Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 229

Archive for 22 settembre 2016

ChioggiaVela, domani sera la serata con Silvia Zennaro

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 settembre 2016

chioggia-vela2chioggia-vela1È in programma per domani, a partire dalle ore 21 presso l’auditorium San Nicolò a Chioggia, la serata dal titolo “Silvia Zennaro alle Olimpiadi, dalle qualificazione a Rio 2016”. L’evento sarà la prima occasione nella quale l’atleta delle Fiamme Gialle – prima concittadina a partecipare ai giochi olimpici – avrà modo di raccontare, spiegare ed illustrare, grazie anche al contributo di immagini fotografiche e video – la propria esperienza nello scorso quadriennio olimpico, culminato con la partecipazione ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro.L’incontro sarà introdotto da Dario Malgarise, tra i protagonisti a bordo di Luna Rossa nella Coppa America di Auckland. La serata è inserita all’interno del programma della quinta edizione di ChioggiaVela, la manifestazione nata grazie alla volontà ed alla collaborazione tra il Circolo Nautico Chioggua ed il Comune di Chioggia, con lo scopo di riproporre la centralità della vita di mare in una città tradizionalmente, culturalmente ed economicamente votata al mare.
È possibile seguire ChioggiaVela anche attraverso la pagina Facebook, visibile all’indirizzo http://www.facebook.com/ChioggiAvela, dove verranno pubblicate news, curiosità, reportage fotografici e video della manifestazione o attraverso il profilo Instagram, all’interno del quale verranno postate le istantanee più belle della manifestazione.
ChioggiaVela è organizzata dal Circolo Nautico Chioggia e dal Comune di Chioggia, con la collaborazione ed il support di Adriatic LNG e della Pro Loco Chioggia Sottomarina. Media partner della manifestazione è il portale online Velaveneta.it, mentre collaborano per la miglior riuscita della kermesse la Lega Navale Italiana – Sez. Chioggia, Il Portodimare, lo Yacht Club Vicenza, Yacht Club Padova e I Venturieri. Parter della manifestazione sono: Darsena Le Saline, Porto Turistico San Felice, Darsena Mosella,Meteorsharing, Best Western Hotel Bristol, Sottomarina di Chioggia, Venezia, Panathlon Chioggia, l’associazione ONDA. La manifestazione gode del patrocinio del comune di Chioggia, dell’Università di Padova e del dipartimento MAPS dell’Università di Padova. (foto: chioggia vela)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Fossil Fuel Expansion Has Reached the Sky’s Limit: Report

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 settembre 2016

climateThe embedded carbon emissions from the oil, gas, and coal in currently operating fields and mines, if they run to the end of their projected lifetimes, will take us just beyond the Paris Agreement’s 2˚C warming limit, and even further from the goal of 1.5˚C, a new study has found.
The study scientifically grounds the growing movement to keep carbon in the ground by stopping all new fossil fuel infrastructure and industry expansion.The analysis, “The Sky’s Limit,” was released today by Oil Change International, the day after world leaders from 31 countries ratified the Paris Agreement in New York, speeding up its now-certain entry into force.It focuses on the potential carbon emissions from developed reserves – where the wells are already drilled, the pits dug, and the pipelines, processing facilities, railways, and export terminals constructed. AlsoThe report uses industry data from Rystad Energy, a leading oil and gas consultancy, and compares it against carbon budgets derived from the Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC).Developed reserves of oil and gas alone, even if coal were phased out immediately, would take the world beyond 1.5°C.“If the world is serious about achieving the goals agreed in Paris, governments have to stop the expansion of the fossil fuel industry,” said Stephen Kretzmann, Executive Director of Oil Change International. “The industry has enough carbon in the pipeline – today – to break through the sky’s limit.”Report author Greg Muttitt noted that while previous studies on carbon budgets have focused on the burning of fossil fuels, this centrale-a-carboneanalysis focused on what these budgets mean for the supply of fossil fuels in the first place. It is the first time a study has looked at current fossil fuel extraction operations and made the logical conclusions based on climate science.“Once an extraction operation is underway, it creates an incentive to continue so as to recoup investment and create profit, ensuring the product – the fossil fuels – are extracted and burned. These incentives are powerful, and the industry will do whatever it takes to protect their investments and keep drilling,” he said. “This is how carbon gets “locked-in” “It is not too late. It’s still possible to go another way.” said Muttitt. “With a properly managed decline of the industry, we can replace the fossil fuels with renewables quickly enough to meet our energy needs and climate goals. Perhaps more importantly, we can do so in a way that protects workers, communities and the climate.”The first, and most important step, the report notes, is to stop any new development. Projected investment in new fields, mines, and transportation infrastructure such as pipelines over the next 20 years is $14 trillion –a lethal capital injection.The report lists examples some of the biggest projects around the world that cannot go ahead – in the US, Canada, Australia, India, Russia, Qatar and Iran. Governments would need to make hard choices about the phase-out of existing projects and, the report recommends, this should start in the developed world. “There are only three possibilities here,” said Muttitt:“We can manage the decline of our existing fields, shifting to clean energy and redeploying workers. Or we continue to develop new reserves that then have to be shut down suddenly, stranding assets, costing investors, and causing havoc in fossil fuel extraction dependent communities. Or we just carry on as we are – and wreak economic, ecological and human catastrophe on the world.”“Continued expansion of the fossil fuel industry is now quite clearly and quantifiably climate denial” said Kretzmann. “Subsidizing or permitting or profiting off of the expansion of the fossil fuel industry is now clearly the moral equivalent of selling cigarettes in a cancer ward.” (font: http://priceofoil.org/2016/09/22/the-skys-limit-report/)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giovani e ricerca: protocollo d’intesa per l’attivazione dell’apprendistato di alta formazione applicato alla ricerca scientifica

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 settembre 2016

università roma treA Roma nella Sala Aniene, sede della Giunta Regionale del Lazio, è stato firmato il nuovo protocollo d’intesa per l’attivazione dell’apprendistato di alta formazione e di ricerca, tra la Regione Lazio, la Fondazione Telethon e l’Università degli Studi di Roma Tre. L’iniziativa, che rappresenta un’importante innovazione e sperimentazione del modello duale nell’alta formazione, prevede l’integrazione della formazione accademica con l’esperienza lavorativa e di ricerca. Il programma, di rilievo regionale e nazionale, si pone come obiettivo il sostegno concreto ai giovani ricercatori, sia per la loro integrazione nel mondo del lavoro, sia nell’acquisizione di importanti certificazioni accademiche di rilevanza internazionale.
Alla luce delle recenti facilitazioni introdotte dal Governo per l’attivazione di contratti di apprendistato nell’ambito della ricerca, la Regione Lazio e Fondazione Telethon hanno deciso di farsi promotrici di questo ambizioso progetto formativo che mette a disposizione dei giovani studenti che si affacciano al mondo della lavoro servizi formativi funzionali a favorire il raccordo tra le competenze acquisite in ambito universitario e quelle maturate nel corso delle attività di laboratorio e di sperimentazione operativa.Il protocollo, oltre ad offrire ai giovani ricercatori un contratto di assunzione presso un centro di ricerca Telethon, include anche la partecipazione ad un master in “Gestione e promozione della ricerca biologica e genetica per la medicina” della stessa durata del contratto, studiato e sviluppato dall’Università degli Studi di Roma Tre.Il master ha come obiettivo la formazione di figure professionali regione-lazioaltamente qualificate nel campo della gestione, promozione e sviluppo della ricerca biomedica e genetica da applicare allo studio e alla cura delle malattie genetiche rare ed alla valorizzazione delle scoperte in termini di ricadute socio-economiche.“La sinergia tra le istituzioni che siamo riusciti a creare per questo progetto ci permetterà di offrire un’ulteriore opportunità ai giovani ricercatori. I ragazzi potranno così vantare, al termine del contratto, non solo un’esperienza sul campo ma anche un attestato accademico riconosciuto in ambito scientifico”, ha spiegato Mario Panizza, rettore dell’Università degli Studi di Roma Tre.L’accordo, che prevede un investimento da parte di Telethon di circa 1.250.000€, coinvolgerà 50 giovani ricercatori nel primo anno, con l’auspicio di aumentarne il numero nel corso del tempo, che potranno beneficiare di un totale di 850 ore formative ciascuno.Per le assunzioni dei giovani ricercatori, la Fondazione Telethon e l’Università Roma Tre potranno accedere agli incentivi economici resi disponibili dalla Regione Lazio attraverso i bandi di Garanzia Giovani e i bandi che attuano le politiche attive per l’apprendistato di alta formazione e ricerca.“La firma di questo Protocollo è un risultato straordinario perché solo attraverso la sinergia e la collaborazione tra Istituzioni, Università e Ricerca possiamo promuovere l’apprendistato di terzo livello e trasformarlo in un’opportunità valida per i giovani nella nostra Regione”, ha commentato Lucia Valente, assessore al Lavoro, Pari opportunità e Personale della Regione Lazio. “Da sempre abbiamo creduto nell’apprendistato di terzo livello quale strumento innovativo di placement fondato sull’integrazione tra sistema educativo e formativo e mercato del lavoro. Questa è la strada da percorrere per creare un’occupazione di qualità, crescita sociale e riduzione del tasso di disoccupazione nella Regione Lazio”. “Siamo orgogliosi di poter essere attori di questa vittoriosa alleanza per la promozione dell’eccellenza scientifica”, ha sottolineato Francesca Pasinelli, direttore generale di Fondazione Telethon. “Insieme alla Regione Lazio e all’Università degli Studi di Roma Tre abbiamo realizzato questo progetto per poter offrire ai giovani ricercatori delle opportunità concrete di formazione e occupazione tramite la stipula di contratti di apprendistato. Questo accordo avrà importanti effetti anche nel tempo, ovvero permetterà di creare uno staff di giovani ricercatori in grado di mantenere nei prossimi anni l’alto livello scientifico della ricerca finanziata da Telethon, a partire da quella sviluppata nel nostro Tigem di Pozzuoli”.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

«Propter magnare creatus»… Lingua, literatura e gastronomía entre Italia e a Península Ibérica

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 settembre 2016

santiago-de-compostelaSantiago de Compostela Miércoles, 21 de septiembre de 2016 Fecha de finalización: Viernes, 23 de septiembre de 2016 Centro Abanca. Obra Social. Praza de Cervantes 18 Área de Filoloxía Italiana e Área de Filoloxía Catalana. Europa, construída a partir da confluencia de culturas diversas, elaborou dende a Idade Media unha identitade extremadamente rica e multiforme. Parte integrante da cultura europea son os modelos alimentarios e gastronómicos, que se mostran como elementos decisivos na formación das identitades colectivas. Porén, a identitade non é algo estático, senón que se basea no intercambio e se transforma co tempo. Dende a tendencia universal da cociña renacentista á formación de tradicións locais ben definidas, ata o hibridismo da cociña moderna, a gastronomía tamén expresou a súa forza creadora e innovadora a través da lingua e da literatura. O obxectivo deste congreso, daquela, é trazar, ao longo dos séculos, a forte ligazón existente entre gastronomía, lingua e literatura e, en especial, a contribución destes factores á construción dunha cultura europea común e compartida, aínda que atenta ás especificidades dos territorios particulares, sobre todo na área mediterránea: de feito, Italia e o mundo hispánico mostráronse dende a Antigüidade como importantes ámbitos de intercambio e de transmisión de saberes. Máis alá das cuestións académicas, o presente congreso quere ser tamén unha ocasión de encontro entre o mundo científico e o dos profesionais da restauración e servir de espazo de reflexión sobre o pasado e sobre o futuro da cultura gastronómica. Web do congreso: http://www.proptermagnarecreatus.com/

Posted in Estero/world news, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Civil Liberties Committee MEPs visited Swedish-Danish border checks

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 settembre 2016

malmoA Civil Liberties Committee delegation visited Malmö, southern Sweden, from 19 to 21 September to look into the country’s border controls with neighbouring Denmark. These were reintroduced in November 2015 in response to the vast number of refugees trying to reach Sweden. Members also checked how Swedish authorities are managing to integrate unaccompanied minor asylum seekers.
“Border controls may deter migrants from entering the country, but they come with limits and high costs. Sweden also continues to have a generous policy towards asylum seekers and refugees, but does not unfortunately seem to prioritize the tracking and safe-keeping of thousands of vulnerable unaccompanied minors: which may lead to human rights violations and entail security risks”, said delegation chief Anna Gomes (S&D, PT).The aim of the delegation, formed by 6 MEPs, was to evaluate the operational aspects of the ID and border control checks. MEPs also met with representatives from the Swedish Migration Agency to talk about the procedures for asylum in Sweden, with national police to discuss their work on combating human trafficking, as well as with NGO: s Save the Children and Öresundsinstitutet.They further visited the border control points on the Öresund bridge, at Hyllie train station and in the Helsingborg port.
Delegation: Ana GOMES (Head of delegation, S&D, PT), Kristina WINBERG (EFDD, SE), Malin BJÖRK (GUE/NGL, SE), József NAGY (EPP, SK), Anna Maria CORAZZA BILDT (EPP, SE), Emilian PAVEL (S&D, RO).

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Catella: Property sector benefits from Brexit-effect

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 settembre 2016

catellaStockholm. In the September edition of the Swedish “Catella Real Estate Debt Indicator”, the property sector does not appear to have suffered from the Brexit vote. The property companies’ loan-to-value has increased while their average interest rate has fallen, and listed property companies have outperformed the stock market. However, although the CREDI Main index increased from 41.0 to 42.5, the property debt financing market is still in contraction.“The second quarter of 2016 was characterized by the unexpected Brexit vote and subsequent volatility, which had a positive effect on the financing climate for the property companies. Increased risk tolerance and a search for returns have resulted in a newfound interest in corporate bonds and the launch of new types of securities. Overall, the stock market does not appear to have been affected by the Brexit vote, and the property sector has benefited from continued low market interest rates,” says Martin Malhotra, Project Manager at Catella. “We are seeing a development where the expectations of additional central bank stimulus in Europe and Japan is boosting the equity markets, but we are about to reach an inflection point. Historically, property yields have been pushed down by high GDP growth and a lowered repo rate. As GDP growth is declining and the repo rate has bottomed out, we expect to see higher property yields stoccolmain secondary locations and smaller cities,” says Arvid Lindqvist, Head of Research at Catella.The average loan-to-value of property companies listed on Nasdaq OMX Nordic Main Market has increased to 54.7 per cent, while the average interest rate continues to fall and is currently at 2.6 per cent. In addition, the CREDI Current Situation index has increased by 6.5 index points to 41.9, bouncing back from its all-time low in June. However, the CREDI survey also shows that property companies and banks still believe that the property debt financing market is in contraction.“The most significant change in the latest survey is that credit margins have stabilized, as opposed to the June survey where a large share of respondents reported increased credit margins. This stabilization has almost single-handedly improved the CREDI Main index, and we are headed towards a more stabilized property debt financing market overall,” Martin Malhotra concludes. The sixteenth edition of the Catella Real Estate Debt Indicator (CREDI) is attached and can also be downloaded from catella.com/en/credi. CREDI consists of two parts: one is an index based on a survey of listed property companies and active banks, and the other a set of indices based on publicly available data. Read more about the methodology at catella.com/en/credi. Catella is listed on First North Premier on Nasdaq Stockholm. Read more at catella.com.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mps: I nuovi vertici alla guida della banca

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 settembre 2016

monte dei paschi di siena“Notizia degli ultimi giorni è il cambio repentino dei vertici di Mps, banca la cui crisi è nota soprattutto da quando il presidente Renzi ha sostenuto l’acquisto delle azioni che da quel giorno hanno perso appena il 75%. Quello che però vorremmo davvero sapere è quale sia il coinvolgimento del Ministro Padoan in questo cambio e quale sia il ruolo di J.P. Morgan”. Così Pietro Laffranco, deputato di Forza Italia, intervenendo in aula a Montecitorio per un question time al Ministro Padoan. “Francamente sentir parlare dal Ministro Padoan di un piano di netta discontinuità non credo tranquillizzi gli italiani risparmiatori, obbligazionisti, e gli azionisti di Monte Paschi Siena, anche perché questa paventata discontinuità non chiarisce se davvero il Ministro abbia fatto pressioni sul vecchio amministratore di Mps per arrivare alle sue dimissioni, così come non dà lumi su quale sia stato il ruolo di J. P. Morgan in questa vicenda. J.P Morgan come è noto è la banca d’affari che ha coordinato il prestito ponte a favore di Mps e per cui la nomina del nuovo amministratore non sarebbe irrilevante”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Onu: ratificato accordo sul clima

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 settembre 2016

Onu palaceNew York. Lo storico Accordo di Parigi, adottato nel dicembre scorso, ha raggiunto oggi un altro importante traguardo con la ratifica formale di ulteriori 31 paesi presso le Nazioni Unite, a New York. Sono ora 60 i Paesi firmatari, che rappresentano il 47,62 per cento delle emissioni globali. L’Italia, così come l’Unione Europea, non rientra ancora tra i firmatari, ma si è formalmente impegnata a ratificare l’accordo entro l’anno.Raggiunto oggi il numero minimo di 55 Paesi aderenti, l’Accordo di Parigi ha così superato una delle due soglie richieste per la sua entrata in vigore. L’altra, il 55 per cento delle emissioni globali, potrebbe essere raggiunta entro la fine dell’anno. “E’ positivo che tra coloro che si stanno impegnando di più affinchè l’Accordo entri rapidamente in vigore, ci sono sia i maggiori inquinatori del mondo che i Paesi più vulnerabili agli effetti del riscaldamento globale. Questo dimostra come i cambiamenti climatici ci uniscano tutti e richiedano una nostra rapida risposta” afferma Luca Iacoboni, responsabile Campagna Energia e Clima per Greenpeace. “L’Italia si è impegnata a ratificare l’accordo entro l’anno, ma decisamente non è abbastanza. Oltre agli annunci è il momento di passare ai fatti, puntando finalmente in maniera decisa sulle energie rinnovabili e abbandonando i combustibili fossili, e prendendo finalmente una posizione ambiziosa e propositiva all’interno dell’Unione Europea. L’Italia dimostri finalmente leadership e concretezza nell’affrontare il tema dei cambiamenti climatici”.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Teatro: Frau Sacher Masoch

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 settembre 2016

frau-sacher-masochRoma dal 23 settembre al 2 ottobre 2016 al Teatro dei Conciatori Via dei conciatori, 5 sarà in scena uno spettacolo che ha fatto la storia del teatro, in omaggio a Riccardo Reim: FRAU SACHER MASOCH di Riccardo Reim. Antonio Serrano dirigerà Silvana de Santis nello spettacolo scritto e diretto nel 1990 da Riccardo Reim seguendo quelle che furono le indicazioni lasciate sul copione dal regista scomparso il 5 dicembre 2014.La squallida saletta d’attesa si una stazioncina del nord Europa sperduta fra la neve: una donna non più giovane né bella, infagottata in cenci che sembrano avanzi di sfarzose toilettes, è seduta in un angolo, intirizzita dal freddo. Attorno a lei, bagagli di fortuna, vecchie cappelliere legate alla meglio con nastri scoloriti e pezzi di spago…Una fuggiasca? Una pitocca? Un’avventuriera in ribasso? Niente di tutto questo, o meglio, tutto questo e ancora di più: si tratta di Wanda von Sacher –Masoch (al secolo Aurora Rümelin), ex moglie del celebre scrittore Leopold von Sacher-Masoch, dai cui libri – e abitudini sessuali – Kraft-Ebing fece derivare il termine “masochismo”. La donna parla, borbotta, affabula, canta nostalgiche canzoni o impertinenti strofette cariche di doppi sensi rivolgendosi a personaggi (veri? Immaginari?) che le passano accanto, soverchiata dalla necessità di parlare…E’ una storia d’amore quella che le esce di bocca: una pazzesca, incredibile, sgangherata, imbarazzante, struggente storia d’amore che corre sul filo sottile di una lucida follia.Basato sulle autentiche Confessioni che Wanda scrisse nel 1906, lo spettacolo di Riccardo Reim (interpretato da Silvana De Santis) esplora con divertita ironia ma anche con curiosa partecipazione i meandri e i retroscena insospettabili di un rapporto ‘particolarissimo’ ma im merso nel tran-tran quotidiano di un’0agiata famiglia borghese, dove il ‘vizio’ riesce tranquillamente a convivere – basta stabilirne orari e modalità – con l’educazione dei figli, il lavoro o il tempo di cottura di un tacchino. TIPOLOGIA BIGLIETTI: € 18,00 + tessera obbligatoria di 2 € ORARIO SPETTACOLI: dal martedì al sabato ore 21,00 domenica ore 18,00 http://www.teatrodeiconciatori.it/

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ankara: attacco ad ambasciata Israele

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 settembre 2016

ankaraAnkara (Turchia) Un uomo armato di coltello ha cercato di attaccare l’ambasciata israeliana di Ankara, ma è stato fermato dagli agenti di sicurezza che lo hanno ferito. Questa la versione fornita dal ministero degli Esteri israeliano sull’attacco all’ambasciata della capitale turca di questa mattina. Secondo i media turchi, gli assalitori erano due, uno dei queali sarebbe stato ucciso.
Fonti della polizia citate dalla stampa israeliana, riportano che l’assalitore gridava: “Fermeremo il massacro in Medio Oriente” e “Allahu Akbar”, vale a dire “Allah è grande”, la frase con cui inizia il richiamo alla preghiera, usata anche da molti estremisti che hanno eseguito attentati in varie città d’Europa negli ultimi mesi.
Intanto la CnnTurk riporta che i militari turchi stanno esaminando un pacco sospetto abbandonato nei pressi dell’ambasciata. “Un uomo si è avvicinato all’ingresso impugnando un coltello e un agente della polizia locale gli ha sparato. Tutto il personale dell’ambasciata è al sicuro, ha aggiunto il portavoce del ministro degli esteri, Emmanuel Nahshon. L’assalitore è stato ferito ad un piede – ha aggiunto il portavoce – non sappiamo se intedesse attaccare gli agenti di polizia o proprio l’ambasciata”. (Fonte: Rainews, 21 Settembre 2016)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’arte del Tardo Medioevo in Slovacchia

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 settembre 2016

tesori-goticiRoma, Palazzo del Quirinale 30 settembre – 13 novembre 2016 è aperta al Quirinale, nella Palazzina Gregoriana, la mostra “Tesori Gotici dalla Slovacchia” realizzata in occasione della Presidenza di turno del Consiglio dell’Unione Europea affidata alla Slovacchia nel secondo semestre del 2016.I trentasei capolavori del XV e del XVI secolo proposti in mostra e provenienti dai più importanti musei e chiese della Slovacchia riflettono le grandi correnti culturali e spirituali che attraversavano l’intera Europa alla vigilia dell’esplosione del Rinascimento. Con la mostra “Tesori Gotici dalla Slovacchia” la Presidenza della Repubblica Italiana e la Presidenza della Repubblica Slovacca intendono proporre all’ammirazione del pubblico italiano ed europeo una serie di tesori collocati normalmente presso i rispettivi luoghi di origine, alcuni posti sotto la tutela di amministratori ecclesiastici, e oggi radunati per la prima volta. (foto: tesori gotici)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I numeri del cancro in Italia nel 2016

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 settembre 2016

aiomRoma nell’Auditorium del Ministero della Salute (Lungotevere Ripa 1) martedì 27 settembre alle 11 in una conferenza stampa dal prof. Carmine Pinto, presidente nazionale AIOM, dalla prof.ssa Lucia Mangone, presidente AIRTUM, e dalla dott.ssa Stefania Gori, presidente eletto AIOM. Interverrà anche il prof. Mario Melazzini, presidente AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco). È stato invitato il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin. Un’analisi a 360 gradi sui numeri del cancro relativi all’anno in corso permette a tutti gli attori della sanità di pianificare al meglio gli interventi necessari. Quanti nuovi tumori saranno diagnosticati in Italia nel 2016? Saranno più colpiti gli uomini o le donne? Quanti saranno i decessi? Quanti sono oggi i giovani malati? Esistono differenze nella incidenza, mortalità e sopravvivenza tra Nord, Centro e Sud? Sono solo alcune delle domande a cui risponde il volume “I numeri del cancro in Italia 2016”, il censimento ufficiale in grado di offrire una panoramica aggiornata sui numeri delle neoplasie relativi all’anno in corso. Questa pubblicazione, firmata dall’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) e dall’Associazione Italiana Registri Tumori (AIRTUM), rappresenta un appuntamento annuale, indispensabile sia per gli addetti ai lavori che per i cittadini per conoscere l’impatto dei tumori con i dati epidemiologici relativi agli ultimi 12 mesi. (foto. aiom)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

24 settembre inaugurazione a Roma della Casa della Scienza

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 settembre 2016

regione-lazioRoma parco dell’Ex Cartiera Latina, in Via Appia Antica 42, il 24 settembre alle ore 16:00 inaugurazione a Roma della Casa della Scienza. La sfida di dare vita alla Casa della Scienza, lanciata lo scorso anno dall’Assessore alla Cultura e alle Politiche Giovanili della Regione Lazio, Lidia Ravera, è stata raccolta dall’Associazione Frascati Scienza che in collaborazione e con il contributo dello stesso Assessorato ha dato vita al progetto “La Casa della Scienza – La Scienza in Casa” per dimostrare a tutti noi quanta scienza ci sia nella vita di tutti i giorni.Nel parco dell’Ex Cartiera Latina, spazio polifunzionale realizzato recuperando le aree in cui un tempo sorgeva uno dei più grandi stabilimenti di produzione di carta, verrà allestita una piccola casa in carta e cartone piena di scienza: una cucina, una camera dei bambini, una soffitta e un giardino saranno i luoghi dove tutti potranno partecipare ad attività scientifiche che dimostrano e spiegano quanto la scienza faccia parte del quotidiano.
Il percorso all’interno della casa, guidato dagli organizzatori della Notte, inizierà con una visita in cucina per capire quante cose accadono mentre prepariamo o conserviamo i nostri cibi, proseguirà nella camera dei bambini per scoprire le leggi fisiche alla base di molti giocattoli e ci porterà in soffitta ad osservare con il telescopio la stella che scalda il nostro pianeta. Ultima tappa, il giardino dove si potrà conoscere da vicino la biodiversità nascosta nel verde delle nostre case. All’interno di ciascuna stanza le persone vivranno delle brevi esperienze scientifiche che permetteranno loro di guardare con occhi nuovi quello che accade ogni giorno nei nostri gesti quotidiani.L’iniziativa fa parte degli eventi lancio della Notte Europea dei Ricercatori programmata per il 30 settembre 2016 accompagnata dagli innumerevoli appuntamenti della Settimana della Scienza (24 – 29 settembre).
Il tema di “La Casa della Scienza – La Scienza in Casa” guiderà la Settimana della Scienza organizzata a Frascati dall’Associazione “Frascati Scienza” che, dal 26 al 29 settembre, proporrà attività, laboratori e spettacoli a tema per le scolaresche e le famiglie dedicate ad ognuno dei 4 argomenti della Casa: chimica, fisica, astronomia e biologia.
Il 30 settembre poi la Casa allestita per intero all’interno delle Mura Valadier a Frascati in occasione della Notte Europea dei Ricercatori, sarà ampliata sia negli spazi che nel numero di attività così da consentire un maggior numero di esperienze scientifiche.
La scienza è più vicina a ognuno di noi di quanto pensiamo e con l’evento “La Casa della Scienza” Frascati Scienza in collaborazione con la Regione Lazio intende mettere in luce questo stretto legame tra la ricerca e la vita di tutti i giorni. Per questo “La Casa della Scienza – La Scienza in Casa” è stata realizzata in dimensioni e con materiali facilmente trasportabili. Un contenitore di scienza, in scala 1:1, flessibile, adattabile e trasportabile dovunque. Pronto per viaggiare e far viaggiare la conoscIenza, durante l’anno scolastico appena iniziato, anche nelle scuole superiori di alcuni comuni laziali dove verranno proposte molte delle attività già sold out a soli tre giorni dalla apertura delle prenotazioni per la Notte.Per il programma completo della Settimana della Scienza e della Notte Europea dei Ricercatori: http://www.frascatiscienza.itLa Notte Europea dei Ricercatori è un progetto promosso dalla Commissione Europea.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Più controlli contro la pesca illecita sul fiume Po

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 settembre 2016

regione lombardiaMilano. Il Consiglio regionale ha approvato un Ordine del giorno del Movimento 5 Stelle della Lombardia che chiede di intensificare i controlli contro la pesca di frodo sul Fiume Po. Stando alle stime delle associazioni di pesca e delle forze dell’ordine più di 200 bracconieri agiscono sul fiume con metodi di pesca invasivi. Giampietro Maccabiani, consigliere regionale del M5S Lombardia, dichiara: “I nostri fiumi si stanno impoverendo e la pesca di frodo è una delle cause, ma costituisce anche un grave rischio per la salute dei consumatori considerato che il pesce non controllato potrebbe finire sulle nostre tavole. La Lombardia ha il dovere di intensificare i controlli sulla pesca illecita. L’ordine del giorno invita Maroni a coordinarsi con Piemonte, Emilia Romagna, Veneto e Autorità di Bacino del Po per aumentare i controlli e la vigilanza e a insistere con il Governo per trovare risorse per più agenti. Il Fiume Po e il suo patrimonio ittico vanno tutelati, perché costituiscono un bene ambientale da valorizzare e possono costituire un importante valore per il turismo”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Per Bofrost 115 milioni di euro di fatturato (+3.5%) nel primo semestre 2016

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 settembre 2016

gianluca_tesolinBofrost Italia S.p.A. chiude con un fatturato di 115.886.000 euro il primo semestre 2016 (marzo/agosto). La più importante realtà italiana della vendita diretta di alimenti surgelati registra una crescita del 3.5% (pari a 3.9 milioni di euro) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente; un trend positivo che interessa, oltre al fatturato, anche l’occupazione, cresciuta di 90 unità rispetto allo scorso anno.I dati di crescita sono stati comunicati durante il meeting tenutosi a Straelen (Germania) per festeggiare i 50 anni della fondazione di Bofrost Germania. Durante il meeting Bofrost Italia è stata chiamata, in qualità di filiale più innovativa d’Europa, a presentare i diversi progetti partiti nell’ultimo anno. Unica piccola ombra è che dietro a tutti questi dati positivi si nasconde un andamento a due velocità: da una parte la vendita tradizionale, ossia quella fatta porta a porta dai venditori ai clienti per proporre l’acquisto, che in questo primo semestre 2016 ha costituito oltre il 76% del fatturato (88.870.000 euro) e che registra una crescita del 6.5% (pari a 5,4 milioni di euro) rispetto all’anno precedente; dall’altra la vendita al telefono, che avviene tramite call center, che invece è in diminuzione, registrando nei primi sei mesi dell’anno un calo del 5,1% pari a 1,5 milioni di euro in meno rispetto all’anno precedente.
Le famiglie italiane che conoscono e consumano le specialità surgelate Bofrost sono oltre 1,2 milioni (fonte GFK-Eurisko, AT agosto 2015, Totale Italia) e la quota valore di mercato tocca il 9,8%, dietro solo a Findus.Fondatore e presidente di Bofrost Italia S.p.A. è Edoardo Roncadin, friulano, classe 1948, che dal 2014 è anche alla guida del Gruppo Bofrost International, realtà presente in 12 paesi europei con 4 milioni di clienti fissi, 10mila venditori, 5mila veicoli e un catalogo di oltre mille specialità, per un fatturato annuo di oltre 1.200 milioni di euro.
bofrost Italia – È la più importante azienda italiana della vendita diretta a domicilio di specialità alimentari surgelate senza nessuna interruzione della catena del freddo. Vi lavorano 2.400 persone in tutta Italia. Le sede centrale si trova a San Vito al Tagliamento (PN). A oggi, sono oltre un milione le famiglie italiane che apprezzano e conoscono i prodotti di bofrost Italia. La qualità, il gusto e un eccellente servizio rappresentano i fattori di successo di questa azienda. http://www.bofrost.it (foto: Gianluca_Tesolin)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

La creatività è contagiosa. La psoriasi no

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 settembre 2016

psoriasiE’ il messaggio con cui Novartis e l’Istituto Europeo di Design (IED) lanciano ClearSkin Lovers, un progetto che vuole richiamare l’attenzione del pubblico sulla psoriasi e sfatare i falsi miti legati alla sua contagiosità. Per chi convive con questa patologia si apre una prospettiva nuova: avere una pelle “pulita”, libera del tutto o quasi del tutto da lesioni, ovvero una “Clear Skin”.
Vestirsi è un gesto che si compie ogni giorno; a volte distrattamente, altre volte programmandolo con grande cura e anticipo, come quando si ha un’occasione speciale. C’è un “vestito” però che non si toglie mai: la pelle. Un abito di cui ci si deve prendere cura, sempre, in particolare quando porta i segni di una patologia.ClearSkin Lovers è un’iniziativa di sensibilizzazione che lega a doppio filo il concetto di pelle libera dalle lesioni della psoriasi (Clear Skin) e il mondo creativo della moda.Un doppio filo che si traduce in un coinvolgimento a doppio livello. Off line negli atelier di moda dello IED attraverso un contest creativo per gli studenti chiamati a creare abiti e accessori che amano la pelle. On line sul sito http://www.lapelleconta.it e sulle relative pagine Facebook e Instagram con un concorso per il pubblico che può interagire con gli studenti in gara, ispirandoli nella creazione dei modelli con foto e commenti sugli abiti, tessuti preferiti e sui must-have del guardaroba ClearSkin Lovers.
Duplice è anche l’assegnazione di premi. Due borse di studio per i due giovani stilisti che realizzeranno i migliori bozzetti. Per l’utente del pubblico che avrà contribuito in modo più attivo e creativo al dialogo con gli studenti, il premio sarà un master formula week-end, a scelta tra quelli attivati da IED.“Abbiamo ideato ClearSkin Lovers per parlare sì di psoriasi ma soprattutto per dire che una pelle libera dalle lesioni ora è possibile.” – spiega Gaia Panina, Head of Immunology & Dermatology Franchise di Novartis. “Siamo convinti che questa iniziativa contribuisca a ridurre i pregiudizi nei confronti delle persone con psoriasi e continuiamo a lavorare a fianco di A.DI.PSO. e delle società scientifiche investendo in ricerca per fornire ai pazienti nuove opportunità terapeutiche.”
“Siamo quotidianamente impegnati – dichiara Mara Maccarone, Presidente A.DI.PSO. – a combattere i pregiudizi: in particolare il tema della contagiosità. Abbiamo quindi aderito con piacere a questo progetto perché il gesto quotidiano del vestirsi è un modo per parlare a tutti apertamente e per sfatare i falsi miti relativi a questa patologia che, solo in Italia, colpisce circa 1 milione e mezzo di persone”. E’ proprio il caso di dire: La creatività è contagiosa, la psoriasi no.“Natura, impatto ambientale e salute della pelle sono temi ai quali il mondo del Fashion si dedica con molta passione. Indossare abiti che rispettano l’ambiente e regalano benessere è possibile, grazie a tessuti ecosostenibili e eco – dermo compatibili. In IED ci impegniamo a trasmettere ai nostri studenti l’entusiasmo per l’innovazione, per la ricerca di nuove soluzioni di Design che riescano a integrare sperimentazione e tecnica. ClearSkin Lovers è un’opportunità per i giovani designer di lasciarsi ispirare dal tema dell’importanza della cura della pelle per dar vita a creazioni che sviluppano nuovi metodi di lavorazione dei tessuti. L’abito come una seconda pelle e la pelle come una tela su cui disegnare, un tesoro da esaltare e valorizzare attraverso la creatività”. E’ quanto afferma Sara Azzone, Direttore IED Moda Milano.Ma cosa indossare se si è affetti da psoriasi? “Alcuni tessuti – dice Antonio Cristaudo Presidente ADOI e Direttore UOSD Dermatologia Infettivologica e Allergologica Istituto San Gallicano di Roma – possono contribuire a peggiorare lo stato di irritazione e di infiammazione della pelle. Il mio consiglio è quello di indossare capi di cotone piuttosto comodi, intimo compreso, evitando tessuti sintetici o indumenti stretti che possono causare lo strofinamento delle placche psoriasiche con peggioramento delle lesioni ed aumento del prurito. Un valido aiuto per i pazienti è rappresentato dai cosiddetti ‘tessuti intelligenti’ che eliminano l’attrito, non assorbono creme e unguenti e consentono una maggiore traspirazione”.“La psoriasi – prosegue Giampiero Girolomoni, Direttore Dermatologia dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona – colpisce indistintamente uomini e donne e può comparire a qualsiasi età. La patologia può influenzare la vita giornaliera di quanti ne sono affetti, provocando stress, rabbia, frustrazione, sensazione di imbarazzo e malessere fisico”. “L’esigenza primaria dei pazienti – conclude Girolomoni – è proprio quella di avere una migliore qualità di vita e una pelle pulita del tutto o quasi del tutto dalle lesioni e oggi, grazie ai farmaci biotecnologici di ultima generazione, è possibile ottenerla”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Renzi è al capolinea

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 settembre 2016

pil“Mi dicono che Renzi sia estremamente scuro in volto in queste ore, e come non esserlo? È al capolinea, è diventato una macchietta. Basti vedere la figuraccia rimediata venerdì scorso a Bratislava: roba da Repubblica delle banane. Il suo peso a livello internazionale è assolutamente nullo, con la Merkel e l’Ue che ci trattano da provincia. In Italia Renzi è sempre più solo, attorniano dai fedelissimi del giglio magico e abbandonato da buona parte del suo partito. La scorsa settimana ha persino beccato fischi alla festa dell’Unità, a Bologna. Una cosa mai vista per un leader del Pci-Pds-Ds-Pd”. Così Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, in un’intervista a “Il Dubbio”. “Il nostro è un Paese fermo. Il Pil cresce dello zero virgola; l’occupazione, con il Flop Act, va malissimo, Poletti dovrebbe dimettersi; il debito aumenta; il deficit aumenta. Renzi e Padoan hanno completamente sbagliato politica economica. Servivano investimenti e lungimiranza, hanno scelto mance e fuochi di paglia. E oggi tutti raccogliamo i frutti avvelenati che questi signori incapaci hanno seminato in questi assurdi trenta mesi”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Aggiornamento sulla strategia di investimento di Settembre 2016

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 settembre 2016

banche americaneI mercati si sono risvegliati bruscamente da un’estate molto tranquilla. Diversi sono i motivi dietro questa rinnovata volatilità. Le Banche Centrali, BCE in testa, hanno lasciato intravedere reticenza verso ulteriori espansioni monetarie, richiedendo la cooperazione della politica fiscale, come del resto prescritto dal FMI e dal G20. L’avvicinarsi delle elezioni in USA contribuisce a rendere lo scenario di fondo meno intellegibile: i sondaggi sono di difficile interpretazione vista le peculiarità di entrambi i candidati. L’incertezza sulla fase ciclica, con indici di attività economica tornati su livelli inferiori rispetto alle attese, non aiuta, soprattutto in vista delle prossime riunioni della Fed e BoJ.
Il motivo della debolezza congiunta dei mercati obbligazionari ed azioni è generato dall’incertezza in merito al passaggio del testimone tra le politiche economiche. In effetti, non è scontato che, al venire meno di un rinnovato stimolo monetario, corrisponda una pronta risposta della politica fiscale in un momento in cui i dati macroeconomici non mostrano particolare brillantezza. Date le valutazioni estreme di buona parte del mercato obbligazionario, piccole delusioni (ex BCE) e timori di restrizioni premature (ex Fed) sono state sufficienti a generare movimenti significativi sulla curva dei tassi che hanno impattato negativamente il mercato azionario. (A cura di Andrea Delitala, Head of Investment Advisory e Marco Piersimoni, Senior Portfolio Manager di Pictet Asset Management)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Negoziati a porte chiuse del Tisa

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 settembre 2016

Greenpeace

Greenpeace Olanda ha pubblicato sul sito http://www.tisa-leaks.org alcuni testi finora segreti e un’analisi del capitolo sull’energia relativi al negoziato a porte chiuse del TiSA (Trade in Service Agreement – Accordo sugli scambi di servizi). Inoltre a Ginevra, in concomitanza con il ventesimo round di negoziati su questo accordo, attivisti dell’associazione hanno aperto uno striscione che recita “Don’t trade away our planet” (Non svendete il nostro Pianeta).Il negoziato segreto sul TiSA procede dal 2013 tra Unione europea, Stati Uniti e altri 21 Paesi e potrebbe essere concluso entro la fine di questo anno. Addirittura alcuni dei capitoli del trattato saranno soggetti a vincolo di riservatezza per un periodo di cinque anni anche dopo la definizione e la firma dei Paesi interessati.La nuova serie di documenti sui negoziati del TiSA, tra cui l’allegato sui servizi energetici, è per Greenpeace fonte di grossa preoccupazione. Secondo l’analisi di questi testi, l’entrata in vigore del TiSA, oltre che essere un pericolo per la democrazia, andrebbe in senso contrario rispetto a quanto stabilito nel dicembre scorso dai negoziati di Parigi sul clima.
«Questi testi mostrano che il TiSA, al pari di altri accordi commerciali, contiene misure che legano le mani di quegli stessi politici che dovrebbero applicare l’accordo sul clima di Parigi», dichiara Federica Ferrario, della campagna Agricoltura e progetti speciali di Greenpeace Italia.Dall’analisi effettuata da Greenpeace emerge che:
· Negli anni a venire la transizione energetica avrà necessariamente bisogno di una regolamentazione del settore privato, ma con la clausola di “standstill” (stasi delle liberalizzazioni) prevista dal TiSA questa operazione risulterà difficile se non praticamente impossibile.
• La cosiddetta clausola “ratchet” (una sorta di divieto a reintrodurre barriere commerciali) implicherebbe che servizi vitali come l’energia, l’acqua potabile e l’istruzione, se liberalizzati, non potrebbero più essere rinazionalizzati. Indipendentemente dalla volontà degli elettori, questi servizi fondamentali sarebbero sempre orientati in linea prioritaria verso la produzione di profitti.
• Le aziende private avrebbero voce nella stesura di nuovi regolamenti che andrebbero a influenzare i loro interessi. La capacità dei governi di garantire una efficace supervisione democratica dei processi di regolamentare sarebbe per lo meno limitata, se non azzerata.
• Nessuna distinzione potrà essere fatta tra fonti energetiche meno impattanti e combustibili fossili più nocivi, rendendo nella pratica impossibile una graduale eliminazione di quelle più dannose come il carbone, il petrolio estratto da sabbie bituminose e lo shale gas.
• Accordi commerciali come il TiSA porteranno ad un aumento del commercio di combustibili fossili mentre il loro uso e commercio dovrebbero essere ridotti per rispettare gli accordi sul clima di Parigi e la tutela del Pianeta.
«Google e Facebook non dovrebbero stabilire le regole sulla privacy e le banche non dovrebbero autoregolamentarsi. Sapere che l’industria dei combustibili fossili potrebbe essere tra i protagonisti della redazione di policy ambientali è una contraddizione. Sarebbe come chiedere all’industria del tabacco di scrivere le norme sulla salute. Queste decisioni devono essere prese dai cittadini tramite i governi che hanno democraticamente eletto, non dalle aziende», conclude Ferrario.
Greenpeace chiede che le negoziazioni su TiSA e TTIP vengano immediatamente sospese e che non venga ratificato il CETA (controverso accordo tra Ue e Canada). Anziché minare le politiche a salvaguardia del clima, gli accordi commerciali dovrebbero essere progettati per migliorare le azioni in sua difesa. È inaccettabile che accordi commerciali come TiSA, TTIP o CETA vengano negoziati in segreto, e vadano a scapito di cittadini e ambiente. Invece di sacrificare la tutela dell’ambiente a beneficio delle grandi aziende, tutti i nuovi accordi commerciali devono focalizzarsi su trasparenza e lotta ai cambiamenti climatici.
Il TTIP e il CETA saranno argomento di discussione il 23 settembre a Bratislava, durante la riunione dei ministri Ue del commercio.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Autenticazione Biometrica: gli italiani ripongono più fiducia nelle banche rispetto a istituzioni ed enti pubblici

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 settembre 2016

autenticazioneUna recente ricerca commissionata da Visa (Visa Inc – NYSE: V) evidenzia che, nel caso dei dati biometrici, quali impronte digitali e scansione dell’iride, gli italiani si fidano di più delle banche che di altre istituzioni, compresi gli enti pubblici e governativi. Infatti, circa 6 italiani su 10 ritengono che, quanto a garanzia di sicurezza nella custodia dei dati biometrici, siano più affidabili le banche (52%) rispetto a enti pubblici o altri organismi (29%). Non solo, i nostri connazionali confidano più nella sicurezza dei dati biometrici custoditi dai circuiti di pagamento piuttosto che affidarli ad altri operatori: la pensa così il 32% degli italiani.
In termini di fornitura del servizio di autenticazione biometrica a conferma della propria identità, inoltre, la maggioranza dei consumatori italiani, circa 9 consumatori su 10 (86%, la più alta quota percentuale registrata in Europa) si affiderebbero a un servizio offerto da banche, mentre 8 su 10 a uno fornito da circuiti di pagamento (80%): quote percentuali che si posizionano sopra quelle relative a marchi globali che operano online (73%) e a società produttrici di smartphone e dispositivi mobili (69%).
In media oltre 7 consumatori italiani su 10 – 74%, anche in questo caso si tratta della quota autenticazione1percentuale più alta rilevata in Europa – utilizzerebbe la biometria come forma di autenticazione per i pagamenti. Tale percentuale sale ulteriormente al 79% nella fascia d’età compresa tra i 18 e i 24 anni.
La crescente diffusione dell’autenticazione mediante impronte digitali per i pagamenti in mobilità sta facendo emergere un aumento generale della fiducia nei confronti di questo metodo di riconoscimento, nei confronti del quale il 78% degli italiani si sente totalmente propenso e a proprio agio, sia negli acquisti nei negozi fisici, sia online. L’autenticazione mediante impronte digitali è la forma di autenticazione più popolare in Italia (83%) ed è anche vista come la forma più sicura di autenticazione di pagamento, preferita rispetto ad altre modalità biometriche quali la scansione dell’iride (79%) e il riconoscimento facciale (57%). Secondo un terzo degli italiani, inoltre, già entro il 2020 le forme biometriche di autenticazione diverranno preponderanti e andranno a sostituire o affiancare le forme tradizionali di riconoscimento attualmente utilizzate. (foto: autenticazione)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »