Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 20 agosto 2016

USD 161 million for the financing of biomass power plants in the Philippines

Posted by fidest press agency su sabato, 20 agosto 2016

BildmaterialLondon. ThomasLloyd CTI Asia Holdings Pte Ltd, a wholly-owned subsidiary of ThomasLloyd SICAV-SIF-Cleantech Infrastructure Fund, the International Finance Corporation (IFC), a member of the World Bank Group, with support from the Government of Canada and the Clean Technology Fund, Bronzeoak Philippines Inc and WBE (Hong Kong) International Green Energy Limited today signed definitive loan agreements for USD 161 million for the 70 MW biomass portfolio on Negros Island in the Philippines. The project portfolio includes San Carlos Biopower Inc, South Negros Biopower Inc and North Negros Biopower Inc.Funded by ThomasLloyd as the principal financial sponsor, the power plants in the towns of Manapla, San Carlos and La Carlota will convert sugarcane waste to electricity using a low carbon-emitting process called circulating fluidized bed boiler technology. Before it was identified as feedstock for biomass power plants, sugarcane waste was burned in the fields, a practice that contributed to air pollution.Referring to this, Tony Coveney, Managing Director and Head of Project Finance at ThomasLloyd Group, said: “ThomasLloyd is delighted that IFC has chosen to participate in these investments. With its use of local sugar cane waste, this project is an exciting development for all the stakeholders and especially for the local community”.Michael Sieg, Chairman and Group CEO of the ThomasLloyd Group, added: “We have consistently expanded our investment programme for the Philippines over a number of years. The mandate with IFC provides us with additional resources we need to realise and implement our plans for the construction of further power plants in the Philippines. Bildmaterial1This will bring further economic growth and better standards of living particularly in rural areas of the region and contribute significantly to the protection of the environment”.IFC Country Manager, Yuan Xu said: “Energy is central to the country’s development, and the Philippines needs to further diversify and secure its energy sources. Converting agricultural waste to biomass power is a sustainable way of creating economic value while caring for the environment”.The Clean Technology Fund as well as the Government of Canada’s contribution to the project through the IFC-Canada Climate Change Program have helped make this investment viable. To date, Canada has provided CA$271 million to the program, to enable climate change investments that are generating significant environmental and economic benefits in developing countries.“We are pleased to support innovative projects abroad that help reduce global greenhouse gases. Through our partnership with the IFC, the Government of Canada will deliver funds that will enable the growth of renewable energy while supporting the creation of green jobs”, said Catherine McKenna, Canada’s Minister of Environment and Climate Change.In addition to loans from Canada and the Clean Technology Fund, IFC is also mobilizing funding from the Managed Co-Lending Portfolio Program, a new syndications platform that offers institutional investors the ability to passively participate in IFC’s future senior loan portfolio.The three power plants are expected to qualify for the biomass feed-in-tariff of the Philippine Energy Regulatory Commission. The feed-in-tariff is available to energy producers with up to 250 megawatts of biomass generating capacity.(photo: bildmaterial)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Al Singita di Fregene arriva il Flower Party

Posted by fidest press agency su sabato, 20 agosto 2016

fregeneFregene. Giovedì 25 agosto dalle 19 serata hippy nell’incantevole spiaggia del Villaggio dei Pescatori. Un evento unico, allegro, divertente con cui si conta arriveranno a Fregene migliaia di giovani romani. Tutto per una serata indimenticabile. Il Flower Party del Singita Miracle Beach di Fregene prende spunto dal “Flower Power”: il movimento nato negli anni Sessanta per dire No alla guerra del Vietnam. Le posizioni del movimento pacifista furono clamorose e fecero la storia di quell’epoca tanto da rimanere un punto di riferimento ideale anche per le generazioni degli anni successivi. I suoi seguaci, gli hippy oppure detti “figli dei fiori”, erano soliti indossare abiti colorati e stampe a fiori. La natura era infatti concepita come energia, forza positiva ed espressione di felicità oltre che di libertà. La serata come sempre organizzata da Marco Falsarella, Claudia Serafini, Luca Iacoponi e tutto lo staff del Singita Miracle Beach sarà un evento per l’incantevole Villaggio dei Pescatori punto di riferimento di mode, tendenze e divertimento estivi per tutta la costa laziale. Il Flower Party inizierà alle ore 19 e andrà avanti fino a tardi. Momento clou sarà il tramonto, come è nelle caratteristiche sia del Singita di Fregene che nel Singita di Marina di Ravenna. Il saluto al sole aprirà le danze sull’incantevole spiaggia della Perla del Tirreno lasciando spazio alle luci delle fiaccole. Sono inoltre previsti: performance del Singita Nouveau Cirque, Djset e Hippie Market. Dress code della serata: FLOWERS AND HIPPIE.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A proposito di Roma Olimpiadi 2024

Posted by fidest press agency su sabato, 20 agosto 2016

olimpiadi rio«Quello che arriva da Rio de Janeiro, al di là del fascino per le imprese sportive dei singoli atleti, è un messaggio chiarissimo sui rischi che comporta l’organizzazione delle Olimpiadi per un Paese in fase di stagnazione o recessione economica. Non solo i Giochi costeranno alla fine circa 12 miliardi di euro, vale a dire più del doppio della cifra inizialmente preventivata, ma il Governo brasiliano, già fiaccato da un -3,8% di Pil nel 2015, dovrà fronteggiare ulteriori criticità: dal flop dei quasi due milioni di biglietti invenduti (l’incasso dei tagliandi doveva coprire quasi il 20% dei costi iniziali), alla riconversione di buona parte delle infrastrutture costruite per l’occasione (su tutte il villaggio olimpico), alla copertura dei debiti contratti per l’altra grande manifestazione organizzata di recente dal Paese, i Mondiali di calcio del 2014.
Candidature avanzate quando il Brasile aveva un’economia in crescita e che ora, in una congiuntura drammaticamente di segno opposto, rischiano di innescare un irreparabile effetto Grecia. Con tali premesse, è necessario che la Giunta guidata da Virginia Raggi prenda al più presto una posizione definitiva sulla candidatura di Roma all’organizzazione delle Olimpiadi del 2024: si lascino perdere i referendum popolari e, come fece il Governo di Mario Monti, siano politici e tecnici ad assumersi la responsabilità della scelta sulla base di numeri ed evidenze di studio».Lo dichiara l’ing. Sandro Simoncini, docente a contratto di Urbanistica e Legislazione Ambientale presso l’università Sapienza di Roma e presidente di Sogeea SpA.«Per Roma si è parlato a più riprese di una candidatura low cost di poco più di 5 miliardi di euro – spiega Simoncini –, una cifra che non sta in piedi se guardiamo alle edizioni recenti dei Giochi: per Atene si è arrivati a quasi 15 miliardi, a Londra non si è scesi sotto i 12, senza scomodare i 35 miliardi delle ‘Olimpiadi di Stato’ di Pechino. Una differenza troppo netta per non apparire sospetta, considerando anche che in occasioni recenti come i Mondiali di calcio del 1990 o quelli di nuoto del 2009 il nostro Paese non ha certo fornito esempi virtuosi di contenimento della spesa.Tra un anno sarà effettuata la scelta della sede dei Giochi del 2024 e non si può prolungare ulteriormente l’incertezza: chi è stato eletto per guidare Roma deve uscire allo scoperto e pronunciarsi definitivamente pro o contro la candidatura. Se si sceglie di mollare la presa, lo si faccia subito e si spenga una macchina che sta già consumando risorse. Se si decide di proseguire l’avventura, si inizi a entrare nel dettaglio del progetto, cosa che finora non è avvenuta. Innanzitutto chiarendo come verranno riutilizzati gli impianti dopo le eventuali Olimpiadi per scongiurare quanto accaduto dopo Torino 2006: basti pensare allo stato di abbandono in cui versano ad esempio il villaggio olimpico, la pista di bob di Cesana o i trampolini di Pragelato. La destinazione delle strutture deve essere chiara fin da subito, decisa con procedure trasparenti e monitorata nel tempo: ciò che viene fatto per i Giochi deve diventare un valore aggiunto permanente a beneficio della collettività. Un ruolo chiave lo avrà anche il fronte trasportistico, soprattutto considerando che nessuno dei tre poli principali che dovrebbero ospitare le gare è attualmente raggiunto dalla Metropolitana: per il Foro Italico non si può prescindere dalla chiusura dell’anello ferroviario, attesa ormai da decenni; per Tor Vergata bisognerà scegliere tra il prolungamento della linea A o della C, con tutte le incognite del caso su tempistiche e costi; la Fiera di Roma si trova sulla direttrice della ferrovia che serve l’aeroporto e che vanta già un carico notevole di viaggiatori. Da chiarire anche la situazione di Colosseo e Fori Imperiali, che nel 2024, almeno secondo i progetti iniziali, dovrebbero essere interessati dai lavori per il prolungamento della Metro C verso la parte nord della città».

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Gran finale di Musica in Castello nelle terre verdiane tra Fontevivo e Polesine Parmense

Posted by fidest press agency su sabato, 20 agosto 2016

Amalia-RuoccoSabato 20 agosto, venerdì 26 agosto, martedì 30 agosto 2016, 3 eventi a ingresso libero Per l’occasione speciale del 30 agosto all’Antica Corte Pallavicina a partire dalle ore 19.
sabato sera (20 agosto, ore 21.30) a Fontevivo nell’incantevole Chiostro del Collegio dei Nobili, adiacente all’Abbazia Cistercense, arriva la performer Amalia Ruocco in Something about happiness – La magia della danza aerea e acrobatica. Arte, teatro fisico e di ricerca, magia circense e danza contemporanea, mimo corporeo astratto ed espressività:
Il 26 agosto ancora a Fontevivo nel parco dell’Ex Convento dei Frati Cappuccini attessissimo Enrico Ruggeri in Un viaggio incredibile – Unplugged accompagnato da Luigi Schiavone alla chitarra e Francesco Luppi alle tastiereri, percorrendo in chiave acustica quarant’anni di successi.
Gran finale da segnare in agenda il 30 agosto a Polesine-Zibello all’Antica Corte Pallavicina con Leo Nucci e Italian Chamber Opera Ensemble: Una vita per l’opera. Il più grande Rigoletto di sempre che ha cantato in tutti i più importanti teatri storici del mondo si racconta e dà corpo alla sua straordinaria voce. Chiude l’estate dunque tra “parole e musica” con un grandissimo big della lirica mondiale la rassegna estiva Musica in Castello, accompagnato appunto da una eccezionale Italian Chamber enrico ruggeriOpera Ensemble. Tutti gli eventi sono a ingresso libero.Per l’occasione speciale del 30 agosto all’Antica Corte Pallavicina a partire dalle ore 19 sarà possibile cenare all’Hosteria del Maiale con un menu della tradizione in attesa che cominci “Una vita all’Opera”, la serata di lirica e musica: lo chef del Castello sul Po, Massimo Spigaroli, ha pensato ad un menu con tutti i salumi di produzione Spigaroli (Culatello in primis) sul tagliere, gli gnocchi aperti mantecati con pomodoro, grani di strolghino e Parmigiano secondo la tradizione di Polesine. Dessert: il dolce casereccio.Il costo del menu (bevande escluse) è di 30,00 €. Per coloro che ceneranno, l’Antica Corte Pallavicina riserva posti a sedere allo spettacolo. È gradita la prenotazione.
La rassegna “Musica in Castello” è firmata da Piccola Orchestra Italiana con la direzione artistica del Maestro Marco Gerboni e la collaborazione di tutti i Comuni inseriti in cartellone che ospitano i concerti, tra cui il Comuni di Fontevivo e Polesine-Zibello, dove si svolgono gli ultimi tre appuntamenti. (foto: Amalia-Ruocco, Enrico-Ruggeri)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

650 bambini reclutati da gruppi armati in Sud Sudan

Posted by fidest press agency su sabato, 20 agosto 2016

sud sudanSecondo l’UNICEF, dall’inizio di quest’anno più di 650 bambini sono stati reclutati da gruppi armati in Sud Sudan. Da quando ha avuto inizio nel dicembre 2013 la crisi del Sud Sudan si stima che circa 16.000 bambini siano stati reclutati da gruppi e forze armate. L’UNICEF afferma che i bambini continuano ad essere reclutati e utilizzati da gruppi e forze armate, nonostante l’impegno politico diffuso per porre fine alla pratica.Dal momento che sono scoppiati i combattimenti nel dicembre 2013:
▪ Circa 900.000 bambini sono sfollati;
▪ Più di 13.000 bambini sono scomparsi, sono stati separati dalle loro famiglie o sono
non accompagnati;
▪ Oltre la metà di tutti i bambini del Sud Sudan sono fuori dalla scuola – il paese che ha la più alta
percentuale al mondo di bambini in età scolare che non va a scuola
▪ 250.000 bambini si trovano ad affrontare una grave malnutrizione acuta.
Temendo che il riaccendersi del conflitto potrebbe mettere più che mai a rischio decine di migliaia di bambini, l’UNICEF ha chiesto la fine immediata dei reclutamento e il rilascio incondizionato di tutti i bambini da parte di gruppi armati.
“Il sogno che abbiamo tutti condiviso per i figli di questo giovane paese è diventato un incubo”, ha dichiarato il ViceDirettore generale dell’UNICEF Justin Forsyth, al suo ritorno da una missione a Bentiu e Juba, nel Sud Sudan. “In questa fase precaria nella breve storia del Sud Sudan, l’UNICEF teme che un ulteriore picco di reclutamenti di bambini potrebbe essere imminente”.
Nel 2015 l’UNICEF ha supervisionato il rilascio di 1.775 ex bambini soldato in quello che era uno dei più grandi piani di smobilitazione dei bambini di sempre. I nuovi combattimenti e il reclutamento in Sud Sudan rischia di minare gran parte di questi progressi.
L’UNICEF ha inoltre evidenziato un aumento di gravi violazioni, sottolineando che la violenza di genere, già diffusa in Sud Sudan, si è notevolmente intensificata durante l’attuale crisi. “I bambini continuano a subire prove terribili”, ha detto Forsyth. “I recenti rapporti indicano diffuse violenze sessuali contro ragazze e donne. L’uso sistematico dello stupro, lo sfruttamento sessuale e il sequestro come arma di guerra in Sud Sudan devono cessare, insieme con l’impunità per tutti i responsabili”.
L’UNICEF ha osservato che è urgente l’accesso incondizionato a tutti gli interventi umanitari a Juba e in tutte le altre parti del paese, in modo da fornire sostegno, protezione e assistenza a bambini e donne in tutto il paese. “Senza un’area umanitaria pienamente operativa, le conseguenze per i bambini e le loro famiglie saranno catastrofiche”, ha detto Forsyth.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Help for migrants with disabilities hampered by screening gaps

Posted by fidest press agency su sabato, 20 agosto 2016

migrantsRefugees and migrants arriving in the EU may also have a disability which can pass unnoticed, preventing them from receiving the particular support they need and are entitled to under EU law. As there is little information on migrants with disabilities and victims of torture, the latest FRA summary report on migration-related fundamental rights throws the spotlight on these issues.
The report looks at the challenges and good practices related to identifying migrants with disabilities, the reception conditions they face, as well as mental health issues which may be brought on or exacerbated by the ordeals they have endured during migration. Some of the main findings include: Formal procedures for identifying people with disabilities and victims of torture are inadequate. This can have significant knock-on effects for the provision of targeted support and assistance which Member States are obliged to offer throughout the arrival, registration and asylum procedures. Some individuals do not disclose disabilities to the police, social services or migration authorities for fear this may affect their asylum application.
Health screening, an important step in process of identifying disabilities and victims of torture, is often subject to long waiting periods. Screening also tends to focus on ‘visible’ impairments. It also relies on the expertise of individual staff which further reduces the likelihood of migrants with disabilities receiving the particular protection that is granted them as ‘vulnerable people’ under EU law.Mental health problems, relating to trauma both in the country of origin and along the migration route, are particularly common. However, efforts to address such issues are hampered by a lack of resources and inadequate training for relevant staff in reception and detention centres. For women in particular, mental health issues are often linked to experiences of gender-based and sexual violence.There are no systematic data on how many migrants have a disability and, if so, what type.
All seven Member States have some arrangements in place for people with disabilities in reception and detention centres. These include specific accommodation arrangements, steps to make facilities more accessible, and the provision of assistive devices such as wheelchairs and hearing aids. However, formalised support for victims of torture, such as access to rehabilitation programmes in reception and detention centres, is lacking in many locations.The European Commission asked FRA to collect data about the fundamental rights situation of people arriving in Member States, particularly affected by large migration movements. The countries covered are: Austria, Bulgaria, Germany, Greece, Hungary, Italy and Sweden. (photo: migrants)

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Piccole Serenate Notturne

Posted by fidest press agency su sabato, 20 agosto 2016

CompaniaFlamenco.jpgVallerano (Vt) 23-24-27 agosto 2016 ingresso libero alle ore 21,30 piazza dell’Oratorio. Per la sedicesima volta torna a Vallerano il festival Piccole Serenate Notturne, preludio alla tradizionale Notte delle Candele, evento che concluderà la rassegna l’ultimo sabato del mese di agosto. Il 23 agosto la COMPAGNIA FLAMENCO FUENTE OVEJUNA presenterà lo spettacolo “Las Olas del Tiempo”, con cinque musicisti e sei danzatrici, che interseca la tradizione musicale andalusa con il folclore arabo magrebino. Si tratta di un viaggio musicale nella parte più occidentale del Mediterraneo che esplora musicalmente il territorio che separa ed allo stesso tempo unisce la regione spagnola dell’Andalusia al Marocco, due differenti culture che nella storia si sono incontrate influenzandosi a vicenda. In Andalusia nel 711, con l’occupazione araba della Spagna meridionale, ebbe inizio una “nuova era” che riguardava tutti i campi, dalla scienza all’arte: in “Las Olas del Tiempo” si ripercorrono quelle vie, rivivendo i momenti in cui, anche grazie alla musica e la danza, il sud della Spagna, al-Ándalus, divenne esempio unico di tolleranza, scambio e convivenza tra musulmani, ebrei, cristiani e gitani, nella coesistenza di culture, religioni e lingue. Il progetto prende spunto ed energia dalla fusione di elementi comuni del flamenco, della musica araba magrebina e sefardita attraverso la ricerca e la Camillocromo1riqualificazione del patrimonio musicale del periodo di al-Ándalus, proponendo una rilettura in chiave contemporanea attraverso una performance di musica e danza concepita con l’obiettivo di affermazione di tolleranza e libertà, intese nella loro più larga accezione.
Il 24 Agosto sarà invece la volta dei CAMILLOCROMO, un progetto di “musica per ciarlatani, ballerine e tabarin” composto da un’orchestra di sei musicisti in smoking che trascineranno i convenuti in atmosfere musicali retrò con suggestioni circensi e colori felliniani, presentando un concerto-spettacolo pieno di sorprese e colpi di scena. Swing, tango,valzer e sonorità balcaniche si incontreranno all’interno delle composizioni originali create dalle menti eccentriche dei Camillocromo i cui esponenti, all’interno di un immaginario Tabarin, presenteranno rocambolesche attrazioni e deliri “comiconirici”, come in un varietà d’altri tempi in una perfetta fusione di musica e teatro.
A chiudere le Piccole Serenate, il 27 agosto la multiperformance in contemporanea di oltre 22 formazioni all’interno delle piazze, vicoli e monumenti più caratteristici di Vallerano, nell’ambito della Notte delle Candele 2016, il cui programma dettagliato verrà comunicato a breve. (foto: CompaniaFlamenco, Camillocromo1)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

La Notte Veste Senise e Notte Glamour a Galatone

Posted by fidest press agency su sabato, 20 agosto 2016

SeniseNotte GlamourSenise (PZ) 26 Agosto 2016 ore 20.30 – Piazza S. Francesco e a Galatone (Le) 28 Agosto 2016 ore 21.00 – Piazza SS. Crocifisso. Focus sul fascino del made in Italy e sul patrimonio artistico e culturale di Senise, gioiello della Basilicata e Galatone gioiello della Puglia, per la quinta edizione degli eventi La Notte Veste Senise e Notte Glamour a Galatone diretti e organizzati da Cool Events Moda di Pasquale Guidi.
A Senise l’atmosfera impareggiabile della splendida location di Piazza San Francesco, tra la scalinata che conduce all’omonimo Complesso Monumentale datato XIII secolo, recentemente ristrutturato, e la bellissima chiesa di Santa Maria degli Angeli, che custodisce il raffinato polittico rinascimentale di Simone da Firenze (1523), e a Galatone l’atmosfera unica della scenografica location di Piazza del SS. Crocifisso, nella quale spicca l’omonimo santuario, splendido esempio del barocco leccese che custodisce la sacra icona raffigurante il SS. Crocifisso della Pietà alla quale si attribuivano eventi miracolosi, offrono uno scenario perfetto al glamour dell’Alta Moda.Con grande professionalità Pasquale Guidi riesce a coniugare, con eccellenti risultati, scelte artistiche e nello stesso tempo a creare occasione di intrattenimento per il vasto pubblico.
Kermesse internazionali di moda, arte, entertainment, che in breve tempo si sono affermate a pieno titolo come gli eventi più importanti del Centro Sud del nostro Paese.Come ogni anno La Notte Veste Senise e Notte Glamour a Galatone si caratterizzano come venti ricchi di incontri da non perdere, con la presenza di ospiti illustri del mondo istituzionale e personaggi brillanti e famosi dello spettacolo a cominciare dalla esplosiva Jo Squillo che presenterà le serate che andranno in onda su Tv Moda canale 180 di Sky, oltre che sui media locali e nazionali, anche su MODAMANIA trasmissione da lei condotta sulle reti Mediaset (Rete4, La5, TGCOM).Tra gli ospiti la nota cantautrice Valeria Rossi e Francesca Romana D’Andrea dal team Carrà di “The Voice”. Le Coreografie di ballo sono curate dalle splendide ballerine del Corpo di Ballo di Rai/Mediaset. A Galatone on stage anche il cantautore Gatto Panceri presente a Sanremo per ben 11 volte come autore e 4 come cantante.Scelta strategica per gli stilisti che saliranno in palcoscenico a rappresentare la haute couture italiana. Giada Curti, bella e dinamica, è il mito del made in Italy d’avanguardia con la sua rara magia, in grado di unire passione per la moda e family life. Riesce mirabilmente a fare un unicum con il mondo sofisticato e complesso del fashion system internazionale. Un modello esemplare dell’Italian style che tutti invidiano al nostro Paese. Gianni Calignano il gentleman della moda italiana che da Nardò a Milano, Parigi, Tokio, Arabia Saudita e in altre capitali mondiali regala sogni da indossare a regine e principesse. Ha fatto dell’artigianato salentino e pugliese il focus delle sue pregiate collezioni. Michele Miglionico, raffinato e ricercato fashion designer lucano sempre alla ricerca della bellezza pura. E’ il vate visionario della couture italiana che con impegno vuole riportare ai vecchi fasti ed all’antica gloria della sua terra. Famosi i suoi abiti ispirati alle ‘Madonne lucane’. Charme ed eleganza, bon ton per i capi del pugliese Erasmo Fiorentino Couture, con Maison a Crema, nominato stilista ufficiale di Miss Mondo Italia, crea con passione abiti da sposa da Gran Gala che gli hanno dato fama internazionale. Koscanyo è energia pura, originalità, musica e colori dal mondo. Arriva dalla Sicilia per regalare agli spettatori una collezione ispirata ad una donna vampiro dalla forte personalità “Gotico-Barocco” tutta in noir . La Maison Pansardi, si è affermata nel wedding per raffinatezza, tessuti pregiati, eleganza regale e la cura dei dettagli che sanno rendere una sposa ancora più unica e speciale. Puro inno alla femminilità.
A strabiliare ancora i presenti per la sua maestria Tommaso Filieri che con sensibilità artistica realizza stupendi abiti con composizioni floreali naturali, di stile botticelliano. Antonio Extempore eccezionale campione di istant fashion con l’abilità incredibile di creare in passerella a tempo di record deliziosi abiti senza ago e senza filo. Durante la serata sarà premiata la giornalista lucana di Telenorba Francesca Rodolfo.Le spettacolari scenografie sono affidate al Maestro Mario Carlo Garrambone mentre le coreografie sono di Matteo Giua. Per Senise hair style e make-up della Scuola Europea di Policoro e Matera di Mirella D’Alessandro mentre per Galatone hair style e make-up della Scuola Antares e dai suoi maestri Daniele Ciccardi del salone Dimensione Donna di Galatina e dalla make up Artist Claudia Calò.Particolare attenzione sarà data allo scopo sociale dell’evento: la campagna di sensibilizzazione a favore dell AIL – Associazione Italiana Leucemia – attraverso una raccolta fondi ed un concorso Un sorriso per due “ Vinci e dona un crociera da sogno.”La novità di questa edizione è il Patto di amicizia tra il Comune di Senise e il Comune di Galatone che verrà siglato dai Sindaci Giuseppe Castronuovo e Livio Nisi. (foto: senise, Notte Glamour)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cannabis e il parere di Cantone

Posted by fidest press agency su sabato, 20 agosto 2016

droga cannabis-vicino“Il parere favorevole del Presidente dell’Autorità Nazionale dell’Anticorruzione, Raffaele Cantone, alla legalizzazione della cannabis ‘perché ridurrebbe i contatti dei nostri giovani con la criminalità organizzata’ lascia quanto meno perplessi, considerando, tra l’altro, che i minorenni, che rappresentano i soggetti più a rischio, continuerebbero ad acquistarla dalle mafie”. E’ quanto afferma Raffaele Calabrò, Capogruppo Ap in Commissione Affari Sociali della Camera dei deputati.“E’ sempre più forte la sensazione che, in assenza di altri argomenti, si tenti di riportare il discorso della legalizzazione delle droghe alla lotta alle mafie, glissando sui pericolosi effetti collaterali della cannabis ribaditi anche oggi dal noto farmacologo Silvio Garattini. La priorità deve essere quella di tenere lontani i nostri giovani dalle droghe e non di legittimarne l’uso, né tanto meno quello di ritenere la legalizzazione il mezzo per limitare i loro rapporti con la criminalità che va contrastata e abbattuta in tutte le forme”, conclude Calabrò.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Cinque ‘gamer’ alla guida della Ford GT per 48 ore a Le Mans

Posted by fidest press agency su sabato, 20 agosto 2016

FordGamescomColonia, Germania, 19 agosto 2016 – Cinque gamer dagli occhi consumati hanno portato a termine una titanica impresa di 2 giorni al volante della Ford GT virtuale nel videogioco Forza Motorsport 6 per entrare nel GUINNESS DEI PRIMATI con il record per la più lunga maratona di un gioco di corse.I gamer Cara Scott, 25 anni, britannica, Hélène Cressot, francese, Johannes Knapp, 30 anni, tedesco, Andrea Lorenzo Facchinetti, 42 anni, italiano, e Jesús Sicilia Sánchez, 23 anni, spagnola, hanno corso su una versione simulata del circuito di Le Sarthe, celebre per la 24 ore di Le Mans, in cui la vera Ford GT ha ottenuto una storica vittoria all’edizione di quest’anno, a 50 anni dalla memorabile vittoria del 1966.Guidando per 48 ore, 29 minuti e 21 secondi, e coprendo 41.004 chilometri e 3015 giri, i gamer sono sopravvissuti grazie a brevi sonnellini, snack e bibite energetiche, battendo così il record precedente, di 48 ore e 1 minuto.Il nuovo record è stato poi presentato allo stand Microsoft alla Gamescom di Colonia, la più grande manifestazione europea dedicata al gaming.”Hanno fatto un lavoro straordinario. Proprio come gareggiare sul vero circuito di Le Mans, questo risultato ha richiesto livelli estremi di concentrazione, attenzione ai dettagli, e soprattutto molta resistenza – perché i gamer hanno dovuto resistere per il doppio del tempo rispetto a noi”, ha detto Stefan Mücke, pilota del team Ford Chip Ganassi Racing, che gareggia nel FIA World Endurance Championship con la Ford GT reale, e ha dato il via alla gara virtuale.Rispetto ai 136 giri di Mücke a Le Mans – completati durante le 9:05:40 ore di guida reale – i cinque gamer hanno ottenuto una media di 603 giri ciascuno nel corso di 48:29:21 ore di guida virtuale, nell’ambito della sfida con Forza Motorsport 6 per Xbox One, presso il quartier generale europeo di Ford, sempre a Colonia.I loro 41.004 chilometri totali coprono la lunghezza di un giro completo del mondo. Per rimanere svegli 2 notti di seguito, i gamer hanno bevuto 32 bibite energetiche, 146 bottiglie di acqua e 47 bottiglie di soft drink, e consumato più di 3 chili di snack.”Per me, è incredibile vedere qualcuno rimanere sveglio tutta la notte, sia che si tratti di una maratona di un gioco di corse sia che si tratti di una maratona di serie tv di 4 giorni”, ha detto Lena Kuhlmann, giudice ufficiale del Guinness dei Primati. “2 giorni di corsa virtuale sono uno sforzo superlativo. I giocatori erano coinvolti, concentrati e divertiti anche dopo che il record è stato stabilito. Inoltre, è stato fantastico che la Ford GT reale fosse in esposizione davanti a loro, evitando che i gamer si alienassero completamente nel mondo virtuale”. (foto: FordGamescom)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La sagra delle divise: stravaganze agostane?

Posted by fidest press agency su sabato, 20 agosto 2016

salvini-renziBushputinIl sindacato di polizia, Coisp, ci ha fatto pervenire una raccolta di fotografie dove appaiono i “grandi personaggi” della politica che si esibiscono in “divisa” da militari. Dato il loro ruolo nella governance dei loro rispettivi paesi, compresa ovviamente l’Italia, ci chiediamo se è solo una nota di colore fine a se stessa o si vuole nascondere, sia pure inconsciamente, la volontà di manifestare qualcosa di più e quella voglia di voler “menare le mani” sulla scena mondiale e far capire ai sudditi che la grandezza di uno Stato poggia sul dominio della forza e di volerla esercitare. In questo caso la circostanza avrebbe serio motivo per preoccuparci. Ci ricordano troppo da vicino le “prove muscolari” del XX secolo e i lutti e le distruzioni che hanno provocato. Ci ricordano, ai giorni nostri, che è in atto una guerra civile che dilania la Siria da cinque anni ma si fanno pochi sforzi per spegnere questo focolaio e ciò che può significare per i suoi effetti dirompenti su tutta l’area. Ci ricordano che l’Africa sta bruciando sotto l’effetto dei conflitti tribali e religiosi così come accade in altre parti del mondo. Vogliamo proprio che l’opinione pubblica associ una divisa militare a quello strumento destabilizzante che ci sta corrodendo? Non è meglio lasciarci l’idea che i premier di tutto il mondo preferiscano gli abiti borghesi e che ai militari e alle forze di polizia resti affidato il compito che a loro compete che è nel difendere la pace e la sicurezza? Perché non concentriamo la nostra attenzione su chi ha tanto interesse che le guerre regionali si facciano. Basterebbe una moratoria delle armi perché se si spara vuol dire che qualcuno produce le munizioni e provvede a farle pervenire ai belligeranti. (foto: salvini-renzi,  bush, putin)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuovo direttore generale Ama

Posted by fidest press agency su sabato, 20 agosto 2016

campidoglioRoma.  La Giunta di Roma Capitale ha completato il nuovo modello di governance di Roma avviato con la nomina dell’A.U. nella persona del dott. Alessandro Solidoro. Oggi arriva anche il nuovo Direttore Generale, l’Ing. Stefano Bina, che ha la fiducia della Giunta tutta e la cui nomina, in attesa di gara pubblica, costituisce tassello fondamentale per il raggiungimento dell’obiettivo “rifiuti zero” dell’Amministrazione Raggi.
Nato nel 1963, laureato in Ingegneria idraulica sanitaria ambientale presso l’Università degli Studi di Pavia, Stefano Bina è un progettista di impiantistiche per la gestione dei rifiuti su base nazionale e un profondo conoscitore del ciclo industriale relativo alla gestione dei rifiuti.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Uganda: contenere epidemia colera

Posted by fidest press agency su sabato, 20 agosto 2016

uganda_map_detail1Il governo ugandese e l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) stanno attuando misure di contenimento nell’insediamento di Pagirinya aperto di recente nel distretto di Adjumani in seguito alla conferma di un focolaio di colera.
È stato confermato che quarantanove rifugiati sudsudanesi e un cittadino ugandese hanno contratto la malattia. Quarantaquattro persone hanno ricevuto il trattamento medico e successivamente sono stati dimessi dalle strutture sanitarie dopo essere completamente guariti, mentre due pazienti sono tuttora in quarantena.Sono state adottate misure supplementari per garantire che l’epidemia non si diffonda ulteriormente. Le case di coloro che hanno contratto la malattia vengono disinfettate e il loro approvvigionamento di acqua viene filtrato. È in corso di svolgimento anche una campagna di sensibilizzazione porta a porta. La vendita di prodotti freschi ai mercati e ai lati della strada è stata limitata. Altre attività igienico-sanitarie di rinforzo, come la clorazione dei punti d’approvvigionamento d’acqua, la raccolta dei rifiuti, il potenziamento delle strutture igienico-sanitarie e la distribuzione di depuratori d’acqua, sono state intensificate. Di conseguenza, il numero di nuovi casi continua ad essere basso, ma il personale sanitario continua a prestare la massima attenzione alle persone che mostrano potenziali sintomi.Il colera è una malattia infettiva acuta che può potenzialmente rivelarsi fatale. Di solito è trasmessa attraverso il consumo di cibo e acqua contaminati. Chi la contrae soffre di sintomi che includono diarrea acuta e vomito.La maggior parte delle persone a cui è stata diagnosticata la malattia si trova in centri di accoglienza presso Pagirinya e, in minor numero, nel villaggio stesso e nel centro di raccolta di Elegu. Pagirinya accoglie attualmente più di 30mila rifugiati sud sudanesi, tutti arrivati nelle ultime sei settimane.”Nell’ultimo mese abbiamo accolto un gran numero di bambini rifugiati. Sono particolarmente vulnerabili a questa malattia potenzialmente letale”, ha dichiarato il Rappresentante dell’Agenzia in Uganda, Bornwell Kantande. “Con il Ministero della Salute e i nostri partner nel settore sanitario, abbiamo rapidamente implementato misure di risposta per limitare la diffusione del morbo. Continuiamo a fare del nostro meglio per ridurre nel minor tempo possibile il numero di persone che vivono in questi centri di accoglienza, sia per controllare il rischio di epidemia sia per consentir loro di ricostruire la loro vita il più presto possibile.”
Il decongestionamento dei centri di transito e di accoglienza rimane una priorità assoluta. Sono in corso i trasferimenti nell’insediamento di Bidibidi, riaperto di recente, che si trova nel quartiere Yumbe. in linea con la generosità finora mostrata, il governo ugandese fornirà ai nuovi arrivati appezzamenti di terreno su cui costruire nuove case e per scopi agricoli.Più di 80mila rifugiati sudsudanesi sono fuggiti in Uganda dopo lo scoppio delle violenze a Juba, lo scorso 8 luglio. Oltre l’85 per cento dei nuovi arrivati sono donne e bambini (64%). Essi riportano che i gruppi armati in Sud Sudan si stanno rendendo responsabili di attacchi ai villaggi, uccisioni di civili, aggressioni ed abusi su donne e ragazzi e reclutamento forzato di uomini e ragazzi nelle proprie schiere.

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

JAKA&FRIENDS FEST 2016

Posted by fidest press agency su sabato, 20 agosto 2016

jakajaka1Cornino 20 agosto 2016 ore 21,30 Piazza Riviera. Jaka, cantante e musicista siciliano sarà in concerto a Cornino, in Piazza Riviera con il suo “ORIGINI TOUR”, sabato 20 agosto, alle ore 21.30 per un concerto esclusivo ricco di ospiti. Jaka&Friends Fest 2016 è il titolo dell’evento che vedrà avvicendarsi alcuni dei più importanti musicisti reggae, hip hop, soul, funk dub e dancehall.
L’iniziativa, che rientra nell’ambito delle manifestazioni organizzate dal Comune di Custonaci, avrà un costo d’ingresso di 3 euro.
Calcheranno il palco con Jaka (alla voce e alla chitarra), artisti come OTTOLEONE – (Selecta, DJ , BeatBox, Rapper) SOLE, (Voce e cori), MARTINA FROZZY PO (Dancehall dancer) PATTY (Dancehall dancer) PAPA RINO (Basso) GIANPIERO RISICO (Sax), LUCA VALENZA (Percussioni), TONI MARCIANTE (IMPRESENTABILI – Rapper MICLE- B – Dj & Reggae Selection), ALES ROCK (Soul singer), SANDROKAN (Beatbox). Contribuiranno a rendere lo spettacolo un vero evento unico e indimenticabile.
Jaka con la sua straordinaria carica live energica e coinvolgente si è esibito nei più importanti festival reggae nazionali fino ad arrivare a prestigiosi palchi di tutto il mondo come a Kingston, New York, Londra, Parigi, Kiev, Barcellona. Residente a Firenze per tanti anni dove è molto conosciuto anche come DJ radiofonico, ma giamaicano d’adozione e giramondo di indole, è uno dei pionieri della musica “in levare” italiana.
Come avvenuto con “A Erice”, l’artista ci ha regalato un tormentone dell’estate:“ORIGINI”, un messaggio d’amore verso la provincia di Trapani. Un viaggio tra le bellezze paesaggistiche e culturali con un videoclip promozionale, dalle sonorità fresche e contemporanee, girato in Sicilia e prodotto tra l’Inghilterra e la Spagna. (foto: jaka)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Legge di stabilità: iniziano le manovre

Posted by fidest press agency su sabato, 20 agosto 2016

ministero sviluppo economico“La nota di aggiornamento del Def e la prossima legge di Bilancio stanno diventando sempre più centrali nel dibattito di questi ultimi giorni d’estate: segno che si avvicina la ripresa dei lavori parlamentari e si intrecciano le prime contrastanti affermazioni. Tutti parlano di investimenti, pubblici e privati, assumendo posizioni decisamente contrastanti: per alcuni, tra cui Renzi stesso, è urgente insistere su di una serie interventi pubblici mirati, soprattutto nel campo delle infrastrutture, mentre per altri occorre sostenere le imprese con un abbattimento della pressione fiscale tale da favorire gli investimenti. Due approcci diversi, non necessariamente contrastanti, ma che devono misurarsi con una crescita al rallentatore, come quella denunziata dagli ultimi dati Istat, che riduce enormemente la disponibilità delle risorse necessarie per l’una e per l’altra cosa. E soprattutto deve integrare al suo interno quel Piano Famiglia di cui ha recentemente parlato il ministro Costa, che vuole assolutamente rilanciare le politiche demografiche. Ancora una volta la politica dell’annuncio sembra cavalcare un ottimismo di maniera, che non tiene nel giusto conto la drammaticità dei conti pubblici, la riduzione del PIL e l’aumento del debito pubblico.”
Lo afferma l’onorevole Paola Binetti, di Area popolare che continua: “La contraddittorietà dei messaggi, l’intrinseca incompatibilità delle proposte, l’alternanza di euforia e pessimismo, crea una concreta diffidenza nella popolazione e getta un’ombra non indifferente sulla credibilità del governo. Ed è invece proprio su questo fronte che si giocherà una parte consistente della battaglia del Referendum: il governo è credibile nelle sue promesse in materia economica o crede che basti spruzzare nell’aria un po’ di camomilla per convincere gli italiani che va tutto bene e che ci attende un futuro più roseo? Le pagine economiche dei giornali sono altra casa dalle interviste ottimistiche di questo o quel ministro, che sui giornali o in TV sembrano diventati ambasciatori di un benessere inesistente. In questa chiave sentir parlare di una manovra che potrebbe arrivare a 35 miliardi, con qualche sconto per via di una migliore stagione turistica, appare francamente inquietante e induce a pensare che non ci saranno né sconti sulle tasse né investimenti pubblici. E quindi la nostra condizione non potrà che peggiorare, poco o tanto non si sa, ma non ci sono le condizioni per un miglioramento effettivo. Unica alternativa efficace: dire agli italiani come stanno davvero le cose, senza ripetere falsi messaggi, che ormai esasperano gli italiani, come ad esempio che le nostre banche non hanno problemi, che la disoccupazione si è ridotta e che c’è una ripresa a zero virgola in atto. La battaglia sul referendum si giocherà anche su valori immateriali come la possibilità di fidarsi da parte dei cittadini, la correttezza dell’informazione, soprattutto in materia economica, ma non escluderei neppure in materia di droghe; la concretezza sui sacrifici da chiedere: quali, quanti e per quanto tempo. Ad oggi i giornali, soprattutto quelli di stampo filogovernativo, negano in una pagina quello che affermano in un’altra, lasciando ai lettori l’onere della sintesi, che non potrà essere benevola se si tiene conto del livello di insoddisfazione generale”, conclude la Binetti.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Arcygay: onda pride

Posted by fidest press agency su sabato, 20 agosto 2016

Galipoli (Le) domenica 21 agosto con il Salento Pride, giunge al termine l’Onda Pride, la grande mobilitazione nazionale per i diritti delle persone lgbti convocata da Arcigay assieme alle altre associazioni del movimento omosessuale, lesbico, bisessuale e trans. “Quest’anno – commenta Gabriele Piazzoni, segretario nazionale di Arcigay – abbiamo raggiunto la cifra record di 21 Pride che hanno attraversato, da maggio ad agosto, altrettante città italiane, da Nord a Sud. Siamo scesi nelle strade di Napoli, Roma, Pavia, Treviso, Firenze, Genova, Palermo, Varese, Milano, Caserta, Bologna, Perugia, Cagliari, Latina, Catania, Taranto, Torino, Siracusa, Tropea, Rimini e siamo pronti a sfilare per le vie di Gallipoli, nel Salento. Abbiamo attraversato lo Stivale con la nostra onda, portando l’orgoglio e la ricchezza della diversità tanto nelle grandi città quanto nei piccoli centri. E nel farlo abbiamo portato nelle strade migliaia di persone, la parte migliore di questo Paese, quella che si batte per l’uguaglianza di tutte e tutti. L’Onda Pride ha dimostrato ancora una volta di essere uno straordinario esercizio di democrazia, una mobilitazione sincera e necessaria che tiene viva la battaglia per i diritti – umani, civili e sociali – in questo Paese. Ringrazio perciò tutte le attiviste e gli attivisti che si sono impegnati in questa grande impresa, a loro va il riconoscimento per aver regalato all’Italia, a chi la abita e a chi la attraversa, giornate di lotta e sorrisi, rivendicazioni e amore”. Il Salento Pride partirà domenica 21 agosto alle 16,30 da Corso Capo di Leuca a Gallipoli: da lì il corteo si muoverà per raggiungere il suo approdo al Lido Por do Sol. L’Onda Pride è abbinata alla campagna #EverybodyPride che lancia lo slogan “la diversità ci rende uguali”. La campagna è stata studiata dall’artista e stilista Angelo Cruciani , già ideatore dei flashmob dei Pride di Milano e Svegliatitalia. Le immagini sono invece del giovane regista e fotografo spagnolo Sergi Planas da un anno operativo in Italia. Le immagini della campagna e le informazioni sulle manifestazioni sono raccolte nel sito http://www.ondapride.it

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »