Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Torino capitale del Barocco

Posted by fidest press agency su sabato, 26 novembre 2016

torino-baroccoTorino Lunedì 28 e martedì 29 Novembre nell’Auditorium Vivaldi della Biblioteca Nazionale Universitaria (Piazza Carlo Alberto, 3) a Torino, grazie alla Fondazione 1563, studiosi e appassionati di Barocco potranno ripercorrere in due giorni un secolo di mostre dedicate a questo movimento culturale ed artistico nelle sue più affascinanti declinazioni: dall’architettura all’arte figurativa alla scultura.
Il convegno, intitolato Fortuna del Barocco in Italia: le grandi mostre del Novecento, riunisce esperti internazionali che presenteranno al pubblico le grandi esposizioni che hanno dato vita a un corpus documentario fra i più ricchi e importanti del settore.Una delle esposizioni protagoniste degli incontri sarà la grande “Mostra del Barocco Piemontese” realizzata a Torino nel 1963 fra Palazzo Reale, Palazzo Madama e la Palazzina di Stupinigi: un evento durato da giugno a ottobre e raccontato in un documentario di 34 minuti a cura di Carlo Casalegno, oggi custodito nelle Teche Rai.Tra gli altri interventi al Convegno, il prof. Joseph Connors, docente di storia dell’arte e dell’architettura alla Harvard University, parlerà dell’Italia vista dall’estero attraverso le mostre di architettura sul Barocco, mentre il prof. Giovanni Romano dell’Università degli studi di Torino approfondirà la grande esposizione del 1989 “Diana trionfatrice”. Il prof. Andrea Zezza, invece si occuperà della mostra “La pittura napoletana dei secolo XVII-XVIII-XIX” tenuta nel 1938 e di “Civiltà del Settecento a Napoli” (1979) e “Civiltà del Seicento a Napoli” (1984-1985).L’iniziativa riassume anni di lavoro della Fondazione 1563 nell’ambito del Programma di studi sull’Età e la Cultura del Barocco e precede alcune pubblicazioni previste tra fine 2016 e il 2017. Fa inoltre parte del progetto “Antico/Moderno: Parigi, Roma, Torino 1680-1750”, curato dalla professoressa Michela di Macco (La Sapienza, Roma) e dal professor Giuseppe Dardanello (Università degli Studi di Torino) che propone un confronto dialettico fra Parigi e Roma come centri di elaborazione e Torino come centro di sperimentazione di modelli.La Fondazione 1563 gestisce e valorizza l’Archivio Storico della Compagnia di San Paolo e sostiene un articolato programma di ricerca sul Barocco, anche attraverso un bando annuale per borse di alti studi rivolto giovani ricercatori umanisti. La pubblicazione digitale dell’imponente materiale storico rappresenta una delle attività più recenti e di ampio richiamo internazionale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: