Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

È il surplus dell’economia tedesca il killer dell’Europa

Posted by fidest press agency su sabato, 10 settembre 2016

mario-draghi2Dichiarazione dell’onorevole Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia: “A margine della riunione del Consiglio direttivo della Banca Centrale Europea, il presidente Mario Draghi ha oggi invitato la Germania a ‘usare i suoi margini di bilancio’, vale a dire il suo surplus. Cioè di fare i compiti a casa e rispettare i Trattati. Significa che la Germania dovrebbe reflazionare, quindi ridurre la pressione fiscale, aumentare la domanda interna, i consumi, gli investimenti, i salari, le importazioni, rilanciando conseguentemente la crescita per sé e per tutti i paesi dell’eurozona.
È il surplus dell’economia tedesca il killer dell’Europa. Un assassino conosciuto da tutti, che ha cominciato a essere tale con l’avvento dell’euro, e che da allora ha avuto un andamento crescente, in particolare negli anni della crisi.L’Europa a trazione tedesca non ha volutamente colto, sbagliando, che l’eccesso di virtù (surplus) produce più danni dell’eccesso di deficit. E le misure per fronteggiare la crisi che ne sono derivate non hanno fatto altro che peggiorare la situazione, piuttosto che risolverla.
Se la Germania reflazionasse da subito, questo creerebbe un virtuoso clima di crescita, aumenterebbe virtuosamente il tasso di inflazione, e si ridurrebbe il divario tra il rendimento dei Bund e e quello dei titoli di altri debiti sovrani.Il surplus della Germania ammonta a circa 300 miliardi di euro. Dimezzarlo significa mettere in circolo almeno 150 miliardi di euro. Che diventano 200 se anche gli altri paesi in surplus (Olanda, Svezia e Danimarca) fanno lo stesso.
Il risultato sarebbe una spinta positiva, di almeno un punto, alla crescita di tutta l’area euro, che troverebbe uno slancio che dalla creazione della moneta unica non ha mai avuto, tornando competitiva rispetto alle altre economie mondiali. Migliorerebbero anche le performance della Bce di Mario Draghi, con i suoi Quantitative easing, in quanto la politica monetaria tornerebbe a trasmettersi all’economia reale”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: