Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 175

Capodanno con colazione al Museo MAEC di Cortona

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 dicembre 2016

cortonaCortona Arezzo. Il MAEC, Museo dell’Accademia Etrusca e della Città di Cortona (AR), propone per la mattina di Capodanno la tradizionale “Colazione al Museo”, giunta alla sua nona edizione. Un evento di successo ideato ed organizzato da Terretrusche con il prezioso sostegno di oltre 20 operatori aderenti alla rete degli “Amici del Maec”, la straordinaria partecipazione di alcuni rappresentanti dell’associazione Cuochi Arezzo e di ospiti speciali della Valdichiana Aretina e Senese. Il Museo di Cortona ritiene fondamentale rimanere aperto il giorno di Capodanno, quando la maggior parte dei musei – anche nazionali – resta chiuso, per dar vita a un’iniziativa di livello tale da attirare da ogni parte d’Italia visitatori che scelgono di passare le vacanze di fine anno nella cittadina etrusca anche per partecipare all’evento. Negli anni la “Colazione al Museo” è divenuta ormai un appuntamento atteso dagli amanti del buon gusto e del buon vivere: l’occasione per degustare in un ambiente unico e raffinato le eccellenze del territorio, per far colazione con prodotti rinomati, per scambiarsi gli auguri nelle sale del magnifico palazzo Casali, sede del Museo dell’Accademia Etrusca e della Città di Cortona, di fatto uno dei musei archeologici più importanti della Toscana che custodisce tesori unici quali il lampadario Etrusco, la Tabula Cortonensis, la Musa Polimnia, il Tempietto Ginori, e famose opere del cortonese Gino Severini, al quale è dedicata la collaterale aperta fino al 5 Febbraio 2017. Tema di questa edizione: L’Eleganza, L’Eccellenza, il Benessere. Le sale del MAEC saranno elegantemente allestite con bei tovagliati, raffinate composizioni e importanti candelabri; le tavole riccamente imbandite coi prelibati prodotti enogastronomici che caratterizzano Toscana. La mattina di Capodanno le eccellenze toscane verranno proposte tutte insieme in degustazione per un incredibile brunch di Capodanno: la Chianina, la Cinta senese, il Tartufo Bianco delle Crete Senesi, il Pecorino DOP; la Finocchiona DOP, il Pane Toscano DOP, l’alta Pasticceria con cornetti caldi e torte del buon augurio, i grandi Vini di Cortona con la strada dei Vini, la Caffetteria Pascucci, Latte e prodotti Mukki dei migliori allevamenti Toscani. Obiettivo non secondario della “Colazione al Museo”, dunque, è dunque quello di divulgare la conoscenza dei prodotti regionali di qualità e favorire lo sviluppo di relazioni tra produzione, distribuzione al dettaglio e filiera corta. Segno evidente del rapporto che il Museo ha consolidato nel tempo con il territorio è la partecipazione attiva degli operatori economici aderenti alla rete “Amici del MAEC”, attraverso la degustazione delle proprie specialità gastronomiche. Il successo di questa iniziativa è dovuto proprio alla capacità di fare rete tra la valorizzazione del territorio, i beni culturali, le eccellenze enogastronomiche ed artigianali. Novità dell’edizione 2017 è l’apertura al benessere inteso come benefici per la salute che a tavola non possono prescindere dall’attenzione alla scelta e alla lavorazione di alimenti di qualità, locali e di stagione; la partecipazione della “Banda dei Piccoli Chef”, della Lega Italiana per la Lotta Contro i Tumori sezione provinciale di Arezzo, di Coldiretti Arezzo e della dietologo Dott.ssa Barbara Lapini proporranno a tal fine Centrifughe ed Estratti di verdure a Km zero. In occasione della nona edizione della “Colazione al Museo”, il MAEC esporrà in esclusiva due antichi documenti legati al vescovo cortonese Giovanni Sernini e alla sua famiglia: 1- La preziosa pergamena contente la Bolla dell’imperatore Massimiliano d’Asburgo per la concessione del diploma di Conte Palatino e di Nobile del Sacro Romano Impero a Giovanni Sernini a seguito del suo impegno, nel 1518, come legato pontificio in Germania nella mediazione con il mondo nordico influenzato dallo scisma di Lutero. La pergamena, insieme al grande sigillo imperiale che l’accompagnava, è stata donata da Marcella Sernini Cucciatti all’Accademia Etrusca di Cortona la scorsa estate. 2- Il libro d’oro del Patriziato di Cortona con lo stemma della nobile famiglia dei Sernini Cucciatti. Visto il successo riscosso nella scorsa edizione, anche l’1 di gennaio 2017 sarà riproposta in esclusiva la visita guidata all’antica “Biblioteca dell’Accademia Etrusca”, normalmente chiusa al pubblico. Alle ore 11,30 le sale saranno pervase dalla magia del Gospel con l’intervento del coro Serenity Singers, a cui seguirà l’ormai consueto taglio della Torta Maec. Un occasione unica per iniziare il nuovo anno in eleganza, degustando le eccellenze del territorio in un ambiente unico e raffinato, Ingresso Intero euro 15,00, Ridotto euro 7,00. (foto. cortona)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: