Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 11 dicembre 2016

Governo: Incarico a Gentiloni

Posted by fidest press agency su domenica, 11 dicembre 2016

gentiloniPaolo Gentiloni è il nuovo presidente del consiglio incaricato. E’ stata una scelta del capo dello Stato non da tutti accettata di buon grado. Edmondo Cirielli, deputato di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale non usa mezzi termini: “Con l’incarico a un ministro Pd, uomo di punta di Renzi, il presidente Mattarella prende atto che il Partito democratico tradisce, ancora una volta, la volontà popolare e si assume la responsabilità di costituire il quarto governo non eletto dai cittadini”. E aggiunge: “La maggioranza Renzi-Alfano si riappropria della guida della Nazione, nonostante sia stata bocciata dagli elettori. Una maggioranza che ha fallito sulla sicurezza per gli svuota-carceri, per aver favorito l’immigrazione clandestina, che si è tradotta in un’autentica invasione, per aver tradito le aspettative delle Forze dell’ordine, che ha fallito sulla gestione delle dinamiche sociali, quelle dei giovani costretti ad andare all’estero per una crisi economica affrontata con una fasulla riforma del lavoro, per una pessima riforma della scuola. E ancora per una gestione demagogica del rapporto con i dipendenti pubblici, senza dimenticare il fallimento nella politica estera per la gaffe contro Israele e contro i nuovi Stati Uniti di Trump, proprio tramite il presidente incaricato Paolo Gentiloni”. “Noi saremo ancora una volta contro questo governo – conclude Cirielli – per difendere la volontà di milioni di italiani che si erano chiaramente espressi solo una settimana fa”. Non è da meno Ignazio La Russa dello stesso partito di Ciriello che affema: “Del discorso di Paolo Gentiloni fa impressione l’assenza di ogni riferimento ai tempi della nuova legge elettorale mentre al contempo il premier incaricato individua tra i compiti da assolvere addirittura la ricostruzione dei guasti del terremoto: una ricostruzione che potrebbe durare anni. Bene ha fatto quindi Giorgia Meloni ad annunciare per il 22 gennaio una mobilitazione contro il quarto governo scelto dall’alto e non dal popolo e per confermare l’urgenza di andare ad elezioni”.
Sullo stesso avviso, sia pure con toni diversi che vanno tra i più accesi come quello di Salvini della Lega ai più pacati  nei toni e in un certo senso più attendista da parte del Movimento 5 Stelle, si sta vivendo questo momento di crisi istituzionale e vulnus del popolo italiano. La sostanza dei giudizi espressi dalle opposizioni più in generale è chiaramente attendista ma con molta diffidenza convinti che se in un primo momento Renzi pensava di andare subito al voto per riscuotere quello che riteneva fosse il 40% incassato al referendum un consenso che poteva bastargli per vincere le elezioni, ora si rende conto che la migliore strada è un’altra nel senso che occorre decantare l’onda di contrarietà nei suoi confronti per ritornare in auge nella convinzione che con il tempo gli italiani si dimenticheranno di quelli che sono stati i suoi errori. Li ha confessati e come si fa con un ragazzaccio cattivo ma buono d’animo si merita una sculacciata e nulla di più. E’ il caso “pinocchio” di collodiana memoria. L’essersi messo da parte è come se la maestra gli avesse messo una nota di biasimo e dopo qualche giorno di sospensione potrà ritornare in classe tra i suoi compagni e i suoi maestri per ricominciare come se nulla fosse. In buona sostanza si affida alla “memoria corta” degli italiani. Non crediamo che tutto ciò possa attagliarsi nella fattispecie perché la ferita resta aperta da chi non trova lavoro, in specie i giovani, tra chi ha visto tradito i suoi diritti da lavoratore, da chi vive nell’indigenza e di quanti vi finiranno con una economia che non decolla e dalla mina vagante di una immigrazione che tende sempre più ad andare fuori controllo e a  creare insicurezza tra la gente come ha ben dichiarato l’on.le Cirielli. Quousque tandem abutere, Renzi, patientia nostra?

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

ONU: “2016 anno nero” per i diritti umani nel mondo

Posted by fidest press agency su domenica, 11 dicembre 2016

onu assembleaIl 10 dicembre si celebra ogni anno nella giornata mondiale dei diritti umani, la proclamazione nel 1948 dei diritti da parte delle Nazioni Unite. Ma quest’anno c’è poco da celebrare, secondo un bilancio tracciato dall’Alto commissario ONU per i diritti umani. Il 2016 ha infatti visto aumentare la pressione sui diritti umani che rischia di mettere in pericolo le protezioni messe in campo dopo la seconda guerra mondiale. In Siria si continua a combattere e morire, in Turchia la pressione del presidente Erdogan su istituzioni e liberi cittadini prosegue senza sosta, il Mediterraneo non smette di inghiottire uomini e donne e bambini. In Marocco e in altri 70 paesi del mondo, tra Africa Asia e Sudamerica, l’omosessualità continua a essere reato. Un’altra minaccia viene identificata nella proliferazione, in Europa e Stati Uniti, di una retorica xenofoba, oltre alle violenze commesse da movimenti estremisti in tutto il mondo. E in tantissimi altri paesi l’accesso a cibo, farmaci, istruzione è una corsa a ostacoli. Un’altra minaccia viene identificata nella proliferazione, in Europa e Stati Uniti, di una retorica xenofoba, oltre alle violenze commesse da movimenti estremisti in tutto il mondo. In Italia non va meglio, evidenzia Giovanni D’Agata presidente dello “Sportello dei Diritti”,: alcune aree presentano ancora numerose lacune nel raggiungimento del pieno rispetto dei diritti umani. Innanzitutto l’esigenza di introdurre il reato di tortura e di garantire la trasparenza delle forze di polizia per impedire i numerosi casi di abuso registrati nel Paese. A questi si aggiunge l’esigenza, quanto mai attuale, di fermare il femminicidio e la violenza contro le donne, di proteggere i rifugiati, fermandone lo sfruttamento e la discriminazione e bloccando la criminalizzazione dei migranti. Assicurare condizioni dignitose e rispettose dei diritti umani nelle carceri, troppo spesso sovraffollate. Combattere l’omofobia e la transfobia e garantire tutti i diritti umani alle persone lesbiche, gay, bisessuali e transgender. Inoltre l’esigenza di fermare la discriminazione, gli sgomberi forzati e la segregazione etnica messa in atto nei confronti dei rom. Infine la riforma Fornero e il Jobs Act, che ha privato i lavoratori dei diritti che hanno garantito la dignità alle persone che oggi sono umiliate dalla privazione ingiustificata del loro lavoro. Infatti la ventilata riforma del lavoro orientata in senso liberistico, tanto che non v’é chi non si sia reso conto, tra i giuslavoristi, che trattasi di una mera controriforma di segno regressivo per i diritti dei lavoratori, tesa a traguardare meramente la liberalizzazione dei licenziamenti ed a sancire, con il decorso del tempo, l’eutanasia della tutela reintegratoria ex art. 18 Stat. lav. per tutti indistintamente i lavoratori. Come è noto, la legge Fornero ha aperto la prima vera crepa nell’edificio dell’articolo 18: esso viene modificato rendendo meno automatico il diritto alla reintegra anche in caso di licenziamento ingiustificato, e ciò sia per il licenziamento disciplinare che per quello cosiddetto economico. Per far si che i diritti umani siano rispettati è necessario creare un’istituzione nazionale indipendente che possa assicurare la protezione di questi diritti e imporre alle aziende italiane il loro pieno rispetto. (Giovanni D’AGATA)

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

“Quel bulletto del carciofo” vince il 59° Zecchino d’Oro

Posted by fidest press agency su domenica, 11 dicembre 2016

zecchino-doro1zecchino-doroUna giuria composta esclusivamente da bambini, presieduta da una dolcissima Nicoletta Mantovani ha assegnato il 59° Zecchino d’Oro a QUEL BULLETTO DEL CARCIOFO: interprete / Chiara Masetti, 7 anni, Pavullo nel Frignano (MO) – Musica / G. De Rosa e Testo / S. Riffaldi.
Al secondo e al terzo posto si sono posizionate rispettivamente KYRO (interprete / Eliana Altomare 10 anni, di Molfetta (BA) – Musica / M. Iardella e Testo / E. Di Stefano) e PIKKU PEIKKO (interpreti / Annika Martin Anello, 8 anni, di Bologna e di origini finlandesi / Iacopo Cioni, 6 anni, di Genova – Musica / N. Di Valerio e Testo / N. Di Valerio – S. V. Dan).La finale è stata ricca di ospiti: accanto agli apprezzati conduttori di questa edizione, Francesca Fialdini e Giovanni Caccamo, abbiamo avuto Marco Presta e Antonello Dose, conduttori de Il Ruggito del Coniglio su Radio2, la mezzosoprano di fama mondiale Carly Paoli, Fiamma Boccia direttamente dallo Junior Eurovision Song Contest, il grande mago Alessandro Politi e il Mago Gianlupo, i protagonisti di Regal Academy e i vincitori dell’ultimo Festival di Sanremo, gli Stadio, che hanno portato il loro rock sul palco dello Zecchino. A sostegno di Operazione Pane invece, la campagna di raccolta fondi volta a sostenere nove mense e servizi di accoglienza francescani in Italia per chi vive in povertà, Marco Di Vaio, club manager del Bologna Fc 1909, che ha presentare una versione speciale de “Il tortellino” (A. Visintainter – T. Di Tullio, 51° Zecchino d’Oro), bonus track del cd di questa edizione interpretata da una rappresentanza della squadra insieme al Piccolo Coro “Mariele Ventre” dell’Antoniano diretto da Sabrina Simoni, a sostegno dell’opera quotidiana della Mensa “Padre Ernesto” dell’Antoniano a favore delle persone in difficoltà. A fine della trasmissione i pasti raggiunti con le donazioni al 45511 sono stati 150.000.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Teatro: “Terapia di coppia”

Posted by fidest press agency su domenica, 11 dicembre 2016

terapia-di-coppiaVenezia Martedì 13 dicembre 2016, ore 21.00, nello storico Teatro a l’Avogaria di Venezia ( Dorsoduro 1607, Corte Zappa) lo spettacolo con Nancy Citro e Roberto Tavella. Una piece che rientra nell’ambito de “I martedì dell’Avogaria, rassegna che porta in laguna alcuni fra i lavori più interessanti nel panorama drammaturgico nazionale. Nello spettacolo di martedì, lo spettatore scivola in una seduta di psicoterapia le cui domande sono pensate dal pubblico. Prende vita così una Terapia di coppia completamente improvvisata, i cui protagonisti scopriranno sul palco, leggendo i suggerimenti del pubblico, quali sono i loro problemi, gli aneddoti più belli, le emozioni più nitide. Ricordi, incomprensioni, primi appuntamenti, lacrime, sorrisi, sorprese, delusioni, tracollo, dolore… Un amore cercherà di essere salvato davanti agli occhi di un pubblico che rivedrà in quelle storie le proprie storie. I protagonisti rivivranno passo per passo ciò che li ha fatti innamorare e ciò che sembra averli divisi per sempre. Solo alla fine comprenderanno se quell’amore è autentico e se vale la pena di provarci ancora.L’Associazione Teatro a l’Avogaria, nasce nel 1969 dalla passione e dalla tenacia di Giovanni Poli, già fondatore del Teatro Universitario Cà Foscari di Venezia, e dagli esordi si pone come laboratorio di ricerca che coniuga un metodo d’improvvisazione teatrale tra la Commedia dell’Arte e le Teorie dell’Avanguardia. In più di quarant’anni di attività ha prodotto oltre sessanta spettacoli tra cui la “Commedia degli Zanni” rappresentata con successo sui più importanti palcoscenici internazionali. Riconosciuta come uno dei centri di formazione professionale di riferimento nel Triveneto, ogni anno organizza corsi, dedicati ad appassionati e professionisti, su discipline quali recitazione, Commedia dell’Arte, dizione, storia del teatro, canto, tecnica dell’interpretazione.Info: http://www.teatro-avogaria.it/ (foto: terapia di coppia)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Omaggio a Natalia Ginzburg a 100 anni dalla nascita e con Carla Chiarelli al debutto sulle scene

Posted by fidest press agency su domenica, 11 dicembre 2016

evaMilano Mercoledì 14 dicembre ore 19 Casa della Memoria Via Confalonieri, 14 va in scena EVA (1912-1945) di Massimo Sgorbani, con Federica Fracassi e regia di Renzo Martinelli. Lo spettacolo fa parte del progetto di Teatro i Innamorate dello spavento nel quale l’autore Massimo Sgorbani cattura le voci di alcune figure femminili che precipitano inarrestabili assieme alla fine del Reich.
La guerra si sta per concludere, la sconfitta della Germania nazista è ormai certa e la pièce ripercorre gli ultimi momenti di vita di Eva Braun, quando il 1° maggio 1945 sposa Hitler e con lui si toglie la vita qualche ora dopo.
Si consuma così una tragedia. Eva, sola in scena, attende la fine, trasformandosi in un personaggio drammatico e al contempo paradossale. E’ rappresentata quasi come un’eroina ed è lei stessa a immedesimarsi nella storia di Rossella O’Hara, protagonista di Via Col Vento, quasi come se si potesse dimenticare l’oggetto del suo amore, il Führer. Eva è divisa in due tra l’amore e il senso di fedeltà che prova e la paura dell’abbandono. Ma chi è veramente Eva Braun? Una donna innamorata capace di un sacrificio supremo oppure una donna annientata nel suo ruolo di amante?
Lunedì 19 dicembre è la volta Cara Natalia. Omaggio a Natalia Ginzburg a 100 anni dalla nascita e con Carla Chiarelli, al debutto sulle scene. Il lavoro è dedicato alla figura di Natalia Ginzburg ed è stato ispirato dall’incontro dell’autrice con la Ginzburg, risalente alla fine degli anni ’80. E’ un ‘concerto per voci e orchestra’ che dialogano a loro volta con le opere di Paolo Gallerani esposte, in occasione di CANTIEREMEMORIA, nella mostra ‘Le Macchine Armate. Sculture e Frammenti Visivi’.
nataliaAttraverso la lettura e l’ascolto di alcuni brani di Natalia Ginzburg e tenendo come timone principale della narrazione il libro della Ginzburg ‘Un’assenza. Racconti, memorie, cronache’ a cura di Domenico Scarpa edito da Einaudi, Carla Chiarelli racconta una delle vicende più terribili della vita della scrittrice, l’assassinio del marito Leone Ginzburg. Tra i vari brani è proposto anche un estratto sonoro tratto da un’intervista del 1990 di Marino Sinibaldi a Natalia Ginzburg per il programma di Radio Rai 3 Antologia 1990.
Le testimonianze letterarie si alternano con alcuni brani musicali di Mario Ermoli riarrangiati per l’occasione e interpretati da Germano Zenga (sassofoni tenore e soprano), Tito Mangialajo Rantzer (contrabbasso) e Riccardo Tosi (batteria e elettronica). Il suono e la parola vengono utilizzati in maniera libera e senza vincoli, come due linguaggi paralleli, senza sovrapposizioni, che raccontano la stessa storia e interpretano gli scritti della Ginzburg attraverso due poetiche emozionali distinte, ma perfettamente complementari e coinvolgenti.
Il ‘concerto’ si chiude con le parole di Oriana Fallaci che racconta in maniera commovente – in un’intervista pubblicata per L’Europeo e raccolta nel volume Gli Antipatici edito per Rizzoli – il suo incontro con Natalia Ginzburg nel 1963 e la grandezza di una donna in tutto e per tutto fuori dagli schemi. Per il programma completo consultare il sito http://www.cantierememoria.it (foto:eva, Natalia)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Teatro: Una favola da asporto di Massimo Mirani

Posted by fidest press agency su domenica, 11 dicembre 2016

una-favolo-da-asportoRoma Teatro San Paolo dal 16 al 18 dicembre 2016 via Ostiense 190 16/18 dicembre ore 21.00 – domenica ore 18.00 Torna in scena Massimo Mirani e Mariangela Imbranda regia Daria Veronese scenografia e luci Massimo Sugoni. Dopo “Non per vantarmi ma avevo capito tutto”, l’attore firma Una favola da asporto che interpreta con Mariangela Imbrenda. Intero €20 Ridotto € 15 Under 18 € 10 Speciale tandem valido per due persone € 25 Riduzioni Under 65, under 26, studenti universitari, CRAL convenzionati, disabili, residenti Municipio VIII. Una favola o forse no…. È veramente una classica favola o una favola moderna? Una di quelle favole che leggevamo o ci raccontavano da bambini, una favola nuova, che non ci hanno mai narrato? Una favola per tutti, grandi e piccini, perché a ogni età abbiamo bisogno di sognare. Quindi rilassiamoci, si abbassino le luci e “C’era una volta….”, che la favola abba inizio. Mancano pochi giorni a Natale, in un tempo fuori dal tempo, tutto intorno freddo e gelo.
Il Natale reca sempre con sé una atmosfera magica e permeata di magia: è la nostra storia. Una storia d’amore, non proprio la classica storia d’amore, che cresce tra mille peripezie, una storia fatta elfi, trolls e…. biciclette, con, un finale a sorpresa scelto ogni sera dal pubblico tra due possibilità. (foto: una favola d’asporto)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La volontà dei cittadini va rispettata: Voto Subito

Posted by fidest press agency su domenica, 11 dicembre 2016

quirinaledi Giulia Grillo e Luigi Gaetti, capigruppo M5S Camera e Senato. Oggi abbiamo portato all’attenzione del Presidente Mattarella tre questioni fondamentali:
1) Renzi, tutto il suo governo e l’intero PD hanno fallito. Questa non è una nostra asserzione ma un’affermazione certificata da 19.419.730 cittadini che hanno votato NO al referendum di domenica scorsa.
2) Qualunque nuovo governo, ancora una volta calato dall’alto, non avrebbe la legittimazione popolare per governare. E in continuità con quello precedente imporrebbe al Paese le solite ricette economiche, a base di lacrime e sangue, a danno di tutti i cittadini. E’ intollerabile che gli italiani debbano subire ancora una volta – impotenti – decisioni economiche che non hanno scelto e che non sono state legittimate dal loro voto.
3) Oggi in Italia ci ritroviamo con due leggi elettorali diverse per Camera e Senato. Una paralisi istituzionale dolosa, generata dall’irresponsabilità di questa classe politica, guidata da Renzi e dal Pd. Una situazione, questa, che il Movimento cinque stelle denunciò già il 26 febbraio 2015, quando i nostri garanti – Grillo e Casaleggio – incontrarono proprio il Presidente Mattarella. Per questo abbiamo chiesto a Mattarella di garantire il percorso istituzionale più rapido per andare al voto, con la legge elettorale che sarà certificata dalla Corte costituzionale nelle prossime settimane.
È impensabile che, di fronte alla sfiducia espressa dai cittadini italiani nei confronti di questa classe politica il 4 dicembre scorso, – e di fronte alla grave situazione economica in cui ci troviamo – questa stessa classe politica possa ancora sprecare tempo e denaro pubblico per ridiscutere una nuova legge elettorale. La quale, visti i precedenti, rischia una nuova pronuncia di incostituzionalità a Parlamento già eletto. Abbiamo ribadito al presidente Mattarella la nostra assoluta contrarietà al conferimento di un nuovo incarico di governo. In attesa che la Consulta si esprima sulla legge elettorale, il Governo dimissionario deve limitarsi ad essere mero strumento regolamentare al servizio del Parlamento e soprattutto della Corte costituzionale.Qualsiasi altra soluzione sarà un tradimento della volontà popolare. Non si può abusare oltre ogni misura della pazienza dei cittadini. La loro volontà va rispettata, non violata. (fonte: blog beppe grillo)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premio Sacharov 2016

Posted by fidest press agency su domenica, 11 dicembre 2016

nadiaRoma 13 dicembre 2016, dalle 11.00 alle 13.00 nella sala Koch a Palazzo Madama, Via San Luigi de’ Francesi, 9 in occasione del conferimento del Premio Sacharov 2016 a Nadia Murad e Lamiya Aji Bashar l’Ufficio d’Informazione in Italia del Parlamento europeo organizza un dibattito e confronto in collaborazione con il Senato della Repubblica italiana che terminerà con la proiezione in streaming della cerimonia di premiazione. Dopo i saluti del Direttore dell’Ufficio in Italia del Parlamento europeo, Gian Paolo Meneghini, e del Presidente del Senato Pietro Grasso, seguirà un’intervista al Premio Sacharov 2005, la nigeriana Hauwa Ibrahim. Successivamente, in collegamento da Strasburgo, interverranno i due vice presidenti italiani del Parlamento europeo Antonio Tajani e David Maria Sassoli.
Alle ore 12.00, sempre in collegamento streaming dalla plenaria del Parlamento europeo a Strasburgo, si potrà seguire la cerimonia di premiazione e alle 12.30 il pubblico avrà modo di intervenire con una sessione di domande e risposte. A moderare sarà il presidente dell’Associazione della Stampa Parlamentare, Sergio Amici.
Nadia Murad e Lamiya Aji Bashar sono sopravvissute alla schiavitù a cui erano state costrette dai militanti dello Stato Islamico (IS). Dopo la tragica esperienza, sono diventate portavoce di tutte le donne seviziate e torturate dalla campagna di violenza messa in piedi dall’Isis. In più, le due donne appartengono alla comunità Yazida, una minoranza religiosa irachena oggetto di persecuzione da parte del califfato. Sono diventate portavoce anche delle istanze di questo gruppo indebolito dalle violenze in atto nell’area.
Hauwa Ibrahim è un’avvocatessa nigeriana, vincitrice del Premio Sacharov 2005 per aver difeso gratuitamente diverse vittime della sharia islamica nel suo paese. (foto: nadia)

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le malattie cardiometaboliche rappresentano la prima causa di morte nelle donne

Posted by fidest press agency su domenica, 11 dicembre 2016

porta nuova milanoMilano, 13 dicembre 2016 h. 11.30 Fondazione Culturale San Fedele – Sala Ricci – Piazza S. Fedele 4. Per contribuire a migliorare l’accesso ai servizi sanitari per la prevenzione, la diagnosi precoce e il trattamento di queste malattie Onda ha deciso di premiare le migliori realtà ospedaliere appartenenti al network dei Bollini Rosa nell’ambito delle malattie cardiometaboliche. L’obiettivo è quello di promuovere la condivisione di buone pratiche cliniche e informare l’utenza delle realtà ospedaliere con migliore competenza e sensibilità nel trattamento e nella cura di queste patologie. Intervengono
Daria Colombo, Delegata del Sindaco alle Pari Opportunità, Comune di Milano
Maria Grazia Carbonelli, Direttore Unità di Dietologia e Nutrizione, Ospedale San Camillo Forlanini, Roma
Stefano Genovese, Responsabile U.O. Diabetologia e Malattie Metaboliche, IRCCS Multimedica, Sesto San Giovanni
Francesca Merzagora, Presidente ONDA, Osservatorio Nazionale sulla salute della donna
Maria Antonietta Nosenzo, Consigliere ONDA, Osservatorio Nazionale sulla salute della donna
Luigi Padeletti, Professore Ordinario di Cardiologia, Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica, Università di Firenze
Maria Penco, Professore Ordinario di Cardiologia, Direttore Scuola di Specializzazione Malattie Apparato Cardiovascolare, Università degli Studi L’Aquila

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Assisi: Concerto di Natale

Posted by fidest press agency su domenica, 11 dicembre 2016

porziuncola assisiAssisi sabato 17 dicembre alle 11.00 nella Basilica Superiore di San Francesco d’Assisi prima del XXXI Concerto di Natale. Lo stesso giorno alle 15.30, nella Basilica Superiore, il Presidente Santos terrà una Lectio Magistralis dove spiegherà lo storico accordo di pace con le Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia. Sarà anche l’occasione per approfondire i temi della fraternità e del dialogo; la partecipazione all’incontro è gratuita. A seguire briefing con i media, nella Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi. Il Presidente della Repubblica, Juan Manuel Santos, sarà accolto dal Custode del Sacro Convento, padre Mauro Gambetti.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Quali saranno i regali di Natale degli italiani?

Posted by fidest press agency su domenica, 11 dicembre 2016

regalo-nataleL’Unione Nazionale Consumatori ha condotto uno studio sui regali di Natale dal 2005 al 2015, stimando la top ten delle vendite natalizie 2016. Ebbene al primo posto per il prossimo Natale 2016 si confermano, come nel 2015 e nel 2014, i Prodotti di profumeria e per la cura della persona, che registreranno un incremento mensile delle vendite del 72,5%, un rialzo record rispetto al passato ed in costante aumento dal 2013 (+58,2%) ad oggi (+60,2% nel 2014, +64,3% nel 2015).
Lo studio non è basato su un sondaggio, ma sui dati Istat delle vendite al dettaglio degli anni passati, analizzando l’incremento congiunturale del mese di dicembre registrato dal 2005 al 2015, ossia la variazione percentuale del valore delle vendite del commercio fisso al dettaglio del mese di dicembre rispetto a quello di novembre. In tal modo è possibile stilare la top dei regali che a Natale hanno ottenuto il maggior successo nelle vendite, non in termini di spesa assoluta in euro, ma in termini relativi rispetto alle vendite che quei gruppi di prodotti registrano normalmente nel resto dell’anno, oltre che stimare l’andamento per il 2016.
Al secondo posto della classifica dei regali 2016, i libri (Prodotti di cartoleria, libri, giornali e riviste) con una crescita del 60,7%.
Al terzo posto si conferma, come nel 2015 e nel 2014, la voce Informatica e telefonia (Dotazioni per l’informatica, la telefonia e le telecomunicazioni) con un rialzo nelle vendite del 58,5%, anche se il settore merceologico registra una leggera flessione di 0,1 punti percentuali rispetto al Natale 2015 (+58,6%). Si evidenzia che nel 2013 questo gruppo di prodotti era in testa alla top ten dei regali, anche se con una variazione nelle vendite (+58,8%) lontana dal record del 2005, quando il balzo fu del 73 per cento.
Al quarto posto della top ten dei regali 2016, i Generi casalinghi (+51,5%), al quinto l’Abbigliamento (+48%) e al sesto le Calzature e gli articoli in pelle e da viaggio (+46%). Seguono Foto-ottica, compact disk e strumenti musicali (+43,9%) e, all’ottavo posto, Elettrodomestici, radio e televisori (+41,3%). Sotto la media del totale delle vendite dei prodotti non alimentari, quindi potremmo dire tra i regali meno graditi o non regalati affatto: Mobili ed articoli tessili e di arredamento per la casa e Utensileria per la casa e ferramenta, in ultima posizione. Rispetto alla graduatoria del Natale 2015 le prime 5 posizioni sono confermate. Si segnala il miglioramento delle Calzature e articoli in pelle che passano dall’ottava posizione del 2015 alla sesta del 2016 ed il peggioramento di Foto-ottica, pellicole, compact-disc, cassette audio-video e strumenti musicali, che scala di un gradino, arrivando al settimo posto. In termini di punti percentuali, si segnala il balzo maggiore rispetto al 2015 per i prodotti di profumeria (+8,2 punti), mentre la flessione più rilevante (-1 punto percentuale) è per Elettrodomestici, radio, televisori e registratori.
“Questi dati ci dicono che, almeno per il Natale, le abitudini degli italiani sono stabili negli anni. Naturalmente questa non è la classifica dei regali più graditi ma di quelli che vengono normalmente fatti. Non sappiamo, cioè, se ricevere il solito profumo o dopobarba, piuttosto che un libro, sia poi apprezzato da chi li riceve, quello che è certo è che sono molto gettonati, forse anche perché sono regali facile da fare, che non richiedono grandi sforzi di immaginazione e hanno prezzi abbordabili per tutte le tasche” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori. Si precisa che nello studio non sono considerati i prodotti alimentari, non essendo possibile distinguere gli aumenti delle vendite legate al pranzo di Natale e al consumo familiare rispetto ai regali, ossia se il panettone e i cioccolatini sono consumati in famiglia o regalati. Sono, quindi, esclusi dalla classifica possibili regali alimentari come cesti alimentari, cioccolatini, pandori ecc ecc.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Teatro: Il matrimonio nuoce gravemente alla salute

Posted by fidest press agency su domenica, 11 dicembre 2016

il-matrimonio-nuoceRoma Dal 20 dicembre 2016 all’8 gennaio 2017 ore 21 Teatro de’ Servi Via del Mortaro 22 (ang. Via del Tritone) E’ una delle commedie più viste in Francia nelle ultime stagioni teatrali e in scena da ben 6 anni consecutivi a Parigi con oltre 300 mila spettatori: “Il matrimonio nuoce gravemente alla salute” di Pierre Leandri e Elodie Wallace. Il progetto è curato da Gianluca Ramazzotti che ha affidato la versione italiana a David Conati. Diretto da Massimo Natale, lo spettacolo vede in scena un quartetto di attori: Fabio Ferrari, Silvia Delfino, Pia Engleberth e Maurizio D’Agostino. Romeo (Fabio Ferrari) e Sofia (Silvia Delfino) convivono (senza essere spostati) già da qualche tempo e Sofia è una donna in carriera in una importante agenzia pubblicitaria dove guadagna molto bene. Romeo invece ha scelto di fare il casalingo, all’insaputa della madre Michelina (Pia Engleberth) che è una donna molto all’antica. Proprio da questa situazione prende spunto la commedia, in cui il gioco dei rapporti di coppia è ribaltato, con un personaggio femminile che porta i soldi a casa, segue il calcio, porta i pantaloni insomma, e un compagno di vita che invece preferisce godersi la vita casalinga.
La bomba scoppia quando Romeo non riesce a evitare che Sofia e Michelina si incontrino, in una cena traditrice, a cui è stato impossibile dire di no. Romeo sarà costretto a fare il suo “coming out” di uomo casalingo. A complicare la serata anche l’improvvisa apparizione del datore di lavoro di Sofia, il dott. Borlotti (Maurizio D’Agostino). Una commedia giocata sugli equivoci, fresca, attualissima, con qualche bel colpo di scena e interazione con il pubblico, che porta sul palco argomenti molto dibattuti: il ribaltamento dei ruoli nella coppia e la convivenza senza un legame giuridico o sacro. La commedia perfetta per una spensierata serata a teatro nel periodo natalizio.
Lo spettacolo non sarà in scena il 24 e 25 dicembre; 26 dicembre pomeridiana alle 17.30. Il 31 dicembre, serata speciale per il Capodanno a teatro con spettacolo alle ore 20 e a seguire brindisi con la Compagnia (40 €). Domenica 1 e venerdì 6 gennaio pomeridiana ore 17.30. BIGLIETTI: PLATEA 22€ – GALLERIA 18€ (foto: il matrimonio nuoce)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Teatro: Le belle notti

Posted by fidest press agency su domenica, 11 dicembre 2016

le-belle-di-notteRoma 14 dicembre 2016 | 8 gennaio 2017 Teatro della Cometa – Via del Teatro Marcello, 4 Orari spettacolo: dal martedì al venerdì ore 21.00. Sabato doppia replica ore 17,00 e ore 21,00. Domenica ore 17.00. Sabato 24 e domenica 25 riposo, 1 e 2 gennaio riposo. lunedì 26 replica speciale alle 18,00. 31 dicembre speciale capodanno. Venerdì 6 gennaio solo pomeridiana ore 17,00. Costo biglietti: platea 25 euro, prima galleria 20 euro, seconda galleria 18 euro. Uno spettacolo che è diventato un cult, un grandissimo successo di pubblico e di critica: LE BELLE NOTTI di Gianni Clementi, regia Claudio Boccaccini torna in scena al Teatro della Cometa dal 14 dicembre all’8 gennaio ed accompagnerà il pubblico per tutto il periodo natalizio con repliche speciale il 31 dicembre. Protagonisti 17 giovani attori: Grace Ambrose, Lucia Clementi, Alessio D’Amico, Federica Di Cori, Laura Forcella, Giorgio Gafforio, Guido Goitre, Filippo Laganà, Valentina Leoni, Federico Lepera, Sofia Panizzi, Edoardo Proietta, Lorenzo Quaglia, Paolo Roca Rey, Filippo Tirabassi, Romana Maggiora Vergano, Diana Zagarella
Il 12 dicembre 1969, in pieno fermento ‘sessantottino’, diciassette giovani studenti occupano un noto liceo romano. Un reparto della celere, prontamente allertato dal preside, circonda l’istituto dove i ragazzi si sono barricati. Le ansie, le paure, gli innamoramenti, uniti all’eccitazione crescente per l’atto di ribellione che li vede protagonisti, a mano a mano cementano il gruppo. Nonostante le evidenti differenze di carattere e di estrazione sociale, i giovani occupanti matureranno con il passare delle ore un senso di unità e di appartenenza, che sfocerà in una vera e propria presa di coscienza collettiva che regalerà loro l’emozione indelebile di essersi sentiti – per una volta nella vita – artefici e protagonisti di un momento storico. La prima giornata di occupazione volge al termine quando dalla televisione giungerà la notizia terribile della strage di Piazza Fontana. Nella seconda parte dello spettacolo è sempre lo stesso liceo il teatro dell’azione, e sempre di un’occupazione si tratta, ma è passato un po’ di tempo … siamo negli anni 2000, e i nuovi protagonisti altri non sono che i figli degli occupanti di quel dicembre del ’69. Stessi palpiti, stesse problematiche, ma quanto è cambiato lo scenario sociale che fa da sfondo ad un’azione di dissenso analoga ma molto distante da quella di trenta e passa anni prima. Le belle notti è una commedia tenera e divertente ma anche malinconica e crudele che scandaglia – senza giudicare – un’età della vita, quella prossima ai vent’anni, sbirciandola attraverso due epoche diverse e per certi versi lontanissime: quella della ribellione e dell’anticonformismo della fine degli anni ’60 e quella dell’omologazione – quindi apparentemente immobile e pacificata – dei giorni nostri. La regia di Claudio Boccaccini, che lavora più che sovente con nutriti cast di giovani attori, esalta la coralità dell’azione insita nel testo, prediligendo toni scanzonati e benevoli per rappresentare al meglio il complesso di passioni, incertezze, slanci, timori, illusioni, ardori, scoperte, delusioni che denotano una difficile ma impagabile stagione della vita, sottolineando al contempo – anche attraverso l’utilizzo nel corso di tutta la pièce di brani musicali memorabili – i cambiamenti nello scenario sociale e culturale susseguitisi in questi ultimi decenni.
La commedia è di Gianni Clementi, autore tra i più rappresentati nell’attuale panorama teatrale italiano, ed ha in sé tutti gli elementi caratterizzanti della sua drammaturgia: in particolare la capacità di tratteggiare in modo poetico e autentico le esistenze di gente comune chiamata a testimoniare di mutamenti storici e sociali di enorme importanza per il nostro paese, capacità che ne fa l’esponente di punta di un rinato neorealismo teatrale italiano. (foto: le belle di notte)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Verso Il Mediterraneo: Sezioni del paesaggio da Salerno a Reggio Calabria

Posted by fidest press agency su domenica, 11 dicembre 2016

mediterraneoRoma martedì 13 dicembre 2016, ore 11.00 Palazzo Poli, Istituto centrale per la grafica via Poli 54 (Fontana di Trevi). L’Istituto centrale per la grafica ospita la mostra Verso il Mediterraneo. Sezioni del paesaggio da Salerno a Reggio Calabria, promossa da Anas, e curata da Emilia Giorgi e Antonio Ottomanelli. In esposizione oltre 100 lavori realizzati da alcuni dei maggiori fotografi italiani contemporanei che hanno documentato il paesaggio attraversato dall’A3 Sa- RC e una serie di immagini di Gabriele Basilico, Olivo Barbieri e Mario Cresci provenienti dal MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo.Da questo viaggio fotografico emerge un racconto antropologico in cui la monumentalità delle grandi opere diviene veicolo per sondare da una parte la trasformazione e l’emancipazione del panorama culturale delle regioni che attraversa, dall’altra l’integrazione e la valorizzazione dell’architettura paesaggistica.
La mostra sarà aperta al pubblico dal 15 dicembre 2016 al 14 febbraio 2017.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Più libri più liberi: quasi un titolo ebook su due è self publishing

Posted by fidest press agency su domenica, 11 dicembre 2016

fiera libroNel 2015 quasi un titolo su due (il 41,4% per la precisione) degli ebook pubblicati è self publishing. Parliamo di 25.817 titoli, per un confronto erano solo 146 nel 2010. E’ quanto emerge dalla nuova indagine nazionale sul mercato self publishing, a cura dell’Ufficio studi dell’Associazione Italiana Editori (AIE) che fotografa il fenomeno dopo tre anni dalla precedente, presentata oggi a Più libri più liberi, la Fiera nazionale della piccola e media editoria in programma fino a domani al Palazzo dei Congressi dell’Eur.
L’autopubblicazione ha registrato un incremento esponenziale con lo sviluppo del digitale e dei social soprattutto per i libri digitali. Oggi i titoli autopubblicati in formato cartaceo rappresentano circa l’8,9% della produzione editoriale complessiva (il 7,1% nel 2010).
Si stima che in totale siano circa 27-28 mila le persone che hanno scritto, scrivono e si siano autopubblicate, con una sovrapposizione non stimabile tra chi sceglie di farlo in versione tradizionale o esclusivamente/anche in digitale.
Quali sono i generi preferiti? Per i libri cartacei è in contrazione la fiction generalista a vantaggio di altri generi. I titoli di fiction autopubblicati nel 2015 sono il 50,1%, mentre nel 2010 erano il 75,8%. È più che raddoppiata la non-fiction pratica, in altre parole guide, tempo libero e lifestyle (5,9% nel 2015, era il 2,2% nel 2010) e il settore di libri per Bambini ha preso consistenza (3,7% nel 2015 era 1,9% nel 2010).
Nella produzione di ebook è in crescita la narrativa: rappresenta un titolo su due nel 2015, il 56%, mentre era il 45,2% nel 2010. Aumenta anche la non fiction pratica: è il 16,4% nel 2015 mentre cinque anni prima era l’8,9%. Si registra una contrazione nella non fiction generale (la saggistica) che nel 2015 è il 13,7% mentre nel 2010 occupava più di un quarto della produzione con il 28,8%.
I prezzi dei titoli di self publishing aumentano del 15,6%, toccando la cifra media di 15,53 euro (era di 13,44 euro nel 2010), in controtendenza rispetto ai prezzi dei libri cartacei prodotti, che registrano un calo del 14,8%.
Al contrario i titoli self publishing in ebook hanno registrato un calo del 13,7% (costano in media 5,06 euro contro i 5,86 euro del 2010). Gli altri ebook hanno una riduzione del 29,7% e costano in media 6,65 euro (nel 2010 9,46 euro)
Il mercato del self publishing vale almeno 17 milioni di euro (stima calcolata a partire dai ricavi caratteristici dei principali player italiani del settore). Da questo valore sono esclusi gli acquisti di copie da parte dell’autore o del pubblico nei canali di vendita, e soprattutto quelle che transitano attraverso il Kindle Direct Publishing di Amazon. Rappresenta 1,6%-2,0% del fatturato dei canali trade.
La crescita tra 2014 e 2015 – probabilmente anche a causa dello spostamento verso l’ebook – appare modesta (+1%) ma, appunto, non considera le attività di Kindle Direct Publishing.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Convegno nazionale “Prevenzione e stili di vita sani nelle università”

Posted by fidest press agency su domenica, 11 dicembre 2016

Roma lunedì 12 dicembre ore 14-16 Auditorium I Clinica Medica policlinico-umberto-i (Viale del Policlinico, 155) convegno nazionale “Prevenzione e stili di vita sani nelle università”. Parteciperanno, tra gli altri, il prof. Francesco Cognetti (Presidente di Insieme contro il Cancro); Carlo Tavecchio (Presidente della FIGC); Roberto Fabbricini (Segretario Generale CONI); Eugenio Gaudio (Rettore Università La Sapienza) e Paolo Marchetti (Direttore Dipartimento Oncologia Medica, Azienda Ospedaliera Sant’Andrea, Roma).
La Fondazione “Insieme contro il Cancro” ha deciso di promuove il progetto Prevenzione e Stili di Vita Sani nelle Università che vede anche la partecipazione del mondo dello sport italiano. Nelle prossime settimane partirà un tour in 10 atenei del nostro Paese. In ogni tappa verranno organizzati eventi formativi, lezioni frontali e distribuito materiale didattico-informativo. molti italiani ignorano le regole del benessere e della prevenzione delle patologie gravi. Per esempio solo il 33% degli adulti svolge una regolare attività fisica come raccomandato dalle Linee guida internazionali. Altri comportamenti scorretti come fumo o abuso di alcol sono invece ancora troppo diffusi tra la popolazione (soprattutto nei giovani). Quindi i futuri medici, al di là della specializzazione scelta, devono essere in grado di fornire ai cittadini le giuste indicazioni in materia di medicina dei sani e di prevenzione primaria, secondaria e terziaria del cancro. Agli studenti di medicina non sempre vengono forniti gli strumenti necessari per comprendere l’impatto di uno stile di vita sano sul benessere. Appare quindi fondamentale sviluppare un percorso di formazione nell’Istituzione deputata a questo ruolo: l’Università.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Migranti: “Espellere 80% irregolari, stop business cooperative”

Posted by fidest press agency su domenica, 11 dicembre 2016

migranti1“Adesso lo dice anche l’Europa, messo nero su bianco nel documento di chiusura della procedura d’infrazione contro l’Italia: l’80% degli immigrati che arrivano nel nostro paese sono ‘migranti economici’ e non profughi, quindi da considerare ‘irregolari’. Il motivo per cui il governi della sinistra non li hanno espulsi fino ad oggi è semplice: far lucrare le cooperative che speculano sull’accoglienza”. E’ quanto afferma il coordinatore dell’esecutivo nazionale di Fratelli d’Italia Giovanni Donzelli, commentando il dossier dell’Unione Europea reso noto dal commissario per le migrazioni Dimitri Avramopoulos.”L’Italia dei governi Renzi, Letta e Monti è stata tanto ligia nel rispettare i diktat europei in tema di economia e finanza – sottolinea Donzelli – adesso serve un governo eletto che risponda alle richieste dei cittadini, e ora finalmente anche dell’Europa, per porre una seria attenzione al grave problema degli immigrati clandestini. La proposta che continueremo a portare avanti noi di Fratelli d’Italia si chiama ‘Taglia-business’, per obbligare i soggetti che si occupano di accoglienza immigrati a rendicontare le spese – conclude Donzelli – siamo convinti che con una maggiore trasparenza sui soldi pubblici si frenerà anche il business delle cooperative e di conseguenza gli arrivi di irregolari in Italia”.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Appuntamento con la storia per Banca del Veneziano

Posted by fidest press agency su domenica, 11 dicembre 2016

veneziaL’istituto di credito cooperativo con base a Mira affronta oggi un passaggio cruciale verso la realizzazione del progetto di fusione con Banca Annia. A partire dalle ore 10 infatti, i Soci si riuniranno in Assemblea straordinaria nella sala convegni dell’Hotel Russott a Mestre (San Giuliano – Via Orlanda 4). Dopo una approfondita analisi dello scenario, a fronte del lavoro della Federazione Veneta delle BCC per stimolare i processi di fusione in regione e con la benedizione della Banca d’Italia, il CdA di Banca del Veneziano propone infatti ai Soci l’approvazione della fusione con la BCC che ha sede a Cartura perché «è un progetto che valorizza gli asset dei due istituti, rafforza il patrimonio e riqualifica l’investimento dei soci, nel rispetto dei valori del credito cooperativo», spiega il presidente Francesco Borga.Da questo “matrimonio” – una volta approvata la proposta – andrà a costituirsi un nuovo istituto: la Banca di Credito Cooperativo di Venezia, Padova e Rovigo- Banca Annia sc, con 41 le filiali operative in un’area di competenza di 114 Comuni dislocati nelle province di Padova, Venezia, Rovigo, Treviso e Ferrara.
Con circa 8.500 soci e 70 mila clienti la futura banca gestirà oltre 1,7 miliardi di raccolta e poco meno di 1,1 miliardi di impeghi, generando un margine di intermediazione di quasi 53 milioni di euro. Il CET1 finale è atteso a poco oltre il 12% e la copertura dei crediti deteriorati al 45%, entrambi dati in linea con la media italiana del settore.«Sarà una nuova e più grande famiglia, più forte nelle sfide del futuro», rimarca il presidente Borga. «La fusione avrà come effetto un ulteriore consolidamento del patrimonio e questo porterà un indubbio vantaggio per la compagine sociale».Il Consiglio di Amministrazione che ha guidato la Banca del Veneziano negli ultimi due anni è riuscito a riportare l’istituto nei binari della stabilità e della crescita, grazie ad un impegno forte del management e di tutti i dipendenti, ma soprattutto grazie alla fiducia ricostituita nei clienti e nei Soci. Oggi però, nel contesto della riforma del Credito Cooperativo, necessitano scelte forti che consentano di mettere la banca in sicurezza e costruire nuove opportunità di crescita
Come già evidenziato in occasione degli incontri con i Soci a Camponogara e a Mira, il CdA ha chiarito i vantaggi della fusione con Banca Annia: il mantenimento di tutte le filiali attualmente attive, l’istituzione di due presidi a Mira e a Bojon per il rafforzamento dei rapporti con i Soci e i clienti, la salvaguardia dei livelli occupazionali. In sintesi, la Banca del Veneziano nella futura realtà vedrà rafforzati i valori su cui ha sempre creduto e ispirandosi ai quali ha sempre lavorato: territorio, giovani e famiglie, PMI e istituzioni. Il rafforzamento di uno “stile” vicino alla comunità e al territorio che è proprio del credito cooperativo.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Trasvolata oceanica di Italo Balbo esposte al Volandia

Posted by fidest press agency su domenica, 11 dicembre 2016

marchettiidrovolanteCori (LT) Via della Libertà, 36. A 50 anni dalla sua scomparsa, il genio aeronautico dell’Ing. Alessandro Marchetti (Cori, 16 Giugno 1884 – Sesto Calende, 5 Dicembre 1966) rivive nella ricostruzione dell’aereo che ha fatto la storia dell’aviazione italiana, l’S.55 X, che nel 1933 solcò l’Oceano Atlantico nella Crociera del Decennale di Italo Balbo. L’aereo partì il 1° Luglio 1933 da Orbetello e unito a uno stormo di 24 apparecchi, sorvolando Europa, Islanda, Montreal, Detroit, Chicago, atterrò il 12 Luglio a New York.Dell’idrovolante furono realizzati 250 esemplari, venduti anche in Russia, Romania e Brasile. Divenne il simbolo dell’Aeronautica e del progresso tecnologico italiano. In Italia è rimasta una piccola testimonianza, parte del troncone dello scafo di un S.55 conservata a Vigna di Valle, usato prima come cabina da spiaggia e poi come pollaio. L’unico S.55 ancora intatto, uno di quelli che partecipò alla trasvolata del 1927 nel Sud Atlantico, è conservato in Brasile al Museu da Tam.Per questo motivo il Savoia Marchetti Historical Group ne ha promosso una sua ricostruzione con il sostegno di altre associazioni di volontari e imprese private. La replica in scala reale del velivolo – 24 metri di apertura alare – si basa sui disegni originali e sulle tecniche degli anni Venti e Trenta. Le parti finite – i timoni e le derive – sono state presentate al pubblico il 3 Dicembre al Parco e Museo del Volo – Volandia di Somma Lombardo. L’evento si è svolto a margine del convegno “L’eredità dell’ingegner Alessandro Marchetti a 50 anni dalla sua scomparsa”, preceduto da una mostra-conferenza commemorativa il 2 Dicembre al Comune di Sesto Calende. A rendere omaggio all’ingegner Marchetti, che insieme all’imprenditore lombardo Luigi Capè, trasformarono una segheria in un’industria aeronautica che arrivò ad impiegare più di 11.000 persone, sono accorsi dalla sua città natale il nipote Alessandro Caucci Molara, il Sindaco di Cori Tommaso Conti e l’Assessore Fausto Nuglio. (foto: idrovolante, marchetti)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Una settimana di eventi in Piazza Castello a Milano

Posted by fidest press agency su domenica, 11 dicembre 2016

piazza castello milano.jpgMilano Da lunedì 12 a domenica 18 dicembre, dalle 11.00 alle 21.00, presso il mercatino natalizio di Piazza Castello, sarà possibile conoscere da vicino le novità per Natale che, attraverso un ordine con l’app Prime Now, possono essere consegnate in un’ora o in una finestra di due ore a Milano e in 46 comuni dell’hinterland dalle 8.00 a mezzanotte, 7 giorni su 7, incluso il 24 dicembre.Dai giocattoli all’elettronica di consumo, passando per libri e prodotti per la cura della persona, lo chalet mostrerà un’ampia gamma di regali che possono essere acquistati anche all’ultimo momento e fare così una sorpresa fino alle 24.00 del 24 dicembre. Saranno inoltre presenti tutti gli strumenti e gli ingredienti, dalla carne al pesce fresco passando per le specialità culinarie di Puglia e Calabria, utili per la preparazione del cenone, del pranzo di Natale o come idea regalo per gli amici più golosi.
Calendario eventi:
Nel corso della settimana numerosi ospiti animeranno lo chalet di Amazon Prime Now.
Un reading letterario animerà lo spazio tra le 18.00 e le 20.00 di martedì 13 dicembre, con la presentazione di D’amore si muore ma io no in compagnia dello scrittore e poeta Guido Catalano, mentre giovedì 15 dicembre, sempre tra le 15.00 e le 17.00, saranno di scena i TheShow (youtuber e vincitori dell’ultima edizione di “Pechino Express”), che racconteranno il nuovo libro Fallo.
Da mercoledì 14 a domenica 18 dicembre, spazio alla cucina, alla musica, alla bellezza e all’intrattenimento per i bambini. L’Oréal offrirà un servizio di make up per tutti coloro che vorranno aggiungere un tocco speciale al proprio trucco delle feste.
Venerdì 16 dicembre e sabato 17 dicembre, ore 18.00, un mastro birraio farà degustare alcune birre artigianali di Birra Poretti e proporrà degli abbinamenti dal mondo formaggi President, offerti da Lactalis, e Salumi Pasini.
Sabato 17 dicembre, ore 11.00, va in scena la dolcezza: un grande calendario dell’avvento firmato Mulino Bianco regalerà tante sorprese a grandi e piccini.
Per tutti i golosi, la dolcezza continua anche domenica 18 dicembre con Mondelez e con il maxi Toblerone da 4 kg, che vi aspettano per una merenda a base di cioccolato e snack gustosi.A partire da venerdì per tutti i bambini ci sarà uno stand per il trucco, per trasformare i più piccini nei propri animali preferiti.
Infine, due appuntamenti importanti: a partire da venerdì 16 dicembre, dalle 14.00 alle 21.00, le magnifiche voci di un coro Gospel daranno tutta la loro carica per aggiungere un tocco di magia al periodo delle Feste, mentre domenica 18 dicembre Fondazione Archè sarà ospitata all’interno dello spazio Prime Now per far conoscere la propria attività sensibilizzando il pubblico milanese; da anni, infatti, la Fondazione si prende cura di mamme e bambini con problemi familiari, di fragilità o maltrattamenti.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »