Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 63

Gli inventori IBM nel 2016 hanno battuto il record con più di 8.000 brevetti

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 gennaio 2017

ibmArmonk, N.Y. IBM ha annunciato di aver battuto con 8.088 brevetti il record 2016 negli USA, segnando per il 24° anno consecutivo la sua leadership nell’ambito dell’innovazione. I brevetti di IBM dell’anno appena trascorso comprendono una vasta gamma di invenzioni nel campo dell’Intelligenza Artificiale e del cognitive computing, della salute, del cloud, della sicurezza informatica e in altre aree di crescita strategiche per l’azienda.Agli inventori IBM sono stati assegnati più di 22 brevetti al giorno, consentendo alla società di essere la prima a ottenerne più di 8.000 nel solo 2016. I ricercatori IBM, gli ingegneri e i progettisti hanno generato più di 2.000 invenzioni nell’ambito dell’Intelligenza Artificiale, del cognitive computing e del cloud. “Continuare ad essere leader a livello mondiale nel campo dell’innovazione per 24 anni consecutivi non avviene per caso. L’impegno di IBM nella ricerca rimane ineguagliato e si riflette nel nuovo record di quest’anno, che supera per la prima volta la barriera degli 8.000 brevetti”, ha detto Ginni Rometty, IBM chairman, presidente e CEO. “Siamo molto orgogliosi del contributo che i nostri inventori portano al settore delle scienze e della tecnologia, guidando il progresso di imprese e società e aprendo la strada alla nuova era del business cognitivo”.
I ricercatori di IBM hanno anche brevettato invenzioni che aiuteranno a fare passi avanti nel settore della sanità cognitiva. Per esempio:
• L’uso di immagini per meglio valutare la salute del cuore
• Un apparecchio acustico personalizzato per soddisfare esigenze specifiche
• Un drone per effettuare le pulizie negli ospedali, nei reparti produttivi e nei campi agricoli
• Utilizzo del Machine Learning per arrivare a risposte più aderenti alla realtà
• Pianificare il percorso di viaggio migliore a seconda dello stato d’animo del viaggiatore
• Il Cloud cognitivo per le tue app: il Cloud Computing consente resilienza e disponibilità di risorse per le applicazioni
• Rilevare e isolare preventivamente intrusioni nella reti di applicazioni in cloud
• Gestione delle comunicazioni in entrata per prevenire il phishing e la diffusione di contenuti dannosi (foto: patents)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: