Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 28 n° 340

Referendum: Associazione Dossetti, “Lorenzin smetta di dire che il Sì porterà cure per tutte le malattie”

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 novembre 2016

Lorenzin beatrice“Basta un Sì al referendum e dal 5 dicembre si potrà guarire da tutte le malattie. E’ questo il messaggio che la Ministra della Salute Lorenzin va ripetendo da giorni, promettendo l’avvio dei nuovi LEA come una panacea: per il diabete, per le malattie rare, per l’epatite C, e via così ad ogni incontro pubblico. Ma tutti sanno che i LEA (Livelli Essenziali di Assistenza) sono fermi sulla carta da anni e soprattutto che per garantirne l’applicabilità serve una copertura finanziaria che oggi varia da regione a regione e che la riforma del Titolo V, proposta nel Referendum Costituzionale, peggiora addirittura la situazione, dal momento che il Ministero dell’Economia continuerà a gestire il portafoglio per la spesa sanitaria. Ciò significa che il diritto alla tutela della salute resterà di fatto sottoposto a criteri di sostenibilità finanziaria e di equilibrio di bilancio.
Questo passaggio cruciale, di cui non tutti i cittadini sono bene informati, costituisce per l’Associazione Dossetti motivo di grandissima preoccupazione. Se la riforma del titolo V, in campo sanitario, si riduce infatti ad una super concentrazione di poteri in capo al Ministero dell’Economia e ad una riduzione di poteri delle regioni, che fine farà il Ministero della Salute? La Ministra Lorenzin non ha capito che, votando Sì al referendum, va contro se stessa e contro il ruolo che è stata chiamata a svolgere: cioè quello di difendere l’articolo 32 della Costituzione del quale lei dovrebbe essere la prima garante dal momento che il suo Ministero fu istituito per questo motivo. Non si può più speculare sulla salute di chi sta male: Lorenzin spieghi come funzioneranno i LEA, con quali fondi saranno finanziati e chi gestirà questi denari, oppure la smetta di mistificare la realtà alle spalle di chi sta male. Altrimenti, di questo passo, arriveremo, sotto il referendum, a promettere la disponibilità di un milione di nuovi posti letto”. Così in una nota Claudio Giustozzi, Segretario dell’Associazione Nazionale “Giuseppe Dossetti”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: