Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 341

Controllo del territorio ed esercito

Posted by fidest press agency su sabato, 10 dicembre 2016

volanti-polizia-di-stato“E’ assurdo che il sottosegretario alla Difesa Domenico Rossi, rispondendo a Franco Gabrielli, dica che la Polizia non è in grado di svolgere in pieno il suo ruolo di controllo del territorio e di tutela dell’ordine pubblico, e che per questo è necessario una sorta di compito di ‘supplenza’ dei militari dell’Esercito”. E’ quanto afferma Franco Maccari, Segretario Generale del COISP – il Sindacato Indipendente di Polizia. “Il rappresentante del governo dimissionario – aggiunge Maccari – dovrebbe piuttosto spiegare perché la Polizia non è messa in condizioni di svolgere al meglio il proprio ruolo, nonostante abbia, a differenza dell’Esercito, personale formato in maniera specifica. Il sottosegretario Rossi dovrebbe spiegare perché vengono spesi milioni di euro per mandare a passeggio i militari nei centri storici delle nostre città, mentre vengono tagliati i fondi necessari alle Questure ed ai Commissariati, che spesso si trovano senza materiale di cancelleria, con i computer obsoleti, o peggio ancora senza il carburante per fare uscire le Volanti in servizio o per la manutenzione delle auto. Quella che il sottosegretario definisce una maggiore percezione di sicurezza da parte dei cittadini è in realtà un colossale imbroglio, oltre che uno spreco di denaro pubblico, perché difficilmente i soldati nelle strade delle nostre città possono garantire un servizio efficace di controllo. i gettano al vento risorse economiche che potrebbero essere preziosissime se destinate a fornire uomini e mezzi alle Forze di Polizia, per ottenere una percezione di sicurezza del tutto illusoria, perché un militare equipaggiato di tutto punto con armi da guerra, e peraltro addestrato per compiti del tutto diversi, difficilmente potrà intervenire efficacemente contro un rapinatore o un soggetto violento. Meglio sarebbe investire per potenziare la dotazione organica e di mezzi delle Forze di Polizia, ed in sostanza consentendo a ciascuno, militare o poliziotto, di svolgere il compito per cui è stato addestrato, in modo da garantire la sicurezza dei cittadini e dello stesso personale”. (n.r. Qui non si tratta di “chi” è presente ma di “come” vogliamo garantire la sicurezza del Paese e restituire ai cittadini la serenità dovuta. Se la polizia per definizione è preposta a compiti di ordine pubblico, oltre a tutti gli altri ruoli istituzionali e investigativi e l’esercito alla difesa della nazione dai nemici esterni perché si deve alterare tale funzione solo per l’incapacità governativa di prendere atto che c’è qualcosa che non funzione nella filiera giustizia se oggi si arresta chi delinque e il giorno dopo ce lo ritroviamo per strada a beffeggiare gli stessi poliziotti che l’hanno arrestato. La tutela del territorio e la lotta alla criminalità di strada si ottiene conferendo rispetto e fiducia agli uomini in divisa e non umiliandoli.)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: