Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 28 n° 340

A novembre manifestazione a Roma dei docenti dimenticati

Posted by fidest press agency su domenica, 23 ottobre 2016

Pacifico marcelloIl giovane sindacato ha deciso di tornare in piazza, dopo aver preso atto della volontà dell’esecutivo di non volere andare incontro alle necessità della scuola, degli alunni e del personale docente abilitato. L’unico pensiero del ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, è la “soppressione definitiva delle GaE”: peccato che l’80 per cento dei 100mila supplenti che annualmente si legano alla scuola con una supplenza su posto libero, viene chiamato già oggi dalla seconda fascia delle graduatorie d’istituto che i nostri governanti non vogliono considerare utile per le assunzioni a tempo indeterminato e che, ben presto, non sarà utile neppure per le supplenze: chi ha svolto oltre 36 mesi non potrà, infatti, andare più a ricoprire cattedre libere per l’intero anno scolastico. Marcello Pacifico (Anief-Cisal): l’Italia sta travisando il senso delle direttive UE e della Corte di Giustizia europea che intendono la soglia dei tre anni di servizio, pure non continuativo, un limite oltrepassato il quale si viene assorbiti nei ruoli dello Stato, anziché una barriera temporale che respinge il lavoratore. In questo modo, si allontanano i docenti già formati e, nel frattempo, si costringono le scuole a rivolgersi a docenti inesperti e non abilitati. Per questo, è arrivato il momento di farsi sentire: Anief, nelle prossime settimane, ha intenzione di chiamare a raccolta tutti gli esclusi dal piano di assunzione del governo con una manifestazione nella capitale. L’esecutivo deve, infatti, assumere i docenti come si fa nel resto d’Europa, dove un docente abilitato non viene respinto dalla scuola ma assorbito sui posti liberi: da noi in Italia, invece, i posti ci sono ma li teniamo in ‘naftalina’ dichiarandoli non totalmente liberi. Così la supplentite rimane cronica.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: