pedemontana dell’Etna.” (foto: barbagallo)

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Stop alla pubblicità dei giochi sulla tv generalista

Posted by fidest press agency su domenica, 7 agosto 2016

pubblicità ingannevoleOvvero i canali da 1 a 9 del telecomando: è quanto prevede il decreto firmato dai ministri dell’Economia e dello Sviluppo economico, Pier Carlo Padoan e Carlo Calenda – in via di pubblicazione e che Agipronews ha potuto visionare – che chiarisce chi deve rispettare il divieto di trasmissione degli spot sui giochi previsto dalla legge di stabilità 2016.Gli spot sul gioco non potranno più andare in onda – nella fascia oraria tra le 7 e le 22 – sui canali generalisti della Rai (Raiuno, Raidue e Raitre), su quelli di Mediaset (Canale 5, Italia 1 e Retequattro), su La7, Tv8 (la ex Mtv), la NOVE (la ex Deejay Tv, di proprietà del gruppo Discovery Italia) e Rete Capri. Divieto assoluto anche per i canali tematici «indirizzati in via esclusiva o prevalente a un pubblico di minori», come ad esempio Rai Yoyo, Cartoonito e Boing.Gli spot, invece, continueranno ad andare in onda senza limiti sui media “specializzati”: via libera per i canali tematici (come quelli che si occupano di cultura, sport, musica, televendite), sulle piattaforme a pagamento, sulle emittenti locali e sui canali radiofonici. La manovra 2016 fissava anche le sanzioni (da 100mila a 500mila euro), già previste dal decreto Balduzzi del 2012, che saranno irrogate dall’Agcom «al soggetto che commissiona la pubblicità, al soggetto che la effettua» e «al proprietario del mezzo con il quale essa è diffusa». Secondo i dati del 2014 della società specializzata Ficom Leisure, le aziende di gioco hanno investito sui canali televisivi circa 50 milioni di euro, vale a dire la metà degli investimenti pubblicitari totali del settore. (fonte. MSC/Agipro)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Appalti Atac e logiche di spartizione clientelari

Posted by fidest press agency su domenica, 7 agosto 2016

atac trasporti romaMentre si torna a parlare dello scandalo degli appalti Atac e le ingenti somme sperperate negli anni, circa mille lavoratori impiegati in un appalto Atac per le pulizie e manutenzione di infrastrutture e mezzi, sono stati assunti dalla società Roma Multiservizi Spa, partecipata del Comune di Roma, dopo la scadenza naturale al 31 luglio scorso del precedente appalto con la Cometa Srl e il Consorzio Nazionale Servizi. “Nonostante le nostre molteplici richieste per la piena reinternalizzazione dei servizi e della forza lavoro, il passaggio dei lavoratori alle dipendenze della Società Partecipata del Comune appare una rassicurazione solo su carta” dichiara Attilio La Mura dell’Unione Sindacale di Base.”La Multiservizi ha già comunicato che darà in sub appalto due dei tre lotti acquisiti, alle società Cometa Srl e Manutencoop Facility Managment Spa.
In sintesi la Cometa Srl perde l’appalto diretto con Atac, ma continua a garantirsi le lavorazioni tramite il subappalto con la Multiservizi. Senza contare che la Cometa Srl è stata spesso oggetto di denunce da parte della nostra O.S. per reiterate inadempienze contrattuali e di legge. Un altro dato preoccupante è rappresentato dal contratto di solidarietà che RMS e Manutencoop hanno aperto per 550 lavoratori e che la Multiservizi non intende revocare, nonostante il cospicuo ampliamento delle attività derivante dalla totale acquisizione dei lotti Atac.Queste sono solo alcune delle ragioni per le quali abbiamo richiesto un incontro urgente all’Assessore alla Riorganizzazione delle Partecipate Minenna e per il quale ad oggi non abbiamo ottenuto alcuna convocazione.
USB Lavoro Privato non può restare a guardare mentre i lavoratori subiscono l’ennesima speculazione ai loro danni. Per questo intraprenderemo sin da ora qualsiasi azione sindacale e di lotta riterremo opportuna, a tutela delle condizioni di lavoro e della piena occupazione” conclude La Mura.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I maestri del paesaggio

Posted by fidest press agency su domenica, 7 agosto 2016

-bergamoBergamo martedì 6 settembre, a scoprire la 6^ edizione de I Maestri del Paesaggio, la kermesse che dal 7 al 25 settembre porterà in Italia i migliori progettisti del paesaggio e le espressioni più interessanti dell’outdoor design, con 19 giorni di allestimenti, seminari, incontri, laboratori, mostre, show. Un’anteprima riservata alla stampa il 6 settembre alle ore 15.00 partirà da Piazza Vecchia, Bergamo Alta, per fare tappa nei luoghi più significativi della manifestazione, quest’anno tutta dedicata al Wild Landscape.
Gli allestimenti 2016 delle Green Square Piazza Vecchia e Piazza Mascheroni, gli spettacoli di luce in Porta San Giacomo, Torre della Campanella, Piazza Vecchia, Torre del Gombito, Piazza Mercato delle Scarpe, la LandscapeRoute, il percorso circolare che partirà e arriverà in Piazza Vecchia snodandosi nel Parco dei Colli, la mostra dedicata all’uso responsabile del legno nell’ex Ateneo sono solo alcuni esempi degli eventi in programma il cui culmine è atteso con l’International Meeting of the Landscape and Garden, il 23 e 24 settembre al Teatro Sociale, dove le menti più geniali del landscaping mondiale si confronteranno su idee e progetti di ampio respiro.
Moltissime le novità per l’edizione 2016: il #Greendesign, il #Greenfashion, il «Life Gestire 2020» che vanno ad aggiungersi ai capisaldi della Manifestazione: il Valfredda Perennials Seminar, l’Alpine Seminar, Workshop di fotografia, gli Aperitivi di Paesaggio e Open Gardens, l’iniziativa che svela i più bei giardini di Città Alta e di Città Bassa. Attesissima anche la terza edizione della Summer School, a cui parteciperanno 15 studenti europei esperti di paesaggio, e grande attenzione sarà dedicata ai bambini. http://www.imaestridelpaesaggio.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

National Geographic: la Puglia è la regione più bella del mondo

Posted by fidest press agency su domenica, 7 agosto 2016

unioncamedre puglia2“Best Value Destination 2016” assegnato dal National Geographic alla Puglia come la regione più bella del mondo. Il Best value travel destination in the world Prize, insomma, ad una terra dove è possibile vivere esperienze uniche non solo per il suo mare, i suoi borghi, la sua realtà rurale e moderna, i suoi castelli e le cattedrali, ma soprattutto per la sua autenticità e la sua enogastronomia. Un riconoscimento straordinario, soprattutto perché riguarda una classifica mondiale e non solo continentale, e che dimostra ancora una volta la ricchezza turistica dell’Italia. Il premio alla Puglia, secondo il National Geographic, è stato assegnato perché la regione “vanta il meglio dell’Italia meridionale: i ritmi di vita, le tradizioni, la bellezza dei luoghi”. La conferma anche dalla prestigiosa guida Lonely Planet, dal New York Times, che ha intitolato un recente articolo Italy’s Magical Puglia Region. Un vero e proprio trionfo quello riportato da una Regione che spesso, come la maggior parte delle realtà italiane, è al centro delle cronache per i problemi che la affliggono e che non ne restituiscono un’immagine positiva. “Le sue maggiori città, come Bari, Lecce e Trani, sono molto più piccole e meno colme di turisti di Milano e Venezia”, scrive invece Lonely Planet “ma si possono assaggiare alcuni vini di qualità per niente costosi, in una regione che è la terza produttrice di vini e conta ben trenta diverse qualità di uve autoctone”. Inoltre la tranquillità dei suoi borghi straordinari, come Ostuni o Locorotondo; l’incredibile tradizione enogastronomica del Gargano e del Salento con i suoi i prodotti di terra e di mare; le sue spiagge celestiali, come Punta Prosciutto o Baia dei Turchi; e ci sarebbe tantissimo da dire, parlando anche della tradizione religiosa o dell’artigianato, con la cartapesta, i lavori in vimini, le sculture in legno o in pietra leccese dei famosi maestri scalpellini. Che la Puglia fosse la regione più bella del mondo, commenta Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, forse noi italiani lo sapevamo già, e i milioni di turisti che ogni anno la scelgono lo dimostrano, ma il National Geographic ha voluto dare a questa terra straordinaria un riconoscimento che, peraltro, era stato ottenuto dalla Puglia già nel 2014.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Caldo d’estate e risparmio energetico

Posted by fidest press agency su domenica, 7 agosto 2016

energiaQuando il caldo è più intenso, semplici azioni facili da realizzare possono portare ad un risparmio energetico del 45%. A metterlo in evidenza è l’ingegner Giovanni Campaniello, esperto in efficientamento energetico nonché fondatore e amministratore unico di Avvenia (www.avvenia.com), società attiva nel settore della white economy che ha stilato un decalogo delle raccomandazioni più utili per risparmiare energia durante l’estate.
1) Ridurre il numero di ore in cui è acceso il condizionatore. D’estate è possibile mantenere la casa più fresca chiudendo le finestre nelle ore più calde e scegliendo piante che aiutino ad assorbire il calore. Altro accorgimento è l’utilizzo della funzione di deumidificazione del condizionatore che consente all’apparecchio di lavorare di meno e di rimuovere l’umidità, che è uno dei componenti dell’indice di calore percepito. «In questo modo -sostengono gli esperti di Avvenia- è possibile ridurre del 75% i consumi e il condizionatore diventa non solo più economico ma anche meno dannoso per la salute».
2) Mettere un coperchio sulle pentole quando si cucina e spegnere il forno e i fornelli in anticipo. Utilizzando un coperchio il cibo raggiunge più in fretta la temperatura necessaria e si risparmia energia. Le pentole a pressione sono ancora più efficienti: fanno risparmiare fino al 70%. Ma per una maggiore efficienza energetica il consiglio di Avvenia è anche quello di spegnere il forno e i fornelli qualche minuto prima del termine della cottura dei cibi, lasciando che il calore residuo completi la cottura.
3) Sbrinare regolarmente frigoriferi e congelatori. Un frigorifero sbrinato ha un’efficienza energetica maggiore. Ma se il frigorifero è vicino al forno o in una stanza calda consuma fino a un 10% in più. Il suggerimento di Avvenia è dunque anche quello di posizionare adeguatamente i frigoriferi e i congelatori.
4) Usare la lavastoviglie e la lavatrice a pieno carico, lavando il bucato a 30 gradi. «Il 90% dell’energia elettrica consumata da una lavatrice -osservano gli esperti di Avvenia- viene usata per scaldare l’acqua del lavaggio, ma le temperature più basse non sono meno igieniche di quelle più elevate».
5) Non lasciare gli apparecchi elettrici in stand-by. Un televisore acceso per 3 ore al giorno e lasciato in stand-by per le rimanenti 21 ore consuma altrettanta energia mentre è in pausa. I televisori, i lettori di CD, i caricabatterie e in generale tutti gli apparecchi in stand-by sono grandi consumatori di energia elettrica, il consiglio di Avvenia è quello di staccare completamente le spine.
6) Acquistare solo apparecchi ad alta efficienza energetica. Gli elettrodomestici ad alta efficienza consentono di spendere meno e aiutano a ridurre l’inquinamento ambientale.
7) Spegnere le luci quando non sono necessarie. Non tenere le luci accese nelle stanze dove non c’è nessuno e negli ambienti dove la luce naturale è sufficiente.
8) Preferire le pile ricaricabili. Un set di pile ricaricabili ad alta capacità costa circa due volte e mezzo il prezzo delle pile normali, includendo il caricabatterie. Ma dopo 3 ricariche si ammortizza già l’investimento iniziale e si inizia a risparmiare.
9) Installare i doppi vetri alle finestre. A fronte di un piccolo investimento iniziale, con i doppi vetri è possibile risparmiare fino al 70% di energia.
10) Fare la doccia nelle ore meno calde. Facendo la doccia quando fa meno caldo si evita che i vapori producano un aumento dell’umidità e quindi della percezione di calore.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Fori imperiali pedonalizzati per una Roma internazionale e sostenibile

Posted by fidest press agency su domenica, 7 agosto 2016

Via dei Fori Imperiali“Sono stata sempre convinta che pedonalizzare Via dei Fori imperiali sia fondamentale per farne l’esperienza più innovativa al mondo di intreccio tra il massimo della modernità e il massimo della storia e riconsegnarla a tutti potendone fruire a piedi o in bicicletta. Per questo sono stata la prima firmataria della delibera di iniziativa popolare per chiedere l’attuazione di questa misura, approvata a giugno 2014 dall’Assemblea Capitolina.” Così Cristiana Avenali, consigliera regionale PD.
“I pareri richiesti – prosegue la Consigliera – sono stati tutti positivi, e le pedonalizzazioni parziali hanno portato a risultati incontrovertibili: traffico dimezzato in Via Merulana e Via Labicana, diminuito fortemente nei quartieri del Celio e di Monti, tanto favore da parte dei turisti e dei romani.” “Quindi non bisogna tornare indietro su questa decisione, ma anzi portarla a compimento, anche per rispettare la volontà espressa dai cittadini con la firma della delibera di iniziativa popolare e del consiglio comunale del quale facevano parte la Sindaca Raggi e altri Consiglieri del Movimento 5 Stelle, che adesso ricoprono ruoli importanti nel governo della città.” Conclude Cristiana Avenali.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rifiuti a Roma, Legambiente: “No a nuovi Termovalorizzatori nel Lazio

Posted by fidest press agency su domenica, 7 agosto 2016

raggiMentre a Roma continua la situazione critica nella gestione dei rifiuti e prende intanto corpo il nuovo assetto dirigenziale di Ama, dal Ministero dell’Ambiente arrivano sollecitazioni per la realizzazione di Termovalorizzatori anche nel Lazio, possibilità prevista dallo Sblocca Italia, per affrontare questa fase. Il No di Legambiente è categorico.”No a nuovi Termovalorizzatori nel Lazio, il governatore Zingaretti e la sindaca Raggi hanno già esplicitato la loro contrarietà all’opzione, ora il Comune punti alla realizzazione di un ciclo virtuoso e la Regione a stendere un piano dei rifiuti che dia concretezza alla possibilità di trasformare i rifiuti in risorsa – dichiara Roberto Scacchi Presidente di Legambiente Lazio -. Bene infatti che Presidente della Regione e Sindaco abbiano già rifiutato tale opzione ma ora sia redatto e reso funzionante il Piano Regione sui Rifiuti dove prevedere l’impiantistica necessaria al riciclo e a Roma serve tutt’altro che un termovalorizzatore, si deve piuttosto puntare tutto sull’aumento della differenziata con l’estensione della raccolta porta a porta all’intera città, costruire gli impianti di trattamento e riciclo dell’organico con la tecnologia della digestione anaerobica per produrre compost e biometano (ne servono 15 da 30mila tonnellate all’anno), realizzare centri di raccolta e di riuso per ognuno dei 15 municipi, pianificare l’attivazione della tariffa puntuale”.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Terrorismo: Il governo scopre l’acqua calda

Posted by fidest press agency su domenica, 7 agosto 2016

«Buongiorno governo: dopo anni che tentiamo di spiegare al governo italiano che il terrorismo internazionale potrebbe utilizzare il caos generato dai migranti per infiltrare cellule terroristiche, oggi il ministro Orlando dichiara candidamente che Isis potrebbe essere alla base dei flussi migratori. Noi crediamo che la questione della sicurezza dei nostri cittadini debba essere prioritaria e per questo continuiamo a chiedere come Fratelli d’Italia che ci si occupi, come fanno le altre nazioni, di bloccare l’immigrazione indiscriminata, che si chiudano le frontiere e si accolgano solamente donne e bambini e nuclei familiari di persone che vengono effettivamente da territori teatro di guerra». Lo ha detto interpellata dai giornalisti alla Camera il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Isis minaccia in nuovo video: “Colpiremo Israele e conquisteremo Roma”

Posted by fidest press agency su domenica, 7 agosto 2016

isis-califfatoL’Isis minaccia Israele, l’Italia e le rispettive capitali: Gerusalemme e Roma. Nello specifico è stato il gruppo terrorista Wilayat Sayna, la Provincia dello Stato islamico in Sinai, legato a Daesh, che ha diffuso un video in cui sono stati messi nel mirino lo Stato ebraico, gli ebrei e la nostra Penisola.Video in cui la voce narrate recita:Questo è solo l’inizio, i nostri incontri si terranno a Roma e a Gerusalemme. Ebrei, aspettaci, sarete puniti severamente e pagherete prossimamente un caro prezzo. L’attentato contro l’aereo russo che abbiamo abbattuto e gli attacchi contro le sedi dei crociati e dei giudei che sono state bombardate, sono solo l’inizio. Dopo ci incontreremo a Roma e Gerusalemme.Le minacce sono accompagnate da immagini di Gerusalemme est e di Piazza Navona a Roma. Il filmato, postato sui social media, mostra anche alcuni attacchi dei jihadisti dell’Isis contro le forze di sicurezza egiziane nella penisola del Sinai, che stanno conducendo una rivolta nella regione contro il governo del Cairo.Al momento non è stato possibile verificare l’autenticità del video, ma lo stile e il linguaggio usati sembrano non lasciare dubbi. L’Isis non ha mai nascosto l’intenzione di distruggere Israele e puntare dritto su Roma per innalzare la propria bandiera del terrore in Piazza San Pietro e conquistare il Colosseo con i carri armati, come ritraeva un video di qualche mesa fa. Motivo che ha spinto le nostre autorità a rinforzare la zona attorno al Vaticano e all’Anfiteatro Flavio.Questo video ma anche quelli diffusi in passato sono la prova di un disegno vero e proprio di conquista da parte dell’Isis. Non vi è alcuna presunta resistenza ad attacchi occidentali, non vi è assoluta volontà di vivere pacificamente con altri popoli e religioni, ma soprattutto non vi è alcuna depressione che spinge i jihadisti a compiere attentati e a uccidere tantissimi innocenti. L’Europa e i suoi media avrebbero dovuto capirlo tempo fa, ma quando si è accecati è impossibile vedere quello che si ha davanti agli occhi. (foto: isis-califfato)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Siria: aiuti per 75.000 persone bloccate al confine tra Siria e Giordania

Posted by fidest press agency su domenica, 7 agosto 2016

siriaIl Direttore generale del World Food Programme Ertharin Cousin, l’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati Filippo Grandi, il Direttore generale dell’UNICEF Anthony Lake e il Direttore Generale dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni William Lacy Swing hanno annunciato oggi il completamento di un’operazione di soccorso in cui sono stati garantiti ad oltre 75.000 persone alimenti e aiuti umanitari.“Oggi WFP, UNHCR, IOM e UNICEF hanno concluso un’operazione di soccorso urgente per garantire razioni di un mese di cibo e rifornimenti igienico sanitari ad oltre 75.000 persone bloccate su un terrapieno al confine tra la Siria e la Giordania.” “Senza avere la possibilità di superare il confine o di tornare indietro, la situazione che stanno affrontando donne, uomini e bambini si fa sempre più disperata. Rifugiati in tende di fortuna, affrontano le dure condizioni del deserto – con temperature che raggiungono fino a 50 gradi – e le improvvise tempeste di sabbia, senza avere né cibo a sufficienza, né abbastanza acqua per sopravvivere. Sono estremamente urgenti anche le cure mediche salvavita. Le donne incinta, i bambini, i più anziani e i malati sono i più vulnerabili.”Ringraziamo il Governo del Regno Hascemita di Giordania per il supporto dato per questa delicata operazione. Confidiamo in ulteriori sforzi affinché le persone sul terrapieno possano essere raggiunte con aiuti umanitari, in tempo per salvare le loro vite.”

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »