Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Archive for 8 agosto 2016

Grotta dei Desideri: quattro giorni di puro spettacolo

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 agosto 2016

grotta desiderigrotta desideri1AMANTEA (Cs) – Dodici come le rose che si regalano alla donna amata per garantirle ammirazione ed amore, ma anche come i mesi dell’anno: perché è questo il periodo necessario per fare in modo che tutto sia perfetto. La Grotta dei desideri, che ha celebrato esattamente la dodicesima edizione, non ha consentito soltanto di ribadire il concetto di “salotto sotto le stelle” di Amantea, slogan lanciato illo tempore dal sindaco Franco Tonnara, ma ha rappresentato l’unione perfetta tra tradizione e innovazione, tra ciò che un territorio ha offerto fino a questo momento e quelli che sono gli scenari che potrebbero prospettarsi nei prossimi anni. Amantea non è solo centro di enogastronomia d’eccellenza e di mare, patria di un borgo antico che rievoca memoria e rispetto, ma è città cosmopolita e moderna, capace di abbracciare la moda e le tendenze che essa è in grado di generare, senza alcun timore reverenziale, con la consapevolezza di un’identità consolidata nel panorama dei fashion contest nazionali ed internazionali.
Lo hanno confermato i grandi ospiti: da Anna Falchi a Milena Miconi, da Sonia Fortuna ai cabarettisti Enzo Polidoro, Didi Mazzilli e Claudia Borroni, dal “naufrago” Aristide Malnati al promoter Andrea Celentano. Tutti attratti dal mare blu e trasparente che si apre lungo la costa, tra anfratti rocciosi e distese di sabbia. Lo ha “certificato” Claudio Chiappucci che si è inerpicato lungo le colline per una sgambata con i cicloamatori del luogo. E lo hanno attestato anche gli autorevoli membri del parterre d’onore: giornalisti, fotografi, organizzatori e imprenditori, felici di vivere un esperienza emozionale intensa e complessa e al tempo stesso affascinante.
L’evento ha oramai spiegato le ali: difficile davvero trovare le parole giuste per spiegare emozioni e sentimenti che hanno alimentato questa quattro giorni che si è conclusa lo scorso 4 agosto, con una Serata di Gala che sembra uscita, per intensità e coinvolgimento, da un libro di fiabe, tra principesse e cavalieri. A suggellare questa atmosfera la nuova scenografia, realizzata per avvolgere ancora di più le creazioni sartoriali proposte: senza alcuna limitazione, con il solo scopo di valorizzare lo stile. Venticinque gli stilisti in gara che hanno voluto misurarsi e confrontarsi tra loro per dare forma e sostanza ai propri sogni: Marharyta Shevchenko, Maria Ambroggio, Elena Vommaro & Sara Neglia, Benedetto Talarico, Carmelo Mazzuca, Angela Pia Caterino & Angela Rago, Immacolata Greco, Enrica Benedetta Vadalà, Tiziana Pansino, Francesco Lorenti, Ilenia Barone, Maria Mineo, Maria Gaeta, Alessandra Rossi, Clorinda Toscano, Rossella Isoldi, Ina Bordonaro, Stefano Montarone, Rocco Fusillo, Giovanni Cirillo, Ilaria Blanda, Ileana Colavitto, Rossana Pane, Alessandro Torti e Sara Nicolucci.
grotta desideri3grotta desideri5Nelle quattro fashion night amanteane è stato il genio l’assoluto protagonista. Ilaria Blanda si è aggiudicata il Premio della Stampa, a conclusione di un’incantevole Serata di Anteprima che, per la prima volta, ha avuto luogo in piazza San Francesco a Campora San Giovanni, grazie al prezioso supporto offerto dall’associazione Aics No Limits. Per lei una borsa di studio di 300 euro patrocinata da lavoroeformazione.it. Nella stessa occasione Fabio Mongelli, direttore della Rome University of Fine Arts ha suggellato il percorso di crescita e di formazione che, per il prossimo triennio, consentirà alla Grotta dei desideri di utilizzare il know – how di conoscenza dei docenti e degli studenti dell’Accademia, per fare in modo di accrescere in maniera esponenziale il livello qualitativo dell’evento. Nella Serata di Anteprima il giusto tocco di sensualità e freschezza è giunto dal défilé di Anna Calviello che ha presentato la sua nuova collezione beachware. Anche la Fashion Dinner, che si è tenuta nel quadro scenico d’eccezione della piscina dell’hotel “La Principessa”, è stata fautrice di meraviglia e stupore. A vincere la giovanissima pugliese Maria Gaeta. Anche per lei una borsa di studio di 300 euro offerta da Visionottica Muto. L’arte visiva e culinaria messa in mostra dagli chef della nota struttura turistica e ricettiva ha fatto da sfondo alle bottiglie di vino iGreco, personalizzate GDD 2016 in edizione limitata, dando così un nuovo senso al verso dell’esclusività. L’appuntamento del 3 agosto è stata la novità di quest’anno: “Dalla parte delle donne” è un atto di amore nei confronti dell’universo femminile. L’avvocato Ilaria Lupi e la criminologa Monica Capizzano hanno tenuto alta l’attenzione sul fenomeno del femminicidio e degli effetti derivanti dalle droghe da stupro. Un monito a non abbassare la guardia, sempre e in ogni situazione. Un’iniziativa dal forte coinvolgimento emotivo che verrà certamente potenziata e migliorata nel prossimo futuro.
Infine la Serata di Gala. L’apertura del maestro Graziano Amadori, presidente di giuria, lascia il segno: sul vestito indossato dalla model coach Anna Greco le stampe dei luoghi simboli della città, tra cui il parco della Grotta. Un omaggio alla gente di Amantea, accogliente e laboriosa, che verrà replicato anche in altre kermesse di moda, in Italia e all’estero. Un biglietto da visita di eccezionale fattura per un comune che vuole ritrovare la verve turistica che merita. Ma i motivi di riflessione sono stati davvero tanti. L’attrice Milena Miconi, insignita dell’award “Grotta dei desideri”, ha sfilato indossando le creazioni di Daniela Moretti. Originaria di Rionero in Vulture l’artista potentina ha scelto Amantea per la presentazione della sua prima collezione, intitolata “Lucania”, quale voglia di appartenenza alla terra di Basilicata. Per la Miconi si è trattato di uno sliding doors con il suo passato, quando ad inizio della sua fortunata carriera si avvicinava al mondo dello spettacolo passeggiando sulle passerelle di grotta desideri4tutta Italia. E poi la star: Anna Falchi: una mix di erotismo e grotta desideri2simpatia. La sua intervista è stata una sorta di viaggio nel tempo, nella storia recente della televisione italiana, tra Pippo Baudo e Sanremo, tra cinema e fiction, tra varietà e canali tematici. Ad entrambe il premio realizzato dal maestro d’arte Pedrito Bonavita, con il supporto dell’associazione “Il Tassello” che riprende la targa in ceramica realizzata dallo stesso Bonavita con gli ospiti del Centro diurno diversamente abili di San Pietro in Amantea, ancora chiuso per l’inedia della politica e della burocrazia. E come non ricordare il ritorno della Fidapa che per tramite della presidente Clara Sciandra ha permesso alla stilista nepetina Daniela Rende di prendere parte come ospite alla kermesse.
È un podio al femminile quello della dodicesima edizione. Ilenia Barone si è aggiudicata il terzo posto con una borsa di studio da 300 euro patrocinata dal progetto editoriale Calabria’s; Imma Greco si è accomodata al secondo posto, conquistando un assegno di formazione da 700 euro; ma è stata Ileana Colavitto a sbaragliare il campo dalla concorrenza, vincendo un fondo da 1500 euro. Per i primi due stilisti le borse di studio sono state erogate da Banca Mediolanum. La consegna delle borse di studio, in una sorta di gemellaggio tra Ionio e Tirreno, verranno consegnate nel prossimo mese di settembre presso la sala consiliare del comune di Cariati, in omaggio alla presenza del sindaco della cittadina ionica.
«Ora – evidenzia il direttore artistico Ernesto Pastore – guardiamo avanti. Il prossimo 1 ottobre verrà pubblicato il bando della tredicesima edizione e faremo di tutto per migliorare ulteriormente tutti gli aspetti organizzativi. Lo faremo mantenendo fede al nostro credo, mettendoci il cuore e dicendo grazie a coloro che hanno vissuto con noi almeno un istante di questa splendida avventura».(fonte: http://lagrottadeidesideri.worpress.com) (foto: grotta desideri)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rito della transumanza all’Alpe di Siusi

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 agosto 2016

transumanzaIl 1° ottobre 2016 sfilano sullo sfondo delle Dolomiti – da Compaccio a Castelrotto – i 250 capi bardati condotti dai contadini verso valle, per una grande festa di passaggio all’autunno. L’arrivo dell’autunno sull’altipiano più grande d’Europa è segnato dal ritmo melodioso di 250 campanacci che risuonano verso le valli, mentre i colori dei boschi e delle praterie al cospetto delle Dolomiti (Patrimonio Mondiale UNESCO) cominciano a farsi più caldi ed ambrati. È il rito della Transumanza, che nell’area vacanze Alpe di Siusi (Seiser Alm/Südtirol) – http://www.seiseralm.it/it/vacanze-alto-adige/dolomiti.html – è ancora un vivo e sentito momento di passaggio alla stagione del foliage e degli intensi profumi nelle malghe. Una grande festa il 1° ottobre 2016 accoglie il colorato corteo di pastori vestiti con i caratteristici abiti della tradizione contadina e di bestiame bardato all’Alpe di Siusi e nel paese di Castelrotto. In occasione del “Rosari-Samstag”, il sabato prima del giorno del Ringraziamento, le strade sono invase dalle bellissime vacche che sfilano dietro le loro guide, sfoggiando copricapi fioriti e campanacci scelti con cura. A quella considerata più bella, il privilegio di indossare l’addobbo più importante. Il corteo parte da Compaccio all’Alpe di Siusi alle 10.00 e arriverà nel centro di Castelrotto verso le 13.00. Ma per tutto il giorno si festeggia: i cuochi preparano le più golose specialità della cucina locale, il mercato contadino si imbandisce di prelibatezze, la banda musicale rallegra le caratteristiche vie del paese dalle case dipinte, le donne preparano piatti tipici e krapfen, deliziando gli ospiti con i famosi dolci ripieni di marmellata. Il magico rito della Transumanza si compie. (foto: transumanza)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Trattati di libero scambio TTIP e CETA

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 agosto 2016

giuseppe liberatoreUna sempre più tangibile preoccupazione aleggia sul destino dei trattati di libero scambio TTIP e CETA che l’UE sta portando avanti rispettivamente con Stati Uniti e Canada. A esternarla è il Presidente di AICIG, l’Associazione Italiana dei Consorzi Indicazioni Geografiche Giuseppe Liberatore che nel fare il punto sulle trattative dopo tre anni e quattordici round negoziali – l’ultimo si è tenuto lo scorso 13 luglio a Bruxelles – ci tiene a sottolineare come la conclusione dell’accordo sia in realtà sempre più lontana, in particolare sul tema delle Indicazioni Geografiche tra organizzazioni europee che chiedono un riconoscimento effettivo delle IG sul mercato USA e stakeholder americani. Questi ultimi, pur non essendo contrari in linea teorica al concetto delle IG hanno sottolineato come l’uso dei nomi generici che contraddistinguono prodotti alimentari d’origine statunitense non possa essere abbandonato perché il business annuale per i produttori americani ammonta a 21 miliardi di dollari.”Non si tratta soltanto di un ritardo – spiega Liberatore – ma piuttosto di una presa di tempo in attesa di assistere agli sviluppi degli eventi che interesseranno gli Stati Uniti nei prossimi mesi, in primis l’elezione del nuovo Presidente. Sul mercato cinese il vino australiano cresce a vista d’occhio grazie ad un accordo di libero scambio tra i due paesi entrato in vigore lo scorso dicembre, mentre l’agroalimentare Made in Italy vive ancora nel limbo di una trattativa per un TTIP – Transatlantic Trade and Investment Partnership – che appare sempre più in alto mare. Questo perché alcuni paesi UE contrari impediscono una firma a breve del trattato, ma anche perché si sta alla finestra ad attendere la linea che deciderà di seguire il nuovo inquilino della Casa Bianca su tale argomento. Per sapere se i negoziati del TTIP andranno avanti anche nei prossimi mesi infatti, dovremo attendere l’esito delle elezioni presidenziali americane e solo una volta inquadrata la linea che intenderà seguire la nuova presidenza, potremo capire se l’accordo ha un futuro. Nel frattempo il lavoro fatto nei round tenutisi fino ad oggi è da considerarsi in sospeso”.Intanto, anche il nostro Ministro per lo Sviluppo Economico Carlo Calenda sembra mettere le mani avanti sull’esito incerto della firma del TTIP ma anche del CETA, il trattato di liberalizzazione commerciale transatlantico che l’Europa sta conducendo con il Canada.
A rallentare le trattative del TTIP sembra essere infine anche lo spostamento dell’attenzione verso il trattato in negoziazione con il Canada, ovvero il CETA, che la Commissione Europea sembra interessata a concludere entro l’anno. “La commissione propone un accordo misto – afferma Liberatore – ribaltando di fatto una precedente posizione, il 5 luglio scorso la Commissione europea ha proposto formalmente al Consiglio della Ue la firma per la conclusione di un accordo di libero scambio con il Canada come ‘accordo misto’, che potrà essere applicato provvisoriamente compresa la parte delle IG, accordo che implica per entrare in pieno vigore la ratifica da parte dei parlamenti di tutti i Paesi Membri dell’Unione e siamo certi che alcuni di essi non hanno nessuna intenzione di ratificalo, rendendo nulli i lavori finora svolti”. (foto: giuseppe liberatore)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Perfect World attira grande attenzione al ChinaJoy 2016

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 agosto 2016

Perfect World CEO 2016 ChinaJoy Opening Ceremony

Perfect World CEO 2016 ChinaJoy Opening Ceremony

PECHINO. La 14esima China Digital Entertainment Expo & Conference (“ChinaJoy 2016”) si è tenuta a Shanghai dal 28 al 31 luglio 2016. Più di mille aziende da oltre 30 paesi e regioni si sono radunate per celebrare l’evento, mentre la convincente gamma di contenuti di entertainment ha dimostrato di valere il lungo anno di attesa per gli operatori e le aziende mediatiche di tutto il mondo.Dall’essere uno degli eventi più influenti del mondo nel campo dell’intrattenimento interattivo digitale, ChinaJoy 2016 ha raggiunto uno nuovo status: è diventato la più grande piattaforma mondiale per una fiera che tratta principalmente di giochi, così anche per il contenuto di intrattenimento digitale nella sfera del “pan-entertainment”, con esposizioni che abbracciano le caratteristiche del pan-entertainment commerciale dei giochi online per PC, mobile games, console games, e-sports, anime e manga, televisione e musica, letteratura elettronica.Da sviluppatore e editore globale di giochi, Perfect World tiene moltissimo ad ogni ChinaJoy. La partecipazione di Perfect World al ChinaJoy 2016 ha avuto come tema “Creare un nuovo mondo con due forze trainanti”, mettendo in risalto la strategia dell’azienda di guidare la creazione di un mondo di entertainment nuovo e onnicomprensivo, in cui diversi settori sono integrati in un insieme più grande, dedicato ad una missione di sviluppo di risorse di tecnologia hardware e piattaforme all’avanguardia, con lo scopo finale di fondere le forme culturali rappresentate dalla televisione e dai giochi.Perfect World ha portato al ChinaJoy 2016 non soltanto più di 20 giochi meticolosamente realizzati, tra cui Jade Dynasty il mobile game, The Heaven Sword and Dragon Saber, Neverwinter e DOTA 2, ma anche circa 10 spettacoli di varietà e fiction come Kua Jie Ge Wang (Cantanti crossover), La nuova leggenda degli eroi Condor, Zan Men Xiang Ai Ba (Innamoriamoci) e Il cane eroe Xiaoqi seconda stagione. Perfect World ha già costruito una serie completa di prodotti del settore giochi e progredisce verso l’implementazione dei piani aziendali in termini di show di varietà ed altri spettacoli televisivi, con lo scopo di offrire un’esperienza di intrattenimento che non sia limitata da confini di genere.Il design dell’esposizione di Perfect World è stato anch’esso molto creativo, comprendendo ambientazioni di vita reale, con un soggiorno, una camera dormitorio, perfino una vasca da bagno e una toilette. I visitatori venivano invitati a giocare in questi diversi ambienti così da renderli partecipi di diversi tipi di intrattenimento senza limiti di spazio e tempo.Attraverso l’eccellente piattaforma fornita da ChinaJoy 2016, Perfect World ha offerto ai giocatori di tutto il mondo un evento di 4 giorni di entertainment, dal 28 al 31 luglio, ed ha fatto conoscere ai giocatori globali l’essenza della cultura cinese attraverso giochi e spettacoli. In futuro, Perfect World intende fare ogni sforzo per creare nuovi prodotti e far sì che il pubblico mondiale abbia un avvicinamento profondo alla cultura cinese e ai suoi prodotti culturali grazie a giochi, spettacoli ed altre forme di intrattenimento.SOURCE Perfect World Co., Ltd. (foto: ChinaJoy-Opening-Ceremony)

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

American Chemical Society names distinguished Yale University professor Scott J. Miller, Ph.D., as new editor-in-chief of Journal of Organic Chemistry

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 agosto 2016

washingtonWASHINGTON. The American Chemical Society has announced that the Journal of Organic Chemistry (JOC), the Society’s longstanding peer-reviewed journal focused on the theory and practice of organic chemistry, will be headed by Scott J. Miller, Ph.D., of Yale University, who in 2017 will succeed C. Dale Poulter, Ph.D., the journal’s editor-in-chief since 2001.Miller, the Irénée du Pont Professor of Chemistry, has made a significant impact in the fields of organic chemistry, chemical biology and synthetic chemistry. His research is focused on complex molecular synthesis relying on rational design and combinatorial screening, with the goal of discovering new chemical transformations that enable the rapid synthesis of stereochemically complex structures. Miller’s work has earned him a number of accolades and awards, including the Pfizer Award for Creativity in Organic Chemistry, the ACS Arthur C. Cope Scholar Award, the National Institutes of Health MERIT Award and the ACS Award for Creative Work in Synthetic Organic Chemistry. He is a fellow of the American Association for the Advancement of Science and a member of the American Academy of Arts and Sciences.”I am constantly amazed by the nuances of organic chemistry,” Miller says. “At the same time, the creative manner in which scientists apply organic chemistry towards inventive ends seems equally awesome to me. I am pleased to continue to foster JOC as the home for descriptions of these two aspects of the field and their intersection.” “We are delighted to welcome Dr. Miller in his new role as editor-in-chief of JOC,” says James Milne, Ph.D., senior vice president, Journals Publishing Group at ACS Publications. “Dr. Miller’s ability to engage and inspire researchers, his impressive scholarship and unparalleled passion for organic chemistry and his prior experience as a senior editor at Accounts of Chemical Research will ensure JOC remains at the forefront of the field, publishing important work of relevance to the journal’s global community.”
The Journal of Organic Chemistry is the gold standard for the reporting of experimental results in the field of synthetic organic chemistry. In addition to publishing Articles, Notes and Perspectives, the journal recently began publishing special issues covering timely topics of interest to the organic chemistry community and JOCSynopses, which are focused, short reviews of current topics in emerging areas of research. Delivered to researchers’ desktops and mobile devices, JOC is a bimonthly publication disseminating nearly 1,400 articles annually. Poulter, Miller’s predecessor and the John A. Widtsoe Distinguished Professor at the University of Utah, led the journal to its highest-ever Thomson-Reuters ISI Impact Factor of 4.785 in 2015.”ACS extends sincerest appreciation to Dr. Poulter for his dedicated leadership of JOC for over 15 years, for his commitment to experimental data standards in organic chemistry and for his efforts in maintaining JOC’s position as the most-cited journal in the field of organic chemistry,” says Brian D. Crawford, Ph.D., president of ACS Publications. “In addition to his role as editor-in-chief of JOC, Poulter held a number of other roles at ACS Publications, including associate editor of The Journal of Organic Chemistry, associate editor of Organic Letters and senior editor of The Journal of Organic Chemistry. His service to the ACS is emblematic of the valuable commitment made by active researchers who devote their expertise to our Society and the field of chemistry.” Poulter will retire from his editorial post in December 2016. Miller will begin his formal appointment on January 1, 2017, and will be coordinating with Poulter to effect a smooth transition of editorial responsibilities during the remaining months of 2016 ACS Publications, a division of the American Chemical Society, is a nonprofit scholarly publisher of 50 peer-reviewed journals and a range of eBooks at the interface of chemistry and allied sciences, including physics and biology. ACS Publications journals are among the most cited, most trusted and most read within the scientific literature. Respected for their editorial rigor, ACS journals offer high-quality service to authors and readers, including rapid time to publication, a range of channels for researchers to access ACS Publications’ award-winning web and mobile delivery platforms, and a comprehensive program of open access publishing options for authors and their funders. ACS Publications also publishes Chemical & Engineering News — the Society’s newsmagazine covering science and technology, business and industry, government and policy, education and employment aspects of the chemistry field.The American Chemical Society is a nonprofit organization chartered by the U.S. Congress. With nearly 157,000 members, ACS is the world’s largest scientific society and a global leader in providing access to chemistry-related research through its multiple databases, peer-reviewed journals and scientific conferences. Its main offices are in Washington, D.C., and Columbus, Ohio.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news, Università/University | Contrassegnato da tag: , | 1 Comment »

EL AL Israel Airlines Offers Great End of Summer Savings and Matmid Frequent Flyer Promotion

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 agosto 2016

el-al-israel-airlinesNEW YORK EL AL Israel Airlines is offering travelers exceptional End of Summer savings on nonstop flights departing the USA August 19 – September 27, 2016. The special roundtrip fares are $809 from New York (JFK/Newark) and Boston plus $999 from Los Angeles, including taxes and carrier imposed fuel surcharges. Tickets must be purchased by August 11th.For all Matmid members, EL AL is offering a September bonus promotion with excellent savings of up to 20 percent less than what is usually required for a bonus ticket. This promotion allows departures September 1- 30, 2016 in both economy and business class from New York (JFK/Newark), Boston and Los Angeles. EL AL boasts the most nonstop flights between the USA and Israel for a total of 30 every week: 16 from JFK, six from Newark as well as the only nonstops from Los Angeles (five weekly) and Boston (three every week).For details, restrictions, and to purchase either September promotion, visit http://www.elal.com, call (800) 223-6700 or contact any travel agent. Learn more about special promotions, special events in Israel and useful travel tips by joining the airline on Facebook (ELALIsraelAirlinesUSA) and Twitter (@ELALUSA)
Celebrating more than 65 years of service, EL AL, Israel’s national airline, offers the most nonstop flights between New York (JFK/Newark) and Israel as well as the only nonstop service from Boston and Los Angeles. EL AL also flies nonstop from Toronto to Israel. Only EL AL has First Class service on nonstop flights between the U.S.A. and Israel. The airline flies to more than 35 destinations from Israel and serves dozens of other cities throughout the world (including the USA and Canada) via partnerships with many other leading carriers, including JetBlue Airways, WestJet and Porter Airlines. EL AL has an annual revenue of about $2 billion and carries close to 5 million passengers every year.

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ferragosto: è l’Estate delle crociere. Solo su MSC in arrivo oltre 130.000 turisti da 50 paesi

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 agosto 2016

crociera1A Ferragosto in Italia andrà di moda la crociera, prodotto gettonato e in costante crescita con al centro le destinazioni nostrane. Solo MSC Crociere attirerà nel Belpaese 133.000 turisti, che negli itinerari a cavallo del 15 agosto saranno movimentati in 11 città italiane. Numeri da leader per la Compagnia che conferma anche per il 2016 il primato nel settore in Europa e in particolare nel Mediterraneo, dove a bordo delle navi della flotta giungono turisti provenienti da ben 50 nazionalità. Durante le crociere di Ferragosto ben 7 delle 12 unità MSC effettueranno 23 scali in quasi tutti i principali porti della penisola: Ancona, Bari, Civitavecchia, Genova, Livorno, Messina, Napoli, Olbia, Palermo, La Spezia, Venezia, a beneficio dell’economia locale e delle località limitrofe, grazie a un capillare programma di escursioni. Per coloro che si fermeranno ad ammirare le attrazioni artistico culturali dei porti di destinazione si aggiungeranno quanti sceglieranno una gita nelle zone limitrofe. Fra le più gettonate in questo senso figurano posti come Matera o il Salento per le soste in Puglia, ma anche Portofino, Firenze, Pisa e le 5 terre nelle tappe liguri e toscane. Poi Roma, mentre in Sicilia vanno per la maggiore le visite giornaliere sull’Etna e a Taormina, Cefalù, Monreale, Mondello. Capri, Pompei e Vesuvio per i visitatori di Napoli. La Maddalena, Costa Smeralda, Porto Cervo le mete degli escursionisti in scalo a Olbia. “Il Mediterraneo è la nostra casa, dunque è sempre al centro della nostra programmazione, anche se ormai siamo una Compagnia che opera a livello globale. Siamo infatti gli unici al mondo a permettere ai nostri viaggiatori di festeggiare il Ferragosto nel Mediterraneo, ai Caraibi o in Nord Europa” ha detto Leonardo Massa, Country Manager Italia di MSC Crociere. crociera“Sono queste le destinazioni su cui MSC Crociere punta in estate per garantire ai suoi viaggiatori un’offerta in linea con il trend generale di scelta. L’andamento delle prenotazioni sta premiando le nostre scelte, che vedono il nostro Paese al centro degli itinerari più gettonati. In termini di passeggeri, nel 2016 a livello globale stiamo registrando volumi in leggero incremento – di circa il 5% – e una crescita importante del prezzo medio che si traduce in un valore maggiore riconosciuto alla crociera da parte del consumatore. Puntiamo tutto su un prodotto ricco e internazionale, in grado di essere personalizzato in base alle esigenze dei singoli viaggiatori, con un’attenzione particolare alla qualità, garantita da un parterre di partner di fama mondiale. Penso a Chicco e Lego per i più piccoli, ma anche allo chef Carlo Cracco e Jean Louis David, per la prima volta a bordo di una nave da crociera”. La Compagnia sta già guardando alla prossima stagione invernale che sta registrando tassi di crescita a doppia cifra, anche grazie alle numerosissime novità in arrivo. MSC Divina resta nel Mar dei Caraibi insieme a MSC Opera, la nave che per prima è arrivata a Cuba a dicembre dello scorso anno, a cui si aggiungerà quest’inverno anche MSC Armonia, con itinerari settimanali inediti sempre in partenza da L’Avana. Novità importanti anche per gli itinerari invernali negli Emirati, dove arriverà MSC Fantasia, la nave più grande mai posizionata nel Golfo Persico. L’ammiraglia, considerata una delle navi da crociera più belle al mondo, alternerà itinerari verso Oman e verso Barhain e Qatar. (foto: crociera)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Incontriamoci con i pescatori

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 agosto 2016

pescatoriBellaria 17 agosto e 19/20 agosto Cesenatico, Pescatori dell’Adriatico protagonisti di tre serate di festa. Dopo Ferragosto torna puntuale la manifestazione “Tra Cielo e Mare. Incontriamoci con i pescatori”, che nella 5° edizione aggiunge una tappa in più alle due tradizionali. Si parte infatti il 17 agosto a Bellaria nel Piazzale Capitaneria di Porto (ex Chiaro di luna) per poi approdare il 19 e 20 agosto a Cesenatico, in piazza Spose dei marinai sul Porto canale di Ponente.
L’iniziativa è organizzata dall’associazione “Tra il cielo e il mare” e da Agrilinea/Maretv, con la collaborazione dell’associazione “Luce dell’Uso”, Adria, Cesenatico Turismo, Gesturist, Adria, Cantina di Forlì-Predappio, Olitalia e Radio Gamma, e il patrocinio dei Comuni di Bellaria Igea Marina e Cesenatico. La manifestazione si conferma un’occasione di confronto con i pescatori delle marinerie della costa romagnola – un mestiere antichissimo reso ancora più duro dalla crisi economica – e di riflessione sulle opportunità e problematiche del settore ittico. Confermata la formula vincente delle serate. Al via alle 19.00 con l’apertura dello stand gastronomico: le specialità di pesce fresco dell’Adriatico saranno preparate direttamente dai pescatori dell’associazione “Luce dell’Uso” a Bellaria e dell’associazione “Tra il cielo e il mare” a Cesenatico.
Alle 20.00 è la volta del momento riservato ai più piccoli e alle famiglie con gli incontri di narrazione, con storie diverse per ogni sera (“Pescatori che vai per mare …”, “Pesce pesce, raccontami una storia” e “Storie marine”), animati dalla fantasia e bravura di Elisa Mazzoli, autrice di libri per l’infanzia.
Seguono alle 21.00 i talk show televisivi di Agrilinea/Maretv condotti da Sauro Angelini a cui parteciperanno esperti, addetti ai lavori e rappresentanti istituzionali. Mercoledì a Bellaria il tema è “Pescatori custodi e sentinelle del mare”: al centro del dibattito la questione dei rifiuti marini, che hanno un forte impatto ecologico, ma anche economico e sociale. E’ sopratutto la plastica, che arriva all’80 per cento di tutti i rifiuti, a rappresentare un problema per gli ecosistemi. Cosa si sta facendo in tal senso? Si parlerà anche dei provvedimenti a livello nazionale e comunitario adottati per la loro gestione e riduzione e della loro efficacia o meno. Interverranno: Massimiliano Bellavista, direttore Mercato Ittico di Bellaria e Igea Marina; Sergio Caselli, responsabile pesca Legacoop Emilia Romagna; Enzo Ceccarelli, sindaco di Bellaria e Igea Marina; Gianfranco Ceschi, vice presidente associazione “Luce dell’Uso”; Carla Rita Ferrari, responsabile Struttura Oceanografica Daphne-Arpae Emilia-Romagna; Silver Giorgini, direttore Qualità e innovazione Orogel; Enrico Gurioli, giornalista e scrittore; Sauro Pari, presidente Fondazione Cetacea onlus di Riccione; Fabrizio Piva, presidente CCPB; Giuseppe Prioli, presidente Associazione Mediterranea Acquacoltori; Giorgio Pruccoli, consigliere Assemblea legislativa Emilia-Romagna; Marco Rinaldi, responsabile settore Pesca Flai-Cgil Rimini; Rappresentanti Fondazione Wfo (Waste Free Ocean); Piergiorgio Vasi, Servizio Sviluppo economico ittico Regione Emilia-Romagna.
Venerdì a Cesenatico è la volta di “I prodotti del mare per valorizzare i prodotti della terra”: l’attenzione sarà rivolta all’importanza della qualità dei prodotti ittici in una sana alimentazione. Spazio anche all’abbinamento con gli altri alimenti della tradizione culinaria italiana. Ospiti: Giancarlo Barocci, presidente Cesenatico Turismo; Alessio Bonaldo, Dipartimento di Scienze mediche veterinarie Università di Bologna; Massimo Cocchi, Università di Bologna; Andrea Ghiselli, CREA Alimenti e nutrizioni; Angelo Malossi, Fipe Cesena; Silvia Mingione, responsabile Ricerca e sviluppo di Olitalia; Gianluca Tumidei, Tennuta Pennita di Castrocaro Terme e Terra del Sole; Uriano Meconi, Dirigente Attività Ittiche e Faunistico-Venatorie Regione Marche Piergiorgio Vasi, Servizio Sviluppo economico ittico Regione Emilia-Romagna; Riccardo Vecchi, chef.
Più politico, infine, l’argomento di sabato sempre a Cesenatico, “Dall’Adriatico al Mediterraneo: il ruolo dell’Europa”, in cui verranno approfondite le norme per la gestione delle flotte pescherecce europee e la conservazione degli stock ittici, volte a garantire la sostenibilità della pesca e acquacoltura dal punto di vista ecologico, economico e sociale, e che rappresentano una fonte di alimenti sani per i cittadini dell’Ue. Interverranno: Marco Affronte, Parlamentare europeo, componente Commissione Pesca; Salvatore Giannella, giornalista e blogger; Vittorio Giovannone, Reparto Pesca Marittima del Corpo delle Capitanerie di Porto; Matteo Gozzoli, sindaco di Cesenatico; Fabio Lacchini, Impresa Pecsa Coldiretti; Stefano Luciani, Comandante Ufficio circondariale marittimo di Cesenatico; Corrado Piccinetti, direttore Laboratorio di biologia marina di Fano, Università di Bologna; Attilio Rinaldi, presidente Centro Ricerche Marine di Cesenatico; Patrizia Serratore, Dipartimento di Scienze mediche veterinarie, Università di Bologna; Piergiorgio Vasi, Servizio Sviluppo economico ittico Regione Emilia-Romagna. Durante le tre serate si esibirà la Band Neil, capitanata dal noto pescatore di Cesenatico Nevio Torresi.
Durante la serata di sabato si terrà inoltre la consegna del Premio “Le famiglie del mare” ideato due anni fa per rendere omaggio alle famiglie delle marinerie della costa Adriatica che da generazioni dedicano la propria vita ad attività legate al mare. (foto: pescatori)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“Più passa il tempo più i disastri del governo Monti vengono alla luce”

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 agosto 2016

governo-monti.medium_300L’ultima puntata l’ha scritta la Corte dei Conti, che ha dichiarato illegittimo l’esborso di 3 miliardi di euro a favore della banca d’affari Morgan Stanley inserito frettolosamente da Monti nel decreto cosiddetto “Salva Italia” a dicembre 2011”. Lo afferma, in una nota, il presidente dei deputati di Forza Italia Renato Brunetta.
“Nel pieno della crisi economica – aggiunge –, il principale pensiero dell’allora premier fu infatti pagare i nostri cecchini. Da quel momento lo abbiamo denunciato più volte, e abbiamo agito in Parlamento con interrogazioni e interpellanze al Ministro dell’Economia e delle finanze, Pier Carlo Padoan, chiedendo chiarimenti sul rapporto non del tutto trasparente tra il Tesoro italiano e le banche internazionali che da un lato acquistano i nostri titoli del debito pubblico sul mercato primario e dall’altro – prosegue Brunetta – chiedono in cambio di stipulare costosissimi contratti derivati, con clausole leonine come appunto quella che ha comportato il pagamento di tre miliardi a Morgan Stanley di cui oggi la Corte dei Conti chiede la restituzione. Più volte abbiamo anche interpellato la responsabile del Debito Pubblico italiano, dottoressa Maria Cannata, ponendo gli stessi quesiti posti al ministro e chiedendo l’accesso agli atti. Nessuna risposta ovviamente da nessuno dei due. Né tanto meno è stato possibile visionare alcuno dei contratti incriminati”. Per l’esponente azzurro “Evidentemente sia il ministro Padoan che, forse anche di più, la dottoressa Cannata hanno qualcosa da nascondere. Davanti alla nuova dimostrazione che le nostre richieste non erano peregrine, cosa hanno da dire, quindi, i due interpellati? Cosa ha da dire il disastroso professor Monti? Non dimentichiamo che su questa vicenda indaga la procura di Trani e già molto è venuto alla luce. Ma qualcuno continua a voler nascondere la verità. Noi – continua – non ci arrendiamo e torniamo a chiedere a gran voce al presidente del Consiglio pro-tempore, Matteo Renzi, l’istituzione di una Commissione parlamentare d’inchiesta sui fatti oscuri che nell’estate-autunno del 2011 hanno portato, nel complice silenzio dell’allora presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, alla caduta dell’ultimo governo democraticamente eletto e spalancato le porte al Senatore a vita Monti e ai successivi governi Letta e Renzi. Davanti all’evidenza – conclude Brunetta – non possiamo più tacere”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Agenzia delle entrate: Assunzioni irregolari?

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 agosto 2016

corte dei contiLa Corte dei Conti dovrà indagare se le nuove assunzioni di dirigenti fatte dalle Agenzie Fiscali, in particolare dall’Agenzia delle Entrate, abbiano o meno determinato danno erariale. Lo chiede il deputato di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale Walter Rizzetto che, dopo innumerevoli interrogazioni, ora ha presentato un esposto alla magistratura contabile denunciando la prosecuzione di una prassi già giudicata illegittima dalla Corte Costituzionale.
“L’attribuzione di funzioni dirigenziali attraverso procedure illegittime e discrezionali è fuori controllo- afferma Rizzetto- Posti vacanti sono stati attribuiti attraverso l’istituzionalizzazione di posizioni organizzative speciali e posizioni organizzative a tempo agendo in maniera per nulla trasparente e legittima con affidamenti di posti su base fiduciaria”.
“Il che- ha aggiunto il deputato di Fdi-An- determina un danno erariale perché questi nuovi dirigenti saranno stipendiati, e anche profumatamente dall’agenzia, quindi dai soldi di tutti gli italiani, molti dei quali vessati con metodi poco ortodossi dalla stessa Agenzia delle Entrate. Non è escluso che queste assunzioni avranno ripercussioni nella gestione delle pratiche destinate ai contribuenti”.“Se le Agenzie fiscali- ha concluso Rizzetto- hanno bisogno di personale a copertura di posti vacanti nella pianta organica, bandiscano i necessari concorsi: l’importante è che si ponga fine a questo ufficio di collocamento arbitrario e illegittimo”.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Leave a Comment »

Roma Fringe Festival 2016

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 agosto 2016

villa ada maneggioRoma Dal 25 agosto al 10 settembre, tutti i giorni dalle 19.30 a mezzanotte 8 spettacoli a sera sotto il segno del Fringe Villa Ada, Via di Ponte Salario 28. Sull’isolotto di Villa Ada si alterneranno, infatti, a partire dalle 19.30, 8 spettacoli diversi al giorno, regalando a Roma due settimane all’insegna Performance, Teatro canzone, Comedy, Dramma, Teatro civile, Danza, Stand Up, Puppet, Nonsense e tante proposte originali e intelligenti provenienti dalla scena off italiana e non solo. Un’offerta ampia di svago, arte e cultura, destinata a coinvolgere giovani, appassionati, famiglie e semplici curiosi, insieme a un pubblico più “alternativo”.
Tra aperitivi teatrali, spettacoli dal vivo e le immancabili serate musicali, Villa Ada Roma Incontra il Mondo riaprirà così le porte ospitando il festival teatrale indipendente per eccellenza, forte di una proposta artistica varia e da vivere ogni giorno, dal tardo pomeriggio a notte fonda, senza cambiare quella formula che ha reso il Roma Fringe Festival uno degli appuntamenti più attesi dell’estate romana, arricchendola con nuove proposte artistiche e nuove collaborazioni. Tutto accompagnato da mercatino e una selezione di stand enogastronomici, a km0, con prodotti artigianali e per tutti i gusti.“Villa Ada Roma Incontra il Mondo” ha dichiarato la Direzione Artistica “è la meta naturale di un viaggio artistico iniziato ormai 5 anni orsono. La sua connotazione artistica, i suoi spazi non convenzionali e la sua immagine popolare all’interno dell’Estate Romana, con un’attenzione particolare al paesaggio e al patrimonio artistico quanto alle molteplici evoluzioni delle arti performative, ne fanno un palcoscenico ideale per il Fringe”.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Student Card, accordi con oltre 80 attività commerciali e culturali del territorio

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 agosto 2016

parma universitàParma. Sono oltre 80 le attività commerciali e culturali di Parma e provincia che garantiscono sconti e agevolazioni ai possessori della Student Card, la nuova carta multiservizi dell’Università di Parma attualmente in corso di distribuzione agli studenti all’Ateneo.Un elenco estremamente vario di realtà, che spaziano dall’abbigliamento all’ottica, dall’alimentare a salute & benessere, dai cinema alle cartolerie, dai parcheggi agli studi dentistici, e poi ancora teatri, bar, ristoranti, fiorai, oggettistica, salute e benessere e molto altro. Grazie ad accordi ad hoc stipulati dall’Università di Parma, gli studenti che in questi esercizi presenteranno la Student Card usufruiranno di significativi vantaggi economici, con sconti che possono arrivare anche al 50%.A breve tutti questi esercizi esporranno una speciale vetrofania, per ricordare agli utenti che lì è accettata la Student Card.
Si confermano così da un lato l’attenzione dell’Università di Parma per lo studente, priorità assoluta della nuova governance fin dal suo avvio, e dall’altro le proficue relazioni dell’Ateneo con il territorio, altro asset strategico della nuova governance, per un Ateneo sempre più aperto e capace d’interagire con l’esterno.L’elenco dei soggetti aderenti all’iniziativa è consultabile sul sito web dell’Ateneo, alla pagina dedicata alla Student Card (www.unipr.it/studentcard), ed è in continuo ampliamento: sarà infatti progressivamente implementato grazie a nuovi accordi con attività della provincia di Parma e città limitrofe.
La Student Card è il tesserino personale degli iscritti all’Università di Parma con cui si può accedere ai servizi universitari, a sconti e agevolazioni e ai servizi finanziari della banca che gestisce la tesoriera dell’Ateneo. Ha l’aspetto di una normale carta magnetica, con lo stesso formato di una carta di credito, e presenta una serie di dati che la rendono personale e che consentono di identificare in modo certo il suo possessore. Ha funzione di carta di identificazione personale e carta servizi, e può essere anche – a richiesta – carta di pagamento ricaricabile. La Student Card è assegnata “d’ufficio” alle matricole. Per gli studenti degli anni successivi che ancora non l’avessero e fossero interessati ad averla, l’Ateneo consiglia di leggere le informazioni e le istruzioni riportate nella pagina web dedicata (www.unipr.it/studentcard).

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vacanze: Dagli esperti i consigli per un viaggio in sicurezza

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 agosto 2016

bluvacanzePaura per il caldo (21%) e ansia per la cattiva viabilità (38%) sono i principali fattori di rischio che gli italiani avvertono in vista dell’esodo ma, per un esperto su 2 (49%), la stragrande maggioranza di quanti si metteranno in viaggio per le vacanze è male informato o poco cosciente di altre variabili che possono mettere a rischio la salute durante l’esodo. Disidratazione (31%), shock termici (11%) e alimentazione scorretta (16%) sono i “nemici” poco considerati dagli italiani, la cui preoccupazione maggiore pare essere quella di arrivare in fretta a destinazione (23%) sperando di evitare imbottigliamenti e incidenti per strada (22%).
E’ quanto emerge da uno studio di In a Bottle (www.inabottle.it) condotto con metodologia WOA (Web Opinion Analysis) su circa 1.300 italiani tra i 20 e i 55 anni attraverso un monitoraggio sui principali social network, blog, siti, e community digitali e su circa 40 esperti tra medici e nutrizionisti, per capire i rischi per la salute legati all’esodo agostano.
Quanto sono consapevoli gli italiani dei rischi che corrono durante il lungo viaggio in auto? Solo il 19% degli esperti risponde positivamente mentre per il 45% di loro lo sono poco e anche male informati mentre il 4% degli esperti ritiene che non lo siano affatto o che siano addirittura poco coscienti dei rischi. E in effetti, per il 59% degli italiani i rischi maggiori sono rappresentati dai fattori climatici (pioggia o alte temperature) o dalla situazione del traffico. Ma gli esperti ammoniscono: la sana alimentazione (27%) e la corretta idratazione (22%) sono fattori che se sottovalutati possono mettere a rischio il viaggio.
Mettersi in viaggio assonnati o senza aver riposato a sufficienza (37%) e non portare in acqua le giuste scorte d’acqua (39%) sono per medici e nutrizionisti i principali comportamenti scorretti e poco considerati dagli italiani alle prese con l’esodo. Seguono poi il mettersi in viaggio mangiando troppo o troppo poco (18%); utilizzare in maniera errata il condizionatore (17%); fare poche soste (14%).Spiega Luca Piretta, Specialista in Scienza della Nutrizione Umana all’Università “La Sapienza” di Roma: “Spesso non ci si rende conto che guidare richiede la massima attenzione e anche una buona preparazione se il tempo di viaggio diventa lungo. E’ importante pensarci già dal giorno prima. La sera precedente al viaggio bisogna garantirsi una alimentazione che ci permetta un sonno ristoratore perché il sonno interrotto (anche senza risveglio cosciente) è la prima causa di colpo di sonno alla guida. Le persone obese o in sovrappeso o affette da reflusso gastroesofageo soffrono di frequenti apnee notturne che determinano anche loro risvegli ripetuti dal sonno REM con alto rischio di colpo di sonno”.Quali sono le possibili conseguenze di tali comportamenti? Per il 51% degli esperti ovviamente c’è la distrazione e l’aumentato rischio di fare incidenti, seguito da altri fattori negativi per la salute come colpi di sonno (38%), disidratazione (46%), mal di gola e raffreddore (30%); senso di spossatezza (28%), mal di schiena e cervicale (23%).
Quali errori alimentari commettono più spesso gli italiani in viaggio? Per il 36% il primo è quello di mettersi in viaggio subito dopo i pasti mentre il 28% consuma cibi grassi o fritti prima e/o durante i viaggi (28%). Seguono poi il consumo di bevande gassate o alcolici (13%) e l’abuso di caffè (11%). Con quali accorgimenti si correggono questi errori? Tra le raccomandazioni degli esperti troviamo: portare con sé molta acqua (69%); fare una colazione leggera e qualche spuntino durante il tragitto (73%); limitare i carboidrati poiché l’ipoglicemia riduce la concentrazione (31%); evitare gli alcolici per non alterare i riflessi (27%).
Prosegue Piretta: “La mattina della partenza conviene fare una buona colazione con latte o yogurt (anche di soia per gli intolleranti “veri” al lattosio) e due fette biscottate con un velo di marmellata oppure anche un cornetto con un cappuccino. Conviene avere a portata di mano una bottiglietta di acqua naturale da bere (ogni mezzora un sorso o due soprattutto in questo periodo estivo). Bisogna fermarsi o alternarsi alla guida ogni 2-3 ore e possibilmente fare 2 minuti di camminata per attivare la circolazione delle gambe e risvegliare la mente e distrarla. Non bisogna mai partire per un lungo viaggio a stomaco vuoto perché la concentrazione prolungata può causare delle ipoglicemie”.Come si può rendere in linea generale migliore il viaggio? Per il 57% degli esperti partendo a digestione già avvenuta; il 48% invita a bere costantemente per rinfrescarsi durante il viaggio; il 35% raccomanda di mangiare di tanto in tanto cibi secchi (come grissini o cracker); il 32% segnala di cambiare spesso l’aria nell’abitacolo; il 28% invita a non leggere; infine il 13% suggerisce di intrattenersi succhiando una radice di zenzero.Quali sono le raccomandazioni infine principali per i soggetti più anziani? Il 31% degli esperti inviata ad evitare bevande gassate e caffè per contrastare la disidratazione; il 37% sconsiglia le bevande ghiacciate poiché possono causare congestioni; il 27% raccomanda di fermarsi spesso per riattivare la circolazione sanguigna; infine per il 24% è molto importante indossare abiti di fibre naturali che favoriscono la traspirazione e indossare copricapi per proteggersi dal sole.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

In memoria di un esodo

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 agosto 2016

cristiani rifugiati

Refugees and displaced in Ankawa (Ainkawa), Arbil (Erbil) after IS (ISIS) attack in in Qaraqosh and other Christian villages in the night from 6th to 7th of August 2014, Iraq: All these people found refuge in Ankawa, Arbil and sleeping under the open sky, 08.08.2014BUT PLEASE PUT THE CREDIT TO “ANKAWA.COM

Nella notte tra il 6 ed il 7 agosto 2014 125mila cristiani d’Iraq sono stati costretti ad abbandonare le proprie case per rifugiarsi nel Kurdistan iracheno. A due anni esatti dalla cacciata dei cristiani dalla Piana di Ninive, molte famiglie hanno abbandonato l’Iraq, mentre chi è rimasto, non meno di 110mila nella zona di Erbil e Duhok, vive ancora oggi nella condizione di rifugiato.
«In questo penoso anniversario, il terrorismo non è ancora stato sconfitto e le violazioni umane continuano a crescere a diversi livelli – ha scritto il patriarca caldeo Mar Louis Raphael I Sako, in un messaggio inviato ad Aiuto alla Chiesa che Soffre – Ma nonostante tutto i cristiani iracheni continuano a sperare». Tra i «segni di speranza» il patriarca Sako annovera anche i progetti sostenuti da ACS in favore delle decine di migliaia di rifugiati che vivono in Kurdistan. Case prefabbricate, scuole, pacchi-viveri, assistenza medica e spirituale per un totale di circa 20milioni di euro dall’inizio dell’avanzata di Isis nel giugno 2014 ad oggi.
Tra i vari progetti, uno in particolare ha ricevuto una donazione da parte di Papa Francesco che attraverso ACS ha voluto sostenere i cristiani iracheni. Si tratta della St. Joseph Charity, una clinica che ogni mese cura e dona medicine gratuitamente a 2800 rifugiati di ogni religione.In questi due anni, il racconto da parte di ACS della realtà vissuta dai cristiani iracheni è stato continuo. Realtà che la fondazione pontificia porterà quest’anno al Meeting di Rimini in una rassegna che prende il titolo proprio da una frase pronunciata da Papa Francesco nel suo videomessaggio ai cristiani iracheni in occasione del Natale 2014: «la vostra resistenza è martirio, rugiada che feconda».Non soltanto immagini a illustrare il dramma iracheno ma anche una testimonianza dal vivo, quella di padre Rebwar Basa, religioso di Erbil che ha ricevuto l’ordinazione sacerdotale nel monastero di San Giorgio a Mosul, oggi in mano allo Stato Islamico. Padre Basa racconterà quella tragica notte di due anni fa e descriverà le attuali condizioni della comunità cristiana d’Iraq. ACS porterà inoltre al Meeting la propria campagna per richiedere alle istituzioni italiane di riconoscere come genocidio i crimini commessi dallo Stato Islamico contro le minoranze religiose in Iraq e Siria. «Come ha ricordato il Santo Padre nel suo intervento a Villa Nazareth – spiega il direttore di ACS-Italia, Alessandro Monteduro – quello subito dai nostri fratelli nella fede a causa di Isis è martirio. Ovviamente non è competenza delle istituzioni italiane riconoscere il martirio, ma riteniamo che sia un dovere per l’Italia definire ufficialmente questi crimini con il termine genocidio, come già fatto da Unione europea, Stati Uniti e Gran Bretagna». Ecco perché ACS chiederà ai visitatori della propria esposizione di aderire alla campagna compilando un’apposita cartolina. «Perché i cristiani d’Iraq, a due anni dall’esodo dalla Piana di Ninive, si sentano finalmente sostenuti e considerati dalla comunità internazionale, e non più abbandonati». (foto: cristiani rifugiati)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Coldiretti e Riso Gallo lanciano Riso Gallo Aroma Giglio

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 agosto 2016

irrigazione riso2Mai così tanto riso straniero in Italia, con le importazioni che nel 2015 hanno fatto segnare il record storico, ben 219,4 milioni di chili, e nel primo trimestre del 2016 sono addirittura cresciute ulteriormente del 74 per cento. Ad affermarlo è un’analisi della Coldiretti relativa ai dati Istat sul commercio estero che evidenziano un vero e proprio boom degli arrivi, causando un forte squilibrio produttivo e commerciale nell’ambito della filiera risicola italiana determinato soprattutto dalle importazioni sconsiderate di riso lavorato provenienti da Paesi che operano in regime Eba a dazio zero, in particolare la Cambogia e Myanmar. L’Italia – sottolinea la Coldiretti – è leader nella produzione di riso in Europa con 227.329 ettari seminati che rappresentano il 55% del totale comunitario. Occorre peraltro considerare che la coltivazione del riso assume grande importanza per il territorio dal punto di vista ambientale perché la risaia – spiega la Coldiretti – rappresenta un ecosistema acquatico temporale e contribuisce anche alla prevenzione di fenomeni alluvionali. La coltivazione si sviluppa principalmente in 5 Regioni italiane: Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna e Sardegna, oltre ad altre superfici interessanti presenti in Calabria e Toscana. Le aziende produttrici di riso sono circa 4.100 con una filiera che assicura il reddito di oltre 10.000 famiglie tra occupati ed imprenditori. Il valore al consumo del riso italiano supera il miliardo di euro con una produzione agricola nazionale che si aggira intorno ai 550 milioni di euro in termini di PLV. Proprio per sostenere un mercato molto importante per la nostra economia arriva ora il Giglio il primo riso aromatico tutto italiano per garantire gusto e sicurezza in tavola che i consumatori potranno trovare in vendita con il nome di “Riso Gallo Aroma”. L’idea di creare una nuova varietà che possa andare incontro al consumatore finale ma che allo stesso tempo incontri l’esigenza esotica dettata da un’economia senza confini nasce dalla collaborazione di Riso Gallo, azienda storica leader di mercato da sempre attenta all’innovazione, con le istituzioni collegate a questo mercato come SIS (Società Italiana Sementi) e FIR (Filiera Italiana Riso), assieme a Coldiretti.La nuova varietà, aromatica a profilo lungo B, dal punto di vista agronomico risponde al nome di Giglio e rappresenta una vera rivoluzione per il nostro mercato poiché Riso Gallo Aroma si avvicina come aspetto ai classici risi dell’Est asiatico, ma si arricchisce di una tradizione di sapore e consistenza tutta mediterranea. Presenta, infatti, un’aromaticità floreale, che ricorda quella del Basmati, varietà di riso tipica dell’India e del Pakistan, ma è prodotto interamente in Italia rispettando gli standard Europei di sicurezza e controllo oltre che evitare le emissioni generate dal trasporto di ingenti quantità di riso da Paesi così lontani.Riso Gallo Aroma è dunque un riso molto profumato e gustoso, e si colloca sul mercato proprio come un nuovo prodotto non solo rivoluzionario ma anche autoctono, ottimo da gustare da solo o come contorno di piatti unici. Un nuovo prodotto con caratteristiche vicine alle nostre abitudini alimentari, controllato grazie agli standard di sicurezza che caratterizzano i prodotti realizzati nella Comunità Europea, ma allo stesso tempo versatile e utile a scatenare la propria fantasia in cucina. Un prodotto moderno, adatto anche ai palati più esigenti. “A pesare sulle potenzialità del riso italiano è la mancanza di trasparenza sulla reale origine con il rischio che venga spacciato come italiano quello proveniente dall’estero – afferma il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo –. Da qui l’importanza di iniziative di valorizzazione del vero prodotto Made in Italy, nella consapevolezza che il riso non è solo il cereale piu’ consumato al mondo ma è anche rappresentativo dell’equilibrio che esiste nell’attività agricola chiamata a svolgere un ruolo multifunzionale che garantisce sicurezza alimentare e sostenibilità ambientale”.“Un progetto importante nato da una ricerca tutta italiana che ha consentito di portare sul mercato un tipo di riso che, seppur non rientri tra le varietà tradizionali, abbina l’alta qualità del made in Italy alla salubrità garantita dai severi controlli della nostra legislazione – sottolinea Mauro Tonello, presidente della Filliera Italiana Riso e della Società Italiana Sementi, e vicepresidente di Coldiretti –. Il risultato è un prodotto fortemente aromatico che profumerà non solo le tavole dei consumatori ma anche le nostre campagne”.“L’affacciarsi sul mercato italiano di varietà tipiche dell’Est Asiatico rappresenta per noi aziende italiane una sfida. Riso Gallo, da sempre ispirato dal concetto di fantasia e versatilità in cucina, non poteva che accogliere questa sfida e investire nell’innovazione, settore a noi molto caro – spiega Mario Preve, Presidente di Riso Gallo -. Grazie al supporto di SIS, FIR, Coldiretti e grazie all’impegno dei nostri laboratori di ricerca, siamo arrivati a identificare questa varietà, Riso Gallo Aroma, che risponde alle esigenze di avere un chicco aromatizzato, lungo e adatto a preparazioni “moderne”, ideando un seme che cresce e si sviluppa in un ambiente particolare come quello della nostra Pianura Padana”.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rai, blitz agostano per garantire governo in vista del referendum

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 agosto 2016

“Siamo alla vigilia di importanti appuntamenti istituzionali-politici come il referendum. Ho il fondato sospetto che questa accelerazione sia stata il frutto della volontà di avere tre tg con tre direttori tutti e tre rispondenti ad un’area governativa”. Così Michele Gotor, senatore della minoranza pd, che si è dimesso dalla commissione di vigilanza Rai ai microfoni di Radio 24 durante la trasmissione “Ma cos’è questa estate”. “Le nomine sono di competenza del direttore generale della Rai – prosegue Gotor – a me non è piaciuta un’altra cosa. Sulle nomine non ho nulla da eccepire, non mi permetterei di farlo rispetto alla professionalità dei nomi scelti. Ci siamo dimessi perché abbiamo ritenuto molto grave che la commissione di vigilanza Rai (che ha competenza per indicare una missione del servizio pubblico) si sia trovata di fronte ad un mezzo piano editoriale delle linee di indirizzo, dal mio punto di vista estremamente superficiali. E’ stato il combinato disposto tra un piano appena abbozzato e il blitz agostano di queste nomine a far capire che abbiamo rovesciato l’ordine dei fattori. Il piano editoriale diventa il pretesto per procedere a delle nomine che, secondo la mia valutazione e dell’altro collega dimessosi Fornaro, costituiscono un tentativo di normalizzare un servizio pubblico che per costituzione deve garantire il pluralismo politico-culturale”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Raccolta diritti autore

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 agosto 2016

FEDEZ_SOUNDREEFIl Lazio (1095) è la prima regione italiana per numero di utenti che hanno affidato la raccolta e gestione dei propri diritti d’autore a Soundreef, come hanno fatto di recente anche Gigi d’Alessio e il rapper Fedez. La maggior parte proviene ovviamente dalla provincia di Roma (923), che precede quelle di Latina (56) e Frosinone (52). Soundreef, fondata da Davide D’Atri, è stata autorizzata lo scorso marzo dalle autorità inglesi a operare sul mercato della raccolta dei diritti d’autore in ambito musicale, sulla base della direttiva europea “Barnier” che ha l’obiettivo di liberalizzare il settore.“Soundreef – spiega Davide D’Atri, fondatore e amministratore delegato – grazie all’utilizzo di sistemi digitali, rendiconta l’utilizzo delle opere musicali entro 7 giorni dal concerto e paga le royalty entro 90 giorni, sia per il nazionale che per l’internazionale. La nostra rendicontazione è analitica al 100%. Ciò che viene suonato viene pagato e gli utenti attraverso l’account online possono verificare in tempo reale come e quando hanno guadagnato”.Una notevole differenza rispetto al gigi d'alessiosistema finora utilizzato che paga gli autori fino a 12/24 mesi utilizzando sistemi forfettari.A scegliere i servizi della startup di Davide D’Atri ci sono anche 40utenti (artisti, organizzatori, etichette, editori, ecc.) della provincia di Viterbo e 24 delle provincia di Rieti. Dopo il Lazio tra le regioni con il maggior numero di iscritti a Soundreef ci sono la Lombardia (844) e il Veneto (472). Complessivamente, a livello nazionale, gli iscritti a Soundreef sono circa 8 mila.In questi numeri non sono ancora inclusi gli artisti che sono passati a Soundreef quest’anno, come Gigi D’Alessio e Fedez, per i quali l’attività potrà essere iniziata ufficialmente dal 1° gennaio 2017.Al momento Soundreef gestisce i diritti su oltre 150.000 brani utilizzati da un network di decine di migliaia di utenti in Italia e nel mondo. Da luglio la società gestisce la raccolta dei diritti d’autore nei concerti live anche in Spagna. (gigi d’alessio, FEDEZ_SOUNDREEF)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Caos aerei e aeroporti. Il caso Firenze. Che fare

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 agosto 2016

aeroporto firenzeFirenze. I circa 200 passeggeri che all’aeroporto di Firenze hanno dovuto attendere quasi 24 ore prima di veder partire il loro volo Vuelig, sono state vittime di casi purtroppo non rari, soprattutto in periodi come questi. La compagnia aerea e’ stata vittima del maltempo e della propria disorganizzazione ed ha tentennato fin troppo per cercare una soluzione che, poi, alla fine, ha pagato a caro prezzo: per tutti i malcapitati albergo per una notte con pasti e relativi trasferimenti, viaggio in pullman verso l’aeroporto di Pisa per un volo alternativo ma poi abortito a meta’ strada (ad Empoli i pullman hanno fatto marcia indietro), pasti e rinfreschi durante l’attesa.
Comunque, lasciando alla Vuelig la soluzione dei suoi problemi se vuole continuare ad operare sui cieli e negli aeroporti, quello che ci interessa sono i passeggeri. Nello specifico la Vuelig ha rispettato l’assistenza prevista dagli specifici regolamenti e accordi internazionali, pur con le gravi carenze di informazione e aggiornamento lamentati da molte vittime. Per i passeggeri, che andavano quasi tutti in vacanza, resta la possibilita’ di rifarsi con la compagnia per la vacanza rovinata di cui sono stati vittime (come minimo hanno perso un giorno di vacanza, con relativi costi per avvisare i loro alberghi e/o agenzie di viaggi di cosa stava accadendo e di non far saltare le loro prenotazioni). Ogni passeggero (o gruppi che viaggiano insieme) puo’ fare una messa in mora in cui pretende il danno subito, ma anche gli indennizzi che, pur se le norme italiane e comunitarie non prevedono esplicitamente in casi del genere (regolamento CE 261/2004), un’importante sentenza della Corte di
giustizia europea (n.402 del 19/11/2009) ha chiarito che nei casi in cui il ritardo del volo causi al passeggero una perdita di tempo pari o superiore a tre ore, ovvero nei casi in cui i passeggeri giungono a destinazione tre ore o piu’ dopo l’orario previsto originariamente, e’ dovuta la compensazione pecuniaria prevista per i casi di cancellazione del volo che, nella fattispecie, sarebbero 250 euro a testa. (Vincenzo Donvito, presidente Aduc)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I conflitti d’interessi di Sala e dei suoi assessori

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 agosto 2016

di Gianluca Corrado, consigliere comunale M5S Milano. Le selezioni dei componenti della giunta del sindaco Pd Giuseppe Sala a Milano non si sono basate su competenze ma su altri criteri: l’amicizia con il sindaco e la provenienza dal mondo bancario. Esempi ce ne sono parecchi, anche se i media sembrano non essere interessati. Partiamo dall’Assessore al Bilancio: Roberto Tasca si occuperà delle casse del Comune perchè socio in affari di Sala visto che entrambi sono fondatori di Medhelan Management & Finance e soci di Kenergy, impresa che produce energia fotovoltaica, è inoltre vicepresidente di Webank e di Bpm e presidente dell’organismo di vigilanza del Fondo Strategico Italiano e della Simest (entrambi di Cassa Depositi e Prestiti). A conferma che il mondo bancario è il bacino privilegiato da Sala arrivano le nomine per Arabella Caporello (Banca popolare di Milano) come direttore generale del Comune, Cesare Ferrero (ex Bnp Paribas) alla presidenza di SoGeMi, Giovanni Gorno Tempini (da Cassa Depositi e Prestiti) come presidente di Fondazione Fiera e il vicepresidente Dario Frigerio (Unicredit). Senza dimenticare il caso di Antonella Petrocelli, nominata dal sindaco renziano segretario generale del Comune, nonostante fosse indagata a Como per turbativa d’asta nell’indagine sulle paratie del lungolago e rinviata a giudizio poco prima della nomina e quindi costretta a dimettersi cinque giorni dopo.
D’altra parte, i conflitti d’interesse hanno caratterizzato l’operato di Sala fin dall’inizio: basti pensare alle cariche ricoperte come commissario di Expo e consigliere di Cassa Depositi e Prestiti mentre era candidato sindaco.
Adesso, però, Sala è il sindaco di Milano e deve rispondere delle sue scelte, ma soprattutto dell’operato dei suoi uomini a tutti i milanesi. Chi potrà garantire che le decisioni saranno prese per il bene della città e dei suoi cittadini e non a favore degli enti bancari di provenienza dei singoli dirigenti? Saranno ascoltate le esigenze e le richieste dei milanesi o solo quelle delle banche? Al futuro le risposte, noi intanto gli staremo con il fiato sul collo. Saremo gli occhi e le orecchie dei milanesi nelle istituzioni per difendere i loro interessi e portare avanti le loro istanze.

Posted in Diritti/Human rights, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pecunia non olet (Il denaro non puzza)

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 agosto 2016

South-China-Sea-reference-map-US-CIAIl capitalista, liberista, evasore fiscale (con condanna passata in giudicato) espulso dal Senato, impedito dallo svolgere attività politica e parlamentar , Silvio Berlusconi, si è rivolto al comunismo cinese per risolvere il pesante passivo (sia sportivo che economico) del suo Milan. L’acquisto del Milan da parte di una cordata di imprenditori cinesi, in realtà è capeggiato dal governo comunista, dichiaratamente comunista. Ma si tratta di un comunismo sui generis, in quanto risulta ferreo e autoritario con le masse lavoratrici, costrette a mantenere un livello salariale da fame, per mettere una esigua minoranza di affaristi senza scrupoli nella condizione di competere con tutte le nazioni del pianeta, offrendo prodotti manufatti a prezzi che per le nazioni occidentali non sarebbero di possibile applicazione. Quindi comunismo al governo per dominare le masse lavoratrici, ma capitalismo liberista riservato ad una esigua minoranza diventata ricchissima.
Tra le due fasce della popolazione cinese, c’è un divario abissale, ma non solamente sotto il profilo economico, ma principalmente politico. Il GAP che ne deriva e che crea una barriera tra le classi non è solamente economico, bensì, principalmente politico, con il comunismo al potere politico e il capitalismo liberista al potere economico.
In questa contraddizione Berlusconi si è ritrovato in piena sintonia, perché l’autoritarismo comunista garantisce il controllo delle masse lavoratrici, mentre il liberismo capitalista permette a imprenditori privi di scrupoli di entrare da dominatori nel mercato generale mondiale.
Nulla da eccepire se gli imprenditori sono gli stessi che hanno iniziato a produrre su licenza di aziende occidentali, per mettersi in proprio quando sono riusciti ad impadronisti delle tecnologia occidentali; praticamente una truffa di Stato che ha consentito al governo cinese di impadronirsi del 30% del debito pubblico degli USA, così che nessuno può o potrà permettersi di contrastare la sleale concorrenza dei capitalisti cinesi, protetti dal governo comunista, che minaccia di mettere sul mercato i titoli del debito pubblico USA, nelle remota ipotesi di azioni di rivalsa contro il furto di tecnologie occidentali.
Come si troverà il governo cinese a riconoscere gli stipendi ai giocatori del Milan, sulla base di milioni di dollari, quando lo stipendio medio operaio non supera i 200 dollari al mese? (Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »