Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 175

Tavola rotonda sul fenomeno del bullismo e presentazione del “Vademecum di primo soccorso contro il bullismo”

Posted by fidest press agency su martedì, 13 dicembre 2016

cover-calendarioRoma Mercoledì 14 dicembre ’16 alle ore 11,00 verrà presentato allo Stadio di Domiziano a Roma Via di Tor Sanguigna il calendario di Tiziana Luxardo dal titolo “Bulli e pupe” prodotto dalla Codacons, insieme ad un “vademecum di primo soccorso” elaborato da un pool di 23 neuropsichiatri infantili, coordinati dal Prof Santo Rullo, per supportare chi si trova in questa condizione .
La presentazione si svolgerà sotto forma di tavola rotonda alla quale parteciperanno: Tiziana Luxardo, Carlo Rienzi Presid. della Codacons, Mario Rusconi Vice Presidente della ANP (Associazione Nazionale Presidi), la Dott.ssa Silvia D’Oro funzionario del Dipartimento delle Pari Opportunità, Teresa Manes autrice del libro “Andrea oltre il pantalone rosa” Graus Editore, Marida Lombardo Pijola (giornalista – scrittrice), Dott. Santo Rullo (Psichiatra Neuro –infantile), l’ex pugile Cantatore.
Codacons e Tiziana Luxardo ancora una volta insieme. Una collaborazione tra l ‘Associazione per la difesa dei diritti degli utenti e dei consumatori e la fotografa di fama già collaudata da diversi anni. Arte fotografica che diventa strumento di comunicazione per trattare temi e argomenti di forte impatto sociale. Scatti forti, non politicamente corretti per denunciare temi come la prostituzione, la violenza sulle donne nei campi di lavoro, ed infine l’ultimo prodotto di questa sinergia, il calendario 2017 sul bullismo nelle scuole. Un tema che riempie le pagine dei quotidiani e la cronaca del nostro paese fino ad arrivare anche a tragici epiloghi. Un gemellaggio di denuncia vincente quello tra Codacons e Luxardo, un incontro che rappresenta un grido di protesta tramite l’uso sapiente dell arte visiva come mezzo di forte sensibilizzazione mediatica.
Il Prof. Santo Rullo insieme ad una Rete Informale di esperti costituita da un pool di 23 neuropsichiatri infantili e psicologi, impegnati nel delicato campo dell’età evolutiva, ha studiato e commentato le fotografie del Calendario di Tiziana Luxardo centrato sul fenomeno del bullismo, strutturando un “Vademecum di primo soccorso” che mette in luce: percorsi di individuazione precoce del disagio, di intervento in famiglia, di educazione tra pari e di trattamento delle conseguenze del bullismo su vittima ed aggressore. Da questo lavoro ne é scaturito uno strumento concreto ed utile a ragazzi e familiari, ad insegnanti ed educatori per contrastare il bullismo e per promuovere una cultura fondata sull’educazione alle emozioni.
I fenomeni sociali si manifestano in modi differenti, in epoche diverse e la sorpresa, che questa diversità suscita, viene interpretata ogni volta come novità assoluta. Il bullismo non si sottrae a questa regola. Il bullismo è da sempre un comportamento di prevaricazione nei confronti della persona, che si considera più vulnerabile e come tutti i fenomeni che avvengono in un gruppo ha un sua funzione sociale. Il bullismo di oggi si avvale di nuovi strumenti di comunicazione e di un contesto di coesione sociale in rapido cambiamento ed in forte crisi. Questo crea difficoltà alle agenzie educative degli adulti (famiglia, scuola, servizi sociali e sanitari) che non riescono ad intercettare le necessità dei ragazzi prima che esploda il fenomeno.
Il gruppo, specialmente in età evolutiva, propone la soluzione di una serie di problemi: il bisogno di esprimere vitalità ed aggressività, il bisogno di acquisire una posizione al suo interno, il bisogno di crearsi uno spazio sicuro dove fare esperienze di costruzione dell’identità. Il bullo e la vittima si pongono spesso come estremi in grado di offrire un campo efficace sul quale si giocano complesse dinamiche di relazione che rendono il bullismo una vera emergenza sociale, educativa e sanitaria.
Lo strumento proposto è una guida pratica alla soluzione dei diversi elementi del problema che delinea percorsi di aiuto per vittime, bulli, famiglie, insegnati e servizi socio-sanitari ed un’eventuale presa in carico. I percorsi informativi ed educativi verranno pubblicati sul sito web (www.reteinformale.net) della Rete Informale dei professionisti della salute mentale dell’età evolutiva aumentando la sensibilità al problema. Il Vademecum di primo soccorso, è un nuovo strumento, mai realizzato prima, atto a contrastare questo fenomeno dilagante; verrà presentato nelle scuole, da un rappresentate della Rete informale, insieme all’ex pugile Cantatore, inoltre si prevedono interventi di promozione dei percorsi educativi nelle scuole. (foto: cover calendario)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: