Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 4 novembre 2016

Paris Agreement spells the end of the fossil fuel era

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 novembre 2016

Amsterdam. As the Paris agreement comes into force tomorrow, setting an irreversible trajectory towards the complete phase out of fossil fuels, Greenpeace International Executive Director, Jennifer Morgan, said:“By governments committing to the Paris agreement they have underscored the inevitable global transition away from fossil fuels. With renewable energy already winning markets from fossil fuels and coal heading into amsterdamterminal decline we have good reasons to be optimistic, but it will take even more innovation and civic support before we can uncork the champagne. We need to see governments’ national plans be much more ambitious in cutting emissions, because their current contributions to this agreement are nowhere near enough to achieve its goals.We expect that in the next couple of weeks, at the Marrakech climate talks, governments will start addressing this dangerous gap with the urgency our planet requires.”Commenting on the UNEP Emissions Gap report 2016, Morgan added:“We’re entering the crucial years in our fight against climate chaos when we can still tackle climate change with clean, safe and smart solutions that are proven, ready to roll out and come with absolute benefits to our health, jobs and to the environment. If we miss this window because we’re stuck with weak national targets, it will quickly close and we’ll be left with big costs, big risks and big question marks. The only choice is to act now.”

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Catella Investment Management completes four property acquisitions in Spain

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 novembre 2016

javier-hortelanoCatella Investment Management has closed its first four acquisitions in Spain at a value of EUR 84 million. The transactions were done on behalf of Belgian developer and investor Mitiska and the residential fund Catella Wohnen Europa. Catella’s investment management team in Spain assisted Belgian developer and investor Mitiska in the acquisition of the retail park Portal Mediterráneo, located in Castellón. Catella sourced the deal, acted as advisor in the acquisition process and will remain as strategic asset manager for the property.The Spanish team also acquired three residential properties, located in Madrid and Barcelona, on behalf of one of Catella’s residential funds, Catella Wohnen Europa, which is a new residential pan-European fund with a broad-based investment strategy offering a unique risk/return profile.“We are very pleased with the successful development of our newly established investment management platform in Spain, under the leadership of Javier Hortelano de la Lastra. Spain is a strategically important market for Catella and our team in Spain has extensive experience of the Spanish and European real estate investment business and in-depth knowledge of the local Spanish market”, says Timo Nurminen, Head of Property Investment Management at Catella.“Catella manages all phases of the value creation process in property, for both cross-border and local investors – from analysis through transaction, acquisition, financing, strategic management and, finally, exit. The completed deals demonstrates Catella’s broad offer within property,” says Javier Hortelano de la Lastra, Head of Investment Management in Spain.
The retail park Portal Mediterráneo is located in Castellón. The commercial asset has a gross leasable area of 12,400 square metres.
The residential building in Barcelona is located at Rambla de Poblenou, within the Poblenou residential neighbourhood, and has a built area of 9,656 square metres, consisting of 59 apartments, 66 parking spaces and 7 commercial units, with an occupancy rate of 97%.
One of the residential assets in Madrid is located at Genova street in central Madrid, with a built area of 4,456 square metres consisting of 24 apartments, 24 storerooms, 29 parking spaces and a commercial unit with an occupancy rate of 95%. The second property in Madrid is a building located in Barajas district, five minutes away from Adolfo Suárez Madrid-Barajas Airport and twenty minutes from the city centre. The property has a built area of 7,306 square metres, consisting of 82 apartments and 82 parking spaces, with an occupancy rate of 95%. (photo: JAVIER HORTELANO)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Paolo Restani in concerto

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 novembre 2016

paolo-restaniTrapani venerdì 11 novembre, alle ore 18.30, nella Chiesa di Sant’Alberto, in Via Garibaldi concerto di Paolo Restani, pianista di fama internazionale. Paolo Restani, il pianista prediletto di Riccardo Muti. A soli 16 anni ha debuttato all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma. Una carriera concertistica che, da trentacinque anni, lo vede protagonista nei più importanti centri musicali internazionali, con un repertorio vastissimo, spazia da Bach ai contemporanei con una predilezione per i capolavori del Romanticismo e del ‘900 storico. Un personalissimo tratto interpretativo, padronanza tecnica e profondità di lettura fanno di Paolo Restani un artista eccelso.
In concerto, Restani eseguirà cinque preludi di Sergej Rachmaninov continuerà con musiche di Fryderyk Chopin e un’antologia di Liszt tra cui le sue letture di Verdi (Danza sacra e duetto finale da Aida, Misere du Trovatore S 433 e Paraphrase de Concert S 434 del Rigoletto) per chiudere poi con un’antologia di Liszt tra cui le sue letture di Verdi (Danza sacra e duetto finale da Aida, Misere du Trovatore S 433 e Paraphrase de Concert S 434 del Rigoletto) e un brano di Franz Liszt (da Rhapsodie Espagnole S 254).
Costi dei biglietti: intero 7,00 euro, ridotto 5 euro (studenti fino a 24 anni, soci fondazione Pasqua2000 per l’anno 2016, abbonati Stagione Lirica del Luglio Musicale, abbonati Amici della Musica – prima parte della stagione concertistica). I biglietti potranno essere acquistati presso la chiesa di Sant’Alberto a partire da un’ora prima del concerto. (foto: paolo restani)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Erik Lommerde è il nuovo Corporate Vice President di Novo Nordisk Europe South

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 novembre 2016

erik-lommerdeComprende Italia, Spagna, Grecia, Portogallo, Malta e Cipro. Erik Lommerde, 46 anni, olandese, vanta un Master of Science in Biologia e un Executive Master in Business Administration. Inizia la sua carriera come Informatore Scientifico prima di ricoprire posizioni manageriali nell’ambito delle vendite e del marketing. In Novo Nordisk Erik Lommerde ha assunto posizioni di Direttore Vendite in Olanda, Direttore Marketing in UK e Irlanda e, per 4 anni è stato General Manager in Olanda. Dal 2013 ad oggi è stato Corporate Vice President di Spagna e Portogallo, area che ha riorganizzato seguendo un approccio focalizzato sul paziente. I risultati ottenuti nel corso della lunga carriera fanno di Erik Lommerde un leader che punta al risultato, capace di ragionare tanto a livello globale quanto su scala locale. L’esperienza in diverse aree di lavoro lo rende capace di condurre il team verso obiettivi fortemente focalizzati sulle corrette priorità e di proseguire con lo sviluppo della Business Area Europe South in maniera agile ed efficiente.
Novo Nordisk è un’azienda farmaceutica internazionale con oltre 90 anni di ricerca, innovazione e leadership nella cura del diabete. Questo patrimonio di conoscenze ci ha dato la consapevolezza di poter aiutare altre persone afflitte da gravi malattie croniche: l’emofilia, disturbi della crescita e l’obesità. Con sede in Danimarca, Novo Nordisk ha circa 40.300 dipendenti in 75 paesi e commercializza i suoi prodotti in più di 180 paesi. Per ulteriori informazioni, visita novonordisk.com, Facebook, Twitter, LinkedIn, YouTube (foto: Erik Lommerde)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Terza edizione di Pedala per un Sorriso

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 novembre 2016

pedala-per-un-sorrisoRoma Domenica 6 novembre 2016 appuntamento alle 8:30 all’Università Europea di Roma per la terza edizione di Pedala per un Sorriso, manifestazione che ha lo scopo principale di raccogliere fondi per la popolazione povera dell’Etiopia, a Bahir Dar. I fondi saranno principalmente destinati a sostenere due scuole, due ambulatori e due orfanotrofi. Una percentuale sarà donata alla Famiglia d’Africa Onlus e alla Onlus di Marina Romoli. Quest’anno, a seguito della tragedia del sisma del 24 agosto scorso, una parte dell’incasso sarà spesa per sostenere le esigenze delle comunità vittime del terremoto che ha colpito Amatrice, Arquata del Tronto, Pescara del Tronto, Accumoli e altri centri nelle prossimità.
Tutti coloro che vorranno prendere parte a questa iniziativa potranno pedalare, con qualsiasi tipo di bicicletta, per circa 50 chilometri abbracciando Roma nelle sue più belle suggestioni. La base logistica sarà ancora una volta l’Università Europea di Roma, dove saranno ubicati il quartier gara, la partenza e l’arrivo.
A fare compagnia a tutti coloro che pedaleranno per divertirsi, ma anche e soprattutto per dare un aiuto solidale concreto, ci saranno alcuni campioni del ciclismo, tra cui i “green riders” della Bardiani CSF Valvole Stefano Pirazzi, Simone Sterbini, e Luca Wackermann. È già confermata la presenza di Alessandro Proni e del DS Stefano Zanatta.
Il ritrovo è previsto per le ore 8:30 presso l’Università Europea di Roma in via degli Aldobrandeschi 190, dove c’è un ampio parcheggio per le autovetture. La partenza è prevista per le ore 10, mentre l’arrivo alle ore 13. Seguiranno pasta party ed estrazione dei premi e dei pettorali per coloro che parteciperanno alla lotteria di beneficienza.
Per richiedere informazioni e per iscriversi ci sono tre modalità: presso diversi punti vendita elencati sul sito http://www.pedalaperunsorriso.org e sull’omonimo “gruppo” Facebook; attraverso il sito web della associazione: http://www.pedalaperunsorriso.org; oppure attraverso la partnership con Mysdam. (foto: pedala per un sorriso)

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Banche: Mef non risponde su Jp Morgan e nega realtà

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 novembre 2016

ministero-finanzeDichiarazione congiunta degli onorevoli Pietro Laffranco e Sandra Savino, deputati di Forza Italia e membri della Commissione Finanze di Montecitorio: “Avevamo presentato un’interrogazione al ministro dell’Economia e delle finanze, Pier Carlo Padoan, per avere chiarezza da parte del governo in merito ai rapporti tra Mef e Jp Morgan. La banca d’affari americana è infatti consulente del Tesoro con particolare riferimento al tema delle sofferenze bancarie; allo stesso tempo è noto però come in passato la stessa sia stata particolarmente dura nei giudizi sull’Italia, tanto da consigliare a migliaia di investitori sparsi in tutto il mondo di tenersi lontano dalle banche del nostro Paese. Oggi però la situazione è diversa, e Jp Morgan sembra guardare con più ‘favore’ all’Italia, alle riforme del governo Renzi; è altresì noto il suo ruolo chiave nell’operazione che dovrà condurre alla ricapitalizzazione di Monte dei Paschi di Siena.Oggi il Ministero dell’Economia e delle finanze non ha risposto nel merito alle nostre richieste di trasparenza, ha consegnato una paginetta fumosa, con tanti numeretti e zero chiarezza nei confronti del Parlamento e dei cittadini italiani. Il governo nega palesemente la realtà. Sono arcinoti i rapporti tra il Mef e Jp Morgan e così come è arcinoto il ruolo di quest’ultima nelle operazioni di salvataggio di Mps. La risposta fumosa del Ministero non ci lascia tranquilli e anzi ci preoccupa. Andremo avanti in Commissione e in Aula con la nostra battaglia. Renzi e Padoan saranno costretti a dirci la verità”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Modello di organizzazione

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 novembre 2016

udineUdine Il 16 novembre, dalle 14 alle 18, in Camera di Commercio di Udine (via Morpurgo 4) ci sarà una lezione di approfondimento sul Modello di organizzazione (ultimi posti disponibili), che ha importanti conseguenze in tema di responsabilità dell’impresa, consentendole nel contempo maggior competitività. Il corso, organizzato dall’Azienda Speciale I.Ter-Formazione della Ccciaa, sarà tenuto dall’avvocato Giacinto Tommasini e da Gabriele Copetti di Ic&Partners.
Di che cosa si tratta? Il decreto legislativo 231/01 ha introdotto nell’ordinamento un sistema di responsabilità (definita “amministrativa”) delle società. La responsabilità, accertata nell’ambito di un procedimento penale, sorge in relazione al fatto che un dipendente, collaboratore, amministratore, chi è legato quindi da un rapporto funzionale con la società, commetta uno dei reati o degli illeciti amministrativi indicati nella norma, se commessi nell’interesse o a vantaggio della società. Le sanzioni sono anche molto pesanti. Per prevenire queste conseguenze, la società può adottare efficacemente “modelli di organizzazione, di gestione e di controllo” idonei a prevenire i reati, affidando a un organismo autonomo il compito di vigilare sul funzionamento e sull’osservanza dei modelli nonché di curarne l’aggiornamento. Al corso si approfondiranno in particolare i reati presupposti e la modalità di valutazione del rischio siano commessi nella propria società: contro l’industria e il commercio, in materia di violazione del diritto d’autore, di riciclaggio, ricettazione e impiego di denaro e beni o altre utilità di provenienza illecita, i reati ambientali e gli “ecoreati”, i delitti informatici, i reati in materia di salute e sicurezza sul lavoro e quelli contro la Pa.
Adottare il Modello di organizzazione esonera la società da responsabilità, migliora le procedure interne, tutela gli azionisti e gli amministratori per quanto accade nella società o nelle controllate estere, facilità l’accesso al credito o ai finanziamenti privati e pubblici, e assolve il datore dall’obbligo di vigilanza nella delega di funzioni, costituendo un vantaggio competitivo commerciale sui concorrenti.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Raccolta dei libri di ioleggoperché

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 novembre 2016

libriSi sono concluse le nove giornate di raccolta dei libri di #ioleggoperché, la campagna nazionale di promozione della lettura ideata per riportare i libri nella quotidianità di ragazzi e lavoratori. In ogni angolo d’Italia, è stata una festa all’insegna della passione culturale e della generosità, con l’obiettivo di costruire e sviluppare le biblioteche scolastiche e aziendali del Paese. Una missione che è valsa all’iniziativa l’assegnazione della Medaglia del Presidente della Repubblica e la cui urgenza è emersa anche dall’indagine (scaricabile qui) a cura dell’Associazione Italiana Editori (AIE) e dell’Associazione Italiana Biblioteche (AIB) per #ioleggoperché, sulla preoccupante situazione delle biblioteche scolastiche italiane.
Sono circa metà le librerie che, ad oggi, tra le 1.417 aderenti (qui l’elenco completo), hanno terminato i conteggi: il dato parziale è di oltre 40.000 volumi donati in quasi 700 librerie. Un primo bilancio straordinariamente positivo, cui seguirà nei prossimi giorni il totale definitivo delle donazioni (aggiornato con le cifre provenienti dalle numerose librerie che stanno ancora facendo i calcoli).
Moltissime le librerie virtuose in tutta Italia dove, grazie all’impegno, alla passione e all’entusiasmo di tutti – librai, insegnanti, genitori, appassionati di lettura – sono stati donati centinaia di libri. Tra le librerie che al momento hanno terminato i conteggi, le eccellenze sono: Lecce, con ben 1.200 libri donati in una sola libreria, Caserta e Vicenza, con più di 600.
Dal 22 al 30 ottobre 1.417 librerie hanno attivato 4.487 gemellaggi con 2.378 scuole, con la collaborazione attiva di 1.500 Messaggeri, fra i quali è scattata una virtuosa competizione, vinta da Adele Regina Di Girolamo, Messaggera in una libreria a Lissone, che ha registrato ben 248 libri attraverso la APP ioleggoperché. Grazie inoltre all’aiuto di molti genitori e insegnanti particolarmente attivi, sono stati organizzati in tutta Italia quasi 500 eventi all’insegna della lettura.
L’impegno di #ioleggoperché non si ferma qui: al termine dei conteggi, il numero totale dei libri acquistati e donati dai cittadini sarà infatti raddoppiato dagli editori e suddiviso in numero uguale tra tutte le scuole aderenti che, entro e non oltre il 15 novembre, ne avranno fatto richiesta attraverso il loro account sul sito della campagna. Entro la fine di febbraio 2017 le scuole riceveranno, sempre attraverso le librerie, il pacco del raddoppio.
Questa seconda edizione di ioleggoperché prevede già nelle prossime settimane incontri con gli autori in alcune scuole campione (grazie alla collaborazione degli editori) e si concluderà gettando idealmente un ponte con la prossima Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, il 23 aprile 2017. Anche ad aprile infatti saranno organizzati appuntamenti con alcuni scrittori e professionisti dell’editoria nelle scuole che nei mesi precedenti avranno costruito un percorso didattico legato alla lettura e che ne avranno fatto richiesta. AIE e #ioleggoperché saranno il tramite con gli editori per verificarne la disponibilità.
libriQuest’anno la campagna si è posta l’obiettivo di arricchire, insieme a quelle scolastiche, anche le biblioteche aziendali. L’incentivo previsto per le aziende che dal 22 al 30 ottobre hanno acquistato libri per una cifra pari o superiore a 500 euro è costituito dalla collana speciale #ioleggoperché (24 titoli) e da un monte libri del valore pari al 50% della spesa effettuata in libreria. Tre esempi di buone pratiche arrivano da Pirelli (che ha inaugurato due biblioteche aziendali nella sede di Milano Bicocca e nello stabilimento di Bollate), Accor Italia e Zambon Company, protagoniste di consistenti investimenti a sostegno della formazione e crescita culturale dei propri dipendenti. Queste aziende hanno partecipato all’iniziativa rafforzando il proprio sostegno alle rispettive biblioteche aziendali e organizzando eventi speciali dedicati al piacere della lettura.
L’amore per i libri è stato raccontato anche dai calciatori della Lega Serie B e persino sui campi di calcio nella 10ª giornata di campionato (25-27 ottobre), quando la Lega Serie A è scesa in campo con #ioleggoperché negli stadi di Genova, Verona, Firenze, Milano, Torino, Roma, Napoli, Pescara, Reggio Emilia e Palermo. I Capitani e l’arbitro hanno firmato, dedicato e donato un libro ai bambini che li accompagnavano in campo, per ricordare a tutti l’importanza della lettura anche tra i più piccoli.
Organizzata dall’AIE (Associazione Italiana Editori), sotto gli auspici del Centro per il libro e la lettura del MiBACT (Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo), in collaborazione con AIB (Associazione Italiana Biblioteche), ALI (Associazione Librai Italiani – Confcommercio) e Confindustria Gruppo Tecnico Cultura e Sviluppo, #ioleggoperché ha riscosso grande successo e apprezzamento anche da parte dei Testimonial d’eccezione: sono 103 i personaggi di spicco della cultura italiana che hanno aderito con entusiasmo a favore delle biblioteche scolastiche. Tutti i loro video sono disponibili sul canale YouTube della campagna.
Un contributo fondamentale per il successo della campagna è arrivato dai Media Partner e dai Media Supporter, che hanno dato tutta la visibilità possibile al messaggio di #ioleggoperché. Ciascuno ha lasciato il segno, contribuendo alla campagna nelle modalità di volta in volta più efficaci: dalla copertura stampa sia nazionale che locale de la Repubblica, al forte contributo editoriale e di visibilità del Corriere della Sera; dai numerosi spazi televisivi del Tgcom24 al grande supporto in campo aziendale de Il Sole 24 Ore. Senza dimenticare la capillarità e la multicanalità delle riviste Mondadori, tra cui Panorama e Donna Moderna. Molto significativo il contributo dei Media Supporter, tra cui laeffe, con cui è stata lanciata la trasmissione Lettori – I libri di una vita; Famiglia Cristiana, Giornale della Libreria, Ibs.it, Il Fatto Quotidiano, il Libraio.it, la Feltrinelli.it, la Stampa, Lettera43.it, il Libraccio.it, Mondadori Store.it e Pagina99, che hanno garantito una copertura online e offline alla campagna gemellaggi e alla campagna donazioni; Libreriamo.it, ScuolaZoo e Studenti.it che hanno sostenuto il progetto su tutti i social network; infine Radio Radicale e RadioLibri.it, casse di risonanza radiofonica nel divulgare la missione di #ioleggoperché.
La seconda edizione di #ioleggoperché ha potuto contare sull’alleanza con Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole (www.libriamociascuola.it), l’iniziativa promossa da MIUR e MiBACT giunta alla terza edizione, che dal 24 al 29 ottobre ha registrato in calendario circa 4.000 eventi in tutta Italia, con l’iscrizione di 3.500 scuole. Circa 400 lettori d’eccezione si sono offerti di andare nelle aule a portare la propria voce e a condividere la propria passione per la lettura e gli appuntamenti nelle classi sono stati 430.
Tra i più evidenti effetti della chiamata all’azione per scuole, librerie e Messaggeri, gli straordinari risultati del coinvolgimento della community on line e sui social network.
Qualche numero: su Facebook, dal 22 al 30 ottobre, i contenuti della fanpage di #ioleggoperché hanno raggiunto 600.000 persone, soprattutto grazie agli oltre 100 video dei testimonial e alle decine di foto e video inviati da Messaggeri e appassionati a testimonianza del grande impegno profuso dalla comunità in tutta Italia.
I video di lancio delle donazioni, diffuso a ottobre, in poco tempo ha raggiunto quasi 200.000 persone e migliaia di interazioni tra commenti, like e condivisioni. I fan di #ioleggoperché sono cresciuti oltre il 50% rispetto alla prima edizione, arrivando a quota 54.000. Twitter non è da meno: superati i 10.000 follower. Solo a ottobre sono state raggiunte oltre 654.000 visualizzazioni (+200.000 rispetto allo scorso anno), con 15.300 visite del profilo, pari al 221% in più rispetto al mese precedente. Le interazioni tra profilo di #ioleggoperché e i partner, le librerie, gli utenti singoli si sono quintuplicate solo a ottobre. Nel giorno del lancio, il tweet di #ioleggoperché è stato il maggior influencer sul top trend di rete #22ottobre. Grandi risultati anche su Instagram, potente mezzo di ingaggio della community: quasi 7.000 follower in pochi mesi, con un incremento di ingaggio del 49% solo a ottobre. Infine, il sito http://www.ioleggoperche.it ha registrato 2.297.828 accessi dal 22 al 30 ottobre.
scuola-libriDa Nord a Sud, numerosi i casi esemplari di impegno e creatività per la campagna. Solo per citarne alcuni: la Libreria per Ragazzi di Milano ha dato la parola direttamente ai giovani lettori, i quali hanno scelto direttamente i libri che avrebbero voluto nella propria biblioteca scolastica e la libreria ha poi allestito un intero scaffale #ioleggoperché con quei volumi così che i clienti potessero acquistarli. A Lecce, i librai di Liberrimakids si sono messi all’opera organizzando incontri quotidiani per sensibilizzare il pubblico sulla missione di #ioleggoperché, reading per i più piccoli addirittura una vera e propria lezione in libreria con la scuola primaria gemellata. Sul fronte Messaggeri, non potevano mancare i flash mob, come quello di un centinaio di alunni della scuola media Casetti di Preglia di Crevoladossola (Verbano Cusio Ossola) che hanno invaso la piazza Mercato di Domodossola disponendosi in un grande cerchio per poi leggere brani ad alta voce e invitare i cittadini ad acquistare un libro da donare alla loro biblioteca scolastica. Di impatto anche il flash mob dei volontari di “Mare di Libri”, il Festival di Letteratura di Rimini dedicato agli adolescenti, che si sono cimentati in letture estemporanee per promuovere la campagna.
Un bell’esempio di cooperazione fra scuole, librerie e istituzioni si è avuto a Crotone dove la libreria Cerrelli, in collaborazione con la scuola media Margherita e l’IC Papanice, con il sostegno dell’assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Crotone, ha organizzato un reading pubblico da parte dei ragazzi sul tema “Leggere per crescere”; analoga sinergia a Montagnareale (Messina) dove ogni alunno della scuola media del paese ha partecipato a letture all’aperto e giochi e ha proposto il proprio libro preferito, scrivendolo su un post-it affisso sul cartellone di #ioleggoperché nel bar centrale del paese. Attivissime le scuole, come la primaria Medaglie d’Oro di Salerno che, in collaborazione con la Feltrinelli del centro città e insieme a tutti i genitori delle classi coinvolte, ha organizzato una vera e propria gita d’istruzione in libreria durante la quale i piccoli lettori, indossando le magliette della campagna, hanno curiosato tra gli scaffali e invitato i clienti a donare libri.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Maratona di 24 ore completamente dedicata all’healthcare

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 novembre 2016

merckRoma. Merck, azienda leader in ambito scientifico e tecnologico, annuncia che, il 5 e 6 novembre prossimi, si terrà a Roma, all’interno di Talent Garden di Cinecittà, (Via V. Lamaro, 30), H-ACK MERCK FOR HEALTH: una maratona di 24 ore completamente dedicata all’healthcare.Nel corso dell’evento, centinaia di ragazzi, provenienti da tutta Italia e non solo, si uniranno in team per sviluppare soluzioni innovative per il settore rispondendo ai brief lanciati dall’azienda.H-ACK MERCK FOR HEALTH, organizzato da Merck in partnership con H-FARM, è l’evento conclusivo di un progetto di open innovation iniziato lo scorso aprile e mirato a favorire l’utilizzo e la nascita di nuove applicazioni digitali a sostegno dei settori della sanità e della salute.“La diffusione del digitale in ambito Healthcare sta radicalmente modificando gli scenari del settore, aprendo nuove opportunità per tutti gli attori del sistema salute – spiega Antonio Messina, a capo del business biofarmaceutico di Merck in Italia -. Oggi una realtà come la nostra, che si pone l’obiettivo di rispondere con soluzioni innovative ai bisogni dei suoi interlocutori, siano essi medici o pazienti, non può dedicarsi solo ed unicamente alla ricerca e sviluppo di nuovi farmaci sempre più efficaci. Dobbiamo essere un “Healthcare provider” a 360 gradi, capace di adottare la tecnologia per rispondere alle esigenze terapeutiche ancora insoddisfatte. Per fare ciò, nessuna azienda, qualunque sia la sua dimensione, può avere la presunzione di riuscire a fare tutto da sola, contando unicamente sulle idee e sulle conoscenze al suo interno. E’ per questo che abbiamo lanciato questa sfida alla creatività di giovani talenti, certi che la loro visione e le loro intuizioni potranno aiutarci a creare soluzioni veramente innovative per la salute”.I partecipanti a H-ACK MERCK FOR HEALTH, suddivisi in team eterogenei tra sviluppatori, designer e marketing specialist, saranno chiamati a sviluppare un progetto a scelta fra uno dei seguenti ambiti: 
come supportare la relazione medico/paziente; BigData&Analytics; come migliorare l’aderenza alla terapia; idee dall’approccio “disruptive” e innovativo.
Durante la 24 ore non mancheranno momenti di approfondimento e di ispirazione grazie alla partecipazione di importanti ospiti: Carsten Vogt dell’Innovation Center di Merck, Alessandro De Luca, Chief Information Officer di Merck HealthCare, Roberto Ascione, CEO di Healthware International, e Guendalina Graffigna, Professore Associato, Facoltà di Psicologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.All’evento parteciperà inoltre il top management di Merck Ventures, la società globale di venture capital di Merck, il cui compito è di investire in tecnologie innovative e prodotti con il potenziale per avere un impatto significativo nelle principali aree di business di Merck.Grazie alla collaborazione con l’Innovation Center Merck di Darmstadt, poi, il secondo classificato avrà la possibilità di partecipare per quattro mesi al programma di accelerazione di Merck che prevede: accesso all’Innovation Center ed ai suoi spazi di co-working; possibilità di networking con gli stakeholder Merck basati a Darmstadt; accesso alla piattaforma online “Innovator Academy”.
Inoltre i classificati dalla terza alla quinta posizione potranno accedere direttamente alla selezione finale del prossimo programma di accelerazione di Merck.Accederanno direttamente alla presentazione finale, con la possibilità di essere tra i team premiati, i 5 progetti selezionati durante gli appuntamenti Merck for Health organizzati a Milano, Bari e Roma nei mesi scorsi, realizzati per approfondire i principali scenari di innovazione in ambito salute e promuovere l’incontro tra l’azienda, il digitale e i giovani creativi. Per iscrizioni: http://h-ack.com/healthbymerck

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Padova vigilantes aggredito selvaggiamente da un ladro ed anche insultato dai passanti perché tratteneva il malvivente

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 novembre 2016

Franco-Maccari-Coisp-300x213“Spesso e volentieri ci sembra che parte di questo Paese sia letteralmente in preda alla follia, e lo sconforto e la rabbia di dover fare in queste condizioni il nostro già difficile lavoro e, più in generale, di dover operare per garantire legalità e sicurezza senza la collaborazione necessaria, raggiungono livelli di guardia. Quando hai fermato un ladro che ti ha spaccato il naso e ti senti anche offendere dai passanti perché lo stai trattenendo con ‘troppa forza’ allora ti viene veramente da mandare tutti al diavolo e lasciare che ciascuno faccia come gli pare. E’ una sensazione umana e mentirei se dicessi che si fatica a non lasciarsi andare a questi pensieri. La gente al pari delle Istituzioni devono rendersene conto, perché è indispensabile cominciare a tenere comportamenti che segnino una decisa inversione di passo rispetto alle continue delegittimazioni e criminalizzazioni che hanno portato a degenerazioni come quella di Padova e come molte altre simili”. Così Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, dopo quanto avvenuto a Padova dove un vigilantes in servizio all’Ikea ha sventato un furto da parte di un soggetto che già vantava una lunga lista di precedenti e che, al momento in cui è stato fermato, ha aggredito il giovane in uniforme picchiandolo selvaggiamente, tanto che gli sono stati poi dati 21 giorni di prognosi per le varie ferite fra cui una frattura al setto nasale. E’ stato lo stesso vigilantes, in seguito, a raccontare che i tanti clienti presenti al momento dell’aggressione non solo non gli hanno dato un minimo di aiuto, ma anzi qualcuno lo persino apostrofato insultandolo perché stava trattenendo il ladro “con troppa forza” e temendo che potesse fargli del male. “Se non fosse il racconto di una persona seria che fa un lavoro davvero rischioso da tempo – insiste Maccari – qualcuno potrebbe anche non credergli. Ma non noi, perché purtroppo lo abbiamo visto succedere già molte volte nei nostri confronti: l’incredibile atteggiamento di chi pensa forse che un malvivente si possa fermare con la sola forza del pensiero e, soprattutto, che se siamo noi a prendere le botte e a restare feriti, distrutti, persino morti, è normale perché abbiamo scelto la sciagura di portare la divisa!”.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Terremoto: necessaria una struttura permanente con grande operatività

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 novembre 2016

Palazzo chigi1«Un piccolo ministero che sia parte integrante non solo dell’attuale ma anche dei futuri Esecutivi. Questo deve diventare il progetto Casa Italia in considerazione della pericolosità sismica del territorio italiano, delle molteplici criticità idrogeologiche presenti e della necessità di adeguare infrastrutture ed edifici pubblici e privati. Le parole del presidente del Consiglio, Matteo Renzi, fanno sperare che si abbandoni una volta per tutte l’approccio legato alla contingenza e all’emotività post evento, in modo da privilegiare una visione di lungo periodo che contempli, oltre ovviamente agli aspetti umanitari e assistenziali in favore delle popolazioni colpite dal terremoto, l’istituzione di un organo permanente che si occupi a tempo pieno di prevenzione e sicurezza urbanistico-ambientale. Una cosa simile in Italia è già accaduta per la Protezione Civile: dopo le tragedie del Friuli e, soprattutto, dell’Irpinia fu protagonista di un notevole salto di qualità dal punto di vista strutturale ed organizzativo e oggi è senza dubbio un’eccellenza riconosciuta a livello internazionale».Lo dichiara l’ing. Sandro Simoncini, docente a contratto di Urbanistica e Legislazione Ambientale presso l’università Sapienza di Roma e presidente di Sogeea SpA.«Le competenze tecnico-scientifiche per dare vita a una macchina efficiente non ci mancano di certo – prosegue Simoncini –, ma ovviamente c’è anche bisogno di risorse finanziarie adeguate e di un valido supporto legislativo: una struttura di questo tipo deve poter incidere davvero e fungere da efficace raccordo sia a livello interministeriale sia nei rapporti con gli enti locali. Anche in Giappone fu fatta un’operazione del genere in seguito al sisma e allo tsunami del 2011: seppur varata con qualche ritardo, l’Agenzia per la Ricostruzione ha operato positivamente, risultando un punto di riferimento decisivo anche per la ripresa industriale ed economica delle regioni colpite. Da noi, purtroppo, si deve partire da più lontano, perché certi standard di sicurezza sul patrimonio urbanistico sono ancora un miraggio. L’unica cosa da non fare, però, è di mancare per l’ennesima volta l’occasione. Siamo pieni di studi e dossier sulla fragilità del nostro territorio e sulla pericolosità dei nostri edifici: sappiamo dove e come bisogna intervenire».

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rai: tetto compensi manager

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 novembre 2016

Rai: sede di romaDichiarazione dell’onorevole Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia:“Evviva evviva, il tempo, come sempre è galantuomo e ci ha dato ragione. Molto lavoro è stato svolto prima di poter dare per vinta la battaglia relativa al tetto ai compensi dei dipendenti e collaboratori Rai. Una lunga battaglia intrapresa da tempo che è ora una vittoria politica di Forza Italia. Presentammo numerose interrogazioni in Commissione di vigilanza Rai e chiedemmo conto ai vertici Rai circa la mancata applicazione, per molto tempo, delle disposizioni di legge che già prevedevano il limite, appunto, mai rispettato. Nell’ambito dell’esame parlamentare del disegno di legge di riforma della governance Rai, in tema di tetto dei compensi, il governo accolse un ordine del giorno a firma Brunetta, che impegnò l’esecutivo a valutare l’opportunità di adottare interventi anche normativi che avrebbero dovuto chiarire le deroghe previste per le società pubbliche che emettono titoli obbligazionari sui mercati regolamentati. Per molti mesi, infatti la Rai utilizzò questo furbo escamotage, dato dall’emissione dei bond per motivare il mancato rispetto del tetto degli stipendi di 240 mila euro. La Rai si è avvalsa contra legem di questa deroga, visto che la tv pubblica è concessionaria del servizio pubblico radio televisivo e non si occupa di mercati finanziari.Inoltre, la legge recentemente approvata dal parlamento e pubblicata ieri in Gazzetta Ufficiale in materia di editoria ha previsto espressamente che il trattamento economico di dipendenti, collaboratori e consulenti Rai non può superare € 240.000 annui. A tal proposito, la legge, ha inoltre stabilito e precisato che non si applicano le esclusioni riferite alle società che emettono strumenti finanziari quotati nei mercati regolamentati e loro controllate, eliminando così ogni tipo di deroga, a cui la tv pubblica si era appigliata. Il tetto di 240mila euro vale per tutti nell’ambito della Rai. Il servizio pubblico di cui la Rai è titolare deve essere gestito tutelandone sempre il valore. La Rai non ha più scuse e deve adeguarsi al più presto al dettato della legge. Apprezziamo a tal riguardo le dichiarazioni dei vertici Rai e ci aspettiamo una tempestiva, finalmente, applicazione del tetto dei compensi”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Parte il treno tour: Io dico NO

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 novembre 2016

trenotourdi Beppe Grillo. Dal 10 novembre al 2 dicembre parte il Treno Tour #IoDicoNo, un viaggio lungo 6.000 km di 47 tappe (uno per ogni articolo della Costituzione violato dalla schiforma) attraverso tutta l’Italia per far conoscere a tutti le ragioni del NO. Mancano 32 giorni al voto per il Referendum costituzionale del 4 dicembre. Il NO è nettamente in testa, ma la maggior parte degli italiani dichiara di astenersi o di non aver deciso come votare. La propaganda renziana permea ogni spazio dell’informazione di regime e il quesito è stato formulato in modo tale da ingannare gli indecisi dell’ultimo minuto. Tutto il MoVimento 5 Stelle: eletti al Parlamento italiano ed europeo, consiglieri regionali e comunali, sindaci, iscritti, attivisti e simpatizzanti, io stesso abbiamo il dovere di scendere in piazza per la campagna referendaria e fare informazione affinchè i cittadini possano scegliere in maniera consapevole. Ognuno di noi è responsabile del futuro del nostro Paese. Non ci risparmieremo. Ci muoveremo in treno per tutta Italia. Saremo nei vagoni, nelle stazioni, nelle piazze, nei bar per incontrare i cittadini.
Non possiamo fermarci, non posso fermarmi. Ci sarò anche io. Ci alterneremo con i portavoce e gli attivisti, ci daremo il cambio perchè il viaggio è lungo e avremo bisogno anche di un po’ di riposo lungo la via. Dormiremo in ostelli, b&b, alberghi o in casa dei semplici cittadini che ci accoglieranno. Il MoVimento 5 Stelle ha rifiutato 42 milioni di euro di finanziamenti pubblici e i nostri portavoce si dimezzano lo stipendio quindi avremo bisogno anche di un po’ di rimborsi elettorali come qualche panino o qualche bottiglia d’acqua durante il viaggio e per questo conto su di voi, sulla nostra comunità. Sul sito iodicono.it trovate tutti i materiali per darci una mano con la campagna:
– le FAQ sul referendum di modo che possiate smascherare le balle del piddino medio
– i 10 motivi per votare NO per far riflettere i vostri amici indecisi
– il materiale grafico per la tua pagina facebook, il tuo sito e i volantini da stampare e diffondere
– tutte le indicazioni per votare dall’estero
Le dirette degli eventi del Tour saranno trasmesse in streaming sul Blog e sulla pagina Facebook del MoVimento 5 Stelle.
Il 26 novembre durante la tappa a Roma si svolgerà il Cammino per la Costituzione che arriverà fino a Piazza della Bocca della Verità. Avremo tutti indosso un tricolore perchè siamo tutti chiamati a prenderci cura del nostro Paese e perché la sovranità appartiene al popolo. Il Treno Tour si concluderà il 2 dicembre a Torino con un grande evento finale in Piazza San Carlo.
Dopo il 4 dicembre può succedere qualsiasi cosa e tutti lo sanno. Saranno 32 giorni di fuoco, i giornali e le TV ci attaccheranno in ogni modo ma ormai non gli crede più nessuno. Forse proveranno a farci scomparire dai media di regime, ma noi saremo nella piazza vicino casa tua. Noi ci siamo. Io ci sono. Tu ci sei? Abbiamo tempo fino al 4 dicembre per convincere più persone possibili a votare no. Diamoci da fare, ci vediamo in treno e nelle piazze. CIUF CIUF! IoDicono!

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival Paisiello

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 novembre 2016

paisielloRoma. Da lunedì 7 novembre a giovedì 10 nella splendida Sala Accademica del Conservatorio di Santa Cecilia (via dei Greci 18) si svolgerà il Festival Paisiello, per celebrare il bicentenario della morte di uno dei massimi compositori del Settecento.gli eventi sono ad ingresso libero.
Si inizia lunedì 7 novembre alle 15.30 con una conversazione su Paisiello, a cui parteciperanno musicologi del Conservatorio romano e delle Università di Bari e di Roma “Sapienza”. Ogni giorno alle 18.00 si svolgerà un concerto. Lunedì 7 e martedì 8 sono in programma Sonate, Capricci e Rondò per strumenti a tastiera e Quartetti per archi e per flauto e archi. Mercoledì e giovedì sarà la volta dei Concerti per pianoforte, a cui verranno accostate le Variazioni su temi di Paisiello scritte da Mozart e Beethoven, che furono grandi ammiratori del compositore italiano, come d’altronde lo erano tutti i suoi contemporanei. Poiché all’epoca di Paisiello le musiche per strumento a tastiera erano eseguite indifferentemente sul clavicembalo, sul fortepiano e sul pianoforte, si è deciso in questa occasione di alternare i tre strumenti, offrendo così la possibilità di formarsi un’idea precisa delle loro diverse sonorità.
Gli esecutori saranno gli studenti dei corsi superiori del Conservatorio “Santa Cecilia”, preparati dai loro professori. L’unico docente a intervenire direttamente sarà il M° Rinaldo Muratori, che dirigerà l’orchestra.
Nato a Taranto e formatosi a Napoli, Giovanni Paisiello è stato a lungo ricordato quasi esclusiavmente per l’aneddoto secondo cui il clamoroso fiasco della prima del “Barbiere di Siviglia” di Rossini fu dovuto agli ammiratori di Paisiello, che non potevano dimenticare l’omonima opera composta dal loro beniamino. Questa storiella è probabilmente falsa, mentre è verissimo che Paisiello fu uno dei compositori più illustri della storia della musica europea, conteso non solo dai re di Napoli – i Borbone prima e Giuseppe Bonaparte e Gioacchino Murat poi – ma da tutti i grandi sovrani d’Europa, dalla zarina Caterina II di Russia all’imperatore d’Austria e a Napoleone Bonaparte, che ricorse a lui come l’unico musicista all’altezza di scrivergli le musiche per la sua grandiosa cerimonia d’incoronazione ad imperatore dei francesi. (foto: paisiello)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Meridiana: Qatar rinvia ingresso al 2017

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 novembre 2016

vertenza meridiana1

Dalle ultime notizie stampa, sembra ormai confermata la notizia dello slittamento al 2017 dell’accordo definitivo per l’ingresso di Qatar Airways nel capitale del Gruppo MeridianaFly, motivando tale ritardo a causa di non ben precisati “intoppi burocratici”, così almeno si legge sulle note stampa.Questo conferma – purtroppo – la nostra valutazione sulla frettolosità e sulla mala gestione complessiva di quella trattativa paradossale che ha portato alla sottoscrizione dell’accordo quadro del giugno 2017, con centinaia di licenziamenti e tagli pesantissimi ai salari quali condizione dettate da Qatar – commenta Francesco Staccioli di USB Lavoro Privato.Inoltre, le stesse parole del CEO di Qatar Airways – Al Baker – riportate dalla testata Prealpina “Non siamo un’organizzazione benefica e non siamo qui per creare posti di lavoro. Le persone devono guadagnarselo”, gettano ulteriori ombre sui tempi e sui modi di questa operazione, non lasciando intravedere nulla di buono. Se tali dichiarazioni fossero confermate, non si comprenderebbe quale sia l’intento della compagnia dato che il lavoro del personale MeridianaFly è stato già distrutto da una gestione folle dell’attuale management. Deve essere invece chiaro che se non ci saranno investimenti e il rilancio di una Compagnia ridotta al lumicino e divisa addirittura pretestuosamente in due aziende, è davvero difficile persino immaginare un futuro, altro che guadagnarselo! – continua Staccioli.Emerge sempre di più come era precisa responsabilità del Governo e del Sindacato non concludere in fretta e furia uno dei peggiori accordi della storia repubblicana, con tagli di posti di lavoro unito alla pesante deroga al CCN, senza aver nemmeno avuto certezza e garanzia dei tempi d’ingresso e, soprattutto, del piano industriale. Questo è ancora più grave alla luce del fatto che l’Accordo Quadro ha lasciato irrisolto l’enorme nodo legato alla gestione dualistica della Compagnia e ha addirittura creato altri nuovi contenziosi attraverso il taglio di diritti acquisiti ai propri dipendenti – insiste il sindacalista USB.Preso atto di questo ulteriore slittamento dei tempi, come già preannunciato nella stessa sede di accordo, USB è ormai in procinto di depositare i ricorsi rispetto tutti gli aspetti dell’Accordo che ritiene illegittimi e lesivi per i lavoratori coinvolti. Noi rimaniamo convinti che esistono soluzioni che potevano e tuttora possono affrontare la crisi di Meridiana nell’interesse di tutti e senza scatenare la mattanza a cui abbiamo assistito dal 28 giugno scorso, ma occorre coraggio e occorre che ognuno faccia la sua parte nell’interesse di chi e di cosa rappresenta, cosa del tutto mancata in particolare da parte del Governo in quel disastro di trattativa – conclude Staccioli.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Today the new Catella Market Tracker was launched

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 novembre 2016

Thomas BeyerleThe market tracker includes a new valuation and risk model that has been developed by Catella Research. The conclusion is that Catella expects that Marseilles, Birmingham, Helsinki, Prague and Glasgow will offer real estate investors the greatest yield potential in the coming five years. “Our conclusion is that the real estate sector’s professionals should look for new ways to assess risks. In this current positive market environment investors should be more focused on the so called fat tail events, e.g. the very unlikely events, in their risk management”, says Dr Thomas Beyerle, Head of Group Research at Catella. Using the new form of assessing risk described in the latest Market tracker, Catella concludes that the following cities will have the greatest potential in terms of average overall yields in the 2016–2020 period: Marseilles (5.3 %), Birmingham (5.2 %), Helsinki (5.2 %), Prague (5.1 %) and Glasgow (4.9 %) Within this group of exceptional performers, Helsinki stands out even more as it displays the best yield-risk profile. Among German cities, Cologne, Munich and Hamburg will generate yields of 3.2 % on average in the coming years. In contrast, the following cities are expected to generate particularly low total returns from commercial property: Warsaw (1.3 %), Dublin (2.0 %), Lisbon (2.3 %), Milan (2.4 %) and Barcelona (2.4 %). (photo: )

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra del nuovo cinema europeo

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 novembre 2016

Roma 13 – 19 novembre 2016 Accademia di Romania Piazzale Josè de San Martin, 1 seconda edizione della Mostra del nuovo cinema europeo.
Promossa da EUNIC – il partenariato tra Istituti di Cultura, Accademie e Ambasciate Nazionali dell‘Unione europea a Roma – e nata grazie al sostegno della Federazione Unitaria Italiana Scrittori FUIS, quest’anno la Mostra cinematografica avrà luogo e sarà coordinata dall’Accademia di Romania, attualmente in carica alla presidenza EUNIC Roma per l’anno 2016. Il calendario, che prevede due proiezioni al giorno ad ingresso gratuito, offrirà al pubblico diversi generi cinematografici: dalla commedia al drammatico, dal road movie al poetico-psicologico, dal film artistico al documentario e all’animazione documentaria. Quattordici Paesi presenteranno altrettanti film, in lingua originale con sottotitoli in italiano; film mai proposti nelle sale italiane dalla grande distribuzione.A confronto temi universali che percorrono i sentimenti dell’animo umano, le cui sfaccettature sono comuni in qualsiasi Paese d’Europa, e del mondo.
bucarest3L’amicizia è la tematica attorno a cui ruota il film croato “Kauboji” di Tomislav Mršić – candidato croato per il premio Oscar 2015 – che vede una sgangherata compagnia teatrale composta da antieroi mettere in scena uno spettacolo ispirato ai western hollywoodiani, il quale inaspettatamente diventerà metafora del loro destino; in “Os Gatos não Têm Vertigens” del portoghese António-Pedro Vasconcelos è raccontata un’autentica ed incompresa amicizia tra Jó – 18 anni e una vita difficile – e la settantenne Rosa, mentre in “Loreak” degli spagnoli Jon Garaño e Jose Mari Goenaga l’amicizia, o forse l’amore, si manifesta tramite dei mazzi di fiori lasciati da sconosciuti a tre donne: tre vite che cambiano grazie alla presenza dei fiori che faranno sbocciare sentimenti e ricordi dimenticati.La determinazione nel superare le difficoltà incontrate un “luogo nuovo” è raccontata nella commedia francese “21 Nuits avec Pattie” di Arnauld e Jean-Marie Larrieu, vicenda che vede la parigina Caroline sbarcare in un villaggio del sud della Francia per organizzare il funerale della madre. In “Wax: we are the X” dell’italiano Lorenzo Corvino, due giovani italiani ed una ragazza francese – inviati a Monte Carlo per le riprese di uno spot – sono messi a dura prova da incontri ed eventi che vanno oltre il loro controllo, mentre in “Všetko čo mám rád” dello slovacco Martin Šulík l’unica possibilità di riscatto per un uomo di mezza età in cerca di un cambiamento radicale sembra essere la partenza per l’Inghilterra.A volte il senso di smarrimento prevale quando la libertà sradica gli imperativi ideologici di una quotidianità semplice da gestire. È quello che avviene dopo la caduta del muro di Berlino ai protagonisti di “Als wir träumten” di Andreas Dresen che rappresentano la “generazione perduta” della riunificazione tedesca. Ed è quello che accade al protagonista del film bulgaro “Il Giudizio” di Stefan Komandarev, smarrito dopo aver perso tutto quello che di più caro aveva al mondo: sua moglie, il suo lavoro e la fiducia di suo figlio. Fiducia che potrà riconquistare soltanto dopo aver “pagato” per un peccato commesso venticinque anni prima.Alcune personalità straordinarie fronteggiano la paura con un coraggio innato: Anca Damian lo racconta in “Czarodziejska Góra”, film che combina il documentario biografico, la fiaba, il film d’avventura e l’animazione per narrare la vita avventurosa del polacco Adam Jacek Winkler, alpinista, fotografo e attivista politico. “Chuck Norris VS Communism” – della cineasta Ilinca Călugăreanu – tratta la vicenda delle videocassette piratate e doppiate dalla coraggiosa Irina Nistor, la quale tradusse clandestinamente oltre 5000 film stranieri nella Romania comunista degli anni ’80. Ma essere coraggiosi può significare anche costruirsi il proprio piccolo impero all’ombra di una metropoli scegliendo di vivere in una roulotte per impedire al mondo di disturbare la propria pace, come fa il “Legionario”, personaggio protagonista de “Il Parcheggio” dell’ungherese Bence Miklauzic. Presenti nella programmazione anche tre documentari d’autore. “1916 – The Irish Rebellion” di Ruán Magan ricostruisce, con la voce narrante di Liam Neeson, i drammatici eventi di Dublino durante la settimana di Pasqua del 1916 quando un piccolo gruppo di ribelli irlandesi sfidò la potenza dell’impero britannico. La Lituania presenterà “When We Talk About KGB” di Maximilien Dejoie e Virginija Vareikytė, documentario composto da sette storie vere: la storia di un combattente per la libertà, di un agente del KGB, della moglie di un dissidente tornato da un ospedale psichiatrico senza memoria, di uno scrittore della stampa clandestina e del suo ex interrogatore, e di un collezionista d’antiquariato arrestato e scomparso per nove mesi. Infine lo svizzero Nicolas Steiner, perfezionatosi in regia negli USA alla San Francisco Art Institute, propone il suo lavoro di laurea “Above and Below”: dalle profondità dei canali sotto Las Vegas ad un vecchio bunker trasformato in casa nella California più deserta, in questo documentario racconta – tra reale e costruzione del reale – un mondo “ai margini” e sconosciuto, per suggerirci che i suoi abitanti non sono molto diversi da noi.Ospiti e dibattiti:
· Domenica 13 novembre 2016 alle ore 18.30 per la proiezione del film “Chuck Norris VS Communism” sarà presente in sala Dan Chiorean (attore).
· Lunedì 14 novembre 2016 alle ore 18.30 per la proiezione del documentario “1916 – The Irish Rebellion” sarà presente in sala Susanna Pellis (direttore artistico dell’IRISHFILMFESTA).
· Giovedì 17 novembre 2016 alle ore 20.30 per la proiezione del film “Wax: we are the X” saranno presenti in sala Lorenzo Corvino (regista, sceneggiatore e produttore), Giuseppe Manzi (produttore) Gwendolyn Gourvenec (attrice), Davide Paganini (attore) e Gaia Casanova (casting director).
· Sabato 19 novembre 2016 alle ore 18.30 per la proiezione del documentario “When We Talk About KGB” saranno presenti in sala Maximilien Dejoie (regista), Virginija Vareikytė (regista) e Kotryna Buono (capo della comunità lituana a Milano).
· Sabato 19 novembre 2016 alle ore 20:30 per la proiezione del film “Als wir träumten” sarà presente in sala Clemens Meyer (sceneggiatore ed autore del romanzo da cui è tratto il film).Gli ospiti risponderanno alle domande del pubblico e parteciperanno al dibattito. ingresso libero fino ad esaurimento posti (capienza della sala 140 posti)Lingua dei film: versione originale con sottotitoli in italiano

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Franco Spaggiari & Rita Spaggiari “diversamente uguali”

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 novembre 2016

franco-spaggiaririta-spaggiariMantova Dal 5 al 17 novembre 2016 Inaugurazione: Sabato 5 novembre, ore 17.00 Galleria “Arianna Sartori” via Cappello 17 mostra: Franco Spaggiari & Rita Spaggiari “diversamente uguali” a cura di: Arianna Sartori. Orario di apertura: dal Lunedì al Sabato 10.00-12.30 / 15.30-19.30. Chiuso festivi.
Franco Spaggiari. Nato a Mantova nel 1946, fin da giovane, ispirato dal nonno maestro d’arte e scultore, dimostra sensibilità e talento per le opere grafiche. Nei primi anni ‘70 si avvicina alla pittura ad olio su tela, privilegiando esprimersi in paesaggi agresti e scorci suggestivi di Mantova; è con queste opere che partecipa a numerosi concorsi nazionali di pittura, ottenendo importanti riconoscimenti: I Premio di pittura “La piaseta d’or”, Mantova, 1976 – XVII premio, Mantova, 1976 – Premio nazionale di pittura “Ponte d’oro Walmj”, Borgoforte, 1976 – I Premio di pittura “Il Centenario”, Pegognaga, 1976 – I Premio di pittura “Postumia”, Gazoldo degli Ippoliti, 1976 – Premio di pittura, Moglia, 1976 – Premio di pittura “Polpatelli Semeghini Defendi”, Quistello, 1976 – Premio di pittura, Eremo, 1978.
Gli impegni famigliari e lavorativi, che spesso lo hanno tenuto lontano da casa, hanno frenato per anni la sua vena artistica. Sopraggiunta la pensione, dai primi anni 2000 riprende a dipingere, ricercando e sperimentando espressioni artistiche nuove rispetto al passato: si perfeziona nella tecnica mista pastelli e olio, con cui realizza tutte le opere più recenti.
Rita Spaggiari. Nata a Mantova è milanese di adozione. Il suo percorso artistico inizia all’Ateneo di Arti Applicate e prosegue nel mondo (allora) nascente della moda. Poi, la pittura. Comunicare il suo sentire è diventato un bisogno ed è con la pittura che riesce a dar forma ai suoi pensieri. Il percorso è lungo, ma trova soluzione nel soggetto che rappresenta al meglio la critica a uno dei vizi della nostra società: l’apparire. Con la serie di quadri «Ritratti Bestiali» l’artista cerca nello sguardo e nella posa degli animali quella fierezza e quella sincerità di essere così e mai diversi. Gli animali non conoscono la menzogna né l’ipocrisia e vivono nella natura rispettandola sempre. Che razza di animale è l’uomo? Il giorno in cui riuscirà a darsi una risposta, probabilmente la dipingerà. Nei suoi quadri le pennellate sono controllate e l’alfabeto cromatico rivela una propensione ai colori caldi declinando rossi, aranci e ocra, con verdi intensi e maturi. La costante ricerca del contrasto fra luce e ombra dona ai soggetti un’armoniosa ricchezza estetica.
I lavori di Rita Spaggiari parlano di uno studio attento sugli animali e di un rapporto privilegiato e percepibile tra artista e soggetto ritratto. Osservo attentamente i suoi dipinti e mi accorgo di come, in tutte le sue opere, belle, coloratissime e affascinanti come gioielli perfetti, si è instaurato negli anni un linguaggio «a tu per tu» con gli occhi dell’animale. Tutto si svolge a livello dello sguardo: di chi dipinge e di chi viene immortalato e raccontato. Un raffinatissimo, intenso dialogo cromatico e psicologico con l’animale-personaggio, che in quel momento è soggetto posante per la realizzazione del dipinto. È una penetrazione indagatrice, curiosa, che tende ad approfondire l’animo stesso dell’animale ritratto. (Benito Trolese) (foto: franco spaggiari, Rita Spaggiari)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Regione Lombardia: Iolanda Nanni nuovo capogruppo del M5S

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 novembre 2016

regione lombardiaE’ la consigliera regionale Iolanda Nanni il nuovo capogruppo del Movimento 5 Stelle Lombardia. Nanni succede al portavoce Gianmarco Corbetta. L’avvicendamento, come per i portavoce del Movimento 5 Stelle della Camera e del Senato, vuole essere un segnale contro la personalizzazione e la professionalizzazione della politica.
Iolanda Nanni è membro delle Commissioni regionali Territorio e Infrastrutture, Affari Istituzionali e del Comitato Paritetico di Controllo e Valutazione. Ha fondato nel 2009 il Coordinamento Provinciale Pendolari Pavesi, è stata anche membro attivo del Comitato Salute e Ambiente della Bassa Pavese e del Comitato Antinucleare della Provincia di Pavia. Collabora da anni con le Associazioni LGBT del territorio pavese sui temi delle pari opportunità. E’ anche membro di Pavialeaks che, su iniziativa del M5S Pavia, nel 2010 a seguito dell’inchiesta giudiziaria “Infinito” ha attivato a Pavia una serie di eventi di informazione sui temi della ‘ndrangheta.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Convegno “Nuovo Codice degli Appalti – Novità giuridiche e tecniche”

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 novembre 2016

parma universitàParma Venerdì 11 novembre, nell’Aula Magna del Palazzo Centrale dell’Ateneo (via Università 12), con inizio alle ore 14, si terrà il convegno “Nuovo Codice degli Appalti – Novità giuridiche e tecniche”.Dopo i saluti del Rettore Loris Borghi, i lavori saranno presieduti dal Presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, ing. Massimo Sessa. Il Convegno è stato organizzato sotto gli auspici del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e della Presidenza del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, su iniziativa della prof.ssa ing. Lorella Montrasio, docente di Geotecnica dell’Università di Parma nonché componente del Gruppo di lavoro “Nuovo Codice degli Appalti” del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici e dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Parma.Interverranno al convegno l’on. Umberto Del Basso De Caro, Sottosegretario di Stato alle Infrastrutture e ai Trasporti, l’ing. Angelo Tedeschi, Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Parma, il dott. Carlo Deodato, Consigliere del Consiglio di Stato, l’avv. Francesca Ottavi, Direttore Legale Opere Pubbliche dell’ANCE, e l’arch. Elisabetta D’Antonio, consigliere del CSLLPP nonché relatore della Commissione NCA che ha lavorato alla redazione dei decreti attuativi degli articoli progettuali del Nuovo Codice degli Appalti.
La giornata ha l’obiettivo di evidenziare le novità sull’iter di approvazione del Nuovo Codice degli Appalti (Decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50) e di chiarirne i contenuti e le novità sia dal punto di vista giuridico che tecnico.Gli interventi previsti, da un lato illustreranno la filosofia che ha mosso il legislatore nella costruzione del nuovo Codice, dall’altro ne approfondiranno i contenuti, con particolare riferimento all’architettura del nuovo Codice e agli indirizzi in esso contenuti, in riferimento alla progettazione degli interventi e alla relativa programmazione. Il focus riguarderà, in particolare, le novità processuali contenute nel Nuovo Codice, il ruolo e le responsabilità degli amministratori pubblici e dei RUP (Responsabili Unici del Procedimento) nonché le novità sul progetto di fattibilità in cui sono contenute importanti indicazioni finalizzate ad ottimizzare i benefici derivanti dall’accuratezza delle fasi pre-progettuali, in special modo di carattere geotecnico.Il convegno è principalmente rivolto ai progettisti e agli amministratori pubblici che si raffrontano con la progettazione nell’ambito delle proprie attività istituzionali e pertanto sarà particolarmente curato il legame tra gli aspetti prettamente giuridici e quelli tecnici. Proprio dal dibattito è atteso un contributo che, derivando dal confronto diretto tra professionisti e istituzioni, possa contribuire alla migliore applicazione del nuovo Codice oltre a fornire spunti validi per la futura evoluzione normativa.Il Convegno è stato organizzato in stretta collaborazione con l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Parma, che riconoscerà tre crediti formativi ai partecipanti iscritti, ed è stato patrocinato dall’Associazione Geotecnica Italiana.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »