Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 18 settembre 2016

Harold Lloyd’s Historic Rogues Gallery To Be Auctioned On Friday, September 23rd

Posted by fidest press agency su domenica, 18 settembre 2016

juliens-auctionsjuliens-auctions1juliens-auctions4Los Angeles, California Harold Lloyd’s Rogues Gallery — on Friday, September 23, 2016 in Los Angeles presents Julien’s Auctions, the world-record breaking auction house to the stars, will present one of the world’s most extraordinary collections of autographed Hollywood photographs. The collection features nearly 200 rare, signed photographs from Hollywood’s Golden Era. The auction will take place at the highly-anticipated Icons & Idols: Hollywood auction event that weekend at Julien’s Auction Gallery in Los Angeles.The Rogues Gallery Autograph Collection is the most extensive and unique autograph collection amassed by the silent film star Harold Lloyd and is comprised of the most significant figures of Hollywood’s “Golden Age.” This one-of-a-kind collection is a time capsule of Hollywood, Americana and the politics of the day.Marlene Dietrich“The King of Daredevil Comedy,” Harold Lloyd is best remembered today as the young man dangling desperately from a clock tower in the 1923 classic, “Safety Last.” At the height of his career, Lloyd was one of the  most popular and highest-paid stars of his time. He made more films than his contemporaries Charlie Chaplin and Buster Keaton combined.Mae WestWith hits like his 1922 film “Grandma’s Boy,” Lloyd became a strong force in bringing about the advent of the “feature-length” film. Harold Lloyd’s acting career rose to prominence during the silent film era and spanned 34 years of active filmmaking, over 200 comedies and one 1928 Academy Award nomination. He was the recipient of the Academy Award for Master Comedian and Good Citizen in 1952, two George Eastman Awards in 1955 and 1957 and the Cannes Film Festival Award in 1962. During his long and illustrious career, Lloyd had dealings with remarkable actors and public figures, placing him in a very unique position to amass such a rare collection which he delighted in showing to visitors of his famed residence. This marks the first time this collection is being publicly offered.Errol FlynnJust as remarkable as the collection is the story on how it all came together in the 1930s. When Harold and his wife Mildred moved into their magnificent Beverly Hills estate “Greenacres” in 1929, one would not have imagined such a collection would become such a prominent place in their home. The house, which would later be named to the National juliens-auctions2juliens-auctions3Register of Historic Places, had been designed with a tunnel that led from the main house, under the formal lawn, to a game room and bar area. Harold had originally planned to install a bowling alley but Mildred had other ideas … most importantly how “not” to install a bowling alley.
PhotoAs a Christmas gift in 1937, Mildred and her close friend, actress Marion Davies, invited friends of Harold to send him a singular gift — their favorite portrait of themselves. Hundreds of Harold’s friends came through, resulting in a collection of Hollywood’s legendary stars and iconic actors all seen through the lens. From film luminaries to sports heroes to United States presidents, each portrait was then displayed in this underground corridor, and The Rogues Gallery was born. juliens-auctions5Harold adored and cherished every photograph sent to him with almost of all of them being inscribed to Harold. One such memorable photograph, signed by famed director Cecil B. DeMille, is inscribed “May the public never find my spectacles as funny as they find yours.”Gloria Swanson“If the walls could talk” could be the motto for such an extensive historical collection. The collection features signed photographs from such legendary Hollywood stars as Fred Astaire, Marlene Dietrich, Clarke Gable, Ginger Rogers, John Barrymore, Jack Benny, Clara Bow, Bob Hope, Cecil B. DeMille, Errol Flynn, Boris Karloff, Ginger Rogers, Louella Parsons, Feg Murray, Zane Grey, Harry Blackstone, Samuel Goldwyn, Hal Roach, Walt Disney, Irene Hervey, Sonja Henie, Loretta Young, George Burns, Bing Crosby, Jeanette MacDonald, Nelson Eddy, Joel McCrea, Claudette Colbert, Bette Davis and many more.Autographed PhotoIn addition to legendary film stars, the collection includes autographed photos from some of history’s greatest legends including Babe Ruth, Calvin Coolidge, Thomas Edison, Amelia Earhart, and Helen Keller.
Harold Lloyd’s acting career rose to prominence during the silent film era and spanned 34 years of active filmmaking, over 200 comedies and one 1928 Academy Award nomination. During his long and illustrious career, Lloyd had dealings with remarkable actors and public figures, placing him in a very unique position to amass such a rare collection in which he delighted in showing to visitors of his famed residence Greenacres. This marks the first time this collection is being publicly offered. (photos: Julien’s Auctions)

Posted in Estero/world news, recensione | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Refugee and migrant families risk being split up during the journey to the EU

Posted by fidest press agency su domenica, 18 settembre 2016

jovan-vitanovskOver a third of new arrivals in the past year were children, who often arrive unaccompanied as they become separated from their family. The latest FRA summary report on migration-related fundamental rights throws the spotlight on how the present situation is affecting family tracing and reunification.
Access the focus section on family tracing and reunification and the monthly data collection highlights. Respect for family life is a fundamental right guaranteed in the EU. Family reunification is an important enabler of this and facilitates the longer-term integration of migrants into society. However, the current situation is putting this right to the test as some Member States have made reunification more difficult.This report looks at the challenges and good practices related to family tracing and reunification that can help the development of effective rights-compliant solutions at EU and national level. Some of the main findings include:
Most Member States use the Red Cross’ fundamental rights-compliant tool ‘Trace the Face’ to search for family members. Refugees and migrants mainly use social media networks, online databases and the Red Cross tool to trace family members.
However, practical obstacles impede family tracing. These include a lack of documentation among migrants, errors in processing names, the speed with which migrants move between countries, and the slow identification of those who have died crossing the Mediterranean. In addition, although national offices of the Red Cross play a leading role in family tracing, in most Member States there is no NGO specifically responsible for this.
Displaced People At Dadaab Refugee Camp As Severe Drought Continues To Ravage East AfricaThere are no systematic and reliable data on how many asylum seekers arrive with or without their family, nor on the exact number of requests for family reunification.
Some Member States have reduced the timeframe for applying for family reunification or have made the process more complicated. The dissemination of information about family reunification also varies from Member State to Member State. Additional obstacles include the length of proceedings, the absence of valid travel documents, the cost of processing documentation including translation, and limited access to legal assistance.
Under the EU’s Dublin Regulation for determining which Member State is responsible for examining asylum applications, family considerations such as keeping families together can be taken into account. However, practical, legal and administrative obstacles can impede such considerations. These include a lack of information about the process, the absence of proof of family relationships, and long and complex procedures with no chance to appeal decisions, etc.
Overall, family reunification seems to have become more difficult due to the recent changes in Member States’ policies and practices. Family tracing, which is often the necessary first step before applying for family reunification, is complicated for various reasons, despite some promising practices. More precise and specific data would be needed to better assess national practices on family reunification and family tracing and to develop effective solutions in line with fundamental rights at EU and Member State levels.The European Commission asked FRA to collect data about the fundamental rights situation of people arriving in Member States, particularly affected by large migration movements. The countries covered are: Austria, Bulgaria, Germany, Greece, Hungary, Italy and Sweden.FRA has published overviews since September 2015. Each overview covers different issues including:
initial registration and asylum applications;criminal proceedings initiated for offences related to irregular border crossing;
child protection;reception conditions for new arrivals;access to healthcare;public response such as rallies of support, humanitarian assistance or voluntary work;
racist incidents such as demonstrations, online hate speech or hate crime.
While this month has a section looking specifically at family tracing and reunification, last month’s focus was on migrants with disabilities and victims of torture. Next month will review the most important fundamental rights issues from the past year that still require priority action. (photo: Jovan Vitanovsk)

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Deutsche Bank confirms negotiations with DoJ regarding RMBS

Posted by fidest press agency su domenica, 18 settembre 2016

Deutsche bankFrankfurt am Main, (XETRA: DBKGn.DE / NYSE: DB) confirms that it has commenced negotiations with the Department of Justice in the United States (“DoJ”) with a view to seeking to settle civil claims that the DoJ may consider in connection with the bank’s issuance and underwriting of residential mortgage-backed securities (RMBS) and related securitization activities between 2005 and 2007.
The bank confirms market speculation of an opening position by the DoJ of USD 14 billion and that the DoJ has invited the bank as the next step to submit a counter proposal.Deutsche Bank has no intent to settle these potential civil claims anywhere near the number cited. The negotiations are only just beginning. The bank expects that they will lead to an outcome similar to those of peer banks which have settled at materially lower amounts.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Civil Liberties Committee MEPs to assess Swedish-Danish border checks

Posted by fidest press agency su domenica, 18 settembre 2016

malmoMalmö. A Civil Liberties Committee delegation will be in Malmö, southern Sweden, from 19 to 21 September to look into the country’s border controls with neighbouring Denmark. These were reintroduced in November 2015 in response to the vast number of refugees trying to reach Sweden. Members will also assess how the Swedish authorities are managing to integrate unaccompanied minor asylum seekers.
The aim of the delegation, formed by seven MEPs and headed by Ana Gomes (S&D, PT), is to evaluate the operational aspects of the ID and border control checks and the Swedish processes for handling unaccompanied minors. MEPs want inter alia to gain insights into asylum procedures in Sweden and the work against human trafficking. They will also visit border check points on the Öresund bridge and at Hyllie train station. The delegation will meet representatives of several authorities, including the National Police, the Swedish Migration Agency, and the Öresund Institute NGO.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Y.Bertoncini & E.Letta: Stronger together

Posted by fidest press agency su domenica, 18 settembre 2016

euThe organisation of an “EU27” summit in Bratislava takes note of the British decision to leave the EU and is a decisive step in other Member States’ expression of their desire for unity. This summit aims to launch the process to revive European construction, underscoring both the principles guiding Europeans’ common identity against a backdrop of globalisation and the fields in which it is in their interest to work better together, collective security in particular.
Yves Bertoncini and Enrico Letta take a stand in this Tribune and focus on three main elements:
1. Reviving the desire for unity: the start of a process
2. Living better together in a globalised world
3. Asserting that there is strength in unity when faced with threats (photo: eu)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Civil Liberties Committee MEPs to attend UN high-level meeting on refugees

Posted by fidest press agency su domenica, 18 settembre 2016

New YorkNew York. A Civil Liberties Committee delegation will be in New York City from 18 to 20 September, to take part in a UN high-level meeting on refugees and migrants. The UN General Assembly is expected to adopt a set of commitments to enhance the protection of people fleeing from conflict. MEPs will also meet Commission First Vice-President Frans Timmermans and EU foreign policy chief Federica Mogherini.
Once adopted, these commitments – which were agreed to on 2 August – will be known as the New York Declaration. Members travelling in the delegation are Cecilia Wikström (ALDE, SE), Róza Maria GRÄFIN VON THUN UND HOHENSTEIN (EPP, PL) and Elly SCHLEIN (S&D; IT).
The visit will also include roundtables, plenary sessions, a private sector forum on migration and refugees, as well as a bilateral meeting with Ms Karen Abuzayd, UN special advisor on the summit on addressing the large movements of refugees and migrants.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’arte e i musei nell’era digitale

Posted by fidest press agency su domenica, 18 settembre 2016

universita-europeaRoma. “L’arte e i musei nell’era digitale” è il tema della conversazione con Micol Forti che si terrà martedì 20 settembre 2016 alle 18 all’Università Europea di Roma, via degli Aldobrandeschi 190.
Si parlerà di come cambia la percezione dell’arte attraverso l’uso delle nuove tecnologie, di digitalizzazioni, utilizzo dei social media, gallerie interattive. Saranno anticipate alcune novità che riguardano le collezioni e le istituzioni culturali vaticane e romane.Nell’occasione verranno presentate le iniziative dell’Università Europea nell’ambito delle Humanities: la terza edizione del Corso di Alta formazione per Guide turistiche, il Corso per Operatori della valorizzazione e il programma “Discovering Rome”, un’introduzione alla città e alla cultura europea articolata in lezioni e visite nei luoghi d’arte meno noti e più esclusivi della capitale. Introduce Renata Salvarani, professore di Storia del Cristianesimo e coordinatore dei corsi.
Micol Forti, studiosa di arte moderna e contemporanea, dirige la Collezione d’Arte Contemporanea dei Musei Vaticani.
E’ consultore del Pontificio Consiglio della Cultura, è stata curatore del Padiglione Vaticano alla 56a Biennale d’Arte di Venezia nel 2015.E’ autrice di diverse pubblicazioni sull’arte contemporanea, fra cui un volume monografico sugli ultimi anni di attività di Henri Matisse (Edizioni Musei Vaticani) ed un volume dal titolo “Attraversare la storia, mostrare il presente. Il Vaticano e le Esposizioni Internazionali (1851-2015)”, (Sole24Ore Edizioni e Musei Vaticani), scritto insieme a F. Guth e R. Pagliarani. (foto: università europea)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il vertice europeo di Bratislava ha messo a nudo la crisi della UE

Posted by fidest press agency su domenica, 18 settembre 2016

bratislavaE il fallimento totale delle politiche del Governo Renzi-Alfano. Le sfide da affrontare sono quattro: sicurezza, immigrazione, crescita economica, lavoro. I tecnocrati europei non hanno soluzioni, il Governo italiano ha solo ricette sbagliate. Il bluff ormai è stato scoperto e con Renzi e Alfano l’Italia è condannata alla povertà e a diventare il campo profughi d’Europa. La strada da percorrere Fratelli d’Italia l’ha già indicata da tempo: guerra all’ISIS e al terrorismo; stop agli sbarchi e all’immigrazione incontrollata; scioglimento controllato e concordato dell’Euro; difesa dell’economia reale e delle produzioni locali e non degli interessi della grande finanza». Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il maestro Carlo Iacomucci nel “Segno, Colore, Forma in poetica visione”

Posted by fidest press agency su domenica, 18 settembre 2016

carlo-iacomuccidi Patrizia Minnozzi. L’incontro con il Maestro Iacomucci è avvenuto per caso, tramite amici comuni, poi nel tempo, si è sviluppata una profonda simpatia e stima.In tutta sincerità, non ho mai avuto una passione particolare per l’arte contemporanea, ma osservando le opere di Carlo Iacomucci, ho avuto la possibilità di avvicinarmi ad una forma d’arte molto coinvolgente.
La prima cosa che ha catturato la mia attenzione, è stato l’effetto cromatico delle sue opere: una fantasmagorica girandola di colori, particolarmente vividi e brillanti!! Poi, una volta presa nel vortice delle cromie, il Professore, mi ha spiegato, con molta semplicità, la tematica delle sue opere, il ricorrere frequente delle gocce e delle linee, del personaggio e di quel leggero alito di vento che permea ogni sua creazione… Da lì, il passo verso la scelta di realizzare uno slideshow con i suoi quadri,dal concept grafico fino alla pubblicazione, è stato molto carlo-iacomucci1breve! Da appassionata di tecnologia, video editing e fotomontaggio, quale sono, mi è balenata in testa l’idea di creare qualcosa di originale con le opere di Iacomucci, supportata dall’entusiasmo e dalla gioia, quasi puerile, da parte del Professore , di poter consegnare ai suoi estimatori, nonché ai posteri, una sorta di testamento artistico in formato digitale e dunque… quale occasione migliore di mettere a frutto le mie capacità, da completa autodidatta, per realizzare una breve, ma esaustiva “summa”della carriera artistica e personale del Maestro Iacomucci? Da parte mia, metto molta passione nel fare le cose che mi piacciono e,se sono riuscita nell’intento di rendere piacevole o, per lo meno, godibile, la storia del percorso professionale ed umano di Carlo Iacomucci, supportata, naturalmente, dai suoi suggerimenti ed appunti tecnici,non posso che rendere merito al Professore e ringraziarlo per avere riposto in me la sua fiducia e la sua stima. Il lavoro è stato piuttosto lungo, per via degli impegni professionali e familiari di entrambi, ma alla fine siamo riusciti a creare una buona sintonia e corrispondenza di intenti, che credo traspaia anche dalla visione dello slide. Naturalmente, suggerimenti e critiche sono ben accette, perché servono per capire quali sono i propri limiti e quindi per poter crescere e migliorarsi, dal lato umano e professionale. (foto carlo iacomucci)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Peter Greenaway professore ad honorem dell’Università di Parma

Posted by fidest press agency su domenica, 18 settembre 2016

parma universitàParma. Sarà Peter Greenaway il prossimo professore ad honorem dell’Università di Parma. Lo ha annunciato questa mattina il Rettore dell’Ateneo Loris Borghi, nel corso di una conferenza stampa cui hanno partecipato anche il docente di Storia del Cinema Michele Guerra, Delegato del Rettore a Cultura, università, territorio e rapporti con i mezzi di comunicazione, il Sindaco di Parma Federico Pizzarotti, Presidente della Fondazione Teatro Regio di Parma, e il Direttore generale del Teatro Regio Anna Maria Meo.
Al grande artista gallese sarà conferito il titolo mercoledì 28 settembre alle ore 11 nell’Aula Magna dell’Università di Parma, in una cerimonia cui parteciperanno numerose autorità della cultura, della politica e dello spettacolo.
Il regista di I misteri del giardino di Compton House e Giochi nell’acqua, di il cuoco, il ladro, sua moglie e l’amante e L’Ultima tempesta diventerà “professore ad honorem” in Arti visive.
Personalità poliedrica capace di muoversi con grande dimestichezza fra cinema e pittura, scrittura e teatro, Peter Greenaway ha fin dall’inizio, e con diverse declinazioni, lavorato sulla visione, in una carriera artistica a tutto tondo segnata dalla tensione sperimentale e nella quale la storia dell’arte è sempre stata riferimento costante e fecondo, anche per “contaminazioni” e creazioni contemporanee. «Penso che nessun giovane cineasta agli inizi dovrebbe avere il permesso di usare una macchina da presa o una videocamera senza avere prima frequentato tre anni di una scuola d’arte», ha dichiarato Greenaway.
Il riconoscimento dell’Università di Parma è ulteriore tributo a una carriera straordinaria, capace di lasciare il segno in diversi ambiti.Peter Greenaway è il secondo professore ad honorem dell’Università di Parma. Nell’Albo dei Professori ad Honorem, di recentissima creazione, il suo nome segue quello dell’imprenditore Gian Paolo Dallara.
Saskia Boddeke e Peter Greenaway sono tra i protagonisti del Festival Verdi 2016, per il quale firmano il debutto al Teatro Farnese di Giovanna d’Arco, primo appuntamento del progetto Maestri al Farnese. I due artisti hanno infatti raccolto la sfida offerta dal Teatro Regio di Parma ai grandi maestri della regia internazionale: l’allestimento di un’opera verdiana al Teatro Farnese, valorizzando i limiti che la conservazione dello spazio museale impone. Giovanna d’Arco debutta nel seicentesco teatro ligneo il 2 ottobre (recite il 9, 15, 20); in scena, Vittoria Yeo (Giovanna), Luciano Ganci (Carlo VII), Vittorio Vitelli (Giacomo), Gabriele Mangione (Delil), Luciano Leoni (Talbot), guidati da Ramon Tebar, per la prima volta al Festival Verdi, alla testa dell’orchestra I Virtuosi Italiani e del Coro del Teatro Regio di Parma, preparato da Martino Faggiani.
Peter Greenaway è nato nel Galles e ha studiato a Londra. Ora vive ad Amsterdam. Dopo essersi formato come pittore per quattro anni, ha iniziato a fare film nel 1966.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A proposito delle condizioni del Commissariato di Ventimiglia

Posted by fidest press agency su domenica, 18 settembre 2016

ventimiglia“Il Ministro Alfano invece di salvare faccia e dignità ammettendo l’emergenza che ci sta schiacciando e strepitando ai quattro venti la necessità di intervenire pesantemente in tema di immigrazione per cambiare una situazione ormai insostenibile per le Forze dell’Ordine come per i cittadini, preferisce insistere con le sue bugie, e così peggiora le cose esacerbando gli animi di chi si trova impegnato in determinati servizi che ci costano sacrifici inenarrabili che compiamo fino a schiattare… e purtroppo non è un modo di dire”. Questo il commento di Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia,a proposito della grave situazione in cui versano gli uffici del Commissariato di Ventimiglia a causa dell’emergenza immigrazione e rispetto alla quale il Ministro Alfano ha parlato di situazione ‘a tempo’ per la quale “si starebbero cercando non si sa bene quali soluzioni” si infuria Maccari.
“Ma sono anni che il problema immigrazione tiene sotto scacco un altissimo numero di Poliziotti in tutta Italia – aggiunge il leader del Coisp -, magari fosse solo Ventimiglia il problema. Ma ogni regione paga il suo dazio in termini di colleghi impegnati in servizi estenuanti, senza orari, senza soldi, senza mezzi, senza tutele, senza criterio, senza programmazione, senza alcuna razionalità. Eppure, in questo paese in cui i diritti sono solamente di coloro che stanno per approdare e non dei suoi cittadini; in un momento in cui la pressione della criminalità e dell’illegalità non è mai stata così alta e mai così drammaticamente percepita dalla gente; proprio quando non si fa che continuare a privare determinati comparti delle risorse necessarie, come certamente è per il Comparto Sicurezza, mentre fiumi di soldi pubblici vengono spesi per una gestione dell’immigrazione che poi si rivela a dir poco ‘allegra’; c’è chi si permette di manipolare dati e numeri per dire che ‘tutto va bene ed è sotto controllo’ dalla poltrona del proprio dorato ufficio in cui sta barricato lontano dalla realtà”. “Da Ventimiglia continuiamo a lanciare appelli senza sosta ormai da tempo immemore – insiste Maccari -. Ricordo il giugno del 2015 quando io stesso e i colleghi sul territorio urlammo alle Istituzioni ed a tutti i media lo scempio cui assistevamo per un’ondata di arrivi di immigrati diretti fuori dall’Italia di cui si era al corrente già da tempo senza che qualcuno si fosse degnato di pensare a come fronteggiarla. Ricordo bene il menefreghismo più assoluto di un Apparato che non si degnò neppure di dare direttive o indicazioni su come comportarsi di fronte all’emergenza, altro che dotazioni minime per difendere la nostra salute o la nostra incolumità. Ricordo i colleghi che già combattevano senza guardare l’orologio, come fanno tanti altri in tanti luoghi simili, come la Sardegna, la Calabria, la Sicilia soprattutto, senza curarsi del sole che tramonta e poi sorge e poi tramonta di nuovo trovandoli ancora in servizio. E di fronte a quello scenario apocalittico ricordo bene cosa fecero da Roma… prelevarono anche da Ventimiglia Poliziotti da destinare all’Expo! Che orrendo squallore”.
“Di Ventimiglia scriviamo da anni – conclude Maccari -, come di tanti altri posti in cui i Poliziotti sono stremati, mal o non pagati per i loro straordinari, lasciati senza tutele e senza mezzi, nel menefreghismo più assoluto, con una gestione di un’incompetenza senza precedenti, con uffici cadenti e sporchi e senza alcun ausilio. Di Ventimiglia, come di Cagliari, o Lampedusa, o Crotone, abbiamo continuato e continuato a scrivere, fino allo scorso agosto, quando proprio a Ventimiglia abbiamo dovuto dire addio al collega Diego Turra, stroncato dalla fatica e dall’indifferenza di politici bugiardi che non meritano il nostro sudore e le nostre vite, spese solo ed unicamente per una fede nelle Istituzioni ed un senso del dovere verso i cittadini che, alla fine, sono come armi usate contro di noi”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Renzi e Padoan dilettanti allo sbaraglio

Posted by fidest press agency su domenica, 18 settembre 2016

padoanDichiarazione dell’onorevole Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia:“Il Centro Studi Confindustria ha svelato i lati oscuri della politica economica del governo, i record che il presidente del Consiglio nasconde: aumento di deficit e debito.
Il deficit nel 2016 avrebbe dovuto chiudere a 0,9%, mentre finirà per chiudere, se va bene, al 2,4%, con un delta negativo di 1,5 punti di Pil. E il debito pubblico a luglio ha segnato il record di 2.252 miliardi, con un aumento rispetto a febbraio 2014, quando Renzi si è insediato a Palazzo Chigi, di 145 miliardi. Ne deriva che Renzi e Padoan, che da trenta mesi vanno dicendo che con loro il debito diminuisce, hanno mentito e mentono sapendo di mentire. Questi numeri non si possono ignorare.Confindustria, poi, ha confermato un altro misfatto del governo Renzi, che noi denunciamo da mesi: i dati del governo sulla crescita sono gonfiati. Il Pil italiano nel 2016 sarà pari a mezzo punto percentuale in meno rispetto alle previsioni che il Governo aveva stimato nel Documento di economia e finanza di aprile (+1,2%). Se a questo si aggiunge un tasso d’inflazione pressoché pari a zero, di gran lunga inferiore al +1% stimato dall’esecutivo ad aprile, ne deriverà una crescita nominale (crescita reale più inflazione) del +0,7%: meno di un terzo delle ottimistiche previsioni primaverili di Renzi e Padoan (2,2%).Questa revisione al ribasso del tasso di crescita implicherà una ulteriore revisione al rialzo del rapporto deficit/Pil e debito/Pil per il 2016. Di conseguenza, per poter rispettare gli impegni presi con Bruxelles, a ottobre servirà una manovra correttiva di circa 30 miliardi di euro”.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Quinta conferenza per il rifinanziamento del Fondo Globale per la Lotta contro AIDS

Posted by fidest press agency su domenica, 18 settembre 2016

montrealMontreal (Canada) Si è aperta la quinta conferenza per il rifinanziamento del Fondo Globale per la Lotta contro AIDS, tubercolosi e malaria; l’Italia torna a ricoprire un ruolo fondamentale nel combattere queste malattie grazie all’aumento del 30% del suo contributo, portato a 130 milioni di euro per il triennio 2017-19.
Aids, tubercolosi e malaria possono essere debellate, i numeri non lasciano dubbi: dal 2002 al 2014, nei paesi in cui, fra l’altro, opera il Fondo Globale per la Lotta contro Aids, Tubercolosi e Malaria, sono state salvate più di 20 milioni di vite ed è stata riscontrata la diminuzione di un terzo dei decessi per Hiv, Tbc e malaria: oltre 9 milioni le persone che hanno beneficiato del trattamento antiretrovirale (Art), oltre 15 milioni quelle che hanno ricevuto cure per la Tbc e 659 milioni le zanzariere, impregnate di insetticida, distribuite attraverso i programmi di lotta contro la malaria.
In vista della Quinta Conferenza di Rifinanziamento del Fondo che si apre oggi, 16 settembre, a Montréal-Québec in Canada, la società civile internazionale ha messo in campo in questi mesi diverse iniziative per sollecitare l’impegno dei governi. L’Italia ha già annunciato un aumento del 30% del suo contributo, portandolo a 130 milioni di euro per il triennio 2017-19, e l’impegno assunto dal Governo va nella direzione della promessa fatta dal Presidente del consiglio, Matteo Renzi, di far tornare l’Italia ad essere un paese leader nel panorama dei donatori internazionali.La società civile italiana auspica che l’impegno del nostro Paese continui ad aumentare, anche per raggiungere l’obiettivo minimo di 13 miliardi di dollari che collettivamente i donatori del Fondo dovrebbero versare nel prossimo triennio.L’Osservatorio italiano sull’azione globale contro l’Aids chiede, inoltre, che il Fondo Globale potenzi le attività di monitoraggio durante l’esecuzione dei propri interventi, al fine di massimizzarne l’efficacia, e favorisca soprattutto il rafforzamento della società civile, per consentirne ilpieno coinvolgimento nei processi decisionali dei programmi di lotta contro le epidemie.The ONE Campaign ricorda che: “Oltre 17.000 ragazze contraggono l’Hiv ogni settimana. Questa non è una coincidenza – la povertà è sessista. Sappiamo che il Primo Ministro Renzi è personalmente impegnato nella lotta contro la povertà estrema. Assicurandosi che l’Italia giochi la sua parte nel finanziamento del Fondo Globale in Canada, saranno gettate le basi per un’audace agenda della presidenza italiana del G7 il prossimo anno, che ponga al centro donne e bambine”. Per questo Action global health advocacy partnership auspica che il governo italiano mantenga l’impegno di diventare nel 2017 il quarto paese donatore del G7, orientando i finanziamenti alla cooperazione allo sviluppo verso progetti bilaterali e fondi multilaterali come il Fondo globale, la cui efficacia è comprovata.
Malaria No More, da anni attiva per sconfiggere una malattia che ancora oggi uccide un bambino ogni due minuti e oltre 430mila persone all’anno, è in prima linea nel sostegno al Fondo Globale, grazie al cui impegno sarà possibile raggiungere un obiettivo ambizioso ma realizzabile: eradicare dal mondo la malaria come già accaduto, nel 2015, dall’Europa.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Virginia Raggi per Roma e con Roma

Posted by fidest press agency su domenica, 18 settembre 2016

virginia-raggiAbbiamo trovato una città piena di problemi ma pronta a cambiare. Sapevamo che non sarebbe stato semplice riavviare la macchina amministrativa e che avremmo incontrato numerose opposizioni. Ma siamo qui, con umiltà e determinazione, a portare avanti il nostro lavoro al servizio dei cittadini. Sono i nostri valori: il M5S non si ferma davanti alle difficoltà e agli attacchi quotidiani di chi ci teme. Andiamo avanti, con coraggio. Tutti insieme cambieremo Roma e il Paese.
Abbiamo già iniziato. Per chi se li fosse persi, ecco alcuni dei cambiamenti diventati realtà:
– Attenzione alle periferie: dopo anni di abbandono, l’amministrazione capitolina punta sul territorio. Partecipiamo al bando “Periferie 2016’. Vogliamo investire 40 milioni per migliorare la vita dei cittadini, riqualificando l’esistente senza consumo di suolo
– Nuova mobilità: stanziati 18 milioni di euro per la manutenzione della Metro A; da agosto le risorse sono nella piena disponibilità di Atac. Entro novembre circoleranno 40 nuovi autobus ed entro marzo arriveranno nelle strade della Capitale altri 110 nuovi mezzi
– Rifiuti zero: avviato un programma che punta sulla cultura del riciclo e del riuso per mantenere la città pulita. Abbiamo svuotato le vasche degli impianti di trattamento dei rifiuti e ravviato la manutenzione straordinaria ferma da mesi. Dobbiamo restituire a Roma il decoro che merita. La città è più pulita e migliorerà ancora
– Due ruote in sicurezza: approvato il protocollo di intesa per la realizzazione del GRAB, grande raccordo anulare delle bici, una ciclovia turistica che consentirà di avere un percorso che toccherà alcuni dei punti storico-archeologici della città
– Città più pulita: al via opere di bonifica per le microdiscariche e interventi di derattizzazione fermi da mesi, garantita la parziale riattivazione del servizio del ritiro degli ingombranti fermo da aprile, organizzati lo sfalcio dell’erba e la pulizia del verde presso i plessi scolastici; effettuato il piano straordinario di spazzamento del fogliame e avviata l’attivazione delle nuove isole ecologiche Ama
– Dalla parte delle famiglie e delle maestre: garantita la continuità del servizio dei nidi in concessione e approvato il piano straordinario di assunzioni del settore educativo per gli insegnanti a tempo indeterminato
– L’acqua è un bene di tutti: bloccato l’aumento per il 2016 della bolletta dell’acqua deciso dall’Autorità dell’Energia ed evitato un incremento del 5% della tariffa. Su Acea non indietreggiamo: resterà in salute ma curando l’interesse dei cittadini
– No ai privilegi: eliminate le auto a disposizione dell’ufficio di presidenza
dell’Assemblea capitolina e dei presidenti dei gruppi. Revocati i permessi ZTL con diritto di sosta (circa 100 mila euro l’anno) e centralizzati gli acquisti. Tutti risparmi che saranno investiti a favore dei cittadini
– Taglio alle spese inutili: tagliate alcune Commissioni speciali che servivano solo a distribuire poltrone. Un risparmio concreto per i prossimi 5 anni
– Conti in ordine: la politica scellerata e gli scandali di Mafia Capitale hanno lasciato ai romani solo debiti. Un macigno, ma non possiamo avere paura. E’ stato approvato il primo assestamento di bilancio a fine luglio
– L’importanza della Memoria: finalmente verrà realizzato il Museo nazionale della Shoah grazie allo stanziamento di 21 milioni di euro. Sbloccata già la gara d’appalto. Il progetto ha l’obiettivo di mantenere viva la memoria dell’Olocausto, contribuendo alla promozione e alla diffusione dei valori dell’uguaglianza e della pace tra i popoli
– Istituzioni “citizen friendly”: abbiamo aderito all’iniziativa internazionale Open Government Partnership per promuovere la trasparenza attraverso la partecipazione attiva dei cittadini, delle associazioni di categoria e delle imprese. Due i progetti in prima linea: “Roma collabora: la Capitale si apre ai cittadini” e “Agenda Aperta: come rendere trasparente il rapporto tra l’Amministrazione e i portatori di interesse”
– Grandi eventi sportivi: Roma ospiterà le tre partite della fase a gironi e un quarto di finale degli Europei di Calcio UEFA 2020 grazie allo sblocco delle procedure comunali e alla stretta collaborazione con la FIGC
– Scuola e rispetto dell’ambiente: lanciato il progetto ‘Le quattro erre dell’ambiente – Ridurre, Recuperare, Riusare, Riciclare’. Una iniziativa di educazione ambientale rivolta agli studenti, dai bambini dei nidi ai ragazzi delle scuole secondarie
– Il Campidoglio è la casa di tutti: Palazzo Senatorio apre le sue porte a tutti i cittadini. L’ultima domenica del mese si potrà finalmente visitare la casa dei romani, i suoi spazi archeologici e le sale storiche
– Traffico più snello, più sicurezza: nuovi vigili urbani in strada grazie allo sblocco del concorso per assumere trecento istruttori della Polizia Locale
– Nuova vita per i mercati rionali: predisposto un intervento di 130mila euro per la manutenzione, dal rifacimento degli intonaci alla pulizia dei pluviali, delle vecchie aree. Le risorse sono a disposizione dei Municipi e riguardano in prevalenza mercati di periferia
– Il suolo pubblico è dei cittadini. Intervento su Fiera di Roma. Ascoltando le istanze e le proposte dei cittadini, è stato ridimensionando l’intervento urbanistico nell’area. Abbiamo ridotto nettamente la superficie utile lorda da 67.000 mq a 44.000 mq
– Meno auto per le strade: realizzato il prolungamento della linea 3 del tram fino alla Stazione Trastevere. L’obiettivo di lungo periodo è arrivare alla fermata della metro B Marconi per creare un circuito virtuoso con mezzi pubblici. Finalmente ci si potrà muovere senza dover prendere l’automobile
– Valorizzazione del patrimonio: basta sprechi e favori ai soliti noti. Istituito il tavolo tecnico per disciplinare l’uso del patrimonio indisponibile del Comune, lavoro importantissimo che ha avuto impulso dal Consiglio Comunale. Legalità, cultura e sociale sono le nostre parole d’ordine
– Open Bilancio: i bilanci comunali di Roma Capitale degli ultimi 10 anni saranno pubblicati sul sito del Comune nelle prossime settimane e finalmente leggibili anche ai non addetti ai lavori grazie ad una serie di infografiche
– Istituzioni per la cultura: garantita la continuità dei centri interculturali e avviato il percorso di ripensamento delle attività realizzate sul territorio cittadino. Abbiamo anche firmato il Protocollo d’Intesa per la Gestione dei Beni Sequestrati e Confiscati
– Roma e Far East: grandi flussi turistici ed economici da Oriente guardano alla Capitale. Avviato un programma internazionale: i migliori studenti delle tre Università di Roma potranno partecipare ad un forum su “Smart, ecological e cultural cities” a Pechino
– Nessuno deve rimanere indietro: avviata una serie di progetti a sostegno dei detenuti delle carceri per il loro progressivo reinserimento nella società e per la loro partecipazione alle attività di recupero della città
– Benessere in città: avviato l’iter per recuperare una serie di edifici pubblici all’interno delle ville storiche della città. Saranno messi a disposizione di chi vuole fare sport all’aria aperta
– Movida sicura: emessa una prima ordinanza anti-alcol ed estesa anche ai Municipi precedentemente esclusi dalla sua applicazione. L’obiettivo è contrastare la movida selvaggia
– Decoro e sicurezza: “centurioni” e “risciò” non potranno più permanere nelle aree monumentali, come Colosseo e Fori Imperiali, in modo da garantire decoro e sicurezza nelle aree più belle della città. Previste multe salate per chi non rispetta le regole
– Stop al commercio senza regole: intensificate le attività di coordinamento con la Polizia Locale di Roma Capitale contro l’abusivismo commerciale e contro il fenomeno dei “bed&breakfast” irregolari
– Roma Facile: avviato l’iter per la realizzazione degli spazi di assistenza per la diffusione, promozione e sensibilizzazione alla cultura digitale e per il supporto all’uso delle tecnologie. Questi punti saranno realizzati in tutto il territorio capitolino: nelle sedi di Municipi o altre sedi istituzionali, scuole, biblioteche, centri anziani, uffici postali, centri per l’istruzione degli adulti, società partecipate e spazi offerti dai privati
Lo ripeto: è solo l’inizio. Assessori, consiglieri, municipi e volontari, stiamo tutti lavorando senza sosta per il bene della città. Questo grazie anche all’impegno di tutti i cittadini e dei lavoratori: dagli operatori dell’AMA agli autisti dell’ATAC, dai dipendenti di Roma Capitale ai dipendenti di tutte le partecipate. Insieme cambiamo la città.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La violenza che non è possibile raccontare

Posted by fidest press agency su domenica, 18 settembre 2016

violenza_stadi_2Come è possibile raccontare la morte, quando chi la mette in scena è una innocente, un’adolescente presa per il bavero dalla maleducazione, dalla violenza di qualche miserabile castrato mentale.
Una giovane “decide” di uccidersi per l’incuria delle leggi e delle persone malate dentro il cuore, obbligata alla vergogna e costretta alla paura di esistere, inebetita dai tanti e troppi storpi emozionali.
Un’altra adolescente poco più che bambina, violentata per anni, in silenzio per la vergogna, per la paura imposta da un’omertà dilagante.
Nel frattempo questi grandi uomini, protagonisti assoluti di infamie inenarrabili, divenuti disumanità dannatamente andata a male, ebbene che fanno? Camminano con le gambe larghe e le mani in tasca, come a voler significare che tanto ogni cosa permane al suo posto, soprattutto l’indifferenza e la ferocia indicibile profusa dai soliti noti sibilanti nei social network.
Invece proprio un bel niente è più al suo posto, neppure rappresentare il genere umano in queste circostanze profondamente codardiane, dove, appunto, la viltà, raggiunge devastazioni così profonde, da risultare inconoscibili a ogni più fervida immaginazione, peggio, a ogni più indegna giustificazione.
Fin troppo facile esorcizzare il fattaccio asserendo che sono episodi che investono il mondo giovanile dalla notte dei tempi, dunque il modo migliore per affrontare questo suicidio generazionale è parlarne poco e sottovoce, per non creare moltiplicazioni emulative.
Balle grandi come un grattacielo.
Non c’è giorno in cui scorrendo le pagine di un quotidiano non leggiamo di un’operazione di Polizia che riguarda reati inaccettabili come questi.
Farne perno a difesa di coscienza, conquista di coscienza, equilibrio di coscienza, è un imperativo che va portato avanti senza indugi e senza tregue di comodo in famiglia, nelle classi di ogni scuola, negli oratori, occorre farlo in maniera progettuale, preventiva, non solamente quando qualcosa sconvolge il nostro bel quieto vivere e ci ritroviamo davanti alle gabbie di partenza con le inferriate spalancate.
Per evitare qualche dispiacere domani, è meglio parlarne oggi con la determinazione di chi sa quanto dolore reca la violenza, quanta sofferenza straripa dal rimpianto che cresce per un mondo falsificato e adagiato su mille bugie.
Non è un quadro sociale inventato, è quello che accade in ogni città, in ogni periferia, un’attualità che non serve rimpicciolire e neppure ingigantire, ma trattare con interventi coerenti, per comprendere quanto diseducativo può diventare il tentativo di lenire un dolore lacerante con la divulgazione di verità contraffatte, bicipiti di cartone, confronti falsati dall’ignoranza, soprattutto nella fragilità che traspare dalle risposte da consegnare ai più giovani.(vincenzo andraous)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La ricerca e le vicende referendarie

Posted by fidest press agency su domenica, 18 settembre 2016

ricerca“Legare il destino della Ricerca al SI al Referendum, come ha fatto il Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Ricciardi al Forum sul futuro della Ricerca, è a nostro avviso fuorviante sia rispetto al valore del Referendum, sia rispetto a quello che serve davvero alla Ricerca nel nostro Paese”, così Cristiano Fiorentini, dell’Esecutivo nazionale USB Pubblico Impiego.
“Innanzitutto la Ricerca non è tutta uguale – rimarca Fiorentini – esiste una ricerca privata, già ampiamente finanziata dal Governo con continue detassazioni, che produce risultati più che discutibili. Poi esiste una Ricerca pubblica che guarda alla collettività e che determina il grado di civiltà di un Paese, che deve essere finanziata dallo Stato perché interviene in ambiti fondamentali come la salute, l’ambiente, l’energia, e chi più ne ha più ne metta”.Prosegue il dirigente USB: “La visione che traspare, neanche tanto velatamente, dalle parole del Prof. Ricciardi, è quella di una Ricerca che sta sul mercato esattamente come qualsiasi impresa e che deve attirare finanziamenti dall’estero. Ma chi finanzia, se non è lo Stato, cerca esclusivamente un ritorno economico. Ecco allora che una ricerca così concepita diventa finalizzata al profitto e non alla conoscenza o al miglioramento delle condizioni di vita della popolazione”.“Gli Enti Pubblici di Ricerca sono al collasso, con migliaia di precari a rischio licenziamento e, per alcuni enti, anche il rischio di non arrivare a pagare gli stipendi. Tutto questo grazie alle politiche di BCE, FMI e UE – rammenta Fiorentini – alle quali il nostro Paese si è completamente assoggettato, tagliando welfare, servizi ed anche la ricerca pubblica. Per cui, pur rispettando le opinioni di tutti, rigettiamo l’idea che il futuro della Ricerca sia legato agli esiti di un referendum che riguarda l’assetto Costituzionale e democratico del nostro Paese”.“Negli EPR si sono costituiti numerosi comitati per il No al referendum, con una grande partecipazione da parte dei ricercatori e di tutti i lavoratori della Ricerca, di tutti coloro che vogliono un Paese democratico nel quale la Ricerca Pubblica sia libera indipendente e al servizio della committenza sociale”, conclude l’esponente nazionale USB.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Manifestazione USB dopo l’omicidio di Abd Elsalam: Oltre 7.000 in corteo a Piacenza

Posted by fidest press agency su domenica, 18 settembre 2016

piacenzaPiacenza. In una città blindata da un’assurda ordinanza che ha imposto la chiusura di negozi ed uffici, sono sfilati in corteo oltre 7000 lavoratori chiamati da USB a manifestare contro l’omicidio di Abd Elsalam.Una manifestazione rabbiosa e decisa che ha ripetuto per ore lo slogan “siamo tutti Abd Salam” e “assassini assassini” e che si è snodata pacificamente per le vie di Piacenza.
Una manifestazione che denuncia lo sfruttamento intensivo in un settore come quello della logistica dove la precarietà e l’illegalità sono sistema.L’appuntamento é per martedì 20 quando si porterà la protesta in tutti gli stabilimenti della GLS. La manifestazione si è conclusa anche con la proposta di dedicare Piazza San Giovanni a Roma a Abd Elsalam in occasione dello sciopero generale del 21 ottobre prossimo.La lotta di classe sta tornando anche in questo paese è non ci fermeranno.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »