Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Def-governo: “Ostruzionismo becero” dichiara Brunetta

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 ottobre 2016

camera deputati2“Lo slittamento dell’arrivo della nota di aggiornamento al Def in Aula a Montecitorio è dovuto al non rispetto da parte del governo della nuova legge di bilancio che prevedeva, nella nota di variazione al Def, non solo l’indicazione degli obiettivi programmatici ma anche la loro giustificazione analitica anticipando, proprio per corroborare questa giustificazione, gli obiettivi della legge di bilancio stessa”.
Lo ha detto Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia, parlando con i giornalisti al termine della capigruppo di Montecitorio.“Il governo non ha onorato questa novità prevista dalla nuova legge di bilancio, si è presentato in Commissione con una nota non completa, la Commissione glielo ha fatto rilevare, e con arroganza degna di miglior causa il ministro Padoan ha ribadito che quelli erano i numeri, che quelle erano le spiegazioni e che dovevano essere bastevoli. In parallelo a questo c’era stata la precedente valutazione dell’Ufficio parlamentare di bilancio, che non ha nulla a che fare con l’opposizione ma che è un’istituzione parlamentare prevista dalla normativa italiana ed europea, che aveva dichiarato di non poter procede all’assenso rispetto alla nota di variazione.
Il combinato disposto di queste due cose ha portato diciassette membri della Commissione Bilancio a chiedere, sulla base dell’articolo 18 della legge 243 del 2012, di riconvocare il ministro Padoan per dare spiegazioni. Quindi il ministro dell’Economia torna in Commissione non per sua graziosa volontà ma perché è stato obbligato da diciassette parlamentari a tornare.A tutto ciò è dovuto il differimento della nota di aggiornamento al Def in Aula, non all’ostruzionismo delle opposizioni. Qui abbiamo un auto-ostruzionismo becero del governo che non rispettando la legge ha portato a questo slittamento e a farsi bocciare dall’Upb. Attenzione se l’Ufficio parlamentare di bilancio mantiene la bocciatura ne derivano conseguenze gravissime a livello europeo, perché manca un timbro di validità indipendente dei conti. E come abbiamo detto più volte noi quel timbro lo vogliamo, dopo aver però esperito tutti i percorsi previsti dalla legge.Bontà sua Padoan verrà in Commissione martedì alle ore 20, si sottoporrà al dibattito e in parallelo si sottoporrà anche alla validazione o meno da parte dell’Upb.Se il buongiorno di vede dalla mattina, siamo all’inizio di un percorso molto accidentato della legge di bilancio, che ovviamente si mescola con la campagna referendaria. Ma tutto questo l’ha voluto Renzi. E ne vedremo delle belle, perché se Renzi pensa con la legge di bilancio di comprarsi in consenso al referendum si sbaglia di grosso. Già da questi iniziali scontri si evidenzia come tutto questo stia diventando, per il premier e per il governo, un boomerang”, ha concluso Brunetta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: