Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 1 novembre 2016

WIN is going to Africa and organizing its first WINConference in Nigeria

Posted by fidest press agency su martedì, 1 novembre 2016

abujaAbuja, on 22.23.24 November, at The Sheraton Abuja Hotel. After 19 Global WIN Conferences in Europe, regional conferences in India and Japan, WIN has decided to bring its expertise, values and spirit to Africa and is partnering with local NGO Human Resource Working Partners.
“Over the years, we have increasingly seen the number of women coming from the African continent to attend the Global WINConference – says WIN founder and president Kristin Engvig -. We have a long-standing relationship with Nigerian women, who have been attending the WINConference from the very beginning in Milan in the 90s. WIN is a global organization and our purpose is to connect and learn from women around the world and support leaders worldwide”. She continues: “Nigeria has a strong economy and WIN was invited to collaborate with the emerging women leaders who are fighting various socio-economic disadvantages. True empowerment fights inequality and helps in the progress of the whole society and we believe in the wisdom of non-western women that can positively impact the condition of women all around the world”.
Nigeria is Africa’s biggest economy, surpassing South Africa in 2014 and it is Africa’s largest producer of oil. Growth in gross domestic product is forecasted to be 3.8 percent in 2016 from an estimated 3 percent last year, according to the National Bureau of Statistics. However, the plunge in oil prices has hurt the economy and it has been pushing for transformation. Nevertheless, oil still generates two-thirds of state revenue. With a population of over 180 million with over 40% under 14 years of age, it is a country of great potential and great inequality: more than 40% of Nigerians live below the poverty line. The country’s deficit has also widened to 3 trillion naira in 2016 and suffers from terrorist violence and attacks from Boko Haram which especially targets girls and young women.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Commedia: Coniugi

Posted by fidest press agency su martedì, 1 novembre 2016

coniugiRoma Dall’8 al 27 novembre 2016 Teatro de’ Servi Via del Mortaro 22 (ang. Via del Tritone) La storia, scritta dall’autore contemporaneo francese Éric Assous, racconta le avventure di due coppie di amici d’infanzia alle prese con lo stravolgimento delle loro vite dopo una vincita milionaria. In scena Felice Della Corte, Roberto D’Alessandro, Francesca Nunzi e Giorgia Guerra, diretti da Giancarlo Fares.
In scena, due coppie di amici d’infanzia, un’amante e una vincita plurimilionaria al Lotto. «Cosa fareste voi in caso di una grossa vincita di denaro?» Questa la domanda che attraversa tutto il dipanarsi della vicenda. Le risposte gettano una patina di disincanto sui rapporti matrimoniali che capriccio e denaro sembrano poter facilmente mettere in discussione. Attraverso intrighi e battute velenosissime che i personaggi si scambiano nella cornice di un salotto borghese, si assiste a una disamina della vita matrimoniale, caratterizzata da fragilità e contraddizioni in un contesto in cui i rapporti tra i coniugi appaiono sempre più condizionati dall’individualismo e dall’opportunismo. Ancor più se ci si mettono di mezzo i soldi.
In un gioco geniale di continui flashback, situazioni comiche e ritmi frenetici, si toccano temi che appartengono anche a chi non ha vinto la lotteria. Una narrazione in cui il tempo si spezza e si rimescola in una cronologia scomposta. Un tuffo in un presente che può capitare a tutti noi. Questa commedia brillante e raffinata ci ricorda che la felicità non è una condizione permanente ma un equilibrio precario. E soprattutto che il denaro compra tutto tranne l’amore.
BIGLIETTI: PLATEA 22€ – GALLERIA 18€ ORARIO SPETTACOLI: DA MARTEDI A VENERDI ORE 21 – SABATO ORE 17.30 E 21 – DOMENICA ORE 17.30 – LUNEDI RIPOSO (foto: coniugi)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra Personale di Maristella Laricchia

Posted by fidest press agency su martedì, 1 novembre 2016

laricchia1Milano dal 7 al 26 novembre 2016 Galleria Spazioporpora via Nicola Antonio Porpora, 16 Inaugurazione: Martedì 8 novembre 2016, ore 18.00 Orari di apertura: lunedì – venerdì 15.30 – 18.30 sabato 16 -18 chiuso domenica. la Galleria Spazioporpora di Milano inaugura la mostra “Tra Nostalgia e Memoria” personale di Maristella Laricchia, a cura di Rita Caracausi e Andrea Colombo. In esposizione una cinquantina di oli su tela – di medie e grandi dimensioni – che tracciano un percorso che rivela una “poesia per immagini”, evidenziando opere di composizione prevalentemente paesaggistica che si stemperano tra vedute marine e nature silenti che accolgono bagliori ed effetti luminosi di grande qualità estetica.
La mostra, a cura di Rita Caracausi e Andrea Colombo, darà modo al visitatore di poter abbracciare gran parte della produzione artistica di Maristella Laricchia già a partire dal 2002 con i Colori del Bosco, fino ai recentissimi Alberi nella Foresta e Foresta del 2016, attraversando opere come Settembre boschivo del 2004, Bagliori serali del 2007, Colori del Bronx Park del 2010, Il Percorso del 2012 e L’Infinito del 2015 e molti altri ancora.Un di-dentro e un di-fuori dall’opera fatto di trasformazioni laricchia2che portano con sé nel loro mutare come le stagioni della sua pittura in continua evoluzione come lei stessa afferma “La mia pittura è mossa dal desiderio di ricercare e scoprire la bellezza e l’armonia della natura in tutti i suoi aspetti. E’ una ricerca continua della sua segreta poesia”.
Strumento di un dono che sta ancora esplorando e sempre fedele al suo stile, l’artista svela opere dalle differenti gamme cromatiche per approdare alla proiezione di qualcosa che parte dal suo inconscio ma ha la consistenza di un “reale” nascosto tra le pieghe dell’immaginazione. Guidata dalla sinergia dei colpi di spatola potenti e straordinari e dalla libertà delle linee, mosse per lo più dall’emozione che l’artista prova quando dipinge e che contraddistinguono da sempre il suo stile, l’ opera di Maristella Laricchia risulta un “moto perpetuo” di onde del mare, di acque e fiumi tumultuosi sotto cieli che si fanno protagonisti di dimensioni altre, di alberi silenti tra paesaggi onirici dalla forza cromatica potente che mantiene inalterata l’ originalità.
Nello studio di un lavoro continuo mai lasciato a metà, contaminato in taluni passaggi da ascendenti impressioniste, l’artista rimane fedele all’inconfondibile tecnica, capace di riconoscere nella realtà ciò che avverte dal “di dentro”, trasformando la sua “luce interiore” in contenuto e forma che fanno la forza della sua arte.
Pittrice nata nel 1947 a Milano, si è diplomata all’Accademia di Belle Arti di Brera dove ha affrontato materie quali la pittura di nudo, l’anatomia artistica e la tecnica dell’acquerello. E’ stata allieva dei docenti Lazzari, Fornoni e Pedrazzini. Pittrice poliedrica, ama sperimentare servendosi di varie tecniche artistiche pur prediligendo la pittura ad olio lavorata a spatola o a pennello. Paesaggio e figura umana sono i generi artistici maggiormente indagati dall’artista, anche se nella sua apprezzata produzione non mancano composizioni floreali, nature morte e raffigurazioni dal fascino astratto ed onirico. Pur vantando una formazione di natura accademica, l’artista ha saputo tracciare il proprio solco creativo sviluppando un peculiare linguaggio pittorico, che si distingue soprattutto grazie all’innegabile portata carismatica. (foto: Laricchia)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Commedia: “Di and Viv and Rose”

Posted by fidest press agency su martedì, 1 novembre 2016

diandvivandroseRoma dal 3 al 13 novembre 2016 Teatro dei conciatori Via dei Conciatori 5 sarà in scena DI AND VIV AND ROSE di Amelia Bullmore, per la regia di Antonio Serrano. Protagoniste: Selene Gandini, Caterina Gramaglia e Sara Pallini. “Di and Viv and Rose” è una commedia dai toni mai sentimentali, in cui si ride con i personaggi fino all’ultimo, un testo che si connette emozionalmente con il pubblico, grazie anche alle circostanze improbabili vissute dalle protagoniste, un “that’s life”, con tutte le sue assurdità ed i suoi paradossi. Sono quindi i toni della commedia che scandiscono un testo che vede protagoniste tre giovani donne, studentesse universitarie in affitto, che, ad un certo punto, decidono di prendere un appartamento comune per condividere spese e… vita!
Di studia economia, è una ragazza lesbica ultra sportiva e apparentemente tosta, incapace di sottostare ad un capo che nasconde invece un gran desiderio di innamorarsi e una fragile, delicata, profonda sensibilità.
Viv usa vestire in abiti anni 40, è iscritta a sociologia e a prima vista appare come la classica donna workaholic, irreprensibile e con una forte etica del lavoro, ma anche lei cela una sua vulnerabilità e, quando perde il controllo con i suoi bicchierini, svela una genuina complessità emozionale.
Rose frequenta architettura, porta i rasta in testa, è uno spiritello libero, frizzante e spiritosa, ama l’arte e non solo… i suoi appetiti sessuali la portano sempre in cerca di nuovi incontri, eppure, c’è una tenera innocenza in questa sua promiscuità che rivela uno smisurato bisogno di amore.
Tre donne piene di vita e di contraddizioni, tre donne contemporanee con le loro debolezze, i loro punti di forza e le loro fragilità… tanto diverse quanto amiche! Forse, come suggerisce l’autrice, proprio questa è la natura della profonda amicizia, che non si esaurisce al primo ostacolo, ma sopravvive anche alla loro separazione dovuta alle diverse carriere, alla lontananza o a qualcosa di irrimediabilmente tragico. Biglietti:€ 18,00 + tessera obbligatoria di 2 € ORARIO SPETTACOLI: dal martedì al sabato ore 21,00 domenica ore 18,00. (foto: diandvivandrose)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Teatro di San Carlo ripropone l’Achille in Sciro

Posted by fidest press agency su martedì, 1 novembre 2016

carlo-terzoNapoli. Teatro di San Carlo Venerdì 4 Novembre 2016, ore 20.00 Sabato 5 Novembre 2016, ore 19.00. il Teatro di San Carlo celebra un importante anniversario: i 279 anni dalla propria fondazione, avvenuta il 4 novembre del 1737, giorno di San Carlo e onomastico del sovrano, Carlo III di Borbone, di cui ricorrono quest’anno i 300 anni dalla nascita (20 gennaio 1716 – 14 dicembre 1788).
Il regnante volle la costruzione del teatro all’interno di Palazzo Reale, e fin da subito desiderò che fosse tra i più belli al mondo, così da suscitare l’ammirazione di tutti i sovrani d’Europa. L’edificio traghetta nel nome che porta il ricordo di colui che lo rese fin da subito polo di eccellenza per la musica e le arti dello spettacolo, punto di riferimento in Europa e nel mondo.Per ricordare Carlo III, e celebrare questa doppia ricorrenza, il Massimo napoletano (venerdì 4 novembre alle ore 20.00, in replica sabato 5 novembre alle ore 19.00) ripropone in forma semiscenica, Achille in Sciro di Domenico Natale Sarro (1679 – 1744), su libretto di Pietro Metastasio (1698 – 1782), opera scelta nel 1737 per inaugurare il nuovo sfarzoso Lirico di Napoli.
“Era per il Teatro di San Carlo un dovere ricordare Carlo III di Borbone” afferma Rosanna Purchia, Sovrintendente del Teatro di San Carlo, “per ringraziarlo di aver donato a Napoli il Teatro più bello al mondo, un luogo che ancora oggi è in grado di stupire e suscitare meraviglia in tutti coloro che vi entrano, e da tutto il mondo arrivano per applaudirne gli spettacoli. Queste celebrazioni offrono inoltre l’opportunità di collaborare con altre istituzioni cittadine, che a Carlo devono la loro fortuna o la loro esistenza, e ancora di poter costruire un ponte con istituzioni internazionali, quali ad esempio La Real Academia de Bellas Artes de San Fernando. Tutta Napoli, le regge limitrofe, gran parte della Campania, devono a Carlo III quelle rivoluzioni urbanistiche, normative, che il sovrano illuminato attuò, rendendo, all’epoca, questa parte di Italia, tra le più importanti e attive di tutta Europa.” A firmare Napoli, Stazione Centraledrammaturgia e regia dell’opera di Sarro è Filippo Zigante, la direzione d’orchestra è affidata a Alessandro De Marchi mentre la revisione critica e gli inserti musicali sono di Ivano Caiazza. Nel cast vocale Enrico Iviglia nel ruolo di Licomede, Sonia Prina sarà Achille, Deidamia avrà la voce di Raffaella Milanesi, Francesco Marsiglia interpreterà Ulisse, Lucia Cirillo sarà Teagene e Francesca Lombardi Mazzulli Arcade; a tenere il fil rouge della narrazione, aiutando lo spettatore a comprendere lo svilupparsi dell’azione, è il personaggio di Nearco che avrà il volto e la voce di Mariano Rigillo.
Il libretto di Metastasio, messo in musica numerose volte (prima del Sarro, nel 1736 da Antonio Caldara, successivamente nel 1738 da Giuseppe Arena, nel 1739 da Pietro Chiarini, nel 1740 da Leonardo Leo, nel 1749 da Niccolò Jommelli, nel 1759 da Johann Adolph Hasse solo per citare alcuni emblematici casi di un soggetto molto amato, ripreso anche da Giovanni Paisiello negli anni di San Pietroburgo), narra i tormenti di Achille, figlio di Peleo e Teti che per sfuggire al destino e non prendere parte alla Guerra di Troia, è obbligato dal padre a rifugiarsi, travestito da donna, nell’isola di Sciro dove s’innamora della principessa Deidamia. Achille viene, nonostante il travestimento, riconosciuto dall’astuto Ulisse ed invitato ad unirsi agli eserciti in partenza.
L’Achille in Sciro, già applaudito a Vienna nel 1736, su musiche di Antonio Caldara, fu affidato alle mani esperte di Domenico Sarro, compositore nato a Trani ma di formazione napoletana, Maestro della Real Cappella, considerato tra le più eminenti personalità della vita musicale napoletana del primo Settecento, se non la più importante e significativa della generazione immediatamente successiva a quella di Alessandro Scarlatti. (foto: carlo terzo, san carlo)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Riapre la Basilica della Porziuncola

Posted by fidest press agency su martedì, 1 novembre 2016

assisiAssisi. Durante tutta la giornata di ieri, lunedì 31 ottobre 2016, la Basilica papale di Santa Maria degli Angeli ed il Santuario della Porziuncola sono rimasti chiusi ai fedeli per permettere i controlli necessari in seguito agli eventi sismici. Le celebrazioni, comunque, come da precedente comunicato, si sono tenute regolarmente, secondo gli orari feriali della Basilica, all’interno del Refettorietto del Santuario. La stessa piazza antistante la Basilica, accessibile fin dal mattino, ha permesso a numerosi fedeli di scorgere dall’esterno – attraverso l’ingresso principale sempre aperto –la piccola chiesetta della Porziuncola, di tanto in tanto circondata del personale impegnato nel sopralluogo: il Sindaco di Assisi, Stefania Proietti, coadiuvata dai tecnici del Comune e da altri tecnici competenti sulla struttura della Basilica, il Custode p. Rosario Gugliotta ed altri frati.In seguito ai controlli effettuati ieri, come da Ordinanza del Sindaco di Assisi, è stabilita la riapertura della Basilica della Porziuncola con parziale inagibilità relativa alla zona del coro ligneo (parte della parete di fondo dell’abside della Basilica), al transetto di destra (altare di santa Giuliana o di San Pietro in Vincoli) e alla Cappella delle Stimmate (seconda cappella nella navata di sinistra). Domani, 1 novembre, pertanto, tutte le celebrazioni previste (ore 7, 8, 9, 10, 11.30, 17 e 18) si terranno in Basilica. Anche il servizio di ascolto delle confessioni si svolgerà regolarmente – nei confessionali della navata di sinistra della Basilica – secondo il consueto orario festivo: dalle 6.45 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.
Come precedentemente programmato, inoltre, nel Refettorietto della Porziuncola si terrà la presentazione dei due Volumi trascritti con le cronache del Convento Porziuncola 1705-1860. Un’opera preziosa di per sé per la storia che riporta, in particolare notizie di passati eventi sismici clamorosi seguite dalle necessarie ricostruzioni: “Tra la fine del 1831 e il 1832, con strascichi fino al 1835, si verificò un terremoto devastante, che interessò buona parte dell’Umbria e segnatamente la Basilica ed il Convento di S. Maria degli Angeli. […] Un altro documento degno di nota, dedicato esclusivamente al terremoto e alla ricostruzione della Basilica, si trova in un volume appartenete al Fondo Antico della Biblioteca Porziuncola. Ne è autore il canonico Scipione Perilli; titolo: Relazione storica sul risorgimento della Basilica degli Angeli presso Asisi. Fu stampato in Roma nel 1842. Un particolare sorvolato dal Memoriale, e insistito dallo Scipioni, fu l’opera di protezione che si diede alla Cappella della Porziuncola, per timore del crollo della cupola: una sorta di piramide molto solida, composta di fascine, calcinacci, legnami… fino all’altezza di ‘palmi 55’”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Terremoto: Campidoglio, controlli su infrastrutture e scuole

Posted by fidest press agency su martedì, 1 novembre 2016

campidoglioL’Amministrazione capitolina ha avviato immediatamente una serie di controlli su infrastrutture ed edifici pubblici, in particolare scuole e uffici capitolini, a seguito della forte scossa di terremoto avvertita ieri anche nella Capitale. Lo rende noto il Campidoglio.
Da ieri mattina i tecnici specializzati del Dipartimento Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana (SIMU), divisi in squadre, sono all’opera per effettuare sopralluoghi con massima priorità agli edifici scolastici. All’opera anche i tecnici dei Municipi per le operazioni di loro competenza.
Fino alle 18.30 di ieri sono state effettuate le seguenti verifiche: Ponte Mazzini – dopo il sopralluogo è stata creata una corsia a senso unico al centro del ponte che va da lungotevere Gianicolense a Largo Perosi per il passaggio di mezzi pubblici e vetture private mentre è stato interdetto il passaggio pedonale. Il ponte rimarrà chiuso questa notte per consentire i lavori ad Acea; Tangenziale tratto Verano/Viale Castrense – non sono state evidenziate criticità e la corsia in direzione Viale Castrense riaprirà domani mattina, mentre rimarrà chiusa la rampa di accesso da via Prenestina che richiede un piccolo intervento di riparazione della pavimentazione; Galleria P.A.S.A. (Principe Amedeo Savoia Aosta) – parziale chiusura della corsia preferenziale a causa del potenziale distacco del rivestimento in travertino; Campidoglio – verifica statica di un edificio al Tempio di Giove dove è stata constatata la caduta di parti di cornicione oltre alla formazione di alcune nuove fessure aggiuntive a quelle già preesistenti; Foro Italico n. 340 per viadotto Olimpica in corrispondenza del Circolo sportivo Corte dei Conti; Anagrafe in via Petroselli 50 per verifica statica; Dipartimento Turismo in Via di San Basilio; Archivio Capitolino; Museo Napoleonico per verifica statica; Museo in Trastevere e Museo Canonica per verifica statica; Sovrintendenza Piazza Locatelli per verifiche del fabbricato.
Per quanto riguarda gli edifici scolastici sono arrivate dai tecnici dei 15 Municipi circa 50 segnalazioni in totale. Dalle verifiche effettuate finora non sono emersi danni riconducibili al terremoto ma poche criticità legate a deficit di manutenzione. I sopralluoghi dei tecnici comunali continueranno anche nella giornata di oggi.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Consumi e vivibilità: Le tre urgenze. Il resto viene dopo

Posted by fidest press agency su martedì, 1 novembre 2016

europa comunitariaFirenze. La complessità della nostra società impone oggi di dover far girare tutto su tre punti: Europa, ambiente, migranti. Certamente la complessità è maggiore, ma i punti di riferimento sono a nostro avviso questi tre, intorno ai quali tutte le politiche, a partire da quelle per i consumatori, devono fare riferimento.
Europa. Dopo la pagliacciata delle scorse settimane sull’accordo UE/Canada (CETA), domenica 30 ottobre e’ finalmente stato siglato l’accordo con il premier canadese Justin Trudeau che e’ venuto a Bruxelles per manifestare il loro diretto e coinvolgente interesse. Il futuro delle nostre economie si basa su accordi di questo tipo, che dovrebbero portare -nella fattispecie- ad abbattere gli ostacoli per gli scambi dal 36 al 3%, portare più ricchezza ed esportare la stessa. Non solo incontri e scambi tra economie delimitate, però, ma economie che si proiettano verso il futuro grazie a queste collaborazioni, per nuove innovazioni economiche, giuridiche ed umane. Questa è l’ambizione del Ceta che e’ riuscito a vincere l’ottusità della regione Vallonia del Belgio che ne ha fatto slittare la firma e che -auspichiamo- non troverà ostacoli nelle future ratifiche che tutti i parlamenti dei singoli Stati comunitari dovranno fare. Già questo meccanismo, che non esclude la levata di scudi di altrettante Vallonie, ce la dice lunga sul farraginoso e bloccante metodo oggi in vigore in Ue per decidere e mettere in pratica politiche di ogni tipo. Ed e’ su questo che l’Italia -che in merito ha tutte le carte in regola essendo uno dei Paesi fondatori ed ispiratori della sovrannazionalità federalista europea- deve fare maggiore pressione, in una prospettiva di Stati Uniti d’Europa.
Ambiente. I fatti tragici di questi giorni del terremoto, sono piu’ che mai il segnale che il nostro Pianeta, anche a partire dal giardino della nostra casa, non puo’ continuare con questo metodo che e’ stato utilizzato fino ad oggi: ci sta portando a viverci male sopra e a distruggere quella biodiversita’ sul cui equilibrio abbiamo stabilito il nostro sistema di vita. Tutto quello che ne e’ responsabile va rimosso, qualunque sia il prezzo da pagare, in denaro, in lavoro e in equilibri conseguenziali. Chi e’ diventato ricco con questi metodi, deve ridimensionarsi, cominciare a donare e farsi prendere tutto il necessario, per distribuirlo ovunque e per impedire che i poveri di oggi e quelli in cosiddetta via di di sviluppo, facciano gli stessi errori. Il ruolo dell’Italia è importante anche se, allo stato dei fatti marginale. Bisogna che questa marginalità venga capovolta, per fa capire che, come lo scioglimento dei ghiacciai al Polo Nord o la sparizione di diverse specie animali in Africa o in Asia o lo stravolgimento ambientale per le conseguenze delle emissioni dei gas ad effetto serra, cosi’ sono anche i nostri terremoti, i nostri vulcani. Il Giappone e la California, per esempio, non possono solo gelosamente essere alfieri della convivenza col terremoto, devono -anche per il loro benessere-spartirla con noi, col centro America, con la Turchia, cioè con tutti coloro che ogni volta che la terra trema, sono vittime della loro arretratezza (sia essa politica-burocratica come in Italia, sia economica come in altre parti del Pianeta). E anche qui, come per la vicenda Ceta, conta solo la disponibilità di ognuno a condividere, semplificare, aiutare.
Migranti. Un presupposto: non c’e’ differenza tra quelli cosiddetti economici e quelli rifugiati da zone di guerra. Sono sempre persone che si muovono, come e’ sempre successo nei secoli passati, per cercare di vivere, creando dal nulla quelle che oggi sono le maggiori potenze -in tutti i sensi- del mondo (tipo Usa e Australia). La migrazione fa parte del DNA dell’essere umano, e tutti gli umani possono e devono organizzarsi per accoglierla, condividerla e trarne valore. In Europa il nostro Paese e’ troppo isolato. Fa bene il nostro capo del governo nazionale a sbattere sempre in faccia le loro responsabilità agli altri partner dell’Ue, ma occorre andare più a fondo con coraggio, determinazione e risolutezza nelle decisioni, anche dolorose, che possono e devono essere prese per evitare il massacro quotidiano a cui stiamo assistendo in questi anni, da Calais al Mediterraneo, dalla frontiere ungheresi ai ripensamenti tedeschi. Non ci sono alternative, se non mortali per noi e per i nostri figli e nipoti, e quindi per il Pianeta. Politiche limitative sono un non-senso, e’ come darsi delle martellate in testa facendo finta di godere delle stesse. Politiche di accoglienza migratoria che devono marciare con alcuni capisaldi fondamentali, primo fra tutti quello del controllo demografico (volontario), con politiche contrarie a quelle che oggi -Italia inclusa- stanno divampando in Europa con premi per fertilità e natalità nazionali.
Questi sono solo degli spunti su cui lavorare. Europa. Ambiente. Migrazioni. Spunti che fanno aumentare e razionalizzare i consumi, perche’ li democratizzino e li rendano potenziali per ognuno. E per coloro che non hanno voglia di vedere oltre il proprio naso, e’ bene ricordargli che il giardino sotto casa che vogliono difendere da quelli che loro considerano intrusi, proprio perche’ fino ad oggi hanno avuto corte vedute, gli sta franando sotto, a Norcia come a Dallas, ad Amatrice come ad Amsterdam o Berlino.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Un amico venuto da lontano 有朋自远方来

Posted by fidest press agency su martedì, 1 novembre 2016

un-amico-venuto-da-lontanoShanghai 2016.11.06, Domenica|周日, 14:00-16:00 上海图书馆四楼多功能厅,上海市淮海中路1555号 Multifunction Hall, 4th Floor, Shanghai Library, n.1555 Middle Huaihai Rd.Un amico che viene da lontano: dialogo di civiltà ante litteram tra Italia e Cina. Ha per tema l’amicizia la terza giornata dedicata dal Consolato Generale d’Italia a Shanghai alla celebrazione di quella grande personalità della storia e della cultura cinese che ha dato il nome al Distretto di Xuhui: Xu Guanqi, il letterato cinese che strinse un rapporto di profonda e duratura amicizia con l’italiano Matteo Ricci.
Tra i molti libri che Matteo Ricci pubblicò in Cina, il maggior successo toccò proprio al Jiaoyou lun (1595), in cui era raccolto un compendio di quanto il pensiero occidentale (e soprattutto l’antichità greco-romana) aveva prodotto sull’amicizia.
Il Prof. Giovanni Vitiello (Università di Napoli “Orientale”) e il Prof. Li Tiangang (Università Fudan) discuteranno le ragioni di questo grande successo nel contesto storico del periodo tardo Ming, quando questo straordinario incontro di civiltà ebbe luogo.
有朋自远方来:中意文化交流论坛。今年是意大利驻沪总领事馆第三次举办学术活动来纪念一位中国文化历史上因中意友谊而闻名的伟人——徐光启。徐汇区名字正源自于他,同时徐光启还曾是意大利著名传教士利玛窦最要好的中国朋友,是中意两国友谊的见证。而今年论坛的主题也正是“友谊”。
利玛窦在中国出版了许多著作,其中《交友论》(1595年)一书将西方思想(尤其是古希腊古罗马思想)引进中国,成为了他最成功的作品。
魏浊安教授(Prof. Giovanni Vitiello, 意大利那不勒斯东方大学)和李天纲教授(复旦大学)将在此次论坛中对明末时期之所以会出现大国文明碰撞且取得巨大成功的原因进行讨论。(photo: un amico venuto da lontano)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

FedEx, Direct Relief, International Medical Corps & Heart to Heart International Team Up to Deliver Supplies and Aid to Haiti

Posted by fidest press agency su martedì, 1 novembre 2016

aid to haiti.jpgMore than 30 tons of critical aid is on the ground and in the hands of relief workers in Haiti. FedEx Corp. (NYSE: FDX) delivered the emergency supplies on board two charter flights this week in an effort to provide assistance to the people and communities affected by Hurricane Matthew.FedEx supported these disaster relief efforts through its humanitarian organization relationships with Direct Relief, International Medical Corps and Heart to Heart International. These organizations have medical staff and disaster relief supplies pre-positioned in the region.“The devastating reality is people in Haiti are relying on the delivery of humanitarian aid for life’s most basic necessities,” said Jenny Robertson, director of Global Citizenship and Reputation Management at FedEx. “The FedEx network and our people who power it are equipped to deliver these critical supplies where they’re needed most.”FedEx has worked with Direct Relief for more than a decade to deliver medical resources during times of disaster. The organization’s aid filled a charter flight that took off from the Memphis World Hub and arrived in Port-au-Prince Wednesday, October 12. Supplies included medication, medical equipment, hygiene kits and tents that can be used as pop-up health facilities.“Hurricane Matthew dealt a doubly cruel blow to Haiti, causing tragic loss of life and vastly increased risks and harm while at the same time damaging the health facilities and infrastructure critical to responding,” said Thomas Tighe, president and CEO, Direct Relief. “That’s why an aggressive, targeted response is so important and why FedEx’s leadership to take care of the transportation barrier is such a critically important step.”A second charter flight landed in Haiti October 13, filled with 35,000 pounds of relief supplies from International Medical aid-to-haiti1Corps and Heart to Heart International. Together with these two organizations, FedEx delivered 11,000 hygiene kits, medicines and medical supplies.“Heart to Heart International (HHI) is proud of our long-standing relationship with FedEx. The humanitarian aid on today’s charter flight includes more than 11,000 personal hygiene kits that will be distributed to the people in Haiti where HHI is providing medical care. These hygiene kits play an important role in preventing the spread of disease, such as cholera,” said Jim Mitchum, CEO of Heart to Heart International.With many health facilities damaged, inaccessible, or non-functional as a result of Hurricane Matthew, the urgently needed aid will reach the most affected areas of Haiti, including Grand’Anse and Sud.“FedEx’s swift action in the wake of Hurricane Matthew makes it possible for our teams to save lives and alleviate suffering in some of the hardest hit communities in Haiti,” said Nancy Aossey, president and CEO of International Medical Corps. “FedEx knows that speed saves lives, and that every hour counts. They are making it possible for our teams to deliver urgently needed supplies and bring lifesaving medical care to those in need, helping stop the spread of cholera—a disease that has the potential to be far deadlier than the storm itself.”The relief effort is part of the company’s FedEx Cares initiative, through which FedEx will invest $200 million in more than 200 global communities by 2020 to create opportunities and deliver positive change around the world. (photos: aid haiti)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Roma il grande pianista Louis Lortie

Posted by fidest press agency su martedì, 1 novembre 2016

louis-lortieRoma sabato 5 novembre alle 17.30 per i concerti della IUC nell’Aula Magna della Sapienza (Città Universitaria, Palazzo del Rettorato, ingresso da Piazzale Aldo Moro 5) torna a Roma uno dei maggiori pianisti di oggi, il franco-canadese Louis Lortie. Louis Lortie ha debuttato con la Sinfonica di Montréal all’età di appena tredici anni e tre anni dopo ha compiuto una storica tournée in Cina e Giappone. Poco dopo, nel 1984, ha vinto il Primo Premio in due dei più importanti concorsi pianistici internazionali, quello di Leeds e il “Busoni” di Bolzano. In oltre trent’anni di carriera artistica ai massimi livelli ha conquistato il pubblico di quattro continenti con l’originalità delle sue interpretazioni in un ampio repertorio che va da Mozart a Stravinskij. Ora, superati i cinquant’anni, ha raggiunto una maturità che ne fa uno dei grandi maestri del pianoforte della nostra epoca.
The Times, ha descritto il suo stile come “puro e immaginativo” e ha messo in rilievo la sua “combinazione di spontaneità e maturità, che solo i grandi pianisti hanno”. Il Financial Times dopo un suo concerto londinese ha scritto: “Non sarà possibile ascoltare uno Chopin migliore da nessun’altra parte”, ma giudizi superlativi hanno ottenuto anche le sue esecuzioni di Beethoven, Liszt, Ravel e tanti altri compositori. Ha suonato in America, Europa, Asia e Australia con i più illustri direttori, tra cui Riccardo Chailly, Lorin Maazel, Jaap Van Zweden, Seiji Ozawa e Wolfgang Sawallisch. Le sue incisioni hanno vinto numerosi riconoscimenti: in particolare l’incisione delle Sonate complete di Beethoven è stata premiata con l’Editor’s Choice della rivista Gramophone, il suo cd Brahms/Schumann è stato nominato tra i migliori dell’anno dal BBC Music Magazine, un altro cd dedicato a Chopin è stato incluso dalla stessa rivista tra i “50 Recordings by Superlative Pianists” d’ogni tempo e le Variazioni “Eroica” di Beethoven hanno vinto il Premio Edison.
Per il suo concerto romano ha scelto tre Sonate, che abbracciano tutto l’Ottocento. Non tutte sono conosciute quanto meriterebbero, eppure sono tra i capolavori della musica per pianoforte in quello che è stato il secolo d’oro di questo strumento. Di Ludwig van Beethoven la Sonata n. 28 in la maggiore op. 101 del 1816, di Johannes Brahms la Sonata in fa minore op. 5 del 1853 e di Edvard Grieg la Sonata in mi minore op. 7, l’unica scritta dal compositore norvegese, che vi lavorò per oltre vent’anni, dal 1865 al 1887. (foto: Louis Lortie)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Fiera del franchising: presenti le aziende siciliane

Posted by fidest press agency su martedì, 1 novembre 2016

franchisingMilano. Il mondo del franchising si riunirà nel tradizionale incontro annuale, il 31° Salone Franchising Milano, dal 3 al 5 novembre 2016 a Fieramilanocity, http://www.salonefranchisingmilano.com/it/Home. Oltre 200 catene del franchising incontreranno circa 15mila persone interessate ad aprire un negozio in affiliazione.Tra i franchisor saranno presenti anche aziende della Sicilia: Bacio Nero Franchising, Smmart Post.Il Salone Franchising Milano ha intanto diffuso i dati più aggiornati sul comparto. Prosegue nel 2016 la crescita del franchising, una crescita non impetuosa, ma costante negli ultimi due anni: il primo semestre del 2016 fa segnare infatti un aumento del fatturato dello 0,5% rispetto allo stesso periodo del 2015. I settori trainanti sono l’abbigliamento che segna + 2,3% del fatturato e il food con il + 2%. Il fatturato del franchising nel 2015 è di 23 miliardi di euro: un settore che conta 950 aziende franchisor, 51.000 negozi in affiliazione, e dà lavoro a 188.000 persone. A livello nazionale le merceologie più ricercate dai potenziali affiliati nel 2016 sono state: abbigliamento (25%, con un aumento del 9% già nel primo semestre 2016), food (28,3,%), servizi ai privati, cioè i servizi a domicilio o in negozio per la cura della persona (11,7%), commercio specializzato (12,5%), articoli per la persona (14%), servizi per le imprese (2,5%), prodotti per la casa (3,5%). In crescita rispetto al 2015 anche le donne, +5,5%, e i giovani under 35,+10%, (dati del Centro Studi Rds-Salone Franchising Milano su elaborazione dati Find Franchising, Confimprese, Assofranchising, UnionCamere, e dati propri). (foto: franchising)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ben Vida/Lucio Capece

Posted by fidest press agency su martedì, 1 novembre 2016

ben-vidaBologna Mercoledì 2 novembre alle 22.00 Via Ca’ Selvatica 4/d Xing presenta a Raum Phenomena as compositional form, sound performance nata dalla collaborazione tra ii compositore newyorkese Ben Vida e del sound artist argentino-berlinese Lucio Capece. Phenomena as compositional form, è una nuova composizione per elettronica, Shruti Box, Slide Saxophone e Mini Speakers, che nasce da un’inedita collaborazione recente tra Lucio Capece e Ben Vida, sound artists già invitati separatamente in occasioni diverse da Xing e Live Arts Week. Partendo dalla costruzione di un linguaggio musicale comune basato su strutture armoniche microtonali, in Phenomena as compositional form Capece e Vida utilizzano ed espandono i fenomeni sonori prodotti dalla distorsione dell’orecchio interno, i battimenti e le divaricazioni tonali. Su questo substrato illusorio, le onde sonore si sovrappongono in una continuum inestricabile di ascese e discese, per dare vita ad un live che utilizza i fenomeni fisici e meccanici, non più apprezzabili in sé, come vera forma compositiva. Grazie a questa ricerca, Lucio Capece e Ben Vida creano uno spazio unitario in cui la musica diventa uno strumento per ascoltare come ascoltiamo, per percepire come percepiamo. Uno spazio acustico in perenne trasformazione, dove ogni dettaglio è parte fondamentale di un tutto.
Ben Vida è un artista e compositore di Brooklyn. Per un ventennio è stato membro attivo della comunità internazionale di musica sperimentale con una lunga serie di collaborazioni e uscite discografiche. A metà degli anni ’90 ha co-fondato il quartetto minimalista Town & Country e ha lavorato in solo come Ben Vida o con lo pseudonimo di Bird Show – pubblicando con etichette come PAN, Alku, Thrill Jockey e Kranky – e con la Drag City band Singer. Ha presentato il suo lavoro negli Stati Uniti, Canada, Europa, Australia, Sud Corea e Giappone, in ambito musicale e visivo, partecipando a mostre e festival: a New York, al Guggenheim, The Artist’s Institute, The Kitchen; a Londra, al ICA Institute of Contemporary Art e al The Royal Festival Hall e Meltdown Festival; a Chicago, al Museum of Contemporary Art; così come al Sydney Opera House, alla Leap Gallery Berlin, a MAMbo/Live Arts Week Bologna. Tra le esposizioni monografiche: [Smile on.]. . . [Pause.]. . . [Smile off.], Lisa Cooley New York; Microramp Boombox, Waterfront Gallery, New York; Damaged Particulates (Undersong Edition); Slipping Control al Audio Visual Arts di Manhattan; Bloopers #0 presentato da Triple Canopy/Performa a New York; e in collaborazione con l’artista Jeff Degolier, Metal Fatigue Music (music for Boom Car) al NADA Miami. Ha collaborato con Marina Rosenfeld, Luke Fowler, Hisham Bharoocha, Nadia Hironaka e Mathew Suib, e ha suonato in ensemble diretti da Tony Conrad, Rhys Chattam, e Werner Dafeldecker. Vida ha ricevuto diversi premi e commissioni dal MACBA di Barcellona, Unsound Festival New Works Commission, ed è stato Artist In Residency al ISSUE Project Room Brooklyn, a The Clocktower Manhattan, EMPAC Troy, e agli EMS Studios di Stoccolma.
Lucio Capece, musicista di origine argentina, vive a Berlino dal 2004. Con un percorso formativo di musicista classico e jazz, tra Buenos Aires e New York, si dedica dal 2000 all’improvvisazione elettroacustica, ‘preparando’ i suoi strumenti a fiato (clarinetto basso, sax soprano e Shruti Box), utilizzando elettronica analogica (sintetizzatori, equalizzatori, feedback) e applicando tecniche ed estensioni di sua invenzione, come i diffusori volanti appesi a palloni ad elio. Questi dispositivi gli consentono di realizzare costruzioni polifoniche semplici, basate su rumori e suoni, che sottolineano un approccio olistico all’ascolto. Prosegue poi in un’ulteriore riduzione dell’utilizzo strumentale concentrandosi su armonici e microtonalità, mantenendo una certa attenzione per le caratteristiche acustiche degli spazi che ospitano i suoi concerti. Proprio come approfondimento di questo approccio nasce nel 2012 il progetto Conditional Music, un modulo che intende creare un’esperienza di ascolto profondo utilizzando tecniche spettralistiche e psicoacustiche. Capece ha inoltre diretto un progetto sono-illumino-acusmatico presso il Bauhaus Archive di Berlino nel 2007, utilizzando il Light-Space Modulator, la leggendaria scultura cinetica ideata da László Moholy-Nagy nel 1922. Tra i progetti condivisi e le coproduzioni audio, ha collaborato in questi anni con Mika Vainio, Toshimaru Nakamura, Axel Dorner, Kevin Drumm, Robin Hayward, Rhodri Davies, Burkhard Beins, Mattin, Julia Eckhardt, Franz Hautzinger, Domenico Sciajno, Radu Malfatti, Keith Rowe, Taku Sugimoto, Sean Meehan, Christian Kesten, ed ha partecipato come performer a progetti di Peter Ablinger, Antoine Beuger, Michael Pisaro, Phill Niblock, Christian Wolff e Pauline Oliveros, nel Q-O2 Ensemble e nel gruppo Konzert Minimal. E’ stato membro del Vladislav Delay Quartet. Ha pubblicato con etichette internazionali: Mego (Austria), PAN (Germania), B-Boim (Austria), Potlatch, Drone Sweet Drone (Francia), Another Timbre, Leaf, Hideous Replica (UK), Formed (USA), Mikroton, Intonema (Russia), Organized Music from Thessaloniki, Absurd (Grecia).
http://www.luciocapece.blogspot.com Col supporto di: Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna, Cheap On Board, Edizioni Zero. (foto: ben vida)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Carosello Storico dei Rioni di Cori al Giubileo delle Rievocazioni Storiche

Posted by fidest press agency su martedì, 1 novembre 2016

pierluigi-ciottipierluigi-ciotti1Roma a piazza San Pietro c’erano oltre 1000 figuranti in abiti d’epoca provenienti da 25 città d’Italia in rappresentanza delle migliori e più antiche tradizioni del nostro Paese.Una delegazione di Cori ha partecipato domenica 30 Ottobre al Giubileo delle Rievocazioni Storiche in Vaticano ideato dalla Federazione Italiana Giochi Storici. La rappresentanza, guidata dal Sindaco Tommaso Conti, era formata dall’Ente Carosello Storico dei Rioni di Cori, con la sua Presidente Maria Teresa Luciani e i protagonisti in abiti rinascimentali della rievocazione storica corese ideata nel 1937 sulla base dei festeggiamenti che si tenevano a Cori in onore della Madonna del Soccorso, apparsa nel 1521 e di S.Oliva, patrona della città fin dal XII secolo. Insieme a loro anche gli Sbandieratori Leone Rampante di Cori.All’evento, inserito nel Giubileo Straordinario della Misericordia, erano presenti 25 città italiane, tra cui le 14 della Federazione Regionale Manifestazioni Storiche del Lazio, e alcune provenienti da Spagna e Germania, con un migliaio di figuranti che hanno raccontato la storia medievale e rinascimentale attraverso i costumi e le tradizioni. Il corteo della FIGS è partito dai giardini di Castel Sant’Angelo, salutato da Mons. Rino Fisichella. Ha sfilato lungo via della Conciliazione e raggiunto Piazza San Pietro. Dopo l’Angelus del Santo Padre, i gruppi hanno attraversato la Porta Santa e assistito alla messa in Basilica celebrata da Card. Angelo Comastri. È stata una vetrina prestigiosa per la città di Cori e il Carosello Storico dei Rioni di Cori, una delle migliori testimonianze delle antiche tradizioni popolari del nostro Paese. Di recente la città di Cori e il Carosello Storico dei Rioni di Cori sono entrati nella Federazione Regionale Manifestazioni Storiche del Lazio nata per organizzare, valorizzare e promuovere le rievocazioni storiche laziali, come le altre federazioni regionali interne alla Federazione Italiana Giochi Storici che a sua volta aderisce alla Confederazione Europea Feste e Manifestazioni Storiche con la quale si propone di collaborare a livello nazionale ed internazionale. (foto di Pierluigi Ciotti)

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ripartire da Napoli… sviluppo, legalità e coesione sociale

Posted by fidest press agency su martedì, 1 novembre 2016

manzoNapoli lunedì 7 novembre alle ore 16.30 nella sala del Vasari nel complesso monumentale di Sant’Anna dei Lombardi (in piazza Monteoliveto 4) convegno Ripartire da Napoli… sviluppo, legalità e coesione sociale con Manzo, Cardinale Sepe, sindaco de Magistris, sottosegretario Ferri. “Napoli è a un bivio: ci sono le condizioni per diventare protagonisti di una grande stagione di crescita economica e sociale ma se non saremo capaci di unire le energie per rendere concreta la grande effervescenza che si vive in città rischiamo che tutto svanisca. Il nostro obiettivo è quello di realizzare impresa in collaborazione con le esigenze di risanamento morale della città per far sì che la ricchezza aiuti a vivere meglio tutti i cittadini napoletani. Per fare questo abbiamo bisogno degli imprenditori migliori, delle istituzioni locali e del governo nazionale, delle esperienze e delle competenze e del mondo della solidarietà. Insieme si stanno facendo importanti passi in avanti e noi come sistema del credito cooperativo siamo in prima fila”, dichiara il presidente della Banca di credito cooperativo di Napoli Amedeo Manzo.Il dibattito si aprirà con gli interventi del sindaco Luigi de Magistris, del cardinale di Napoli Crescenzio Sepe e del sottosegretario alla giustizia Cosimo Maria Ferri. Un saluto del presidente del tribunale di Napoli Ettore Ferrara e del rettore Lucio d’Alessandro faranno proseguire la giornata che vuole essere anche l’anteprima del festival della dottrina sociale di cui è protagonista e promotore Don Adriano Vincenzi presidente della fondazione Toniolo e delegato CEI per Confcooperative. Molti interventi degli imprenditori con il presidente di Confindustria Costanzo Jannotti Pecci, il presidente di Italferr Riccardo Monti, il presidente di Adler Paolo Scudieri e della vicepresidente di Coelmo Stefania Brancaccio; e ancora le testimonianze di Pino Porzio, Ct del Canada e dell’Acquachiara pallanuoto, dello scrittore Maurizio de Giovanni. Interverranno anche il direttore di Rai Vaticano Massimo Milone, Adele Caldarelli direttore del dipartimento di economia della Federico II, Antonio Areniello presidente del collegio notarile, Amedeo Giurazza amministratore delegato di Vertis, Armando Brunini amministratore delegato della Gesac e Mario Mustilli docentr di finanza aziendale alla seconda Università di Napoli. Modera il giornalista del Corriere della Sera Marco Demarco. (foto: manzo)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola alta formazione in diritto canonico

Posted by fidest press agency su martedì, 1 novembre 2016

lumsa universitàRoma Le lezioni, che si terranno ogni venerdì dalle 15.00 alle 19.00 nella sede LUMSA di via Pompeo Magno,22 a Roma, si svolgeranno a partire dal 13 gennaio 2017 e termineranno il 17 marzo. La scadenza per l’invio delle domande di iscrizione è il 30 novembre 2016. Sono previste agevolazioni per i corsisti dipendenti di enti convenzionati e laureati LUMSA.
Al via le iscrizioni alla Scuola di Alta Formazione in Diritto Canonico, Ecclesiastico e Vaticano della LUMSA per i corsi in diritto vaticano, un percorso formativo unico in Italia e nel mondo – diretto dal prof. Giuseppe Dalla Torre, docente LUMSA e Presidente del Tribunale dello Stato di Città del Vaticano.Il corso di formazione in diritto vaticano è rivolto a dipendenti vaticani e della Santa Sede, operatori di enti e associazioni ecclesiastiche, avvocati, ma anche giornalisti, storici, filosofi, laureandi, diplomati, dipendenti pubblici (Ministeri, Regione Lazio, Comune di Roma, Università, ecc.) e privati che hanno rapporti con istituzioni della Santa Sede e della Città del Vaticano.Il corso di formazione in Diritto vaticano, le cui lezioni possono essere seguite in presenza o in modalità online, mira a formare specialisti con una preparazione scientifica essenziale sull’ordinamento giuridico vaticano, necessaria a garantire la competenza professionale attualmente richiesta dagli enti vaticani e della Curia Romana.
Il corso, al termine del quale si riceverà un attestato dalla Scuola di Alta Formazione in Diritto Canonico, Ecclesiastico e Vaticano, è articolato in 40 ore di didattica frontale relativamente ad alcuni dei seguenti temi: introduzione storica sullo Stato della Città del Vaticano, Introduzione al diritto canonico, Rapporto tra diritto vaticano e diritto canonico, Santa Sede e Curia Romana, Garanzie di libertà della Santa Sede ecc.
Il corso di alta specializzazione in diritto finanziario e tributario vaticano, sempre diretto dal prof. Giuseppe Dalla Torre, si rivolge a commercialisti, revisori contabili, avvocati, consulenti del lavoro, dipendenti vaticani e della Santa Sede, laureati, ma anche dipendenti pubblici (Ministeri, Regione Lazio, Comune di Roma, Università, ecc.) e privati che hanno rapporti con istituzioni della Santa Sede e della Città del Vaticano.
Il corso di formazione si articola in un percorso di 40 ore di didattica, che può essere seguita in presenza o, in modalità online. Il corso intende formare esperti, consulenti e specialisti con un’eccellente formazione scientifica sull’ordinamento giuridico, finanziario e tributario vaticano e gli aspetti del diritto internazionale e gli adempimenti fiscali in Italia.Argomenti del corso di formazione in Diritto finanziario e tributario vaticano – al termine del quale si riceverà un attestato dalla Scuola di Alta Formazione in Diritto Canonico, Ecclesiastico e Vaticano – saranno il Trattato del Laterano, la Legge fondamentale, la Legge sulle fonti del diritto e delle Convenzioni internazionali stipulate dalla Santa Sede (in particolare la convenzione con l’Unione Europea sull’euro e la convenzione con l’Italia in materia fiscale). Ma saranno anche trattati i profili soggettivi (studio della condizione giuridica e delle finalità di Consiglio per l’economia, Segreteria per l’economia, Ufficio del Revisore Generale, IOR, APSA, AIF, COSIFI, Governatorato dello SCV, Congregazioni romane), nonché i profili oggettivi (le leggi in materia finanziaria e monetaria, disciplina delle attività finanziarie, gli adempimenti fiscali in Italia; le immunità in materia tributaria) e internazionalistici (Moneyval e GAFI).Le lezioni, che si terranno ogni venerdì dalle 15.00 alle 19.00 nella sede LUMSA di via Pompeo Magno, 22 a Roma, si svolgeranno a partire dal 24 marzo 2017 e termineranno il 9 giugno. La scadenza per l’invio delle domande di iscrizione è il 15 dicembre 2016.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I Gioielli di Gaia Caramazza in Via Margutta

Posted by fidest press agency su martedì, 1 novembre 2016

gioielligioielli1Una serata magica si è tenuta in via Margutta 61, nell’atelier di Alex Carelli, nata in una famiglia di orafi e gioiellieri, vive da sempre con il desiderio di creare gioielli di concetto contemporaneo, utilizzando pietre naturali, preziose e semi preziose, nella varietà dei loro colori e riflessi.Un vernissage esclusivo nel quale la designer romana, per la prima volta si è confrontata con il mondo degli outfits, ideando e creando una capsule nella quale l’idea innovativa e vincente è stata quella di abbinare creazioni di prêt-à-couture, da lei ideati, alle sue creazioni di gioielli. Eleganza e comfort per una collezione disegnata per essere perfetta in ogni occasione, realizzata con nuance delicate e raffinate che spaziano dal cammello al grigio, dal gesso al cipria, fino al giallo tenue.
Giacche/copri spalla pensate in ogni dettaglio, completamente destrutturate e spesso tagliate a vivo, realizzate con materiali di pregio quali cachemire, raso in seta e chiffon impalpabili, alle quali sarà possibile abbinare accessori particolari come borse in piume, collane in pelliccia, oltre a bracciali e orecchini.“AbitiGoielli” di grande effetto leggeri e portabilissimi, senza rimandi a tendenze e spunti presi da altri creativi ed epoche, frutto della innata creatività di Alex Carelli.Partner del vernissage: l’Azienda vitivinicola Ciù Ciù di Offida (Ap) guidata da Walter e Massimiliano Bartolomei che nella loro mission hanno sempre cercato di unire qualità, tradizione e territorialità, producendo vini che rispondono ai principi bio-vegan. I Sentieri di Bacco, Brand di Beatrice Trebisacce, che da anni unisce negli eventi l’eccellenza dell’enogastronomia italiana al mondo del fashion system. L’abbinamento del vino con il food è stato curato dall’Esecutive Chef Anna Vittoria Imperatrice. (Foto: gioielli)

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Inaugurazione del centro congressi di Roma: la nuvola di Fuksas

Posted by fidest press agency su martedì, 1 novembre 2016

nuvola-di-fuksasSkal International Roma, facente parte di Skal International associazione internazionale con oltre 18.000 soci nel mondo rappresentante le principale categorie del settore turistico, Hotel & Hospitality, Travel & tour operating, Tourism services, accoglie con favore la dotazione di un centro congressi di caratura internazionale nella Città Eterna. Afferma Roberto Necci Presidente di Skal International Roma, il centro congressi denominato la nuvola potrà dare oggettivamente un nuovo impulso al turismo della capitale con indubbie ricadute su tutta la filiera turistica, è noto che il turismo congressuale contribuisce in maniera significativa allo sviluppo dei flussi turistici; quello che è tuttavia necessario continua Roberto Necci, è che l’intera infrastruttura cittadina si a a misura di congressista dai trasporti pubblici alla viabilità ai parcheggi; inutile girarci intorno da questo punto di vista in passato siamo stati piuttosto carenti.Va ricordato infine continua Necci che gli eventi congressuali hanno una programmazione per i prossimi due anni vi è quindi necessità di dotarci di strumenti adeguati per intercettare le programmazioni degli organizzatori professionali internazionali; da Presidente di Skal International Roma che rappresenta tutta la filiera turistica non posso non essere entusiasta di questa nuova infrastruttura cittadina; Alcuni soci Skal International Roma conclude Roberto Necci sono attivamente impegnati oltre che nel settore alberghiero anche nell’organizzazione congressuale pertanto avremo modo di confrontarci con la “Nuvola” molto presto.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Domanda di prestiti da parte delle famiglie italiane

Posted by fidest press agency su martedì, 1 novembre 2016

bancaLo studio ha mostrato che nel mese di settembre il numero di domande di prestiti da parte delle famiglie italiane (nell’aggregato di prestiti personali e prestiti finalizzati) ha fatto registrare un nuovo incremento, pari a +4,2% rispetto allo stesso mese del 2015. Questo porta ad una crescita del +7,5% nell’aggregato dei primi 9 mesi del 2016 rispetto al corrispondente periodo dell’anno scorso, consolidando ulteriormente il progressivo recupero verso i volumi pre-crisi. In generale, nei primi 9 mesi dell’anno in corso il numero di richieste di prestiti finalizzati all’acquisto di beni e servizi (quali autoveicoli, motocicli, articoli di arredamento, elettronica ed elettrodomestici, viaggi, spese mediche, palestre, ecc.) hanno fatto segnare una crescita del +9,4% rispetto al corrispondente periodo del 2015, contribuendo in maniera significativa alla performance positiva dell’intero comparto. Più contenuto l’incremento di prestiti personali, prodotto che per la sua specificità prevede mediamente importi più elevati e durate più lunghe, che nel periodo di osservazione ha fatto segnare un +4,7% rispetto ai primi 9 mesi dello scorso anno.L’ultima rilevazione del Barometro CRIF registra un ulteriore segnale di ripresa: nell’aggregato di prestiti finalizzati e prestiti personali, l’importo medio richiesto nel periodo gennaio-settembre dell’anno in corso si è attestato a 8.336 Euro, con un incremento del +5,6% rispetto allo stesso periodo del 2015. Nel dettaglio relativo ai prestiti finalizzati l’importo medio richiesto nei primi nove mesi del 2016 è stato pari a 5.446 Euro (+8,8% rispetto allo stesso periodo del 2015 ma ben distante dai quasi 6.800 Euro del 2008), mentre per i prestiti personali si è assestato a 12.362 Euro (+4,8% rispetto allo stesso periodo del 2015).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Chiara Rapaccini: Baires

Posted by fidest press agency su martedì, 1 novembre 2016

bairesRoma l’11 novembre l’autrice presenterà il suo libro: alla Feltrinelli Galleria Colonna; a Pisa, il 13 al Pisa Book Festival; a Bologna, il 15 alla libreria Coop Ambasciatori; a Torino, il 16 al Circolo dei Lettori; a Milano, il 20 alla Fondazione Portaluppi, in occasione di BookCity.Il libro Il racconto si dipana tra Buenos Aires, la provincia argentina e Roma.«Baires è un romanzo autobiografico ma è anche un noir, un libro di avventura e, perché no, un mistery. Non ultimo, è una storia per bambini».Così l’autrice, compagna di vita di Mario Monicelli, descrive questo suo libro insolito, originalissimo e pieno d’atmosfera, che narra la perdita di sé e le conseguenti disavventure e cambiamenti di una donna di mezza età in crisi. Un romanzo sensuale, femminile, ipnotico, scritto da un’artista d’eccezione con lingua scrupolosa, ironica e ricca di suggestioni.
La protagonista, alter ego della scrittrice, è Frida, una donna di mezza età, stilista e disegnatrice per bambini che, annientata dal lutto per la perdita del marito, fugge dalla sua città verso un territorio misterioso e contraddittorio: l’Argentina. Viaggiando, la donna si spoglia poco a poco di strati sovrapposti, convenzioni, certezze, narcisismi e sicurezze che, come bucce di cipolla, l’hanno avvolta per almeno metà della sua esistenza. Elegante, sicura di sé, ancora bella, a causa e grazie al dolore per la perdita del compagno, un geniale uomo di cinema che l’ha resa dipendente e insicura, recupera a poco a poco il nocciolo duro della propria anima prendendo dolorosamente coscienza di sé così come dell’inevitabile passare del tempo. Perdendosi nelle strade affollate e bollenti di Buenos Aires, attraversando lande desolate tra i fiumi Uruguay e Paranà, incontrando la magia grazie alle mani di una sciamanna, in un incontro a metà tra sogno e veglia, Frida finalmente ritroverà se stessa attingendo forza, tra le altre cose, dalla propria creatività artistica.«Una a una uscirono con i visi pallidi striati da pennellate cremisi, verde acido, arancio. I capelli a forma di cipresso le facevano sembrare altissime. Principesse tristi, bambole maligne, fattucchiere imbronciate, bimbette sadiche e un po’ cocotte si davano il cambio sul sentiero notturno».
Chiara Rapaccini In arte RAP, è nata a Firenze ed è laureata in Pedagogia. Vive attualmente a Roma dove ha la cattedra di Illustrazione per bambini presso l’Istituto Europeo di Design (IED). Designer, pittrice e scultrice, scrive e illustra libri per ragazzi e per adulti. Vignettista per «l’Espresso», collabora anche con «Linkiesta». La sua pagina satirica, “Amori sfigati”, ha uno straordinario seguito su Facebook in Italia e all’estero. Nel 2011, ha pubblicato La bambina buona. Collana Le Strade / pag. 240 / euro 18 (foto: baires)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »