Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Archive for 6 dicembre 2016

Convegno internazionale: Vide e Credette. La Sindone, scienza, fede e annuncio

Posted by fidest press agency su martedì, 6 dicembre 2016

Ateneo Pontificio Regina ApostolorumRoma 13 e 14 dicembre 2016 si terrà, il Convegno Internazionale “Vide e Credette. La Sindone, scienza, fede e annuncio del mistero pasquale”, a Roma, presso l’aula Master dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum. Il 6 dicembre è prevista, invece, la conferenza stampa di presentazione delle due giornate di convegno invece presso Sala Marconi della Sede della Radio Vaticana a Palazzo Pio 11:00 alle ore 12:30.Ad aprire il convegno sarà Mons. Lorenzo Leuzzi, delegato per la Pastorale Universitaria della Diocesi di Roma, e a celebrare la Messa conclusiva sarà da S.E.R. Card. Angelo Comastri, vicario generale di Sua Santità per la Città del Vaticano.
Durante il convegno sarà offerto il servizio di traduzione simultanea italiano-inglese. È prevista inoltre la trasmissione in streaming. La partecipazione è gratuita. L’evento è in occasione del X anniversario della mostra permanente “Chi è l’uomo della Sindone?” e del primo anno dalla scomparsa di P. Héctor Guerra LC, ideatore dell’esposizione romana e di altre sette mostre permanenti nel mondo è patrocinato dal Vicariato di Roma ed organizzato in collaborazione con il Centro Internazionale di Sindonologia di Torino e con il Centro Diocesano di Sindonologia Giulio Ricci di Roma.
Il convegno, seguendo un approccio interdisciplinare come richiesto dallo stesso documento sindonico, analizzerà in maniera più approfondita soprattutto l’aspetto pastorale e della nuova evangelizzazione, sia a livello educativo che catechetico, presentando inoltre diverse iniziative recenti per diffondere la conoscenza della Sindone al grande pubblico, come alcuni romanzi, le mostre permanenti e programmi di studio come il Diploma di specializzazione in Studi Sindonici.
L’obiettivo principale dell’evento è quindi quello di comunicare la Sindone. Per questo, sarà dunque centrale la tavola rotonda “Sindone e Mass Media” alla quale parteciperanno giornalisti, cronisti e più in generale diversi esponenti del mondo dei mezzi di comunicazione di massa per approfondire le esigenze scientifiche e le necessità divulgative del telo sindonico.
Il programma, inoltre, prevede una serie di presentazioni fondamentali per una visione d’insieme della Sindone di Torino, quali la storia della Sindone, la Sindone e la Bibbia, la pastorale della Sindone, la Sindone raccontata ai giovani nei romanzi; insegnare la Sindone: la Sindone nella scuola, nella catechesi e nell’università; la Sindone e la scienza. La rosa dei partecipanti è notevole: sono previsti ben 34 interventi da esperti nelle diverse aree coinvolte: comunicatori, storici, scienziati, teologi, insegnanti e ricercatori, scrittori, agenti di pastorale, artisti.
L’evento si concluderà con le testimonianze in ricordo di Padre Héctor Guerra LC, grande appassionato e apostolo della Sindone, ideatore e promotore delle mostre permanenti presenti in diverse parti del mondo: Gerusalemme, Roma, Sacramento (California), Lisboa, Den Bosch (Olanda), Cracovia, San Antonio (Texas) e Città del Messico.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In concerto le cantate natalizie di Bach con Ton Koopman a LuganoMusica

Posted by fidest press agency su martedì, 6 dicembre 2016

ton_koopmanLugano domenica 18 dicembre alle ore 17 porterà al LAC, moderno centro culturale di Lugano inaugurato l’anno scorso, uno dei più importanti complessi barocchi internazionali: l’Amsterdam Baroque Orchestra & Choir con la guida del loro fondatore, Ton Koopman.
In programma quattro cantate che J. S. Bach ha scritto per il periodo di Natale, una proposta festosa per entrare nell’atmosfera delle feste con stile e grande serenità.
Accanto a Ton Koopman, direttore d’orchestra instancabile (è ospite regolare dei Berliner Philharmoniker, della Bayerische Rundfunk, delle orchestre di Chicago, New York, Cleveland, Amsterdam, ecc.), clavicembalista, organista e grande conoscitore dell’opera di Bach, il concerto vedrà la partecipazione anche di quattro solisti d’eccellenza: Klaus Mertens (basso), Martha Bosch (soprano), Maarten Engeltjes (controtenore) e Tilman Lichdi (tenore). (foto: Ton_Koopman)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tredicesima edizione del cartellone per adulti

Posted by fidest press agency su martedì, 6 dicembre 2016

wertherMonserrato L’Altro Volto del Teatro Giovedì (8 dicembre) al MoMoTI (in via 31 marzo 1943) prende il via la tredicesima edizione del cartellone per adulti ideato da Is Mascareddas: un variegato programma di spettacoli, cinema, letture e mostre lungo tre serate con inizio alle 20.30 fino a sabato (10 dicembre).Il compito di aprire la mini rassegna – giovedì 8 dicembre – è affidato al burattinaio di Parma Patrizio Dall’Argine, in scena, affiancato da Veronica Ambrosini, con le teste di legno dello spettacolo “Werther”. Il progetto, coprodotto da Teatro Medico Ipnotico e Teatro Caverna di Damiano Grasselli, che firma le sonorizzazioni della pièce, consiste nell’adattamento per burattini del Werther di Johann Wolfgang Goethe. Tradendo la struttura del romanzo epistolare, la vicenda è collocata nei nostri giorni, con un lavoro sulla predestinazione ed uno studio sulla natura dei sentimenti, sentimenti assoluti che non permettono vie di fuga.In serata taglio del nastro per la mostra di fotografia “Luce maria-giulia-pirasoltre la baracca”, trentadue scatti di Maria Giulia Piras sul lavoro creativo di Is Mascareddas nel loro laboratorio. Chiari e scuri si muovono con i burattinai. La fotografia è il ponte che conduce oltre la baracca, dove la passione guida le mani fino a che l’immagine e l’immaginario si fondono in un’unica luce.L’indomani (venerdì 9 dicembre) spazio ad un’action painting di e con Ting Yun Kuo: una performance di tredici minuti realizzata dall’artista di Taipei , formatasi in teatro cinese a Taiwan, a Bruxelles alla scuola Parts, e oggi con base a Berlino. A seguire una selezione di corti animati.
Nella serata conclusiva – sabato (10 dicembre) – in scena due narratrici: la prima è Maggie S.Lorelli che, con accompagnamento musicale di Livio Solinas, propone il racconto “Gente da triage”. Alias di Margherita Sussarellu Maggie S.Lorelli è docente di pianoforte al liceo classico, musicale e coreutico Azuni di Sassari. Alla passione per la musica affianca quella per la scrittura: ha al suo attivo numerosi racconti (l’ultimo dei quali si è classificato secondo al concorso letterario“Sinergie creative”); la seconda è Elisabetta Pau con “La varecchina”: nella lettura proposta dall’autrice, che da circa trent’anni collabora con Is Mascareddas con contributi in varie produzioni della compagnia, vengono raccontati frammenti di vita per ripercorrere insieme al pubblico scorci di tempo passato e presente e i mutamenti dati dal passare degli anni. L’ingresso alle serate costa 6 euro. (foto: Werther, Maria Giulia Piras)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il post referendum di Meloni

Posted by fidest press agency su martedì, 6 dicembre 2016

meloni_3_250x339«Alle consultazioni dirò al Presidente della Repubblica Mattarella che l’Italia non si può permettere il quarto governo di fila frutto di un inciucio di palazzo e non di libere elezioni. L’Italia è una Nazione sovrana e il popolo ha il diritto di scegliere da chi farsi governare. Gli italiani sono usciti molto bene dalla giornata di ieri, il voto è stato un’ottima notizia e il segnale di un’Italia che a testa alta dice che non si fa comprare con una frittura di pesce. E non mi vengano a dire la sciocchezza che bisogna fare il governo per cambiare la legge elettorale: la legge elettorale si può fare in poche settimane mentre Renzi prepara gli scatoloni. Bisogna poi tornare a votare, al massimo entro primavera. Noi ci saremo e offriremo agli italiani una proposta di governo seria e credibile che dica ‘prima gli italiani e il nostro interesse nazionale’ e che l’Italia non è un colonia ma una Nazione libera». Lo ha detto il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, intervenendo a “Mattino Cinque”.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Natale a Forte dei Marmi

Posted by fidest press agency su martedì, 6 dicembre 2016

Teatron di San Carlo - Uto Ughi violino, Alessandro Specchi pianoforte

 Uto Ughi violino

Forte dei Marmi dall’otto dicembre 2016 all’otto gennaio 2017 la bellissima località balneare della Versilia, in versione invernale, tanto affascinante quanto nella bella stagione, sarà così teatro di un Natale fuori dal comune in cui, passando dalla pista di pattinaggio al videomapping, dai fuochi d’artificio al villaggio degli elfi, da grandi concerti jazz agli artisti di strada sarà possibile vivere le festività natalizie dal giorno alla notte, rispondendo alle esigenze di giovani, famiglie e turisti.Sarà il magico violino di Uto Ughi a suggellare il cartellone del Natale a Forte dei Marmi. Il celebre violinista, venerdì 9 dicembre, nella chiesa di S. Francesco si esibirà in un concerto accompagnato dall’Orchestra filarmonica Pucciniana, per un’emozionante esibizione live in una cornice simbolo della Versilia.Lo speciale concerto di Uto Ughi, è uno degli eventi clou delle festività, che proseguiranno con altri grandi ospiti e l’atteso Festival Internazionale Fuochi d’Artificio 2016, con lo spettacolo pirotecnico del vincitore Fireworks for Africa, in programma sabato 10 dicembre al pontile.
Forte dei Marmi Jazz e Classica. Il sipario si alzerà sabato 3 dicembre con il villaggio di Babbo Natale e la pista di pattinaggio sul ghiaccio nella pineta Tarabella, per proseguire giovedì 8 dicembre con il grande jazz con il concerto in centro, calato all’interno di un’atmosfera magica: “Tribute to Diana Krall” con Lucrezia Venanzi, voce; Emiliano Ponziani, chitarra; Daniele Aiello, piano e tastiere; Michele Menchini, contrabbasso; Nicola Moriconi, batteria. Venerdì 9 dicembre alle 21:00 nella chiesa di San Francesco lo speciale concerto di Natale dell’Orchestra Filarmonica Puccinana: quintetto di archi, quartetto di fiati, pianoforte Soprano e Tenore, che eseguiranno arie e fantasie tratte da Tosca, Madama Butterfly, Boheme, Manon Lescaut di Giacomo Puccini. domenica 11 alle ore 17:30 il concerto Gospel in centro con The Joyful Gospel Ensembel: oltre 60 elementi, che regaleranno momenti magici con canti natalizi. Venerdì 16 dicembre alle ore 16:00 protagonisti a Vittoria Apuana saranno gli alunni del Centro Studi Musicali Forte dei Marmi che intoneranno suggestivi canti natalizi. Vittoria Apuana sarà protagonista degli ultimi giorni del 2016 con il concerto Gospel; venerdì 23 dicembre alle ore 17:30 in via Mazzini-via Padre Ignazio da Carrara e giovedì 29 alle ore 17:30 presso il Giardino d’inverno con un appuntamento del grande Jazz con Riccardo Arrighini Trio in Opera: si esibiranno Riccardo Arrighini al piano, Raffaello “Lello” Pareti al contrabbasso, Francesco Petreni alla batteria.Artisti di Strada a Forte dei Marmi. Domenica 18 dicembre, per tutta la giornata, imperdibile appuntamento con gli Artisti di strada: un vero e proprio evento per tutta la famiglia. Nelle strade del centro si esibiranno numerosi artisti con performance spettacolari, come la danza verticale sulle pareti di Palazzo Quarteri, la street band Zastava Orkestar, acrobati, spettacoli itineranti.
Villaggio di Babbo Natale, il meraviglioso mondo degli Elfi e uno speciale veglio di Capodanno a formato di bimbo. Pista di pattinaggio, casa di babbo natale, ufficio postale per inviare le letterine con richieste dei doni e poi ancora cacce al tesoro, conta fiabe, laboratori di cucina e uno speciale veglione di Capodanno a formato di bimbo: sono questi gli ingredienti per il perfetto Villaggio di Babbo Natale che a Forte di Marmi sarà appuntamento fisso quotidianamente aperto per accogliere le famiglie.
Capodanno in Piazza. Speciale Capodanno sotto il Fortino, in collaborazione con l’associazione Fortemarmini nel Mondo.
Epifania a Forte dei Marmi. Due gli appuntamenti per l’Epifania: giovedì 5 gennaio a Vittoria Apuana con “Aspettando la Befana” e venerdì 6 gennaio in centro con la “Befana vien dal cielo”. A partire dalle ore 15.00 in Piazza Navari, presso il pontile, la Befana arriverà in volo poi, dalle 16.00, sarà in Piazza Garibaldi e Piazza Marconi, per giocare con i bambini.
Forte dei Marmi Videomapping di Natale. L’altra interessante novità del Natale a Forte dei marmi sarà il Video Mapping, che, dal 2 dicembre all’8 gennaio illuminerà la facciata del municipio. Un gioco di luci ed immagini, volutamente rappresentative di Forte dei Marmi e del suo territorio, faranno bella mostra di se, catturando l’attenzione su Piazza Dante.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Teatro: L’albero di Rodari

Posted by fidest press agency su martedì, 6 dicembre 2016

la-piccola-compagnia1la-piccola-compagniaRoma Dal 10 dicembre al 6 gennaio nella Sala Squarzina del Teatro Argentina la Piccola Compagnia del Piero Gabrielli porta in scena per il pubblico dei più piccoli e delle famiglie L’ALBERO DI RODARI Fiabe e filastrocche da Gianni Rodari regia Roberto Gandini adattamento Attilio Marangon con Edoardo Lombardo, Gabriele Ortenzi, Simone Salucci, Giulia Tetta, Danilo Turnaturi musiche Roberto Gori elementi scenici Paolo Ferrari – elementi di costume Tiziano Iuno. Produzione Teatro di Roma. Tessere e frammenti di un suggestivo mosaico di brani dello scrittore di Omegna sul tema del Natale, atmosfere e momenti di magico incanto che si trasferiscono dalla pagina alla scena per raccontare anche storie di solidarietà e vicinanza fra gli uomini. Parole e immagini legate in un gioco fatto di visioni, suoni, emozioni, ricordi, attraverso l’interpretazione di Edoardo Lombardo, Gabriele Ortenzi, Simone Salucci, Giulia Tetta e Danilo Turnaturi, che coinvolgeranno grandi e piccini in un momento di feste, in un periodo dell’anno in cui i ritmi si allentano, ci si riappropria del tempo famigliare e spesso si riflette sul valore delle persone e delle cose. (foto: La Piccola Compagnia)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Referendum: Brunetta scrive

Posted by fidest press agency su martedì, 6 dicembre 2016

matteo renzi“Io forse ero l’unico ad aver previsto 60 a 40 per il No, l’avevo detto con chiarezza perché avevo girato l’Italia e avevo capito il sentimento degli italiani. Quindi grazie agli italiani che non l’hanno bevuta, che non hanno bevuto le fandonie, gli imbrogli e le menzogne di Renzi, che non si sono fatti comprare, che non si sono fatti condizionare da tutti i giornali, da tutte le televisioni, dall’invasione mediatica di Renzi. Grazie agli italiani, che sono un popolo intelligente”.Lo ha detto Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, in un’intervista a “Radio Anch’io”, su Radio Uno.“Le borse girano in positivo? Bene. Hanno girato in positivo con la Brexit, hanno girato in positivo con Trump, hanno girato in positivo in tutte le altre occasioni nelle quali si è espressa la democrazia. Solo i commentatori interessati di giornali e televisioni prefiguravano disastri. Disastri non ce ne saranno, non ci sono disastri quando vince la democrazia. Quindi nessun caos. Semmai c’era un pericolo di deriva autoritaria con Renzi, questo io l’ho denunciato sempre. Mille giorni di deriva autoritaria, mille giorni di un signore che è arrivato al potere senza mai vincere le elezioni, con una congiura di palazzo, che ha imbrogliato gli italiani, che ha tentato di comprarsi gli italiani con i bonus, con le marchette, con i 500 euro ai giovani, con gli 80 euro. Insopportabile”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mercato immobiliare: aumentano le compravendite di abitazioni

Posted by fidest press agency su martedì, 6 dicembre 2016

Policlinico Caserta Nov 2010Prosegue il momento positivo per il mercato immobiliare residenziale, confermato sia dai dati divulgati oggi dall’Agenzia delle Entrate (OMI) in merito alle compravendite nel III trimestre 2016, sia dalla rilevazione di Casa.it (www.casa.it) sulla domanda di abitazioni.
Secondo l’OMI, da gennaio a settembre nel settore residenziale si registrano 381.790 compravendite, in crescita del 20,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, mentre dalla rilevazione di Casa.it, a ottobre 2016, rispetto all’inizio dell’anno, emerge l’aumento della domanda del +4,7%.Se il mercato immobiliare residenziale lancia segnali positivi, cosa accade sul fronte dei prezzi e quali sono le previsioni per il 2017?
Per quanto riguarda i prezzi degli immobili residenziali in offerta sul mercato, a ottobre 2016, rispetto a gennaio, secondo i dati di Casa.it si conferma il processo di stabilizzazione (-0,7%) già analizzato nei mesi scorsi, anche se, rispetto a dieci anni, il calo è di ben il -18,5%. Tra le città metropolitane, quella che ha sofferto maggiormente è Genova (-2,6%). Calo dei prezzi, seppur più contenuti, a Palermo (-0,8%) e Firenze (-0,5%), mentre crescono a Bologna e Napoli, entrambe del +2,1%, e a Roma (+0,9%). Stabili a Milano e Torino.
Milano (3.900 /mq), Firenze (3.780 /mq) e Roma (3.650 /mq) sono le città più care. Nelle altre città metropolitane a Bologna e Napoli il prezzo è di 2.900 €/mq, a Genova di 2.750 € /mq, a Torino di 2.350 € /mq e a Palermo di 1.900 € /mq.
Quali sono le previsioni per il 2017?
“Nonostante il mercato abbia perso un minimo di brillantezza rispetto ai primi tre mesi di quest’anno, il confortante aumento della domanda di abitazioni in acquisto su tutto il territorio nazionale, fa ben sperare che il 2017 si confermi come il terzo anno consecutivo di crescita degli scambi – afferma Alessandro Ghisolfi, Responsabile del Centro Studi di Casa.it –. Le conferme di un mercato più equilibrato arrivano anche dall’andamento dei prezzi di vendita che a livello nazionale sembrano aver ormai innescato un processo di stabilizzazione che mancava da tempo. Ovviamente anche la crescita dei mutui conferma che le compravendite di abitazioni saranno ancora in territorio positivo. Non bisogna tuttavia dimenticare che sulle decisioni di acquisto delle famiglie pesa ancora il clima di incertezza generale di carattere socio economico che rimane di sfondo alle evoluzioni del mercato. Una incertezza particolarmente legata alle vicende politico-economiche del nostro Paese, come il referendum, ed internazionali.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Referendum e smentite

Posted by fidest press agency su martedì, 6 dicembre 2016

respect-costituzioneE’ terminata la campagna e il voto referendario con una buona percentuale di votanti (65,47%) e una netta vittoria del NO (59,11%) rispetto al SI (40,89%). Ora si aprira’ un’altra campagna, quella per la modifica delle legge elettorale che impegnera’ buona parte del prossimo anno. Alcuni considerazioni ci appaiono doverose.
Sono state smentite le indagini demoscopiche che prevedevano un testa a testa (forse e’ il caso di rivedere i metodi di indagine) e che avevano fatto gridare al “Paese spaccato a meta’” (come se fosse un danno), ai brogli dei voti “oriundi” (ora non se ne parla piu’), al mezzo milione di schede “trovate” con il SI contrassegnato, al segno della matita che si poteva cancellare, ecc.
Tutte notizie smentite, il che ci fa riflettere sul grado di ostilita’ ai valori cognitivi. Credere a quello che circola nei nuovi sistemi di comunicazione (es. Facebook) ricorda la fede riposta nei vecchi sistemi di comunicazione (tv, radio, giornali). Abbiamo piu’ volte detto che i giornali servono a vedere che giorno e’, e i tg a sentire le notizie meteo (quando ci azzeccano); possiamo estendere le valutazioni ai nuovi sistemi di comunicazione. L’informazione va conquistata utilizzando la corteccia cerebrale. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

11° edizione dei MIA16

Posted by fidest press agency su martedì, 6 dicembre 2016

peter-gomezmentanaSono 39 i vincitori dell’11° edizione dei MIA16, la rassegna premia i migliori siti, influencer e pagine social in Italia. Ad assegnare gli Oscar della rete sono stati gli internauti italiani tramite una consultazione web che ha raccolto complessivamente per tutte le categorie oltre 2,5 milioni di voti
Da Fedez a Fiorello, da Enrico Mentana a Chef Rubio passando per Il Post, Lercio, Spinoza e Crozza nel Paese delle Meraviglie. Sono 39 i vincitori dei “Macchianera Internet Awards 2016”, gli oscar della rete che premiano i migliori siti e influencer italiani nonché le pagine social più creative e ingaggianti. I premi sono stati assegnati ieri in uno speciale galà del web organizzato allo IULM di Milano. Personaggi dello showbiz, giornalisti, blogger e influencer sono stati giudicati dagli stessi utenti delle rete (oltre 127mila) attraverso una votazione 2.0 che ha raccolto complessivamente 2.532.145 voti.
“L’undicesima edizione dei Macchianera Internet Awards ha avuto un gusto particolare, perché è stata il culmine di una giornata straordinaria, ricca di eventi e dibattiti interessanti – afferma Gianluca Neri, creatore della Festa della Rete -. Ma ancora più importante è stato l’apporto del pubblico, quello che ha riempito lo Iulm durante gli appuntamenti della Festa della Rete, insieme a quello da casa, che ha letteralmente invaso il nostro sito per votare l’influencer o il blog preferito. I numeri parlano chiaro: siamo davanti ad oltre due milioni e mezzo di voti che ci hanno permesso di stilare le 39 classifiche delle altrettante categorie in gara. Questo ci rende fieri di tutto il lavoro che abbiamo svolto per rendere unica questa serata”.
La categoria Miglior Sito (sponsored by TIM) ha visto prevalere la satira del portale Lercio (www.lercio.it) con 33.748 voti, seguito da Giallo Zafferano (www.giallozafferano.it) con 17.423 voti e Il Fatto Quotidiano (www.ilfattoquotidiano.it) con 9.453 preferenze.
Miglior Personaggio-Influencer (sponsored by TIM) del 2016 è stato nominato il direttore del Tg La7 Enrico Mentana con 28.543 voti, seguito da Alberto Angela (21.116) e Fiorello (10.833).
Nella categoria Miglior Rivelazione (sponsored by TIM) ha dominato la giovane blogger Tess Masazza, al comando con ben 26.422 voti. Al secondo posto Claudio Di Biagio (10.142) seguito da Lodovica Comello (8.806).
Nella categoria Miglior Articolo la vittoria è andata all’articolo “La vignetta di Charlie Hebdo spiegata a mia madre” del sito http://www.glistatigenerali.com grazie ai 13.059 voti ricevuti, seguito dal post della pagina Facebook ufficiale di Luca Bizzarri “Sono sette giorni che non uso Twitter o Facebook” e da “Il reparto degli uomini rotti: storia degli ultimi 15 giorni accanto a mia mamma” del sito http://www.enrico-sola.com.
La categoria Miglior Community è stata vinta da Feudalesimo e Libertà con 25.085 voti, seguita da Calciatori Brutti (17.542) e Al Femminile (13.681).
Nella categoria Miglior Pagina Facebook vince Commenti Memorabili con 17.263 voti. Secondo posto per La Fabbrica del Degrado (14.699) e terzo per Feudalesimo e Libertà (11.787).
Fiorello trionfa nella categoria Miglior Tweeter – Periscope con 20.269 voti, seguito dal rapper Fedez (16.631) e dall’account @Trash_italiano (8.000). In questa categoria Premio Speciale è assegnato anche a Giulio Base.
giallo-zafferanoSempre Fedez vince invece la categoria di Miglior Instagramer con 13.143 voti seguito da Le Perle di Pinna (10.856) e Christian Vieri (9.109).
Il fenomeno Clio Make Up ha vinto nella categoria Miglior Youtuber con 29.336 preferenze. Al secondo posto si piazza The Show con 20.553 voti mentre al terzo gradino del podio troviamo I Pantellas (7.892).
La categoria di Miglior Snapchatter va a Francesca Crescentini (@tegamini) con 6.471 preferenze. Seguono Lady Facchinetti (@wilfacchinetti) con 6.101 voti e Specchio Reflex (@specchio_reflex) con 5.231 voti.
Netflix è stato giudicato da ben 36.235 utenti il Miglior Canale TV, e stacca di molto gli altri compagni di podio: Real Time al secondo posto con 12.548 voti e Dmax 11.199 preferenze.
Stando in tema televisivo, Davide Maggio (www.davidemaggio.it) è stato eletto il Miglior Sito Televisivo, seguito da Tvblog (www.tvblog.it) con 9.238 voti e Subfactory (www.subfactory.it) con 8.608 voti.
Nella categoria Miglior Radio/Podcast online trionfa Scientificast (www.scientificast.it) con 6.637 preferenze, seguita da Radio Stonata (www.radiostonata.it) con 5.096 voti e Querty (http://querty.it) con 4.300 voti.
Il Post (www.ilpost.it) diretto da Luca Sofri è stato invece giudicata la Miglior Testata Giornalistica online da 14.309 utenti. A seguire troviamo Fanpage (www.fanpage.it) con 11.453 preferenze e Vice (www.vice.com/it) che ha raccolto il gradimento di 10.661 persone.
Nella categoria Miglior Battuta il primo posto va a “Lascia il cane in auto sotto il sole. Giovane studente vince MasterChef Cina” di Lercio con 15.773 voti. Seguono “Prete appassionato di anagrammi rifiuta il trasferimento a Codropio”, sempre di Lercio, con 11.364 preferenze e ‘Salvini: “Ora tocca a noi fare come gli inglesi”. Ecco Fuori dai coglioni’ di Spinoza con 10.342 voti.
Il Miglior Sito Musicale (sponsored by Tim Music) va a Rockol (www.rockol.it) votato da ben 20.951 utenti. Al secondo posto troviamo MTV (www.mtv.it) con 12.520 voti e al terzo posto si piazza Rolling Stone (www.rollingstone.it) votato da 4.392 persone.
Crozza nel Paese delle Meraviglie – La7 si aggiudica con 23.314 voti la categoria Miglior Trasmissione TV. A seguire troviamo Pechino Express – Rai 2 con 11.695 preferenze mentre al terzo posto si colloca Il Testimone – MTV con 10.661 voti.
Come Miglior Radio gli internauti hanno votato Radio Deejay (16.870 voti), seguita da Virgin Radio (15.302) ed RTL 102.5 (13.389).
Il Fatto Quotidiano trionfa nella categoria Miglior Testata Giornalistica con 14.941 voti. Al secondo posto si colloca l’Internazionale (11.476) e al terzo troviamo La Repubblica con 11.458 preferenze.
Lercio conquista anche la categoria Miglior sito di Satira con i voti di 33.792 persone. Al secondo gradino del podio troviamo Spinoza con 12.308 voti mentre al terzo posto si colloca Nonciclopedia con 11.774 voti.
Il Miglior Sito Cinematografico è invece MyMovies (http://mymovies.it), votato da 20.113 persone. Seguono Cineblog (www.cineblog.it) con 17.614 voti e Coming Soon (www.comingsoon.it) con 12.315 voti.
premiazione-libreriamoLibreriamo (www.libreriamo.it) conquista la palma di Miglior Sito Letterario con 6.637 voti. Il secondo posto va a L’apprendista libraio (http://apprendistalibraio.blogspot.it) con 6.103 preferenze mentre il terzo posto lo conquista Doppiozero (www.doppiozero.com) con 5.227 voti.
Chiara Ferragni con The Blonde Salad (www.theblondesalad.com) vince la categoria Miglior sito Fashion & Beauty con 25.046 voti. Al secondo posto si piazza Clio Make Up (http://blog.cliomakeup.com) con 4.458 preferenze mentre al terzo posto si colloca Carla Gozzi (www.carlagozzi.it) con 3.369 voti.
La categoria Miglior Food blogger (sponsored by Inalpi) va a Chiara Maci (http://chiaramaci.com) con 11.938 voti. Il secondo posto va a Sonia Peronaci (www.soniaperonaci.it) con 7.427 voti, mentre al terzo si piazza Flavia Imperatore (www.mysia.info) con 3.411 voti.
Come Miglior Sito di Economia è stato designato Goofynomics (http://goofynomics.blogspot.it) che ha raccolto il favore di 23.831 utenti. Al secondo posto troviamo Il Sole 24 Ore (www.ilsole24ore.com) con 8.072 voti e sul gradino più basso del podio si colloca Iceberg Finanza (http://iceberg.finanza.com) con 3.317 voti.
davide-oldaniLa categoria Miglior sito Educational. Tecnico. Divulgativo se lo aggiudica Salvatore Aranzulla (www.aranzulla.it) con 29.472 voti, seguito da Wikipedia (https://it.wikipedia.org) con 16.025 voti e da Accademia della Crusca (www.accademiadellacrusca.it) con 6.755 voti.
Il Miglior sito LGBT va a Bossy (www.bossy.it) con 6.348 voti seguito da Zucchero Sintattico (www.zuccherosintattico.it) con 4.602 preferenze e Gay.it (www.gay.it) con 4.125 voti.
A trionfare nella categoria Miglior Brand Online (sponsored by MONDOCANE) è Amazon (28.654 voti) che precede Netflix (18.923 voti) e Google (12.115).
Nella categoria Miglior Start-Up Italiana il primo posto viene conquistato da Oilproject (www.oilproject.org) con 13.182 voti. Al secondo posto si piazza Friendz (www.friendz-app.com) con 4.142 voti mentre il terzo è conquistato da Mafiamaps (www.mafiamaps.it) con 3.621 voti.
Il Miglior sito Food è Giallo Zafferano (www.giallozafferano.it), indicato da 40.133 utenti. Al secondo posto si colloca Il Cucchiaio d’argento (www.cucchiaio.it) con 5.185 voti mentre il terzo posto è di Cook Around (www.cookaround.com) con 3.547.
Chef Rubio trionfa nella categoria Miglior Chef (sponsored by JUST EAT) con 20.422 voti e precede Antonino Cannavacciuolo (18.377) e Carlo Cracco (9.608).
linus-e-luca-sofriIl Miglior sito per Genitori e Bambini è quello di Pianeta Mamma (www.pianetamamma.it) premiato da 1.857 utenti. Seguono 50 sfumature di mamma (www.50sfumaturedimamma.com) con 5.651 voti e Vita da mamma (www.vitadamamma.it) con 5.056 voti.
Nella categoria Miglior sito Politico-d’Opinione vince Breaking Italy (www.breakingitaly.it) con 24.957 voti. Al secondo posto troviamo Il Pedante (http://ilpedante.org) con 6.533 voti mentre al terzo si piazza Beppe Grillo (www.beppegrillo.it) con 6.415 voti.
Airbnb (www.airbnb.com) con 20.042 voti si aggiudica la categoria Miglior sito di Viaggi, dove precede Turisti per caso (http://turistipercaso.it) con 14.487 voti e Tripadvisor (www.tripadvisor.it) con 7.810 voti.
La categoria Miglior Web Agency Italiana viene vinta da We Are Social con 6.491 punti, e precede Doing (2.981 punti) e Young Digitals (2.606).
Zerocalcare si aggiudica con 19.140 voti la categoria Miglior Disegnatore – Vignettista (sponsored by Lenovo). Al secondo posto troviamo Boban Pesov con 12.681 punti mentre al terzo si piazza Jenus con 7.911 punti.
Per la categoria Miglior Polemica online trionfa Gianni Morandi vs week-end senza supermercati con 13.946 voti. Al secondo posto troviamo Beatrice Lorenzin vs tutti per la campagna Fertility Day con 10.164 voti. Al terzo si piazza Charlie Hebdo vs italiani per la vignetta sul terremoto con 9.816 voti.
La categoria Miglior Hashtag è stata vinta da #webeti, coniato dal direttore del Tg La7 Enrico Mentana, con 15.566 voti. Seguono #escile con 15.134 voti e #MaratonaMentana con 7.736 preferenze.
La categoria Peggior Cattivo online se la aggiudica Matteo Salvini con 16.532 voti, seguito da CiccioGamer89 con 9.300 voti e Mario Adinolfi con 7.245 voti. (foto: peter gomez, mentana, Giallo Zafferano, Premiazione Libreriamo, Davide Oldani, Linus e Luca Sofri)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La base aerea di Decimomannu candidata ufficiale per diventare aeroporto spaziale

Posted by fidest press agency su martedì, 6 dicembre 2016

decimomannu-1Se venisse confermato il progetto tra la Altec (partecipata Asi e Thales, che ha sede a Torino) e la Virgin Galactic, la compagnia aerospaziale per realizzare nel nostro paese il primo “spazioporto” per viaggi nello della “Space Ship Two” che una volta sganciata a 16mila metri da terra, accenderà i motori per oltrepassare la “linea di Karman”, il confine convenzionale con lo spazio a 100 chilometri di altezza sarebbe un’opportunità unica e irripetibile per la Sardegna e per l’Italia. Infatti la base militare di Decimomannu pare sia tra le più favorite, rispetto ad altre basi italiane, per la realizzazione del progetto in quanto racchiude in se moltissime delle caratteristiche richieste dal progetto, sia climatiche che di bassa densità abitativa, con il valore aggiunto della presenza di un aeroporto militare che garantisce, di per se, know-how e sicurezza. Un’opportunità di sviluppo, lavoro e visibilità mondiale che potrebbe dare nuovi slanci alla Sardegna e all’area interessata dal progetto caratterizzata, tra l’altro, da un altro tasso di disoccupazione. Inoltre la realizzazione di questo progetto allontanerebbe lo spauracchio della chiusura dell’aeroporto militare di Decimomannu paventata da pseudo antimilitaristi che vedrebbe necessariamente a rischio migliaia di posti di lavoro di civili e militari.
Ci auspichiamo tutti che questa volta la politica regionale e nazionale faccia i passi giusti nell’interesse dei Sardi, della Sardegna e dell’Italia senza farsi sfuggire un’opportunità che potrebbe riservare una miriade di sorprese future. (Antonsergio Belfiori Delegato Cocer Interforze)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bayer: eccellenza produttiva italiana

Posted by fidest press agency su martedì, 6 dicembre 2016

garbagnate-bayerNello stabilimento Bayer di Garbagnate Milanese si festeggia un nuovo importante traguardo: la produzione della dieci miliardesima compressa nell’anno in corso. A livello mondiale, il sito di Garbagnate rappresenta per Bayer un impianto d’eccellenza ad alta sostenibilità, che produce il maggior numero di compresse all’anno. Si tratta di un primato che ha visto raddoppiare, nel giro di soli quattro anni, la produzione di pastiglie passando da cinque miliardi nel 2013 a dieci miliardi nel corso della giornata del 28 novembre 2016.Sergio Re, direttore dello stabilimento, tiene a precisare quanti siano stati, nel corso del tempo, i continui interventi di miglioramento dell’efficienza. “Ciò ha portato a una riduzione del 47% del costo del prodotto finito, anche attraverso l’adozione di innovazioni tecnologiche, che garantiscono un minor impatto ambientale. Fondamentali sono però le persone che lavorano nello stabilimento. Le loro competenze, la grande motivazione unite al senso di responsabilità e allo spirito di iniziativa sono alla base delle continue innovazioni che hanno permesso il raggiungimento di questi importanti traguardi”.
Le potenzialità produttive di Bayer in Italia nel settore delle Life Sciences si basano su tre poli industriali, Garbagnate Milanese (MI), Segrate (MI), Filago (BG).
Il sito di Garbagnate, nato nel 1946 e collocato all’interno del Parco delle Groane alle porte di Milano, è specializzato nella produzione ed il confezionamento di farmaci in forma solida quali compresse e microcapsule sia per il mercato italiano che per quelli esteri.
Bayer è un’azienda globale con competenze chiave nei settori delle Life Sciences, Salute e Agricoltura. I prodotti e i servizi sono pensati per il benessere delle persone e per migliorare la qualità della loro vita. Allo stesso tempo, il Gruppo Bayer aspira a creare valore attraverso l’innovazione, la crescita e un’elevata redditività. Bayer fonda la propria attività sui principi di sviluppo sostenibile e sulla responsabilità etica e sociale. Nel 2015, il Gruppo ha impiegato 117.000 persone e registrato un fatturato di 46,3 miliardi di euro. Gli investimenti in conto capitale sono stati pari a 2,6 miliardi di euro mentre quelli in Ricerca & Sviluppo sono stati pari a 3,4 miliardi di euro. Queste cifre comprendono l’area di Business dei Materiali Polimerici Innovativi, portata sul mercato azionario come Covestro, società indipendente, il 6 ottobre 2015.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Renzi: game over

Posted by fidest press agency su martedì, 6 dicembre 2016

camera deputati2“Fine di un incubo! Il renzismo si chiude qui. Un uomo che ha interpretato il potere in una maniera mai vista nella storia repubblicana. Con arroganza, nessun rispetto per le regole democratiche e per gli avversari, che ha utilizzato spudoratamente tutti gli strumenti del potere, noti e ignoti. Non si era mai visto un premier avere dalla sua parte la stampa, le televisioni, i tg della Rai”. Così Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, in un’intervista a “la Repubblica”.“C`è stato il rigetto. In questa fase della storia i cittadini preferiscono gli outsider, non ne vogliono sapere di chi ha il potere mediatico, che siano giornalisti, cantanti, attori, star eccetera”. Gli outsider ma per fare cosa? i “Per dire no ai poteri forti, all`intossicazione mediatica e all`uomo solo al comando, si chiede un premier che pensi ai veri problemi del Paese: sicurezza, immigrazione, lotta alla povertà, welfare, rilancio economico”. Il Nazareno “fu un errore di cui ci siamo poi accorti. Così come fu un errore da parte nostra provare a riformare la Costituzione nel 2005 senza coinvolgere tutto l`arco parlamentare. D`ora in poi, mai più cambiamenti della Carta fatti dai governi a colpi di maggioranza, ma solo attraverso l`accordo di tutte le forze del Paese”. Si torna al voto adesso? “Bisogna approvare prima una legge di bilancio seria, non di marchette, che serva al Paese e non al capataz di turno. E poi in Parlamento, solo lì, pensare alla legge elettorale. Nessun tavolo con i bari”. A quando le elezioni? “Quando sarà possibile. Una maggioranza c`è. Il Pd ha il premio di maggioranza di 130 deputati, se non se la sente ce li restituisca…Noi vogliamo una legge proporzionale per un Par lamento costituente”.
Con Renzi che rimane premier? “No, lui no. Ha perso. Game over”. Dentro Fi come cambiano gli equilibri? “Ha vinto Berlusconi e tutti quelli che hanno combattuto Renzi e il renzismo da subito. Ora sotto la guida del Cavaliere abbiamo il dovere di costruire il centrodestra unito di governo: Fi, Lega, Fdi, Storace, Quagliariello, Mario Mauro, Rotondi, Fitto, i repubblicani di Nucara, i liberali, i sindaci di liste civiche come Trieste e Venezia, Arezzo. Senza Ncd. Uniti e con pari dignità arriviamo al 40 per cento”. Servono le primarie? “Dipende dalla legge elettorale, io dico che se c`è Berlusconi in campo diventano superflue. Ma vediamo”. Ma lei in Austria per chi avrebbe votato? “Non credo per il candidato dell`estrema destra…”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Mostra: Sandro Negri – “Mari”

Posted by fidest press agency su martedì, 6 dicembre 2016

negriMantova 8 – 23 dicembre 2016 e 9 – 12 gennaio 2017 Inaugurazione: Giovedì 8 dicembre, ore 17.00 Galleria “Arianna Sartori” via Ippolito Nievo 10 – tel. 0376.324260 mostra: Sandro Negri – “Mari”. Per questo appuntamento sono state selezionate opere che ci parlano di mare o, meglio, che ci portano il sentire di Sandro nei confronti del mare.
Il mare nei suoi dipinti è spesso il mare di Puglia o comunque del Sud. Viene allora da interrogarsi su cosa unisce così profondamente un artista di pianura, di terra, di nebbia e contadini ed il mare, apparentemente così lontano. Il mare delle opere di Sandro non è un mare luccicante e vacanziero, non è il luogo della spensieratezza e del riposo. Si percepisce forte una sorta di rivelazione e di un inaspettato sentirsi a casa. Inizialmente luogo di vacanza, il mare, i paesi e le genti di Puglia toccano profondamente l’animo dell’artista. Ecco allora che sulla tela il mare diventa il duro lavoro dei pescatori e la paurosa incertezza di chi li attende a terra. Diventa il mare d’inverno, scuro, potenza della natura, le spiagge popolate da scogli solitari o da alberi rigettati dalle onde. Diventa la terra vicina, le case, gli olivi, i fichi d’india, i pomodori ed i peperoncini a seccare. Si scopre allora cosa hanno in comune la pianura, le sue genti, le sue storie ed i Mari di Sandro Negri…… (Fabio Negri) (foto: negri)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: Pensione, Miur

Posted by fidest press agency su martedì, 6 dicembre 2016

ministero pubblica istruzioneCon il decreto ministeriale n. 941, il Ministero dell’Istruzione comunica che entro la fine della seconda decade di gennaio si potranno presentare le candidature “di cessazione dal servizio per raggiungimento del limite massimo di servizio o di dimissioni volontarie”. Come accaduto nel 2016, si prevede una riduzione delle adesioni, con una cifra attorno alle 20mila unità: attraverso la pensione anticipata occorrono, infatti, 41 anni e 10 mesi di contributi per le donne e 42 anni e 10 mesi per gli uomini; per la pensione di vecchiaia servono 66 anni e 7 mesi di età. I requisiti sono decisamente “alti” e destinati a crescere: tra soli 15 anni, la soglia imposta dalla riforma diventerà pari a 44 anni e 6 mesi per gli uomini e a 43 anni e 6 mesi per le donne. Anche il “tetto” per la vecchiaia si alzerà, fino a 68 anni e 3 mesi di età: peraltro, ulteriormente innalzabili, in caso di incrementi della speranza di vita. Tra le deroghe possibili, che l’attuale Governo ha intenzione di produrre, vi è l’Ape “social”, riservata alle professioni più logoranti, che permette di anticipare di 3 anni e 7 mesi l’età pensionabile ma che il Governo vuole riservare alle sole maestre d’Infanzia.
Marcello Pacifico (Anief-Cisal): non si comprende per quale motivo le nostre istituzioni continuino a negare l’elevato rischio psico-fisico connesso allo svolgimento della funzione docente, senza alcuna distinzione di ordine e grado: tutta la categoria degli insegnanti – ad altissimo rischio burnout – deve infatti fruire delle agevolazioni pensionistiche spettanti a chi svolge un lavoro usurante. Per questo motivo, l’emendamento, come gli altri già presentati a Montecitorio, verrà replicato a Palazzo Madama, dove speriamo che i senatori siano più sensibili dei colleghi dell’altro ramo del Parlamento.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Comparto sicurezza: rinnovo dei contratti nella PA

Posted by fidest press agency su martedì, 6 dicembre 2016

soldi-pubblici“Aumenti di stipendio da 85 euro mensili LORDI dopo 7 anni di illegittimo blocco del contratto, meno soldi di quanto ne erano stati promessi per il riordino delle carriere, il contributo straordinario di 80 euro per il 2017 e poi Dio ci pensa, un concetto di specificità ancora completamente privo di significato concreto, ignorato, calpestato. Ed in tutto ciò ci sono persino pseudo sindacati che continuano a magnificare una presunta attenzione da parte del Governo nei confronti dei Poliziotti che non c’è, trovando spazio in realtà nei nostri confronti solo una lunga sequela di pugnalate. Come sentiamo dire fin troppo spesso fra le fila dei colleghi, assistiamo ad un inesorabile decadimento delle condizioni lavorative oltre che esistenziali delle Forze dell’Ordine, oltre tutto accompagnato dal menefreghismo assoluto e generalizzato, che ormai domina una società in cui ciascuno è concentrato ad occuparsi esclusivamente delle condizioni del proprio orticello”. Così Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, nel giorno del “fatidico” appuntamento con le votazioni per il referendum costituzionale, che è stato anticipato già da due giorni da una comunicazione pubblica del Sindacato relativa ai provvedimenti governativi che riguardano il pubblico impiego e che reca un titolo fin troppo eloquente: “Ad oggi solo fregature…”. “Nel documento sono spiegate, punto per punto, tutte le aspettative deluse, le promesse mancate, le ignobili menzogne rivolte soprattutto a noi del Comparto sicurezza – spiega Maccari -, emerse, da ultimo, dopo l’incontro del 30 novembre tra sindacati confederali e Governo circa il rinnovo del contratto per gli aumenti stipendiali dei dipendenti della PA. Un incontro in cui si decideva anche delle somme da destinare al nostro Comparto ma a cui non ha potuto partecipare nessun Sindacato di Polizia (anche solo per assistere) nemmeno quei sindacati che da tempo si spremono per magnificare questo Governo anche se quasi sempre senza reale motivo!Ebbene, viste le disastrose novità che si profilano all’orizzonte, noi che amiamo stupidamente dire sempre la verità ed occuparci sempre e solo dei diritti e degli interessi dei Poliziotti dobbiamo dire che ad oggi, a meno che non si inizi a comprendere che il nostro lavoro non può essere legato a quello degli altri dipendenti pubblici e vengano quindi stanziate ulteriori risorse solo per noi, si prospetta ancora una volta una fregatura”. “L’amarezza è tanta – insiste il Segretario Generale del Coisp – perché nessuno di noi riesce a comprendere come sia possibile che proprio chi opera in questo delicato e fondamentale Comparto subisca così tanti torti da uno Stato che non dimostra alcuna gratitudine, alcuna preoccupazione per il suoi Servitori, neppure alcun interesse minimo. Chi opera per fare sicurezza si sacrifica senza sosta e senza orari, i colleghi durante il lavoro vengono trattati come bestie, in strada e non solo, e di riflesso anche i cittadini con cui veniamo in contatto in ragione del nostro ufficio calpestano spesso e volentieri la nostra dignità oltre, ovviamente, ai ripetuti e pervicaci tentativi di mandarci all’ospedale o all’obitorio. E più passa il tempo più le cose peggiorano”. “Ma di fronte a tutto questo – conclude Maccari – il Coisp continuerà a fare la propria parte a tutela dei Poliziotti e dell’efficienza della nostra Polizia, pretendendo rispetto da questo Governo e continuando ad auspicare che taluni rappresentanti dei Poliziotti mettano da parte gli interessi personali e, fin tanto che non verranno candidati e/o eletti in qualche lista bloccata, si occupino degli interessi di coloro che stanno dando loro fiducia … una fiducia che ad oggi è chiaramente mal riposta. Intanto oggi si vota per il referendum costituzionale, e noi, come sempre, garantiremo il corretto svolgimento di questa importante espressione della democrazia. Si voterà dalle 7.00 alle 23.00 ma ai Poliziotti (non certo ad altri dipendenti pubblici!) verrà chiesto di lavorare ininterrottamente per almeno 40 ore (per pochi euro all’ora che non troveranno aumenti giusti nel rinnovo contratto di lavoro che si sta profilando!)”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Un uomo della Goldman Sach al Tesoro americano

Posted by fidest press agency su martedì, 6 dicembre 2016

trumpLa nomina di Steven Mnuchin a segretario del Tesoro della nuova amministrazione Trump non è certamente un segnale positivo. Noi l’abbiamo paventata in un articolo scritto due settimane fa.
Mnuchin è un rampollo della Goldman Sachs, la banca numero uno della grande speculazione. Anzi, si potrebbe dire che vi è ‘nato dentro’: il padre Robert ne è stato partner per ben 30 anni; Steven vi ha lavorato per 17 anni, fino al 2002, arrivando a gestire il delicato settore dei titoli di stato, delle obbligazioni e delle ipoteche immobiliari.
In questo periodo Mnuchin ha collaborato anche con il Fund Management di George Soros, il megaspeculatore tristemente noto in Italia per i suoi “assalti” contro la lira nel 1992-3, che misero in ginocchio la nostra moneta.
Nel 2004, dopo l’esperienza alla GS, il futuro segretario del Tesoro si mise in proprio creando un suo hedge fund speculativo, il Dune Capital Management, uno di quelli che sono stati spesso chiamati “fondi avvoltoio”. Ha partecipato ai progetti di investimento immobiliare di Trump e investito anche in Hollywood e nella produzione di alcuni film di cassetta.
Sono stati gli anni della deregulation e della grande abbuffata speculativa che hanno creato la bolla finanziaria e quella dei mutui subprime scoppiate nel 2008 con il fallimento della Lehman Brothers.
Per meglio capire le idee e il modus operandi di Mnuchin, è importante analizzare la sua decisione di comprare, nel 2009, la banca di credito immobiliare IndyMac dopo il suo fallimento. Perché si compra una banca fallita? Per fare soldi con simili investimenti occorre essere molto furbi e senza scrupoli. La sua furbizia fu nella clausola imposta all’agenzia statale venditrice, la Federal Deposit Insurance Corporation (FDIC), di “condivisione delle perdite”, qualora eventuali mutui e titoli acquisiti fossero diventati inesigibili. Nel contempo con aggressiva determinazione parecchie migliaia di famiglie, incapaci di pagare i mutui accesi, furono messe alla porta e le loro case acquisite dalla banca, che nel frattempo aveva cambiato nome in OneWest Bank.
Per Mnuchin è stato un grande affare: la FDIC nel frattempo versa 1 miliardo di dollari per la parte dei crediti inesigibili e la vendita successiva della OneWest nel 2015 frutta 3,4 miliardi di dollari, il doppio del prezzo d’acquisto.
Evidentemente gli insegnamenti acquisiti alla Goldman Sachs sono stati molto utili e fruttuosi per il futuro segretario al Tesoro. Perciò è opportuno ricordare che, in rapporto alla crisi finanziaria americana e globale, la GS è stata oggetto di approfondite indagini da parte di due commissioni bipartisan, una del Senato americano e l’altra indipendente, ma formata da esperti nominati dal Partito Democratico e da quello Repubblicano. La Commissione del Senato, denunciando l’operato delle grandi banche americane, in primis la GS, ha scritto:”E’ stata una distruzione fino alle fondamenta del sistema finanziario”. Persino Trump durante la campagna elettorale ha denunciato i dirigenti della GS come la personificazione dell’elite globale che “ha derubato gli operai americani”.
Mnuchin sarebbe il terzo segretario al Tesoro che si è fatto le ossa alla Goldman Sachs. Prima di lui vi sono stati Henry Paulson con il presidente George W. Bush e Robert Rubin con il presidente Clinton. Il primo divenne famoso per avere permesso alle banche di speculare fino al crack per poi salvarle con i soldi pubblici, il secondo preparò l’abrogazione della legge Glass-Steagal di separazione bancaria.
Cosa ci si può quindi aspettare dal nuovo segretario al Tesoro, se verrà confermato all’inizio del 2017 da un Congresso a maggioranza Repubblicana?
In primo luogo che possa ridare mano libera alle grandi banche per operare “as usual”. Si ricordi che i tentativi del presidente Obama di realizzare la riforma della grande finanza sono stati contenuti e alla fine quasi sconfitti dalla potente lobby bancaria americana. Le banche ‘too big to fail’ ora sicuramente si sentono pronte per la spallata definitiva a ogni tipo controllo sul loro operato e ad ogni tentativo di frenare le loro azioni, anche quelle speculative ad alto rischio.
Ci si potrebbe chiedere se l’approccio prettamente finanziario possa entrare in collisione con il Trump imprenditore che dice di voler rilanciare gli investimenti, anche nelle infrastrutture. Non sarebbe salutare per la comunità americana, e nemmeno per il resto del mondo, se si raggiungesse un compromesso per far gestire gli investimenti alle grandi banche. (Mario Lettieri già sottosegretario all’Economia e Paolo Raimondi economista)

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’amicizia sincera migliora lo stato di salute

Posted by fidest press agency su martedì, 6 dicembre 2016

cervelloChi trova un amico trova un elisir di lunga vita. Un gruppo di scienziati ha scoperto che l’amicizia vera non si riflette solo nella sfera emotiva, ma arriva a condizionare positivamente anche salute e benessere. Per riuscirci, spiegano gli scienziati, hanno condotto per un mese e mezzo una serie di esperimenti specifici, coinvolgendo sessantacinque tra dipendenti e studenti. Soprattutto sono stati valutati i contatti che queste persone hanno dichiarato di avere con parenti, nipotini, amici e conoscenti. E qui la sorpresa: chi ha un nucleo consolidato di amici, contattandoli, attiva i recettori della pressione che abbiamo nella pelle, conosciuti anche come corpuscoli di Pacini, i quali rispondono principalmente alla pressione profonda. Questi recettori inviano immediatamente dei segnali al nervo vago. A quel punto iniziamo a sentirci bene perché quel nervo è collegato con fibre nervose che raggiungono diversi nervi cranici e svolgono un ruolo importante nella regolazione della maggior parte delle funzioni chiave dell’organismo, tra cui la pressione arteriosa. Pertanto, come risultato della stimolazione del nervo vago, diminuiscono la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna. In realtà, il nervo vago svolge un ruolo importante nel sistema parasimpatico, che rappresenterebbe una sorta di freno a mano quando siamo sotto stress o ipereccitati. Un altro cambiamento importante avviene direttamente nel cervello. Un rapporto amicale, stimola la produzione di dopamina, un neurotrasmettitore conosciuto come “l’ormone del piacere” perché crea una piacevole sensazione di soddisfazione che allevia lo stress e la tensione. Si è anche apprezzato il fatto che basta un abbraccio tra amici per aumentare la produzione di ossitocina, conosciuta anche come “l’ormone dell’amore”, che ci permette di collegarci emotivamente con gli altri e ci incoraggia a fidarci di loro. Nel valutare, inoltre, i parametri fisiologici, i ricercatori hanno apprezzato che coloro che ricevono l’abbraccio di un amico mostrano una significativa riduzione del livello di cortisolo nel sangue, l’ormone dello stress che causa tanti danni. Sempre secondo lo studio, si è constatato che le persone che hanno stabilito buoni rapporti con altri esseri, sono più felici rispetto agli altri. Questi studi dimostrano che gli amici veri, hanno un effetto molto potente sul nostro cervello e ci aiutano a raggiungere uno stato di relax e benessere, mentre ci permettono di affrontare meglio lo stress e la paura. Mentre quelle persone che non hanno amici, sono più inclini a stress e con il passare del tempo, con l’età, soffrono di varie malattie. Grazie ai risultati di questo studio ora che sai quanto può farti bene, spiega Giovanni D’Agata presidente dello “Sportello dei Diritti”, prova a prenderti cura delle tue amicizie. Costruire e coltivare buone relazioni amicali fin dall’adolescenza permette di vivere meglio e di più e protegge da malattie e sovrappeso. Per questo dai importanza al legame, anche perchè a volte le amicizie si chiudono, senza un vero motivo, perché manca la consapevolezza di quanto sia preziosa quella relazione. Per trovare la spinta di fare una telefonata, proviamo a riflettere sul vuoto che l’amico ha lasciato e su tutti quei momenti in cui la sua presenza e le sue parole ci hanno nutriti.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

La Fisica incontra la città. Rosetta, la stele spaziale

Posted by fidest press agency su martedì, 6 dicembre 2016

manifesto_8Roma Mercoledì 7 Dicembre 2016, ore 20:30 Aula Magna del Rettorato Via Ostiense 159 Relatore: Alessandra Rotundi Dipartimento di Scienze e Tecnologie – Università di Napoli “Parthenope” CDN, IC4, 80143 –Napoli, Italy & Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali-INAF
Abstract Rosetta, il nome della città egizia (Rashid) dove fu ritrovata la stele, una lastra in granodiorite che nel 1822 ha fornito una chiave decisiva per la comprensione dei geroglifici. Rosetta, il nome della missione spaziale dell’agenzia spaziale europea, che ha fornito una chiave decisiva per la comprensione del linguaggio delle comete.
Si tratta di un’impresa davvero incredibile: 1) ha seguito, per la prima volta nella storia dell’esplorazione spaziale, una cometa, la 67P/Churyumov-Gerasimenko, per più di due anni, durante l’avvicinamento e l’allontanamento dal Perielio; 2) ha rilasciato per la prima volta un lander, Philae, su un nucleo cometario; 3) ha avuto uno scenario di fine missione quasi fantascientifico con il lento spiraleggiare della sonda Rosetta stessa che il 30 settembre 2016 si è “posata” sulla superficie del nucleo cometario.
Perché è così importante studiare le comete? Perché le comete sono considerate dei serbatoi di materiale primordiale, cioè di materia che non ha subìto sostanziali trasformazioni rispetto a quella costituente la nebulosa proto-solare da cui ha avuto origine il Sistema Solare. Studiare le comete ci porta oltre che indietro nel tempo, al momento della formazione del Sistema Solare, anche lontano nello spazio perché conservano la componente di polvere presente nel mezzo interstellare. Inoltre, le comete contengono acqua e molecole organiche pre-biotiche che unite all’energia sono i tre componenti essenziali per l’insorgere di forme biologiche. Durante il periodo di instabilità gravitazionale del Sistema Solare, conosciuto come “il grande bombardamento cometario”, circa 3,9 miliardi di anni fa potrebbero essere stati i vettori che hanno portato i tre componenti fondamentali sulla Terra e quindi aver contribuito all’insorgere delle prime forme di vita.
Alessandra Rotundi, nata a Roma, il 27 ottobre 1963, 2 figli. E’ Professore Ordinario di Astronomia e Astrofisica presso il Dipartimento di Scienze Tecnologie, Università di Napoli “Parthenope”. Svolge la sua attività di ricerca presso l’INAF-Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziale, Roma. Si è laureata in Fisica presso l’Università di Roma “La Sapienza” e ha conseguito il dottorato di ricerca in Ingegneria Aerospaziale presso l’Università di Napoli “Federico II”. E’ stata responsabile dell’unico team italiano selezionato dalla NASA per l’analisi di campioni di polvere raccolti nella chioma della cometa 81P/Wild e portati a Terra nell’ambito dalla sonda spaziale Stardust/NASA. E’ responsabile dello strumento GIADA (Grain Impact Accumulator and Dust Analyser), ora a bordo della sonda spaziale Rosetta dell’Agenzia Spaziale Europea. (foto: la fisica)

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vero/Falso. La società della postverità? Incontro con Gianluca Semprini

Posted by fidest press agency su martedì, 6 dicembre 2016

Roma Mercoledì 7 Dicembre 2016, ore 12:00 Dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo, Aula Parco Via Ostiense 139. Informazione e società: faccia a faccia è il titolo del primo incontro della rassegna Vero/Falso. La società della postverità? organizzata dal corso di Sociologia dei media del Prof. Edoardo Novelli che si svolgerà mercoledì 7 dicembre dalle ore 12 alle ore 14 nell’Aula Parco di via Ostiense 139. Con Gianluca Semprini, giornalista di Sky, Tg24, Rai, conduttore di Politics su Rai Tre si discute del tema La televisione e l’informazione sono ancora in grado di cogliere la realtà. Il racconto dei media mainstream è ancora affidabile e realistico?

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »