Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 28 n° 340

Tensioni sociali: allarme migranti

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 novembre 2016

rocca-di-papaA Rocca di Papa i migranti scendono in strada per protesta e a Fiano romano arrestato un somalo per aver molestato un bambino di 8 anni. “L’ennesima, insopportabile, protesta da parte degli ospiti di un centro di accoglienza e l’esasperazione dei cittadini. Ormai è questa la situazione che si registra praticamente ovunque in Italia, a causa delle scelte assurde del nostro Governo sull’accoglienza ai migranti. Questa volta è toccato a Rocca di Papa, la cittadina dei Castelli romani dove ben cinquecento migranti nei giorni scorsi hanno occupato la via dei Laghi, mandando in tilt la viabilità e mettendo a dura prova la pazienza dei residenti. Inoltre sempre più spesso ci troviamo a commentare fatti di cronaca come quello di oggi, in cui un migrante di origine somala richiedente asilo e ospite del centro di accoglienza di Fiano romano avrebbe molestato un bambino di otto anni. Intanto, la Regione Lazio con Roma in testa devono fare i conti con una vera e propria invasione di immigrati clandestini che portano con loro reati, degrado, schiamazzi e molestie sessuali che si verificano nelle vicinanze dei centri di accoglienza che li ospitano. Il Ministro dell’Interno Alfano ancora è convinto che non ci sia alcun sovraccarico se tutti collaborano ? “E’ quanto dichiara Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio di Fratelli d’Italia.“A Rocca di Papa sulla Via dei Laghi la protesta si sarebbe verificata in conseguenza della mancanza di riscaldamento reclamato dai migranti nella struttura. Il centro di accoglienza Mondo Migliore è un hotel-centro congressi molto conosciuto e dove molti italiani sognerebbero di vivere. Invece queste persone, che ad oggi possiamo definire clandestini, disprezzano la struttura e si permettono di inscenare proteste pur vivendo sulle spalle degli italiani per tutto il periodo che passeranno nel nostro Paese. E’ una situazione insostenibile, che mette a rischio la tenuta sociale delle nostre città. Gli stessi episodi di protesta da parte di immigrati sono avvenuti anche in zona Aurelio a Roma qualche giorno fa, sempre in seguito a un malcontento inspiegabile da parte degli occupanti. E non si contano ormai questi casi praticamente ovunque sul nostro territorio” conclude Santori. (nr. Non dobbiamo sottovalutare la situazione immigratoria in Italia ma nemmeno enfatizzarla. Il problema, a nostro avviso, è nella nostra incapacità di fare un uso adeguato delle leggi, di farle rispettare ed esserne conseguenti. Tutti devono capire, italiani compresi, che se si “sgarra” la punizione è inevitabile e non vi sono sconti di sorta.)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: