Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 28 n° 340

Intervista rilasciata da Jonas Prising – CEO di ManpowerGroup – al quotidiano MF

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 novembre 2016

trumpJonas Prising, CEO ManpowerGroup: “Trump e Brexit sono la reazione dei lavoratori ai cambiamenti negativi del mercato””Brexit e Trump sono solo conseguenze di quanto accaduto sul mercato del lavoro in questi anni”, sostiene il CEO di Manpower, Jonas Prising. «Per questo puntiamo sulla formazione nel digitale con PowerU Digital», aggiunge il presidente di Manpower per Mediterraneo ed Europa Orientale, Stefano Scabbio. Obiettivo della società con sede a Milwaukee è formare più di 6 milioni di giovani in 16 Paesi europei entro il 2020. PowerU è un portale ricco di contenuti e-learning, che permette ai giovani di formarsi e condividere sui profili social le certificazioni ottenute.
Domanda. Lei parla di una dicotomia nel mondo del lavoro che ha portato a grossi cambiamenti. C’è una biforcazione tra chi ha capacità per essere competitivo e chi si è sentito perso, è stato licenziato o pensa che lo sarà, che nulla cambierà, e per questo ha votato per un forte cambiamento. Obama ha detto sull’economia americana: «lasciamo una macchina che funziona».
Non c’è dubbio. La disoccupazione si è abbassata del 50% in sei anni. Il salario cresce per tutti. Senza accelerazioni abbiamo avuto 12 mesi di crescita del mercato del lavoro. Ma una buona parte di salariati ne è uscita senza più tornarvi. Inoltre, sebbene la domanda delle aziende sia molto forte, lo stesso non si può dire dell’offerta, dato che mancano le competenze.
E con Trump cosa cambierà?
I pilastri della sua politica investimento pesante nelle infrastrutture, calo delle tasse e semplificazione delle regole sono favorevoli a uno sviluppo dell’economia. Sono gli stessi di Clinton, che però non avrebbe avuto la stessa possibilità di realizzarli che ha Trump, il cui partito non era così forte da 90 anni. Mi distanzio invece dalle sue parole su immigrati, donne, musulmani: mi auguro fossero boutade elettorali. A tutti spettano le stesse opportunità a prescindere da origine, sesso e religione. Peraltro la forza del lavoro in America è la diversità.
Come contribuite al cambiamento del mercato del lavoro?
Con interventi formativi volti alla competitività, non a proteggere il posto di lavoro per tutta la vita. I giovani che vengono da noi sanno che cambieranno lavoro 15 volte. Il cambiamento strutturale ha creato un buco e noi vogliamo trovare la soluzione non solo scovando il talento ma creando una rete di talenti che si possano inserire nel mondo del lavoro. L’accesso al talento farà la differenza .
Ma ci sarà stabilità per questi giovani?
Stabilità di carriera, non del posto di lavoro.
Lei sarà vicepresidente del World Economic Forum. La Quarta rivoluzione industriale, ovvero l’innovazione digitale nei processi produttivi, fu lanciata proprio a Davos. Ci può anticipare un tema protagonista della prossima edizione?
Come gestire le conseguenze del cambiamento distruttivo portato da globalizzazione e tecnologia, a partire dalla reazione populista che istintivamente punta al protezionismo. La sfida è far sì che anche chi vive ai margini della società possa trarre dei vantaggi dalla globalizzazione e non ne sia solo penalizzata.
Stefano Scabbio, Presidente di ManpowerGroup per Mediterraneo ed Europa Orientale: “Essenziale puntare sulla formazione digitale: con PowerU Digital obiettivo è formare 6 milioni di giovani in 16 Paesi europei entro 2020”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: