Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 17 dicembre 2016

La Raggi disdegna i mezzi d’informazione

Posted by fidest press agency su sabato, 17 dicembre 2016

logo-fidest-jpgLa Fidest da qualche giorno ha ricevuto una nota della consigliera del PD Capitolino Ilaria Piccolo dove scrive, tra l’altro che la sindaca Raggi ha ammesso candidamente, durante la conferenza stampa dove, tra l’altro, non è stato possibile ai rappresentanti della stampa di chiederle delucidazioni, che “La nomina di Raffaele Marra le è stata imposta con la procedura dell’articolo 110 del TUEL. Logico ci viene da chiedere come s’interroga la Piccolo: “ma non è lei la Sindaca della città? Non è lei che prende le decisioni? Oltre alla notizia inquietante delle perquisizioni in Campidoglio, dovevamo scoprire anche quella di un sindaco ostaggio non si sa bene di chi. Da chi viene indotta per nomine e scelte che riguardano la città? Chi fa le scelte a Palazzo Senatorio? Chi governa in Campidoglio? Poiché sull’argomento ci è sorto un dubbio abbiamo pensato bene di “congelare” la nota ricevuta per avere chiarimenti sia alla segreteria della Raggi sia all’ufficio stampa del comune. Abbiamo atteso sino ad ora senza ricevere nemmeno un cenno di riscontro anche se questa volta ci è andata meglio delle altre in cui la e-mail ci veniva respinta perché la casella era piena. Ora trasmettiamo, per conoscenza, anche sul blog di Grillo questo mancato riscontro precisando, tra l’altro, che gli avevamo già fatto presente mesi fa e in più occasioni che se il movimento si lamenta dell’ostilità della carta stampata è anche vero che non si fa nulla o ben poco dal “fare al far sapere” e se un ufficio stampa di una città importante come Roma ha le gambe ingessate e crediamo non certo per colpa dei colleghi assegnati a tale servizio ma è ben più credibile per la volontà politica di chi amministra, non sarebbe il momento d’invertire questa tendenza? Non è anche questa una questione di trasparenza? (Riccardo Alfonso direttore agenzia stampa Fidest)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher, Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: “Quella discoletta della Raggi”

Posted by fidest press agency su sabato, 17 dicembre 2016

virginia raggi trasparenzaVirginia Raggi è diventata la prima “sindaca” della Capitale nella sua storia millenaria sostenuta da una valanga di voti da parte di quelli che hanno pensato a una svolta a 360 gradi dell’amministrazione comunale per anni gestita malissimo e con interferenze malavitose. A distanza di sei mesi dal suo mandato dobbiamo dire che i suoi “fan” stanno cominciando a pentirsi della fiducia a lei riposta? In effetti, da “radio gavetta” dobbiamo purtroppo, prendere atto che più di qualcuno sta facendo una seria riflessione in proposito. Il nostro rammarico è che ha sbagliato soprattutto nella scelta dei suoi collaboratori a dispetto dei buoni consigli che le venivano anche dal Movimento cinque stelle di cui ne è, ovviamente, la rappresentante di punta. Ora viene messa platealmente sotto accusa per due scelte risultate a dir poco improvvide: quella della Muraro e di Raffaele Marra. Conoscendo il loro passato da subito erano da considerarsi “politicamente” insostenibili ad assumere il mandato che è stato a loro conferito mentre per la parte giudiziaria lasciamo ai giudici stabilirne le responsabilità, se ve ne sono. Ora che la frittata è fatta come potrà uscirne? A nostro avviso in tre modi: Il primo è il più drastico dimettendosi per ritornare a votare un diverso sindaco e sicuramente proposto dallo schieramento della destra romana. Il secondo lasciandosi “commissariare” dal Movimento cinque stelle romano e il terzo da noi “sponsorizzato a lungo” cercando di coinvolgere i romani richiamandoli a una partecipazione attiva alla gestione della cosa pubblica. Del resto anche nella recente campagna elettorale della Raggi è stato detto che Roma deve essere restituita ai romani. E allora che attendiamo? Potremmo incominciare con le associazioni di volontariato, con un “osservatorio” dove i problemi della città vengano rilevati e si possa intervenire con tempestività per ridurne l’impatto negativo in specie in ciò che più disturba i romani: buche stradali, circolazione caotica, posteggi in doppia se non tripla fila che ritardano, tra l’altro, le corse dei bus, servizio della nettezza urbana, sicurezza ecc. Ma ciò che più conta è necessario che la sindaca faccia sentire la sua presenza sul territorio, parli con la gente, spieghi il suo disagio per gli errori commessi e mostri la capacità di una ripresa convincente a dispetto dei corvi che l’hanno già messa in croce e stanno recitando il de profundis. (Riccardo Alfonso Centro studi politici della Fidest)

Posted in Confronti/Your opinions, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Commission brings FARMEDintheEU aquaculture campaign to Spain

Posted by fidest press agency su sabato, 17 dicembre 2016

madridSpanish authorities, producer organisations and research institutes are organising open door visits and conferences across Spain today to celebrate the annual “Día de la Acuicultura”. This year, the European Commission joined in the celebrations, supporting the “Di sí a la acuicultura sostenible” (“Say yes to sustainable aquaculture”) competition launched by the Observatorio Español de Acuicultura from Fundación Biodiversidad (Mapama).As part of the campaign, the “FARMED in the EU” schoolkit developed by the European Commission was promoted to hundreds of schools across the country. To date, more than 1700 Spanish pupils from 37 schools and 27 aquaculture experts (producers, scientists, officials) have been involved in 62 workshops under the label #CRIADOenlaUE. The campaign, which started in September, will continue until May.The winners for best drawings and best projects were announced at an event in Madrid on Monday. The European Commission underlined the exemplary campaign carried out by the Spanish authorities, emphasising the sustainability of these “farmers in the water”. In a video message, Commissioner for Fisheries and Maritime Affairs Karmenu Vella congratulated the organisers on the campaign’s success, while emphasising the crucial role of teachers as the link between youth, science and industry.Spain is the EU’s number 1 in terms of aquaculture production (226 000 tonnes in 2013) and jobs (20 000 producers out of 85 000) and is among EU leaders in research. Under the European Maritime and Fisheries Fund (EMFF), funding worth €206m will go to more than 850 aquaculture projects in Spain. The Spanish multiannual plan for the development of sustainable aquaculture aims to increase Spain’s production volume by 20% by 2020, and its value by 26%.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Commission launches call worth €1.5m to promote coastal and maritime tourism

Posted by fidest press agency su sabato, 17 dicembre 2016

The European Commission is making available €1.5 million to create nautical routes linking up maritime sites across Europe. The announcement was made by Karmenu Vella, Commissioner for Environment, Fisheries and Maritime Affairs, when opening the European Tourism Day conference in Brussels today.”With today’s call for proposals we are shining a light on Europe’s rich maritime heritage, from museums to monuments. By encouraging tourist authorities to team up with the cultural and creative industeuropean commissionries, this call will create new tourist offers, making Europe’s coastal regions an even more attractive holiday destination”, Commissioner Vella said.Commissioner Vella also used his opening speech to stress the role of innovation in keeping Europe’s maritime and coastal tourism competitive and attractive.”Tourism is changing. Holidaymakers are increasingly looking for more than traditional ‘sun, sand and sea’ package. So innovation is indispensable to keep you – and Europe – in business. And we also need innovation to keep our air, landscapes and waters clean. Because Europe’s natural treasures are some of our greatest tourism assets. So going green is not just good for the environment. It’s good for business,” he said.
Coastal tourism is the most popular type of tourism in Europe. Two out of three European tourists prefer to spend their holidays on the coast, and nearly half of all nights spent in EU tourist accommodation are spent in coastal areas. Together with cruise tourism, yachting and marinas, coastal tourism in the EU provides almost 3 million jobs and generates revenue of 400 billion euros.The Commission is supporting maritime and coastal tourism by funding new ideas, fostering dialogue, and promoting Europe as a maritime destination, in line with its 2014 ‘European Strategy for more Growth and Jobs in Coastal and Maritime Tourism’.Its ‘Guide on Funding for Coastal and Maritime Tourism’, developed in early 2016, gives a helpful overview of available EU funding.Today’s call for proposals follows a call for the creation of underwater cultural routes earlier this year.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ministers agree on fishing catch limits for 2017

Posted by fidest press agency su sabato, 17 dicembre 2016

fishing-opportunitiesEU ministers have reached an agreement on fishing opportunities for 2017 in the Atlantic, North Sea and Black Sea, following discussions at the Agriculture and Fisheries Council on 12 and 13 December. Karmenu Vella, the EU Commissioner for Environment, Maritime Affairs and Fisheries, presented the Commission’s proposals, which were the basis for the negotiations.
One of the fundamental objectives of the EU’s reformed Common Fisheries Policy (CFP) is that stocks are to be fished at a level corresponding to a maximum sustainable yield (MSY) by 2020 at the latest. Fishing at MSY levels allows the fishing industry to take the highest amount of fish from the sea while keeping fish stocks healthy. In 2009, only five stocks had Total Allowable Catches set at MSY. The agreement will bring 44 stocks to MSY levels.Commissioner Karmenu Vella commented on the outcome of the Council:
“Today we have taken another important step towards sustainable fisheries, a core objective of the EU’s Common Fisheries Policy. I am proud to say that our push for healthy fish stocks is starting to pay off: following years of disciplined fisheries policy, scientists this year advised increasing catch limits for several stocks in the Atlantic and North Sea. This is encouraging, and shows that sustainability really does get fishermen the best deal.” Evidence indicates that effective conservation policies and economic profitability go hand in hand. The economic performance of the EU fleet has improved considerably, from a loss-making position in 2008 to generating increasingly higher net profits in the past 3 years. This increased profitability is very much driven by the increase in the amount of stocks being fished sustainably. The faster the transition to MSY, the higher the long-term benefits. (foto: fishing opportunities)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Call on the Polish government to reconsider its intention to withdraw from the Istanbul Convention

Posted by fidest press agency su sabato, 17 dicembre 2016

varsaviaTwo Co-Rapporteurs on the Istanbul Convention, Anna Maria Corazza Bildt (EPP, SV) and Christine Revault d’Allonnes-Bonnefoy (S&D, FR), expressed their concern on the public statement made on 7 December 2016 by the Polish Minister of Social Affairs, Labour and Family about the forthcoming renouncement of Poland’s commitment to the Istanbul Convention on preventing and combatting violence against women. They made the following statement:“I am seriously concerned on a possible set back in our common goal to eradicate violence against women, said co-rapporteur Anna Maria Corazza Bildt (EPP, SV). “I want therefore to engage in an open and transparent dialogue with Poland and other member States on their reservations based on facts, rather than on ideology. I call on the Commission to immediately initiate this process in coordination with the Council of Europe. The definition of gender based violence in the Convention is clear: it is violence done to women just because they are women or that affects women more than men. We are talking about horrible crimes, domestic violence, sexual abuse, rape, honour killing, female genital mutilation, child marriage”.”To consider that the Istanbul Convention is against our traditional religious values and culture is a false interpretation, even according to the experts of the Council of Europe. How could punish criminals and protect victims be against our Christian values? On the contrary, the Convention is a tool that Poland can benefit from to prevent and combat violence against women and girls. I call therefore on the Polish government to reconsider its intention to withdraw from the Istanbul Convention and to instead support the EU accession to the Convention”, Corazza Bildt concluded.
“I am outraged by the Polish public statement to denounce the Istanbul Convention on preventing and combatting Violence Against Women. After having tried to restrict the right of abortion, we are witnessing a new intolerable attack against women’s rights and the rule of law in Poland”, said co- rapporteur Christine Revault d’Allonnes-Bonnefoy (S&D, FR).“Women’s rights, and by extension human rights, cannot be negotiated as it is today in Poland. The European Union is built on fundamental values and I am deeply concerned to see one of our member states trying to question these core values. Now, The EU must act. Besides being assertive with Poland to respect the rule of law, I call on the EU to quickly sign and ratify the Istanbul Convention so that all members’ states will be, de facto, full members. It is not only the right move to do but the only one to ensure that women are still protected in Poland. Once again, I remind that fundamental rights are still a priority”, added Christine Revault d’Allonnes-Bonnefoy.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

International police cooperation: MEPs back Europol – Georgia deal to fight terrorism and organised crime

Posted by fidest press agency su sabato, 17 dicembre 2016

europolAn agreement establishing police cooperation between Europol and Georgia, aimed at strengthening the mutual fight against terrorism and organised crime, was backed by the European Parliament on Wednesday.
The operational and strategic agreement allow for the exchange of information, including personal data. Such information could come in the form of specialist knowledge, general situation reports, results of strategic analysis and information on criminal investigation procedures and crime-prevention methods. It could also include participation in training activities and advice and support during individual criminal investigations.”There are clear operational needs for Europol to deepen its cooperation with Georgia,” said Civil Liberties Committee Chair Claude Moraes (S&D, UK) who is Parliament’s rapporteur on the file. “According to Europol, Georgia is increasingly relevant in the fight against terrorism and organised crime, particularly as it is a transit country of so-called foreign fighters and a vital partner in the fight against Georgian organised criminal groups.”The conclusion of this strategic and operational cooperation agreement with Georgia would therefore aid and reinforce the fight against organised crime and would contribute to enhancing international law enforcement co-operation,” he added.Under the current rules established in the Europol Council Decision (2009/371/JHA), Parliament must be consulted only before the Council establishes police cooperation agreements with third countries.
However, the rapporteur underlines that with new Europol regulation entering into force from 11 May 2016 and applying from 1 May 2017, the Commission will have to check all existing cooperation agreements to see if they comply with data protection standards and inform Parliament of the outcome of the assessment.Once this new Europol regulation applies, Parliament will get an equal say with the Council on future police cooperation agreements and its approval will be required in order for new agreements to get the green light.
Parliament gave its green light to the agreement by 544 votes in favour to 99 against, with 66 abstentions.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Strengthening European collective security/Renforcer la sécurité collective européenne

Posted by fidest press agency su sabato, 17 dicembre 2016

securityThis synthesis by Thomas Pellerin-Carlin presents the main analysis and recommendations formulated on the occasion of the second round table of our 2016 European Steering Committee, organized as part of the 20th anniversary celebration of the Jacques Delors Institute on 6-7 October 2016 in Paris. This round table focused on the issues of collective European security, was introduced by Élisabeth Guigou, Chair of the French National Assembly’s Foreign Affairs Committee, Étienne Davignon, President of Friends of Europe and Belgian minister of state, and was chaired by Nicole Gnesotto, titular professor of the European Union Chair at the CNAM and vice-president of the Jacques Delors Institute.
Cette synthèse de Thomas Pellerin-Carlin présente les principales analyses et recommandations formulées à l’occasion de la deuxiéme table ronde de notre Comité européen d’orientation 2016, organisé dans le cadre de la célébration de l’Institut Jacques Delors les 6-7 octobre 2016 à Paris. Cette table ronde s’est concentrée sur les enjeux de sécurité collective européenne, a été introduite par Élisabeth Guigou, Présidente de la commission des affaires étrangères à l’Assemblée nationale française et Étienne Davignon, Président de Friends of Europe et Ministre d’État belge, et animée par Nicole Gnesotto, professeur titulaire de la Chaire sur l’Union européenne au CNAM et vice-présidente de l’Institut Jacques Delors.(photo: security)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Reimposing visas: MEPs back emergency brake measures

Posted by fidest press agency su sabato, 17 dicembre 2016

europa-261011-cVisa requirements for non-EU nationals will be reintroduced faster when EU countries face irregular migration surges or security risks, under new rules passed by Parliament on Thursday.
Parliament´s rapporteur for the proposal, Agustín Díaz de Mera (EPP, ES), said “We have succeeded in creating a more flexible and operational tool, while ensuring respect for human rights and a key role for the European Parliament. I am confident that following the approval of the suspension mechanism, the Council will cooperate fully to ensure that the proposals to grant visa waivers to Georgia and Ukraine are processed smoothly, given that both countries fulfilled the requested criteria some time ago.”
His report was approved by 485 votes to 132 with 21 abstentions.
Under the new rules, third countries’ visa waiver deals with the EU may be suspended, in which case their citizens would again need a visa to enter the EU, in one or more of the following cases:
a substantial increase in the number of nationals of that country are refused entry to or stay irregularly in EU territory,
a substantial increase in unfounded asylum applications,
a decrease in cooperation on readmissions (returns of migrants), or
an increase in risks or imminent threats to public policy or internal security related to nationals of the third country concerned.
Both EU member states and the European Commission will be able to trigger the visa waiver suspension mechanism. However, the text underlines that a decision to temporarily suspend a visa waiver must be based on “relevant and objective data”.
Following a notification by a member state (or a request by a simple majority of member states), or based on its own report, the Commission will have one month in which to decide to suspend a visa waiver for nine months. This decision will take effect automatically.
During the suspension period, the Commission should try, together with the country concerned, to find solutions to the circumstances that led to the suspension. The Commission will also be in charge of monitoring the situation in visa-exempt countries and reporting, at least once a year, to Parliament and the Council on whether they still fulfil visa waiver conditions such as respect for human rights.
If the situation persists, the Commission will have to present, at the latest two months before the end of the nine-month period, a proposal to prolong the temporary restoration of visa requirements for an additional 18 months. Both MEPs and member states may object to this decision.
The Commission may also decide at any point to present a legislative proposal to move a non-EU country from the list of countries exempted from visa requirements to the list of those that are subject to them. This transfer would need to be approved by both Parliament and the Council. This revision of the visa suspension mechanism, enshrined in EU legislation since 2013, is linked to the proposals to grant visa-free access to the EU to Georgia, already agreed by MEPs and the Council, as well as to Ukraine and Kosovo.
Next steps The draft regulation still has to be formally approved by the Council. It will enter into force twenty days after its publication in the EU Official Journal.The visa suspension mechanism will not apply to the UK or Ireland. Procedure: Ordinary legislative procedure, 1st reading agreement

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Catella to invest in Munich and Nuremberg through new fund Catella Bavaria

Posted by fidest press agency su sabato, 17 dicembre 2016

monaco di bavieraMunich-based investment manager Catella Real Estate launches a new real estate fund, Catella BAVARIA. The fund will focus on the metropolitan areas of Munich and Nuremberg, with an equity target of EUR 250 million. Investment in the new fund is reserved for experienced retail investors as well as semi-professionals wishing to commit at least EUR 100,000. The fund aims to reach an equity target of EUR 250 million and is authorised to invest in Bavaria, prioritising the Munich and Nuremberg regions. The intention is to acquire core and core+ properties valued at EUR 5 million or more.“The metropolitan regions of Nuremberg and Munich are the showcases of Bavaria. The area around Munich is benefiting from population growth, resulting in a shortage of affordable housing in the city. This long-term trend leads to stable price performance. With its strong economy, the Nuremberg metropolitan area enjoys sustained positive development,” says Dr Thomas Beyerle, Group Head of Research at Catella.“As a Munich-based company, we have been able to build an excellent acquisitions network in both regions. The acquisition of the first properties for the new fund is imminent.” says Henrik Fillibeck, Managing Director of Catella Real Estate.Catella BAVARIA will complement its predecessor fund, Catella MAX, which focuses on Munich. The new fund has greater flexibility in terms of sectoral and regional allocation. In addition to the wider geographic allocation, investments in the residential, office and retail types of use will help achieve a balanced risk/return profile. Furthermore, acquisitions of project developments are also planned to diversify the mix. Since it was launched in 2010, Catella MAX has generated a net asset value of EUR 228 million and has invested in real estate assets of EUR 266 million in 13 properties.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Europeans’ fate is in their hands”/”Le destin des Européens est entre leurs mains”

Posted by fidest press agency su sabato, 17 dicembre 2016

european-councilOur President, Enrico Letta, takes a stand on the main issues of the European Council of 15-16 December 2016 by answering the following questions:
1. The European Council is due to conduct an assessment of the progress made in implementing the European strategy for refugees and migrants. What do you expect to come of it?
2. Donald Trump’s election is reshuffling the cards in the field of collective security for the EU. How can the heads of state and government adapt to this situation?
3. How can we prevent a prospective rapprochement between Washington and Moscow from taking place to the Europeans’ detriment?
4. The heads of state and government vowed in Bratislava to make decisions on reinforced programmes in favour of youngsters and of youth employment. What can we expect to come of those promises?
5. The heads of state and government will be holding a new 27-strong debate on the EU’s future. What recommendations would you like to make in that regard?
Notre Président, Enrico Letta, prend position sur les principaux enjeux du Conseil européen des 15-16 décembre 2016 en répondant aux questions suivantes :
1. Le Conseil européen va dresser un état des lieux de la mise en œuvre de la stratégie européenne vis-à-vis des réfugiés et des migrants : qu’en attendez-vous ?
2. L’élection de Donald Trump rebat les cartes en matière de sécurité collective pour l’UE : comment les chefs d’État et de gouvernement peuvent-ils s’adapter à cette nouvelle donne ?
3. Comment éviter qu’un éventuel rapprochement entre Washington et Moscou ne se fasse au détriment des Européens ?
4. Les chefs d’État et gouvernement se sont engagés à Bratislava à prendre des décisions sur des programmes renforcés en faveur de la jeunesse et de l’emploi des jeunes : que pouvons-nous en attendre ?
5. Les chefs d’États et de gouvernement auront un nouveau débat à 27 sur l’avenir de l’UE : quelles sont vos recommandations sur ce registre ? (photo: european council)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giustizia Roma e Milano: Mantenere la posizione

Posted by fidest press agency su sabato, 17 dicembre 2016

giuseppe-salavirginia raggiDue notizie bomba arrivano da Roma e Milano, la Capitale d’Italia e la Capitale morale. A Roma è stato arrestato Raffaele Marra, uno dei piu’ stretti collaboratori della sindaca penta stellata Virginia Raggi, a Milano ha avuto un avviso di garanzia il sindaco Giuseppe Sala, che si e’ autosospeso. Ora, ogni parte politica tirera’ l’acqua al proprio mulino, in particolare gli esponenti dei due maggiori partiti (parti politiche) PD e Movimento5stelle. Si dira’ che le responsabilita’ sono oggettive (politiche), altri diranno che sono soggettive, qualcuno gridera’ al complotto, altri chiederanno le dimissioni, ecc. Nessuno rivendica un pilastro fondamentale della nostra convivenza, vale a dire il diritto, cioe’ l’insieme delle norme che ci siamo dati e che hanno come punto di riferimento la Costituzione (confermata con una netta maggioranza nel referendum del 4 dicembre scorso). All’art. 27, la nostra Costituzione sancisce che un cittadino non e’ considerato colpevole fino a sentenza definitiva. Di conseguenza, qualsiasi cittadino, indagato o imputato, e’ innocente fino a prova del contrario. E’ questa la “postazione” da mantenere. Fino all’ultimo.
Se questa fosse stata la posizione delle forze politiche, partiti o movimenti, oggi non assisteremmo alle tristi, scontate ed interessate rappresentazioni. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Versace lancia ufficialmente il nuovo sito Versace.com completamente rinnovato

Posted by fidest press agency su sabato, 17 dicembre 2016

versaceIl mondo Versace – raccontato attraverso contenuti speciali – si unisce alla piattaforma di e-commerce arricchendo l’esperienza di shopping e storytelling.Mobile-user friendly e intuitivo Versace.com fornisce al cliente un’esperienza a 360° sviluppando una customer experience completa grazie a una architettura digitale di facile navigazione.Il nuovo web-site è responsive grazie a un design studiato per adattarsi a dispositivi mobile, tablet e desktop. Il design adotta uno scorrimento verticale con immagini full screen permettendo ai visitatori di esplorare le collezioni ready-to-wear, accessori e nella nuova sezione “World of Versace” scoprire i progetti speciali della Maison.
World of Versace accompagna i visitatori in un viaggio alla scoperta del brand attraverso le collezioni e non solo. La sezione dà accesso ad esclusivi backstage raccontati da immagini dinamiche e video dedicati. Qui trovano posto anche le collezioni di gioielli, profumi, orologi, hotellerie che contribuiscono a creare un unico Versace lifestyle.Versace.com diventa il veicolo privilegiato di informazione della Maison sviluppando un discorso che trova il suo naturale proseguimento attraverso i canali social e sarà anche la piattaforma per presentare esclusive capsule collection dedicate all’acquisto online.Versace.com è disponibile in cinque lingue: italiano, inglese, francese, tedesco e cinese. L’e-commerce copre 22 nazioni europee e Stati Uniti. (foto: versace)

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma, presentato in Senato il libro di Claudio Niro

Posted by fidest press agency su sabato, 17 dicembre 2016

niro-di-nucciniro-turrisiE’ stato presentato a Roma presso la biblioteca del Senato il libro di Claudio Niro “Invito alla conoscenza dei Sanniti”. Presenti, oltre al senatore Mario Mauro e alla giornalista Maria Stella Rossi in veste di relatori, il sindaco di Baranello Mario Maio e il vicesindaco Domenico Boccia nonché i consiglieri Vincenzo Niro e Michele Petraroia. Particolarmente nutrita la presenza di molisani che vivono a Roma: oltre a Gabriele Di Nucci e a Luca Turrisi del direttivo dell’associazione “Forche Caudine”, sodalizio che ha collaborato per la riuscita dell’evento, anche Federico Pommier Vincelli di “Molise Cinema” e Mario Spadanuda. Tra i presenti l’editore Gianfranco Galati.
L’autore dell’opera, Claudio Niro, 91 anni, responsabile della biblioteca di Baranello, ha illustrato il volume davanti al folto pubblico, sottolineandone la missione educativa soprattutto per le giovani generazioni. Un appuntamento che ha ribadito l’importanza della location romana per iniziative riguardanti il Molise, costituendo anche occasione di reunion, come nel caso di Piero Niro, figlio dell’autore Claudio, che dopo numerosi anni ha ritrovato in platea il suo insegnante di musica, il maestro Luca Turrisi. (foto: niro-di nucci, turrisi)

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dialoghi Sospesi: Mostra di Mario Pavesi

Posted by fidest press agency su sabato, 17 dicembre 2016

mario-pavesimario-pavesi1Brugneto, Reggiolo (RE) Inaugurazione sabato 24 dicembre 2016 ore 23.00 24 dicembre 2016 – 26 marzo 2017 Pavarini Arte, Villa De Moll, Via Guastalla 144,Mostra personale di Mario Pavesi Testo di Camilla Mineo Aperto tutti i giorni dalle 9.00-12.00 e 15.00-19.00. Ingresso libero. Dopo la mostra a Mantova alla “Casa del Mantegna” e i successi europei a Stoccarda e Bruxelles l’artista ha presentato in Kazakistan un’esposizione itinerante che ha toccato le città Aksai, Utask e Astana, ed è stato invitato a Expo Astana 2017 per realizzare una scultura monumentale da installare all’interno dell’Esposizione prevista nella capitale del Kazakistan.
La mostra Dialoghi sospesi, allestita nelle suggestive stanze di Villa De Moll fino al 26 marzo 2017, propone alcune delle più espressive opere in bronzo del Maestro realizzate negli ultimi anni, una cinquantina di lavori suddivisi in diverse aree tematiche: Eros, Corpi femminili, Maternità, Corpi maschili, Animali, oltre a una selezione di dipinti tratti dalla serie Luoghi Comuni e Las Mariposas.
Un incontro fra scultura pittura, due poli, due percorsi paralleli che caratterizzano la ricerca dell’artista impegnato da sempre nel cercare di comunicare emozioni con la sua arte, di far riflettere, di stimolare un pensiero, una riflessione.
Nei dipinti Pavesi guarda a Mondrian, Kandinskij e tramite il gesto, l’astrazione e il colore che è vibrazione spirituale e induce particolari reazioni nell’osservatore, l’artista si interroga sul concetto di libertà personificato dalle farfalle: belle, fragili e delicate come la libertà.Nelle sculture, invece, l’energia pulsante della materia viene domata da Pavesi e trasformata in corpi, forme, volumi carichi di umanità e poesia che sembrano prendere vita. Come nei quadri il colore è protagonista anche delle sculture in bronzo: la patina si rivela il vestito finale dell’opera, la giusta sfumatura scelta con cura e attenzione dall’artista che intensifica così le sensazioni e il significato complessivo della composizione.L’equilibrio, il non equilibrio, la deformazione, la mutilazione, il vuoto e la concavità del bronzo sono l’espressione visibile di moti dell’animo, di passioni umane, di uno Strazio generazionale, di un “Vuoto interiore” che accomuna molti giovani che non hanno prospettive in una società in crisi.I Corpi femminili di Pavesi emanano dolcezza, sensualità (Bagnante); la magia della maternità è mario-pavesi2rappresentata dalle rotondità e morbidezza della forma; gli animali e la loro forza sono metafora dell’esistenza. Il coraggio di Icaro è visibile nella tensione dei muscoli delle braccia e dell’addome: Icaro è un’opera per i giovani, è un invito a osare, a provarci”, commenta lo scultore, mentre in Equilibrio, grande figura maschile raccolta in una postura di equilibrio precario, “ho cercato di mettere in evidenza le difficoltà delle nuove generazioni” .Le opere di Pavesi sono profondamente attuali, legate alla contemporaneità e alla società, a una dimensione esistenziale, portatrici di un messaggio ben preciso, ma cariche di positività e speranza. È in corso di lavorazione un’opera monumentale, un enorme toro dal titolo Possanza di quattro metri e mezzo che l’artista presenterà a mostra iniziata.
Mario Pavesi nasce il 5 agosto 1945 a Guastalla (Reggio Emilia). Dopo gli studi superiori si iscrive all’Accademia delle Belle Arti di Bologna e segue il Corso di Scultura di Umberto Mastroianni. In questa sede incontra lo scultore Dante Carpigiani che insieme al pittore novellareseVivaldo Poli diventeranno punti di riferimento per la sua formazione umana e artistica. In quarant’anni di attività, ha sperimentato vari percorsi pittorici e scultorei, svincolati sempre e comunque dalle logiche del mercato e dalle mode del momento, ma sempre legati alla sfera delle emozioni e alla ricerca incessante di una interiorità sofferta. Attualmente, oltre alla produzione artistica, si dedica ad una intensa attività didattica tenendo corsi di formazione a vari livelli. Vive e lavora a Novellara in provincia di Reggio Emilia. (foto: mario pavesi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ventesimo Irccs: eccellenza per gli ultimi

Posted by fidest press agency su sabato, 17 dicembre 2016

Ministero salute«Quando si compiono vent’anni, premiare un giovane ricercatore è il più bel regalo che ci si possa fare per guardare al futuro. il ministero vi è vicino». Il saluto di Maria Novella Luciani, direttore dell’ufficio II (DG ricerca) del Ministero della Salute, segnala il clima di forte collaborazione tra l’Irccs Fatebenefratelli di Brescia e le istituzioni. Un’intesa consolidata oggi dall’intervento del prefetto di Brescia, Valerio Valenti, che ha preceduto la premiazione del ricercatore Paolo Brambilla, acme della celebrazione del Ventesimo dell’Irccs di Brescia, che quest’anno è stato visitato dal ministro della Salute e del presidente della Repubblica.
Durante l’evento, che si è svolto nella sontuosa cornice dell’auditorium Santa Giulia di Brescia, fra Marco Fabello, direttore generale dell’Istituto, aveva richiamato «l’impegno preciso dell’Ordine Ospedaliero, garantire agli ultimi, i malati psichici, cure eccellenti, come fece San Giovanni di Dio nella Spagna del ‘500. Fare del bene agli ammalti è fare del bene a tutta la società». Concetti ribaditi da fra Jesus Etayo Arrondo, superiore generale dei Fatebenefratelli, accompagnato dal superiore della Provincia Lombardo Veneta, fra Massimo Villa: «L’Ospitalità è prendersi cura degli ultimi della terra – ha detto Etayo -, è un imperativo etico che abbiamo da sempre e che oggi è ancor più necessario, ma è anche un valore essenziale in tutte le religioni che siano al servizio delle persone. In questa società della globalizzazione, della comunicazione e dei movimenti migratori, una società che si consideri umana deve mettere ai primi posti l’ospitalità». (foto: paolo brambilla)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

In Italia pochi pazienti colpiti da patologie valvolari vengono operati con tecniche mininvasive

Posted by fidest press agency su sabato, 17 dicembre 2016

cardiologiaQuesti interventi sono solo 5mila l’anno contro gli oltre 50mila effettuati in Germania. “Questo non è più accettabile – denuncia il prof. Francesco Romeo, Presidente Nazionale della Società Italiana di Cardiologia (SIC) che ha lanciato la campagna ‘One valve, one life’ -. Vogliamo avere la possibilità di estendere a tutti i pazienti, anche quelli ultrasettantacinquenni, la possibilità di fruire di questi interventi percutanei che potrebbero garantire magari altri 10 anni di vita e la cui mortalità è quasi 0. La nostra sanità ha un enorme problema di spesa e di contenimento dei costi, perciò queste metodiche mininvasive non sono praticate in tutte le strutture ospedaliere. Molte direzioni generali italiane tendono a contingentare le risorse per contenere i costi, autorizzando gli interventi solo nei pazienti che hanno controindicazioni assolute all’operazione tradizionale”. La possibilità di intervenire efficacemente su valvola aorta e mitralica per via percutanea è uno degli argomenti al centro del 77° Congresso della SIC che si svolge dal 16 al 19 dicembre nella Capitale. “La SIC vuole, dal congresso di Roma, ribadire il suo no al contingentamento delle risorse in questo ambito – aggiunge Romeo -. L’intervento percutaneo sulla valvola aortica è ormai di routine ed è applicabile anche agli anziani. A volte il cardiochirurgo sceglie di non operare con tecniche tradizionali perché il paziente non supererebbe un intervento in cui deve essere intubato e va utilizzata la circolazione extracorporea. Ma così il malato muore in media entro sei mesi: con un intervento per via percutanea, invece, potrebbe essere salvato”. Prevista anche la presentazione delle nuove linee guida che ‘abbattono’ i valori del colesterolo LDL al limite massimo di 100mg/dl, con le novità in terapia che affiancano l’uso trentennale delle statine.Le nuove linee guida per il trattamento delle dislipidemie hanno una parola d’ordine, abbassare il colesterolo. Le novità sono già state evidenziate nell’ultimo congresso della Società Europea di Cardiologia lo scorso agosto: il solo valore da considerare è quello del colesterolo LDL, che deve essere compreso tra 70 e 100 mg/ml. Gli altri valori fino ad oggi valutati, il colesterolo totale e l’HDL, non rivestono in realtà importanza ai fini della terapia. Se i livelli dell’LDL superano i 100 mg/dl, bisogna modificare il proprio stile di vita, intervenendo sull’alimentazione e aumentando l’esercizio fisico. Quando queste correzioni non sono sufficienti bisogna fare ricorso ai farmaci, in particolare alle statine che sono state la più grande rivoluzione terapeutica degli ultimi 30 anni. Al congresso si parlerà anche di una nuova classe di anticorpi monoclonali, gli anti – PCSK9: agiscono sul recettore che metabolizza il colesterolo, bloccando l’enzima che impedisce all’organismo di eliminare l’LDL. “Sono farmaci costosissimi – considera il prof. Romeo – non ancora erogati dal Sistema Sanitario Nazionale, e per questo sono destinati oggi ai pazienti che non rispondono alle statine, affetti da dislipidemie familiari e genetiche.” Nelle nuove linee guida sarà indicato anche in quali casi è corretto somministrarli.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

MPS: il ‘pasticciaccio brutto’ della Consob. Ma il Governo dov’è?

Posted by fidest press agency su sabato, 17 dicembre 2016

monte dei paschi di sienaLa vicenda della conversione “volontaria” dei piccoli obbligazionisti subordinati MPS in azioni ha raggiunto livelli grotteschi che sfiorano il ridicolo. Apprendiamo da un comunicato pubblicato alle 9:05 di oggi sul sito della banca che dalle ore 9 di oggi è stata riaperta, con il benestare della CONSOB, la possibilità di convertire le obbligazioni subordinate in azioni MPS. La scelta andrebbe fatta fra le ore 9 di questa mattina e le ore 14 di mercoledì prossimo.I documenti pubblicati sul sito della Banca sono decine e decine di pagine piene di correzioni.
Non hanno avuto neppure l’accortezza di pubblicare un documento formattato in modo decente! La CONSOB è riuscita a farsi coprire di ridicolo vietando solo pochi giorni fa di far proporre ai piccoli investitori senza adeguato profilo di rischio l’operazione e rimangiandosi la decisione solo dopo poche ore ricorrendo alla finzione (perché di finzione si tratta) che l’operazione non sarebbe svolta dietro consulenza della banca, ma di spontanea iniziativa del cliente.
Quindi il cliente viene chiamato ed informato dalla banca (quindi sollecitato dalla banca!), ma firma – con il consenso dell’autorità che dovrebbe vigilare sulla correttezza e trasparenza degli intermediari – non solo che ha letto e compreso tutte le informazioni pubblicate (in tre giorni è materialmente impossibile che questo accada), ma perfino la falsità che l’operazione sarebbe fatta di sua spontanea volontà e non dietro consulenza della banca.Una delle cose ridicole di tutta questa operazione sono i tempi.
Sostanzialmente c’è una manciata di ore a disposizione per fare una valutazione estremamente complessa e per la quale – e qui veniamo al ruolo del Governo – manca un’informazione chiave: cosa accade se l’aumento di capitale non va a buon fine?L’unico soggetto che può e deve rispondere a questa domanda è il Governo.Il Governo non può lasciare oltre 40 mila investitori subordinati del Monte dei Paschi a prendere una decisione così delicata senza avere tutte le informazioni disponibili per fare una scelta d’investimento consapevole.
Nel caso in cui non dovesse andare in porto l’operazione (cosa quantomeno probabile), la conversione forzosa prevista da un decreto del Governo che, secondo le voci di stampa, sarebbe già pronto, dovrebbe prevedere una forma di risarcimento.
Come sarà esattamente questa forma di risarcimento?Il Governo deve comunicare queste informazioni adesso, prima che la finestra di “conversione” si chiuda e non dopo, come sembra voglia fare.Già la Consob ha fatto un pasticcio incredibile, chiediamo a gran voce che non ci si metta anche il Governo a prendere in giro i risparmiatori. (Alessandro Pedone Responsabile Aduc per la Tutela del Risparmio)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

da SACE-SIMEST (Gruppo Cdp) e BNP Paribas $ 519 milioni per Prysmian e National Grid

Posted by fidest press agency su sabato, 17 dicembre 2016

Banca europea per gli investimentiSACE e SIMEST (Gruppo Cassa depositi e prestiti) e BNP Paribas Corporate & Institutional Banking (CIB) annunciano la finalizzazione di un finanziamento all’export da $519 milioni in favore di National Grid North America, società del Gruppo National Grid Plc, il principale gestore di reti elettriche e gas in UK, a supporto dei lavori e delle forniture commissionate a Prysmian nell’ambito del progetto internazionale North Sea Link (“NSN Link”).Il progetto, del valore complessivo di €2 miliardi, prevede la realizzazione di un’interconnessione elettrica sottomarina della capacità di 1.400 MW tra Regno Unito e Norvegia che, una volta completata, rappresenterà con i suoi 730 chilometri l’infrastruttura di questo tipo più lunga al mondo. La linea di credito, erogata da BNP Paribas CIB (sole structuring bank e agent) e da un pool di banche internazionali, beneficia dell’intervento delle due società del Gruppo Cdp oggi unite nel Polo italiano per l’export e l’internazionalizzazione: è infatti garantita da SACE al 90% e beneficia del contributo di SIMEST per la stabilizzazione del tasso d’interesse. Si tratta dell’operazione di maggiore importo mai conclusa in questo settore in Europa con la copertura di una società di credito all’esportazione. L’operazione contribuisce in modo significativo alla realizzazione di un progetto infrastrutturale d’importanza strategica per il Regno Unito e la Norvegia, che migliorerà l’efficienza degli impianti di produzione e delle reti di trasmissione di energia elettrica dei due Paesi, consentendo di incrementare la sicurezza delle forniture di elettricità e concorrendo a raggiungere i target nazionali di emissioni (COP21). Con questo intervento Prysmian dimostra di poter offrire alle utilities e grids operator impegnati nella realizzazione di infrastrutture strategiche, le migliori competenze e risorse non solo nell’area tecnica della progettazione, realizzazione ed esecuzione dei Progetti ma anche nelle fasi di approvvigionamento delle risorse finanziarie necessarie.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Poliziotto sparò a rom che tentò di investirlo

Posted by fidest press agency su sabato, 17 dicembre 2016

maccari-cie-kr5Ora sarà processato mentre lo zingaro ha continuato a delinquere “Dover pagare, letteralmente, tutta la vita solo per aver fatto il proprio lavoro è qualcosa che rischia di sovrastare e annegare nello sconforto ogni motivazione, ogni spinta ideale, ogni senso del dovere, di chiunque vesta una divisa. Un Poliziotto che per quindici anni ha svolto i suoi compiti in maniera assolutamente corretta e fedele, e che ha ricevuto un encomio per il suo lavoro, non può vedere spazzata via la sua serenità e marchiata senza pietà la sua carriera per aver tentato di difendere se stesso e gli altri. Sappiamo che le sentenze si rispettano – e questa comunque è solo quella di primo grado -, ma non si può tacere su quanto, nei fatti, tutto ciò sia avvertito da migliaia di tutori dell’ordine come una sconfitta atroce, e come il segno tangibile di una spada di Damocle con cui nessuno, con un po’ di sale in zucca, si sentirebbe di convivere preferendo piuttosto ‘girarsi dall’altra parte al momento giusto’. Non si può sopportare prima di vedersi arrivare addosso un’auto a tutta velocità e poi di vedersi condannare per aver tentato di fermare dei fuggitivi dopo aver rischiato di morire per il proprio lavoro. Oggi, come il giorno che decisero di processare il collega di Torino, gli diciamo che siamo con lui”. Così Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, dopo la notizia della condanna a nove mesi di reclusione e 60mila euro di provvisionale (da pagare in solido con il Ministero dell’interno) inflitta a un poliziotto di 42 anni accusato di lesioni colpose dopo che a Torino, il 15 dicembre del 2013, sparò contro due auto in fuga poi risultate rubate, una delle quali tentò di investirlo, poiché un ladro fu raggiunto da un colpo e ferito. Il poliziotto aveva 15 anni di servizio senza alcuna “macchia” e, anzi, aveva ricevuto un encomio. Per lo stesso fatto il nomade, Megaiver Sulejmanovic di 24 anni, che ha ammesso il furto dell’auto ed è stato accusato anche di resistenza aggravata, è stato condannato a un anno e un mese di reclusione. Il rom, che secondo la ricostruzione del PM subì “la perdita irreversibile dell’uso degli arti inferiori”, ad aprile del 2015 è stato poi fermato ancora alla guida di un’auto senza assicurazione, e nel novembre seguente è stato protagonista di un altro rocambolesco inseguimento, protrattosi per ben 28 chilometri, come accuratamente documentato dalla stampa nazionale. La pubblica accusa, per parte sua, nello scorso gennaio ha chiesto di processare il Poliziotto che avrebbe “agito con imprudenza e imperizia” poiché avrebbe “indirizzato i colpi in rapida successione su bersagli di ridotte dimensioni (i pneumatici) in repentino allontanamento ed in direzione obliqua rispetto alla sua posizione di tiro”, con l’aggravante di “aver agito nonostante la previsione dell’evento dal momento che le condizioni sopra descritte (orario notturno, illuminazione insufficiente) rendevano probabile il verificarsi del ferimento di qualcuno degli occupanti dei veicoli”. “Abbiamo detto allora e ribadiamo adesso che queste accuse rasentano l’incredibile. Non è stato il collega a scegliere di farsi quasi investire in piena notte – insiste Maccari -, tentare di fermare un’auto in fuga, sparare agli pneumatici, sembra uno scherzo di pessimo gusto ma davvero si contesta ai poliziotti di fare ciò per cui vanno in strada. Ma la risposta egualmente severa di uno Stato talmente intransigente da pretendere che fermiamo le auto che ci vogliono investire a mani nude dov’è quando si tratta di punire chi ci vuole ammazzare? Quale credibilità può mai avere un sistema che condanna un Poliziotto dalla carriera encomiabile a versare il proprio stipendio a vita solo per aver tentato di fermare un delinquente che, per tutta risposta, dopo aver subito questi danni ‘così gravi’ continua ad andare in giro continuando imperterrito a compiere allegramente i suoi crimini preferiti”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »