Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 28 n° 340

Manifestazione nazionale delle donne contro la violenza maschile

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 novembre 2016

piazza-san-giovanniRoma 26 novembre con corteo da piazza della Repubblica a piazza San Giovanni manifestazione nazionale delle donne contro la violenza maschile. La manifestazione è promossa da Rete Io Decido, D.i.Re e UDI, l’USB ha aderito con lo slogan “NON SONO UNA DONNA ADDOMESTICABILE!”. Dalle lavoratrici della grande distribuzione alle educatrici precarie dei nidi; dalle impiegate della pubblica amministrazione alle insegnanti; dalle donne impegnate nel territorio nella difesa dei beni comuni alle operatrici dei servizi sociali; dalle licenziate del trasporto aereo alle rappresentanti delle associazioni antiviolenza: negli interventi di tutte si è levata la denuncia di condizioni di lavoro e di vita che rappresentano una vera violenza di genere. È stata anche riaffermata la rivendicazione di politiche di protezione sociale, che garantiscano l’autodeterminazione e l’affrancamento dalla violenza domestica, il diritto a servizi pubblici accessibili, al reddito sociale, alla casa, al lavoro e alla parità salariale, all’educazione scolastica, alle strutture sanitarie, a consultori liberi da obiettori; il riconoscimento e il finanziamento dei centri antiviolenza ed il sostegno economico per le donne che denunciano violenze.Un dato economico e sociale pesa infatti sulla violenza e i femminicidi: la mancanza di lavoro e di reddito, che si traduce in mancanza di autonomia ed indipendenza, esasperata dalla crisi che ha ridisegnato un mercato del lavoro femminile sempre più precario e discriminante con l’obiettivo di ricacciare le donne nei ruoli domestici, per sopperire al progetto di smantellamento del welfare.“NON UNA DI MENO” esprime la determinazione collettiva a non accettare più la mancanza di nessuna e che nessuna resti indietro. La manifestazione del 26 novembre sarà pertanto un momento fondamentale di aggregazione e di unificazione delle lotte, per restituire, attraverso le diversità di ciascuna, visibilità alla rabbia di tutte. Ma sarà anche l’inizio di un percorso che, con la nuova assemblea nazionale articolata per tavoli tematici, organizzati sempre a Roma il 27 novembre, cercherà di dare l’avvio alla costruzione concreta di una proposta comune per la realizzazione dal basso di un vero piano antiviolenza.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: